Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 5:39 pm

Io non l'ho copiato da nessuno, mi è uscito spontaneo il 3 marzo scorso in occasione del decreto legge nato morto e poi sostituito con il ddl

http://www.orizzontescuolaforum.net/t100994-nel-decreto-c-era-la-deportazione-di-massa-meglio-che-sia-saltato-per-ora?highlight=deportazione#1123395

Curiosità: qualcuno l'ha usato prima di me ?
Tornare in alto Andare in basso
Tah-Dah!



Messaggi : 899
Data d'iscrizione : 02.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 5:46 pm

scusa, ma non hai niente altro da fare
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 6:26 pm

Tah-Dah! ha scritto:
scusa, ma non hai niente altro da fare
Dell'uso di questo termine se ne sta facendo un caso nazionale.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 6:42 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Tah-Dah! ha scritto:
scusa, ma non hai niente altro da fare
Dell'uso di questo termine se ne sta facendo un caso nazionale.

Io credo di averlo letto qui la prima volta.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 6:50 pm

avidodiscapaccioni

'ggia a te mannaggia! ^_^
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Tuguri



Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 27.03.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 7:32 pm

Si tratta di questione controversa ed ampiamente dibattuta nelle riunioni di redazione di  La7.

Pare si tratti di Nabucodonosor II.

Secondo la Sardoni Brunetta.

Secondo la Tortora Fassina.

Secondo Mentana un certo avidodinformazioni.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7530
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 7:53 pm

Avidodisoldi...
Ma caro mio...se non l'hai registrato...non puoi farti pagare l'idea.
Suvvia...ti bastino la gloria e gli onori che noi, qui dentro, ti tributiamo per la genial definizione!
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 8:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Io non l'ho copiato da nessuno, mi è uscito spontaneo il 3 marzo scorso in occasione del decreto legge nato morto e poi sostituito con il ddl

http://www.orizzontescuolaforum.net/t100994-nel-decreto-c-era-la-deportazione-di-massa-meglio-che-sia-saltato-per-ora?highlight=deportazione#1123395

Curiosità: qualcuno l'ha usato prima di me ?

Non ti sembra vero chiedere conferme della tua capacità di sintesi, compiacendoti per la qualità delle tue esternazioni!
Sto sbagliando, forse?
E va bene sei stato bravo...anche se un tantino eccessivo.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7530
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 8:14 pm

Francè...non infierire...il ragazzo ha già mostrato, più volte, d'aver bisogno di conferme e apprezzamenti.
Come una buona fetta di maschi italiani...
Che ci costa? Bravo, bravo, patpat sei stato bravo (adurarpiùditreminutiquestavolta! Ehehehe).
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 8:42 pm

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi."

                                                                                                     Albert Einstein

Per chi avesse voglia, Primo Levi, tratto da "Se questo è un uomo"

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 9:00 pm

Non credo a quello che leggo, a volte.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 11:33 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Io non l'ho copiato da nessuno, mi è uscito spontaneo il 3 marzo scorso in occasione del decreto legge nato morto e poi sostituito con il ddl

http://www.orizzontescuolaforum.net/t100994-nel-decreto-c-era-la-deportazione-di-massa-meglio-che-sia-saltato-per-ora?highlight=deportazione#1123395

Curiosità: qualcuno l'ha usato prima di me ?

Non ti sembra vero chiedere conferme della tua capacità di sintesi, compiacendoti per la qualità delle tue esternazioni!
Sto sbagliando, forse?
E va bene sei stato bravo...anche se un tantino eccessivo.
Erano i tempi in cui non c'era la scelta di non presentare domanda d'assunzione; quella era deportazione allo stato puro; poi annacquata nella prima versione del maxiemendamento.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 11:37 pm

tellina ha scritto:
Francè...non infierire...il ragazzo ha già mostrato, più volte, d'aver bisogno di conferme e apprezzamenti.
Come una buona fetta di maschi italiani...
Che ci costa? Bravo, bravo, patpat sei stato bravo (adurarpiùditreminutiquestavolta! Ehehehe).
bidet prima e dopo compresi direi anche quattro minuti; per riuscire nell'impresa mi costruisco da solo i condom ritardanti; come materia prima uso i Pirelli P2000 dismessi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Gio Ago 20, 2015 11:46 pm

Fedup ha scritto:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi."

                                                                                                     Albert Einstein

Per chi avesse voglia, Primo Levi, tratto da "Se questo è un uomo"

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.
Il nazismo ha deportato gli ebrei e li ha sterminati, sottoponendoli prima a torture e vessazioni di ogni tipo; forse sarai riuscito a contare tre attività diverse in quanto ho scritto.

Io ho parlato di deportazione, non di sterminio nè di tortura; ne consegue che non ho mai paragonato l'opera dei nazisti all'opera di Renzi.

Gli ebrei non hanno il monopolio della sofferenza; non sono stati i primi, non saranno gli ultimi e, tieniti forte, non sono nemmeno stati i peggio trattati (tantomeno lo sono i docenti delle GaE).
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 11:06 am

Fossi in te chiederei la cancellazione di questo thread, che è davvero imbarazzante. Fossi uno dei moderatori, lo cancellerei d'ufficio. Lo dico per voi, poi fate come vi pare.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 3:59 pm

Questo è nato come topic da quattro soldi, e teoricamente era privo di alcuna utilità (in fin dei conti chi se ne frega di chi l'ha usato per primo quel termine).
Poi però la discussione si è spostata su "è vera deportazione ?"; qui qualcosa di più serio è venuto fuori (che poi è il nucleo della polemica che c'è nei mass media).

Io trovo imbarazzante sostenere che non ci sia nulla di male a pretendere di trasferire le persone contro la loro volontà, non il parlarne.
Trovo imbarazzante ritenere che i precari debbano scattare sull'attenti appena lo stato fischia.
Trovo imbarazzante che i ragazzi siano titolari di diritti solo se sono studenti e non se sono figli di docenti.
Trovo imbarazzante che il lavoro sia considerato lo scopo della vita e non lo strumento della vita.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 4:26 pm

Avido... si, quest'ultimo messaggio chiarisce meglio le tue intenzioni a chi ti conosce poco (io non ne ho bisogno), però, cancella quel commento delle 23:46 di ieri, lì ti sei incartato su cose delicatissime, e giustamente francescaverdi lo faceva notare.

Il termine deportazione, che in linea di principio non si dovrebbe comunque usare, se non per crimini di guerra ben definiti che hanno in comune determinati elementi di tragicità e violazione dei diritti umani... devo ammettere che mediaticamente è servito a smuovere un minimo i media, a far giungere un messaggio tramite un espediente volutamente "scorretto" e provocatorio (in campo artistico è una cosa che si usa fare, e che se ben fatta e motivata ha una sua efficacia comunicativa). Ora anche basta però!
Ma non dico basta solo per l'uso del termine in sé, dico che si può passare oltre perché, nonostante tutto, TV, giornali e siti web continuano a non capire la gravità di quello che sta succedendo (Mentana in testa e poi tutti gli altri - con commentatori che confermano in pieno), è questo l'aspetto veramente tragico dell'attuale situazione dei precari. Non sono più efficaci nemmeno le provocazioni, niente, né ho visto mobilitarsi esponenti politici o sindacali per chiarire il senso dell'allarme lanciato con quel termine e dar giusta voce ai docenti fin troppo ignorati, nulla, tutto resta confuso.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 5:10 pm

Non mi sembra corretto cancellarlo, forse potrebbe essere il caso di chiarirlo ?

C'è chi sostiene che il termine "deportazione" sia eccessivo perchè le vessazioni subite dagli ebrei non si possono minimamente paragonare a quelle che si apprestano a subire i docenti.

E' vero che non c'è paragone, ma è anche vero che le vessazioni subite dagli ebrei non si riducono alla deportazione.

Deportazione è l'essere strappati dai propri luoghi di origine contro la propria volontà per essere trasferiti altrove (lontano ovviamente) ....... punto e basta.

Gli ebrei sono stati deportati ma anche torturati e soprattutto uccisi.
I docenti verranno (in realtà sarebbero stati nella versione del decreto legge) deportati, non saranno torturati nè uccisi.
Questo significa che non ho mai accostato il destino dei docenti a quello degli ebrei; lo hanno fatto solo coloro che non comprendono pienamente il significato ed i limiti del termine "deportazione"; coloro che confondono la deportazione con l'olocausto, di cui la deportazione era solo la parte iniziale, nemmeno la più cruenta.

Si potrebbe obiettare che per i docenti non ci sia (non ci fosse) costrizione; non è così.

Per gli ebrei le alternative erano: salire sul treno o morire con una pallottola in fronte; poichè la seconda non era una "valida alternativa" è evidente che esisteva una costrizione a salire sul treno, costrizione di fatto, anche se teoricamente si poteva scegliere la pallottola.

Per i docenti, nella versione del decreto legge, le alternative erano accettare il ruolo che ti davano dove te lo davano (anche a 1000 km di distanza) oppure essere depennati da GaE, perdere il diritto alle supplenze, abbandonare il diritto ad entrare in ruolo a tempo debito e dover attendere un concorso per rimettersi in gioco, magari a 50 o 60 anni di età con famiglia e mutuo sul groppone.
L'alternativa era: trasferimento involontario o disoccupazione a vita; la seconda è valida alternativa ?
Rimanere disoccupati in tarda età non è molto diverso da una pallottola in testa; o diventi un parassita (ti fai mantenere dai parenti più prossimi) o diventi un barbone o diventi un delinquente; si lo so, ci sarebbe anche la possibilità di trovarsi un altro lavoro; immagino che gli imprenditori facciano la fila per assumere un ex professore di latino, soprattutto in tempi di crisi, soprattutto a Palermo, soprattutto un 50enne.

Se convenite che l'alternativa (disoccupazione) a salire sul treno era impossibile da prendere in considerazione come l'alternativa "pallottola in testa", allora spiegatemi perchè il termine "deportazione" non è perfettamente calzante !

Poi per fortuna le cose sono cambiate; quando è stata prevista la possibilità di non presentare domanda di assunzione e di rimanere in GaE a fare supplenze ed attendere (pazientemente) il ruolo, l'alternativa è stata creata.

Ora non si può più parlare di deportazione, ora è più corretto parlare di "circonvenzione d'incapace".

Dai docenti ci si aspetterebbe propensione alla lettura, capacità di comprensione dei testi scritti e capacità di astrazione; purtroppo non tutti aderiscono a questo "stereotipo".
Il MIUR, facendo leva sulle paure dei docenti più deboli ed approfittando dell'inerzia di molti degli interessati, che non si sono mai presi la briga di leggere la legge 107 e comunque non sempre l'hanno compresa (http://www.orizzontescuolaforum.net/t111168-fase-b-e-c-attenti-assumono-con-precedenza-da-concorso-2012), ha messo in giro voci false e/o tendenziose relative al perdurare delle GaE ed all'algoritmo delle assegnazioni, tali da indurre in errore molti docenti.

Certo non stiamo parlando dei docenti più svegli, ma è corretto che lo stato faccia leva sulle debolezze caratteriali e intellettive altrui per ottenere quel che desidera ? Che differenza c'è tra questo stato ed il venditore di enciclopedie che fa firmare la vecchietta di 90 anni quando è sola in casa ?
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 5:56 pm

Avido, come sai ti ho sempre stimato e in questo caso, come in moltissimi altri, sono perfettamente d'accordo con te.

I giornalisti "di Stato" fingono di non capire il significato con cui i docenti utilizzano la parola "deportazione", accostandola a quella degli ebrei nel periodo nazista, per farci passare da ignoranti che non conoscono né l'italiano né la storia (che è proprio ciò che ha sostenuto Mentana in un suo post su Facebook). Si tratta del solito accanimento mediatico contro la nostra categoria e nient' altro.

Mi dispiace tanto che esistano colleghi, non so se definirli ingenui o altro, che si prestino a questo sporco gioco.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 6:05 pm

Quanti inutili perbenisti che si scandalizzano per il termine deportati, che nella lingua italiana esisteva prima dei nazisti, e non per l'erosione dei diritti che questa legge e le recenti leggi sul lavoro stannp producendo
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 6:11 pm

enricat ha scritto:
Quanti inutili perbenisti che si scandalizzano per il termine deportati, che nella lingua italiana esisteva prima dei nazisti, e non per l'erosione dei diritti che questa legge e le recenti leggi sul lavoro stanno producendo

E' esattamente ciò che intendevo dire io infatti.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Tuguri



Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 27.03.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 7:07 pm

A me il termine in oggetto non piace e non l'ho mai usato (al contrario di molti che fingono di indignarsi), non solo perché si presta a fin troppo facili strumentalizzazioni, non solo perché richiama alle nefandezze di cui purtroppo anche l'Italia si è macchiata in un passato niente affatto remoto; purtroppo il copyright (se così lo si vuol chiamare) si perde nei secoli ed ha coinvolto e travolto popoli.

Non lo uso perché non si tratta, né mai si è trattato, di questo e per me le parole sono pietre.

Ma a me farebbe ridere (non fossimo in Italia) che uno dei più celebri e stimati giornalisti italiani richiami all'importanza delle parole i docenti quando lo stesso conduce una trasmissione chiamata "Bersaglio mobile" e che assieme a tutti i suoi colleghi di tv e carta stampata avalla l'utilizzo completamente fuori contesto di termini   quali: "tsunami", "terremoto" , "bomba", "esodati" (termine addirittura divenuto tecnico) "bagno di sangue" "regolamento di conti", "esodo" , "suicidio", "naufragio"... Poteri andare avanti a lungo ma mi fermo.

Chi lo ha usato (non io) dovrebbe giustificarsi davanti a tale illustre esponente di tale illustre categoria?
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 7:31 pm

Paolo Tuguri ha scritto:
A me il termine in oggetto non piace e non l'ho mai usato (al contrario di molti che fingono di indignarsi), non solo perché si presta a fin troppo facili strumentalizzazioni, non solo perché richiama alle nefandezze di cui purtroppo anche l'Italia si è macchiata in un passato niente affatto remoto; purtroppo il copyright (se così lo si vuol chiamare) si perde nei secoli ed ha coinvolto e travolto popoli.

Non lo uso perché non si tratta, né mai si è trattato, di questo e per me le parole sono pietre.

Ma a me farebbe ridere (non fossimo in Italia) che uno dei più celebri e stimati giornalisti italiani richiami all'importanza delle parole i docenti quando lo stesso conduce una trasmissione chiamata "Bersaglio mobile" e che assieme a tutti i suoi colleghi di tv e carta stampata avalla l'utilizzo completamente fuori contesto di termini   quali: "tsunami", "terremoto" , "bomba", "esodati" (termine addirittura divenuto tecnico) "bagno di sangue" "regolamento di conti", "esodo" , "suicidio", "naufragio"... Poteri andare avanti a lungo ma mi fermo.

Chi lo ha usato (non io) dovrebbe giustificarsi davanti a tale illustre esponente di tale illustre categoria?

Ottime osservazioni!
Per replicare ai giornalai sono perfette.
Per ridurre fra di noi l'uso di termini inappropriati, al di là della possibile indignazione, credo sia invece sufficiente il buon gusto. Ma, come detto, per me è più una questione di opportunità e di efficacia calcolata, se si passa dall'uso all'abuso stanco e ripetitivo, senza nessuna valenza, allora è meglio inventarsi qualcos'altro.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Ven Ago 21, 2015 11:01 pm

Ciccio.8 ha scritto:
allora è meglio inventarsi qualcos'altro.
Un bambino che vede la mamma andare, con le lacrime agli occhi, ad occuparsi di altri bambini in un'altra città, perchè costretta dal MIUR, potrebbe usare la parola "rapimento" ....... ma noi che non siamo bambini non lo faremo.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?   Sab Ago 22, 2015 3:57 pm


A proposito dell'uso SBAGLIATO delle parole, NON da parte degli insegnanti, voglio scrivere questa citazione:

Siamo ormai in una situazione a tutti gli effetti orwelliana. I bombardamenti sono detti “missioni di pace”, le distruzioni dei diritti sono pudicamente chiamate “riforme”, la dittatura dei mercati è ipocritamente salutata come “democrazia”, il dominio delle banche e la violenza economica sono definite “Unione Europea”: e, dulcis in fundo, la devastazione della cultura e della scuola è detta “la buona scuola”.

Però ci si scandalizza se usiamo la parola "deportazione" col suo significato REALE.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/22/la-buonascuola-e-la-neolingua-di-orwell/1973651/
Tornare in alto Andare in basso
 
Chi ha il copyright sul termine "deportazione" ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Nel decreto c'era la deportazione di massa; meglio che sia saltato (per ora)
» Definizione di ateismo
» CARICA BATTERICA UREAPLASMA E ANTIBIOTICO: FA MALE A UNA GRAVIDANZA?
» Il mio parto in Mangiagalli a Milano
» Esperienza parto in Mangiagalli

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: