Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 12:36 pm

Oggi stavo andando a scuola a piedi e sono passato davanti ad un bimbetto con la sua mamma, lei era accovacciata davanti a lui, se lo abbracciava e coccolava ed ho sentito che gli diceva: "allora sei pronto ? Sei pronto ? Sei pronto per l'asilo ?"

Il bimbo appariva completamente sereno ed io volevo tanto chiedere alla mamma se lei era pronta per l'asilo, se lei era pronta a staccare il cordone ombellicale.

Troppo spesso noi genitori siamo iperprotettivi e finiamo con l'indebolire i nostri figli, instillandogli ansie che non hanno; cosa doveva essere pronto a fare quel bimbo ? A giocare con gli altri bimbi come un ossesso per le successive 4 ore ?

Rimpiango i bei tempi in cui arrivava un drappello di spartiati, tirava un calcio in bocca alla mamma, prendeva il bambino e se lo portava via a diventare uomo !

OK, ho esagerato, ma voi concentratevi sul messaggio, non su come l'ho romanzato.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 1:29 pm

concordo con te, è abbastanza vero che sia faticoso staccarsi dal frutto del nostro grembo.
Però la tanto decantata una volta non ha evidentemente prodotto una gran società

Una volta, avido, io sapevo che se il mio bimbo si perdeva nei corridoi della scuola qualcuno lo avrebbe raccolto e accompagnato a destinazione
oggi so che se mio figlio si perde nel corridoio della scuola chi lo vede gira la testa dall'altra parte perchè non è compito suo, perchè non vuole interferire con la collega che magari l'ha fatto apposta di mettere lì' il bambino, perchè.....

Una volta i bambini erano affidati agli adulti, adesso.................
Ed è un pensiero non indifferente quando li affidi ad altri.

Naturalmente anche io ho esagerato, ma non troppo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 1:39 pm

Che l'inserimento serva molto di più come ansiolitico per le madri che come tutela per i bambini, l'ho sempre pensato. Non dico che un passaggio di gradualità simbolica per i primi due o tre giorni sia negativo, ma trovo allucinanti quegli stillicidi di inserimento snervanti che durano due o tre settimane, prima solo due ore con la mamma presente, poi tre, poi tre con la mamma e mezz'ora senza, poi si prova gradualmente a fargli fare merenda con gli altri, e poi la mamma ci deve stare ma solo per un'oretta, e palle varie. Praticamente, non fanno l'orario pieno per tutto il primo mese... alla fine è il bambino stesso che non ne può più della manfrina e che non vede l'ora di iniziare le attività normali!

Oltretutto, almeno dalle mie parti, fino a sette o otto anni fa 'sta roba esisteva solo all'asilo nido (dove potrebbe anche avere un minimo di senso in più, trattandosi di bambini molto più piccoli, che sperimentano davvero il PRIMO distacco dalla famiglia, e che spesso non sanno ancora parlare), ma alla materna non li avevo mai sentiti.

Invece pare che adesso si stia diffondendo la moda di imporre questi inserimenti rituali angoscianti anche alla materna, nonostante la maggior parte di quei bambini siano già abituati ad andare al nido (e quindi, a passare parecchie ore al giorno fuori di casa e senza genitori) da quando avevano un anno!

Mi aspetto che fra un po' arrivi qualche rivoluzionaria teoria innovativa psicofuffologica che raccomanda caldamente l'inserimento-con-mamma-presente-per-un-mese anche alle elementari, basta con questi cambiamenti forzati bruschi e traumatici (per le mamme, intendo)!

L.

PS: sono mamma anch'io, domani accompagno la figlia al suo primo giorno di medie. Se qualcuno, in nome di qualche svenevole progettino di "accoglienza", si sogna di invitare i genitori ad accompagnare i pargoli fino all'aula, divento una belva  : - )


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Set 16, 2015 11:55 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 1:54 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Mi aspetto che fra un po' arrivi qualche rivoluzionaria teoria innovativa psicofuffologica che raccomanda caldamente l'inserimento-con-mamma-presente-per-un-mese anche alle elementari, basta con questi cambiamenti forzati bruschi e traumatici (per le mamme, intendo)!
Si, la strada sembra essere questa; nel mio ITIS/liceo le classi prime verranno portate in gita per farli socializzare ...... entro fine settembre.

3 o 4 giorni in montagna;, alcuni docenti autolesionisti ci porteranno adolescenti di cui non conoscono neanche il nome, e che potrebbero avere l'indole di Madre Teresa così come l'indole di Freddy Krueger.

In bocca al lupo !
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 1:57 pm

Ire ha scritto:
Una volta i bambini erano affidati agli adulti, adesso.................
Ed è un pensiero non indifferente quando li affidi ad altri.

Veramente a me sembra che l'ossessione per la sicurezza della sorveglianza (e per l'attribuzione dettagliatissima delle responsabilità di ciascuno, istante per istante) sia molto più marcata adesso che in passato. 30 anni fa era abbastanza normale lasciare i bambini da soli, o cambiare programma senza preavviso sulla sequenza delle attività e degli spostamenti previsti, mentre adesso sarebbe inimmaginabile...
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:02 pm

Ho sempre lasciato i miei non più bambini sul portone della scuola. All'asilo ho fatto una semplice comparsata il primo giorno e ho lasciato che piangessero. Era normale lo facessero ma ho anche pensato che era normale che fosse stata la maestra ad instaurare sin da subito un rapporto con loro. A che serve fungere da intermediario con la maestra? Due settimane come minimo poi!. Non so. E poi la scuola inizia contemporaneamente e come possiamo giá chiedere permessi per l'inserimento o per accompagnarli?
In ogni caso non mi pare di averli traumatizzati.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:04 pm

non mi riferivo in modo particolare alla sicurezza.

In ogni caso è l'attribuzione dettagliatissima delle responsabilità che mi preoccupa un po'.
Non sono affatto certa che chi è deputato a sorvegliare l'ala ovest, vedendo qualcosa che non va nell'ala est e non vedendo nessuno in giro non se ne lavi le mani piuttosto che intervenire
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:07 pm

avidodinformazioni ha scritto:
nel mio ITIS/liceo le classi prime verranno portate in gita per farli socializzare ...... entro fine settembre.

3 o 4 giorni in montagna;, alcuni docenti autolesionisti ci porteranno adolescenti di cui non conoscono neanche il nome, e che potrebbero avere l'indole di Madre Teresa così come l'indole di Freddy Krueger.

Beh, io una parolina di commento la riserverei anche ai genitori autolesionisti che ci manderanno allegramente i loro figli, alcuni dei quali non hanno nemmeno compiuto 14 anni, nel mucchio insieme a compagni di cui non conoscono neanche il nome, e che potrebbero avere l'indole di Madre Teresa così come l'indole di Freddy Krueger.

E che poi, nel perfetto stile delle mamme-da-inserimento-all'asilo viste sopra, bofonchieranno e piagnucoleranno tra di loro, lamentando che "in effetti io sarei contrarissima, questa iniziativa non mi piace, preferirei di gran lunga non mandarcelo, ma devo cedere per forza, perché ho troppa paura che si senta diverso dagli altriiiiii!!!".

L'unica differenza è che, siccome alle superiori non usa più accompagnare il figliolo personalmente tutti i giorni, tali bofonchiamenti, INVECE che nel crocchio di mamme davanti al portone della scuola, avverranno nel (tempestivamente costituito) gruppo whatsapp del crocchio di mamme stesso.

Anvedi i vantaggi della tecnologia...

L.
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:12 pm

Che dire Ire, ma se la scuola non è più percepita come un luogo sicuro e tanto meno noi educatori, allora possiamo andarcene tutti a casa. Non so se siamo coetanee ma ricordo la maestra che per 5 anni ha fumato in classe, ci ha mandato fuori dalla porta per ore, si assentava per andare a "parlare di scuola" con la collega... Forse eravamo studenti meno scalmanati ma i nostri maestri/professori se ne fregavano di tutti questi problemi di sicurezza. Non si ponevano proprio il problema, non esisteva proprio la questione. Ora siamo agli eccessi opposti.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:17 pm

Sì Russele, e l'ho detto anche io. Concordo con avido (e con te in sostanza) ma cercavo di mettere in evidenza che sì, qualche pensierino per un mamma che porta per il primo giorno a scuola il suo bambino di tre anni ci può essere.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:33 pm

Io ho fatto le elementari negli anni settanta, e le medie e superiori negli anni ottanta.

Che qualcuno possa pensare seriamente che 30 o 40 anni fa ci fosse più attenzione alla sorveglianza e alla sicurezza degli alunni di quanta ce ne sia adesso, mi sembra proprio fantascienza satirica, ma anche di quella riuscita male...

La maestra che fumava in classe mi manca, ma semplicemente perché la mia maestra dell'epoca, casualmente, non fumava. Ma le classi lasciate scoperte per 15 o 20 minuti perché chiunque si sentiva in diritto di andare in bagno o di fare una commissione in segreteria durante l'orario di lezione, me le ricordo eccome.

E anche alle superiori, ricordo la mancanza totale di segnalazioni alle famiglie su iniziativa della scuola, in caso di problemi come l'eccesso di assenze o il rischio di bocciatura. Se c'era da dare una sanzione disciplinare, una sospensione o un rimprovero formale, lo si improvvisava lì per lì, in cinque minuti nell'ufficio del preside, senza nemmeno gli insegnanti di classe al completo... figuriamoci se si convocava formalmente il consiglio di classe con cinque giorni di preavviso, con la presenza dei rappresentanti dei genitori e con tutti i disclaimer garantisti di oggi sulle possibilità di fare ricorso.

Semplicemente, si assumeva che il dovere di raccontare la verità alla famiglia spettasse al ragazzo, e che il compito di contattare periodicamente la scuola per accertarsi che andasse tutto bene spettasse alla famiglia, tutto lì... se questo non avveniva, ci si limitava a pensare che fossero contenti così e che fossero affari loro.

Dire che le misure di sorveglianza e di monitoraggio di oggi siano MENO affidabili di quelle di 30 anni fa, mi pare veramente assurdo...

L.
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:42 pm

Concordo pienamente Paniscus. La mia maestra fumava le Kim lunghe. Ancora lo ricordo...:-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 2:50 pm

Ire ha scritto:
Sì Russele, e l'ho detto anche io. Concordo con avido (e con te in sostanza) ma cercavo di mettere in evidenza che sì, qualche pensierino per un mamma che porta per il primo giorno a scuola il suo bambino di tre anni ci può essere.  

Ma io non metto in dubbio che "ci possa essere".

Quello che non mi quadra affatto è la tesi secondo cui le mamme di oggi avrebbero PIU' ragioni di preoccupazione rispetto a quelle del passato, in base a non so bene quale principio emotivo secondo cui "ai tempi nostri ci si poteva fidare ciecamente delle maestre, mentre oggi non si sa mai..."

Le maestre di allora erano preparate meglio? Non mi risulta, all'epoca si poteva insegnare alla materna con un diploma magistrale di tre anni, non era nemmeno necessario quello di quattro anni, mentre adesso sono quasi tutte laureate, e intrippate di psicopedagogia empatizzante molto ma molto di più di quelle vecchie...

Le maestre di allora erano più affettuose e più sensibili? Ma manco per il cavolo, all'epoca ci andavano pesantissime con i rimproveri e le punizioni molto di più di adesso, ed erano anche relativamente diffusi i casi di maestre che schiaffeggiavano o bacchettavano o spintonavano i bambini, che oggi sarebbero tutte in galera (oltre che sulle prime pagine scandalizzate dei giornali).

Le maestre di allora erano più consapevoli dei diritti dei minori e dei relativi obblighi sociali dei professionisti coinvolti? No, per nulla, tale forma di coscienza civica non esisteva proprio, è stata valorizzata dopo.

Le maestre di allora erano più attente alla sicurezza? Non mi risulta nemmeno questo: nel caso malaugurato che accadesse un incidente, si tendeva a imputarlo al caso, alla sfortuna, alla "drammatica fatalità", o al comportamento scorretto dei bambini stessi, e non certo alla colpa della maestra.

E allora, PERCHE' mai oggi le mamme dovrebbero sentirsi più timorose rispetto alle loro madri di 30 o 40 anni fa, e non il contrario?

L.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Lun Set 14, 2015 3:13 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Oggi stavo andando a scuola a piedi e sono passato davanti ad un bimbetto con la sua mamma, lei era accovacciata davanti a lui, se lo abbracciava e coccolava ed ho sentito che gli diceva: "allora sei pronto ? Sei pronto ? Sei pronto per l'asilo ?"

Il bimbo appariva completamente sereno ed io volevo tanto chiedere alla mamma se lei era pronta per l'asilo, se lei era pronta a staccare il cordone ombellicale.

Troppo spesso noi genitori siamo iperprotettivi e finiamo con l'indebolire i nostri figli, instillandogli ansie che non hanno; cosa doveva essere pronto a fare quel bimbo ? A giocare con gli altri bimbi come un ossesso per le successive 4 ore ?

Rimpiango i bei tempi in cui arrivava un drappello di spartiati, tirava un calcio in bocca alla mamma, prendeva il bambino e se lo portava via a diventare uomo !

OK, ho esagerato, ma voi concentratevi sul messaggio, non su come l'ho romanzato.

Quoto tutto, a parte il riferimento all'organizzazione militare spartana alla quale preferisco di gran lunga la democrazia ateniese.

L'inserimento nella realtà scolastica da parte dei bambini è, secondo me, sempre stato un problema esclusivamente dei genitori, e mi spiego: fin da quando accompagnavo il mio primo figlio alla scuola materna ho notato, e sempre con notevole disappunto, l'atteggiamento di madri che mandavano ai figli messaggi assai contrastanti, poiché se da un lato dicevano ai figli di andare in aula, dall'altro inviavano loro messaggi subliminali di senso opposto, ad esempio abbracciandoli fortemente e senza distaccarsi, quasi dovessero davvero andare al fronte, o peggio, rassicurandoli del fatto che la "tortura" sarebbe durata solo poche ore.
La mia strategia d'inserimento è stata invece sempre l'opposto: ho sempre preparato i miei figli con notevole anticipo all'evento di cui evidenziavo tutti i pregi rappresentandogli un mondo che li avrebbe aiutati a diventare grandi crescendo con i loro compagni di gioco.
Ricordo perfettamente che ogni mattina, quando li accompagnavo, intonavo con loro la canzoncina di gallo galletto (non chiedetemi di riproporvela, vi prego), incurante degli sguardi perplessi di chi incontravo per strada, ma il colmo dei colmi lo raggiungevo quando, difronte a loro comportamenti eccessivamente vivaci li minacciavo al contrario, ossia promettevo loro che se avessero continuato a" fare i cattivi" il giorno dopo non li avrei mandati a scuola.
Ebbene, forse sarò stata solo fortunata, ma entrambi non hanno mai superato il numero di 4 o 5 assenze nel corso di tutto l'anno scolastico, e la più piccola, nell'ultimo anno alle medie ha fatto solo 4 giorni di assenza ed esclusivamente per malattia.
A questo aggiungo che non ho mai dato neanche un ceffone ai miei figli, e ritengo invece l'atteggiamento di chi voglia preservare eccessivamente ed ossessivamente i propri figli dalla realtà esterna estremamente deleterio per un sereno sviluppo della maturità individuale, forse ancora più pericoloso delle percosse.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 10:02 pm

parlo da mamma: l'inserimento per me è una grande rottura di palle, mio figlio è andato al nido a 5 mesi e già da subito si sentiva a casa (con un rapporto di 1 a 5 era una situazione molto familiare), da più grandetto piangeva quando lo andavo a prendere quando lo lasciavo spesso nemmeno mi salutava. Questo anno inizia la materna e giù di nuovo con l'inserimento di 11 giorni, domani ha solo un'ora e il mio lavoro a casa è stato quello di prepararlo al fatto di non aspettarsi di poter giocare o star lì tutto il giorno ma che domani conoscerà solo le maestre.
Quando ho ipotizzato alle maestre di saltare questa fase se il bimbo fosse stato sereno mi hanno guardata come un marziano e una mamma degenere...
ci sono mamme molto apprensive e ci sono mamme che non lo sono ma devono fingere perchè se no giù con i sensi di colpa
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 10:27 pm

per drifis, domanda seria: ma secondo te, perché questi rituali inutili (e spesso anche controproducenti) sono IN AUMENTO negli ultimi anni, quando invece le situazioni personali e sociali che li avrebbero resi necessari sono in calo????

Ripeto la mia esperienza personale: io ho due figli, per entrambi ho fatto l'inserimento al nido (ma comunque abbastanza elastico, a seconda dell'indole personale del bambino), ma di inserimenti alla materna non ne ho mai nemmeno sentito parlare.

Il cosiddetto "inserimento" alla materna consisteva semplicemente nel fatto che i primi giorni avessero orario ridotto, ma non è che fosse prevista la presenza in loco dei genitori... anzi, il contrario: facevano di tutto per cacciare via le mamme ipersensibili che volevano a tutti i costi entrare in aula, proprio per abituare i bambini fin dall'inizio alla situazione di normalità del nuovo ambiente!

E come si spiega che adesso, invece, dopo diversi anni, la "moda" dell'inserimento con genitori presenti abbia preso piede anche alla materna... nonostante sia aumentata e non certo diminuita la percentuale di bambini che arrivano a tre anni essendo GIA' abituati ad andare al nido (o comunque, a stare parecchie ore al giorno separati dai genitori)?

L.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 10:48 pm

sinceramente non saprei, di certo la componente mamma ansiosa che così si sente meglio c'è ma, sarò cattiva ma penso che in parte ci siano le maestre che così tirano il fiato con meno bambini... a ora che si inseriscono tutti si fà metà ottobre, l'ultimo scaglione inizia il 24 settembre...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 11:07 pm

Ma se anche fosse così, ossia se la richiesta partisse dalle maestre, perché mai il fenomeno dovrebbe essersi intensificato negli ultimi anni, quando comunque le garanzie e i diritti degli insegnanti sono decisamente diminuiti e non certo aumentati?

Oltretutto, la telenovela patetica degli inserimenti alla materna esiste solo in quelle scuole che si ostinano a fare le classi di età omogenee, in cui 25 piccolini di tre anni vengono inseriti tutti insieme, e se anche su 25 ce ne fossero solo un quarto (ossia sei o sette) che frignano per ore, renderebbero impossibile l'inserimento anche a tutti gli altri, che sono spaesati a loro volta.

Nelle classi a scorrimento di età miste, questi psicodrammi non succedono: in ogni classe da 25 ce ne sono solo otto o nove nuovi (di cui un quarto, cioè solo uno o due, sono inclini a frignare, mentre gli altri non ci pensano proprio), mentre tutti gli altri conoscono già l'ambiente, conoscono già le maestre, e sono perfino bendisposti ad aiutare i nuovi arrivati ad ambientarsi, perché la cosa li fa sentire grandi, maturi e responsabili. Col cavolo che si richiede la presneza dei genitori, in tali situazioni...

L.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 11:39 pm

e invece posso dirti che questo stillicidio di inserimento c'è anche nelle materne con età miste (come sarà quello di mio figlio) per dirla tutta la cosa più spartana che mi hanno proposto nel giro di openday è stato l'inserimento graduale ma tutti in un unico scaglione dai primi di settembre...
come te lo spieghi che di fronte a mamme che si rendono disponibili a fare un inserimento simbolico siano proprio le maestre a sottolineare l'importanza di un passaggio graduale? inoltre l'inserimento in tre scaglioni è detestato da tutte le mamme e papà di mia conoscenza perchè se finisci nell'ultimo turno hai il pupo a casa fino a fine settembre da quando poi inizi con: primo giorno un'ora, secondo una e mezza etc. in pratica fino a metà ottobre o non hai un cavolo da fare a parte inserire il figlioletto oppure devi ricorrere all'arruolamento di nonni, zie etc.
p.s. nelle scuole private magicamente l'inserimento può essere ridotto all'osso...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 11:47 pm

Citazione :
p.s. nelle scuole private magicamente l'inserimento può essere ridotto all'osso...

Figurati che nel mio campionario personale è esattamente il contrario: le UNICHE mie conoscenti che hanno riferito di dover fare inserimenti snervanti alla materna, sono proprio quelle che hanno messo i bambini nelle scuole private.

Nelle materne statali o comunali, MAI sentito in assoluto che l'inserimento esistesse, almeno fino a cinque o sei anni fa... anzi, ripeto, le maestre facevano di tutto per sbattere fuori le mamme ipersensibili che volevano a tutti i costi entrare in classe disturbando l'andamento delle strategie didattiche ordinarie!

L.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mar Set 15, 2015 11:54 pm

Ah, aggiungo... inserimento del mio secondo figlio alla materna, cinque anni fa:

entra da solo nell'aula che conosceva benissimo perché c'era stata già la sorella fino all'anno prima, e perché la frequentavano già diversi suoi amichetti con un anno di più, se ne strafrega del fatto che ci siano i genitori nel corridoio o meno, si dirige sparatissimo verso i cassetti in cui già sapeva dove fossero i pennarelli e dove invece fossero le macchinine o i modellini di dinosauri, e si mette immediatamente a spiegare tutto, a sua volta, a un altro bambino che invece era un po' più spaesato, nonostante fossero ENTRAMBI novizi del primo anno  : - )

Ok, ammetto che in questo caso è stato gioco facile, perché si trattava di un secondogenito che conosceva già l'ambiente a causa della sorella maggiore... ma comunque, anche per tutti gli altri, l'inserimento con genitori presenti era assolutamente fuori questione, al massimo era concesso un saluto per il primo quarto d'ora, ma li avrebbero sbattuti fuori subito dopo!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mer Set 16, 2015 10:11 am

non ho letto che qualche battuta dei vostri discorsi ma il mio pensiero è sempre quello:

abbiamo rimpianti per quello che è stato (inserimento istantaneo, poche balle di attenzione alle sofferenze, sgavagantevela da soli, il bullismo c'è sempre stato e la società è dura) e abbiamo una società piena di gente sofferente che verosimilmente si "vendica" di quello che ha vissuto o al limite non sa che comportarsi (male) come ci si è comportati nei suoi confronti.

Io ci vedo qualcosa che non va.

E' chiaro che la reazione e il tentativo di risolvere i problemi forse stanno andando nella direzione esattamente opposta a quello che si vuole ottenere (una società di gente equilibrata, in grado di gestire le frustrazioni grazie alla fiducia nelle proprie capacità) ma il passato ha portato schifezze.
Che si cerchi un compromesso, che si vada avanti senza rimpianti chè da rimpiangere c'è abbastanza poco.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mer Set 16, 2015 3:04 pm

Ire ha scritto:
non ho letto che qualche battuta dei vostri discorsi ma il mio pensiero è sempre quello:  

abbiamo rimpianti per quello che è stato (inserimento istantaneo, poche balle di attenzione alle sofferenze, sgavagantevela da soli, il bullismo c'è sempre stato e la società è dura)  e abbiamo una società piena di gente sofferente che verosimilmente si "vendica" di quello che ha vissuto o al limite non sa che comportarsi (male) come  ci si è comportati nei suoi confronti.

Allora vediamo di capirci meglio:

Tu prima hai affermato, esattamente qui:

Ire ha scritto:
Una volta i bambini erano affidati agli adulti, adesso.................
Ed è un pensiero non indifferente quando li affidi ad altri.


che, in un non meglio identificato bel tempo di una volta, esistevano maggiori certezze di potersi fidare ciecamente degli adulti a cui si affidavano i bambini, e adesso invece non ci sono più. Sembrando sottintendere... che quindi i nostri genitori e i nostri nonni avevano ragione a fidarsi, e a pensare alla scuola e alle istituzioni come ambienti costruttivi e rassicuranti, mentre i genitori di adesso hanno ragione a non fidarsi più, e a vederli come dei potenziali lager terrorizzanti, in cui il pupo rischia di sentirsi abbandonato, trascurato o addirittura maltrattato e offeso.

Adesso invece dici il contrario, ossia che nella modalità vecchia si veniva trattati malissimo, umiliati e spaventati, e che quindi adesso è venuta fuori una generazione di adulti traumatizzati e sofferenti, che hanno ragione a non fidarsi più degli altri adulti a cui affidano i figli.

Quindi, delle due l'una:

- o i nostri genitori e nonni sbagliavano clamorosamente a fidarsi, e credevano ingenuamente di mandare i figli in un ambiente costruttivo e sano, quando invece, poveri ingenui, non si rendevano conto di spedirli crudelmente in pasto ai lupi (e allora non è vera la prima);

- oppure i nostri genitori e nonni avevano ragione a fidarsi, perché gli educatori di allora erano effettivamente più affidabili e più coscienziosi di quelli di adesso (e allora non si capisce perché mai dovremmo essere venuti su tanto traumatizzati da covare in massa un rancoroso desiderio di rivalsa, o un'ansia patologica di proteggere i nostri figli dai pericoli della scuola brutta e cattiva... e quindi non è vera la seconda).

Boh, giuro che non capisco.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mer Set 16, 2015 3:11 pm

Citazione :
Boh, giuro che non capisco.

perchè anche tu, come me, leggi una riga si e una riga no.

Solo che io lo dico quando lo faccio e non lo faccio certamente se devo cercare incongruenze nei discorsi di qualcuno. In quel caso leggo tutto, leggo due o tre volte, per accertarmi di aver capito davvero.










Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.   Mer Set 16, 2015 10:56 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Citazione :
p.s. nelle scuole private magicamente l'inserimento può essere ridotto all'osso...

Figurati che nel mio campionario personale è esattamente il contrario: le UNICHE mie conoscenti che hanno riferito di dover fare inserimenti snervanti alla materna, sono proprio quelle che hanno messo i bambini nelle scuole private.

Nelle materne statali o comunali, MAI sentito in assoluto che l'inserimento esistesse, almeno fino a cinque o sei anni fa... anzi, ripeto, le maestre facevano di tutto per sbattere fuori le mamme ipersensibili che volevano a tutti i costi entrare in classe disturbando l'andamento delle strategie didattiche ordinarie!

L.

E' proprio vero che "paese che vai usanze che trovi" qui a Brescia pensare a un inserimento rapido è impensabile (almeno in nidi e materne che ho avuto modo di girare io)
C'è da dire che l'inserimento non prevede la presenza dei genitori ma solo un tempo di permanenza che si allunga mooooolto gradualmente (in 11 giorni lavorativi si passa da un'oretta al tempo pieno)

p.s. l'ora di mio figlio è andata benone, nonostante la timidezza iniziale e il tentativo di attaccarsi alla mia gamba, gli altri bimbi "fratelli minori" di frequentanti invece si sono fiondati dentro senza nemmeno aspettare le mamme (ma sempre una singola oretta si sono potuti fermare). Detto questo vedere una classe di 25 pulcini mi fa correre un brivido per la schiena: non penso riuscirei a sopravvivere ci vuole una energia che io già non ho più o forse non ho mai avuto O.O
Tornare in alto Andare in basso
 
Primo giorno di scuola, percorso di inserimento ..... per la mamma.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Inserimento contratto suppl. fino al 31/08. Qual'è il codice SIDI da inserire?
» FAQ: durante la stimolazione
» transfer dopo quanti giorni dal ciclo?
» Progynova: dubbi, paure e chi piu ne ha piu ne metta....aiuto!!!!
» decapeptyl 3,75

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: