Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 registro elettronico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
zelis



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 19.11.10

MessaggioOggetto: registro elettronico   Mar Set 22, 2015 2:26 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutt*, vi racconto brevemente cosa accade nel mio istituto (scuola secondaria di primo grado). Due anni fa la nostra Ds ha deciso che dovevamo passare al digitale, così l'anno scorso (per tutto l'intero anno) non abbiamo avuto nè digitale nè cartaceo. O più precisamente, nel nostro istituto la linea internet non raggiunge le aule, così pur avendo dei pc fissi in classe, non sono collegati alla rete e quindi risultano inutilizzabili. Dopo varie insistenze abbiamo avuto il registro di classe cartaceo, una volta a casa poi firmavamo e compilavamo registro digitale di classe e personale. Qualcuno con tablet e connessione personale è riuscito a compilare da scuola. Dopo un anno fatto di promesse e di "portate pazienza", il nuovo Ds ci ha detto che provvederà mettendo a posto la connessione. Io sono del parere che fino a quel momento dobbiamo avere un registro di classe cartaceo per comunicare tra noi insegnanti. Poi, una volta messo a posto la rete, vorrei recuperare le ore impiegate per apporre firme, registrare assenze, ritardi, uscite, valutazioni, compiti e attività varie.
Cosa ne pensate, vi sembra legittima come richiesta o sono obbligata a fare queste cose nel mio tempo libero con mezzi e strumenti miei?
Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 9:04 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Valerie ha scritto:
Ho seguito da vicino l'acquisto e l'introduzione del r.e. Nella mia scuola. Confermo ciò che hanno ben spiegato Avido e Gianca: sono personalizzabili, solo che spesso le segreterie non lo sanno!!! Ovviamente si è risparmiato sui corsi per l'uso e la gestione del r.e. Quindi non c'è da meravigliarsi...
;-))))

Il risparmio, questo sconosciuto...
Potrei propormi per l'organico di potenziamento di una scuola ed essere impiegato, in toto o in parte del mio orario, per l'amministrazione del sito Web della scuola. Nell'ambito di questa funzione potrei scegliere un servizio di Web hosting con un buon rapporto qualità/costi che per poche centinaia di euro garantisca una discreta banda, la disponibilità di un database prestante, un backup giornaliero dei dati, un'accurata manutenzione in termini di sicurezza informatica. Fatto questo, programmerei io il registro elettronico. A gratis. All'occorrenza sarei anche disponibile a fare il tappabuchi, perché la cosa non intralcerebbe il mio lavoro. Nell'arco di un anno scolastico, la scuola disporrebbe di un servizio per il quale non deve più pagare. L'unico costo che deve sobbarcarsi annualmente è quello del servizio di web hosting, servizio che comunque è sfruttato per varie finalità, non solo il registro elettronico. Negli anni successivi la mia funzione nell'organico di potenziamento potrebbe essere rimodulata, destinando alla manutenzione del registro elettronico e all'assistenza al massimo una o due ore del mio orario settimanale e dedicare il resto ad altre funzioni più prettamente didattiche.
Invece sembra che sia più funzionale pagare annualmente qualche decina di euro per ospitare il sito, pagare qualche centinaio di euro dal FIS alla funzione strumentale che si occupa del sito, pagare qualche migliaio di euro (o qualche centinaio per una ciofeca) per un registro elettronico, pagare qualche decina o centinaio di euro dal FIS ad un referente che si occupa di fare assistenza alle new entry e a rimediare ai pasticci dei suoi colleghi. E così la scuola si ritrova in bilancio 4-5 mila euro di costi per sito web, registro elettronico, emolumenti defalcati dal FIS e varie ed eventuali. Quando potrebbe destinare il FIS per altre funzioni e limitare i costi di amministrazione a qualche centinaio di euro.

Mah... per me, tutto sommato, è più salutare e liberatorio fare il semplice insegnante di scienze e il finto analfabeta digitale, non mi rompe le palle nessuno e risparmio tanto tempo. In passato mi sono preso troppi incazzi a sbattermi con alcuni DS incompetenti che non hanno mai capito un piffero delle funzionalità potenziali e dei risparmi che può portare un sito web ben progettato e ben sviluppato. Quasi una decina di anni fa un funzionario di Cineca mi contattò per chiedere l'autorizzazione a proporre un sito scolastico, che avevo realizzato e che amministravo, come best practice di piattaforma di servizi scolastici on line, mentre una DS mi scassava le palle lamentandosi dell'estetica degli avvisi di accessibilità ai disabili che comparivano in evidenza nella testata dell'home page. Per non parlare di un altro DS che, per un altro sito scolastico, dopo che avevo programmato un CMS con accesso riservato in multiutenza per il caricamento della documentazione pretendeva che mi accollassi la rogna di caricare circolari e avvisi. Gli risposi che ero un programmatore client server, non uno scribacchino. Che pena...


Mi viene da ridere perché quest'anno quella dei "qualche centinaia di euro dal FIS" che amministra il sito nella mia scuola sono io: non ho capito quasi niente di quello che hai scritto e passo addirittura per grande smanettona visto che molti colleghi considerano quella di pubblicare una circolare una specie di magia. Beati monocoli in terra caecorum!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 9:12 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:


Il risparmio, questo sconosciuto...
Potrei propormi per l'organico di potenziamento di una scuola ed essere impiegato, in toto o in parte del mio orario, per l'amministrazione del sito Web della scuola. Nell'ambito di questa funzione potrei scegliere un servizio di Web hosting con un buon rapporto qualità/costi che per poche centinaia di euro garantisca una discreta banda, la disponibilità di un database prestante, un backup giornaliero dei dati, un'accurata manutenzione in termini di sicurezza informatica. Fatto questo, programmerei io il registro elettronico. A gratis. All'occorrenza sarei anche disponibile a fare il tappabuchi, perché la cosa non intralcerebbe il mio lavoro. Nell'arco di un anno scolastico, la scuola disporrebbe di un servizio per il quale non deve più pagare. L'unico costo che deve sobbarcarsi annualmente è quello del servizio di web hosting, servizio che comunque è sfruttato per varie finalità, non solo il registro elettronico. Negli anni successivi la mia funzione nell'organico di potenziamento potrebbe essere rimodulata, destinando alla manutenzione del registro elettronico e all'assistenza al massimo una o due ore del mio orario settimanale e dedicare il resto ad altre funzioni più prettamente didattiche.
Invece sembra che sia più funzionale pagare annualmente qualche decina di euro per ospitare il sito, pagare qualche centinaio di euro dal FIS alla funzione strumentale che si occupa del sito, pagare qualche migliaio di euro (o qualche centinaio per una ciofeca) per un registro elettronico, pagare qualche decina o centinaio di euro dal FIS ad un referente che si occupa di fare assistenza alle new entry e a rimediare ai pasticci dei suoi colleghi. E così la scuola si ritrova in bilancio 4-5 mila euro di costi per sito web, registro elettronico, emolumenti defalcati dal FIS e varie ed eventuali. Quando potrebbe destinare il FIS per altre funzioni e limitare i costi di amministrazione a qualche centinaio di euro.

Mah... per me, tutto sommato, è più salutare e liberatorio fare il semplice insegnante di scienze e il finto analfabeta digitale, non mi rompe le palle nessuno e risparmio tanto tempo. In passato mi sono preso troppi incazzi a sbattermi con alcuni DS incompetenti che non hanno mai capito un piffero delle funzionalità potenziali e dei risparmi che può portare un sito web ben progettato e ben sviluppato. Quasi una decina di anni fa un funzionario di Cineca mi contattò per chiedere l'autorizzazione a proporre un sito scolastico, che avevo realizzato e che amministravo, come best practice di piattaforma di servizi scolastici on line, mentre una DS mi scassava le palle lamentandosi dell'estetica degli avvisi di accessibilità ai disabili che comparivano in evidenza nella testata dell'home page. Per non parlare di un altro DS che, per un altro sito scolastico, dopo che avevo programmato un CMS con accesso riservato in multiutenza per il caricamento della documentazione pretendeva che mi accollassi la rogna di caricare circolari e avvisi. Gli risposi che ero un programmatore client server, non uno scribacchino. Che pena...

E invece no !
Fossi in te non rinuncerei alla possibilità di mettere a disposizione della comunità la specifica competenza che hai acquisito, e poi la progettualità del percorso da te indicato sviluppato in due fasi, una di assorbimento quasi totale nel lavoro iniziale, l'altra di gestione ordinata di un processo già strutturato ed avviato, mi sembra davvero una via da sperimentare.
Prima o poi troverai un DS illuminato che valorizzi la tua disponibilità ad occuparti di ciò che indubbiamente ti appassiona,
mettendo a frutto la tua esperienza a beneficio del buon funzionamento della scuola in termini non solo di risparmio, ma anche quale esempio concreto di come un docente possa spendersi al servizio della comunità scolastica agli occhi degli studenti.
Anzi ho come il presentimento che prima o poi sarai tu stesso a diventare DS.

O.T. Sono di Gennaio il mese delle streghe, delle maghe e...delle befane, fai un po' tu, ricordandoti che comunque sia, generalmente ci prendo nelle previsioni, proprio come te.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 9:43 pm

lucetta10 ha scritto:
Mi viene da ridere perché quest'anno quella dei "qualche centinaia di euro dal FIS" che amministra il sito nella mia scuola sono io: non ho capito quasi niente di quello che hai scritto e passo addirittura per grande smanettona visto che molti colleghi considerano quella di pubblicare una circolare una specie di magia. Beati monocoli in terra caecorum!

Ah ah
ma scherziamo!? passare chissà quanto tempo, ogni giorno, a scaricare file dalla posta elettronica, magari in un formato ad minchiam che ti fa dannare per fare un copia e incolla da tabelle e caselle di testo e balle varie, per trasferirlo sull'area di testo di un modulo. Quando lo fai tutto questo? a casa oppure trattenendoti ogni giorno a scuola una o due ore per smaltire le circolari on line!?

Io ragiono in termini differenti. Impiego uno o due mesi per allestire un'area ad accesso riservato con relativo sistema di gestione degli account, dopo di che attivo gli account e do le credenziali di accesso a chi dovrà pubblicare. Operatori di segreteria, il DSGA, il DS, per fare un esempio.
Il sistema di pubblicazione poi, può essere impostato in due differenti modi:
1) chi pubblica inserisce l'oggetto, ad esempio gli estremi della circolare e il titolo, e contestualmente allega un file, preferibilmente predisposto in PDF.
2) chi pubblica scrive direttamente il testo (o più semplicemente fa il copia e incolla del testo già scritto) in un modulo e invia. Ovviamente questo sistema è più impegnativo per chi sviluppa il CMS perché deve anche sviluppare uno script che elabora il testo e lo formatta per la visualizzazione in HTML e per la generazione automatica di un file in formato RTF che può essere scaricato dal sito per l'eventuale stampa. Ma sono cose che si possono realizzare senza troppi problemi. Anzi, sono le cose che mi affascinano di più perché mi permettono di sbizzarrirmi nella realizzazione di algoritmi di gestione delle "regular expression".

Una volta fatto questo il mio compito è finito, al più mi dedico alla manutenzione e all'implementazione. Invece trovo di un palloso indicibile passare il tempo in modo ripetitivo a caricare contenuti.

In sostanza, se devo fare il responsabile del sito, preferisco realizzare e amministrare lo strumento, non usare lo strumento.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 9:56 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Mi viene da ridere perché quest'anno quella dei "qualche centinaia di euro dal FIS" che amministra il sito nella mia scuola sono io: non ho capito quasi niente di quello che hai scritto e passo addirittura per grande smanettona visto che molti colleghi considerano quella di pubblicare una circolare una specie di magia. Beati monocoli in terra caecorum!

Ah ah
ma scherziamo!? passare chissà quanto tempo, ogni giorno, a scaricare file dalla posta elettronica, magari in un formato ad minchiam che ti fa dannare per fare un copia e incolla da tabelle e caselle di testo e balle varie, per trasferirlo sull'area di testo di un modulo. Quando lo fai tutto questo? a casa oppure trattenendoti ogni giorno a scuola una o due ore per smaltire le circolari on line!?

Io ragiono in termini differenti. Impiego uno o due mesi per allestire un'area ad accesso riservato con relativo sistema di gestione degli account, dopo di che attivo gli account e do le credenziali di accesso a chi dovrà pubblicare. Operatori di segreteria, il DSGA, il DS, per fare un esempio.
Il sistema di pubblicazione poi, può essere impostato in due differenti modi:
1) chi pubblica inserisce l'oggetto, ad esempio gli estremi della circolare e il titolo, e contestualmente allega un file, preferibilmente predisposto in PDF.
2) chi pubblica scrive direttamente il testo (o più semplicemente fa il copia e incolla del testo già scritto) in un modulo e invia. Ovviamente questo sistema è più impegnativo per chi sviluppa il CMS perché deve anche sviluppare uno script che elabora il testo e lo formatta per la visualizzazione in HTML e per la generazione automatica di un file in formato RTF che può essere scaricato dal sito per l'eventuale stampa. Ma sono cose che si possono realizzare senza troppi problemi. Anzi, sono le cose che mi affascinano di più perché mi permettono di sbizzarrirmi nella realizzazione di algoritmi di gestione delle "regular expression".

Una volta fatto questo il mio compito è finito, al più mi dedico alla manutenzione e all'implementazione. Invece trovo di un palloso indicibile passare il tempo in modo ripetitivo a caricare contenuti.

In sostanza, se devo fare il responsabile del sito, preferisco realizzare e amministrare lo strumento, non usare lo strumento.


Fantastico, se non fosse per il fatto che segreteria, DSGA, DS non vogliono assolutamente account e credenziali, ma una scimmia che scarichi file in formato improbabile con immaginate di bimbetti festosi scaricate ad minchiam da Internet (siamo un IC) da allegare "un po' più qua e un po' meno in là". Non ci pensano proprio.
E' per questo che il tuo DS ti "scassava le palle", mentre io mi sono costruita la fama assolutamente immeritata di grande genio dell'informatica.
Lo sto facendo ora... tra una chiacchiera e l'altra


Ultima modifica di lucetta10 il Gio Set 24, 2015 10:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 9:57 pm

Scusate, ma nelle vostre scuole esiste addirittura una funzione strumentale apposita che "si occupa del sito", o comunque qualcuno che si becca dei soldi per collaborare a quello?

Mai vista una roba del genere, il sito lo fanno i tecnici e non certo gli insegnanti, e non ho idea se siano pagati come progetto straordinario oppure no...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 10:03 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma nelle vostre scuole esiste addirittura una funzione strumentale apposita che "si occupa del sito", o comunque qualcuno che si becca dei soldi per collaborare a quello?

Mai vista una roba del genere, il sito lo fanno i tecnici e non certo gli insegnanti, e non ho idea se siano pagati come progetto straordinario oppure no...



E certo! Io non ho fatto il sito, che la scuola ha pagato a una società, ma lo gestisco: sto tutti i giorni a scaricare posta e caricare contenuti sul sito, mi guadagno il mio piatto di zuppa.
Tecnici addetti a che? Chi sono? Quante teste hanno? Vivranno nella casa lontana dove sono acquattate quelle figure mitologiche della scuola tipo i mediatori culturali! Non mi risulta esistano tecnici nelle scuole pagati dal MIUR per occuparsi della gestione del sito. Se sono tecnici di laboratorio delle discipline, è come se lo facesse un docente.
L'area delle tecnologie ha sempre una FS, almeno in tutte le scuole in cui ho lavorato io
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 10:32 pm

Francesca4 ha scritto:

E invece no !
Fossi in te non rinuncerei alla possibilità di mettere a disposizione della comunità la specifica competenza che hai acquisito...
Ma me ne fregasse qualcosa... In passato mi è capitato parecchie volte di ammettere desolato di aver dato perle ai porci.
E come me ci sono parecchi insegnanti, anche molto più competenti di me, che a scuola ci hanno sbattuto la testa. Ma c'è sempre una soglia che, una volta superata, porta alla saturazione. A quel punto è meglio prendere atto dell'impossibilità di raddrizzare le banane.

Citazione :
Prima o poi troverai un DS illuminato che valorizzi la tua disponibilità ad occuparti di ciò che indubbiamente ti appassiona,
Nessun problema, ne ho già incontrati in passato, chi ha riposto piena fiducia e mi ha dato carta bianca non ha avuto motivi di lamentarsi. Con gli ultimi due pretendevano di mettermi le briglie e questo mi ha portato alla disaffezione.
Con l'attuale DS ho cambiato approccio. Ho messo sul tavolo altre disponibilità e siamo in piena sintonia. L'unica eccezione che ho fatto al mio giuramento di non occuparmi più di informatica è stata l'anno scorso. Visto che avevamo delle LIM inutilizzabili in ogni classe mi sono rimboccato le maniche, ho acquistato qualche decina di euro di materiale (che poi mi hanno rimborsato), impiegato le 4 ore che facevo a disposizione e in un mesetto avevamo le LIM funzionanti compresa la connessione a Internet. Peraltro ogni collega con il suo account personale in ogni classe. Nella sede centrale hanno ancora le LIM senza connessione in quasi tutte le classi, probabilmente perché devono semplicemente stendere un cavo di rete per collegare due reti fisicamente separate. Perché l'ho fatto? Per rendere più funzionale il mio lavoro quotidiano e perché era una promessa che avevo fatto agli studenti all'inizio dell'anno, vedendo le loro facce desolate che contemplavano ogni giorno una LIM inutilizzata piazzata sulla parete.

Citazione :
Anzi ho come il presentimento che prima o poi sarai tu stesso a diventare DS.
Presentimento sbagliato perché non sono interessato alla merce, al di là di quei 7-800 euro in più netti al mese. Fra 11-12 anni dovrei andare in pensione L'ultimo concorso l'ho fatto senza alcuna ambizione, non avevo voglia e tempo di studiare e tanto meno avevo intenzione di spendere soldi in libri. Ho passato la preselezione, ma il primo scritto non era alla mia portata, perciò mi sono dignitosamente ritirato. Il prossimo concorso non ho intenzione di farlo, il rapporto benefici costi sarebbe troppo basso, sia in termini di energie sia in termini finanziari, per dover fare gli ultimi 4-5 anni della carriera (se va bene) come dirigente scolastico. Chissà dove, poi. L'accumulazione finale di quei 7-800 euro in più che prenderei al mese probabilmente compenserebbero di poco l'accumulazione finale dei costi che dovrei sostenere prima per affrontare la selezione, poi per la trasferta per il corso allo SNA, poi per il tirocinio e via dicendo. Alla fine poi dovrei prendere un incarico in una sede logistica non confacente, fare il trasfertista o il maxipendolare a 60 anni suonati. Per svolgere compiti che non mi entusiasmano. No, preferisco chiudere da insegnante, magari con qualche frustrazione, ma tutto sommato preferisco entrare in classe che controllare chi entra in classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 10:43 pm

lucetta10 ha scritto:

Fantastico, se non fosse per il fatto che segreteria, DSGA, DS non vogliono assolutamente account e credenziali, ma una scimmia che scarichi file in formato improbabile con immaginate di bimbetti festosi scaricate ad minchiam da Internet (siamo un IC) da allegare "un po' più qua e un po' meno in là". Non ci pensano proprio.
Peggio per te, non ti invidio :-D

Citazione :
E' per questo che il tuo DS ti "scassava le palle", mentre io mi sono costruita la fama assolutamente immeritata di grande genio dell'informatica.
Quel sito è durato solo un anno, con due o tre circolari: le avevo caricate io per testare la funzionalità del sistema. Poi, il vuoto. Mi sono preso la megasomma della funzione strumentale, l'anno successivo mi sono dimesso da tutti gli incarichi (sito Web e amministrazione della rete e dei laboratori della scuola). L'anno successivo ancora ho chiesto e ottenuto l'utilizzazione in un'altra scuola. E buonanotte al secchio.
Con i siti web ho chiuso, è stata una bella esperienza durata 9 anni ma non ne posso più. Preferisco occuparmi solo del mio, quando ne ho voglia e senza dover rendere conto a nessuno.


Lo sto facendo ora... tra una chiacchiera e l'altra[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 10:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma nelle vostre scuole esiste addirittura una funzione strumentale apposita che "si occupa del sito", o comunque qualcuno che si becca dei soldi per collaborare a quello?

Mai vista una roba del genere, il sito lo fanno i tecnici e non certo gli insegnanti, e non ho idea se siano pagati come progetto straordinario oppure no...

Certo che sì! I tecnici informatici nella scuola italiana sono rari quanto le zebre al polo nord.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 10:57 pm

lucetta10 ha scritto:
E certo! Io non ho fatto il sito, che la scuola ha pagato a una società, ma lo gestisco: sto tutti i giorni a scaricare posta e caricare contenuti sul sito, mi guadagno il mio piatto di zuppa.

Puoi togliermi alcune curiosità?
1) sai quanto ha sborsato la tua scuola per commissionare il sito?
2) il sito è dinamico o statico?
3) è basato su uno dei vari CMS open source? (tipo Joomla, phpBB, Drupal, Wordpress, ecc.)
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 11:15 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E certo! Io non ho fatto il sito, che la scuola ha pagato a una società, ma lo gestisco: sto tutti i giorni a scaricare posta e caricare contenuti sul sito, mi guadagno il mio piatto di zuppa.

Puoi togliermi alcune curiosità?
1) sai quanto ha sborsato la tua scuola per commissionare il sito?
2) il sito è dinamico o statico?
3) è basato su uno dei vari CMS open source? (tipo Joomla, phpBB, Drupal, Wordpress, ecc.)


1. non ne ho idea. il sito mi ha preceduto nella scuola
2. dinamico
3. Wordpress
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Gio Set 24, 2015 11:33 pm

lucetta10 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E certo! Io non ho fatto il sito, che la scuola ha pagato a una società, ma lo gestisco: sto tutti i giorni a scaricare posta e caricare contenuti sul sito, mi guadagno il mio piatto di zuppa.

Puoi togliermi alcune curiosità?
1) sai quanto ha sborsato la tua scuola per commissionare il sito?
2) il sito è dinamico o statico?
3) è basato su uno dei vari CMS open source? (tipo Joomla, phpBB, Drupal, Wordpress, ecc.)


1. non ne ho idea. il sito mi ha preceduto nella scuola
2. dinamico
3. Wordpress

Ci avrei giurato :-D
Magari hanno speso qualche migliaio di euro per commissionare un sito che hanno realizzato in una mattinata a costo zero.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Ven Set 25, 2015 5:33 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

E invece no !
Fossi in te non rinuncerei alla possibilità di mettere a disposizione della comunità la specifica competenza che hai acquisito...
Ma me ne fregasse qualcosa... In passato mi è capitato parecchie volte di ammettere desolato di aver dato perle ai porci.
E come me ci sono parecchi insegnanti, anche molto più competenti di me, che a scuola ci hanno sbattuto la testa. Ma c'è sempre una soglia che, una volta superata, porta alla saturazione. A quel punto è meglio prendere atto dell'impossibilità di raddrizzare le banane.

Citazione :
Prima o poi troverai un DS illuminato che valorizzi la tua disponibilità ad occuparti di ciò che indubbiamente ti appassiona,
Nessun problema, ne ho già incontrati in passato, chi ha riposto piena fiducia e mi ha dato carta bianca non ha avuto motivi di lamentarsi. Con gli ultimi due pretendevano di mettermi le briglie e questo mi ha portato alla disaffezione.
Con l'attuale DS ho cambiato approccio. Ho messo sul tavolo altre disponibilità e siamo in piena sintonia. L'unica eccezione che ho fatto al mio giuramento di non occuparmi più di informatica è stata l'anno scorso. Visto che avevamo delle LIM inutilizzabili in ogni classe mi sono rimboccato le maniche, ho acquistato qualche decina di euro di materiale (che poi mi hanno rimborsato), impiegato le 4 ore che facevo a disposizione e in un mesetto avevamo le LIM funzionanti compresa la connessione a Internet. Peraltro ogni collega con il suo account personale in ogni classe. Nella sede centrale hanno ancora le LIM senza connessione in quasi tutte le classi, probabilmente perché devono semplicemente stendere un cavo di rete per collegare due reti fisicamente separate. Perché l'ho fatto? Per rendere più funzionale il mio lavoro quotidiano e perché era una promessa che avevo fatto agli studenti all'inizio dell'anno, vedendo le loro facce desolate che contemplavano ogni giorno una LIM inutilizzata piazzata sulla parete.

Citazione :
Anzi ho come il presentimento che prima o poi sarai tu stesso a diventare DS.
Presentimento sbagliato perché non sono interessato alla merce, al di là di quei 7-800 euro in più netti al mese. Fra 11-12 anni dovrei andare in pensione L'ultimo concorso l'ho fatto senza alcuna ambizione, non avevo voglia e tempo di studiare e tanto meno avevo intenzione di spendere soldi in libri. Ho passato la preselezione, ma il primo scritto non era alla mia portata, perciò mi sono dignitosamente ritirato. Il prossimo concorso non ho intenzione di farlo, il rapporto benefici costi sarebbe troppo basso, sia in termini di energie sia in termini finanziari, per dover fare gli ultimi 4-5 anni della carriera (se va bene) come dirigente scolastico. Chissà dove, poi. L'accumulazione finale di quei 7-800 euro in più che prenderei al mese probabilmente compenserebbero di poco l'accumulazione finale dei costi che dovrei sostenere prima per affrontare la selezione, poi per la trasferta per il corso allo SNA, poi per il tirocinio e via dicendo. Alla fine poi dovrei prendere un incarico in una sede logistica non confacente, fare il trasfertista o il maxipendolare a 60 anni suonati. Per svolgere compiti che non mi entusiasmano. No, preferisco chiudere da insegnante, magari con qualche frustrazione, ma tutto sommato preferisco entrare in classe che controllare chi entra in classe.

Mi auguro tu ci possa ripensare, ma se ritieni questa la scelta giusta procedi spedito per la tua strada; comunque sia, non mi convincerai mai del fatto che difronte alle richieste dei ragazzi tu non offra nuovamente la tua disponibilità in informatica, nonostante l'impegno che hai preso con te stesso.
Credo di aver imparato a conoscerti ...almeno un pochino, concedimelo!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Ven Set 25, 2015 7:47 pm

Francesca4 ha scritto:

Mi auguro tu ci possa ripensare, ma se ritieni questa la scelta giusta procedi spedito per la tua strada; comunque sia, non mi convincerai mai del fatto che difronte alle richieste dei ragazzi tu non offra nuovamente la tua disponibilità in informatica, nonostante l'impegno che hai preso con te stesso.
Credo di aver imparato a conoscerti ...almeno un pochino, concedimelo!
I ragazzi non c'entrano niente. Anzi, in passato hanno sempre confidato in me, visto che a scuola non c'era mai un computer guasto. Più che altro gli urtava il fatto che mettevo dei paletti al loro cazzeggio su internette. Infatti, dopo un mese che avevo dato le dimissioni, il preside mi aveva imposto di togliere le password di amministratore su tutti i sistemi e il filtro dei contenuti sul server proxy, 10 minuti dopo uno studente è entrato in un'aula annunciando a voce alta "Oh! Dessì sta sbloccando feisbuc!". Un paio di mesi dopo la connessione a internet cessò di funzionare. Non so per quale motivo, la connessione era basata su un satellitare bidirezionale, il provider era una società irlandese di cui ero l'unico interlocutore, ma me ne sono fregato, non era più un mio problema.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Dom Set 27, 2015 9:13 am

Giancarlo Dessì ha scritto:

I ragazzi non c'entrano niente.

Ne ero assolutamente convinta!
Il fatto è che sono sempre loro a pagare per scelte dissennate, ma capisco che non avresti potuto fare di più.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Dom Set 27, 2015 10:36 am

Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

I ragazzi non c'entrano niente.

Ne ero assolutamente convinta!
Il fatto è che sono sempre loro a pagare per scelte dissennate, ma capisco che non avresti potuto fare di più.
La scelta dissennata non è mia. Rispondo solo delle mie azioni, non delle cazzate di chi legifera, chi governa e chi dirige.
Tornare in alto Andare in basso
zelis



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 19.11.10

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 8:05 am

Un'altra domanda: la mia scuola, oltre ad aver imposto il registro senza rete adeguata, non rende nota la password per l'accesso alla rete internet. Cosa posso fare? Potrei fare una richiesta protocollata in cui chiedo di poter accreditare il mio tablet? In tal caso motivo che serve per compilare il registro di classe (per compilare il personale mi direbbero che è disponibile un pc in aula insegnanti e bla bla...)? Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 11:25 am

Citazione :
la mia scuola, oltre ad aver imposto il registro senza rete adeguata, non rende nota la password per l'accesso alla rete internet


La tua scuola, nella persona di?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:18 pm

Scusa, e come è possibile che la scuola obblighi a collegarsi alla rete in tempo reale e contemporaneamente impedisca di collegarsi alla rete? E per quale motivo si arriva a pensare che l'unica soluzione sia quella di compensare usando strumenti personali comprati di tasca propria?

Semplicemente, fate notare l'impossibilità concreta (e fate mettere a protocollo quello, invece che la richiesta di accreditare il PROPRIO tablet), e NON FIRMATE il registro finché questa cosa non viene risolta, oppure firmatelo con calma in differita, da casa, se le impostazioni lo consentono.

Altrimenti il disservizio continuerà all'infinito...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:26 pm

Direi che vista la situazione, meglio non avere l'accesso alla rete con mezzi propri.
Farei solo presente cosa non potrai fare sic stantibus rebus
Tornare in alto Andare in basso
Online
zelis



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 19.11.10

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:31 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, e come è possibile che la scuola obblighi a collegarsi alla rete in tempo reale e contemporaneamente impedisca di collegarsi alla rete? E per quale motivo si arriva a pensare che l'unica soluzione sia quella di compensare usando strumenti personali comprati di tasca propria?

Semplicemente, fate notare l'impossibilità concreta (e fate mettere a protocollo quello, invece che la richiesta di accreditare il PROPRIO tablet), e NON FIRMATE il registro finché questa cosa non viene risolta, oppure firmatelo con calma in differita, da casa, se le impostazioni lo consentono.

Altrimenti il disservizio continuerà all'infinito...
Abbiamo una reggenza che per motivi vari non è quasi mai presente nella scuola. La vicepreside gestisce il tutto. Non fornisce la password ai docenti e non rende libera la rete.
Io non sto firmando il registro, con la connessione e il mio tablet voglio far lavorare un alunno arrivato da due mesi in Italia. Ho un'applicazione che gli permetterebbe l'apprendimento dell'italiano facendo meno fatica, ma ho bisogno della rete.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:35 pm

Zelis, scusa se insisto, te lo dico amichevolmente e senza malanimo, ma penso che la cosa sia importante: NON E' ETICAMENTE GIUSTO mettere le proprie risorse personali a disposizione di un ambiente di lavoro in cui non vengono rispettati certi criteri elementari di correttezza organizzativa. A te sembra di farlo "per il bene del ragazzo", ma alla lunga non è così. Finché ci sarà qualcuno che continuerà a metterci le pezze utilizzando materiale comprato di tasca propria per sopperire alla cialtroneria della dirigenza e dell'amministrazione, le cose andranno sempre peggio.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:46 pm

la reggente non c'è mai ma è comunque responsabile.

Se non riuscite a farci due chiacchiere, scrivete una mail e chiedete spiegazioni.

Concordo con le tue colleghe: non mettere a disposizione tue risorse personali per risolvere il problema.
Se continuano il disservizio crescerà tanto che sorgeranno problemi dei quali alla fine dovranno farsi carico e rispondere davanti ai genitori e magari anche davanti ad altri. Voi a questo punto scrivete scrivete scrivete e chiedete che vi sia permesso di lavorare in modo da dimostrare che vi siete interessati ma non vi hanno ascoltati.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 1:53 pm

per queste cose ci sono i laboratori informatici. puoi al limite far richiesta al DS di un pc con connessione in classe per il ragazzo, motivando la richiesta
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: registro elettronico   Lun Set 28, 2015 2:24 pm

Tutto questo mi ricorda l'arruolamento negli eserciti nel Medioevo. Chi aveva cavallo e spada faceva il cavaliere, chi aveva solo il forcone faceva il fante.

Armatevi e partite
Tornare in alto Andare in basso
 
registro elettronico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Media registro elettronico
» Il rosario elettronico
» Registro dei Sacramenti
» una volta era stato citato un sito spagnolo
» Massoneria

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: