Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 sicurezza e prevenzione incendi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
magica



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 06.09.11

MessaggioOggetto: sicurezza e prevenzione incendi   Mar Set 15, 2015 10:35 pm

buongiorno,
quali sono i ruoli del docente che viene nominato preposto alla sicurezza? quali le responsabilità e le conseguenze a livello giuridico?
c'è un compenso economico?
posso non accettare l'incarico da parte del DS? come motivare la rinuncia?
Grazie di cuore a chi voglia rispondermi
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: sicurezza e prevenzione incendi   Mer Set 16, 2015 2:37 pm

Sei un docente di laboratorio o di esercitazioni o anche teorico di materie che prevedano un'attività pratica degli studenti? Se non rientri in questi casi allora c'è un grosso equivoco nella terminologia.

La figura del preposto, definita dalla normativa sulla sicurezza, corrisponde a quella del capo reparto o capo ufficio che nell'ambito di un'attività produttiva è un lavoratore che sovrintende ad una fase di un processo e ha responsabilità su altri lavoratori, peraltro con funzioni di iniziativa: in sostanza deve assicurare che i lavoratori sotto la sua competenza rispettino tutte le norme di sicurezza e le disposizioni in materia di sicurezza. Al tempo stesso deve vigilare affinché non ci siano situazioni di rischio e, nel caso, adottare opportune procedure e informare i superiori.

Nel caso di un insegnante, in quali condizioni è individuato come preposto? Gli studenti sono equiparati a tutti gli effetti ai lavoratori quando svolgono attivamente esercitazioni pratiche in laboratorio. A quel punto si individuano come preposti de facto il docente teorico della disciplina, il docente tecnico-pratico della disciplina, l'assistente tecnico.

Formalmente deve essere designato un unico preposto e questo è gerarchicamente superiore a tutti gli altri in materia di sicurezza. Un esempio: se il DS individua come preposto l'assistente tecnico, ci troviamo nel paradosso che il docente della disciplina che porta i ragazzi in laboratorio deve attenersi rigorosamente alle disposizione dell'assistente tecnico. Tutto questo è comunque questione di lana caprina, in quanto anche in assenza di una designazione formale, in caso di incidente la magistratura individua nel corso dell'indagine il preposto de facto al fine di verificarne l'eventuale responsabilità. In sostanza, il DS può anche non nominarti, ma potrebbe comunque essere il magistrato a sentenziare che tu eri il preposto. Chiara l'antifona?

Responsabilità: parecchie, secondo il contesto il preposto può avere anche più responsabilità di un RSPP o di un ASPP. Nell'organigramma della sicurezza aziendale è la figura che ha maggiori responsabilità dopo il datore di lavoro e i dirigenti. Le responsabilità sono sia civili sia penali.

Gli obblighi del preposto sono definiti dal D.Lgsl. 81 del 2008 articolo 19. Come sanzioni penali, nei casi più gravi di inosservanza è previsto l'arresto fino a due mesi o, in alternativa, la sanzione pecuniaria fino a 1300 euro (circa). A prescindere da eventuali sanzioni derivanti da procedimento civile.

Non c'è alcun compenso. Il compenso è intrinseco all'incarico che hai (al di là della normativa sulla sicurezza) e questo incarico ti identifica come preposto ai sensi dell testo unico sulla sicurezza sul lavoro. Si tratta di una normativa che prescinde dalla legislazione scolastica. Puoi anche rifiutare la designazione come preposto da parte del DS, ma sarà comunque il magistrato a dire, in caso di rogne, "poche storie, il preposto eri tu".

A margine: la formazione sulla sicurezza l'hai fatta? Se sei individuato come preposto, nel complesso dovresti avere fatto almeno 20 ore di formazione in questi anni.
Tornare in alto Andare in basso
magica



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 06.09.11

MessaggioOggetto: Re: sicurezza e prevenzione incendi   Gio Set 17, 2015 11:30 pm

Grazie della dettagliata risposta e dei preziosi riferimenti legislativi. Sono una semplice docente curricolare nella scuola sec di primo grado. Ho fatto la formazione di base in materia di sicurezza, quelle 12 ore che hanno fatto tutti gli insegnanti, niente più. Non il corso da preposto. Sono molto preoccupata.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: sicurezza e prevenzione incendi   Ven Set 18, 2015 1:48 pm

magica ha scritto:
Grazie della dettagliata risposta e dei preziosi riferimenti legislativi. Sono una semplice docente curricolare nella scuola sec di primo grado. Ho fatto la formazione di base in materia di sicurezza, quelle 12 ore che hanno fatto tutti gli insegnanti, niente più. Non il corso da preposto. Sono molto preoccupata.

Scusa, ma leggendo che sei nella media di I grado mi vengono degli atroci sospetti. Sei sicura che il DS ti ha dato l'incarico di preposto?
Perché i casi sono due: o tu hai capito male o il tuo DS non ha capito gran che della 81.

Comunque, se è vera la storia del "preposto", fagli notare che ai sensi del D.lsg 81 del 2008, articolo 2 comma 1 lettera a) nella tua scuola non ci sono studenti equiparati ai lavoratori, pertanto, ai sensi del D.lsg 81 del 2008, articolo 2 comma 1 lettera e) tu non puoi essere incaricata come preposto, perché non puoi essere il preposto di "nessuno".
Peraltro, oltre alle 12 ore di formazione che giustamente hai fatto, un preposto deve fare un'ulteriore formazione di 8 ore.
Tornare in alto Andare in basso
 
sicurezza e prevenzione incendi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» fare prevenzione/sensibilizzazione
» cintura di sicurezza
» Studi sulla prevenzione dei terremoti
» trombosi cordone ombelicale
» Due domande sulle navicelle

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: