Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il potenziamento è una fregatura?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Il potenziamento è una fregatura?   Mer Set 23, 2015 7:20 pm

Promemoria primo messaggio :

Vorrei il vostro parere.
Noi potenziati non potremo nemmeno lavorare su OF saremo costretti afare i tappabuchi o c'è speranza di lavorare su OF come era stato detto all'inizio?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 5:05 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Valutativo ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Valutativo ha scritto:
Io faccio una domanda un po' diversa:

chi è stato assunto al nord in fase B potrebbe , nella fase di mobilità straordinaria, chiedere un trasferimento su OP (nell'area di riferimento della propria cdc) , magari per aumentare le possibilità di riavvicinarsi ?

Sì. Peraltro è reso obbligatorio proprio dalla 107!

d'accordo.
ma preciso il mio dubbio. Come si potrà stabilire che esiste, in un certo ambito territoriale diverso, un posto per chi è stato assunto in cattedra in fase B nella area di potenziamento corrispondente alla propria cdc ?

Ti ha già risposto Lalla in modo esaustivo, tuttavia voglio aggiungere una precisazione. Anche con le vecchie regole la domanda di mobilità non implicava una conoscenza preventiva del contesto e, quindi, la certezza di vedere accolta la propria domanda.
Si inoltravano le domande esprimendo una lista di preferenze e si attendeva. Se le disponibilità soddisfacevano le preferenze la domanda veniva accolta, altrimenti non si otteneva il trasferimento.

Insomma, anche prima c'era un'incertezza. Al più si poteva studiare il contesto consultando gli organici di diritto dell'anno precedente, i movimenti, le graduatorie interne. Il tutto finalizzato a elaborare un modello previsionale che, comunque, lasciava spazio all'imprevisto.
Negli ultimi 5 anni ho inoltrato sia domande di trasferimento sia domande di passaggio di cattedre (all'interno della provincia di servizio). Per quattro anni non ho ottenuto niente, l'ultimo anno ho ottenuto il passaggio di cattedra. Per aumentare la probabilità di ottenerlo ho messo come ultima preferenza l'intera provincia. Ho ottenuto il passaggio in una sede che non era da me ambita, ma, comunque ho ottenuto il passaggio, cosa che ritenevo prioritaria.

Con questo non voglio difendere l'attuale sistema (la mobilità per ambiti), ma l'incertezza è comunque una condizione che non è strettamente legata alla "riforma". Facciamocene una ragione.

Però l'incertezza sulla disponibilità di cattedre in OD nelle scuole richieste per il trasferimento (come è stato fino ad ora) è cosa diversa rispetto all'incertezza o meglio non conoscenza della reale estensione e ubicazione geografica all'interno della provincia degli ambiti territoriali (come sarà dal prossimo anno).
Quest'ultima incertezza è sicuramente più problematica. Se chiedo un ambito territoriale nella domanda di trasferimento devo pur sapere quali comuni sono inseriti in questo ambito!
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 5:10 pm

L'organico potenziato sarebbe una fregatura? Non mi pare sia percepito in questo modo dai docenti di ruolo, almeno nelle due scuole in cui sono in servizio. Infatti i colleghi di ruolo già si fregano le mani, nell'attesa dei docenti di potenziamento (della loro classe di concorso - discipline tecniche e laboratoriali), intenzionati a lasciare ai nuovi arrivati le cattedre frontali per poter accedere loro ad incarichi funzionali: tutoraggio alternanza scuola lavoro, corsi di potenziamento pomeridiani, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 693
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 45

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:12 pm

francesco.russo ha scritto:
L'organico potenziato sarebbe  una fregatura? Non mi pare sia percepito in questo modo dai docenti di ruolo, almeno nelle due scuole in cui sono in servizio. Infatti i colleghi di ruolo già si fregano le mani, nell'attesa dei docenti di potenziamento (della loro classe di concorso - discipline tecniche e laboratoriali), intenzionati a lasciare ai nuovi arrivati le cattedre frontali per poter accedere loro ad incarichi funzionali: tutoraggio alternanza scuola lavoro, corsi di potenziamento pomeridiani, ecc.
Quindi non vedono l'ora di fare loro i potenziatori.Se fossi un docente di ruolo con tanti tanti anni di servizio forse farei anch'io un pensierino al potenziamento, per rilassare i nervi,premesso che l'impegno sia altrettanto impegnativo ma più soft nell'attuazione.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1853
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:21 pm

Questi due interventi confermano quello che ho sempre pensato: se, come sembra, i "potenziatori" faranno poco o niente, ci sarà una corsa da parte di molti docenti di ruolo per diventare "potenziatori".
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1853
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:30 pm

Sarà da vedere se il Miur tollererà migliaia di persone che fanno poco o niente o se, come penso, l'organico potenziato sparirà presto, almeno alle superiori dove le cdc sono numerose
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:32 pm

Sparirà totalmente entro un anno o due al massimo.

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:37 pm

questa cosa che ci sarebbe la corsa a fare i potenziatori "nun se po' sentì".
E smettiamola di fare propaganda.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:40 pm

Secondo me la carriera del potenziato sarà come quella del sostegno: piena di difficoltà e incomprensioni, lontano dal nostro contesto ideale, il gruppo classe, consapevoli di avere una minima ricaduta didattica. Non ci sarà la corsa al potenziamento così come non c'è la corsa al sostegno, chi ha la classe se la tiene stretta, tranne pochissime occasioni...
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:42 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Sparirà totalmente entro un anno o due al massimo.


Ne dubito, temo che sarà una costante del sistema, agitato come spauracchio dai DS per renderci più morbidi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:42 pm

giovanna onnis ha scritto:
Però l'incertezza sulla disponibilità di cattedre in OD nelle scuole richieste per il trasferimento (come è stato fino ad ora) è cosa diversa rispetto all'incertezza o meglio non conoscenza della reale estensione e ubicazione geografica all'interno della provincia degli ambiti territoriali (come sarà dal prossimo anno).
Quest'ultima incertezza è sicuramente più problematica. Se chiedo un ambito territoriale nella domanda di trasferimento devo pur sapere quali comuni sono inseriti in questo ambito!

Senza dubbio, non intendevo fare un'uguaglianza.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 7:58 pm

Tolta qualche eccezione di fancazzisti allettati dall'idea di rigirarsi i pollici per 18 ore e andare a fare sostituzioni sul genere "fate quello che volete purché stiate tranquilli e non facciate chiasso", tolta qualche eccezione di insegnanti interessati a portare avanti qualche attività a cui tengono parecchio e che preferiscono quindi essere spostati dalla cattedra al potenziamento, tolta qualche eccezione di docenti impiegati in un una funzione veramente utile e gratificante nell'ambito del potenziamento, per il resto vedo il potenziamento come un ruolo frustrante.
Personalmente preferisco fare didattica in classe portando avanti un lavoro pianificato per l'intero anno scolastico, piuttosto che fare il "progettista" o l'esecutore di un progetto in cui non mi riconosco. Ci sono colleghi che ci sguazzano nell'alternanza scuola lavoro, un po' per le loro propensioni un po' perché è un ambito in cui possono coltivare ulteriormente i loro rapporti con imprese con cui sono già in relazione per altri interessi (es. libera professione). Io, in questo ambito, mi scazzo alla grande, a maggior ragione mi scazzerei a sbattermi con corbellerie tipo l'impresa simulata. Preferisco sbattermi quotidianamente con un'orda di 20-25 selvaggetti, anche perché di solito riesco a prendere le misure al gregge e farlo pascolare in aree debitamente circoscritte.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:04 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Tolta qualche eccezione di fancazzisti allettati dall'idea di rigirarsi i pollici per 18 ore e andare a fare sostituzioni sul genere "fate quello che volete purché stiate tranquilli e non facciate chiasso", tolta qualche eccezione di insegnanti interessati a portare avanti qualche attività a cui tengono parecchio e che preferiscono quindi essere spostati dalla cattedra al potenziamento, tolta qualche eccezione di docenti impiegati in un una funzione veramente utile e gratificante nell'ambito del potenziamento, per il resto vedo il potenziamento come un ruolo frustrante.
Personalmente preferisco fare didattica in classe portando avanti un lavoro pianificato per l'intero anno scolastico, piuttosto che fare il "progettista" o l'esecutore di un progetto in cui non mi riconosco. Ci sono colleghi che ci sguazzano nell'alternanza scuola lavoro, un po' per le loro propensioni un po' perché è un ambito in cui possono coltivare ulteriormente i loro rapporti con imprese con cui sono già in relazione per altri interessi (es. libera professione). Io, in questo ambito, mi scazzo alla grande, a maggior ragione mi scazzerei a sbattermi con corbellerie tipo l'impresa simulata. Preferisco sbattermi quotidianamente con un'orda di 20-25 selvaggetti, anche perché di solito riesco a prendere le misure al gregge e farlo pascolare in aree debitamente circoscritte.

Concordo perfettamente; per quanto riguarda l'alternanza scuola lavoro in alcune scuole in cui sono stato (alberghiero) alcuni itp avrebbero preferito lavorare solo in questo ambito, per la ragione che hai espresso.
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 693
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 45

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:10 pm

udl ha scritto:
Questi due interventi confermano quello che ho sempre pensato: se, come sembra, i "potenziatori" faranno poco o niente, ci sarà una corsa da parte di molti docenti di ruolo per diventare "potenziatori".
Secondo me un potenziatore farà "niente" se vuole fare "niente" e allo stesso tempo la scuola(DS, docenti etc) lo lascia fare niente.Il potenziamento sarà una grande risorsa per le scuole se gestito bene. Immagino, per esempio, che potenziare l'area musica con un progetto condiviso che coinvolga con entusiasmo i ragazzi, sia più soft da gestire di una lezione frontale dove, spesso, perdi il 50% del tempo a richiamare i ragazzi.L'impegno in entrambi i casi deve essere identico cambiano le modalità.Sarebbe intollerabile ed un falllimento del progetto potenziamento creare un insegnamento di serie A ed uno di serie B (potenziamento).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:19 pm

franco71 ha scritto:
udl ha scritto:
Questi due interventi confermano quello che ho sempre pensato: se, come sembra, i "potenziatori" faranno poco o niente, ci sarà una corsa da parte di molti docenti di ruolo per diventare "potenziatori".
Secondo me un potenziatore farà "niente" se vuole fare "niente" e allo stesso tempo la scuola(DS, docenti etc) lo lascia fare niente.Il potenziamento sarà una grande risorsa per le scuole se gestito bene. Immagino, per esempio, che potenziare l'area musica con un progetto condiviso che coinvolga con entusiasmo i ragazzi, sia più soft da gestire di una lezione frontale dove, spesso, perdi il 50% del tempo a richiamare i ragazzi.L'impegno in entrambi i casi deve essere identico cambiano le modalità.Sarebbe intollerabile ed un falllimento del progetto potenziamento creare un insegnamento di serie A ed uno di serie B (potenziamento).  
Concordo. Ma il rischio è alto. Ovviamente dipende molto dalle specificità delle scuole, per cui in certe il potenziamento potrà funzionare, in altre sarà relegato al rango di rimpiazzo per l'ordinaria attività.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:22 pm

franco71 ha scritto:
udl ha scritto:
Questi due interventi confermano quello che ho sempre pensato: se, come sembra, i "potenziatori" faranno poco o niente, ci sarà una corsa da parte di molti docenti di ruolo per diventare "potenziatori".
Secondo me un potenziatore farà "niente" se vuole fare "niente" e allo stesso tempo la scuola(DS, docenti etc) lo lascia fare niente.Il potenziamento sarà una grande risorsa per le scuole se gestito bene. Immagino, per esempio, che potenziare l'area musica con un progetto condiviso che coinvolga con entusiasmo i ragazzi, sia più soft da gestire di una lezione frontale dove, spesso, perdi il 50% del tempo a richiamare i ragazzi.L'impegno in entrambi i casi deve essere identico cambiano le modalità.Sarebbe intollerabile ed un falllimento del progetto potenziamento creare un insegnamento di serie A ed uno di serie B (potenziamento).  

Il discorso sta in poco posto: se un insegnante ha un rapporto con le classi è di serie A, se lo perde non è più un docente, per tale ragione giàil docente di sostegno è un forte depotenziamento rispetto al curricolare.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:24 pm

franco71 ha scritto:
udl ha scritto:
Questi due interventi confermano quello che ho sempre pensato: se, come sembra, i "potenziatori" faranno poco o niente, ci sarà una corsa da parte di molti docenti di ruolo per diventare "potenziatori".
Secondo me un potenziatore farà "niente" se vuole fare "niente" e allo stesso tempo la scuola(DS, docenti etc) lo lascia fare niente.Il potenziamento sarà una grande risorsa per le scuole se gestito bene. Immagino, per esempio, che potenziare l'area musica con un progetto condiviso che coinvolga con entusiasmo i ragazzi, sia più soft da gestire di una lezione frontale dove, spesso, perdi il 50% del tempo a richiamare i ragazzi.L'impegno in entrambi i casi deve essere identico cambiano le modalità.Sarebbe intollerabile ed un falllimento del progetto potenziamento creare un insegnamento di serie A ed uno di serie B (potenziamento).  


Se un insegnante curricolare (di musica o altro) perde metà del tempo a richiamare i ragazzi significa che ai ragazzi non interessa la sua materia e, di conseguenza, non parteciperanno con entusiasmo al un progetto che la riguarda. Quindi o questo progetto è obbligatorio (e quindi ripropone gli stessi comportamenti che si verificano nelle normali ore di scuola) o prevede una partecipazione volontaria, nel qual caso il numero dei partecipanti sarà ridotto e si dovranno mettere insieme più classi e, di conseguenza, i progetti non occuperanno le 18 ore del potenziatore.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:26 pm

Da quel che leggo in questi interventi non sono l'unico a pensare che il potenziamento sarà una sòla.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Lun Set 28, 2015 8:40 pm

Speriamo che già nel triennio sia rimodulato nelle sue componenti.
Se dal 2016/17 esisterà il grande Organico dell'Autonomia anche i neo immessi in ruolo da GaE e Concorso potrebbero passare dalle funzioni di potenziamento, fino al suo riassorbimento o fino a che non troverà una sua applicazione meno confusa, più organica appunto.
Tornare in alto Andare in basso
fara30



Messaggi : 630
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 5:10 am

precario.acciaio ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Tolta qualche eccezione di fancazzisti allettati dall'idea di rigirarsi i pollici per 18 ore e andare a fare sostituzioni sul genere "fate quello che volete purché stiate tranquilli e non facciate chiasso", tolta qualche eccezione di insegnanti interessati a portare avanti qualche attività a cui tengono parecchio e che preferiscono quindi essere spostati dalla cattedra al potenziamento, tolta qualche eccezione di docenti impiegati in un una funzione veramente utile e gratificante nell'ambito del potenziamento, per il resto vedo il potenziamento come un ruolo frustrante.
Personalmente preferisco fare didattica in classe portando avanti un lavoro pianificato per l'intero anno scolastico, piuttosto che fare il "progettista" o l'esecutore di un progetto in cui non mi riconosco. Ci sono colleghi che ci sguazzano nell'alternanza scuola lavoro, un po' per le loro propensioni un po' perché è un ambito in cui possono coltivare ulteriormente i loro rapporti con imprese con cui sono già in relazione per altri interessi (es. libera professione). Io, in questo ambito, mi scazzo alla grande, a maggior ragione mi scazzerei a sbattermi con corbellerie tipo l'impresa simulata. Preferisco sbattermi quotidianamente con un'orda di 20-25 selvaggetti, anche perché di solito riesco a prendere le misure al gregge e farlo pascolare in aree debitamente circoscritte.

Concordo perfettamente; per quanto riguarda l'alternanza scuola lavoro in alcune scuole in cui sono stato (alberghiero) alcuni itp avrebbero preferito lavorare solo in questo ambito, per la ragione che hai espresso.

Ma potrebbe anche essere così! Ma a questo punto sta al DS cercare di sfruttare al meglio le potenzialeità dei docenti! In tal caso la vedo come una risorsa! E' abbasta chiaro che la scuola soprattutto quella tecnica superiore non deve fare solo attività "fronatle"!
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1853
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 8:30 am

Supponiamo, per assurdo, che il potenziamento sia perfettamente operativo fin da ora: e che i "potenziatori" siano già tutti a scuola, disponibili ed ansiosi di iniziare.
Dovrebbero essere già organizzati, dopo 15 giorni dall'inizio delle scuole e con classi ancora scoperte, corsi pomeridiani di italiano, matematica e inglese, per citare le materie più gettonate, ma anche di economia per assumere gli A017 e di diritto per assumere gli A019.
Nel frattempo, fior di abilitati verrebbero utilizzati fino all'avente diritto, sballottati da una scuola all'altra, in barba alla continuità didattica.

Realisticamente, quanti studenti parteciperebbero a questi corsi che iniziano (o dovrebbero iniziare) contestualmente all'anno scolastico? Chi è entrato ancora in classe (da insegnante, non da studente) sa che per almeno due mesi non si farà vivo nessuno.

Ribadisco che, a mio modesto avviso, è assurdo che il Miur paghi per mesi e mesi docenti che non faranno nulla e invece docenti abilitati, con più di 36 mesi di servizio, vengono sballottati senza il minimo rispetto per la loro dignità umana e professionale da una scuola all'altra. Docenti che, sia detto per inciso, non hanno ricevuto ancora (in molti casi) il famoso Aspi per il contratto scaduto il 30/6. Una collega, al sedicesimo anno di precariato, mi ha detto settimana scorsa che non ha ancora ricevuto un centesimo di Aspi.

Ribadisco anche che, se il potenziamento rimarrà così come sembra prospettato, molti docenti di ruolo lasceranno volentieri le classi di un bel professionale, con 30 studenti di cui l'80% extracomunitari, ai neo assunti per rifugiarsi nelle accoglienti e riposanti prospettive del "potenziato"
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 9:03 am

udl ha scritto:
Supponiamo, per assurdo, che il potenziamento sia perfettamente operativo fin da ora: e che i "potenziatori" siano già tutti a scuola, disponibili ed ansiosi di iniziare.
Dovrebbero essere già organizzati, dopo 15 giorni dall'inizio delle scuole e con classi ancora scoperte, corsi pomeridiani di italiano, matematica e inglese, per citare le materie più gettonate, ma anche di economia per assumere gli A017 e di diritto per assumere gli A019.
Nel frattempo, fior di abilitati verrebbero utilizzati fino all'avente diritto, sballottati da una scuola all'altra, in barba alla continuità didattica.

Realisticamente, quanti studenti parteciperebbero a questi corsi che iniziano (o dovrebbero iniziare) contestualmente all'anno scolastico? Chi è entrato ancora in classe (da insegnante, non da studente) sa che per almeno due mesi non si farà vivo nessuno.

Ribadisco che, a mio modesto avviso, è assurdo che il Miur paghi per mesi e mesi docenti che non faranno nulla e invece docenti abilitati, con più di 36 mesi di servizio, vengono sballottati senza il minimo rispetto per la loro dignità umana e professionale da una scuola all'altra. Docenti che, sia detto per inciso, non hanno ricevuto ancora (in molti casi) il famoso Aspi per il contratto scaduto il 30/6. Una collega, al sedicesimo anno di precariato, mi ha detto settimana scorsa che non ha ancora ricevuto un centesimo di Aspi.

Ribadisco anche che, se il potenziamento rimarrà così come sembra prospettato, molti docenti di ruolo lasceranno volentieri le classi di un bel professionale, con 30 studenti di cui l'80% extracomunitari, ai neo assunti per rifugiarsi nelle accoglienti e riposanti prospettive del "potenziato"

Mi dispiace udl, ma non riesco più a leggere il contenuto dei tuoi post con serenità ed obiettività di valutazione, e mi rendo conto che possa essere un mio limite il fatto di leggere sempre e solo riferimenti alla A19 ed alla sua classe affine, però ti chiederei solo un po' di coerenza di pensiero per cui dimmi: secondo te, gli avvocati, così disveliamo ogni ipocrisia, saranno mandati a fare i tappabuchi per coprire le supplenze, sballottati da un plesso scolastico all'altro, o invece saranno impiegati a girare i pollici in sala professori?
Naturalmente non ti chiedo di altre possibilità d'impiego, perché ormai dai per scontato che faranno null'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Annaangelaelvira



Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 03.09.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 9:33 am

Perché parlate di potenziamento per alternanza solo nelle scuole tecniche? La legge lo prevede anche nei licei, ed io ricordo, tra i miei migliori insegnanti, quelli di lettere che collaboravano con case editrici ed erano fonte di novità letterarie e saggistiche ad ogni lezione; possibile che tali figure oggi non ci siano più e quindi non sia possibile organizzare, per loro tramite, l'alternanza in tutte le scuole?
Tornare in alto Andare in basso
knot2



Messaggi : 699
Data d'iscrizione : 26.05.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 9:44 am

"Ribadisco anche che, se il potenziamento rimarrà così come sembra prospettato, molti docenti di ruolo lasceranno volentieri le classi di un bel professionale, con 30 studenti di cui l'80% extracomunitari, ai neo assunti per rifugiarsi nelle accoglienti e riposanti prospettive del "potenziato""

Spero che tu riesca a cogliere questa bellissima opportunità.

"Ribadisco che, a mio modesto avviso, è assurdo che il Miur paghi per mesi e mesi docenti che non faranno nulla e invece docenti abilitati, con più di 36 mesi di servizio, vengono sballottati senza il minimo rispetto per la loro dignità umana e professionale da una scuola all'altra. Docenti che, sia detto per inciso, non hanno ricevuto ancora (in molti casi) il famoso Aspi per il contratto scaduto il 30/6. Una collega, al sedicesimo anno di precariato, mi ha detto settimana scorsa che non ha ancora ricevuto un centesimo di Aspi. "

E' tutto assurdo!
Ma sono scelte politiche. Condivisibili o meno.
Anche portare l'iva al 23% quando in Germania è al 19%, in un mercato unico è assurdo, ma ci proveranno.
Una volta fatta le legge, la si rispetta.
Si rispettano tutti in verità. Anche i futuri docenti che entreranno in ruolo, senza bollarli come "funcaxxisti" prima di vederli all' opera.
Alle prossime politiche si faranno le debite valutazioni.


"secondo te, gli avvocati, così disveliamo ogni ipocrisia, saranno mandati a fare i tappabuchi per coprire le supplenze, sballottati da un plesso scolastico all'altro, o invece saranno impiegati a girare i pollici in sala professori?"

Francesca ma che domanda fai? Secondo il pensiero di UDL si rigireranno i pollci mentre faranno supplenza breve.
Fai 2+2!


Tornare in alto Andare in basso
Annaangelaelvira



Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 03.09.15

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 9:51 am

Ma girando i pollici potranno produrre energia elettrica per ricaricare le batterie di smartphones e tablets dei colleghi per aggiornare il registro elettronico. Più utili di così ... non solo gli A019, anche tutti gli altri potenziatori.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1853
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il potenziamento è una fregatura?   Mar Set 29, 2015 10:10 am

Francesca4 ha scritto:
udl ha scritto:
Supponiamo, per assurdo, che il potenziamento sia perfettamente operativo fin da ora: e che i "potenziatori" siano già tutti a scuola, disponibili ed ansiosi di iniziare.
Dovrebbero essere già organizzati, dopo 15 giorni dall'inizio delle scuole e con classi ancora scoperte, corsi pomeridiani di italiano, matematica e inglese, per citare le materie più gettonate, ma anche di economia per assumere gli A017 e di diritto per assumere gli A019.
Nel frattempo, fior di abilitati verrebbero utilizzati fino all'avente diritto, sballottati da una scuola all'altra, in barba alla continuità didattica.

Realisticamente, quanti studenti parteciperebbero a questi corsi che iniziano (o dovrebbero iniziare) contestualmente all'anno scolastico? Chi è entrato ancora in classe (da insegnante, non da studente) sa che per almeno due mesi non si farà vivo nessuno.

Ribadisco che, a mio modesto avviso, è assurdo che il Miur paghi per mesi e mesi docenti che non faranno nulla e invece docenti abilitati, con più di 36 mesi di servizio, vengono sballottati senza il minimo rispetto per la loro dignità umana e professionale da una scuola all'altra. Docenti che, sia detto per inciso, non hanno ricevuto ancora (in molti casi) il famoso Aspi per il contratto scaduto il 30/6. Una collega, al sedicesimo anno di precariato, mi ha detto settimana scorsa che non ha ancora ricevuto un centesimo di Aspi.

Ribadisco anche che, se il potenziamento rimarrà così come sembra prospettato, molti docenti di ruolo lasceranno volentieri le classi di un bel professionale, con 30 studenti di cui l'80% extracomunitari, ai neo assunti per rifugiarsi nelle accoglienti e riposanti prospettive del "potenziato"

Mi dispiace udl, ma non riesco più a leggere  il contenuto dei tuoi post con serenità ed obiettività di valutazione, e mi rendo conto che possa essere un mio limite il fatto di leggere sempre e solo riferimenti alla A19 ed alla sua classe affine, però ti chiederei solo un po' di coerenza di pensiero per cui dimmi: secondo te, gli avvocati, così disveliamo ogni ipocrisia, saranno mandati a fare i tappabuchi per coprire le supplenze, sballottati da un plesso scolastico all'altro, o invece saranno impiegati a girare i pollici in sala professori?
Naturalmente non ti chiedo di altre possibilità d'impiego, perché ormai dai per scontato che faranno null'altro.

Il mio pamphlet è contro il potenziamento così come è stato concepito, non contro gli avvocati o i commercialisti: ho infatti citato anche gli insegnanti di lettere, matematica e inglese.

Comunque, Francesca, per rassicurarti, non ce l'ho assolutamente con gli avvocati: il mio rapporto con le laureate (al plurale) in giurisprudenza è sempre stato più che ottimo :-)
Tornare in alto Andare in basso
 
Il potenziamento è una fregatura?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» fondo est..
» PER RISPARMIARE UN PO'...
» Fregatura disoccupazione
» URGENTE!: SEDE FITTIZIA E CONTRATTO DA INSERIRE NEL SIDI
» Un consiglio spassionato sulla mia situazione.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: