Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Seguente
AutoreMessaggio
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Mer Set 02, 2015 2:58 pm

Promemoria primo messaggio :

Un tema molto caldo in questo primo periodo della scuola.

Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 5:19 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Avido, però sei d'accordo sul fatto che anche la tua ipotesi (ovvero, limitare la concentrazione di sforzi su meno obiettivi, e aiutare chi sembra stare veramente peggio), verrebbe sistematicamente massacrata da chi invece sostiene che "bisogna aiutare prima i nostri", che è un altro dei luoghi comuni più diffusamente propagandati?

Perché mi sembra abbastanza ovvio che "i nostri", qualunque cosa significhi, anche quelli ridotti in stato di povertà e di emarginazione grave, stiano mediamente meglio, rispetto a chi arriva sul barcone da un paese del terzo mondo. Se non altro perché hanno accesso agli ospedali, ai vaccini, agli antibiotici, all'assistenza sociale, alle pensioni (per quanto ridotte al minimo) e a diritti civili che in altre parti del mondo si sognano.

Per cui, se tu dici "io scelgo di aiutare quello che sta peggio", allora stai sicuro che salta su qualcuno che ti aggredisce strillando che devi vergognarti.

Perché invece di preoccuparti del profugo somalo invalido che bivacca nel parco tra gli scatoloni di cartone, devi preoccuparti PRIMA della vecchietta italiana con la pensione minima, o di suo nipote che non trova lavoro.

Eppure, tecnicamente, il profugo somalo sta sicuramente peggio, visto che la nonna la pensione statale ce l'ha, e il nipote, oltre ad avere un comodo letto in una casa normale, ha di sicuro anche lo smartphone...

E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati? Lo sapete quante multinazionali con bianchi occidentali si approfittano delle loro risorse?
E' lo stesso sistema che si vuole portare in Grecia (una società tedesca si è comprata lo scorso mese in Grecia ben dodici aeroporti) e che presto verrà importata anche in Italia rendendola succube della massoneria europea e soprattutto tedesca e statunitense.

Il problema attuale sono:1) i soldi che si precano per foraggiare le onlus laiche e CATTOLICHE (con la scusa degli emigrati fregandosense dei poveri italiani); 2) una inutile ONU che non interviene nelle zone di guerra per farle cessare, che CACCI LE MULTINAZIONALI, che chiuda le fabbriche di armi (COMPRESE LE NOSTRE ITALIANE), che accompagni quei popoli nella costruzione di una democrazia e quindi portare benessere.


Ultima modifica di isula. il Gio Set 10, 2015 5:33 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 5:21 pm

avido ha scritto:
Non so se sei felice ma so che non sei stupida

grazie.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 5:27 pm

Citazione :
Il problema attuale sono i soldi che si precano per foraggiare le onlus laiche e CATTOLICHE (con la scusa degli emigrati) e che una inutile ONU non interviene nelle zone di guerra per farle cessare, che CACCI LE MULTINAZIONALI, che accompagni quei popoli nella costruzione di una democrazia e quindi portare benessere
.


Ammesso e non concesso che il problema attuale tu l'abbia individuato, secondo te perchè nessuno lo risolve?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 5:34 pm

Citazione :
E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati?

@avido, mica vero che non sono stupida!

a me sembra che in questo post isula sia tutta amore per i somali che scappano dal loro paese mentre mi sembrava che nei post inseriti nella discussione sugli omosessuali dalla quale ci siamo spostati lei proponesse di andare ad affondare i barconi vuoi per non farli venire qui.
Mi sembrava che dicesse che noi ci saremmo rifiutati di fare l'elemosina davanti ai supermercati e mi sembrava che dicesse con ammirazione che si noi andavamo in altri paesi ma se non avevamo un lavoro eravamo rispediti indietro e che così si dovrebbe fare.

No, decisamente non è vero che non sono stupida. Non ho capito niente, o ora, o prima.
C'è anche una terza via, però.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 5:46 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Il problema attuale sono i soldi che si precano per foraggiare le onlus laiche e CATTOLICHE (con la scusa degli emigrati) e che una inutile ONU non interviene nelle zone di guerra per farle cessare, che CACCI LE MULTINAZIONALI, che accompagni quei popoli nella costruzione di una democrazia e quindi portare benessere
.


Ammesso e non concesso che il problema attuale tu l'abbia individuato, secondo te perchè nessuno lo risolve?

Perchè c'è sporcizia morale sia nel governo italiano che presso i poteri forti europei, presso l'ONU, presso le organizzazioni religiose protestanti e soprattutto presso IL VATICANO e le sue onlus.

Ci sono troppi soldi in giro e troppi delinquenti che speculano e truffano sulle spalle ora degli emigrati come in passato sui portatori di handicap.

Perchè c'è troppa gente in giro che è ancora disposta a farsi prendere per il sedere e disposta a farsi vampireggiare da loschi enti caritatevoli che invece vivono e speculano senza risolvere i problemi. gente che è disposta ada accettare tassazioni inique mentre per gli emigrati i soldi si buttano come a Cara Di Mineo.

Quella degli aiuti internazionali e delle onlus nei confronti oggi degli emigranti (e domani non si sa) è simile alla SAGRATA FAMILIA di Barcellona: una chiesa che non si finirà mai perchè affluiscono troppi soldi sull'organizzazione che dichiara di volerla completare e chiede denaro ai turisti di tutto il mondo.

Se si vuole risolvere il problema emigrati alla gente italiana basta non essere più disposta a sborsare denaro per aiuti, a non volere ricevere a casa gli emigrati, a non votare più i politici che incoraggiano le costruzioni simili alla Cara di Mineo, e ad aiutare gli italiani vicini di casa che stanno (per casa) dentro una automobile e che non hanno neanche da mangiare e ai vecchietti che rovistano nei rifiuti per trovare da mangiare e a non dare più l'8 per mille alle chiese comprese pure quella cattolica che si becca ogni anno un miliardo dei nostri euro.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:24 pm

isula - oggi 5:46 ha scritto:
Se si vuole risolvere il problema emigrati alla gente italiana basta non essere più disposta a sborsare denaro per aiuti, a non volere ricevere a casa gli emigrati, a non votare più i politici che incoraggiano le costruzioni simili alla Cara di Mineo, e ad aiutare gli italiani vicini di casa che stanno (per casa) dentro una automobile e che non hanno neanche da mangiare e ai vecchietti che rovistano nei rifiuti per trovare da mangiare e a non dare più l'8 per mille alle chiese comprese pure quella cattolica che si becca ogni anno un miliardo dei nostri euro.

isula - oggi 5:19 ha scritto:
E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati?

Direi che è valida la terza via!

Ma come fai, isula a dire una cosa alle 5e 20 e il suo esatto contrario alle 5 e 46?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:33 pm

Ire ha scritto:
isula - oggi 5:46 ha scritto:
Se si vuole risolvere il problema emigrati alla gente italiana basta non essere più disposta a sborsare denaro per aiuti, a non volere ricevere a casa gli emigrati, a non votare più i politici che incoraggiano le costruzioni simili alla Cara di Mineo, e ad aiutare gli italiani vicini di casa che stanno (per casa) dentro una automobile e che non hanno neanche da mangiare e ai vecchietti che rovistano nei rifiuti per trovare da mangiare e a non dare più l'8 per mille alle chiese comprese pure quella cattolica che si becca ogni anno un miliardo dei nostri euro.

isula - oggi 5:19 ha scritto:
E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati?

Direi che è valida la terza via!

Ma come fai, isula a dire una cosa alle 5e 20 e il suo esatto contrario alle 5 e 46?


Il somalo è aiutato momentaneamente (e non per anni)tenuto in una struttura europea che o è italiana oppure è europea (con la spartizione per stato dei profughi  e dei clandestini in parti uguali) e risolvendo i problemi del suo stato con un intervento dell'Europa e dell'ONU. E questo SUBITO prima che cominci al vera e propria invasione degli africani.

QUESTA è LA COSA GIUSTA. Per cui non vi è affatto una contraddizione in quello che ho scritto, ma tutto è perfettamente logico.

I soldi li deve uscire la GERMANIA e non l'Europa. Perchè i soldi li ha solo lei. Mentre l'Italia non ne ha proprio ed ha un enorme debito publlico.


Ultima modifica di isula. il Gio Set 10, 2015 6:39 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:37 pm

ok. non insisto
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:48 pm

isula. ha scritto:
Ire ha scritto:
isula - oggi 5:46 ha scritto:
Se si vuole risolvere il problema emigrati alla gente italiana basta non essere più disposta a sborsare denaro per aiuti, a non volere ricevere a casa gli emigrati, a non votare più i politici che incoraggiano le costruzioni simili alla Cara di Mineo, e ad aiutare gli italiani vicini di casa che stanno (per casa) dentro una automobile e che non hanno neanche da mangiare e ai vecchietti che rovistano nei rifiuti per trovare da mangiare e a non dare più l'8 per mille alle chiese comprese pure quella cattolica che si becca ogni anno un miliardo dei nostri euro.

isula - oggi 5:19 ha scritto:
E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati?

Direi che è valida la terza via!

Ma come fai, isula a dire una cosa alle 5e 20 e il suo esatto contrario alle 5 e 46?


Il somalo è aiutato momentaneamente (e non per anni)tenuto in una struttura europea che o è italiana oppure è europea (con la spartizione per stato dei profughi  e dei clandestini in parti uguali) e risolvendo i problemi del suo stato con un intervento dell'Europa e dell'ONU. E questo SUBITO prima che cominci al vera e propria invasione degli africani.

QUESTA è LA COSA GIUSTA. Per cui non vi è affatto una contraddizione in quello che ho scritto, ma tutto è perfettamente logico.

I soldi li deve uscire la GERMANIA e non l'Europa. Perchè i soldi li ha solo lei. Mentre l'Italia non ne ha proprio ed ha un enorme debito publlico.

Nel frattempo (qui in Italia) si deve aiutare la popolazione italiana TUTTA a risolvere i problemi economici e di LAVORO con politiche DI SVILUPPO non creando sistemi iniqui con gente eccessivamente ricca e altra povera a cui si aggiungono emigrati tenuti dalle onlus SOLO per fare denaro.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:52 pm

Io penso che prima di aiutare la vecchietta italiana che rovista nella spazzatura, prima di aiutare, a casa sua, l'immigrato con lo smartphone, dovremmo riportare a casa i nostri marò! Cavolo ci sono delle priorotà.

Sono ironica, i marò stanno benissimo dove sono, gli immigrati sono terribilmente simili a noi, hanno il nostro stesso smartphone, forse non sopportiamo questa somiglianza, siamo disposti ad aiutarli se sono denutriti e vestiti di stracci, se creiamo una distanza. Quando ci riconosciamo in loro siamo terrorizzati.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:57 pm

isula. ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


Sono a casa che piango ma mi consolo che anche tu abbia pianto a causa mia. Mi domando se tu abbia letto quello che si sta discutendo e in che termini.
Sembri un bambino che balbetta "hai cominciato tu"! Rimane l'insulsaggine, anche in questo intervento

Una persona normale non si esprimerebbe come te.
Per cui mi associo ad Avido nel ripetere la sua frase:
Se hai un deficit cognitivo il tuo insulto lo perdono, non sia mai che me la prendo con chi non ce la può fare; se il deficit non ce l'hai allora sei un troll; spero che tu sia sazia perchè ti ho dato molto da mangiare.



non sai nemmeno offendere a parole tue! Ma sei certa di essere un adulto?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 6:59 pm

enricat ha scritto:
Io penso che prima di aiutare la vecchietta italiana che rovista nella spazzatura, prima di aiutare, a casa sua, l'immigrato con lo smartphone, dovremmo riportare a casa i nostri marò! Cavolo ci sono delle priorotà.

Sono ironica, i marò stanno benissimo dove sono, gli immigrati sono terribilmente simili a noi, hanno il nostro stesso smartphone, forse non sopportiamo questa somiglianza, siamo disposti ad aiutarli se sono denutriti e vestiti di stracci, se creiamo una distanza. Quando ci riconosciamo in loro siamo terrorizzati.


Questa è già stata reputata pazzia, non è chiaro perché... mi dispiace!

Certo che se siamo ridotti a dover dichiarare che siamo ironici quando siamo ironici, siamo messi molto male!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 7:02 pm

isula. ha scritto:
Ire ha scritto:
isula - oggi 5:46 ha scritto:
Se si vuole risolvere il problema emigrati alla gente italiana basta non essere più disposta a sborsare denaro per aiuti, a non volere ricevere a casa gli emigrati, a non votare più i politici che incoraggiano le costruzioni simili alla Cara di Mineo, e ad aiutare gli italiani vicini di casa che stanno (per casa) dentro una automobile e che non hanno neanche da mangiare e ai vecchietti che rovistano nei rifiuti per trovare da mangiare e a non dare più l'8 per mille alle chiese comprese pure quella cattolica che si becca ogni anno un miliardo dei nostri euro.

isula - oggi 5:19 ha scritto:
E perchè? Non ci si può occupare IN CONTEMPORANEA sia della vecchietta con il nipote che del somalo che scappa perchè nel suo paese c'è la guerra o la povertà a causa di governanti corrotti e multinazionali che approfittano delle ricchezze nazionali e che vendono loro le armi? Lo sapete che ci sono fabbriche di armi in Italia che vendono i loro prodotti omicidi a questi paesi dove scappano disperati?

Direi che è valida la terza via!

Ma come fai, isula a dire una cosa alle 5e 20 e il suo esatto contrario alle 5 e 46?


Il somalo è aiutato momentaneamente (e non per anni)tenuto in una struttura europea che o è italiana oppure è europea (con la spartizione per stato dei profughi  e dei clandestini in parti uguali) e risolvendo i problemi del suo stato con un intervento dell'Europa e dell'ONU. E questo SUBITO prima che cominci al vera e propria invasione degli africani.

QUESTA è LA COSA GIUSTA. Per cui non vi è affatto una contraddizione in quello che ho scritto, ma tutto è perfettamente logico.

I soldi li deve uscire la GERMANIA e non l'Europa. Perchè i soldi li ha solo lei. Mentre l'Italia non ne ha proprio ed ha un enorme debito publlico.




Certo che se scrivi in grande "questa è la cosa giusta" diventa veramente giusta! Non mi è chiaro però perché la Germania, più ricca, debba "uscire i soldi", mentre noi, più ricchi dei paesi da cui arrivano gli immigrati, non dovremmo "uscire niente"... perché siamo più piagnoni?


Ultima modifica di lucetta10 il Gio Set 10, 2015 7:56 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 7:09 pm

lucetta10 ha scritto:
enricat ha scritto:
Io penso che prima di aiutare la vecchietta italiana che rovista nella spazzatura, prima di aiutare, a casa sua, l'immigrato con lo smartphone, dovremmo riportare a casa i nostri marò! Cavolo ci sono delle priorotà.

Sono ironica, i marò stanno benissimo dove sono, gli immigrati sono terribilmente simili a noi, hanno il nostro stesso smartphone, forse non sopportiamo questa somiglianza, siamo disposti ad aiutarli se sono denutriti e vestiti di stracci, se creiamo una distanza. Quando ci riconosciamo in loro siamo terrorizzati.


Questa è già stata reputata pazzia, non è chiaro perché... mi dispiace!

Certo che se siamo ridotti a dover dichiarare che siamo ironici quando siamo ironici, siamo messi molto male!
Lo so che siamo messi male, avevo paura che non specificandolo qualcuno/a mi rispondesse: "giusto, prima i marò!". Sai dopo aver letto: ma hanno lo smartphone, aiutiamoli a casa loro, al massimo aiutiamo quelli lerci e denutriti, ho capito che il livello era bassino.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 7:14 pm

enricat ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
enricat ha scritto:
Io penso che prima di aiutare la vecchietta italiana che rovista nella spazzatura, prima di aiutare, a casa sua, l'immigrato con lo smartphone, dovremmo riportare a casa i nostri marò! Cavolo ci sono delle priorotà.

Sono ironica, i marò stanno benissimo dove sono, gli immigrati sono terribilmente simili a noi, hanno il nostro stesso smartphone, forse non sopportiamo questa somiglianza, siamo disposti ad aiutarli se sono denutriti e vestiti di stracci, se creiamo una distanza. Quando ci riconosciamo in loro siamo terrorizzati.


Questa è già stata reputata pazzia, non è chiaro perché... mi dispiace!

Certo che se siamo ridotti a dover dichiarare che siamo ironici quando siamo ironici, siamo messi molto male!
Lo so che siamo messi male, avevo paura che non specificandolo qualcuno/a mi rispondesse: "giusto, prima i marò!". Sai dopo aver letto: ma hanno lo smartphone, aiutiamoli a casa loro, al massimo aiutiamo quelli lerci e denutriti, ho capito che il livello era bassino.


si, avevo capito, ma mi rattristo lo stesso
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 7:37 pm

Ecco, visto quello che è stato detto nei thread dei giorni scorsi sull'argomento... qualcuno mi spiega perché Giovanni Scattone è un mostro, mentre i marò sono eroi e martiri nazionali?

Anche ammettendo che in entrambi i casi l'omicidio non sia stato premeditato, ma causato da semplice cialtroneria... non si tratta, in entrambi i casi, di gente che ha usato armi da fuoco in maniera irresponsabile, e che sapeva di poter causare la morte di qualcuno, ma che se n'è fregato e ha sparato lo stesso?

Attendo lumi, grazie.

L.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 7:46 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ecco, visto quello che è stato detto nei thread dei giorni scorsi sull'argomento... qualcuno mi spiega perché Giovanni Scattone è un mostro, mentre i marò sono eroi e martiri nazionali?

Anche ammettendo che in entrambi i casi l'omicidio non sia stato premeditato, ma causato da semplice cialtroneria... non si tratta, in entrambi i casi, di gente che ha usato armi da fuoco in maniera irresponsabile, e che sapeva di poter causare la morte di qualcuno, ma che se n'è fregato e ha sparato lo stesso?

Attendo lumi, grazie.

L.


spero non da me, che ho pure un deficit cognitivo!
a proposito Lalla rilascerà il PDP? Un utente sensibile alle mie difficoltà ha scritto un concetto particolarmente ostico in blu e ho visto che va meglio, credi possa chiedere che venga applicato sempre? posso essere dispensata dal nero?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 8:04 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Suvvia... Non proporrai, mi auguro, di risolvere la discussione intorno a un tema così complesso con la citazione di un lemma?
Si discute di un nodo filosofico antichissimo: Seneca, Schopenhauer, Leopardi...
Spesso si affrontano voli pindarici sui massimi sistemi perchè non si padroneggiano quelli minimi.
Dissertare sulla felicità si può, ma solo conoscendone il significato base.


... assodato il quale si assurge ai massimi sistemi, senza i quali si rimane al significato base che rischia di essere quello non adatto al contesto. Mi pare evidente che il lemma giusto andasse desunto da un dizionario filosofico:

HAPPINESS: A state of mind typically described as akin to pleasure, joy or enjoyment; however, in the language of natural science joy/pleasure are rendered transient emotional states while happiness is a continuum of pleasure or desired mood tempered by personalized values, history and a unique view of life. Thus, happiness, from the biological point of view, demands both the mind’s powers of reasoning and emotional intelligence – the understanding and use of emotional informatitate of consciousness) can be spontaneous or artificially induced. The constitutional right of men and women to pursue their ‘happiness’ means the them the highest enjoyment. (See JOY; PLEASURE; EMOTIONAL INTELLIGENCE; WELLBEING; DOPAMINE). (IP)
http://www.eubios.info/biodict.htm#h

Direi che è di questo che stiamo parlando, la ricerca delle fonti è importante, no?
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 8:28 pm

Non ne parlerei.

La verità su questo argomento è che è troppo triste per essere affrontato, perchè, da qualunque parte la si giri, resta un concetto non modificabile: non è possibile, con risorse limitate, portare aiuto a gran parte del mondo, possiamo raccontarcela fino allo sfinimento ma il concetto resta questo, e concordo con avido quando dice che la Germania si è offerta di aiutare, ma facendolo ha sottolineato i limiti oggettivi di questo aiuto; nel caso dell'Italia il discorsoè ancora più penoso, perchè nemmeno quell'aiuto può essere fornito.

Non sempre la buona volontà è in grado di forzare i limiti oggettivi.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 9:07 pm

Si potrebbe far vedere il film-documentario Io sto con la sposa. Molto bello, si potrebbe anche richiedere la presenza dei registi.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Gio Set 10, 2015 10:16 pm

http://quotidiano.repubblica.it/rsera/
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Ven Set 11, 2015 1:02 am

lucetta10 ha scritto:
http://quotidiano.repubblica.it/rsera/

Ora capisco la causa dei blocchi mentali di qualche utente...

Ho rinunciato da molto tempo a comprare  Repubblica per leggerla: troppe balle da Renzichenecchi (Renzi + Lanzichenecchi) voltagabbana e leccalecca.

Repubblica ha dato il massimo di sè (come buon emetico) quando ha organizzato gli incontri con la Giannini in diverse città.
Direi che come sul pacco delle sigarette anche nell'incipit di questo giornale vada scritto obbligatoriamente: NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE  (mentale).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Ven Set 11, 2015 1:27 am

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Suvvia... Non proporrai, mi auguro, di risolvere la discussione intorno a un tema così complesso con la citazione di un lemma?
Si discute di un nodo filosofico antichissimo: Seneca, Schopenhauer, Leopardi...
Spesso si affrontano voli pindarici sui massimi sistemi perchè non si padroneggiano quelli minimi.
Dissertare sulla felicità si può, ma solo conoscendone il significato base.


... assodato il quale si assurge ai massimi sistemi, senza i quali si rimane al significato base che rischia di essere quello non adatto al contesto. Mi pare evidente che il lemma giusto andasse desunto da un dizionario filosofico:

HAPPINESS: A state of mind typically described as akin to pleasure, joy or enjoyment; however, in the language of natural science joy/pleasure are rendered transient emotional states while happiness is a continuum of pleasure or desired mood tempered by personalized values, history and a unique view of life. Thus, happiness, from the biological point of view, demands both the mind’s powers of reasoning and emotional intelligence – the understanding and use of emotional informatitate of consciousness) can be spontaneous or artificially induced. The constitutional right of men and women to pursue their ‘happiness’ means the them the highest enjoyment. (See JOY; PLEASURE; EMOTIONAL INTELLIGENCE; WELLBEING; DOPAMINE). (IP)
http://www.eubios.info/biodict.htm#h

Direi che è di questo che stiamo parlando, la ricerca delle fonti è importante, no?
Dunque si direbbe che per essere felici forse l'intelligenza non ci vorrà tutta ma almeno quella emotiva si.

tempered by personalized values significa che "bisogna sapersi accontentare".

avidodinformazioni ha scritto:
Io sono una delle persone più felici del mondo; sai perchè ? Ho l'intelligenza di accontentarmi di quello che ho ....... che non è poco.

Minchia ! sono un filosofo anch'io !
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Ven Set 11, 2015 7:13 am

isula. ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
http://quotidiano.repubblica.it/rsera/

Ora capisco la causa dei blocchi mentali di qualche utente...

Ho rinunciato da molto tempo a comprare  Repubblica per leggerla: troppe balle da Renzichenecchi (Renzi + Lanzichenecchi) voltagabbana e leccalecca.

Repubblica ha dato il massimo di sè (come buon emetico) quando ha organizzato gli incontri con la Giannini in diverse città.
Direi che come sul pacco delle sigarette anche nell'incipit di questo giornale vada scritto obbligatoriamente: NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE  (mentale).


Però che apertura mentale! Leggi Repubblica? Allora hai un blocco ..Spero tu non sia altrettanto prevenuta con i tuoi studenti.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?   Ven Set 11, 2015 2:51 pm

lucylucy ha scritto:
isula. ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
http://quotidiano.repubblica.it/rsera/

Ora capisco la causa dei blocchi mentali di qualche utente...

Ho rinunciato da molto tempo a comprare  Repubblica per leggerla: troppe balle da Renzichenecchi (Renzi + Lanzichenecchi) voltagabbana e leccalecca.

Repubblica ha dato il massimo di sè (come buon emetico) quando ha organizzato gli incontri con la Giannini in diverse città.
Direi che come sul pacco delle sigarette anche nell'incipit di questo giornale vada scritto obbligatoriamente: NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE  (mentale).


Però che apertura mentale! Leggi Repubblica? Allora hai un blocco ..Spero tu non sia altrettanto prevenuta con i tuoi studenti.

Io non leggo più da tempo Repubblica e non impedisco di leggerla a nessuno. Con gli studenti non affronto discorsi del genere, li spingo ad informarsi e insegno loro tolleranza e di avere giudizio critico con la loro testa.
La mia era una frecciata verso un utente più volte maleducato e anche poco empatico.
Chi sono prevenuti sono certi utenti che hanno dimostrato più volte di non sapere essere tolleranti in discorsi di forum con i loro pari adulti, di essere maleducati, arroganti e ingiuriosi Per cui chissà LORO come si comportano in classe.
Quindi la tua frecciata, di cui sopra, rivolgila a questi utenti di cui ho parlato.
E prima di scrivere qualcosa informati leggendo le precedenti risposte in forum.
Tornare in alto Andare in basso
 
Immigrazione, accoglienza, respingimenti. Come ti approcci a queste problematiche ? Come ne parleresti in classe ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 11 di 12Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Seguente
 Argomenti simili
-
» Heinrich Himmler
» Accoglienza
» Educazione e cortesia queste sconosciute
» avete mai usato queste cartine?
» Quelle carte malefiche di Yu-Gi-Oh - Cigognini

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: