Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Questa poi?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
circo



Messaggi : 2855
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Questa poi?   Gio Ago 20, 2015 10:01 am

Promemoria primo messaggio :

Ma non ha ancora capito che è meglio stare zitta:

http://www.orizzontescuola.it/news/puglisi-assumere-ii-fascia-gi-sarebbe-stata-uningiustizia-avremmo-favorito-quelli-del-nord

Vergogna, vergogna, vergogna!!!

Circo
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
aspettounmiracolo



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 03.08.15

MessaggioOggetto: Re: Questa poi?   Gio Ago 20, 2015 2:57 pm

avidodinformazioni ha scritto:
aspettounmiracolo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
petruccia ha scritto:
Scusate... ci sono docenti GAE che ormai andranno in pensione in alcune classi di concorso senza aver visto il ruolo. Non vi sembra un po' ingiusto? Arrivano da concorsi precedneti il 1999 o da Ssis.
Ricordo che persino i docenti SSiS in Gae dopo aver superato l'esame di ammissione a livello regionale anche per pochissimi posti (5-10 posti), ora  si vedono togliere un diritto "acquisito".
Spero che al ministero si rendano conto di questo. Discipline artistiche e musicali, storia dell'arte (A018, A025, A028, A061, A031, A032), giuridiche-economiche (A017- A019), scienze motorie, scienze umane... il ruolo arriva anche dopo 25 e 30 anni di precariato. Possibile. Forse non è chiaro. Questo accade anche nelle province del nord.
L'anomalia è che alcuni docenti lavorino a tempo determinato per tutto l'anno e su cattedra piena per molti anni (molti=più di 3) senza che passino di ruolo.

Il fatto che si stia 25 anni a fare la muffa in una graduatoria senza lavorare o lavoricchiando non è per nulla anomalo; se uno non serve non serve.

Non servire non significa che non serva un docente di quella professionalità, significa che ce ne sono 10000 e non ne servono 10000.
Sono d'accordo! Ma la domanda è: perché ne hanno fatti abilitare 10000? Su quale "fabbisogno" hanno calcolato i posti da mettere a concorso e, poi, nelle SISS e poi ancora nel nuovo concorso? Se la risposta è sul bisogno delle università di far cassa o sul bisogno del politico di turno di ottenere popolarità, allora il problema non è dei 10000 ma dello Stato che li ha creati!
Si, questo è verissimo, ma vedo un concorso di colpa.

Non è credibile che i docenti che hanno frequentato SISS, TFA e PAS non fossero consapevoli di essere troppi, nonostante le dichiarazioni MIUR.

Il fatto è che nella scuola si procede a piccoli passi, nella speranza di giungere alla meta; gli abilitati volevano l'abilitazione per "salire di livello", indipendentemente da cosa si potesse fare al nuovo livello, solo perchè il nuovo livello è comunque superiore al livello vecchio.
TFA e PAS (ai quali va tutta la mia simpatia) sapevano almeno di non poter ottenere il ruolo senza vincere un futuro concorso. Per gli abilitati SISS il bando prevedeva un esame di abilitazione, avente valore concorsuale e quindi l'ingresso in GAE e da qui l'accesso al ruolo. Gli abilitati SISS hanno deciso di investire il proprio tempo e denaro facendo i conti con un sistema scolastico che ancora non aveva subito i tagli delle ultime riforme, vendute come "innovative riforme dei cicli". Chi si trovava in GAE prima della riforma Gelmini lavorava anche con i soli 42 punti dell'abilitazione e in cdc oggi difficili come A037 o A036. Se si recluta personale secondo delle regole e degli organici e poi si cambiano quelle regole e quegli organici.. io non riesco a non dare la colpa a chi ha gestito il tutto!
Che poi la possibilità che oggi un A037, A019 ecc possa trovarsi a svolgere compito per il quale non è formato è davvero grottesca e poco ha a che fare con la didattica (altro che la riforma per gli alunni). Se di riforma della scuola doveva trattarsi, bisognava calcolare il reale fabbisogno delle scuole per cdc e pensare di smaltire quelle in esubero reintegrando i tagli subiti negli anni, dando una soluzione al problema dei quota 96, modificando i piani di studi universitari sempre più chiusi e settoriali dalla Riforma Berlinguer in poi. Perché siamo in esubero? Al ministero se lo sono chiesti? No, hanno solo pensato a una riforma che allarga le competenze del docente, lo stesso docente che dal 1998 hanno voluto settoriale e al quale dal 2009 hanno eroso ore importanti per "innovare"!
Tornare in alto Andare in basso
petruccia



Messaggi : 202
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: Questa poi?   Gio Ago 20, 2015 3:43 pm

Condivido.
C'erano altre regole.
Un abilitato SSIS sapeva che davanti a sé, avrebbe incontrato gli abilitati dei concorsi precedenti.
Mai si sarebbe aspettato di rimanere a casa, dopo che il ministero aveva dichiarato i fabbisogni, deliberando il numero dei posti per le classi di concorso a livello regionale.
Ssis e Cobaslid per poche discipline sono stati banditi annualmente, ma per molte discipline sono stati banditi più raramente e per pochi cicli (Secondo Fabbisogno).
Un candidato si sarebbe aspettato che deliberati 6 posti di A021, 10 posti di A025 e 10 posti di A061, 6 posti di A031, 12 posti di A017,  dopo qualche anno, con il turnover, sarebbe arrivato il probabilmente il proprio turno. La SSis prevedeva esami di ammissione, esami per 2 anni di corso con frequenza obbligatoria, tirocinio, esame finale abilitante.
Purtroppo in molte di queste discipline elencate, questi docenti si son dovuti dar da fare per prendere non cattedre, ma spezzoni orari quando presenti. Al nord sapete, non in altri luoghi.
Ricordo che per alcuni anni non ci sono stati posti alle convocazioni a t.d., per insegnanti posizionati al n.1 o al n. 2 o 3 della graduatoria degli iscritti in Gae di queste discipline.
Anche quest'anno accade.
Molti di questi docenti GAE lavoravano prima che la riforma Gelmini fosse a regime. Poi evidentemente il governo ha cambiato la situazione.
Chi avrebbe mai pensato che in alcune scuole sparissero le discipline dai quadri orari, solo perché la riforma prevedeva razionalizzazione dei cicli di studio, eliminando indirizzi di studio e materie?
Come è stato possibile che da alcuni indirizzi venissero tolte le ore di arte, disegno, storia dell'arte, musica, riducendo il fabbisogno dei docenti a 1/3 e ad 1/2? (Ripeto, riducendo a 1/3, tanto da lasciare a casa gli altri 2/3 dei docenti?)
Forse a qualcuno questo non è chiaro. Ancor oggi è incomprensibile. Persino a noi.
Comunque condivido la possibilità di accedere alle graduatorie dei TFA e Pas, per le classi di concorso in cui siano esauriti i posti dopo le fasi B e C.
Non so se anche Francesca Verdi, di ruolo da un po' di tempo, si ricordi di tutto questo.
Posso solo dire che ricordo ancora positivamente la Riforma Moratti. Peccato che si siano succedute le successive riforme.
Non ho capito ancora cosa accadrà in fase C.
Ritengo impossibile l'esaurimento delle GAE, di diverse discipline che avrebbero dovuto esaurirsi già nel 2000, anno della loro costituzione, o negli anni immediatamente successivi.
Ci deve essere un grande sforzo da parte del ministero, perché vedete ci sono da immettere in ruolo persone iscritte da oltre 12, 15, 20, 25 anni di servizio. Qualcuno si avvicina ai 30 anni di servizio e aggiorna il punteggio periodicamente.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Questa poi?   Gio Ago 20, 2015 5:29 pm

petruccia ha scritto:
Condivido.
C'erano altre regole.
Un abilitato SSIS sapeva che davanti a sé, avrebbe incontrato gli abilitati dei concorsi precedenti.
Mai si sarebbe aspettato di rimanere a casa, dopo che il ministero aveva dichiarato i fabbisogni, deliberando il numero dei posti per le classi di concorso a livello regionale.
Ssis e Cobaslid per poche discipline sono stati banditi annualmente, ma per molte discipline sono stati banditi più raramente e per pochi cicli (Secondo Fabbisogno).
Un candidato si sarebbe aspettato che deliberati 6 posti di A021, 10 posti di A025 e 10 posti di A061, 6 posti di A031, 12 posti di A017,  dopo qualche anno, con il turnover, sarebbe arrivato il probabilmente il proprio turno. La SSis prevedeva esami di ammissione, esami per 2 anni di corso con frequenza obbligatoria, tirocinio, esame finale abilitante.
Purtroppo in molte di queste discipline elencate, questi docenti si son dovuti dar da fare per prendere non cattedre, ma spezzoni orari quando presenti. Al nord sapete, non in altri luoghi.
Ricordo che per alcuni anni non ci sono stati posti alle convocazioni a t.d., per insegnanti posizionati al n.1 o al n. 2 o 3 della graduatoria degli iscritti in Gae di queste discipline.
Anche quest'anno accade.
Molti di questi docenti GAE lavoravano prima che la riforma Gelmini fosse a regime. Poi evidentemente il governo ha cambiato la situazione.
Chi avrebbe mai pensato che in alcune scuole sparissero le discipline dai quadri orari, solo perché la riforma prevedeva razionalizzazione dei cicli di studio, eliminando indirizzi di studio e materie?
Come è stato possibile che da alcuni indirizzi venissero tolte le ore di arte, disegno, storia dell'arte, musica, riducendo il fabbisogno dei docenti a 1/3 e ad 1/2? (Ripeto, riducendo a 1/3, tanto da lasciare a casa gli altri 2/3 dei docenti?)
Forse a qualcuno questo non è chiaro. Ancor oggi è incomprensibile. Persino a noi.
Comunque condivido la possibilità di accedere alle graduatorie dei TFA e Pas, per le classi di concorso in cui siano esauriti i posti dopo le fasi B e C.
Non so se anche Francesca Verdi, di ruolo da un po' di tempo, si ricordi di tutto questo.
Posso solo dire che ricordo ancora positivamente la Riforma Moratti. Peccato che si siano succedute le successive riforme.
Non ho capito ancora cosa accadrà in fase C.
Ritengo impossibile l'esaurimento delle GAE, di diverse discipline che avrebbero dovuto esaurirsi già nel 2000, anno della loro costituzione, o negli anni immediatamente successivi.
Ci deve essere un grande sforzo da parte del ministero, perché vedete ci sono da immettere in ruolo persone iscritte da oltre 12, 15, 20, 25 anni di servizio. Qualcuno si avvicina ai 30 anni di servizio e aggiorna il punteggio periodicamente.
io concordo pienamente sullo scempio fatto eliminando alcune materie dal quadro orario, soprattutto le materie artistiche che invece tanto bene farebbero agli studenti, sotto molti aspetti.
Il problema di fondo, a mio avviso, è che la situazione nella scuola è variegata, mentre fino ad ora hanno sempre pensato di poterla risolvere trattando tutti indistintamente allo stesso modo.
Così hanno bloccato per anni i concorsi, con la motivazione (in sé corretta) che ci sono già tanti in gae da stabilizzare, fregandosene bellamente di chi lavora su cdc con pochi docenti. Appena bandito uno, nel 2012, hanno sbagliato ogni calcolo inventando i fabbisogni di sana pianta.
Così ora col piano straordinario, che di straordinaria ha sopra ogni cosa l'approssimazione e la rapidità con cui è stato imposto, pensavano di risolvere col provvedimento una tantum il precariato e anche la consistenza delle gae, ma sarà un mezzo fallimento che potrebbe pure comportare guai a catena.
A mio avviso, per ridurre al minimo le ingiustizie e le situazioni paradossali, avrebbero dovuto considerare ogni cdc, ogni ordine e grado di scuola, ogni regione, a sé stante.


Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Questa poi?   Gio Ago 20, 2015 6:01 pm

dubitoergosum ha scritto:

A mio avviso, per ridurre al minimo le ingiustizie e le situazioni paradossali, avrebbero dovuto considerare ogni cdc, ogni ordine e grado di scuola, ogni regione, a sé stante.
concordo
Tornare in alto Andare in basso
 
Questa poi?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» come si realizza questa forma
» cioao ragazze...per questa sera vado....ci vediamo domani
» questa proprio non ci voleva!!
» Indovinate di chi è questa citazione
» voglio condividere questa mia gioia con voi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: