Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Interrogazioni e giustificazioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nashef



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioOggetto: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 7:53 pm

Salve, fra poco dovrò interrogare in una nuova classe, si tratta di una quarta liceo. È una classe nuova e non li ho mai interrogati prima. Sanno già che quel giorno interroghero' e su quali argomenti. Ho detto loro che avrei accettato volontari ma dubito che ci saranno. Se non ci saranno procedero' a estrazione. Non abbiamo parlato di giustificazioni, ma temo che quel giorno mi chiederanno se potranno giustificarsi e che, se gliele concedo, ci saranno giustificazioni di massa e non potrò interrogare. Che mi consigliate di fare? Giustifico o no? Voi giustificate in questi casi? Gli studenti di solito si approfittano delle giustificazioni per non studiare.
Tornare in alto Andare in basso
Antonia_70



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 03.03.15

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 8:57 pm

Credo che questo post sia più pertinente nella sezione "didattica", dove sicuramente troverai qualcuno pronto a risponderti o qualche post simile da cui attingere opinioni.
Tornare in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 9:10 pm

Sì, grazie, infatti ci avevo già pensato, ma stavo scrivendo col telefono e ormai non mi era possibile tornare indietro.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:30 pm

Io terrei duro. Se tu (come me) vieni già incontro a loro comunicando la giornata in cui interrogherai, non è secondo me opportuno dare anche la giustificazione... questa ha senso solo nel caso in cui si estragga a ogni lezione.
Tornare in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:39 pm

Grazie. In realtà non mi hanno chiesto ancora niente, ma in passato mi sono capitate classi terribili in cui con queste giustificazioni era una vera farsa. Uno si può giustificare se ha avuto un problema grave da impedire lo studio, ma se l'insegnante comunica prima la data delle interrogazioni, gli argomenti e quant'altro non ne vedo la necessità. Ormai sono grandi e possono decidere tra loro i volontari; se non vogliono cogliere questa opportunità la conseguenza è l'estrazione. Concedere bonus tanto per farli spendere secondo me è controproducente. Sono due settimane che spiego e adesso li devo sentire. Del resto a noi insegnanti le danno le giustificazioni se un giorno non abbiamo avuto il tempo di preparare la lezione?
;P


Ultima modifica di Nashef il Gio Lug 28, 2016 5:52 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:42 pm

Eheh, è proprio vero, per noi nessuna pietà.

Quest'anno penso che proverò il seguente metodo: stabilisco un giorno, ne interrogola metà e poi riprendo con un'altra breve unità didattica... finita questa interrogo l'altra metà della classe. Poi alla fine del quadrimestre una verifica su tutto per "pareggiare"... non so come andrà.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:43 pm

Forse sarò strano io, ma interrogazioni, nel senso "fiscale" del termine io non ne ho mai fatte nelle prime settimane di scuola.
Tutt'al più erano delle verifiche integrate in una lezione-spiegazione...
se uno fa una verifica meno formale, sopratutto all'inizio dell'anno, gli alunni magari si sentono meno sotto pressione, e invece di giustificarsi per evitare l'interrogazione si sentono stimolati a partecipare alla lezione per capire meglio gli argomenti che stanno studiando... poi ognuno ha il suo metodo... ma a me iniziare la scuola con le interrogazioni non sembra molto sensato... anche se hai fatto una unità didattica brevissima e vuoi fare una verifica, non è forse meglio tastare un po' il terreno con qualcosa di meno formale, per vedere come reagisce la classe? semmai si fanno dei richiami o delle spiegazioni... poi specialmente se uno non conosce la classe...

per quanto riguarda la giustifica, è una prassi che a me non piace. Addirittura c'erano dei miei professori alle superiori che concedevano un numero fisso di giustifiche a quadrimestre, tipo 2 o 3 volte in cui uno si poteva giocare il "bonus" e non essere interrogato. Alcuni mettevano la regola che dovevi giocarti il bonus prima di essere chiamato se no non vale, altri invece no. Questi giochini mi sono sempre sembrati ridicoli fin da quando ero studente, figuriamoci adesso che sono adulto.
La mia teoria è che uno deve studiare sempre, poco magari, ma ogni giorno... è chiaro che poi quando succede qualcosa di eccezionale che impedisce di studiare, o se l'alunno non se la sente di farsi interrogare non ci sono problemi e gli dico "tranquillo, vieni domani o un'altra volta o quando ti va"... tanto prima o poi ci sarà comunque una verifica... e la scusa del "ieri non ho potuto aprire i libri perchè ho avuto problemi" non regge perchè la verifica si può fare anche su argomenti precedenti, e non è 1 giorno di studio che si va a valutare, ma il lavoro dall'inizio dell'anno. Tutto questo ha senso chiaramente solo con una interrogazione formale, e solo ad anno ben iniziato, non nel primo mese di lezioni!
E' chiaro che se hai il problema che si giustificano tutti allora o qualcosa non va nella didattica (tipo non hanno capito la spiegazione o c'è qualche argomento che non è chiaro a tutta la classe) oppure stanno facendo i furbi e abusando della pazienza e del trucco della "giustifica" per non studiare.
Quindi se si giustificano, cerca di capire quale è il problema... se è una difficoltà di tutta la classe o semplicemente ci stanno "provando"
Tornare in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:56 pm

Ripeto, con questa classe non abbiamo mai parlato del tema delle giustificazioni, più che altro è un mio timore. Di solito se si giustificano tutti è semplicemente per giocarsi il bonus che hanno ricevuto dall'insegnante in modo tale da evitare l'interrogazione. Non credo di tratti di un malfunzionamento della didattica, perché sono abbastanza metodico nelle spiegazioni, torno più volte sui concetti con schemi e sintesi e mi accerto che abbiano capito (se non hanno capito me lo dicono). Il fatto è che spesso si distraggono. Per quanto riguarda le interrogazioni, io sono del parere che dopo aver concluso un ciclo di spiegazioni occorre interrogare. Sto spiegando da diverso tempo e adesso è il momento di sentirli, altrimenti si accumulano troppi argomenti. E' anche una modalità per me per vedere come sono arrivate le mie spiegazioni. Senza contare che entro Natale devo avere un tot di voti scritti e orali per studente, quindi bisogna cominciare per tempo. Figurati che un'insegnante della mia scuola ha fatto fare ai suoi studenti un compito in classe il primo giorno di scuola. Io non lo farei, mi sembra davvero esagerato, ma adesso è passato un po' di tempo e interrogare nella terza settimana non mi sembra strano. Non so cosa intendi per verifica meno formale, ma io sono della vecchia scuola e per mettere un voto ho bisogno di un'interrogazione classica. In caso contrario mi è difficile mettere un voto.


Ultima modifica di Nashef il Sab Set 26, 2015 11:01 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 10:58 pm

Nashef ha scritto:
Ripeto, con questa classe non abbiamo mai parlato del tema delle giustificazioni, più che altro è un mio timore. Di solito se si giustificano tutti è semplicemente per giocarsi il bonus che hanno ricevuto dall'insegnante in modo tale da evitare l'interrogazione. Non credo di tratti di un malfunzionamento della didattica, perché sono abbastanza metodico nelle spiegazioni, torno più volte sui concetti con schemi e sintesi e mi accerto che abbiano capito (se non hanno capito me lo dicono). Il fatto è che spesso si distraggono. Per quanto riguarda le interrogazioni, io sono del parere che dopo aver concluso un ciclo di spiegazioni occorre interrogare. Sto spiegando da diverso tempo e adesso è il momento di sentirli, altrimenti si accumulano troppi argomenti. E' anche una modalità per me per vedere come sono arrivate le mie spiegazioni. Senza contare che entro Natale devo avere un tot di voti scritti e orali per studente, quindi bisogna cominciare per tempo. Figurati che un'insegnante della mia scuola ha fatto fare ai suoi studenti un compito in classe il primo giorno di scuola. Io non lo farei, mi sembra davvero esagerato, ma adesso è passato un po' e interrogare nella terza settimana non mi sembra strano.

Inizio anch'io lunedì!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 11:33 pm

Io non giustifico mai nessuno; se non si fanno interrogare prendono subito un 2 e poi la palla passa a loro; se due settimane dopo si sentono preparati si offrono volontari e se meritano 8 il due è sostituito dall'8; io però non li richiamo: loro il voto ce l'hanno; sta a loro svegliarsi.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Sab Set 26, 2015 11:41 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Io non giustifico mai nessuno; se non si fanno interrogare prendono subito un 2 e poi la palla passa a loro; se due settimane dopo si sentono preparati si offrono volontari e se meritano 8 il due è sostituito dall'8; io però non li richiamo: loro il voto ce l'hanno; sta a loro svegliarsi.

Io agisco nello stesso identico modo. Intanto do 2, modificabile nel registro elettronico entro una settimana in caso di offerta volontaria. Trascorsa la settimana, il registro elettronico non mi consente più di modificare il voto, che diventa definitivo.
Tornare in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Dom Set 27, 2015 12:19 am

Strano che il registro elettronico non faccia modificare il voto dopo una settimana. In quello che uso io credo che il voto sia modificabile, ma non ci metto la mano sul fuoco. Comunque sia avete ragione, i voti messi devono essere modificati entro poco tempo, altrimenti non ha senso. Al limite, se uno studente vuole recuperare in seguito, è possibile dargli un'altra possibilità a distanza di tempo, ma in quel caso, anche se il nuovo voto fosse buono, l'insufficienza iniziale farebbe media.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 4:12 pm

Nashef ha scritto:
Strano che il registro elettronico non faccia modificare il voto dopo una settimana.
Come abbiamo già osservato nella discussione sul registro elettronico, il software è abbastanza aperto e lascia libertà alla scuola di decidere se vincolare o no i voti e dopo quanto tempo. Per farti un esempio nella mia scuola possiamo modificarli quando vogliamo, in quella di mio marito devono farlo entro le 24 ore.

Tornare in alto Andare in basso
Online
chicca70



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 7:08 pm

@melia ha scritto:
Nashef ha scritto:
Strano che il registro elettronico non faccia modificare il voto dopo una settimana.  
Come abbiamo già osservato nella discussione sul registro elettronico, il software è abbastanza aperto e lascia libertà alla scuola di decidere se vincolare o no i voti e dopo quanto tempo. Per farti un esempio nella mia scuola possiamo modificarli quando vogliamo, in quella di mio marito devono farlo entro le 24 ore.



Serve per evitare eventuali intromissioni degli alunni volte a cambiare il proprio voto.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 7:15 pm

chicca70 ha scritto:

Serve per evitare eventuali intromissioni degli alunni volte a cambiare il proprio voto.

Certo che serve per quello, infatti la scuola di mio marito è un istituto tecnico informatico e il preside è un ingegnere elettronico, il mio è un liceo scientifico e il preside un laureato in pedagogia che non si rende conto della possibilità di intromissioni.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 8:41 pm

Se fosse per me, almeno per le materie scientifiche, le interrogazioni le metterei fuori legge e farei tutto soltanto scritto. Ma siccome purtroppo siamo obbligati a fare anche quelle, innanzi tutto le riduco al minimissimo indispensabile, e poi comunque faccio solo interrogazioni sommative generali su interi moduli didattici, non disdegnando anche i riferimenti agli argomenti "vecchi". Solitamente, prima si fa un compito scritto, e poi si comincia a interrogare dopo aver avuto i risultati del compito, invitando a presentarsi volontari per primi quelli che l'hanno toppato (e comunque, anche se non vengono volontari li si acchiappa lo stesso tra i primi).

Alle superiori, trovo ridicolo e inutile fare le interrogazioncine a sorpresa giorno per giorno su una piccola parte di un argomento non ancora finito: quelle non servono a niente per valutare l'effettivo apprendimento dei contenuti veri, servono solo per verificare se il ragazzo ha fatto il compitino a casa della singola giornata, il che vuol dire trattarli come bambini delle elementari e questo francamente lo trovo IMMORALE, specialmente nelle classi di triennio.

L.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 9:38 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Se fosse per me, almeno per le materie scientifiche, le interrogazioni le metterei fuori legge e farei tutto soltanto scritto. Ma siccome purtroppo siamo obbligati a fare anche quelle, innanzi tutto le riduco al minimissimo indispensabile, e poi comunque faccio solo interrogazioni sommative generali su interi moduli didattici, non disdegnando anche i riferimenti agli argomenti "vecchi". Solitamente, prima si fa un compito scritto, e poi si comincia a interrogare dopo aver avuto i risultati del compito, invitando a presentarsi volontari per primi quelli che l'hanno toppato (e comunque, anche se non vengono volontari li si acchiappa lo stesso tra i primi).

Alle superiori, trovo ridicolo e inutile fare le interrogazioncine a sorpresa giorno per giorno su una piccola parte di un argomento non ancora finito: quelle non servono a niente per valutare l'effettivo apprendimento dei contenuti veri, servono solo per verificare se il ragazzo ha fatto il compitino a casa della singola giornata, il che vuol dire trattarli come bambini delle elementari e questo francamente lo trovo IMMORALE, specialmente nelle classi di triennio.

L.

Concordo perfettamente, avendo solo il triennio.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Interrogazioni e giustificazioni   Lun Set 28, 2015 9:45 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Se fosse per me, almeno per le materie scientifiche, le interrogazioni le metterei fuori legge e farei tutto soltanto scritto. Ma siccome purtroppo siamo obbligati a fare anche quelle, innanzi tutto le riduco al minimissimo indispensabile, e poi comunque faccio solo interrogazioni sommative generali su interi moduli didattici, non disdegnando anche i riferimenti agli argomenti "vecchi". Solitamente, prima si fa un compito scritto, e poi si comincia a interrogare dopo aver avuto i risultati del compito, invitando a presentarsi volontari per primi quelli che l'hanno toppato (e comunque, anche se non vengono volontari li si acchiappa lo stesso tra i primi).

Alle superiori, trovo ridicolo e inutile fare le interrogazioncine a sorpresa giorno per giorno su una piccola parte di un argomento non ancora finito: quelle non servono a niente per valutare l'effettivo apprendimento dei contenuti veri, servono solo per verificare se il ragazzo ha fatto il compitino a casa della singola giornata, il che vuol dire trattarli come bambini delle elementari e questo francamente lo trovo IMMORALE, specialmente nelle classi di triennio.

L.

Sono d'accordo con te, anche io insegno materia scientifica e ho sempre fatto come fai tu.
Però negli ultimi anni mi sto accorgendo della grande importanza che hanno le verifiche a sorpresa e quotidiane, per mantenere un metodo di studio costante e la disciplina nel non perdere mai di vista la materia. Quindi, semplicemente, faccio delle semplici verifiche sugli "esercizi del giorno", mini-interrogazioni. Se no studiano solo poco prima delle prove scritte o della fine del quadrimestre, e si crea quel clima in classe da "periodo in cui siamo tutti impreparati perchè tanto si spiega e basta"
Tornare in alto Andare in basso
 
Interrogazioni e giustificazioni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» giustificazione assenza giorno di sciopero
» Interrogazioni inglese.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: