Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Svelato l'algoritmo per le fasi B e C

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente
AutoreMessaggio
Fantaman



Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Dom Ago 16, 2015 7:08 pm

Promemoria primo messaggio :

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:10 pm

MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Royalstefano, nella fase C non ci sono quote suddivise per classi di concorso. Quindi direi, con ragionevole certezza, che siccome le domande sono meno del totale dei posti, saranno assunti tutti.

Come diceva qui un utente che mi pare si chiami Francesco Russo, nel piano della Buona Scuola si è sempre un po' glissato sul fatto che il numero delle assunzioni previste (102mila e rotti)  corrispondeva quasi esattamente al numero delle persone presenti nelle graduatorie, probabilmente perché molti avrebbero detto "ecco, il solito provvedimento assistenziale per assumere gente nella pubblica amministrazione anche dove non serve"; si è preferito parlare di potenziamento dell'offerta formativa e mettere l'accento su altri aspetti.
D'altro canto, sindacati e opposizioni hanno spesso falsificato deliberatamente i numeri, per dare l'impressione che il piano di assunzioni fosse più o meno una bufala e che tantissimi precari sarebbero rimasti fuori ...
Ti faccio un es pratico: ed fisica superiori, 0 posti fase b o forse 10 in tutta Italia, si va alla C. Metti 1000 di potenziamento su tutto il territorio nazionale, di cui 30 a Ct, 30 pa, 50 Milano ecc. Metti Hanno prodotto domanda 2000 (magari!). Franco di Ct con 200 punti e la preferenza punteggio puro è sicuro di essere assunto se non a Ct lo sarà a Milano anche se l'ha indicata come ultima  perchè rientra col suo punteggio nei mille del potenziamento. Col metodo campione invece, se per franco non c'è posto a Ct ovvero la sua prima scelta, potrebbe essere scartato dappertutto, da Pino a Palermo con 42 punti, da Loris a milano con 50 punti che hanno indicato pa e mi come prima scelta. E così via in tutte le altre province.

Questo esempio non funziona e quello che chiami metodo Campione non è il metodo descritto da Campione. Prima si decide chi rientra tra i posti disponibili a livello nazionale. Poi si decide come assegnarae i posti disponibili. Se Franco, Pino e Loris rientrano avranno sicuramente un posto, il problema è capire dove. Ma il tuo esempio non è sufficientemente ricco di particolari per permettere di capirlo, senza contare che sono in ballo almeno due ipotesi di allocazione dei posti disponibili. Trovi esempi migliori nei post precedenti.
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non con quello del punteggio?
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:13 pm

haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
kuky78 ha scritto:
quello che voglio dire è....in assenza di certezze che nessuno ha, non contestare le opinioni degli altri (tra parentesi legittime in consoiderazioni delle dichiarazioni fatte e delle faq scritte)....anche perchè io non metterei mai la mano sul fuoco che verrà applicato il criterio descritto nella legge....

Io invece sono certo che verrò applicato il criterio descritto dalla legge. Il problema è che il criterio descritto dalla legge è troppo generico e ci sono diverse applicazioni del criterio compatibili con quella descrizione.
Mah....oltre che una questione tecnica ed informatica, c'è anche un problema politico...razionalmente un sistema con una unica graduatoria nazionale produce un numero di mobilità molto superiore ad un sistema che prima piazza quelli più vicini alla propria residenza e poi colloca gli esclusi e li inserisce dove mancano gli insegnanti.... si presume che chi ha messo in campo tale procedura voglia che la larghissima parte di quelli che vi partecipano alla fine trovino soddisfazione lavorativa e personale e che chi non abbia partecipato poi si dolga di non aver sfruttato una occasione anzichè rallegrarsi di non aver presentato la domanda....

se vuoi raccogliere il consenso non basta dare un lavoro, ma fare in modo che questo sia percepito come una scelta dolorosa non ti porti voti...se dovessimo ragionare da politici...perchè, alla fine, un campano o un siciliano lo può pure mettere in conto di cambiare regione se vuole lavorare anzichè rimanere disoccupato, ma quando a trasferisi sono insegnanti che nella loro regione hanno disponibilità di cattedre e che sono costretti giocoforza a farlo per continuare a lavorare...stai sicuro che questi poi non ti votano più davvero....perchè hai peggiorato la loro vita, non l'hai migliorata solo perchè sono a tempo indeterminato...

Poi..sono politici..se vogliono perdere almeno i voti di 70 000 famiglie sono liberissimi di suicirdarsi politicamente...

Sono considerazioni condivisibili. L'unico problema parrebbe essere che assicurare la migliore allocazione dei posti dal punto di vista delle preferenze provinciali espresse può significare in alcuni casi mettere in secondo piano le preferenze espresse da chi ha un punteggio maggiore rispetto a quelle espresse da chi ha un punteggio minore (pur nel rispetto del vincolo che, a livello nazionale, mai nessuno con punteggio minore verrà assunto a scapito di chi ha un punteggio maggiore). Ma non si tratterebbe certo di un problema insuperabile e forse non si tratta affatto di un problema.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:18 pm

haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
kuky78 ha scritto:
quello che voglio dire è....in assenza di certezze che nessuno ha, non contestare le opinioni degli altri (tra parentesi legittime in consoiderazioni delle dichiarazioni fatte e delle faq scritte)....anche perchè io non metterei mai la mano sul fuoco che verrà applicato il criterio descritto nella legge....

Io invece sono certo che verrò applicato il criterio descritto dalla legge. Il problema è che il criterio descritto dalla legge è troppo generico e ci sono diverse applicazioni del criterio compatibili con quella descrizione.
Mah....oltre che una questione tecnica ed informatica, c'è anche un problema politico...razionalmente un sistema con una unica graduatoria nazionale produce un numero di mobilità molto superiore ad un sistema che prima piazza quelli più vicini alla propria residenza e poi colloca gli esclusi e li inserisce dove mancano gli insegnanti.... si presume che chi ha messo in campo tale procedura voglia che la larghissima parte di quelli che vi partecipano alla fine trovino soddisfazione lavorativa e personale e che chi non abbia partecipato poi si dolga di non aver sfruttato una occasione anzichè rallegrarsi di non aver presentato la domanda....

se vuoi raccogliere il consenso non basta dare un lavoro, ma fare in modo che questo sia percepito come una scelta dolorosa non ti porti voti...se dovessimo ragionare da politici...perchè, alla fine, un campano o un siciliano lo può pure mettere in conto di cambiare regione se vuole lavorare anzichè rimanere disoccupato, ma quando a trasferisi sono insegnanti che nella loro regione hanno disponibilità di cattedre e che sono costretti giocoforza a farlo per continuare a lavorare...stai sicuro che questi poi non ti votano più davvero....perchè hai peggiorato la loro vita, non l'hai migliorata solo perchè sono a tempo indeterminato...

Poi..sono politici..se vogliono perdere almeno i voti di 70 000 famiglie sono liberissimi di suicirdarsi politicamente...
Allora.
Convieni, haran, che se usano il criterio della prima provincia entrano in ruolo delle persone, non necessariamente quelle con più punti, ma solo chi ha la fortuna di scegliere la provincia migliore, e se usano il criterio del punteggio, il ruolo va in ordine di punteggio, indipendentemente dalla prima provincia scelta?
Detto questo, ti invito a riflettere che le assegnazioni della provincia che farà questo misterioso algoritmo, stabilito un metodo o l'altro, sono TOTALMENTE ininfluenti.
QUesto perché tutti avranno nomina solo giuridica nel posto, in quanto le supplenze vengono assegnate prima dei ruoli.
TUTTI i neoassunti saranno soggetti a mobilità, e subordinatamente a chi è entrato di ruolo negli anni passati, poi ci saranno le ap, quiindi anche se a novembre ti assegnano , che so, Bari, a giugno Bari potrebbe tranquillamente essere diventato Lucca. QUindi il senso dell'algoritmo, che sia priorità punteggio o provincia, è solo quello di stabilire chi verrà assunto e chi no.
Con la mobilità tutto sarà di nuovo stravolto, piaccia o no, sarebbe bene che chi ha fatto domanda fosse consapevole di questo.
Quindi torno alle mie osservazioni: se in realtà la provincia che assegnerà l'algoritmo sarà sostanzialmente virtuale, che senso avrebbe creare un algoritmo che dà la priorità alla scelta della provincia, per ASSUMERE, e non al punteggio? Aprirebbe solamente degli inutili contenziosi, da parte di chi ha più punti e si vede scavalcato da chi ha scelto meglio la provincia.

Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:21 pm

royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi rispetto alla distribuzione dei posti, non rispetto a chi riceverà la proposta di assunzione (saranno sempre gli stessi).


Ultima modifica di MWM il Lun Ago 17, 2015 1:27 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:24 pm

dubitoergosum ha scritto:
Allora.
Convieni, haran, che se usano il criterio della prima provincia entrano in ruolo delle persone, non necessariamente quelle con più punti, ma solo chi ha la fortuna di scegliere la provincia migliore, e se usano il criterio del punteggio, il ruolo va in ordine di punteggio, indipendentemente dalla prima provincia scelta?

Non sono haran, ma comunque non convengo e ho già spiegato il perché sopra.


Citazione :
Detto questo, ti invito a riflettere che le assegnazioni della provincia che farà questo misterioso algoritmo, stabilito un metodo o l'altro, sono TOTALMENTE ininfluenti.
QUesto perché tutti avranno nomina solo giuridica nel posto, in quanto le supplenze vengono assegnate prima dei ruoli.
TUTTI i neoassunti saranno soggetti a mobilità, e subordinatamente a chi è entrato di ruolo negli anni passati, poi ci saranno le ap, quiindi anche se a novembre ti assegnano , che so, Bari, a giugno Bari potrebbe tranquillamente essere diventato Lucca. QUindi il senso dell'algoritmo, che sia priorità punteggio o provincia, è solo quello di stabilire chi verrà assunto e chi no.
Con la mobilità tutto sarà di nuovo stravolto, piaccia o no, sarebbe bene che chi ha fatto domanda fosse consapevole di questo.
Quindi torno alle mie osservazioni: se in realtà la provincia che assegnerà l'algoritmo sarà sostanzialmente virtuale, che senso avrebbe creare un algoritmo che dà la priorità alla scelta della provincia, per ASSUMERE, e non al punteggio? Aprirebbe solamente degli inutili contenziosi, da parte di chi ha più punti e si vede scavalcato da chi ha scelto meglio la provincia.

Appurato che non ci sarebbe alcun contenzioso del tipo da te previsto e considerato che presumibilmente non tutti i destinatari di proposta di assunzione riusciranno ad avere un incarico al 30/06, il senso sarebbe di limitare quanto più possibile i depennamenti per rinuncia e la mobilità e di preservare una certa continuità didattica.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:30 pm

MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:34 pm

royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

La tua 107? io sapevo esistesse solo la 104....
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:38 pm

No, esiste le Legge 107 che dovresti conoscere.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:41 pm

gugu ha scritto:
No, esiste le Legge 107 che dovresti conoscere.

no sa com'è visto che ci si ostina a interpretarla a modo proprio, pensavo fosse una legge specifica dedicata a lei. Non è che ripetendo sempre la stessa cosa poi questa diventa verità, eh?....
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:44 pm

dubitoergosum ha scritto:
haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
kuky78 ha scritto:
quello che voglio dire è....in assenza di certezze che nessuno ha, non contestare le opinioni degli altri (tra parentesi legittime in consoiderazioni delle dichiarazioni fatte e delle faq scritte)....anche perchè io non metterei mai la mano sul fuoco che verrà applicato il criterio descritto nella legge....

Io invece sono certo che verrò applicato il criterio descritto dalla legge. Il problema è che il criterio descritto dalla legge è troppo generico e ci sono diverse applicazioni del criterio compatibili con quella descrizione.
Mah....oltre che una questione tecnica ed informatica, c'è anche un problema politico...razionalmente un sistema con una unica graduatoria nazionale produce un numero di mobilità molto superiore ad un sistema che prima piazza quelli più vicini alla propria residenza e poi colloca gli esclusi e li inserisce dove mancano gli insegnanti.... si presume che chi ha messo in campo tale procedura voglia che la larghissima parte di quelli che vi partecipano alla fine trovino soddisfazione lavorativa e personale e che chi non abbia partecipato poi si dolga di non aver sfruttato una occasione anzichè rallegrarsi di non aver presentato la domanda....

se vuoi raccogliere il consenso non basta dare un lavoro, ma fare in modo che questo sia percepito come una scelta dolorosa non ti porti voti...se dovessimo ragionare da politici...perchè, alla fine, un campano o un siciliano lo può pure mettere in conto di cambiare regione se vuole lavorare anzichè rimanere disoccupato, ma quando a trasferisi sono insegnanti che nella loro regione hanno disponibilità di cattedre e che sono costretti giocoforza a farlo per continuare a lavorare...stai sicuro che questi poi non ti votano più davvero....perchè hai peggiorato la loro vita, non l'hai migliorata solo perchè sono a tempo indeterminato...

Poi..sono politici..se vogliono perdere almeno i voti di 70 000 famiglie sono liberissimi di suicirdarsi politicamente...
Allora.
Convieni, haran, che se usano il criterio della prima provincia entrano in ruolo delle persone, non necessariamente quelle con più punti, ma solo chi ha la fortuna di scegliere la provincia migliore, e se usano il criterio del punteggio, il ruolo va in ordine di punteggio, indipendentemente dalla prima provincia scelta?
Detto questo, ti invito a riflettere che le assegnazioni della provincia che farà questo misterioso algoritmo, stabilito un metodo o l'altro, sono TOTALMENTE ininfluenti.
QUesto perché tutti avranno nomina solo giuridica nel posto, in quanto le supplenze vengono assegnate prima dei ruoli.
TUTTI i neoassunti saranno soggetti a mobilità, e subordinatamente a chi è entrato di ruolo negli anni passati, poi ci saranno le ap, quiindi anche se a novembre ti assegnano , che so, Bari, a giugno Bari potrebbe tranquillamente essere diventato Lucca. QUindi il senso dell'algoritmo, che sia priorità punteggio o provincia, è solo quello di stabilire chi verrà assunto e chi no.
Con la mobilità tutto sarà di nuovo stravolto, piaccia o no, sarebbe bene che chi ha fatto domanda fosse consapevole di questo.
Quindi torno alle mie osservazioni: se in realtà la provincia che assegnerà l'algoritmo sarà sostanzialmente virtuale, che senso avrebbe creare un algoritmo che dà la priorità alla scelta della provincia, per ASSUMERE, e non al punteggio? Aprirebbe solamente degli inutili contenziosi, da parte di chi ha più punti e si vede scavalcato da chi ha scelto meglio la provincia.

vero sulla mobilità...anche se non credo che avremo incredibili stravolgimenti...le cattedre vuote al nord dovranno comunque riempirle
ma oggi se sei in una gae di una provincia avviene che puoi essere assunto a lucca con 80 punti e non esserlo a viterbo con 100....e non per questo puoi chiedere di essere assunto a lucca

il criterio del punteggio deve essere contestualizzato: in sede di scelta della provincia il candidato decide dove vuole spendere il proprio punteggio, il punteggio ti dovrebbe dare priorità di assunzione in relazione alle priorità di scelta che tu hai espresso. Di fatto ci saranno 100 graduatorie per le prime scelte e ciò che rimarrà verrà distribuito in base al punteggio...con priorità di assunzione a chi avrà ovviamente un punteggio più alto, viceversa sarebbe follia pura...avremmo persone collocate random con attribuzioni alla 20esima scelta a chi ha un punteggio maggiore e alla 100esima a chi ha un punteggio inferiore...nessuno dei due sarebbe comunque soddisfatto..visto che, in ogni caso, la migliore scelta possibile è la prima. Dalla seconda in poi è chiaro che chi ha maggiore punteggio ha anche maggiori possibilità di assunzione...ma, in questo caso, parliamo di numeri che consentirebbero l'assunzione di tutti....perchè stravolgere quindi la vita di tutte e 70000 le famiglie??
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:44 pm

royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

Non condivido la tua opinione. Mi pare che entrambe le ipotesi siano perfettamente compatibili con il testo della legge 107 senza alcuna forzatura interpretativa.
La seconda ipotesi è anche più naturalmente compatibile con la faq e le varie dichiarazioni. Ma concordo con te che, dal punto di vista strettamente giuridico, ciò è del tutto irrilevante.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:51 pm

haranbanjo ha scritto:
vero sulla mobilità...anche se non credo che avremo incredibili stravolgimenti...le cattedre vuote al nord dovranno comunque riempirle
ma oggi se sei in una gae di una provincia avviene che puoi essere assunto a lucca con 80 punti e non esserlo a viterbo con 100....e non per questo puoi chiedere di essere assunto a lucca

il criterio del punteggio deve essere contestualizzato: in sede di scelta della provincia il candidato decide dove vuole spendere il proprio punteggio, il punteggio ti dovrebbe dare priorità di assunzione in relazione alle priorità di scelta che tu hai espresso. Di fatto ci saranno 100 graduatorie per le prime scelte e ciò che rimarrà verrà distribuito in base al punteggio...con priorità di assunzione a chi avrà ovviamente un punteggio più alto, viceversa sarebbe follia pura...avremmo persone collocate random con attribuzioni alla 20esima scelta a chi ha un punteggio maggiore e alla 100esima a chi ha un punteggio inferiore...nessuno dei due sarebbe comunque soddisfatto..visto che, in ogni caso, la migliore scelta possibile è la prima. Dalla seconda in poi è chiaro che chi ha maggiore punteggio ha anche maggiori possibilità di assunzione...ma, in questo caso, parliamo di numeri che consentirebbero l'assunzione di tutti....perchè stravolgere quindi la vita di tutte e 70000 le famiglie??

Concordo sull'estrema ragionevolezza di questa soluzione. Tuttavia, ho serie difficoltà a leggere un simile meccanismo nel testo di legge, visto che questo pare prevedere un meccanismo unico e uniforme rispetto alle varie preferenze provinciali e non una distinzione netta tra prima provincia ed altre province. In altri termini, se le cose stessero come tu proponi, credo che la legge avrebbe dovuto essere esplicita sulla distinzione tra prima e altre province nell'ordine delle preferenze. Ma nel testo non si trova nulla di tutto ciò.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:52 pm

Notizia in linea col thread.
Come sospettavamo...
Non solo è una Mission Impossible, ma dietro tutto quanto c'è il sindacato!

http://www.1nowvideo.com/video/9557034e8e8dd

NB: Se l'intero film non vi aggrada, prestate almeno attenzione ai primi due minuti.
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:53 pm

MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

Non condivido la tua opinione. Mi pare che entrambe le ipotesi siano perfettamente compatibili con il testo della legge 107 senza alcuna forzatura interpretativa.
La seconda ipotesi è anche più naturalmente compatibile con la faq e le varie dichiarazioni. Ma concordo con te che, dal punto di vista strettamente giuridico, ciò è del tutto irrilevante.

la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio
Tornare in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1259
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 1:54 pm

Già 8 pagine? Se la situazione non fosse tragica, ci sarebbe da sbudellarsi dalle risate...
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:04 pm

Visto che la prima provincia non vale nulla, io avrei fatto per tutti gli assunti in fase B e C una domanda in bianco.
"Vuoi essere assunto ovunque? Sì.
Bene ora mettiti qui a disposizione poi ti dico quanti posti ho in Italia e se arrivo a te che hai fatto domanda.
L'anno prossimo con comodo chiedi delle sedi. Se ci sono bene, altrimenti ti mando dove capita e cari saluti".

Sarebbe stato molto più leale.
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:05 pm

MWM ha scritto:
haranbanjo ha scritto:
vero sulla mobilità...anche se non credo che avremo incredibili stravolgimenti...le cattedre vuote al nord dovranno comunque riempirle
ma oggi se sei in una gae di una provincia avviene che puoi essere assunto a lucca con 80 punti e non esserlo a viterbo con 100....e non per questo puoi chiedere di essere assunto a lucca

il criterio del punteggio deve essere contestualizzato: in sede di scelta della provincia il candidato decide dove vuole spendere il proprio punteggio, il punteggio ti dovrebbe dare priorità di assunzione in relazione alle priorità di scelta che tu hai espresso. Di fatto ci saranno 100 graduatorie per le prime scelte e ciò che rimarrà verrà distribuito in base al punteggio...con priorità di assunzione a chi avrà ovviamente un punteggio più alto, viceversa sarebbe follia pura...avremmo persone collocate random con attribuzioni alla 20esima scelta a chi ha un punteggio maggiore e alla 100esima a chi ha un punteggio inferiore...nessuno dei due sarebbe comunque soddisfatto..visto che, in ogni caso, la migliore scelta possibile è la prima. Dalla seconda in poi è chiaro che chi ha maggiore punteggio ha anche maggiori possibilità di assunzione...ma, in questo caso, parliamo di numeri che consentirebbero l'assunzione di tutti....perchè stravolgere quindi la vita di tutte e 70000 le famiglie??

Concordo sull'estrema ragionevolezza di questa soluzione. Tuttavia, ho serie difficoltà a leggere un simile meccanismo nel testo di legge, visto che questo pare prevedere un meccanismo unico e uniforme rispetto alle varie preferenze provinciali e non una distinzione netta tra prima provincia ed altre province. In altri termini, se le cose stessero come tu proponi, credo che la legge avrebbe dovuto essere esplicita sulla distinzione tra prima e altre province nell'ordine delle preferenze. Ma nel testo non si trova nulla di tutto ciò.

...mah bruschi sosteneva questo...ma più semplicemente il computer potrebbe seguire lo stesso criterio di composizione sulle province seguenti rispetto scelta... anche se molte potrebbero essere già esaurite in sede di prima scelta....

In sostanza il software compone le graduatorie partendo dalle province e riempendo le graduatorie in funzione della prima scelta di quella provincia, cancellando contestualmente dal totale i candidati già assegnati. Se non completa la graduatoria attinge alle seconde scelte partendo da quelli col punteggio più alto e via dicendo finchè non completa l'assegnazione di tutte le province partendo dai fabbisogni di potenziamento di ciascun territorio.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:08 pm

haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

Non condivido la tua opinione. Mi pare che entrambe le ipotesi siano perfettamente compatibili con il testo della legge 107 senza alcuna forzatura interpretativa.
La seconda ipotesi è anche più naturalmente compatibile con la faq e le varie dichiarazioni. Ma concordo con te che, dal punto di vista strettamente giuridico, ciò è del tutto irrilevante.

la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio

il problema è che alcuni, quasi sempre poi con l'aggravante di non avere nessuna competenza in materia, credono di mettersi li a interpretare le leggi come vogliono. Ci sono le interpretazioni e devono essere fatte dagli organi competenti, in primo luogo dal Miur che applica la legge, e la faq 22 è appunto l'interpretazione. Il resto sono chiacchiere da bar,...
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:11 pm

gugu ha scritto:
Visto che la prima provincia non vale nulla, io avrei fatto per tutti gli assunti in fase B e C una domanda in bianco.
"Vuoi essere assunto ovunque? Sì.
Bene ora mettiti qui a disposizione poi ti dico quanti posti ho in Italia e se arrivo a te che hai fatto domanda.
L'anno prossimo con comodo chiedi delle sedi. Se ci sono bene, altrimenti ti mando dove capita e cari saluti".

Sarebbe stato molto più leale.
nel paradosso questa tua affermazione avvalora il senso della valenza della scelta della prima provincia e del dare una priorità di scelta...

detto questo, in molti casi la prima scelta o almeno le prime due o tre è sempre quella più vicina agli affetti o agli interessi...sul resto se ti assumono e ti mandano in una provincia o in un'altra cambia poco....sempre lontano sei....
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:15 pm

spillo16 ha scritto:
haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

Non condivido la tua opinione. Mi pare che entrambe le ipotesi siano perfettamente compatibili con il testo della legge 107 senza alcuna forzatura interpretativa.
La seconda ipotesi è anche più naturalmente compatibile con la faq e le varie dichiarazioni. Ma concordo con te che, dal punto di vista strettamente giuridico, ciò è del tutto irrilevante.

la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio

il problema è che alcuni, quasi sempre poi con l'aggravante di non avere nessuna competenza in materia, credono di mettersi li a interpretare le leggi come vogliono. Ci sono le interpretazioni e devono essere fatte dagli organi competenti, in primo luogo dal Miur che applica la legge, e la faq 22 è appunto l'interpretazione. Il resto sono chiacchiere da bar,...
Dunque te che conosci la materia hai delle attenuanti nelle tue interpretazioni. Allora state sereni 71mila e rotti.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:16 pm

haranbanjo ha scritto:
la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio

Credo che per un'interpretazione autentica di una legge si richieda qualcosa di più che la semplice risposta ad una faq - ma ammetto senza indugi che non ho preparazione specifica al riguardo.


Ultima modifica di MWM il Lun Ago 17, 2015 2:19 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:18 pm

spillo16 ha scritto:
haranbanjo ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
MWM ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Come decidi prima chi entra tra i posti disponibili a livello nazionale? 3000 domande, prendi solo i 1000 disponibili? E con quale criterio se non  con quello del punteggio?

Lo decido senz'altro con il criterio del punteggio a livello nazionale in base ai posti disponibili a livello nazionale. Il problema sorge dopo: con quale criterio distribuisci ora i posti disponibili tra i candidati così individuati? Ancora secondo l'ordine di punteggio assoluto a livello nazionale e poi in base alle preferenze provinciali espresse da ognuno, oppure secondo le preferenze espresse e poi in base al punteggio relativo alle diverse graduatorie provinciali così costituite? I due sistemi hanno esiti diversi.
Ritengo che la 107 dia un orientamento preciso. Non so se un giudice possa far passare per buona una faq piuttosto che una legge.

Non condivido la tua opinione. Mi pare che entrambe le ipotesi siano perfettamente compatibili con il testo della legge 107 senza alcuna forzatura interpretativa.
La seconda ipotesi è anche più naturalmente compatibile con la faq e le varie dichiarazioni. Ma concordo con te che, dal punto di vista strettamente giuridico, ciò è del tutto irrilevante.

la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio

il problema è che alcuni, quasi sempre poi con l'aggravante di non avere nessuna competenza in materia, credono di mettersi li a interpretare le leggi come vogliono. Ci sono le interpretazioni e devono essere fatte dagli organi competenti, in primo luogo dal Miur che applica la legge, e la faq 22 è appunto l'interpretazione. Il resto sono chiacchiere da bar,...
guarda..io ho fatto l'insegnante per un periodo della mia vita, ma mi occupo di altro all'interno della PA..seguo queste vicende per questioni familiari ed affettive che mi toccano da vicino per impossibilità degli interessati di farlo direttamente.... non mi è mai capitato che una pubblica amministrazione non seguisse l'interpretazione ufficiale data dall'organismo preposto con una circolare o con una faq pubblicata sul sito istituzionale...su come tecnicamente vogliano operare a livello di algoritmo e di software non saprei, ma le modalità operative legate alla priorità di scelta sono chiare nelle faq ministeriali...
Tornare in alto Andare in basso
haranbanjo



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:23 pm

MWM ha scritto:
haranbanjo ha scritto:
la legge è compatibile con entrambe le interpretazioni...ma è stato lo stesso miur a dare l'interpretazione corretta con la propria faq...così facendo, se rifiutassi l'assunzione ad agrigento in relazione al fatto che la mia domanda di assunzione era stata inviata dopo aver seguito il criterio interpretativo adottato dal miur con la faq 22, potrei pure impugnare una mia eventuale cancellazione dalla gae se non fosse stata soddisfatta la mia prima scelta connessa al punteggio

Credo che per un'interpretazione autentica di una legge si richieda qualcosa di più che la semplice risposta ad una faq - ma ammetto senza indugi che non ho preparazione specifica al riguardo.

serve per caso un pronunciamento della corte costituzionale??
la faq ha lo stesso valore di un parere o, se vogliamo, di una circolare
è una informazione pubblicata su un sito istituzionale ufficiale da parte di amministrazioni pubbliche preposte alla emanazione di atti conseguenti ad una legge. La stessa amministrazione potrebbe procedere ora con un criterio interpretativo diverso da quello pubblicamente dichiarato sul proprio sito istituzionale??
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:23 pm

Ci vogliono criteri oggettivi nella scelta di uba provincia non basta avere la residenza, quale criterio oggettivo migliore del punteggio?
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: Svelato l'algoritmo per le fasi B e C   Lun Ago 17, 2015 2:25 pm

A tutti piacerebbe lavorare dove si risiede ma non sarà così
Tornare in alto Andare in basso
 
Svelato l'algoritmo per le fasi B e C
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 15Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente
 Argomenti simili
-
» applicazione glitter!!!! HELP!!!!!!!!!!!!
» I metodi "naturali": l'osservazione del muco cervicale o metodo Billings
» ciclo sempre in ritardo
» Quale pennello è meglio usare per le diverse fasi?
» endometrio nelle varie fasi del ciclo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: