Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Lavorare come AA nei CPIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
prekario



Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 25.08.10

MessaggioOggetto: Lavorare come AA nei CPIA   Sab Set 05, 2015 5:05 pm

Lunedì dovrò prendere servizio in un CPIA, qualcuno di voi ha esperienza sul tipo di lavoro che dovrò svolgere?

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
prekario



Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 25.08.10

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Dom Set 06, 2015 1:19 pm

Nessuno ha lavorato in un CPIA?
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Lun Set 07, 2015 10:40 pm

Auguri.
Spera di non essere finito in un punto di erogazione in cui dovrai gestire 1500-2000 iscrizioni ai corsi di italiano, inglese, informatica,etc.

Fondamentalmente dovresti fare queste cose:

-Esami della prefettura (correzione tabulati)

-Iscrizioni ai corsi

-Produzione di certificati

-Gestione amministrativa dei progetti (es. Vivere in Italia..spera di non doverlo fare)

-Educazione civica e relativi contratti con mediatori linguistici (anche qui..se hai la sfiga di doverlo fare).

-In sede centrale se verrai spostato dovrai anche gestire il personale docente e non docente.

Poi tutto dipende dalle dimensioni..è chiaro che un piccolo cpia di poche migliaia di iscritti non è lo stesso di un grande cpia da 8000 iscritti anno.
Diciamo che nei 7 anni di preruolo l'anno in cui ho lavorato in un CTP è stato quello più pesante...anche se da un certo punto di vista ha i suoi punti di vantaggio (ti parlo come CTP, come cpia le cose son diverse) visto che ero quasi totalmente autonomo...ad es. mi sono dovuto trovare da solo i mediatori linguistici (anche in lingue tipo il tagalog lol) senza  aver avuto alcun tipo di istruzione (né di aiuto) da nessuno.
Da un certo punto di vista è stato un anno stimolante, anche se massacrante come carico di lavoro.
Voglio dire..magari ti potrà anche piacere, visto che è diverso dal solito lavoro in cui di fatto hai due capi (dsga e preside)che gestiscono e scadenziano la tua giornata.
Tornare in alto Andare in basso
prekario



Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 25.08.10

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Lun Set 07, 2015 11:11 pm

mordekayn ha scritto:
Auguri.
Spera di non essere finito in un punto di erogazione in cui dovrai gestire 1500-2000 iscrizioni ai corsi di italiano, inglese, informatica,etc.

Fondamentalmente dovresti fare queste cose:

-Esami della prefettura (correzione tabulati)

-Iscrizioni ai corsi

-Produzione di certificati

-Gestione amministrativa dei progetti (es. Vivere in Italia..spera di non doverlo fare)

-Educazione civica e relativi contratti con mediatori linguistici (anche qui..se hai la sfiga di doverlo fare).

-In sede centrale se verrai spostato dovrai anche gestire il personale docente e non docente.

Poi tutto dipende dalle dimensioni..è chiaro che un piccolo cpia di poche migliaia di iscritti non è lo stesso di un grande cpia da 8000 iscritti anno.
Diciamo che nei 7 anni di preruolo l'anno in cui ho lavorato in un CTP è stato quello più pesante...anche se da un certo punto di vista ha i suoi punti di vantaggio (ti parlo come CTP, come cpia le cose son diverse) visto che ero quasi totalmente autonomo...ad es. mi sono dovuto trovare da solo i mediatori linguistici (anche in lingue tipo il tagalog lol) senza  aver avuto alcun tipo di istruzione (né di aiuto) da nessuno.
Da un certo punto di vista è stato un anno stimolante, anche se massacrante come carico di lavoro.
Voglio dire..magari ti potrà anche piacere, visto che è diverso dal solito lavoro in cui di fatto hai due capi  (dsga e preside)che gestiscono  e scadenziano la tua giornata.

Dovrò gestire la sede centrale insieme a DS e DSGA (il sabato non si lavora). I punti di erogazione sono 5 con 1 AA in ciascun plesso.

Domani inizierò con la compilazione e l'invio della documentazione alla Prefettura (da fare mensilmente).

Per ora manca quasi tutto (software, profilazione, protocollo informatico, ecc.). Il CPIA è quello di Siracusa.

Che ne pensi? Spero nella collaborazione del DSGA. Sembra una sfida stimolante, spero di non pentirmene..
Grazie!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Mar Set 08, 2015 12:53 am

ah, noi invievamo brevi manu il malloppone 2 volte l'anno. Tanto la prefettura era in una zona figa di Milano e ci tenevo ad andare io direttamente. ^_^

Per l'ammontare dei compensi basta che vedi l'accordo di Min interno - Miur 2010 ( con modelli A-B-C) e le relative cifre lordo stato dipendente indicate (a memoria sono 25 lordo stato per i bidelli, 260 circa per i docenti, 112 circa per aa e sugli 80 euro per il presidente di commissione) . A sessione 2 docenti, 1 amm (tu ^_^), 1 bidello, un presidente di commissione e 120 euro per materiale da documentare con i mandati.
Noi avevamo sessioni da settembre a giugno per un totale di 20 sessioni.
Per agevolare i pagamenti mi ero preparato un foglio Excel con i vari componenti delle sessioni, lordo stato-dipendente, così la dsga in un foglietto sintetico pagava in modo agevole enza sfogliare quintali di fogli. (la prefettura liquidava sul conto della scuola circa ogni 6 mesi, quindi era imperativo che le cifre collimassero esattamente e si sapesse chi e quanto si doveva pagare sulla base delle sessioni)

Se non ti hanno fatto menzione del vivere in italia e del micidiale accordo di educazione civica (ho ancora gli incubi!) hai un culo pazzesco... ah, ah, ah.

Protocollo basta anche il cartaceo, per le iscrizioni noi usavamo access con cui stampavo anche le convocazioni per i test con i docenti di italiano...poi vabbè se vi danno i classici tools da segreteria, meglio ancora.

Cmq se sei in sede centrale mi sa che non dovrai smazzarti le (migliaia) di iscrizioni..forse sei stato fortunato (andrai a fare l'unica cosa ben pagata e facilissima da gestire cioè esami della prefettura che insisterai tu a voler fare OVVIAMENTE..occhio che potrebbero provarci a fregarti e a far far ad altri l'aa in sede esame a2 )..cmq scrivi pure che sono curioso lol.
Se per assurdo la dsga non ti dovesse dare il materiale per gestire e rendicontare gli A2 della prefettura chiedi pure.

Magari potrebbe anche piacerti..ma si vedrà...sulla carta le condizioni sembrano decisamente migliori (non ti han detto che un giorno andrai da una parte e un altro giorno dall'altra?) di quelle che mi avevano proposta al cpia e che io avevo rifiutato, poco prima di scegliere di spostarmi in un posto in organico del comprensivo che gestiva il ctp poi confluito nel 14 -15  nel  mega cpia di Milano.

Cmq dai..forse potresti anche essere ottimista, così bocce ferme.
Tornare in alto Andare in basso
prekario



Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 25.08.10

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Mar Set 08, 2015 4:56 pm

mordekayn ha scritto:
ah, noi invievamo brevi manu il malloppone 2 volte l'anno. Tanto la prefettura era in una zona figa di Milano e ci tenevo ad andare io direttamente. ^_^

Per l'ammontare dei compensi basta che vedi l'accordo di Min interno - Miur 2010 ( con modelli A-B-C) e le relative cifre lordo stato dipendente indicate (a memoria sono 25 lordo stato per i bidelli, 260 circa per i docenti, 112 circa per aa e sugli 80 euro per il presidente di commissione) . A sessione 2 docenti, 1 amm (tu ^_^), 1 bidello, un presidente di commissione e 120 euro per materiale da documentare con i mandati.
Noi avevamo sessioni da settembre a giugno per un totale di 20 sessioni.
Per agevolare i pagamenti mi ero preparato un foglio Excel con i vari componenti delle sessioni, lordo stato-dipendente, così la dsga in un foglietto sintetico pagava in modo agevole enza sfogliare quintali di fogli. (la prefettura liquidava sul conto della scuola circa ogni 6 mesi, quindi era imperativo che le cifre collimassero esattamente e si sapesse chi e quanto si doveva pagare sulla base delle sessioni)

Se non ti hanno fatto menzione del vivere in italia e del micidiale accordo di educazione civica (ho ancora gli incubi!) hai un culo pazzesco... ah, ah, ah.

Protocollo basta anche il cartaceo, per le iscrizioni noi usavamo access con cui stampavo anche le convocazioni per i test con i docenti di italiano...poi vabbè se vi danno i classici tools da segreteria, meglio ancora.

Cmq se sei in sede centrale mi sa che non dovrai smazzarti le (migliaia) di iscrizioni..forse sei stato fortunato (andrai a fare l'unica cosa ben pagata e facilissima da gestire cioè esami della prefettura che insisterai tu a voler fare OVVIAMENTE..occhio che potrebbero provarci a fregarti e a far far ad altri l'aa in sede esame a2 )..cmq scrivi pure che sono curioso lol.
Se per assurdo la dsga non ti dovesse dare il materiale per gestire e rendicontare gli A2 della prefettura chiedi pure.

Magari potrebbe anche piacerti..ma si vedrà...sulla carta le condizioni sembrano decisamente migliori (non ti han detto che un giorno andrai da una parte e un altro giorno dall'altra?) di quelle che mi avevano proposta al cpia e che io avevo rifiutato, poco prima di scegliere di spostarmi in un posto in organico del comprensivo che gestiva il ctp poi confluito nel 14 -15  nel  mega cpia di Milano.

Cmq dai..forse potresti anche essere ottimista, così bocce ferme.

Giovedì e venerdì prossimo dovrò spostarmi in un punto di erogazione per gli esami della prefettura (test italiano ed educazione civica, ho preparato solo la modulistica) a proposito, in cosa consisterebbero la difficoltà per "educazione civica" e "vivere in Italia"?(purtroppo letto già in qualche modulo). Ma la gestione amministrativa non è compito del DSGA?  La ricerca dei mediatori dei progetti non è compito del referente del CPIA? (nel mio caso la vicaria). Novità del giorno, la referente mi ha detto che il mio lavoro si svolgerà prevalentemente in orario pomeridiano fino alle 20:30 circa ...

Grazie mille per la disponibilità! Resto in attesa di altri lumi....
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Mar Set 08, 2015 11:13 pm

La mia dsga si limitò a pagare le cifre che le fornivo dalle tabelle Excel riepilogative. Stop.
Per quanto riguarda il dirigente scolastico si limitava a firmare gli attestati e a firmare i modelli della prefettura ed civica e vivere italia.
Il resto lo dovevo fare io, dalla A alla Z.

Quando ero nel ctp li ho dovuti gestire tutto da solo, la dsga era già impegnata nell'attività del comprensivo...figurarsi il vicepreside e il dirigente (reggente).
Inoltre essendo nel punto di erogazione dovevo anche gestire l'anagrafica (ho iscritto 2k persone e circa 250 da giugno fino a luglio..arrivano anche le cooperative con gli immigrati con pacchi di 50-60 iscritti)
Il problema dell'educazione civica è che per tutto l'anno 2 volte a settimana c'erano questi maledetti incontri (1 incontro 4 ore di video con 2 doc, secondo incontro mediatore lingustico + 2 doc, in due gruppi). Uè, dovevo pure andare a montare proiettore e portatile, lol...formalmente sarai pagato (una miseria tipo 14,5 lordi x2) SOLO per la corretta tenuta  e conservazione del registro delle presenze. lol.
Non potendo subappaltare ad una cooperativa (l'educazione civica da gennaio andava a confluire nel vivere in italia e c'era già appalto della scuola capofila) ho dovuto stipulare circa una trentina di contratti individuali con i singoli mediatori. Se ti faranno usare la cooperativa che ti fornirà i mediatori sarà più facile.
Primo problema..non c'è l'entusiamo di venire (magari per una sola volta) per la cifra di 17,5 euro lordo l'ora x 4 ore di mediazione e non è facile trovare mediatori in lingua urdu, tagalog, portoghese, spagnolo, etc..ho attinto dalle disponibilità, dai nominativi gentilmente offerti dalla cooperativa di mediazione linguistica (con cui non potevo fare contratto per divieto di subappalto), ma una volta mi è capitato di trovare un ragazzo spagnolo nel tavolo di fianco a me di un locale giapponese..e settimana dopo è venuto contrattualizzato a fare la mediazione..sembra incredibile ma è successo anche questo ah, ah, ah.
Secondo problema i docenti interni (ne servono 2 x incontro) non si suicideranno dalla voglia di venire per la predetta cifra (non è obbligo che accettino)..e quindi anche lì farai fatica e potresti trovarne di esterni.

Vivere in Italia..per le ore che mi sono state riconosciute e per il compenso (circa 750 euro netti) il gioco non ne è valso la candela, considerando tutta la mole rendicontativa che ho dovuto produrre (e che poi è stata radiografata dai revisori dei conti della regione lombardia).

Cmq la mia esperienza è di CTP, con quasi totale autonomia operativa (DSGA e Dirigente avevano il Comprensivo da gestire e la prima ha subito messo in chiaro che non ne voleva sapere niente), con vivere in italia, prefettura, anagrafe gestiti personalmente.

Tu parti da una parte in posizione di vantaggio, ma dall'altra dovrai raccordare i 5 punti di erogazione mentre io ne avevo uno (enorme) che però ho gestito amministrativamente quasi da solo, con la sola eccezione dei pagamenti..già per i soli corsi della Prefettura A2 se ogni punto di erogazione ne gestisce 2 al mese nei mesi da settembre a giugno dovrai rendicontare 100 sessioni della Prefettura.
Ma la prefettura è easy..il bordello solo gli incontri di educazione civica.
Spera di avere la cooperativa che ti fornisce i singoli mediatori..a me la Regione mi vietò il subappalto, quindi ho dovuto stipulare il contratto con il singolo mediatore direttamente.
Tutto in sé non è che sia rocket science..ma è la mole di lavoro ad essere notevole...ah vabbè poi ero anche costretto a lavorare in tre sedi, nello stesso giorno.
O almeno nel mio caso sicuramente lo è stata, essendo di fatto da solo.
Se poi il tuo dsga e il tuo preside non si limiteranno a pagare dalle tabelline Excel e a firmare delle carte che manco leggono, ma meglio per te ^_^.
Ti han già dato tutte le cifrette e gli accordi di integrazione? così parti ben pronto ^_^.
C'è anche il materiale..per prefettura 120 a sessione di materiale che poi la prefettura pagherà alla scuola..ma anche per l'educazione civica è prevista una cifra di rimborso che però adesso non ricordo andando a braccio.
L'anno dopo nel comprensivo, a parte la valutazione delle 370 domande ata praticamente è stato come andare in vacanza...
Tornare in alto Andare in basso
prekario



Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 25.08.10

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Mar Set 08, 2015 11:38 pm

mordekayn ha scritto:
La mia dsga si limitò a pagare le cifre che le fornivo dalle tabelle Excel riepilogative.
Per quanto riguarda il dirigente scolastico si limitava a firmare gli attestati e a firmare i modelli della prefettura ed civica e vivere italia.
Il resto lo dovevo fare io, dalla A alla Z.

Quando ero nel ctp li ho dovuti gestire tutto da solo, la dsga era già impegnata nell'attività del comprensivo...figurarsi il vicepreside e il dirigente (reggente).
Inoltre essendo nel punto di erogazione dovevo anche gestire l'anagrafica (ho iscritto 2k persone e circa 250 da giugno fino a luglio..arrivano anche le cooperative con gli immigrati con pacchi di 50-60 iscritti)
Il problema dell'educazione civica è che per tutto l'anno 2 volte a settimana c'erano questi incontri (1 incontro 4 ore di video con 2 doc, secondo incontro mediatore lingustico + 2 doc, in due gruppi). Uè, dovevo pure andare a montare proiettore e portatile, lol...formalmente sarai pagato (una miseria tipo 12,5 lordi x2) SOLO per la corretta tenuta  e conservazione del registro delle presenze. lol.
Non potendo subappaltare ad una cooperativa (l'educazione civica da gennaio andava a confluire nel vivere in italia e c'era già appalto della scuola capofila) ho dovuto stipulare per ogni incontro circa una trentina di contratti individuali con i singoli mediatori. Se ti faranno usare la cooperativa che ti fornirà i mediatori sarà più facile.
Primo problema..non c'è l'entusiamo di venire (magari per una sola volta) per la cifra di 17,5 euro lordo l'ora x 4 ore di mediazione e non è facile trovare mediatori in lingua urdu, tagalog, portoghese, spagnolo, etc..ho attinto dalle disponibilità, dai nominativi gentilmente offerti dalla cooperativa di mediazione linguistica (con cui non potevo fare contratto per divieto di subappalto), ma una volta mi è capitato di trovare un ragazzo spagnolo nel tavolo di fianco a me di un locale giapponese..e settimana dopo è venuto contrattualizzato a fare la mediazione..sembra incredibile ma è successo anche questo ah, ah, ah.
Secondo problema i docenti interni (ne servono 2 x incontro) non si suicideranno dalla voglia di venire per la predetta cifra (non è obbligo che accettino)..e quindi anche lì farai fatica e potresti trovarne di esterni.

Vivere in Italia..per le ore che mi sono state riconosciute e per il compenso (circa 750 euro netti) il gioco non ne è valso la candela, considerando tutta la mole rendicontativa che ho dovuto produrre (e che poi è stata radiografata dai revisori dei conti della regione lombardia).

Cmq la mia esperienza è di CTP, con quasi totale autonomia operativa (DSGA e Dirigente avevano il Comprensivo da gestire e la prima ha subito messo in chiaro che non ne voleva sapere niente), con vivere in italia, prefettura, anagrafe gestiti personalmente.

Tu parti da una parte in posizione di vantaggio, ma dall'altra dovrai raccordare i 5 punti di erogazione..già per i soli corsi della Prefettura A2 se ogni punto di erogazione ne gestisce 2 al mese nei mesi da settembre a giugno dovrai rendicontare 100 sessioni della Prefettura.
Ma la prefettura è easy..il bordello solo gli incontri di educazione civica.
Spera di avere la cooperativa che ti fornisce i singoli mediatori..a me la Regione mi vietò il subappalto, quindi ho dovuto stipulare il contratto con il singolo mediatore direttamente.
Tutto in sé non è che sia rocket science..ma è la mole di lavoro ad essere notevole.
O almeno nel mio caso sicuramente lo è stata, essendo di fatto da solo.
Se poi il tuo dsga e il tuo preside non si limiteranno a pagare dalle tabelline Excel e a firmare delle carte che manco leggono, ma meglio per te ^_^.

Mah, starò a vedere... nel mio caso la Dirigente è titolare del CPIA ed è reggente di un Liceo sottodimensionato. La DSGA è titolare del CPIA e sembra abbastanza disponibile e volenterosa. E' ancora molto presto per rendermi conto di ciò che dovrò affrontare, cercherò di utilizzare al meglio le tue preziose informazioni. Intanto come scrivevo sopra inizierò con i test L2 e di educazione civica....
Ti aggiornerò sicuramente, grazie!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Lavorare come AA nei CPIA   Mar Set 08, 2015 11:44 pm

Sicuramente avere Dirigente e DSGA impegnati (e possibilmente capaci ) SOLO nell'attività di un possibilmente non enorme CPIA   è già un buon punto di partenza.
Punto fondamentale è il DSGA..con i Dirigenti diciamolo pure qui che tanto non ci caca nessuno..molti aa hanno lavorato con i presidi reggenti (1 volta a settimana e via) e a livello amministrativo (non parlo di quello didattico) le scuole sono sempre state portate avanti nel bene e nel male.
Scrivi dai che sono curioso..tanto più che la mia esperienza trascorsa è interessante vedere che criticità e problematiche incontrerai tu, visto che le condizioni iniziali cmq differiscono dalla mia esperienza.
Tornare in alto Andare in basso
 
Lavorare come AA nei CPIA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Requisiti per lavorare presso un centro estetico
» ATTENZIONE!!! LAVORARE COME ONICOTECNICA IN LOMBARDIA.
» Lavorare in un centro estetico, nail center o parrucchieria?
» ATA III Fascia - punteggio minimo per lavorare
» Ciondolo in acrilico ultima creazione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: ATA-
Andare verso: