Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 3:14 pm

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/09/14/news/brescia_nessun_italiano_nelle_due_uniche_prime_della_manzoni_salvini_serve_un_tetto_-122876694/

Ma questi non si rendono conto che il famoso "tetto", se mai fosse possibile metterlo in pratica, implicherebbe un numero che deriva da una banale operazione di PERCENTUALE o di PROPORZIONE?????

Cioè, se si adottasse la regola del "tetto", che so, al 20%, o magari al 30%, o anche al 50%, sarebbe sempre un rapporto numerico rispetto al numero di studenti totali, che include stranieri e italiani.

Ora, qualcuno mi faccia la grazia di spiegare al leghista medio come si farebbe a porre un tetto del "non più del 30% di stranieri" se le iscrizioni degli italiani sono zero, non in senso metaforico, ma letterale. Ovvero, non è che siano "prossime allo zero", ma ESATTAMENTE zero.

Se si mette il tetto del 30% di stranieri rispetto al 70% di italiani, e gli italiani sono zero, sul mio pianeta i 3/7 di zero fanno zero, su quello di Salvini non lo so.

Ma di una cosa sono certa: se la TOTALITA' degli iscritti è di origine straniera, non è perché "gli stranieri sono troppi", ma è perché gli italiani in quella scuola non vogliono andarci per scelta, che è diverso.

E allora ci sono due sole possibilità:

- o bloccare definitivamente le iscrizioni e chiudere la scuola;

- oppure costringere gli italiani a iscriversi a quella scuola anche se ne avevano richiesta un'altra, cioè spostare d'autorità gli italiani, e NON gli stranieri.

Oltretutto, a quanto si evince dall'articolo, i bambinbi saranno sì "tutti di origine straniera", ma di cinque o sei etnie diverse. E l'articolo dice che "alcuni sono appena arrivati", ma non penso proprio che siano la maggioranza, quasi tutti saranno nati qui e già abituati ad andare alla scuola materna qui. E quindi dove sta il problema? Oggettivamente, riconoscerei un problema grave di mancata integrazione e di difficoltà di comunicazione didattica, se fossero tutti cinesi, o tutti peruviani, o tutti marocchini, abituati a frequentarsi strettamente solo tra di loro, e con famiglie che non attribuiscono nessuna importanza all'integrazione perché tanto stanno solo tra di loro.

Ma se sono di numerosi gruppi diversi e lingue diverse, di cui la maggior parte già parla italiano e solo un piccolo gruppo è spaesato, beh, impareranno in un lampo a esprimersi in italiano per capirsi tra di loro, come è sempre stato in tutti i contesti di nicchie di immigrazione mista.

Che ci siano anche italiani madrelingua autentici o no, francamente, fa poca differenza.

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Set 15, 2015 7:04 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 5:23 pm

Concordo. (E da ieri siamo a due :-). ) Da me si puó dire ci siano SOLO stranieri. Dico si puó dire perchè poi la quasi totalitá è nata qui da genitori stranieri. Peraltro Romeni e quindi comunitari. Qui Salvini mi deve quindi spiegare prima di tutto cosa intende per stranieri, poi dirmi dove dovrei andare se mi chiudono scuola dal momento che, appunto, ci sono prevalentemente "stranieri". E, ancor prima, che dovrebbero fare questi ragazzi? Km e km in cerca di una scuola che non abbia ancora raggiunto il tetto? Stare per strada? Forse mi risponderebbe " tornare a casa".
È chiaro, comunque, che un problema c'è poiché la carenza cronica di fondi impedisce una reale inclusione in termini di lezioni di italiano come L2, mediatori culturali pet quei genitori che non parlano italiano, etc...
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 989
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 5:29 pm

In tetto ha un senso in scuole dove su 200 nuovi iscritti gli stranieri sono una ventina. Il vecchio preside della mia vecchia scuola li metteva tutti nella stessa classe. In quel caso siamo stati molto contenti del fatto che fosse stato stabilito un tetto, anche se sarebbe stato meglio una formula tipo: gli studenti stranieri vanno distribuiti equamente tra le classi.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 5:30 pm

E' un remake del periodo Gelminiano in cui qualcuno propose l'identica cosa: il classico inatteso.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 8:08 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

Ora, qualcuno mi faccia la grazia di spiegare al leghista medio .....
Sono un docente non un mago !
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 599
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 8:17 pm

questa volta non tirerei in ballo la Lega, studenti "italiani" lì non ce ne sono.
Secondo me c'è qualcosa di anomalo se due classi sono costituite solo da stranieri o da bambini di origine straniera, anche perchè posso assicurare, perchè ci vivo, che Brescia non ha il 100% di bambini stranieri semplicemente in alcuni quartieri ce n'è di più e in altri meno, a questo si aggiunge che se si sa che in una scuola la percentuale di stranieri è alta gli italiani (lasciatemi scrivere così per rapidità) tendono ad evitarla. (La scuola materna in cui va mio figlio è tra queste e infatti non ho avuto problemi a trovare posto sebbene sia tra ipochi ad offrire orario anticipato e prolungato)
A lamentarsi per altro sono le maestre che chiedono l'aiuto di un alfabetizzatore quindi immagino che la difficoltà sia reale. Se i bimbi non hanno fatto scuola materna o se comunque a casa non si parla MAI italiano il problema c'è eccome! Non so se la soluzione possa essere un "tetto" ma non banalizzerei la cosa come se il problema non sussistesse!
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 8:24 pm

Questo si. E infatti anche io ho sostenuto che l'alfabetizzazione è fondamentale perchè se è vero che molti ragazzi parlano Italiano, il loro non è scolastico e soesso accade che una banale consegna diventi ostrogoto...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 8:26 pm

Beh ma se gli iscritti in prima sono tutti stranieri mettendo un tetto al numero di stranieri per classi l'unico risultato sarebbe quello di ottenere più classi... con conseguente aumento di posti di lavoro e possibilità di seguire meglio gli allievi da parte degli insegnanti... ottima idea!
Invece di due prime da 18 ne possono fare sei da 6
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 9:05 pm

la normativa e le linee guida per l'accoglienza degli alunni stranieri nella scuola stabiliscono già che il numero di alunni stranieri nelle scuole debba essere gestito a livello di rete di scuole, il problema nasce perché questa razionalizzazione spesso non c'è

http://www.istruzione.it/allegati/2014/linee_guida_integrazione_alunni_stranieri.pdf

(parte II.1)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Mar Set 15, 2015 11:33 pm

drifis_ ha scritto:
a questo si aggiunge che se si sa che in una scuola la percentuale di stranieri è alta gli italiani (lasciatemi scrivere così per rapidità) tendono ad evitarla.

E allora l'unica ipotetica possibilità di risolvere il problema sarebbe quella di FORZARE la volontà delle famiglie degli italiani e non certo quella degli stranieri (cioè, di costringere alcuni italiani a iscriversi lì anche se non vogliono), il che causerebbe l'esplosione di una polemica ancora più feroce...
Tornare in alto Andare in basso
Maestrameccanica



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 09.12.15

MessaggioOggetto: Re: aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...   Lun Gen 11, 2016 12:21 am

Scuolabus che vanno e vengono da una parte all'altra delle grandi città e delle loro periferie, dove la presenza di alunni stranieri è più elevata, per riportare l'equilibrio nella composzione delle classi.
Gelminata cui fu subito concessa possibilià di chiedere deroga, ottenibile automaticamente.

Risi molro, ai tempi. Nella mia classe attuale 13 stranieri su 21 alunni. Quasi tutto il circondario è messo così.

Mi sarei aspettata deportazioni di massa verso le scuola del centro di Milano: sai che ridere (e che costi!).
Tornare in alto Andare in basso
 
aridaje con il "tetto di alunni stranieri"...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» alunni in difficoltà economiche
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» alunni con BES

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: