Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Test d'ingresso Matematica al professionale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
genziana



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Test d'ingresso Matematica al professionale   Ven Ago 28, 2015 3:56 pm

Sto leggendo "Difficoltà in matematica" di Rosetta Zan. Un'analisi molto approfondita sulle cause di fallimento legate allo studio della materia matematica, utile per ogni ordine e grado.

Quest'anno sarò in un professionale alberghiero e ho preparato questo test d'ingresso per le classi prime, ispirandomi e scopiazzando dal libro suddetto.

Cosa ne pensate?

TEST D'INGRESSO

1) Tema di matematica: Seguendo la seguente scaletta, raccontami di te e la matematica.

Ti piace la matematica? Perché? Quali emozioni ti suscita?
Ti piaceva alle elementari? Com'era la tua maestra nell'insegnamento della matematica? Conoscevi bene le tabelline? Ti riuscivano le operazioni e i problemi? Come affrontavi interrogazioni e verifiche?
E alle medie, è cambiato qualcosa? E la geometria, ti piaceva?
Ora, ricordi ancora bene le tabelline? Per fare un conto usi la calcolatrice? Ti affascinano gli indovinelli o i giochi di logica?
Vuoi raccontarmi qualche aneddoto particolare?
Che aspettative hai, nei confronti della matematica che verrà affrontata in questa scuola?

2) Ti propongo ora 4 esercizi, che devi cercare di risolvere, secondo le conoscenze acquisite fin'ora. IMPORTANTE!!! Cerca di scrivere tutti i tuoi pensieri, tutti i ragionamenti che fai, le impressioni e le emozioni che provi, le difficoltà che incontri.
E' quello che pensi e che provi che mi interessa in questo test d'ingresso, non il risultato!!

a) Trova l'area di un rettangolo, sapendo che il perimetro è 126 cm e l'altezza è i ¾ della base.

b) Qual è il risultato della seguente espressione? ....espressioncina con numeri relativi...

c) Una ricetta per 4 persone indica che occorrono 10 peperoni; quanti peperoni si devono usare se le persone sono 11 ?

d) Qual è il risultato della seguente espressione? ...espressioncina con potenze risolvibile con uso di proprietà delle potenze....
Tornare in alto Andare in basso
precary80



Messaggi : 2011
Data d'iscrizione : 26.08.10

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Ven Ago 28, 2015 4:26 pm

io terrei solo la a) b) c) d)

una curiosità: gli altri anni eri al 1 grado o al 2 grado ma in istituti diversi da professionale?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Ven Ago 28, 2015 4:26 pm

genziana ha scritto:
Sto leggendo "Difficoltà in matematica" di Rosetta Zan. Un'analisi molto approfondita sulle cause di fallimento legate allo studio della materia matematica, utile per ogni ordine e grado.

Quest'anno sarò in un professionale alberghiero e ho preparato questo test d'ingresso per le classi prime, ispirandomi e scopiazzando dal libro suddetto.

Cosa ne pensate?

TEST D'INGRESSO

1) Tema di matematica: Seguendo la seguente scaletta, raccontami di te e la matematica.

Ti piace la matematica? Perché? Quali emozioni ti suscita?
Ti piaceva alle elementari? Com'era la tua maestra nell'insegnamento della matematica? Conoscevi bene le tabelline? Ti riuscivano le operazioni e i problemi? Come affrontavi interrogazioni e verifiche?
E alle medie, è cambiato qualcosa? E la geometria, ti piaceva?
Ora, ricordi ancora bene le tabelline? Per fare un conto usi la calcolatrice? Ti affascinano gli indovinelli o i giochi di logica?
Vuoi raccontarmi qualche aneddoto particolare?
Che aspettative hai, nei confronti della matematica che verrà affrontata in questa scuola?

2) Ti propongo ora 4 esercizi, che devi cercare di risolvere, secondo le conoscenze acquisite fin'ora. IMPORTANTE!!! Cerca di scrivere tutti i tuoi pensieri, tutti i ragionamenti che fai, le impressioni e le emozioni che provi, le difficoltà che incontri.
E' quello che pensi e che provi che mi interessa in questo test d'ingresso, non il risultato!!

a) Trova l'area di un rettangolo, sapendo che il perimetro è 126 cm e l'altezza è i ¾ della base.

b) Qual è il risultato della seguente espressione? ....espressioncina con numeri relativi...

c) Una ricetta per 4 persone indica che occorrono 10 peperoni; quanti peperoni si devono usare se le persone sono 11 ?

d) Qual è il risultato della seguente espressione? ...espressioncina con potenze risolvibile con uso di proprietà delle potenze....
Angoscia, frustrazione, ira, desiderio incontrollato omicida/suicida sono risposte accettabili ?

Sono professore di matematica anch'io (da quest'anno); ho pensato di costituire un gruppo di acquisto per spuntare un buon prezzo su grandi quantitativi di Malox; vuoi partecipare ?

In bocca al lupo comunque, a me ed a te.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Ven Ago 28, 2015 6:31 pm

Non ho capito come utilizzerai le risposte della prima parte del test di ingresso.

Non dividere la materia in matematica e geometria, la geometria è una parte della matematica.
Insegno in liceo scientifico, quindi la storia è un'altra, ma ho preparato anch'io i test di ingresso. Uno disciplinare e uno chiamato "Conosciamoci" e alcune domanda assomigliano vagamente a quelle della prima parte del test. Ho intenzione, poi, di usarlo subito con loro perché come primo argomento tratterò la statistica.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 677
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Ven Ago 28, 2015 6:45 pm

genziana ha scritto:
Sto leggendo "Difficoltà in matematica" di Rosetta Zan. Un'analisi molto approfondita sulle cause di fallimento legate allo studio della materia matematica, utile per ogni ordine e grado.

E' un libro che anche io (scuole medie) ho trovato molto utile e "illuminante"

precary80 ha scritto:
io terrei solo la a) b) c) d)

Io invece penso che le risposte al punto 1 potrebbero essere molto interessanti
Tornare in alto Andare in basso
genziana



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 8:30 am

precary80 ha scritto:


una curiosità: gli altri anni eri al 1 grado o al 2 grado ma in istituti diversi da professionale?

L'anno scorso ero nella scuola dove tornerò quest'anno. Avevo proposto un test d'ingresso classico, con domande a risposta chiusa, e sono rimasta scioccata dai risultati bassissimi. Alcuni non sapevano nemmeno le tabelline, non sapevano disegnare un triangolo con matita e righello, non avevano idea del significato di una frazione (mai viste le torte????)

Avidodiinformazioni": Angoscia, frustrazione, ira, desiderio incontrollato omicida/suicida sono risposte accettabili ? ha scritto:

Ahahah!!! Perché dici che avrò per la maggiore risposte di questo tipo? Ahi noi!!

@melia: Non ho capito come utilizzerai le risposte della prima parte del test di ingresso ha scritto:

Per farmi un'idea di quelle che la Zan, nel libro che ho citato, indica come "convinzioni sulla materia", "convinzioni su di sè", "convinzioni sull'ambiente (insegnante)", "convinzioni sul compito (verifica)" che influenzano i processi di controllo di una persona. Terrei i test d'ingresso svolti in un cassetto e li tirerei fuori durante l'anno per cercare di analizzare i perché di eventuali insuccessi e potrei anche usare le risposte per modulare fin da subito il mio metodo con i diversi studenti.

@melia: Non dividere la materia in matematica e geometria ha scritto:
hai ragione. Lo facevo perché loro lo fanno. Loro dicono: in matematica vado bene, geometria non mi riesce, non ci capisco niente, ecc.. Mi interessava capire perché. Certo se la distinzione parte da noi! Dopotutto però anche il libro lo fa.

@melia: Ho intenzione, poi, di usarlo subito con loro perché come primo argomento tratterò la statistica. ha scritto:
bello!!! Ma allora tu fai delle domande a risposta aperta e poi insieme a loro individui delle categorie oppure fai direttamente domande a risposta chiusa? Mi piace molto come idee, mi sa che l'anno prossimo te la copio!! Per quest'anno è troppo tardi per prepararla a modino :-(

E' un libro che anche io (scuole medie) ho trovato molto utile e "illuminante" precary80 ha scritto: io terrei solo la a) b) c) d) Io invece penso che le risposte al punto 1 potrebbero essere molto interessanti ha scritto:

Sì, è molto interessante, da studiare proprio. Infatti appena lo finisco mi sa che dovrò rileggerlo!!

Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 8:51 am

genziana ha scritto:

@melia: Non dividere la materia in matematica e geometria
hai ragione. Lo facevo perché loro lo fanno. Loro dicono: in matematica vado bene, geometria non mi riesce, non ci capisco niente, ecc.. Mi interessava capire perché. Certo se la distinzione parte da noi! Dopotutto però anche il libro lo fa.
Attenta, il libro le divide in Algebra e Geometria.

genziana ha scritto:

@melia: Ho intenzione, poi, di usarlo subito con loro perché come primo argomento tratterò la statistica.

bello!!! Ma allora tu fai delle domande a risposta aperta e poi insieme a loro individui delle categorie oppure fai direttamente domande a risposta chiusa? Mi piace molto come idee, mi sa che l'anno prossimo te la copio!! Per quest'anno è troppo tardi per prepararla a modino :-(
Ci sono domande a risposta chiusa, ma anche alcune a risposta aperta per trovare poi con loro un criterio di raggruppamento, serve anche per spiegare come le domande a risposta chiusa facilitino notevolmente il lavoro di analisi dei dati e, se bene fatte, non perdano in generalità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 12:55 pm

Scusa se sono cinica e cruda, ma dico realmente quello che penso.

Il test ha l'obiettivo di capire quali sono le conoscenze e le competenze in ingresso di alunni nuovi che ancora non si conoscono.

NON HA lo scopo di accattivarsi la simpatia dei ragazzi tentando di convincerli che la materia è tanto carina e simpatica, o che l'insegnante è dolce e gentile.

Secondo me l'illusione di "ingentilire" e di "umanizzare" i test infarcendoli di concetti psicologici, emotivi e relazionali che non c'entrano niente, oltre a essere patetica, è anche destinata ad essere completamente fallimentare.

Perché i ragazzi stessi si rendono perfettamente conto che è una strategia patetica, e la loro legittima e ragionevolissima reazione sarà quella di prendere la materia (e l'insegnante) ancora meno sul serio di quanto non pensassero già.

Un 14-15enne (e per di più selezionato dal basso tra quelli che già erano MENO motivati verso la scuola, come la maggior parte degli iscritti alle prime dei professionali) che, dall'insegnante di matematica, invece di sentirsi chiedere "vieni qua e fammi vedere che cosa hai fatto di matematica fino adesso" si sente chiedere "vieni qua e confidami le tue emozioni più profonde riguardo alla matematica", si mette a ridere.

E ne ha tutte le ragioni.

Probabilmente si metterebbe a ridere anche nel primo caso, ma di sicuro un po' meno.
Al massimo, continuerà a impegnarsi poco e a mostrarsi indifferente alla disciplina insegnata, ma nient'altro.

Invece, pensare di proporre una presentazione della materia infiocchettata con lusinghe sentimentali e intimiste, e con pretese di confidenza privata... secondo me, avrà come unico effetto quello di suscitare nel ragazzo un disprezzo forsennato verso la materia e soprattutto verso l'insegnante.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
geo&geo



Messaggi : 677
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 5:38 pm

Cara Paniscus (pH) 2.0, il mondo è bello perché è vario. Ma tu il libro della Zan l'hai letto?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 5:51 pm

No, ammetto di non averlo letto.

Ma se veramente si tratta di un libro che consiglia di proporre come test di ingresso di matematica un tema intimista su "quali emozioni ti suscita la matematica" o su "vieni a raccontarmi affettuosamente qualcosa su di te e sul tuo rapporto con la matematica da piccolo"...

...ammetto anche di non avere nessuna intenzione di leggerlo!
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 6:04 pm

genziana ha scritto:
Sto leggendo "Difficoltà in matematica" di Rosetta Zan. Un'analisi molto approfondita sulle cause di fallimento legate allo studio della materia matematica, utile per ogni ordine e grado.

Quest'anno sarò in un professionale alberghiero e ho preparato questo test d'ingresso per le classi prime, ispirandomi e scopiazzando dal libro suddetto.

Cosa ne pensate?

TEST D'INGRESSO

1) Tema di matematica: Seguendo la seguente scaletta, raccontami di te e la matematica.

Ti piace la matematica? Perché? Quali emozioni ti suscita?
Ti piaceva alle elementari? Com'era la tua maestra nell'insegnamento della matematica? Conoscevi bene le tabelline? Ti riuscivano le operazioni e i problemi? Come affrontavi interrogazioni e verifiche?
E alle medie, è cambiato qualcosa? E la geometria, ti piaceva?
Ora, ricordi ancora bene le tabelline? Per fare un conto usi la calcolatrice? Ti affascinano gli indovinelli o i giochi di logica?
Vuoi raccontarmi qualche aneddoto particolare?
Che aspettative hai, nei confronti della matematica che verrà affrontata in questa scuola?

2) Ti propongo ora 4 esercizi, che devi cercare di risolvere, secondo le conoscenze acquisite fin'ora. IMPORTANTE!!! Cerca di scrivere tutti i tuoi pensieri, tutti i ragionamenti che fai, le impressioni e le emozioni che provi, le difficoltà che incontri.
E' quello che pensi e che provi che mi interessa in questo test d'ingresso, non il risultato!!

a) Trova l'area di un rettangolo, sapendo che il perimetro è 126 cm e l'altezza è i ¾ della base.

b) Qual è il risultato della seguente espressione? ....espressioncina con numeri relativi...

c) Una ricetta per 4 persone indica che occorrono 10 peperoni; quanti peperoni si devono usare se le persone sono 11 ?

d) Qual è il risultato della seguente espressione? ...espressioncina con potenze risolvibile con uso di proprietà delle potenze....

Io insegno Filosofia e Storia, ma per tre anni di seguito, fino all'anno scorso, ho fatto il sostegno per obiettivi minimi a una scuola alberghiera nelle ore di matematica, seguendo tutte le lezioni, dalla prima all'ultima per tre anni.
Una delle insegnanti, la più brava, somministrò un test di questo tipo, dove appunto si chiedeva di esprimere un parere sulla materia e poi seguiva una parte tecnica. L'unica cosa che mi chiedo è: nella parte 1 (dell'altra non oso parlare!) non ci sono un po' troppe domande? Io ne terrei meno, ma per quel che posso saperne io è un approccio interessante...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 6:11 pm

Cioè, fai capire meglio: ti hanno fatto fare il sostegno per le ore di matematica, nonostante tu fossi (presumibilmente) abilitato per l'area disciplinare umanistica? Mi pare che la suddivisione per aree esista ancora, o almeno che esistesse fino all'anno scorso!
Tornare in alto Andare in basso
Online
geo&geo



Messaggi : 677
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 6:41 pm

Intanto togliamo l'avverbio affettuosamente e facciamone solo una questione didattica. Non ricordo se il libro suggerisce di fare questo tipo di test di ingresso, sicuramente suggerisce che la matematica che si fa a scuola ha MOLTO a che fare con la parola 'emozioni'. Pensa che ci sono dei ragazzini che si convincono di essere stupidi perché non 'capiscono la matematica', che hanno il terrore di fare degli errori o che rispondono a caso, tanto 'si sbaglia sempre'. Questo potrebbe (dovrebbe?) essere un problema per chi vuole insegnare la matematica a dei quattordicenni di un professionale? Ma anche al primo anno di università: pare che la scelta di un corso o di un altro dipenda in prima battuta dalla presenza o meno della matematica...
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 6:42 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Cioè, fai capire meglio: ti hanno fatto fare il sostegno per le ore di matematica, nonostante tu fossi (presumibilmente) abilitato per l'area disciplinare umanistica? Mi pare che la suddivisione per aree esista ancora, o almeno che esistesse fino all'anno scorso!

Certo, la legge lo consente
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 677
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 6:45 pm

(rispondevo a paniscus, nella versione per smartphone non so come quotare)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 7:08 pm

geo&geo ha scritto:
Intanto togliamo l'avverbio affettuosamente e facciamone solo una questione didattica. Non ricordo se il libro suggerisce di fare questo tipo di test di ingresso, sicuramente suggerisce che la matematica che si fa a scuola ha MOLTO a che fare con la parola 'emozioni'.

In tal caso, confermo che non mi fa affatto venire la voglia di leggerlo, e tanto meno di trarne ispirazione per le mie strategie didattiche.

Rimango veramente convinta che un approccio eccessivamente emozionale, o peggio ancora sentimentale, alla presentazione delle materie (ma non solo la matematica, anche le altre) induca nei ragazzi meno motivati una reazione di insofferenza e di disprezzo, invece che di interesse.

L'approccio emozionale funziona (in parte) solo su quelli che sono già interessati allo studio e che sono già convinti che "imparare sia bello". Su tutti gli altri, stimola la reazione esattamente contraria, ovvero lo scherno e il disprezzo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Sab Ago 29, 2015 9:46 pm

geo&geo ha scritto:
Intanto togliamo l'avverbio affettuosamente e facciamone solo una questione didattica. Non ricordo se il libro suggerisce di fare questo tipo di test di ingresso, sicuramente suggerisce che la matematica che si fa a scuola ha MOLTO a che fare con la parola 'emozioni'. Pensa che ci sono dei ragazzini che si convincono di essere stupidi perché non 'capiscono la matematica', che hanno il terrore di fare degli errori o che rispondono a caso, tanto 'si sbaglia sempre'. Questo potrebbe (dovrebbe?)  essere un problema per chi vuole insegnare la matematica a dei quattordicenni di un professionale? Ma anche al primo anno di università: pare che la scelta di un corso o di un altro dipenda in prima battuta dalla presenza o meno della matematica...
Esiste una possibilità che tu non hai sondato a sufficienza: potrebbero essere davvero degli stupidi ..... in ambito matematico.

Se è vero (come credo) che l'intelligenza non è un corpus granitico, che ne esistono diverse tipologie, che non coesistono sempre tutte, anzi forse mai, allora io mi considero un pirla artistico e la maggior parte degli esseri umani (quindicenni compresi) sono dei coglioni matematici.

La natura ci ha fatto così.

Non dovremmo ostinaci ad insegnare gli integrali a chi non li userà mai (e non li ha scelti), nemmeno la trigonometria, nemmeno gli esponenziali.

All'alberghiero si dovrebbe avere come obiettivo finale le proporzioni (terza media ?).

Poi se in uscita dall'alberghiero si vogliono iscrivere ad ingegneria si fanno un bel corso integrativo.

La mettiamo ai voti ?
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 9:27 am

E, invece, la riforma ha fatto l'esatto contrario, soprattutto ai licei.
I licei scientifici (scientifico, scienze applicate e sportivo) con 5 ore al biennio e 4 al triennio hanno programmi molto simili a quelli dei licei umanistici (classico, scienze umane, linguistico, artistico) con 3 ore al biennio e 2 al triennio. Il grado di approfondimento sarà diverso, ma tutti arriveranno agli integrali con una puntatina alla geometria analitica dello spazio e alle distribuzioni di probabilità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 10:56 am

Ho fatto gli esami da esterna in un liceo classico, con le prime classi in uscita dell'ordinamento nuovo. Col cavolo che avevano fatto gli integrali, non sapevano nemmeno cosa fossero. Geometria dello spazio, non pervenuta proprio (e non dico la geometria ANALITICA dello spazio, intendo proprio la geometria solida in generale, non avevano mai visto nemmeno un problema con un prisma o con un cono). Lo studio di funzioni sapevano farlo solo per le razionali fratte, proporre una funzione che contenesse un logaritmo era fuori questione. Le derivate le conoscevano, ma non avevano idea che le si potesse anche usare per risolvere un problema di massimo e minimo. E si trattava di due classi con due insegnanti diversi, non è che fosse capitata per puro caso la situazione eccezionalmente disgraziata... ho anche avuto occasione di dare un'occhiata ai documenti di programmazione di altre classi parallele di altre commissioni, e i programmi di matematica erano tutti così.

Va bene che non è una materia fondamentale di indirizzo, ma santo cielo, si tratta di un liceo classico (ossia della scuola che da 100 anni si bulla di essere quella che offre una cultura generale di alto livello in tutti gli ambiti), non di un professionale agrario...

Qualche anno fa fui in commissione in un liceo artistico, e giuro che avevano fatto molto di più!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 1:10 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ho fatto gli esami da esterna in un liceo classico, con le prime classi in uscita dell'ordinamento nuovo. Col cavolo che avevano fatto gli integrali, non sapevano nemmeno cosa fossero. Geometria dello spazio, non pervenuta proprio (e non dico la geometria ANALITICA dello spazio, intendo proprio la geometria solida in generale, non avevano mai visto nemmeno un problema con un prisma o con un cono). Lo studio di funzioni sapevano farlo solo per le razionali fratte, proporre una funzione che contenesse un logaritmo era fuori questione. Le derivate le conoscevano, ma non avevano idea che le si potesse anche usare per risolvere un problema di massimo e minimo. E si trattava di due classi con due insegnanti diversi, non è che fosse capitata per puro caso la situazione eccezionalmente disgraziata... ho anche avuto occasione di dare un'occhiata ai documenti di programmazione di altre classi parallele di altre commissioni, e i programmi di matematica erano tutti così.

Va bene che non è una materia fondamentale di indirizzo, ma santo cielo, si tratta di un liceo classico (ossia della scuola che da 100 anni si bulla di essere quella che offre una cultura generale di alto livello in tutti gli ambiti), non di un professionale agrario...

Qualche anno fa fui in commissione in un liceo artistico, e giuro che avevano fatto molto di più!

L.

Francamente, con 2 ore settimanali non vedo come si possa pensare di svolgere tutti quegli argomenti. Se insegnassi al classico, credo proprio che seguirei la regola "meglio poco ma bene".
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6187
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 1:40 pm

Ma non ho mica detto che sia colpa loro... ho solo fatto notare che non è vero che il programma sia così simile!
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 2:42 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma non ho mica detto che sia colpa loro... ho solo fatto notare che non è vero che il programma sia così simile!

Il programma è simile sulla carta, stando alle indicazioni nazionali.
Tornare in alto Andare in basso
Online
genziana



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 8:13 pm

Tornando al test d'ingresso e al libro della Zan.

Nel libro non si parla di test d'ingresso per alunni che non si conoscono, ma di interventi di recupero. Cito un passo: "...il legame profondo tra aspetti cognitivi, metacognitivi ed affettivi che abbaimo più volte sottolineato suggerice di superare un approccio locale a queste carenze, quale è quello tradizionale, che nel caso specifico in questione era già stato praticato e si era rivelato fallimentare." Si riferisce ad un corso di recupero alla scuola superiore, ma direi che possiamo estenderlo a molti interventi di recupero.

Per quanto riguarda il tema proposto alla domanda numero 1 del test che ho scritto io, la Zan suggerisce di farlo in collaborazione con l'insegnante di italiano, in modo che gli alunni siano più liberi di esprimersi.

Il fatto è che alle superiori, in particolare al professionale, ma anche all'iti o in alcuni licei non scientifici, arrivano alunni che forse alle medie non hanno saputo tenere il passo con i compagni, chi più chi meno. Magari partono già svantaggiati alle elementari, forse perché iniziano a fare matemetica quando le loro capacità di astrazione non sono ancora pronte, forse per loro bisognava aspettare un po' di tempo in più. Arrivano alle superiori con delle convinzioni sulle loro capacità o sulla matematica negative e ben radicate. Mi sembra molto interessante andare ad esaminarle.

Quando c'è chi semplifica l'addendo letterale al numeratore con quello al denominatore, hai voglia a spiegargli che non funziona con l'esempio numerico, hai voglia di rimandarlo e fargli frequentare il corso di recupero. Non serve! Io di solito, soprattutto in prima e seconda, sono per la bocciatura, ancor più che per rimandare. Ma bisogna trovare la strada per far recuperare questi ragazzi, diversa dal ripetere e rispiegare il concetto. Bisogna capire perché non l'hanno capito la prima volta.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Dom Ago 30, 2015 8:50 pm

genziana ha scritto:
Tornando al test d'ingresso e al libro della Zan.

Nel libro non si parla di test d'ingresso per alunni che non si conoscono, ma di interventi di recupero. Cito un passo: "...il legame profondo tra aspetti cognitivi, metacognitivi ed affettivi che abbaimo più volte sottolineato suggerice di superare un approccio locale a queste carenze, quale è quello tradizionale, che nel caso specifico in questione era già stato praticato e si era rivelato fallimentare." Si riferisce ad un corso di recupero alla scuola superiore, ma direi che possiamo estenderlo a molti interventi di recupero.
Supponi di avere un guasto all'automobile, procede a singhiozzo, si spegne e non supera i 50 Km/h.

Il primo meccanico dice "secondo me è un problema di alimentazione della benzina"; ti sostituisce la pompa della benzina e la macchina continua a fare schifo.

Vai da un secondo meccanico, gli racconti tutto e ti dice: bisogna intervenire in un modo completamente diverso da come si è fatto; la sostituzione di quell'organo meccanico nel caso specifico in questione era già stato praticato e si era rivelato fallimentare; noi sostituiremo i sedili.

Non ti sembra una fesseria ?

Mettiamocelo bene in testa una volta per tutte: gli interventi non devono essere nuovi punto e basta, devono essere efficaci; si comincia ad individuare i possibili interventi efficaci non selezionando quello che non è stato già fatto, perchè le cose mai fatte sono per lo più puttanate, che nessuno ha mai avuto l'ingenuità di fare.
Gli interventi efficaci devono discendere da una teoria fondata sulla ragionevolezza.

La matematica suscita emozioni piacevoli in non più del 2 % della popolazione; io che di matematica ne so abbastanza da vincere un concorso, non amo la matematica; la sopporto perchè so che è utile e perchè ho la capacità di gestirla; persino io non comprenderei un intervento fatto su di me e basato sulle emozioni.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Test d'ingresso Matematica al professionale   Lun Ago 31, 2015 9:16 am

mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ma non ho mica detto che sia colpa loro... ho solo fatto notare che non è vero che il programma sia così simile!

Il programma è simile sulla carta, stando alle indicazioni nazionali.

Mica ho detto che sanno fare le stesse cose, ma che leggendo le indicazioni nazionali DOVREBBERO sapere le stesse cose. Lo so che non è vero, sappiamo tutti che è assolutamente impossibile che ciò avvenga: non si può arrivare allo stesso punto con chi va più piano avendo meno tempo a disposizione.
Tornare in alto Andare in basso
 
Test d'ingresso Matematica al professionale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» venerdì tn e dual test...
» test combinato fatto
» Matematica & humor
» si faccio un test?
» ahhhhhhhhhhhh ho avuto i risultati del toxo test

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: