Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Anno di prova e ruoli attribuiti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 2:41 pm

Quest'anno svolgo l'anno di prova e, pertanto, mi hanno detto che non potrò ricoprire l'incarico di coordinatore di plesso. Poi però mi hanno attribuito quello di coordinatore di classe. Dunque vi chiedo: esiste una normativa in base alla quale chi è in anno di prova non può ricoprire incarichi di responsabilità ? Se sì, i due incarichi sopra citati non dovrebbero essere considerati tali entrambi?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47863
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 2:50 pm

Non credo che esista una normativa, ma evidentemente il dirigente ha valutato così.
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 730
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 3:01 pm

Vedo che ci stanno accogliendo tutti allo stesso modo. Tutti coordinatori nell'anno di prova.
Tornare in alto Andare in basso
Stefania.n



Messaggi : 174
Data d'iscrizione : 21.08.12

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 3:48 pm

Anch'io sono stata coordinatrice nell'anno di prova e come me altri colleghi. Non mi sembra una cosa eccezionale, anche se in base alla normativa ti puoi sempre rifiutare.
Il referente di plesso è scelto dal DS... avrà preferito scegliere qualcun altro.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 4:03 pm

Nessuno dice che si tratti di una cosa eccezionale. Volevo solo sapere se esisteva una logica nel discorso che mi avevano fatto e mi sembra di capire di no.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 4:06 pm

iaiataf ha scritto:
Vedo che ci stanno accogliendo tutti allo stesso modo. Tutti coordinatori nell'anno di prova.
è vero! Anzi ora che ci penso io nel mio anno di prova fui "nominato" coordinatore della classe più difficile dell'istituto, che avrebbe avuto bisogno di un docente esperto (contrariamente alla maggior parte delle classi) per via delle numerose problematiche che presentava.
Secondo me ai nuovi immessi appioppano tutti gli incarichi più sgraditi, primo per una specie di forma di "nonnismo" e poi perchè durante l'anno di prova non possono dire di no, perchè devono compiacere il capo
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 4:11 pm

Le responsabilità del coordinatore di plesso e di quello di classe sono molto diverse. Troverei strano (non impossibile, ma strano) che il coordinatore di plesso fosse un collega appena arrivato, anche se avesse 10 anni di servizio.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 4:25 pm

Strano, ma capita anche questo. Ad ogni modo ogni DS ragiona in modo diverso.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 4:30 pm

In effetti poi tanto strano non è. Gestire un plesso non necessariamente deve significare conoscere mamme, nonne e sindaci.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 5:02 pm

Coordinare una classe e coordinare un plesso non sono due funzioni analoghe che differiscono solo in termini quantitativi. E la gestione di un plesso non si riduce solo ad una mera funzione di relazione con il pubblico, è qualcosa di più complesso.

Un docente nell'anno in prova potrebbe anche ricoprire l'incarico di referente di plesso, a patto che sia in possesso dei requisiti per farlo. Faccio un esempio: quest'anno ho una collega che farà l'anno di prova. Se non ci fossi stato io, la DS avrebbe senza dubbio incaricato lei perché la conosce, perché è stata in quella sede negli ultimi tre anni come precaria, perché ha ormai dieci anni di esperienza, ecc. E senza dubbio le avrebbe proposto l'incarico prima di proporlo a me, anche avendo 25 anni di esperienza, se fossi arrivato solo quest'anno in quella sede.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 5:54 pm

amokundera ha scritto:
In effetti poi tanto strano non è. Gestire un plesso non necessariamente deve significare conoscere mamme, nonne e sindaci.

Significa tante cose: conoscere il plesso (dove stanno le cose, che materiali hai a disposizione, come sono ubicate le classi, avere un'idea delle aule e del loro contenuto), conoscere i colleghi che ci lavorano, conoscere i bidelli, gestire un piccolo feudo insomma. Significa essere chiamati continuamente per una miriade di faccende (permesso di entrata all'alunno in ritardo, classe che fa casino perché il collega X ritarda, alunno o collega che si sente poco bene, mamme che vengono a ritirare il pargolo, acqua che gocciola dal soffitto, vetro rotto, finestra che improvvisamente non chiude e fa freddo, scoperta di un nido di vespe sotto la grondaia della casa accanto, ecc) che devi risolvere su due piedi. Niente di paragonabile al coordinamento di una classe.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 9:35 pm

Appunto. Queste sono capacità gestionali che, a mio modesto parere, non necessariamente devono combaciare con l'anzianità di permanenza in un luogo.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 9:35 pm

Appunto. Queste sono capacità gestionali che, a mio modesto parere, non necessariamente devono combaciare con l'anzianità di permanenza in un luogo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 10:34 pm

amokundera ha scritto:
Appunto. Queste sono capacità gestionali che, a mio modesto parere, non necessariamente devono combaciare con l'anzianità di permanenza in un luogo.
Si presume però che queste capacità gestionali, almeno in linea teorica, le abbiano tutti, perciò, a parità di capacità gestionali, l'esperienza maturata in una sede è una caratteristica non irrilevante.

Aggiungiamo poi tre altre caratteristiche importanti: elasticità, capacità relazionale e la disponibilità. Si tratta di caratteristiche che non tutti hanno.
L'elasticità è importante perché devi saper adattarti continuamente ad ogni nuovo evento per attuare la migliore strategia, quella che minimizza il costo e massimizza il beneficio. La gestione di un plesso è una zona grigia in cui i confini del lecito sono spesso sfumati. La responsabilità oggettiva è del rappresentante legale, il preside, ma una decisione errata può coinvolgere entrambi, il delegato fiduciario e il preside. Ecco che quindi il preside deve fidarsi ciecamente del suo delegato, perché non può permettersi che faccia cazzate. D'altra parte, la gestione non può essere rigida, perché un plesso è soggetto ad una serie di problematiche che paralizzerebbero il suo funzionamento.
La capacità relazionale è un requisito essenziale. Se non sai relazionarti, in breve tempo i conflitti dilagano. E un plesso gestito nel conflitto diventa invivibile. Soprattutto per il delegato fiduciario, perché si ritrova da solo, senza alcuna collaborazione, anzi, con qualcuno che ti mette i bastoni tra le ruote, a gestire una marea di casini. A differenza del preside, il delegato fiduciario non può permettersi di prendere di petto un collega, perché quel collega alla prima occasione gli farà le scarpe. E il fiduciario di plesso non ha i poteri che ha il preside. Al massimo può segnalare le problematiche di un collega al preside. Fermo restando che in questo modo si crea un nemico che gliela farà pagare cara al primo errore. E di errori se ne commettono tanti. Capacità relazionale implica acquisire stima e fiducia da parte di tutti: famiglie, studenti, personale ATA, colleghi.
Andiamo alla disponibilità. Qui viene il bello, perché si crede che fare il fiduciario permetta di acquisire quei privilegi che ti consentono di coltivare e raccogliere i frutti del tuo orticello personale. No, non è così. Perché fare il fiduciario comporta non guardare orari e giorni liberi e ferie. Potrei farti un lungo elenco di contesti in cui ti vedi bruciare il giorno libero oppure trattenerti a scuola più del "dovuto" oppure anticipare il tuo ingresso. Per non parlare di quando un evento fortuito ti impone di recarti a scuola quando magari pensi di essere già in vacanza. Per non parlare di tutti quei problemini che ti tengono impegnato la sera.
Il 31 agosto l'ho passato a elaborare l'orario, perché i vincoli a cui è soggetto nel mio caso specifico non mi permettono di farlo quando l'anno è avviato. Ben sapendo che poi dovrò metterci mano continuamente mano per cercare di fare degli aggiustamenti che trovino la quadra in una griglia già vincolata. Questo pomeriggio mi ha telefonato una nuova collega appena nominata e dopo avermi spiegato i suoi problemi mi sono messo al lavoro per cercare di migliorare il suo orario. Ci ho impiegato un paio d'ore, ma almeno sono riuscito a concentrare le sue 8 ore in tre giorni invece di 4 e fare in modo che un giorno possa fare il turno macchina con un'altra collega e gli altri due giorni adattarsi a venire con altri colleghi e andare via con il mezzo pubblico. Perché nella mia sede c'è il problema che gli insegnanti devono in genere percorrere una distanza che varia dai 60 ai 90 km (sola andata) e i mezzi pubblici hanno orari proibitivi. Mi dirai che un fiduciario di sede non è tenuto a fare l'impossibile. Io cerco di farlo, magari non ci riesco, però i colleghi sanno che mi impegno per trovare una soluzione, anche a costo di spenderci pomeriggi, serate e talvolta anche ore piccole. È così che mi conquisto la loro stima. Si chiama disponibilità. Una dote che non tutti hanno.
Si può avere una grande capacità gestionale, ma se mancano elasticità, capacità relazionali e disponibilità si finisce per gestire male un piccolo inferno.

Aggiungo un'ultima cosa: in un'altra discussione ho sentito tirare scusanti per non accettare il ruolo di coordinatore di classe riferite allo svolgimento dell'anno di prova. Ohibò, ci si fa spaventare da 4 o 5 ore da dover svolgere in più, in tutto l'anno, come coordinatore di classe e poi si vorrebbe fare il fiduciario di plesso!? Mi sfugge la logica. Perché quelle 4 o 5 ore in più che richiede la funzione di coordinatore io le ho già più che bruciate il 31 agosto preparando l'orario. Fermo restando che di solito mi prendo il coordinamento di una classe o la verbalizzazione dei consigli di una o più classi.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Lun Set 07, 2015 11:05 pm

Non so chi si sia rifiutato di fare il coordinatore di classe con l'ambizione di fare quello di plesso. Io ho posto una domanda diversa all'origine. Tanto di cappello alla tua disponibilità con i colleghi. Concordo con tutto ciò che hai scritto. Rimango comunque del parere che qualsiasi tipo di carica in ambito scolastico (fermo restando che ognuno poi può essere libero di accettare o meno) debba ruotare. Concordo anche sul fatto che la gestione di un plesso spesso non sia "regolare", ma molto improvvisata e con diversi rischi. È proprio per questo che la lascio volentieri ad altri :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Mar Set 08, 2015 12:02 am

amokundera ha scritto:
Non so chi si sia rifiutato di fare il coordinatore di classe con l'ambizione di fare quello di plesso. Io ho posto una domanda diversa all'origine. Tanto di cappello alla tua disponibilità con i colleghi. Concordo con tutto ciò che hai scritto. Rimango comunque del parere che qualsiasi tipo di carica in ambito scolastico (fermo restando che ognuno poi può essere libero di accettare o meno) debba ruotare. Concordo anche sul fatto che la gestione di un plesso spesso non sia "regolare", ma molto improvvisata e con diversi rischi. È proprio per questo che la lascio volentieri ad altri :-)

Ecco, dopo aver chiarito che in fondo la pensiamo allo stesso modo, mi permetto di fare un solo rilievo: alcuni incarichi è opportuno che siano di competenza esclusiva del dirigente scolastico, dal momento che sono direttamente coinvolti in materia di responsabilità civile, se non penale.

Se devo delegare sulla fiducia uno che mi surroga e con il suo operato può mettermi nei casini, come minimo esigo di scegliermelo io e non che mi sia imposto in base a chissà quale principio di democrazia.

Concordo sulla rotazione di certi incarichi, ma non su tutti gli incarichi.
Tornare in alto Andare in basso
amokundera



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Anno di prova e ruoli attribuiti   Mar Set 08, 2015 7:56 am

Sono d'accordo in parte. Vero che non posso mettere l'incapace a fare il responsabile, ma vero è che le nomine possono sempre essere revocate. Se in ogni scuola vogliamo considerare solo il veterano di turno, ci saranno sempre altre persone che, seppure con maggiori capacità gestionali, resteranno da parte, anche a discapito dei colleghi. È vero che come Ds io dovrei scegliere il meglio per me, ma spesso non funziona così. Magari scelgo tizio perché siamo legati da amicizia e so che non mi crea rogne anche se c'è il marcio. Tizio potrebbe anche andar via e saresti comunque costretto a sostituirlo. Ripeto, sono per variare nel rispetto di tutta la componente docente.
Tornare in alto Andare in basso
 
Anno di prova e ruoli attribuiti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» CORSO DI FORMAZIONE NEO ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO 2012/2013
» tanti auguri di buon anno a tutte
» Il primo dell anno in ps....
» considerazioni di fine anno

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: