Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 IDEA FAVOLOSA GRAZIE!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 4:52 pm

Finalmente qualcuno che ci pensa .....anche le detrazioni fiscali andrebbero più che bene ...è un'ottima idea MIUR la realizzate per favore?...siate UMANI!!!!!

http://www.tecnicadellascuola.it/item/13618-affitti,-treni-e-aerei-agevolati-per-gli-assunti-lontano-da-casa.html

http://www.orizzontescuola.it/news/assunzioni-emiliano-pd-puglia-pronta-ad-aiutare-insegnanti-affitti-e-treni-scontati
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 6:01 pm

Reclamo lo stesso trattamento anche per i miei figli, assunti fuori regione, anche se non nella scuola.
Ma questa gente, prima di lanciare proclami, si ferma a riflettere sulle implicazioni?
Tornare in alto Andare in basso
corepreciatu



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 29.12.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 6:42 pm

Posto che non ci sara mai e che e solo una trovata pubblicitaria facile, o che al limite vedrà qualche rotta in più di Ryanair x Bari e brindisi, credo che

Se normative simili con agevolazioni ( foresterie o alloggi ASI ast) esistono x i militari, che rimangono dipendenti dello stato, ed esistono anche ( esempio) x gli autisti degli autobus del comune di milano, e tante altre situazioni che non conosco,
Sarebbe pure interessante parlarne, pur senza approdare a nulla.

Questi bandi x le assegnazioni di tali abitazioni possono essere allargate a tutti i dipendenti dello stato o sono solo x taluni?

E come se uno dicesse che x l assegnazione delle case popolari possono partecipare solo i fornai, gli arrotini, i magazzinieri e gli altri non possono.

Poi, vista la mia conoscenza superficiale della normativa e del fenomeno, sara semplice essere smentito.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 7:24 pm

A saperlo prima tutti a mettere per prime le province pugliesi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 7:45 pm

Scherzi a parte, io ritengo che dovrebbero essere doverose le agevolazioni fiscali come il riconoscimento della prima casa nel luogo di provenienza se sei costretto a cambiare residenza per ragioni di servizio
Tornare in alto Andare in basso
maddalena70



Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 8:00 pm

Magari si tratta solo di una esternazione estemporanea, però la Puglia è anche l'unica regione ad aver pensato al personale della scuola con un progetto come "Diritti a scuola". Chi vivrà vedrà...
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 8:04 pm

Io invece penso che in via prioritaria il governo dovrebbe impegnarsi per fare in modo che la procedura di assunzione sia trasparente, che tutti siano assunti nella propria provincia, ove i posti sono disponibili, quindi dare la priorità alla prima provincia di preferenza, come è stato annunciato, e intervenire anche per trovare dei correttivi sulla mobilità straordinaria (chi si vorrebbe trasferire non può e chi invece è stato assegnato nella sua provincia viene trasferito in modo coatto).
Soltanto dopo aver posto rimedio a tutto ciò si può pensare di trovare delle agevolazioni a chi verrà comunque trasferito, non prima. Mi pare poco sensato chiedere al Miur di realizzare questa "idea favolosa" (sicuramente lo è, non lo metto in dubbio) senza prima aver chiesto con forza i correttivi di cui sopra.


Tornare in alto Andare in basso
asi86



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.02.15

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 8:08 pm

Quanta demagogia! e poi ci si chiede perché i media e la gente non sia dalla nostra parte ...
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 8:37 pm

Michelone... attento a quel che dici!

Tornare in alto Andare in basso
catella



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 14.07.11

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 8:49 pm

ma ci siete o ci fate.......indorano la pillola( veramente la supposta) e tutti contenti.....si parte.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 9:07 pm

Farei notare una piccolezza:se la mia cattedra sta a Verbania e la mia casa sta a Catanzaro e se l'opzione di spostarmi da Catanzaro a Verbania mi viene, in buona sostanza, imposta, il fatto che io mi sposti non risponde ad un mio desiderio ma ad un obbligo a cui devo ottemperare per fare un favore allo stato: coprire la cattedra a Verbania anche se, essendo iscritto nelle GAE di Catanzaro avrei avuto legittime aspettative di essere assunto a Catanzaro (preciso che sono padanissimo, di ruolo ed in servizio a 10 minuti in bici da casa mia quindi non parlo per interesse personale).

Di conseguenza mi parrebbe giusto che, almeno, mi venisse riconosciuta una qualche forma di credito fiscale sull'affitto che devo pagare. Per altro questa mossa, IMHO, contribuirebbe a ridurre il nero sugli affitti e, di conseguenza, parte di ciò che lo stato perderebbe concedendo il credito agli insegnanti, rientrerebbe come emersione del nero.

Incidentalmente segnalo che, come qualcuno ha ben evidenziato sopra, altri esponenti della PA possono godere di agevolazioni sugli alloggi. Farei infine notare che noi siamo gli unici pirla in tutta la PA che non incassano i buoni pasto anche se, spessissimo, dobbiamo fermarci al pomeriggio a scuola per i più svariati motivi. Insomma, anche senza toccare il tema  dello stipendio in linea coi migliori standard africani, proprio privilegiati non siamo...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 9:29 pm

Lenar ha scritto:
Farei notare una piccolezza:se la mia cattedra sta a Verbania e la mia casa sta a Catanzaro e se l'opzione di spostarmi da Catanzaro a Verbania mi viene, in buona sostanza, imposta, il fatto che io mi sposti non risponde ad un mio desiderio ma ad un obbligo a cui devo ottemperare per fare un favore allo stato: coprire la cattedra a Verbania anche se, essendo iscritto nelle GAE di Catanzaro avrei avuto legittime aspettative di essere assunto a Catanzaro (preciso che sono padanissimo, di ruolo ed in servizio a 10 minuti in bici da casa mia quindi non parlo per interesse personale).

Di conseguenza mi parrebbe giusto che, almeno, mi venisse riconosciuta una qualche forma di credito fiscale sull'affitto che devo pagare. Per altro questa mossa, IMHO, contribuirebbe a ridurre il nero sugli affitti e, di conseguenza, parte di ciò che lo stato perderebbe concedendo il credito agli insegnanti, rientrerebbe come emersione del nero.

Incidentalmente segnalo che, come qualcuno ha ben evidenziato sopra, altri esponenti della PA possono godere di agevolazioni sugli alloggi. Farei infine notare che noi siamo gli unici pirla in tutta la PA che non incassano i buoni pasto anche se, spessissimo, dobbiamo fermarci al pomeriggio a scuola per i più svariati motivi. Insomma, anche senza toccare il tema  dello stipendio in linea coi migliori standard africani, proprio privilegiati non siamo...
Formalmente non c'è nessuna imposizione; la buona sostanza si basa sul fatto che la TUA cattedra si sia spostata; è una visione legata al fatto che il precario è dipendente dello stato, sempre.
Io ho sempre negato questa visione delle cose, anche quando ero precario (due anni fa solamente); il precario è dipendente da settembre a giugno, poi è un disoccupato qualsiasi.
Il precario prende il posto che vuole tra quelli che gli offrono se glieli offrono.
Prova a ragionare in questi termini: se il precario fosse un ruandese avrebbe diritto alla casa ed ai viaggi a prezzo ridotto ovunque fosse la sede in italia ?
Ovviamente no, accetta un posto a Verona e lì lavora senza altro chiedere.

Quel che è attaccabile nella riforma è che per alcuni precari la situazione è peggiorata, e di molto, a vantaggio di altri che non erano neanche precari (mai lavorato).
La legge è fatta male, ma non è incostituzionale o lesiva di diritti, non in questa parte.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 9:39 pm

Avido ma perché continui a sparare queste cavolate??? Noi abbiamo vinto una selezione PROVINCIALE, avevamo quindi il diritto acquisito di essere assunti nella provincia scelta! Inoltre i posti "sotto casa" ci sono, ci sono sempre stati, ne hanno addirittura aggiunti di nuovi, ma invece di darli a noi, li danno a chi ha più punti in una graduatoria nazionale, tranne ai primi in graduatoria (fase B) che sono i più "sfortunati" della lotteria Miur, oltre a darli prioritariamente a chi non ha mai insegnato (gli idonei). E con la mobilità straordinaria rimescoleranno tutto, come se fossimo pedine del Monopoli.

E non dirmi che la domanda era facoltativa, sai benissimo che non è così. C'era un ricatto dietro.

Se continui a dire che i nostri diritti non sono stati lesi, allora i casi sono due: 1) sei amico di Renzi oppure 2) non te ne frega una emerita ceppa degli altri, visto che questo piano di assunzioni B e C non ti tocca personalmente!

Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 10:34 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
Farei notare una piccolezza:se la mia cattedra sta a Verbania e la mia casa sta a Catanzaro e se l'opzione di spostarmi da Catanzaro a Verbania mi viene, in buona sostanza, imposta, il fatto che io mi sposti non risponde ad un mio desiderio ma ad un obbligo a cui devo ottemperare per fare un favore allo stato: coprire la cattedra a Verbania anche se, essendo iscritto nelle GAE di Catanzaro avrei avuto legittime aspettative di essere assunto a Catanzaro (preciso che sono padanissimo, di ruolo ed in servizio a 10 minuti in bici da casa mia quindi non parlo per interesse personale).

Di conseguenza mi parrebbe giusto che, almeno, mi venisse riconosciuta una qualche forma di credito fiscale sull'affitto che devo pagare. Per altro questa mossa, IMHO, contribuirebbe a ridurre il nero sugli affitti e, di conseguenza, parte di ciò che lo stato perderebbe concedendo il credito agli insegnanti, rientrerebbe come emersione del nero.

Incidentalmente segnalo che, come qualcuno ha ben evidenziato sopra, altri esponenti della PA possono godere di agevolazioni sugli alloggi. Farei infine notare che noi siamo gli unici pirla in tutta la PA che non incassano i buoni pasto anche se, spessissimo, dobbiamo fermarci al pomeriggio a scuola per i più svariati motivi. Insomma, anche senza toccare il tema  dello stipendio in linea coi migliori standard africani, proprio privilegiati non siamo...
Formalmente non c'è nessuna imposizione; la buona sostanza si basa sul fatto che la TUA cattedra si sia spostata; è una visione legata al fatto che il precario è dipendente dello stato, sempre.
Io ho sempre negato questa visione delle cose, anche quando ero precario (due anni fa solamente); il precario è dipendente da settembre a giugno, poi è un disoccupato qualsiasi.
Il precario prende il posto che vuole tra quelli che gli offrono se glieli offrono.
Prova a ragionare in questi termini: se il precario fosse un ruandese avrebbe diritto alla casa ed ai viaggi a prezzo ridotto ovunque fosse la sede in italia ?
Ovviamente no, accetta un posto a Verona e lì lavora senza altro chiedere.

Sarò grullo ma non capisco il tuo ragionamento. Cmq mi pare di sentire lo scricchiolio delle unghie sui vetri.

In ogni caso mi piacerebbe capire, ad esempio, la differenza tra l'insegnante spedito a Verbania senza agevolazioni ed il carabiniere spedito a verbania con le agevolazioni... a parte il fatto che uno è un dipendente della PA di serie A e l'altro un dipendente della PA di serie B.

Inoltre non ho ancora visto confutato il punto relativo al link tra agevolazioni fiscali per gli affitti ed emersione del nero.
Tornare in alto Andare in basso
annina83



Messaggi : 1034
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 10:45 pm

Idea demagogica ed assurda.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 11:08 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Noi abbiamo vinto una selezione PROVINCIALE, avevamo quindi il diritto acquisito di essere assunti nella provincia scelta!

Che film è?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 11:29 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Avido ma perché continui a sparare queste cavolate??? Noi abbiamo vinto una selezione PROVINCIALE, avevamo quindi il diritto acquisito di essere assunti nella provincia scelta! Inoltre i posti "sotto casa" ci sono, ci sono sempre stati, ne hanno addirittura aggiunti di nuovi, ma invece di darli a noi, li danno a chi ha più punti in una graduatoria nazionale, tranne ai primi in graduatoria (fase B) che sono i più "sfortunati" della lotteria Miur, oltre a darli prioritariamente a chi non ha mai insegnato (gli idonei).

Se continui a dire che i nostri diritti non sono stati lesi, allora i casi sono due: 1) sei amico di Renzi oppure 2) non te ne frega una emerita ceppa degli altri, visto che questo piano di assunzioni B e C non ti tocca personalmente!


Nelle sue considerazioni Avido è più realista del re, non direi che le sue siano cavolate. Quando si entra nel campo dei diritti si entra in un campo minato perché la demarcazione dei diritti non è netta ma spesso passa attraverso varie sfumature. Che abbia più diritto chi ha superato un concorso o chi è in GAE è una questione di percezione soggettiva e non una questione oggettiva. In passato si entrava in ruolo chi superava il concorso e finché c'erano posti da assegnare. Chi è idoneo ha superato un concorso, ma allora se ci sono questi posti perché non l'ha avuto? Dirai che la legge che ha bandito il concorso non garantiva l'assunzione agli idonei, ma questa legge non lede forse un diritto che prima era riconosciuto? E chi ti dice che l'idoneo non abbia mai insegnato? una mia collega è passata di ruolo ed era quarta nella graduatoria degli idonei e quarta nella graduatoria a esaurimento. E chi ti dice che abbia più diritto all'assunzione uno che si trova in fondo ad una graduatoria a esaurimento pur senza aver mai insegnato invece di uno che pur avendo l'abilitazione e insegnando da anni gli viene negata da anni l'opportunità di entrare in una graduatoria a esaurimento perché la graduatoria è chiusa?
Ci sono tante realtà personali che si intrecciano e si sovrappongono, in modo grottesco e paradossale. Precari che hanno insegnato o che non hanno mai insegnato che sono in graduatoria a esaurimento, precari che hanno insegnato o che non hanno mai insegnato che sono idonei perché hanno superato tutte le prove di un concorso, precari che hanno insegnato o che non hanno mai insegnato che sono abilitati perché hanno superato una selezione di accesso a un percorso formativo a cui si accede per titoli o per concorso.
Insomma, chi ha più diritto di chi? La normativa vigente? Oppure l'immaginario collettivo? Possiamo rigirarla quanto vogliamo, ma la normativa vigente non è statica, è in continua evoluzione e le sue variazioni vanno inevitabilmente a cozzare con effetti retroattivi sulle realtà individuali. Chi ha superato il concorso del 1990 o quello del 1999, aveva fino a un mese fa il diritto all'assunzione. Oggi non l'ha più perché la nuova legge ha cancellato il suo diritto a partire dal mese di agosto 2015 in poi. Altrettanto si può dire per l'immaginario collettivo. Una collettività apparente, dal momento che ciascuno di noi ha un proprio immaginario.
Insomma, potremmo passare giorni, mesi, anni a parlare di diritti, ma inevitabilmente non ci incontreremmo mai. Perché la percezione del diritto è individuale e il mio diritto può finire dove inizia il tuo. Perché la definizione formale del diritto può subire variazioni nel tempo e quello che ieri era un diritto sancito dalla legge oggi può non essere riconosciuto da una nuova legge.

Andiamo alla questione dei posti. Che i posti sotto casa ci siano è vero, non è affatto vero che ci siano i posti per tutti e ancor meno che ci siano sotto casa. Anche qui possiamo restare sul generico e tirare fuori tanti esempi di precari che lavorano ogni anno su posti reali. Ma non tutti i precari lavorano su posti reali, altrimenti non mi spiegherei come ha fatto un mio collega, tre anni fa, a non ottenere alcun posto, al di là di qualche supplenza temporanea nel corso dell'anno, pur essendo tra i primi 15 di una graduatoria con oltre 50 iscritti. L'anno successivo ha lavorato con una supplenza al 31 agosto su un posto vacante di 20 ore. L'anno scorso pur essendo ottavo, si è dovuto accontentare di un una supplenza al 30 giugno su un posto vacante di 4 ore. I famosi posti esistenti ci sono, ma assorbono solo una parte dei tanti aspiranti aventi diritto e con percentuali di assorbimento che variano di anno in anno. Per aumentarne il numero ci si è inventati il famoso organico di potenziamento, ma a quanto pare è insufficiente per garantire il posto sotto casa a tutti gli aspiranti. È così insufficiente che l'anno prossimo si svolgerà un nuovo dramma, quello della collisione fra chi sarà riuscito ad ottenere il posto sotto casa e chi reclamerà quel posto perché vuole rientrare dopo essersi preso il posto da un'altra parte. A proposito, chi avrà più diritto? Il vecchio immesso in ruolo perché si è spostato in passato volontariamente o il nuovo immesso in ruolo perché non poteva o non voleva spostarsi? Sarà un altro triste tormentone sui diritti.

Andiamo infine alla questione della sensibilità verso la condizione personale altrui. Non credo che Avido goda a vedere un precario disoccupato o un precario costretto a emigrare. Non mi sembra così sadico. È vero, lui non è in questa condizione. Non lo sono neppure io. Neppure io sono coinvolto dalle fasi B o C. Questo non implica che siamo indifferenti. Semplicemente non abbiamo la bacchetta magica per risolvere i problemi altrui e non abbiamo la falsa ipocrisia di affermare categoricamente "hai il diritto di". Quest'anno ho avuto il piacere di vedere quattro dei miei colleghi o ex colleghi passare di ruolo. Di una ne ero certo, ma ho vissuto di riflesso la sua apprensione. Di un'altra l'ho scoperto contestualmente, non me l'aspettavo ma mi ha fatto un grande piacere saperlo. Di altri due, ormai rassegnati a concorrere per la fase C (con il rischio di essere coinvolti in fase B) ho saputo che sono stati ripescati due giorni fa per una rettifica del piano di ripartizione della fase A. Sono quattro colleghi. Che si aggiungono ad altri tre colleghi che negli ultimi due anni sono passati di ruolo. Ho gioito per tutti. E ora mi aspetto che altri miei colleghi rientrino nella fase C. Di una, in particolare, a cui sono piuttosto legato perché abbiamo lavorato insieme negli ultimi tre anni. Proprio stasera le ho scritto di tenere duro. Perché due anni fa era 39a, poco più di un mese fa era 25a, ora è 14a. In una classe di concorso che avrà sicuramente molte richieste nel potenziamento. E molto probabilmente riuscirà ad avere un'assegnazione quasi sotto casa. Molto più sotto casa di me, che dovrò percorrere quotidianamente dagli 80 ai 140 km di strada pur essendo in ruolo da 23 anni. Molto più sotto casa di tre di quei quattro colleghi, che dovranno percorrere quotidianamente dai 150 ai 200 km. Non sono indifferente, ho vissuto e vivo di riflesso speranze, ansie e gioie di quei colleghi perché sono persone che conosco e con cui ho condiviso scampoli di vita quotidiana.
Sono apparentemente indifferente nei confronti di una StellaStellina o di un qualsiasi altro utente di questo forum per il semplice fatto che non vi conosco personalmente, ma immagino che dietro ciascuno di voi ci siano le stesse speranze, le stesse ansie e le stesse gioie che ho vissuto o vivo di riflesso da persone che conosco.
Il mio augurio, che penso che sia lo stesso augurio che potrebbe fare Avido, è quello di vedere accolte le vostre aspirazioni. Ma questo auspicio non può trasformarsi in una falsa ipocrisia o nella falsa illusione. C'è una realtà e questa realtà non si può nascondere. Avido ha fatto delle considerazioni che non si nascondono dietro false ipocrisie o false illusioni. Ha espresso una nuda e cruda verità. Senza sviolinate, come è suo stile. Ha detto anche una cosa che condivido in pieno:
Citazione :
Quel che è attaccabile nella riforma è che per alcuni precari la situazione è peggiorata, e di molto, a vantaggio di altri che non erano neanche precari (mai lavorato).
La legge è fatta male, ma non è incostituzionale o lesiva di diritti, non in questa parte.
Ecco, il problema è tutto qui: le aspettative tradite da questa "riforma" derivano da una falsa illusione creata da una promessa che non andava fatta, perché era impossibile mantenerla. Perché era una falsa promessa.

Chiedo scusa per la lunghezza.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 11:39 pm

E' bello però che rispondano tutti quelli che non sono in GaE e che spesso non sappiano nemmeno di che cosa stanno parlando.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Ven Ago 28, 2015 11:51 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
E' bello però che rispondano tutti quelli che non sono in GaE e che spesso non sappiano nemmeno di che cosa stanno parlando.


vabbe', ho perso il mio tempo e fatto perdere il tuo, non lo farò più.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 12:31 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
Avido ha fatto delle considerazioni che non si nascondono dietro false ipocrisie o false illusioni. Ha espresso una nuda e cruda verità. Senza sviolinate, come è suo stile. Ha detto anche una cosa che condivido in pieno:
Citazione :
Quel che è attaccabile nella riforma è che per alcuni precari la situazione è peggiorata, e di molto, a vantaggio di altri che non erano neanche precari (mai lavorato).
La legge è fatta male, ma non è incostituzionale o lesiva di diritti, non in questa parte.
Ecco, il problema è tutto qui: le aspettative tradite da questa "riforma" derivano da una falsa illusione creata da una promessa che non andava fatta, perché era impossibile mantenerla. Perché era una falsa promessa.

Non concordo né con te, né con Avido, perché indipendentemente dalla questione dei diritti, che ammetto possa essere opinabile, anche se fino ad un certo punto, entrambe esprimete continuamente e fastidiosamente un giudizio di valenza negativa verso coloro che non abbiano mai insegnato, insinuando, più o meno palesemente, che la circostanza sia da ascrivere alla loro personale responsabilità, ed ignorando consapevolmente e mi dispiace, ma colpevolmente a questo punto, il fatto che le loro c.d.c. fossero oberate in tutta Italia, a causa di una politica scolastica sciagurata che ha consentito di riempirle fino all'inverosimile per l'assenza di una seria attività di pianificazione e razionalizzazione delle immissioni in ruolo.
Allora mi domando chi, se non la politica, responsabile di questo stato di cose, avrebbe dovuto creare un argine a questo sciagurato modo di procedere: certo, siamo abbastanza grandi da capire che qualsiasi riforma non avrebbe mai potuto accontentare tutti, ma c'era bisogno di dare finalmente agli aventi diritto quel ruolo procrastinato per troppi anni.
Mi dispiace Giancarlo, ma né tu né Avido vi siete fatti il minimo scrupolo, e sono sicura non ve lo farete neanche in seguito, quando si tratterà ancora una volta di esporre al pubblico ludibrio "quelli che non hanno mai insegnato", fingendo di ignorare le reali cause di quella situazione che addolora coloro che sono ingabbiati in essa, come fosse una ferita aperta sulla quale, pur non sentendoci minimamente responsabili, continuate a spargere sale.
Scusami per la durezza, ma si tratta dell'ultimo tentativo che farò per cercare di farvi comprendere che le parole hanno un peso, e talvolta questo rischia di essere così insostenibile da schiacciare la dignità di coloro verso i quali sono rivolte.
Scusami per lo sfogo,naturalmente non tornerò più sull'argomento.

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 1:17 am

Lenar ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
Farei notare una piccolezza:se la mia cattedra sta a Verbania e la mia casa sta a Catanzaro e se l'opzione di spostarmi da Catanzaro a Verbania mi viene, in buona sostanza, imposta, il fatto che io mi sposti non risponde ad un mio desiderio ma ad un obbligo a cui devo ottemperare per fare un favore allo stato: coprire la cattedra a Verbania anche se, essendo iscritto nelle GAE di Catanzaro avrei avuto legittime aspettative di essere assunto a Catanzaro (preciso che sono padanissimo, di ruolo ed in servizio a 10 minuti in bici da casa mia quindi non parlo per interesse personale).

Di conseguenza mi parrebbe giusto che, almeno, mi venisse riconosciuta una qualche forma di credito fiscale sull'affitto che devo pagare. Per altro questa mossa, IMHO, contribuirebbe a ridurre il nero sugli affitti e, di conseguenza, parte di ciò che lo stato perderebbe concedendo il credito agli insegnanti, rientrerebbe come emersione del nero.

Incidentalmente segnalo che, come qualcuno ha ben evidenziato sopra, altri esponenti della PA possono godere di agevolazioni sugli alloggi. Farei infine notare che noi siamo gli unici pirla in tutta la PA che non incassano i buoni pasto anche se, spessissimo, dobbiamo fermarci al pomeriggio a scuola per i più svariati motivi. Insomma, anche senza toccare il tema  dello stipendio in linea coi migliori standard africani, proprio privilegiati non siamo...
Formalmente non c'è nessuna imposizione; la buona sostanza si basa sul fatto che la TUA cattedra si sia spostata; è una visione legata al fatto che il precario è dipendente dello stato, sempre.
Io ho sempre negato questa visione delle cose, anche quando ero precario (due anni fa solamente); il precario è dipendente da settembre a giugno, poi è un disoccupato qualsiasi.
Il precario prende il posto che vuole tra quelli che gli offrono se glieli offrono.
Prova a ragionare in questi termini: se il precario fosse un ruandese avrebbe diritto alla casa ed ai viaggi a prezzo ridotto ovunque fosse la sede in italia ?
Ovviamente no, accetta un posto a Verona e lì lavora senza altro chiedere.

Sarò grullo ma non capisco il tuo ragionamento. Cmq mi pare di sentire lo scricchiolio delle unghie sui vetri.

In ogni caso mi piacerebbe capire, ad esempio, la differenza tra l'insegnante spedito a Verbania senza agevolazioni ed il carabiniere spedito a verbania con le agevolazioni... a parte il fatto che uno è un dipendente della PA di serie A e l'altro un dipendente della PA di serie B.

Inoltre non ho ancora visto confutato il punto relativo al link tra agevolazioni fiscali per gli affitti ed emersione del nero.
Te la spiego subito: il carabiniere non gliene frega niente a nessuno dove è nato e dove risiede; magari è nato a Verbania, ma facendo il concorso viene assunto a Nuoro; entrando in servizio a Nuoro non piglia una lira in più degli altri.

Poi un bel giorno uno si alza e gli dice: "tu vai a Verbania"; non si sta rivolgendo ad un disoccupato ma ad un dipendente dello stato, e per deportarlo deve pagare pegno.
Magari il carabiniere in oggetto è incentivato .... a tornare a casa di mamma; buon per lui.

Nel caso dei deportati della scuola (un renziano non parlerebbe mai così), non si dice ad un dipendente dello stato "vai a Verbania", lo si dice ad un disoccupato, verso cui lo stato non ha alcun dovere.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 1:29 am

Stellastellina1975 ha scritto:
Avido ma perché continui a sparare queste cavolate??? Noi abbiamo vinto una selezione PROVINCIALE, avevamo quindi il diritto acquisito di essere assunti nella provincia scelta! Inoltre i posti "sotto casa" ci sono, ci sono sempre stati, ne hanno addirittura aggiunti di nuovi, ma invece di darli a noi, li danno a chi ha più punti in una graduatoria nazionale, tranne ai primi in graduatoria (fase B) che sono i più "sfortunati" della lotteria Miur, oltre a darli prioritariamente a chi non ha mai insegnato (gli idonei). E con la mobilità straordinaria rimescoleranno tutto, come se fossimo pedine del Monopoli.

E non dirmi che la domanda era facoltativa, sai benissimo che non è così. C'era un ricatto dietro.

Se continui a dire che i nostri diritti non sono stati lesi, allora i casi sono due: 1) sei amico di Renzi oppure 2) non te ne frega una emerita ceppa degli altri, visto che questo piano di assunzioni B e C non ti tocca personalmente!

sempre pronta ad espandere i tuoi diritti vedo.

Tu hai il diritto ad entrare in ruolo prima o poi, nella provincia che hai scelto e nella materia per cui sei in GaE.

Quel prima o poi è legato alla presenza di posti in OD su cui assumere.

La presenza di posti in OD è legata ai ragazzi che si iscrivono a scuola (a chi insegni sennò, ai banchi ?), alle ore che una riforma può togliere (se sei in GaE per dattilografia non pretenderai che si continui ad insegnarla solo per far lavorare te ?) ed alla mobilità di chi è già in ruolo ed ha più diritto di te a prendersi quel posto (qui il MIUR ha voluto strafare, la mobilità straordinaria secondo me è un abuso).

Le cattedre della fase B ti avrebbero tolto un po di concorrenti di torno se tu non avessi fatto domanda, quelle di fase C non ti riguardano (non riguardano i tuoi diritti) perchè non sono OD se non vuoi fare domanda, la mobilità straordinaria è in effetti un vero pericolo ed un vero peggioramento per la tua situazione.
La mobilità straordinaria è veramente un valido motivo per sentirsi violentati a presentare domanda, ma nella legge la forma è più importante della sostanza (purtroppo) e la forma è che non hanno leso nessun tuo diritto.

C'è infatti un buon numero di persone che è rimasta in GaE e se non è in una cdc di merda in una provincia di merda, già il prossimo anno potrebbe entrare in ruolo dove è suo diritto farlo.

Se invece è in una provincia di merda ed in una cdc di merda sarà rispettato il suo diritto di continuare a fare la muffa in GaE esattamente come la faceva prima.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 1:29 am

Francesca4 ha scritto:
Non concordo né con te, né con Avido, perché indipendentemente dalla questione dei diritti, che ammetto possa essere opinabile, anche se fino ad un certo punto, entrambe esprimete continuamente e fastidiosamente un giudizio di valenza negativa verso coloro che non abbiano mai insegnato, insinuando, più o meno palesemente, che la circostanza sia da ascrivere alla loro personale responsabilità, ed ignorando consapevolmente e mi dispiace, ma colpevolmente a questo punto,  il fatto che le loro c.d.c. fossero oberate in tutta Italia, a causa di una politica scolastica sciagurata che ha consentito di riempirle fino all'inverosimile per l'assenza di una seria attività di pianificazione e razionalizzazione delle immissioni in ruolo.
Sbagli. Almeno per quanto concerne la mia concezione. Io non esprimo un giudizio e tanto meno un giudizio di valenza negativa. Non conosco le ragioni e le motivazioni di chi non ha mai fatto servizio e non mi permetto di valutarle. Ho solo espresso delle considerazioni sull'aleatorietà dell'espressione di una scala di merito dei diritti. È una cosa ben diversa. Hai forse letto "ha più diritto X di Y"? No, ho solo affermato che è difficile, se non impossibile, stabilire una scala di merito dei diritti senza ledere le aspettative - più che giustificate - di qualcuno.
L'anno scorso ho avuto l'onore di avere come collega, per alcuni mesi, un vero e proprio signore. Ho scoperto solo dopo che era alla sua prima esperienza di insegnamento. Nel suo interfacciarsi con colleghi e studenti esprimeva al tempo stesso una sicurezza fuori dal comune e un'umiltà fuori dal comune. Nei primi giorni percepivo il malcontento diffuso tra gli studenti (oltre ad essere un ottimo osservatore, sono anche un catalizzatore di sfoghi tra gli studenti). Dopo una decina di giorni il clima era completamente cambiato, quel collega riusciva ad ottenere dai ragazzi quello che io o altri colleghi con esperienza pluridecennale riuscivamo magari ad ottenere dopo mesi di lavoro (e non sempre). Mai vista una cosa del genere, a parte le favolette cinematografiche dell'insegnante alle prime armi che mette piede per la prima volta in una scuola del Bronx. Alla luce di questa esperienza, come potrei fare valutazioni negative su chi non ha mai insegnato?

Citazione :
Allora mi domando chi, se non la politica, responsabile di questo stato di cose, avrebbe dovuto creare un argine a questo sciagurato modo di procedere: certo, siamo abbastanza grandi da capire che qualsiasi riforma non avrebbe mai potuto accontentare tutti, ma c'era bisogno di dare finalmente agli aventi diritto quel ruolo procrastinato per troppi anni.
E non ti passa, nell'anticamera del cervello, l'idea che sia io che Avido individuiamo la responsabilità principale proprio nel modo in cui si gestisce politicamente questo sistema? Del resto si dovrebbe intuire dal modo, più o meno esplicito, in cui abbiamo formulato le nostre considerazioni. Sulle politiche pregresse e sulle politiche di nuova adozione.

Citazione :
Mi dispiace Giancarlo, ma né tu né Avido vi siete fatti il minimo scrupolo, e sono sicura non ve lo farete neanche in seguito, quando si tratterà ancora una volta di esporre al pubblico ludibrio "quelli che non hanno mai insegnato", fingendo di ignorare le reali cause di quella situazione che  addolora coloro che sono ingabbiati in essa,  come fosse una ferita aperta sulla quale, pur non sentendoci minimamente responsabili, continuate a spargere sale.
Rileggiti attentamente quello che abbiamo scritto perché stai travisandone completamente il senso. Non puoi identificare la franchezza e l'assenza di ipocrisia con l'assenza di scrupoli. Non ho espresso giudizi su chi si trova in una graduatoria pur non avendo mai insegnato, come non ho espresso giudizi su chi non si trova in una graduatoria pur avendo insegnato. Ho solo espresso una considerazione di merito sulla soggettività dei criteri nella formulazione di una scala dei diritti. Una cosa ben diversa da quella che vorresti spacciare come mancanza di scrupoli.

Citazione :
Scusami per la durezza, ma si tratta dell'ultimo tentativo che farò per cercare di farvi comprendere che le parole hanno un peso, e talvolta questo rischia di essere così insostenibile da schiacciare la dignità di coloro verso i quali sono rivolte.
Non ho mai voluto schiacciare la dignità di nessuno, in questo forum, al di là del volontario intento di ridicolizzare chi palesemente fa il troll. Ci siamo scontrati in modo aspro parecchie volte e penso che succederà altre volte, ma non ho mai voluto denigrarti e tanto meno schiacciare la tua dignità. Semplicemente cercare in qualche modo di farti capire che non sempre la ragione è dalla tua parte, perché la mia ragione ha pari dignità rispetto alla tua.

[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 1:40 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
Andiamo infine alla questione della sensibilità verso la condizione personale altrui. Non credo che Avido goda a vedere un precario disoccupato o un precario costretto a emigrare. Non mi sembra così sadico. È vero, lui non è in questa condizione. Non lo sono neppure io. Neppure io sono coinvolto dalle fasi B o C. Questo non implica che siamo indifferenti.
Dio mi è testimone, ma ancora di più e più concretamente lo sono gugu e francesca4, che da quando è uscito il DL (poi abortito) ho ininterrottamente sparato a zero sulla riforma; sull'obbligo della scelta del sostegno (che allora c'era), sulla cancellazione delle GaE a fine immissioni (che allora c'era e parlo di GaE piene non di GaE vuote); sul potere dei presidi di cacciare chi non volevano più (che allora c'era).

Pro riforma io ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15774
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: IDEA FAVOLOSA GRAZIE!   Sab Ago 29, 2015 1:42 am

Stellastellina1975 ha scritto:
E' bello però che rispondano tutti quelli che non sono in GaE e che spesso non sappiano nemmeno di che cosa stanno parlando.

Non essendo coinvolti direttamente osserviamo le cose con distacco .... e lucidità.

La passione offusca la mente.
Tornare in alto Andare in basso
 
IDEA FAVOLOSA GRAZIE!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 5Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» e continuerò per sempre a dire grazie alla vita
» L'Idea Libertaria dell'Anarchia
» Grazie a tutte per gli auguri e ricambio
» Devo dire grazie ad un'amica che ho conosciuto qui
» grazie per la bella sorpresa

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: