Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Lun Set 14, 2015 7:55 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho bisogno di un consiglio. Nella mia scuola vi è una macchinetta che distribuisce merendine, caffè, cioccolata e i ragazzi sono abituati ad andarci tutte le ore, e non solo durante l'intervallo, a fornirsi di quello che vogliono.
A questo si è aggiunto il fatto che oggi il responsabile di plesso ha permesso ad una persona esterna di venire a vendere panini a scuola su ordinazione perchè, dice, ha una convenzione con la scuola dall'anno scorso.
Io è dal primo giorno che ho chiesto ai genitori dei ragazzi di far portare l'occorrente per la merenda dell'intervallo da casa e questi ultimi lo hanno fatto.
Oggi ho detto al responsabile di plesso che dato che non vi è circolare del Dirigente io non avrei permesso alla mia classe di fornirsi presso la macchinetta e presso il rivenditore di panini che doveva passare classe per classe.
Ho fatto bene?
Senza circolare io non permetto a nessuno di entrare in classe e tantomeno di andare alla macchinetta distributrice di merendine.
I miei ragazzi hanno capito e sono con me.

Ora la mia domanda è: da un punto di vista di legge sono a posto nell'impedire se non vi è apposita circolare del Dirigente?
Io non accetto le cose fatte alla carlona.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 7:49 am

...e la barzelletta migliore di tutte, in assoluto, che sia apparsa in questo thread, è l'idea che il liceo sia la scuola che forgia le future classi dirigenti : - )
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 9:39 am

ushikawa ha scritto:
In questa discussione c'è un bel campionario di cose che farebbero guadagnare punti all'intera categoria.... se solo i genitori leggessero:
- velleitarismo
- talebanesimo
- marcamento del territorio
- arte del sospetto e dell'invidia
- lotta nel fango tra femmine svestite
Ma vi prego, continuate pure, mi sto divertendo un mondo!

Giulia!!! Ma a questa gente che diavolo può importare del tuo progetto alimentazione?
Se infilassero nelle loro scuole macchinette distributrici di sigarette e di profilattici ecco cosa sarebbe per loro un progetto non velleitario e non talebano! Anche di m..da, prossimamente! E i panini? Ripieni dello stesso materiale organico.
Con questo nutrono la loro progenie e quella degli altri. E con questo riempiono la propria scatola cranica.

Ma non lo hai capito che questo è un ritrovo di allegri pettegoli a cui non importa un kaiser di didattica e di andare a discutere di progetti o di miglioramento ? Chi lo fa viene considerato il nemico numero uno da prendere di mira e dileggiare.

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 10:38 am

isula, la tua mancanza di ironia mi costringe a una glossa:

- a mio avviso il progetto di una sana alimentazione rientra tra le utili attività scolastiche, utili perché attività volte all'informazione e alla libera scelta e non all'imposizione;

- interpretarlo in modo ortodosso e missionario è una bizzarria un po' ridicola, e francamente contraria al mio concetto di laicità. Se uno volesse strafogarsi di patatine, affar suo; la scuola può limitarsi a consigliargli di non farlo, spiegandone i motivi.

- esistono comuni e municipi che hanno adottato meritorie delibere che regolano gli alimenti distribuiti nelle "macchinette" scolastiche (a volte promosse proprio dal partito che supporti), che per le superiori sono a mio avviso molto più efficaci di un "progetto sana alimentazione"

- distributori accessibili agli studenti e paninari in una scuola a mio avviso non dovrebbero essere consentiti, per questioni di buon andamento della didattica e logistici, almeno nel primo ciclo;

- che altri insegnanti abbiano da eccepire sul progetto di una collega solo perché invade quelli che presumono essere i propri spazi o pone il dito su abitudini consolidate è a mio avviso totalmente inaccettabile.

- lo spettacolo di persone adulte e che per professione fanno gli insegnanti, che pur non conoscendosi si lanciano insulti via web accusandosi per quisquilie è avvincente, grottesco, ridicolo e preoccupante allo stesso tempo.

- la docente che ha proposto il suo progetto di sana alimentazione non mi sembra tra le persone più tolleranti della terra, eppure è tolleranza quella che invoca...
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 11:07 am

ushikawa ha scritto:
isula, la tua mancanza di ironia mi costringe a una glossa:

- a mio avviso il progetto di una sana alimentazione rientra tra le utili attività scolastiche, utili perché attività volte all'informazione e alla libera scelta e non all'imposizione;

- interpretarlo in modo ortodosso e missionario è una bizzarria un po' ridicola, e francamente contraria al mio concetto di laicità. Se uno volesse strafogarsi di patatine, affar suo; la scuola può limitarsi a consigliargli di non farlo, spiegandone i motivi.

- esistono comuni e municipi che hanno adottato meritorie delibere che regolano gli alimenti distribuiti nelle "macchinette" scolastiche (a volte promosse proprio dal partito che supporti), che per le superiori sono a mio avviso molto più efficaci di un "progetto sana alimentazione"

- distributori accessibili agli studenti e paninari in una scuola a mio avviso non dovrebbero essere consentiti, per questioni di buon andamento della didattica e logistici, almeno nel primo ciclo;

- che altri insegnanti abbiano da eccepire sul progetto di una collega solo perché invade quelli che presumono essere i propri spazi o pone il dito su abitudini consolidate è a mio avviso totalmente inaccettabile.

- lo spettacolo di persone adulte e che per professione fanno gli insegnanti, che pur non conoscendosi si lanciano insulti via web accusandosi per quisquilie è avvincente, grottesco, ridicolo e preoccupante allo stesso tempo.

- la docente che ha proposto il suo progetto di sana alimentazione non mi sembra tra le persone più tolleranti della terra, eppure è tolleranza quella che invoca...

Collega ushikawa, giulia in questo thread non ha parlato mai di obbligatorietà e se vai a leggerlo per intero te ne accorgi. Avete, tu ed altri utenti, completamente capito male quello che ha scritto e sinceramente non me ne meraviglio di questi vostri continui travisamenti, rimozioni nella comunicazione e attacchi quando uno la pensa diversamente perchè lo fate anche con altri utenti.

Sinceramente ti dico che ne ho piene le tasche di venire a perdere tempo qua a discutere come fra vecchie comari e pertanto mi sto andando a cancellare come utente.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 11:38 am

peccato, i tuoi contributi erano sempre interessanti.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 11:49 am

che si sia capito male quello che ha detto giulia è assolutamente vero ma la colpa non è di chi ha letto. La colpa è di chi ha scritto che è arrivato a dirla tutta dopo aver raccontato panzane.

O meglio dopo aver raccontato le cose dal proprio punto di vista sapendo bene che sono un po' diverse.

Quando si va a prendere in giro gli altri che onestamente sono in ambiente di discussione per cercare di darsi una mano reciproca non si può sperare poi di essere accolti a braccia aperte, di non suscitare il sospetto che le motivazioni siano altre. Purtroppo se ci si comporta ambiguamente si viene ritenuti ambigui.

Una educazione alla sana alimentazione va benissimo, il suggerimento di alternative va benissimo mentre non va benissimo l'imposizione di un divieto in contrasto con quanto deciso dal cdi.
O si va avanti in modo unitario o è inutile trascorrere pomeriggi e serate a discutere e approvare cose che poi il giorno dopo qualcuno violerà.

Per ora va bene così, poi arriverà giustamente qualcuno a dire ma che cavolo vuole quella e perchè mio figlio non può prendersi una cioccolata nell'intervallo mentre il compagno dell'altra classe lo fa?

La lotta che giulia intende fare non ha nulla di immorale, ma l'avrebbe dovuta fare in cdc, portando avanti le sue proprie ragioni e, visto che già sa che non sarebbero state accolte, avrebbe potuto chiedere l'inserimento della sua classe nel progetto educativo sull'alimentazione in modo da dare gli strumenti ai ragazzi, limitandosi a dare al suo proprio figlio gli alimenti desiderati, il contenitore di plastica il tortino di patate lasciando agli altri la libertà di scelta.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 12:44 pm

Ire ha scritto:
che si sia capito male quello che ha detto giulia è assolutamente vero ma la colpa non è di chi ha letto. La colpa è di chi ha scritto che è arrivato a dirla tutta dopo aver raccontato panzane.

O meglio dopo aver raccontato le cose dal proprio punto di vista sapendo bene che sono un po' diverse.

Quando si va a prendere in giro gli altri che onestamente sono in ambiente di discussione per cercare di darsi una mano reciproca non si può sperare poi di essere accolti a braccia aperte, di non suscitare il sospetto che le motivazioni siano altre. Purtroppo se ci si comporta ambiguamente si viene ritenuti ambigui.

Una educazione alla sana alimentazione va benissimo, il suggerimento di alternative va benissimo  mentre non va benissimo l'imposizione di un divieto in contrasto con quanto deciso dal cdi.
O si va avanti in modo unitario o è inutile trascorrere pomeriggi e serate a discutere e approvare cose che poi il giorno dopo qualcuno violerà.

Per ora va bene così, poi arriverà giustamente qualcuno a dire ma che cavolo vuole quella e perchè mio figlio non può prendersi una cioccolata nell'intervallo mentre il compagno dell'altra classe lo fa?

La lotta che giulia intende fare non ha nulla di immorale, ma l'avrebbe dovuta fare in cdc, portando avanti le sue proprie ragioni e, visto che già sa che non sarebbero state accolte, avrebbe potuto chiedere l'inserimento della sua classe nel progetto educativo sull'alimentazione in modo da dare gli strumenti ai ragazzi, limitandosi a dare al suo proprio figlio gli alimenti desiderati, il contenitore di plastica il tortino di patate lasciando agli altri la libertà di scelta.

Hai perfettamente ragione tranne su un punto.  Non è vero che la lotta di Giulia non abbia niente di immorale. Dal mio punto di vista è immorale obbligare le famiglie ad assumere un comportamento privato privandole della libertà. Certo,  non può obbligare fisicamente le madri a preparare la merenda ma può creare una sorta di obbligo morale che è perfino più pesante. Tra l'altro questa ossessione è profondamente diseducativa: quando questi ragazzi si troveranno alle superiori (dove, come ho detto,  a nessun insegnante importa della merenda) e troveranno i distributori a libero accesso,  non essendo stati educati ad un loro uso razionale ne faranno un utilizzo eccessivo. Gli alunni che non hanno mai usato distributori si esaltano per la novità e non li stacchi dalla macchinetta neanche a forza.
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 12:46 pm

Ire ha scritto:
che si sia capito male quello che ha detto giulia è assolutamente vero ma la colpa non è di chi ha letto. La colpa è di chi ha scritto che è arrivato a dirla tutta dopo aver raccontato panzane.

O meglio dopo aver raccontato le cose dal proprio punto di vista sapendo bene che sono un po' diverse.

Quando si va a prendere in giro gli altri che onestamente sono in ambiente di discussione per cercare di darsi una mano reciproca non si può sperare poi di essere accolti a braccia aperte, di non suscitare il sospetto che le motivazioni siano altre. Purtroppo se ci si comporta ambiguamente si viene ritenuti ambigui.

Una educazione alla sana alimentazione va benissimo, il suggerimento di alternative va benissimo  mentre non va benissimo l'imposizione di un divieto in contrasto con quanto deciso dal cdi.
O si va avanti in modo unitario o è inutile trascorrere pomeriggi e serate a discutere e approvare cose che poi il giorno dopo qualcuno violerà.

Per ora va bene così, poi arriverà giustamente qualcuno a dire ma che cavolo vuole quella e perchè mio figlio non può prendersi una cioccolata nell'intervallo mentre il compagno dell'altra classe lo fa?

La lotta che giulia intende fare non ha nulla di immorale, ma l'avrebbe dovuta fare in cdc, portando avanti le sue proprie ragioni e, visto che già sa che non sarebbero state accolte, avrebbe potuto chiedere l'inserimento della sua classe nel progetto educativo sull'alimentazione in modo da dare gli strumenti ai ragazzi, limitandosi a dare al suo proprio figlio gli alimenti desiderati, il contenitore di plastica il tortino di patate lasciando agli altri la libertà di scelta.


Singnora Ire, vedo che si continua con gli attacchi gratuiti e che non si capisce che all'inizio ero impaurita nel raccontare tutta la situazione per non essere riconoscibile con persone della mia scuola e poi mi sono aperta completamente. Ed ho fatto male. Non ha capito che i miei alunni sono liberi e in un post ho detto che non obbligavo nessuno (ma forse a lei è sfuggito quello che ho scritto)
Non è mio uso stare in forum e non mi aspettavo così tanti commenti acidi ed inopportuni.

Il mio progetto lo porterò in CdC ad Ottobre (ossia molto tardi) e rientra in linea con il progetto di Istituto (che è stato convenzionato con altre scuole ed è stato approvato l'anno scorso) ma ho preferito iniziare subito non solo per non perdere tempo, ma anche per bloccare subito dei problemi disciplinari legati all'anarchia dei miei alunni (per emulazione di altri di altre classi) che sono subito comparsi di già al secondo giorno di scuola.
Ho la collaborazione di almeno due colleghi di CdC.

Signora Ire pregherei lei di non continuare a scrivere su questo thread perchè vedo che non ha chiaro ed interiorizzato quello che ho scritto fino ad adesso e gli attacchi che ho ricevuto e quindi anche lei continua a sbagliare nel parlare.

Pregherei gli altri utenti, se è possibile, di lasciar perdere questo thread.

Isula se mi leggi ancora ti dico che mi dispiace e ti ho capita nel tuo sfogo. La vita è fuori e non qui in forum per fortuna!
Buona fortuna a te e grazie per la tua difesa!
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 12:54 pm

isula. ha scritto:
ushikawa ha scritto:
In questa discussione c'è un bel campionario di cose che farebbero guadagnare punti all'intera categoria.... se solo i genitori leggessero:
- velleitarismo
- talebanesimo
- marcamento del territorio
- arte del sospetto e dell'invidia
- lotta nel fango tra femmine svestite
Ma vi prego, continuate pure, mi sto divertendo un mondo!

Giulia!!! Ma a questa gente che diavolo può importare del tuo progetto alimentazione?
Se infilassero nelle loro scuole macchinette distributrici di sigarette e di profilattici ecco cosa sarebbe per loro un progetto non velleitario e non talebano! Anche di m..da, prossimamente! E i panini? Ripieni dello stesso materiale organico.
Con questo nutrono la loro progenie e quella degli altri. E con questo riempiono la propria scatola cranica.

Ma non lo hai capito che questo è un ritrovo di allegri pettegoli a cui non importa un kaiser di didattica e di andare a discutere di progetti o di miglioramento ? Chi lo fa viene considerato il nemico numero uno da prendere di mira e dileggiare.

Mi sembra che l'isteria stia diventando eccessiva.  
In ogni caso, se per te didattica ed indottrinamento sono la stessa cosa siamo messi male. Sigarette no, ma forse se nelle scuole ci fossero distributori di profilattici ci sarebbero meno ragazzine incinte (nella mia scuola mediamente una all'anno) e minor rischio di trasmissione di malattie sessuali.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 1:27 pm

Citazione :
Signora Ire pregherei lei di non continuare a scrivere su questo thread perchè vedo che non ha chiaro ed interiorizzato quello che ho scritto fino ad adesso e gli attacchi che ho ricevuto e quindi anche lei continua a sbagliare nel parlare

Credo che l'unica cosa che puoi fare, se non vuoi leggere i miei o altri interventi, sia quella di non aprire più il thread. Continuerò a intervenire nella discussione fino a quando avrò qualcosa da dire e fino a quando mi interesserà confrontarmi sull'argomento.

Sbaglio? pazienza. Anche i miei interventi sbagliati potrebbero servirti ad autovalutare la tua capacità di esprimerti. In alternativa a decidere che sono scema e che non vuoi avere a che fare con me e che quindi ti ritiri o almeno non mi rispondi più- Anche il forum ha regole da seguire.


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 2:43 pm

isula. ha scritto:
ushikawa ha scritto:
isula, la tua mancanza di ironia mi costringe a una glossa:

- a mio avviso il progetto di una sana alimentazione rientra tra le utili attività scolastiche, utili perché attività volte all'informazione e alla libera scelta e non all'imposizione;

- interpretarlo in modo ortodosso e missionario è una bizzarria un po' ridicola, e francamente contraria al mio concetto di laicità. Se uno volesse strafogarsi di patatine, affar suo; la scuola può limitarsi a consigliargli di non farlo, spiegandone i motivi.

- esistono comuni e municipi che hanno adottato meritorie delibere che regolano gli alimenti distribuiti nelle "macchinette" scolastiche (a volte promosse proprio dal partito che supporti), che per le superiori sono a mio avviso molto più efficaci di un "progetto sana alimentazione"

- distributori accessibili agli studenti e paninari in una scuola a mio avviso non dovrebbero essere consentiti, per questioni di buon andamento della didattica e logistici, almeno nel primo ciclo;

- che altri insegnanti abbiano da eccepire sul progetto di una collega solo perché invade quelli che presumono essere i propri spazi o pone il dito su abitudini consolidate è a mio avviso totalmente inaccettabile.

- lo spettacolo di persone adulte e che per professione fanno gli insegnanti, che pur non conoscendosi si lanciano insulti via web accusandosi per quisquilie è avvincente, grottesco, ridicolo e preoccupante allo stesso tempo.

- la docente che ha proposto il suo progetto di sana alimentazione non mi sembra tra le persone più tolleranti della terra, eppure è tolleranza quella che invoca...

Collega ushikawa, giulia in questo thread non ha parlato mai di obbligatorietà e se vai a leggerlo per intero te ne accorgi. Avete, tu ed altri utenti, completamente capito male quello che ha scritto e sinceramente non me ne meraviglio di questi vostri continui travisamenti, rimozioni nella comunicazione e attacchi quando uno la pensa diversamente perchè lo fate anche con altri utenti.

Sinceramente ti dico che ne ho piene le tasche di venire a perdere tempo qua a discutere come fra vecchie comari e pertanto mi sto andando a cancellare come utente.




Mi sfugge chi ti abbia costretta finora, comunque: dove vai? Guarda che non c'è un ufficio e un modulo! Non vorrei che smarrissi la strada dei buoni propositi
Nel malaugurato caso propongo un giorno di oscuramento per elaborare il lutto
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Sab Set 19, 2015 6:39 pm

tiriamo fuori le unghiette, eh?
che barba che noia...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 9:53 am

quello che si è visto qui è emblematico. Spiega perfettamente come dobbiamo essere contenti che le cose vadano così come vanno e non peggio.

C'è una persona che ha aperto una discussione dicendo alcune cose e ha dipanato il suo pensiero arrivando ad affermare, in modo del tutto condivisibile, che lei, come membro della comunità educante, desidera lavorare in un ambiente coerente con se stesso per cui la sua battaglia è anche contro l'abitudine dei colleghi di contravvenire le indicazioni di regolamento che prevedono di far uscire gli alunni a uno a uno e di far trascorrere l'intervallo in classe.

Condivido: se c'è una regola i primi a farla rispettare devono essere gli educatori, altrimenti il messaggio è deleterio.

Poi si prosegue nella discussione e l'utente di cui sopra per tentare di difendersi da chi ha evidenziato alcune sue scorrettezze sostiene che: per mettere in atto la sua battaglia non può aspettare il momento opportuno (cioè la legittima discussione in cdi per cercare di eliminare l'autorizzazione alle macchinette e al paninare) perchè è troppo avanti nel tempo. E allora decide di andare contro il regolamento stesso e di intraprendere la sua battaglia imponendo divieti inventati personalmente lì per lì.

Allora: seguiamo le regole o ce le facciamo da soli?


Mi allargo dicendo che ognuno di noi qualche volta non rispetta le regole, c'è chi lo fa per abitudine e in completa allegria, c'è chi lo fa dopo aver sondato e cercato di percorrere strade legittime e non avendole trovate prende la decisione di trasgredire in nome di un interesse che ritiene superiore.

Capita di doverlo fare. Se va bene la faccenda si è ottenuto ciò che si desiderava, se va male ci se ne assume la responsabilità e amen. Il discorso non è questo.

Quello che è emblematico di come siamo noi italiani (in altri paesi la cultura è diversa e le regole hanno più valore) è che facciamo ciò che ci pare e in barba a tutto quanto e crediamo di essere in regola perchè per noi ciò che facciamo è giusto e in nome di questo diciamo agli altri di stare zitti.

Alla fine di questo discorso arriva la risposta alla domanda iniziale di giuliainvisita

Ora la mia domanda è: da un punto di vista di legge sono a posto nell'impedire se non vi è apposita circolare del Dirigente?
Io non accetto le cose fatte alla carlona.



L'apposita circolare del dirigente c'è, tu hai fatto le cose alla carlona e no dal punto di vista del regolamento non sei a posto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 11:47 am

Avevo pregato soprattutto lei, Ire, di lasciar perdere questo thread. Il mio scopo era quello di prevenire di farvi sparare altre scemenze. Comportamento di utenti di enorme danno per un forum che vorrebbe definirsi serio.

Io non ho obbligato nessuno e non ho contravvenuto a nessun regolamento d'Istituto e a nessuna circolare. Sono a posto con la legge e con tutti i regolamenti possibili ed immaginabili. Ed ho un buon rapporto con i genitori.
Ho solo coinvolto (e non obbligato) alunni e genitori nel progetto alimentare (e adesso ho anche dalla mia parte non solo due, ma tre docenti del CdC e gli altri, già consultati, ci lasceranno fare e abbiamo sentore che piano piano ognuno proporrà qualcosa per aderire superando le ostilità iniziali).

Vi è un progetto d'Istituto con gemellaggio con altre scuole in cui si inserirà il mio progetto che presto presenterò. Ho di già parlato ieri con il referente d'istituto di questo progetto e mi ha fatto i complimenti per questa iniziativa.
I ragazzi dopo i primi due giorni di sbandamento si sono allineati senza che io abbia minimamente cercato di intervenire.
Che voglio di più?

Quindi, please, finitela di condire con travisamenti e stupidaggini questo thread che ho aperto con lo scopo di confrontare con voi idee e problemi e in cui voi tutti non avete saputo passar l'esame.

Chi non capisce è lei, Ire, non io che non mi so spiegare.
E se ancora vuol travisare è lei che fa finta di non capire per continuare il gioco della polemica di vecchie comari. Il ruolo di vittima di vostri discorsi da bettola non mi si addice.

Lasciate perdere questo thread visto che non avete discorsi intelligenti da inserire.

E se qualcuno di voi ancora mi definisce spocchiosa ne ho ben donde e me lo prendo come un bel complimento sapendo da dove viene.

Mi aspetto che utenti intelligenti accolgano il mio invito a lasciar perdere questo thread per non condirlo di altre scemenze e di immotivati discorsi polemici da comari sfaccendate.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:07 pm

Io non sono un utente intelligente: non lascerò perdere questo thread.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:10 pm

giuliainvisita oggi ore 11:47 ha scritto:
Io non ho obbligato nessuno e non ho contravvenuto a nessun regolamento d'Istituto e a nessuna circolare. Sono a posto con la legge e con tutti i regolamenti possibili ed immaginabili.


Lo vedi giulia, hai scritto a persone poco intelligenti, a comari sfaccendate e nonostante questo sei stata in grado di darti la tua risposta come sopra, visto che hai aperto il thread con il dubbio qui sotto

giuliainvisita lunedì 14 settembre ha scritto:
Ora la mia domanda è: da un punto di vista di legge sono a posto nell'impedire se non vi è apposita circolare del Dirigente?


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:18 pm

Citazione :
Io non sono un utente intelligente: non lascerò perdere questo thread

Ieri mi era venuta la risposta e ho evitato, oggi è domenica, sono effettivamente sfaccendata (o meglio, non mi va di fare faccende) e sperando che tu capisca che me la sto ridendo come una matta, e che il mio non vuole essere un insulto ma un complimento, mi permetto di dirti:

non sarai intelligente, ma @@@starda dentro tanto! : - D

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:20 pm

Anche io sono scema quindi non lascio perdere un bel niente.  
Certo che formalmente non obblighi nessuno ma di fatto obblighi tutti.  Se ogni giorno mio figlio torna a casa riferendomi del gran pippone che ha fatto l'insegnante sull'alimentazione sana, un giorno dopo l'altro,  posso sentirmi in obbligo di obbedire per non mettere mio figlio in una situazione difficile con la docente. Io, per il mio carattere,  non mi sottometterei e al bambino darei solo i soldi per la merenda. Se comunque l'insegnante gli impedisse di uscire,  allora le direi in faccia di farsi i caxxi suoi. Altre madri non hanno il mio carattere e subiscono un obbligo di fatto. 
E chi è contro le regole e fa le cose alla carlona sei proprio tu.
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:44 pm

Adesso ho certezza di chi qui in forum è un troll. Ire è quella principale.
A lei si associa ushikawa. Su chicca70 potrei avere qualche dubbio:o realmente è sincera oppure mente bene.
Vediamo ancora chi interviene.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:48 pm

Giuliainvisita ha scritto:
Adesso ho certezza di chi qui in forum è un troll. Ire è quella principale.
A lei si associa ushikawa. Su chicca70 potrei avere qualche dubbio:o realmente è sincera oppure mente bene.
Vediamo ancora chi interviene.
Ma certo,  chi non ti dà ragione è un troll. Sicuro!  Sei fuori come un balcone!  Vado a mangiare le lasagne e ti lascio al tuo pollo ai ferri.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 12:59 pm

Io invece penso che questo post possa essere un utile esempio di cosa non fare nel relazionarsi ad altri, sia via web sia nella vita reale.
Il web di suo tende ad accentuare il lato egotico delle personalità; evitiamo di assecondare questa tendenza.
Si può discutere tranquillamente dei distributori automatici e dei progetti sull'alimentazione e, anche non condividendo minimamente le opinioni altrui, non c'è alcun bisogno di ritenersi attaccati o di dare a qualcun altro del troll o dello stupido.
Molti utenti hanno proiettato sugli altri i propri fantasmi personali: l'insopportabile amica as-salutista, il collega che ti mette i bastoni tra le ruote, il genitore ignorante del figlio obeso, il dirigente ottuso e così via.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 1:05 pm

giuliainvisita ha scritto:
Adesso ho certezza ............


e non è bello avere certezze? : - )

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 1:13 pm

Citazione :
Molti utenti hanno proiettato sugli altri i propri fantasmi personali: l'insopportabile amica as-salutista, il collega che ti mette i bastoni tra le ruote, il genitore ignorante del figlio obeso, il dirigente ottuso e così via.

Noi siamo ciò che abbiamo vissuto.

C'è chi dal vissuto diventa migliore, trae insegnamento ed è in grado di prendere le distanze per approcciarsi al seguito in modo oggettivo, c'è chi dal vissuto si fa imprigionare e non se ne stacca mai: continua a vederlo e combatterlo in chiunque incontri.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 1:30 pm

Bene. Allora buone cose e buon lavoro a voi troll ire, ushikawa e chicca70.
Vi ho dato da mangiare abbastanza.

Mi raccomando continuate a tenere su il mio thread così altri potranno leggere, incuriositi, le precedenti pagine e beneficeranno dei miei consigli su come fare un progetto alimentazione serio per abituare i ragazzi ad una buona merenda tralasciando macchinette automatiche e paninari.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola   Dom Set 20, 2015 2:13 pm

Dovresti esserci grata del servigio che ti rendiamo...
Tornare in alto Andare in basso
 
Macchinette distributrici di merendine e panini venduti a scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita
» Darwin fatto a pezzi sulla Rai
» chi o cosa ha creato tutto
» Religione nella scuola materna

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: