Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ecco come ci vede l'opinione pubblica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
OrizzontePrecario



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 26.04.11

MessaggioOggetto: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 10:39 am

Promemoria primo messaggio :

ho raccolto 5 commenti a notizie sull'ultima tornata di assunzioni da sole 24 ore, la stampa, repubblica e fatto quotidiano, ho evitato libero e il giornale in cui i commenti sono sempre piuttosto avvelenati nei confronti degli statali.
non ne veniamo fuori bene neppure sul fatto quotidiano che dovrebbe comprendere tra i suoi elettori quella parte di opinione pubblica più avversa alla riforma.
sono solo 5 commenti, ma se volete posso pubblicare i link da cui li ho estrapolati e complessivamente il tono è quello evidenziato dai 5 commenti riportati.


Il sole 24 ore


Beati loro col posto fisso statale, illicenziabili, che dopo 3 anni possono spostarsi dove vogliono, che con un paio di certificati medici possono scegliere di spostarsi dove vogliono, che con la legge 104 possono stare a casa e dare ripetizione, che fanno l'insegnante perche' dotati di lauree inutili ma che fanno tanto fighi.
Il mio capo mi ha gia' detto di cercarmi un altro lavoro che il contratto sta finendo (1 anno ancora): mi hanno suggerito la Polonia.

Dai su, accontentiamo i sindacati facendo trasferire gli studenti nei luoghi di residenza degli insegnanti.

Ma è logico che chi viene assunto lo sia per dove serve. Che vogliamo fare, trasferire gli studenti a casa degli insegnanti?


In questa vicenda emerge tutta l'italianita'...................chi lamenta la mancanza di un posto di lavoro...........chi possiede un posto di lavoro ma e' precario........chi consegue un posto di lavoro ma non e' soddisfatto della localizzazione...............e della retribuzione..............
Ma se questo e' l'approccio degli insegnanti come si puo' solo sperare che possano trasmettere alle future generazioni qualche valore ?

Ma basta coin queste polemiche. Gli insegnanti non vogliono trasferirsi? Stiano a casa, cambino lavoro. Non solo sono una categoria con vantaggi di ferie e posto fisso, ma lo vogliono pure sotto casa. Al troppo c'è un limite.



Il fatto quotidiano


Tra un po' alcuni insegnanti ci spiegheranno che i profughi che scappano dall'ISIS stanno meglio di loro...

Allora facciamo due conti:proviamo a collocare i circa 12000 aventi diritto siciliani nelle 9 province e nei 390 comuni. Fanno 1333 per provincia e 30 insegnati per comune (ah,ah,ah ... grasse risate!!!) da aggiungere agli esistenti. Oppure facciamo un'altro conto: supponiamo che per ogni classe di 15 alunni ci siano 3 nuovi insegnanti. Ci dovrebbero essere 60 mila nuovi alunni siculi in età scolastica in più: praticamente una nuova città di piccole dimensione.
Fidatevi ... fate come mia moglie ... fatevi questi 1500 Km e venite in Veneto che qui "cinnè di bisogno": si sta discretamente bene e ci sono decine di voli ogni giorno a basso costo per la Sicilia e smettetela di lagnarvi.

Ma adesso che avete un lavoro, perché non volete lavorare?

Fate mente locale: lo Stato come datore di lavoro è un'azienda e come tale ha il diritto di chiedere sacrifici ai suoi dipendenti esattamente come si fa nel privato.
Nello Stato in genere si chiede meno e si paga un po'di più, si è più tutelati e ci sono i sindacati a difendere i lavoratori ma alla fine è pur sempre un datore di lavoro, e non si può pretendere che si comporti come un ente assistenziale.

Parlare di insegnanti DEPORTATI francamente sfiora il ridicolo, anzi lo supera


La stampa


Certo che riuscire a lamentarsi anche quando si finisce nella stessa provincia, si viene assunti a tempo indeterminato dopo decenni di precariato ci vuole un discreto coraggio e tanta voglia di mugugnare.

Al centro della scuola ci sono gli studenti e poi i docenti, hanno diritto di avere tutti gli insegnanti dal 'inizio dell ' anno. Quindi ...finalmente !

Umiliazione ? Perché? Sono un docente che ha presentato domanda. Non sono stato assunto in fase B, come previsto. Non vedo nulla di umiliante in tale procedura che, una volta tanto, si dimostra particolarmente efficace. Nessuno obbligava a presentare domanda, dunque trovo il termine "deportazione" assolutamente fuori luogo ed anche di cattivo gusto, considerando i precedenti storici.

L'alternativa a spostare gli insegnati sarebbe stata spostare gli alunni!
Migliaia di alunni che dal nord si trasferiscono con le loro famiglie a sud per non creare problemi ai professori.
Ma, non mi sembra che siano obbligati a continuare ad insegnare, potrebbero sempre cercarsi un altro lavoro come fanno tutti i dipendenti privati quando serve.

e se fossi una mamma e ti dovessi spostare per lavoro?. Lo fanno in milioni, lo ha fatto mia madre in #etiopia. è la vita, bellezza #scuola


La repubblica


Si dovrebbe dire grazie al governo di avere posto fine al lavoro precario di molti.
Certo lo stipendio non è alto, ma il tempo libero retribuito non scherza NEANCHE.
Purtroppo tanti si lamentano perché con la complicità dei docenti avevano lo stipendio in città, per quasi tutti i mesi di scuola .COMODO NO!!!

con lo stesso stipendio o quasi i militari sono "statati senza fissa dimora" e gli infermieri che non conoscono differenza tra giorno e notte, sabato, domenica o lunedì, Natale e Pasqua hanno lo stesso stipendio (forse qualcosa di meno) e si spostano anche loro,o se si spostano, per un posto stabile. Solo per citare due categorie abbastanza omologhe a quelle degli insegnanti. Quindi basta piagnistei...

Che gli insegnanti non si lamentassero: pur di sanare una situazione di cui molti loro erano in continua attesa di un incarico annuale, il governo si è inventato un organico di potenziamento. Ci rendiamo conto? Cosa avrebbe dovuto fare di più? Deportare gli studenti settentrionali al Sud ???

Molti hanno scambiato il lavoro di insegnare con un ammortizzatore sociale e vorrebbero il posto fisso anche dove di insegnanti ce ne sono fin troppi.    E' ovvio che vadano assunti dove mancano.

7.000 insegnanti sono quelli che, mediamente, si sono sempre mossi, da una sede all'altra. E' SEMPRE stato così. Prima lo facevano anche per una supplenza, ora per un posto fisso. Dallo Stato. Che non licenzia, purtroppo, mai nessuno. Chi è di ruolo oggi, s'è spesso fatto 'sta gavetta. Chi è stato supplente con moglie/marito e figli a carico per anni, ora potrà assaporare una nuova serenità. In alternativa, come per tutti quelli che non possono partecipare a questo piagnisteo, magari anche con figli, moglie e lauree, fuori dalla scuola c'è un mondo che è uguale per tutti. Se quelli bravi, competenti, professori, imprenditori, sindacalisti, padani, avessero fatto la metà in quarant'anni, di quello che sta facendo in 18 mesi questo governo, non saremmo in questa situazione.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
royalstefano



Messaggi : 4262
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 2:33 pm

francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
spillo16 ha scritto:
Ci sono precise colpe degli insegnanti però e dei sindacati di categoria però. Ad esempio mentire o disinformare per portare l'opinione pubblica a proprio favore, pratica che ancora riscontro su diversi siti on line o in comunicati di alcuni sindacati, EVIDENTEMENTE NON PAGA, e come potrebbe?

Un esempio, secondo voi la tizia ha rinunciato veramente al ruolo o semplicemente ha rinviato la presa in servizio sfruttando l'incarico a td l'anno prossimo? leggete il titolo e poi il resto. Con questa becera propaganda si ottiene qualcosa di buono secondo voi?:

http://www.tecnicadellascuola.it/archivio/item/13723-ho-rinunciato-all-assunzione-non-posso-trasferirmi-a-800-chilometri-con-due-figli-piccoli.html

Si, è vero, ma è una cosa che fanno anche negli altri ambiti lavorativi; sia i sindacati che i lavoratori.

E infatti di solito non funziona nemmeno per loro. La differenza è che se pochi conoscono la situazione lavorativa dei dipendenti Alitalia, tutti hanno conoscono la scuola e molti conoscono da vicino qualcuno che fa l'insegnante (perché siamo 650.000). Siccome diamo abbastanza nell'occhio, dovremmo fare un po' più di attenzione all'immagine ... (se ci interessa l'appoggio dei nostri concittadini, se non ci interessa va bene così)

Infatti qualcuno m'ha pure chiesto se OF, OP, OD fossero delle nuove province dove si rischiava di esser trasferiti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
royalstefano



Messaggi : 4262
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 2:35 pm

Comunque s'è capito l'autore del commento de "La Repubblica"
Tornare in alto Andare in basso
Online
OrizzontePrecario



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 26.04.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 2:58 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
OrizzontePrecario ha scritto:

ma è ovvio che tutti quanti facciamo il meglio a prescindere dalla percezione che gli altri hanno di noi, non sarà il commento di AnusPetulans a incidere sulla mia scelta di fare decine di ore al mese di attività pomeridiane (lo scorso anno ho fatto attività extracurricolari per circa 100 ore, andando a panini imbottiti o scatolette di insalatissime)

ma non puoi negare che (a volte) le scelte di chi governa sono influenzate dall'opinione pubblica.
la storia della decurtazione dello stipendio in caso di malattia introdotta da brunetta è un caso piuttosto concreto, fatto passare come un provvedimento giusto a garanzia dalle furbate dei tanto odiati statali!
vogliamo fregarcene? ok!

Non è che voglio fregarmene, è che non ho il potere di raddrizzare i neuroni ad una massa di cerebrolesi. Le scelte di chi governa non sono influenzate dall'opinione pubblica, è chi governa che influenza l'opinione pubblica.

il complottismo no! ma davvero vogliamo credere che quella parte di opinione pubblica a noi avversa è tutta o in gran parte costituita da sacchi vuoti che vengono al bisogno riempiti di pregiudizi contro i docenti dal politico di turno?
la gente non va mica a telefonare a renzi o a brunetta (per non far torto a nessuno) per formarsi la propria opinione. giornali, tv e internet sono pieni di notizie sulla scuola.

giusto per non restare troppo sul vago, se sono un cittadino qualunque e voglio documentarmi sulle assunzioni dei docenti, magari andrò su google news, digiterò "assunzioni docenti" e tra i risultati verranno fuori notizie presenti su tante fonti, ma la fonte più frequente è orizzontescuola (https://www.google.it/search?hl=it&gl=it&tbm=nws&authuser=0&q=scuola&oq=scuola&gs_l=news-cc.3..43j0l10j43i53.622.1484.0.1669.6.6.0.0.0.0.104.327.4j1.5.0...0.0...1ac.1.g9YSaBtQGOA#hl=it&gl=it&authuser=0&tbm=nws&q=assunzioni+docenti), vogliamo dire che OS è una testata filogovernativa? o anche il fatto quotidiano? o altre testate esclusivamente online?

vero è che molti non si informano su internet, ma pensi che tutto il livore contro i docenti sia roba recente o sia dovuto al tg1?
i tg negli ultimi mesi non avranno dedicato neppure il 2% del loro tempo alla riforma della buona scuola e a parte qualche dichiarazione di renzi, giannini o faraone, che se anche volessimo inquadrare come attacco ai docenti, sarebbe davvero difficile credere che se al tg ti spiegano cosa prevede la riforma, con questo stanno mandando messaggi subliminali per convincere l'opinione pubblica che i docenti sono dei lazzaroni, ipergarantiti e piagnoni.

tu parli di massa di cerebrolesi e ti do anche ragione, ma quei cerebrolesi votano e domani potranno far pesare la loro opinione in maniera più incisiva e diretta di quanto fanno oggi coi commenti sui giornali. per questo non sottovaluto.

Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:15 pm

Perché poi i cittadini italiani dovrebbero essere una massa di cerebrolesi, non si sa. Avranno, mediamente, lo stesso QI di chi frequenta Orizzonte Scuola, penso.

Avido, certamente la gente non conosce l'OD, l'OF ecc. (anche molti insegnanti non è che abbiano le idee chiare). Ma quasi tutti hanno un parente che insegna e tutti sono stati a scuola. E tutti sanno cos'è un lavoro statale a tempo indeterminato. E se gli dici che in Sicilia ci sono state 12.000 domande e in Lombardia 1.600, due conti, anche senza calcolatrice, li sanno fare.
Tornare in alto Andare in basso
OrizzontePrecario



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 26.04.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:18 pm

francescaverdi ha scritto:
Perché poi i cittadini italiani dovrebbero essere una massa di cerebrolesi, non si sa. Avranno, mediamente, lo stesso QI di chi frequenta Orizzonte Scuola, penso.


il discorso partiva dai pregiudizi nei confronti dei docenti, e per me chi ha pregiudizi è un cerebroleso, che sia cittadino italiano o cingalese.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4262
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:22 pm

francescaverdi ha scritto:
Perché poi i cittadini italiani dovrebbero essere una massa di cerebrolesi, non si sa. Avranno, mediamente, lo stesso QI di chi frequenta Orizzonte Scuola, penso.

Avido, certamente la gente non conosce l'OD, l'OF ecc. (anche molti insegnanti non è che abbiano le idee chiare). Ma quasi tutti hanno un parente che insegna e tutti sono stati a scuola. E tutti sanno cos'è un lavoro statale a tempo indeterminato. E se gli dici che in Sicilia ci sono state 12.000 domande e in Lombardia 1.600, due conti, anche senza calcolatrice,  li sanno fare.
Io dico alla gente che son partite 12000 domande dalla Sicilia, Faraone assicura che tutti i 12000 saranno assunti nella sua regione. Qual è il problema allora? si chiede il cittadino.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:38 pm

francescaverdi ha scritto:
Perché poi i cittadini italiani dovrebbero essere una massa di cerebrolesi, non si sa. Avranno, mediamente, lo stesso QI di chi frequenta Orizzonte Scuola, penso.

Avido, certamente la gente non conosce l'OD, l'OF ecc. (anche molti insegnanti non è che abbiano le idee chiare). Ma quasi tutti hanno un parente che insegna e tutti sono stati a scuola. E tutti sanno cos'è un lavoro statale a tempo indeterminato. E se gli dici che in Sicilia ci sono state 12.000 domande e in Lombardia 1.600, due conti, anche senza calcolatrice,  li sanno fare.
In Sicilia ci sono 12000 domande perchè in Lombardia ci sono 12000 industrie.

Il lavoro di docente è così appetibile che io l'ho fatto per 4 mesi da neolaureato, poi sono andato nel privato (abbandonando la supplenza) e poi sono ritornato solo perchè la mia azienda ha chiuso.

In presenza di aziende a strafottere e dando a tutti la possibilità reale di scegliere se guadagnare 2000€/mese da impiegato o 1450 da docente, non ci sarebbero molti docenti.

La Sicilia non è nella merda fino al collo per colpa di Faraone, questo è certo; Faraone ha solo la colpa di sguazzarci e di non dire le cose come stanno.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25638
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:41 pm

Il fatto è che sui posti la verità verrà a galla il prossimo anno, quando invece di aumentare i posti in OD al Sud diminuiranno per spostamento al Nord come successo negli ultimi anni (la riforma non tocca il numero degli OD, per cui per aumentare i posti che servono si ricorrerà al solito spostamento interno a somma zero).
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 3:56 pm

avidodinformazioni ha scritto:


In Sicilia ci sono 12000 domande perchè in Lombardia ci sono 12000 industrie.


Non ci crederai, ma la gente lo sa che in Lombardia c'è più lavoro che in Sicilia. Ed è proprio per questo che non si stupisce che in Lombardia rimangano liberi dei posti da insegnante e in Sicilia no. E gli sembra anche logico che un insegnante che non trova posto in Sicilia, se vuole fare l'insegnante, vada a farlo in Lombardia.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:23 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
OrizzontePrecario ha scritto:

ma è ovvio che tutti quanti facciamo il meglio a prescindere dalla percezione che gli altri hanno di noi, non sarà il commento di AnusPetulans a incidere sulla mia scelta di fare decine di ore al mese di attività pomeridiane (lo scorso anno ho fatto attività extracurricolari per circa 100 ore, andando a panini imbottiti o scatolette di insalatissime)

ma non puoi negare che (a volte) le scelte di chi governa sono influenzate dall'opinione pubblica.
la storia della decurtazione dello stipendio in caso di malattia introdotta da brunetta è un caso piuttosto concreto, fatto passare come un provvedimento giusto a garanzia dalle furbate dei tanto odiati statali!
vogliamo fregarcene? ok!

Non è che voglio fregarmene, è che non ho il potere di raddrizzare i neuroni ad una massa di cerebrolesi. Le scelte di chi governa non sono influenzate dall'opinione pubblica, è chi governa che influenza l'opinione pubblica. Sembra che ci siamo liberati di un cazzaro che ha ingombrato l'Italia per 20 anni e andiamo a prenderci un cazzaro ancora più cazzaro? Secondo te per quale motivo Renzi si è messo a fare il buffone mediatico con gesso e lavagna? Per far capire agli insegnanti che stava facendo il loro bene? Maddai!

Se poi mi tiri in ballo l'esempio di Brunetta, ohibò! Per oltre 20 anni non ho mai chiesto un giorno di malattia (giuro!). Fra il 2012 e il 2013 ho chiesto tre giorni di malattia. A parte un giorno di prolungamento della convalescenza dopo un intervento chirurgico ad un'ernia inguinale, gli altri due li ho chiesti perchéi non mi sentivo bene (un raffreddore un giorno e un colpo della strega un altro giorno). In altri tempi ci sarei andato lo stesso, a scuola, ma dopo la genialata dell'ex dipendente statale entrato in politica e poi andato in pensione precoce che si è inventato la ritenuta per il giorno di malattia, mi sono fatto due conti: se vado a scuola con il mal di schiena devo spendere 12 euro in gasolio, se resto a casa a far rilassare la schiena ci rimetto i 5 euro della ritenuta della brunetta in gondoletta. Non c'è storia, sono rimasto a casa. Senza la ritenuta della brunetta avrei continuato a fare lo stacanovista.

Secondo te quale utilità avrà, per la qualità dell'istruzione, la mobilità di massa forzata inventata da questa genialata? Prova a immaginare quanti insegnanti cercheranno di ricorrere a tutti gli escamotage possibili e immaginabili pur di evitare l'emigrazione senza perdere il posto o, per lo meno, contenere i danni. Davvero si pensa di far funzionare al meglio le scuole del nord obbligando, con un vero e proprio ricatto istituzionale, allo spostamento in massa tutti quegli insegnanti dal sud? Solo un ingenuo può crederci.

Questo piano scellerato non farà altro che inasprire il ricorso a quelle condotte deprecabili che sono una prerogativa della creatività di italica memoria. Con buona pace per la buona scuola.

Ah... ti adoro! La Bruneta in gondoleta (già che ci sei dillo alla veneta) mi ha fatto tanto ridere, quoto in toto tutto ciò che dici.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:37 pm

OrizzontePrecario ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Perché poi i cittadini italiani dovrebbero essere una massa di cerebrolesi, non si sa. Avranno, mediamente, lo stesso QI di chi frequenta Orizzonte Scuola, penso.


il discorso partiva dai pregiudizi nei confronti dei docenti, e per me chi ha pregiudizi è un cerebroleso, che sia cittadino italiano o cingalese.

BRAVISSIMO


Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:42 pm

I commenti che hai raccolto provengono probabilmente da persone civili e tolleranti.

Ti assicuro invece che, se un domani un ubriacone particolarmente malcontento in qualche bettola di qualche paese di una delle tante, profondissime, valli del nord, dovesse alzarsi con un forcone in mano aizzando gli altri avvinazzati avventori al grido di "pete ai profesur, copomei tuch" (trad. "botte ai docenti, ammazziamoli tutti"), rischieremmo seriamente di assistere a scene da "macelleria messicana".

Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:45 pm

Lenar ha scritto:
I commenti che hai raccolto provengono probabilmente da persone civili e tolleranti.

Ti assicuro invece che, se un domani un ubriacone particolarmente malcontento in qualche bettola di qualche paese di una delle tante, profondissime, valli del nord, dovesse alzarsi con un forcone in mano aizzando gli altri avvinazzati avventori al grido di "pete ai profesur, copomei tuch" (trad. "botte ai docenti, ammazziamoli tutti"), rischieremmo seriamente di assistere a scene da "macelleria messicana".

LOL. Bella battuta! :-)


Ultima modifica di Robert Bruce il Ven Set 04, 2015 4:47 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:46 pm

Scusate, ma io trovo tutto questo thread surreale. Denota la profonda arroganza, ignoranza ed inciviltà della società italiana.
Con tutti i problemi che ci sono la colpa è dei docenti? Perché tutto questo astio contro la categoria? Cosa avrà mai fatto di male? Mah... sempre più perplesso ed amareggiato.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1754
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:52 pm

Robert Bruce ha scritto:
Scusate, ma io trovo tutto questo thread surreale. Denota la profonda arroganza, ignoranza ed inciviltà della società italiana.
Con tutti i problemi che ci sono la colpa è dei docenti? Perché tutto questo astio contro la categoria? Cosa avrà mai fatto di male? Mah... sempre più perplesso ed amareggiato.
I tre mesi di vacanza, quelli non ce li perdona nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:55 pm

enricat ha scritto:
I tre mesi di vacanza, quelli non ce li perdona nessuno.

Ah... povera invidia...
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:58 pm

Lenar ha scritto:
I commenti che hai raccolto provengono probabilmente da persone civili e tolleranti.

Ti assicuro invece che, se un domani un ubriacone particolarmente malcontento in qualche bettola di qualche paese di una delle tante, profondissime, valli del nord, dovesse alzarsi con un forcone in mano aizzando gli altri avvinazzati avventori al grido di "pete ai profesur, copomei tuch" (trad. "botte ai docenti, ammazziamoli tutti"), rischieremmo seriamente di assistere a scene da "macelleria messicana".


Non esageriamo.
Qui da noi, nelle profondissime valli del nord, dove per qualche mese i paesi sono in ombra, dove vediamo dalle finestre pascolare le mucche nei pascoli, sappiamo anche leggere e scrivere, non solo arare i campi, mungere le mucche, lavorare il ferro e costruire tamponamenti in laterizio.

Anche se in minoranza nelle scuole, qualche insegnante in grado di fare lezione in perfetto dialetto lombardo come me esiste, per cui spererei di non essere vittima di questa ipotetica caccia all'uomo..

Per curiosità, in quali valli sperdute sei stato?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 4:59 pm

Nessuno dice che noi "il posto", come lo chiama l'opinione pubblica, ce lo siamo guadagnato con un regolare corso di laurea (e che corso!) ed un regolare concorso a cattedra (e che concorso!), non lo abbiamo mica vinto alla lotteria di capodanno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 5:57 pm

udl ha scritto:
Lenar ha scritto:
I commenti che hai raccolto provengono probabilmente da persone civili e tolleranti.

Ti assicuro invece che, se un domani un ubriacone particolarmente malcontento in qualche bettola di qualche paese di una delle tante, profondissime, valli del nord, dovesse alzarsi con un forcone in mano aizzando gli altri avvinazzati avventori al grido di "pete ai profesur, copomei tuch" (trad. "botte ai docenti, ammazziamoli tutti"), rischieremmo seriamente di assistere a scene da "macelleria messicana".


Non esageriamo.
Qui da noi, nelle profondissime valli del nord, dove per qualche mese i paesi sono in ombra, dove vediamo dalle finestre pascolare le mucche nei pascoli, sappiamo anche leggere e scrivere, non solo arare i campi, mungere le mucche, lavorare il ferro e costruire tamponamenti in laterizio.

Anche se in minoranza nelle scuole, qualche insegnante in grado di fare lezione in perfetto dialetto lombardo come me esiste, per cui spererei di non essere vittima di questa ipotetica caccia all'uomo..

Per curiosità, in quali valli sperdute sei stato?

In quella in cui sono nato, dove sono cresciuto e dove sono tornato dopo la laurea. Conosco molto bene la mentalità di queste parti. Ovviamente il mio messaggio era un'iperbole ma, parlando un po' più seriamente, il punto di vista della gente di qui nei nostri confronti si riassume negli aggettivi "ligos" (lazzaroni), "gnuranch" (ignoranti), "cul n'del boter" (letteralmente "culi nel burro", ovvero privilegiati) etc etc... Tanto per capirci, mia madre quando parla del mio lavoro specifica che "in realtà non lavora. Va a scuola".


Ultima modifica di Lenar il Ven Set 04, 2015 6:04 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:03 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Quando avete davanti uno che fa simili commenti (anche in maniera virtuale) rispondetegli: "l'insegnamento è aperto a tutti e con le stesse regole per tutti; se sei invidioso adoperati per diventare insegnante anche tu; e sufficiente avere voglia di studiare ed intelligenza per capire cosa si studia; spero che tu non sia carente in nessuna delle due.
Se pensi di non essere adeguato allora pensi che chi lo è sia migliore di te; le persone migliori meritano i privilegi che hanno".

Temete che con una risposta simile vi possiate fare un nemico ? Tranquilli, già ce l'avete.

Sappi che l'  "uomo del bar" (quello che passa il tempo bevendo calici nella bettola di cui sopra) ribatterebbe alla tua provocazione con la seguente parola dialettale: "racomandach" (raccomandati).

Infatti l'altra grande balla che gira relativamente agli insegnanti è che la maggior parte di essi abbia ottenuto il posto tramite concorsi truccati o tramite i favori di qualche entità occulta. Il pregiudizio è particolarmente forte verso i docenti del sud che l' "uomo del bar" ritiene tutti raccomandati dalla mafia o da Mastella.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:32 pm

Se fossi meno giovane questo post sarebbe una delle tante letture, neppure particolarmente originale visto che leggo i commenti sui giornali e non da ora.

Circa venti anni fa, quando mi affacciai a questo mestiere, le battute sullo spreco di insegnare, sullo stipendio da pezzente, sul "fai la maestra" col tono di commiserazione si sprecavano. Io avevo scelto la sicurerezza a scapito del guadagno maggiore e questo non mi era minimamente perdonato.

Oggi, che la crisi morde forte, sembra che il tanto disprezzato e vituperato posto fisso sia il nuovo eldorado e io la fortunata che si trova in questa paradisiaca posizione, ovviamente per miracolo non sia mai che uno se la sia guadagnata questa posizione.

Per inciso le battute "ma il posto è sicuro" "lo stipendio arriva sempre" le fa gente che ha tre case e un suv comprati nei tempi delle vacche grasse con tanto di lamentela sulla cassa integrazione che gli permette di fatto di prepensionarsi a meno di 60 anni.

Surreale
Tornare in alto Andare in basso
OrizzontePrecario



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 26.04.11

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:37 pm

Lenar ha scritto:
Il pregiudizio è particolarmente forte verso i docenti del sud che l' "uomo del bar" ritiene tutti raccomandati dalla mafia o da Mastella.

posso accettare tutto! ma raccomandato da mastella è troppo anche per me.
dimmi in quale valle sei, così non ci vengo
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:37 pm

ghirettina ha scritto:

Per inciso le battute "ma il posto è sicuro" "lo stipendio arriva sempre" le fa gente che ha tre case e un suv comprati nei tempi delle vacche grasse con tanto di lamentela sulla cassa integrazione che gli permette di fatto di prepensionarsi a meno di 60 anni.

Surreale

L'erba del vicino è sempre più verde.

Nella fattispecie, tuttavia, temo che i vicini col SUV l'erba se la siano fumata proprio tutta.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:49 pm

@Lenar: l'avevo capito che era un'iperbole :-)

Comunque mi ha veramente incuriosito il tuo intervento.
Dai termini dialettali mi sembrerebbe una valle del bresciano, quindi una valle che ha la stessa mentalità delle valli della mia provincia (confinante con Brescia) e di tutto il nord.
Eppure io non ho la tua stessa esperienza: simili discorsi li ho sentiti invece rivolti agli impiegai statali in genere, ma non verso gli insegnanti.
Verso gli insegnanti nei discorsi "da bar" ho sempre avvertito rispetto, l'unica "contestazione" che ho sentito sovente rivolgere loro è una cosa di cui non hanno colpa, ovvero le 18 (o 21) ore settimanali e i tre mesi di vacanza, cioè il "lavorare poco".
Anche la provenienza geografica non l'ho mai sentita sottolineare dai vari genitori o al bar: ad esempio il mio insegnante di italiano di prima e seconda media, di Avellino, era considerato da tutti un emerito ignorante, ma perchè lo era veramente: non si contavano le volte che noi scrivevamo una parola in italiano corretto e lui la correggeva sbagliata...
Invece, il severissimo e bravissimo insegnante di italiano che ebbi in terza media, siciliano, era stimatissimo da tutti: l'opinione che si aveva degli insegnanti non era quindi minimamente condizionata dal luogo d'origine.

E' veramente curiosa questa differente "mentalità" fra valli parallele
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6177
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Ecco come ci vede l'opinione pubblica   Ven Set 04, 2015 6:49 pm

Quindi, praticamente, gli insegnanti del sud sono accusati di essere dei pelandroni che "non si vogliono spostare" e CONTEMPORANEAMENTE di venire in massa a invadere le province del nord "rubando il lavoro" agli autoctoni?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Ecco come ci vede l'opinione pubblica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» L'endometriosi si vede dall'isteroscopia?
» La scuola pubblica diventa privata.
» FATTA MORFOLOGICA :-)
» ecco un'altra sognatrice...
» Caratteristiche aspiratore buono?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: