Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Sab Set 26, 2015 11:51 pm

Hanno poi nominato per quei 5 posti? Qualche ancglofono mi dà una mano, che sono curioso?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 10:43 am

So che fu evacuata nel 1961 a causa di un'eruzione del suo vulcano.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 12:08 pm

Scherzi a parte, non ho trovato novità, però nel sito ufficiale dell'insediamento ho trovato delle cose interessanti. Ad esempio un tributo a due insegnanti andate in pensione, una dopo ben 48 anni di servizio!

1) http://www.tristandc.com/newsschool2015.php
2) http://www.tristandc.com/newscommunity15.php

Forse è uno dei pochi posti remoti dove ancora alla figura dell'insegnante è dedicato il rispetto e il ringraziamento della comunità. D'altra parte è anche un posto remoto dove la filosofia di vita è fuori dal comune: non esiste proprietà privata, non esistono gerarchie, i proventi economici dell'isola vanno a beneficio dell'intera comunità. Tutti hanno il diritto e il dovere di lavorare per la comunità ed è inconcepibile che un abitante possa arricchirsi a svantaggio di altri. La moneta è praticamente inutilizzata in quanto la principale forma di scambio si basa sul baratto. Pur facendo parte del Regno Unito, è governata da leggi locali basate su consuetudini consolidate da secoli. La legge britannica è applicata solo in occasione del vuoto normativo locale. Non esiste la violenza e sembra che ci sia un notevole affiatamento tra i componenti della comunità.

Penso che mi innamorerei di quel posto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 12:25 pm

https://www.tes.com/jobs/vacancy/science-teacher-tristan-da-cunha-355037/

Citazione :
Terms: Attractive package available including free accommodation and travel. Salary negotiable dependent on experience and qualifications.

Trasferimento e alloggio gratuiti, lo stipendio è trattabile, ma penso che da quelle parti non sia così indispensabile fruire di un lauto stipendio. Al più si può considerare l'occasione di una vacanza lavoro a costo zero :-D
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 1:04 pm

E' una bella occasione ma penso desiderino un madrelingua inglese con esperienza pratica di GCSE non avendo sull'isola docenti abilitati mi sembra di ricordare
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 2:00 pm

luce83 ha scritto:
E' una bella occasione ma penso desiderino un madrelingua inglese con esperienza pratica di GCSE non avendo sull'isola docenti abilitati mi sembra di ricordare
Che non sia alla nostra portata è ovvio. Per quanto siano alla "disperata" ricerca di insegnanti non credo che vadano a prendersi il primo pinco pallino che capita da ogni parte del mondo. Del resto la stessa abilitazione richiesta parla chiaro.
Insomma, anche volendo proporre la nostra candidatura penso che la rifiuterebbero dicendo cortesemente che non sono interessati alla merce :-)
Una curiosità: penso che anche un madrelingua inglese potrebbe avere qualche difficoltà di adattamento linguistico perché l'inglese parlato da quelle parti è un po' singolare. Almeno stando a quel che si dice su wikipedia.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 8:36 pm

E in più ci vogliono pure due anni di insegnamento in UK come pre requisito.
Non sapevo dell'insegnante andata in pensione... è bellissimo il loro attaccamento, devo dire che l'ho sperimentato anch'io quando ho insegnato in una scuola molto piccola di un paesino isolato... i ragazzi e le famiglie non mi fecero mancare l'attestazione della loro stima e affetto.

Tornando a noi, quello che mi è rimasto oscuro della faccenda Isla de Tristan de Acuna è:
1) Come mai, tutto di un colpo, si sono liberate 5 cattedre in una sola volta?
2) Come possono volerci tutti quei docenti per una pluriclasse di meno di 30 alunni?! Oltre ai 5 c'è personale pre esistente, benchè non qualificato... hanno un docente ogni 5 alunni?

Comunque ribadisco ciò che già dissi: chi ha quei requisiti (in Italia credo ve ne siano ben pochi) farebbe bene a tentare questa avventura romantica...
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:35 pm

Tutti voi vorreste andare a vivere in un'isola sperduta, con usanze e costumi totalmente diversi dai nostri, che ha pure il rischio di attività vulcanica? Basterebbe questo topic per far comprendere alla gente comune il grado di disperazione in cui sono finiti i docenti italiani a causa delle ultime schiforme, in particolare la buonascuola...


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:38 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
luce83 ha scritto:
E' una bella occasione ma penso desiderino un madrelingua inglese con esperienza pratica di GCSE non avendo sull'isola docenti abilitati mi sembra di ricordare
Che non sia alla nostra portata è ovvio. Per quanto siano alla "disperata" ricerca di insegnanti non credo che vadano a prendersi il primo pinco pallino che capita da ogni parte del mondo. Del resto la stessa abilitazione richiesta parla chiaro.
Insomma, anche volendo proporre la nostra candidatura penso che la rifiuterebbero dicendo cortesemente che non sono interessati alla merce :-)
Una curiosità: penso che anche un madrelingua inglese potrebbe avere qualche difficoltà di adattamento linguistico perché l'inglese parlato da quelle parti è un po' singolare. Almeno stando a quel che si dice su wikipedia.

Ho letto specificano madrelingua inglese, quindi anche avendo fatto il PGCE ed avendo il QTS non gli andrebbe bene.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:39 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Tutti voi vorreste andare a vivere in un'isola sperduta, con usanze e costumi totalmente diversi dai nostri, che ha pure il rischio di attività vulcanica? Basterebbe questo topic per far comprendere alla gente comune il grado di disperazione in cui sono finiti i docenti italiani a causa delle ultime schiforme, in particolare la buonascuola...



sono alcuni mesi e non per sempre, 3-6 mesi e l'esperienza magari per un giovane senza ancora gli impegni di famiglia potrebbe essere interessante.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:39 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Tutti voi vorreste andare a vivere in un'isola sperduta, con usanze e costumi totalmente diversi dai nostri, che ha pure il rischio di attività vulcanica? Basterebbe questo topic per far comprendere alla gente comune il grado di disperazione in cui sono finiti i docenti italiani a causa delle ultime schiforme, in particolare la buonascuola...



Mi piacerebbe, sarebbe una grande avventura... anche se un po' "salto nel vuoto".
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:40 pm

luce83 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
luce83 ha scritto:
E' una bella occasione ma penso desiderino un madrelingua inglese con esperienza pratica di GCSE non avendo sull'isola docenti abilitati mi sembra di ricordare
Che non sia alla nostra portata è ovvio. Per quanto siano alla "disperata" ricerca di insegnanti non credo che vadano a prendersi il primo pinco pallino che capita da ogni parte del mondo. Del resto la stessa abilitazione richiesta parla chiaro.
Insomma, anche volendo proporre la nostra candidatura penso che la rifiuterebbero dicendo cortesemente che non sono interessati alla merce :-)
Una curiosità: penso che anche un madrelingua inglese potrebbe avere qualche difficoltà di adattamento linguistico perché l'inglese parlato da quelle parti è un po' singolare. Almeno stando a quel che si dice su wikipedia.

Ho letto specificano madrelingua inglese, quindi anche avendo fatto il PGCE ed avendo il QTS non gli andrebbe bene.

Domanda stupidissima: è madrelingua chi nasce in un determinato territorio o lo si diventa anche?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:48 pm

precario.acciaio ha scritto:
luce83 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
luce83 ha scritto:
E' una bella occasione ma penso desiderino un madrelingua inglese con esperienza pratica di GCSE non avendo sull'isola docenti abilitati mi sembra di ricordare
Che non sia alla nostra portata è ovvio. Per quanto siano alla "disperata" ricerca di insegnanti non credo che vadano a prendersi il primo pinco pallino che capita da ogni parte del mondo. Del resto la stessa abilitazione richiesta parla chiaro.
Insomma, anche volendo proporre la nostra candidatura penso che la rifiuterebbero dicendo cortesemente che non sono interessati alla merce :-)
Una curiosità: penso che anche un madrelingua inglese potrebbe avere qualche difficoltà di adattamento linguistico perché l'inglese parlato da quelle parti è un po' singolare. Almeno stando a quel che si dice su wikipedia.

Ho letto specificano madrelingua inglese, quindi anche avendo fatto il PGCE ed avendo il QTS non gli andrebbe bene.

Domanda stupidissima: è madrelingua chi nasce in un determinato territorio o lo si diventa anche?

secondo me non gli interessa tanto dove sei nato, ma che parli inglese madrelingua che hai fatto la maggior parte dei tuoi studi in UK e che hai insegnato in UK.
La definizione di madrelingua è molto controversa e non c'è un risposta ufficialmente accettata a cosa s'intende per tale.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:52 pm

Grazie!
Mi piacerebbe sapere chi è stato selezionato alla fine, considerando questa premessa sarà sicuramente un inglese.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 9:54 pm

penso anche io, ma non credo abbiano avuto milioni di candidati e quindi potrebbero anche aver preso una seconda scelta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 11:29 pm

precario.acciaio ha scritto:
E in più ci vogliono pure due anni di insegnamento in UK come pre requisito.
Non sapevo dell'insegnante andata in pensione... è bellissimo il loro attaccamento, devo dire che l'ho sperimentato anch'io quando ho insegnato in una scuola molto piccola di un paesino isolato... i ragazzi e le famiglie non mi fecero mancare l'attestazione della loro stima e affetto.

Tornando a noi, quello che mi è rimasto oscuro della faccenda Isla de Tristan de Acuna è:
1) Come mai, tutto di un colpo, si sono liberate 5 cattedre in una sola volta?
2) Come possono volerci tutti quei docenti per una pluriclasse di meno di 30 alunni?! Oltre ai 5 c'è personale pre esistente, benchè non qualificato... hanno un docente ogni 5 alunni?

Comunque ribadisco ciò che già dissi: chi ha quei requisiti (in Italia credo ve ne siano ben pochi) farebbe bene a tentare questa avventura romantica...

Se leggi quelle pagine che ho linkato puoi vedere che ci sono 8 insegnanti. Non sono poi tanti. Il fatto che si siano liberate tutte quelle cattedre può avere tanti motivi. Uno è quello di due insegnanti andati in pensione nel 2015.
La manifestazione dell'attaccamento non mi stupisce per niente. È una comunità di poco più di 250 abitanti, tenuta insieme dalla convivenza in un'isola remota. Pensa che non hanno neppure un porto, i trasbordi di merci e persone vengono effettuati per mezzo di barche con le navi e i cargo ancorati al largo! L'unica "linea" ufficiale è rappresentata da una nave che garantisce un collegamento all'anno con l'isola di Sant'Elena.
L'isolamento della comunità è tale che i matrimoni hanno un alto tasso di consaguineità (sono frequenti matrimoni anche tra cugini di secondo grado, mentre sono sconsigliati quelli tra cugini di primo grado).
Perché sorprendersi per l'attaccamento che hanno mostrato per le insegnanti andate in pensione? Una di loro ha fatto 48 anni! e probabilmente lavorava anche nello stabilimento del pesce o andava a pescare aragoste, visto che quasi tutti hanno un doppio lavoro. Insomma, è una di loro, non un'estranea che vedi due volte l'anno in occasione dei colloqui.

I rapporti scuola famiglia, probabilmente, vertono su dialoghi del genere:
- tuo figlio non ha fatto i compiti ieri
- ah! lo sistemo io stasera. A proposito, oggi vieni a cena da noi? facciamo l'aragosta
- no, facciamo domani, stasera cenano da me Joseph e Mary perché questo pomeriggio ci aiutano a seminare le patate
- ah! noi dobbiamo farlo domani, se vieni ad aiutarci cucino l'aragosta domani
- ok, ma dopodomani andiamo tutti ad aiutare Joseph e Mary a verniciare la casa
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Dom Set 27, 2015 11:53 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Tutti voi vorreste andare a vivere in un'isola sperduta, con usanze e costumi totalmente diversi dai nostri, che ha pure il rischio di attività vulcanica?
Se non fosse per alcuni problemi strutturali che ho qui e per la mancanza di requisiti io chiederei un'aspettativa e lo farei. E non per 3-6 mesi, anche per qualche anno.
Usanze e costumi non mi spaventano, anni fa ero disposto a trasferirmi in Tchad su invito di un mio collega, per lavorare in una scuola agraria che avevano in progetto di istituire e che, purtroppo, è ancora in fase di realizzazione.

Il rischio vulcanico è virtualmente nullo: Tristan de Cunha è ubicata sopra un punto caldo e il suo è un vulcano a scudo con attività effusiva di tipo hawaiano. In pratica nessuna attività esplosiva, solo eventuale emissione di colate di lava basaltica che, nell'ordinarietà, non destano alcuna preoccupazione. A Napoli e in tutto il territorio circumvesuviano corrono molti più rischi e molto più seri. Per non parlare dei Campi Flegrei, che sotto l'aspetto vulcanologico sono una caldera, praticamente una bomba quiescente.

A Tristan de Cunha, in caso di criticità c'è tutto il tempo di prendere le adeguate misure.
Infatti, l'unica eruzione storicamente registrata è quella del 1961. Per sicurezza tutti gli abitanti sono stati evacuati su un'isola disabitata vicina e poi trasferiti a Città del Capo e poi in Gran Bretagna. Dopo due anni quasi tutti gli abitanti sono voluti tornare nell'isola perché avevano difficoltà di adattamento nella nuova realtà. Il centro abitato era rimasto indenne, ad eccezione dello stabilimento del pesce e dei fabbricati abbandonati all'incuria.

Più che rischio parlerei di un'efficiente macchina di prevenzione, addirittura un eccesso di cautela. Nulla a che vedere con quello che potrebbe succedere, un giorno, se il Vesuvio o Vulcano decidessero di incazzarsi.

Citazione :
Basterebbe questo topic per far comprendere alla gente comune il grado di disperazione in cui sono finiti i docenti italiani a causa delle ultime schiforme, in particolare la buonascuola...
Nel mio caso non ne faccio una questione di disperazione, ma di scelta di vita. Sono un orso, datemi una connessione a Internet e sono disposto a trasferirmi anche nel posto più remoto del pianeta. Dal 1990 al 2010 ho abitato in case in aperta campagna, mai sofferto di solitudine, anzi, da qualche anno a questa parte mi manca proprio la solitudine.

E poi mi affascinerebbe l'idea di vivere ai piedi di un vulcano a scudo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 12:10 am

Giancarlo Dessì ha scritto:

A Napoli e in tutto il territorio circumvesuviano corrono molti più rischi e molto più seri. Per non parlare dei Campi Flegrei, che sotto l'aspetto vulcanologico sono una caldera, praticamente una bomba quiescente.


Più che rischio parlerei di un'efficiente macchina di prevenzione, addirittura un eccesso di cautela. Nulla a che vedere con quello che potrebbe succedere, un giorno, se il Vesuvio o Vulcano decidessero di incazzarsi.

E poi mi affascinerebbe l'idea di vivere ai piedi di un vulcano a scudo.

Lascia perdere Giancarlo, non c'è nulla di affascinante nel rischio sismico!
Te lo dice una che ha vissuto fino a 23 anni proprio ai Campi Flegrei, che ha un fratello che vive ad Ercolano, praticamente sotto l'osservatorio vesuviano, e che ricorda con terrore il terremoto del 1980: mi trovavo al settimo piano del palazzo nel quale continuano a vivere i miei genitori, in visita ad un'amica, quella della vacanza in Sardegna, per intenderci, e credo che quei momenti ci abbiano legate per sempre.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 1:08 am

Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

A Napoli e in tutto il territorio circumvesuviano corrono molti più rischi e molto più seri. Per non parlare dei Campi Flegrei, che sotto l'aspetto vulcanologico sono una caldera, praticamente una bomba quiescente.


Più che rischio parlerei di un'efficiente macchina di prevenzione, addirittura un eccesso di cautela. Nulla a che vedere con quello che potrebbe succedere, un giorno, se il Vesuvio o Vulcano decidessero di incazzarsi.

E poi mi affascinerebbe l'idea di vivere ai piedi di un vulcano a scudo.

Lascia perdere Giancarlo, non c'è nulla di affascinante nel rischio sismico!
Te lo dice una che ha vissuto fino a 23 anni proprio ai Campi Flegrei, che ha un fratello che vive ad Ercolano, praticamente sotto l'osservatorio vesuviano, e che ricorda con terrore il terremoto del 1980: mi trovavo al settimo piano del palazzo nel quale continuano a vivere i miei genitori, in visita ad un'amica, quella della vacanza in Sardegna, per intenderci, e credo che quei momenti ci abbiano legate per sempre.

È una condizione geologica completamente diversa da quella delle tue parti. Il magmatismo originato dai punti caldi non ha nulla a che vedere con l'instabilità geologica dovuta alla dinamica della litosfera, si tratta di magma che risale da zone del mantello molto profonde e che non ha alcuna relazione con la dinamica delle zolle, dove invece il rischio sismico è elevato e ancora di più quello vulcanico, generato da magmatismi di tipo andesitico o riolitico.
I vulcani a scudo come quello di Tristan de Cunha hanno un'attività effusiva del tutto tranquilla. Al massimo possono emettere grandi quantità di lava, ma la lava basaltica è una lava molto fluida che non genera attività sismica e tanto meno attività esplosiva. Se è ammissibile un paragone inappropriato, il Mary's Peek è un vulcano molto più tranquillo e più sicuro dell'Etna, che pur essendo il vulcano europeo più attivo è quello che desta minori preoccupazioni di rischio vulcanico.

Il Vesuvio è un caso completamente differente: gli stratovulcani come il Vesuvio attraversano periodi di quiescenza anche molto lunghi, ma quando entrano in attività mettono sul piatto tutta la loro potenza distruttiva. La loro attività eruttiva è prevalentemente esplosiva perché la lava è molto viscosa. Questi vulcani sono responsabili di emissioni di materiale piroclastico e, soprattutto, di nubi ardenti, che possono provocare disastri immani (come quello di Pompei ed Ercolano o, più recente, quello del 1902 del Monte Pelèe di Martinica). Per non parlare del rischio dei fenomeni associati, come le scosse sismiche, generate dal magma che ha difficoltà a risalire nel condotto vulcanico, i movimenti franosi causati da eventuali sventramenti dell'edificio (vedi l'eruzione del Monte Saint Helens del 1980), le colate di fango come quella del Nevado del Ruiz nel 1985. Si tratta di eventi che, anche con un ottimo sistema di monitoraggio, prevenzione e preallarme, sono difficilmente quantificabili e, soprattutto, gestibili. Perché il dramma può verificarsi in pochi minuti se non si procede ad un'evacuazione generale nei primi giorni in cui si manifestano i sintomi di un'eruzione imminente.

Ripeto, i vulcani a scudo sono vulcani tranquillissimi. Pensa che nell'isola di Hawaii, la principale, uno dei suoi vulcani, il Kilauea, ha un'attività effusiva continua dagli anni 80 eppure la popolazione resta nell'isola. Ci si limita solo a monitorare il percorso delle colate laviche e mettere in preallarme le popolazioni se i fiumi di lava possono arrivare fino agli insediamenti invece di seguire percorsi non abitati dall'uomo. Esattamente come avviene con le periodiche colate laviche dell'Etna (che potenzialmente è un vulcano più pericoloso dei vulcani a scudo).

Insomma, di più sicuro dei vulcani a scudo ci sono solo i cratoni o le zolle "morte" come il blocco sardo-corso, dove di vulcani attivi non c'è proprio l'ombra, tranne qualche punto caldo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 7:49 am

Giancarlo Dessì ha scritto:


È una condizione geologica completamente diversa da quella delle tue parti. Il magmatismo originato dai punti caldi non ha nulla a che vedere con l'instabilità geologica dovuta alla dinamica della litosfera, si tratta di magma che risale da zone del mantello molto profonde e che non ha alcuna relazione con la dinamica delle zolle, dove invece il rischio sismico è elevato e ancora di più quello vulcanico, generato da magmatismi di tipo andesitico o riolitico.
I vulcani a scudo come quello di Tristan de Cunha hanno un'attività effusiva del tutto tranquilla. Al massimo possono emettere grandi quantità di lava, ma la lava basaltica è una lava molto fluida che non genera attività sismica e tanto meno attività esplosiva. Se è ammissibile un paragone inappropriato, il Mary's Peek è un vulcano molto più tranquillo e più sicuro dell'Etna, che pur essendo il vulcano europeo più attivo è quello che desta minori preoccupazioni di rischio vulcanico.

Il Vesuvio è un caso completamente differente: gli stratovulcani come il Vesuvio attraversano periodi di quiescenza anche molto lunghi, ma quando entrano in attività mettono sul piatto tutta la loro potenza distruttiva. La loro attività eruttiva è prevalentemente esplosiva perché la lava è molto viscosa. Questi vulcani sono responsabili di emissioni di materiale piroclastico e, soprattutto, di nubi ardenti, che possono provocare disastri immani (come quello di Pompei ed Ercolano o, più recente, quello del 1902 del Monte Pelèe di Martinica). Per non parlare del rischio dei fenomeni associati, come le scosse sismiche, generate dal magma che ha difficoltà a risalire nel condotto vulcanico, i movimenti franosi causati da eventuali sventramenti dell'edificio (vedi l'eruzione del Monte Saint Helens del 1980), le colate di fango come quella del Nevado del Ruiz nel 1985. Si tratta di eventi che, anche con un ottimo sistema di monitoraggio, prevenzione e preallarme, sono difficilmente quantificabili e, soprattutto, gestibili. Perché il dramma può verificarsi in pochi minuti se non si procede ad un'evacuazione generale nei primi giorni in cui si manifestano i sintomi di un'eruzione imminente.

Ripeto, i vulcani a scudo sono vulcani tranquillissimi. Pensa che nell'isola di Hawaii, la principale, uno dei suoi vulcani, il Kilauea, ha un'attività effusiva continua dagli anni 80 eppure la popolazione resta nell'isola. Ci si limita solo a monitorare il percorso delle colate laviche e mettere in preallarme le popolazioni se i fiumi di lava possono arrivare fino agli insediamenti invece di seguire percorsi non abitati dall'uomo. Esattamente come avviene con le periodiche colate laviche dell'Etna (che potenzialmente è un vulcano più pericoloso dei vulcani a scudo).

Insomma, di più sicuro dei vulcani a scudo ci sono solo i cratoni o le zolle "morte" come il blocco sardo-corso, dove di vulcani attivi non c'è proprio l'ombra, tranne qualche punto caldo.


E allora perché cambiare?
Tornando al discorso iniziale, credo che la voglia di cambiamenti di un essere umano non possa esaurirsi meramente in un cambio di residenza,ma attenga alla nostra dimensione individuale ed al nostro modo di confrontarci col prossimo: hai mai notato che quando siamo di buonumore anche gli altri ci sembrano più gentili, al contrario, quando ci alziamo con la luna storta, ci sembra che tutto si metta di traverso, quasi dovessimo percorrere una gara ad ostacoli?
Il benessere non è questione di luoghi fisici, ma del nostro modo di proporci nel rapporto col mondo,la ricerca della serenità comincia e continua dentro di noi e, per la verità, non credo finisca mai per quel senso di inquietudine e di insoddisfazione che è tipico di ogni essere umano.
Certamente la dimensione sociale va coltivata: non credo che la solitudine possa avere effetti benefici, porta solo all'isolamento ed alla chiusura verso il prossimo ed è una prospettiva, alla lunga, non appagante, soprattutto per noi italiani
che siamo famosi nel mondo per il fatto di affrontare la vita in maniera aperta e solare.


O.T.Grazie per la lezione sull'attività dei vulcani, i cui effetti hai descritto in maniera assolutamente aderente alla realtà.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 7:59 am

Cambiare? Direi sperimentare una diversa vita e cultura. Cercano una docente per 3 mesi forse estendibili a 6.
Sperimentare un modo di vita differente, visitare luoghi con una natura incontaminata, il viaggio per raggiungere il posto, l'osservare il cielo la notte che ha stelle mai viste per noi come la croce del sud. 3 mesi sarebbero già finiti prima di aver iniziato. Poi 250 persone non son proprio poche, in 3-6 mesi non si riesce neanche a parlar qualche minuto con tutte.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 9:26 am

luce83 ha scritto:
Cambiare? Direi sperimentare una diversa vita e cultura. Cercano una docente per 3 mesi forse estendibili a 6.
Sperimentare un modo di vita differente, visitare luoghi con una natura incontaminata, il viaggio per raggiungere il posto, l'osservare il cielo la notte che ha stelle mai viste per noi come la croce del sud. 3 mesi sarebbero già finiti prima di aver iniziato. Poi 250 persone non son proprio poche, in 3-6 mesi non si riesce neanche a parlar qualche minuto con tutte.

In due parole hai messo a fuoco - nella sostanza - quello che intendevo. Solo una piccola integrazione: molte persone sarebbero disposte a fare un'esperienza temporanea di lavoro in una città all'estero, vuoi, secondo i gusti, a Londra, a New York, a Barcellona, a Parigi e via dicendo. Io la farei a Tristan de Cunha, nelle Far Oer, nella foresta pluviale tropicale. Questione di interessi nella vita. Ciò che va bene a noi non è detto che vada bene ad altri.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 9:41 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
luce83 ha scritto:
Cambiare? Direi sperimentare una diversa vita e cultura. Cercano una docente per 3 mesi forse estendibili a 6.
Sperimentare un modo di vita differente, visitare luoghi con una natura incontaminata, il viaggio per raggiungere il posto, l'osservare il cielo la notte che ha stelle mai viste per noi come la croce del sud. 3 mesi sarebbero già finiti prima di aver iniziato. Poi 250 persone non son proprio poche, in 3-6 mesi non si riesce neanche a parlar qualche minuto con tutte.

In due parole hai messo a fuoco - nella sostanza - quello che intendevo. Solo una piccola integrazione: molte persone sarebbero disposte a fare un'esperienza temporanea di lavoro in una città all'estero, vuoi, secondo i gusti, a Londra, a New York, a Barcellona, a Parigi e via dicendo. Io la farei a Tristan de Cunha, nelle Far Oer, nella foresta pluviale tropicale. Questione di interessi nella vita. Ciò che va bene a noi non è detto che vada bene ad altri.

Certo è come scrivi, 3 mesi volano via. Ho impegni di famiglia e non potrei permettermeli, ma se avessi avuto l'opportunità 10 anni or sono avrei provato.

Qui corro ancora il rischio di sperimentare un viaggio forzato verso qualche destinazione che non desidero visitare e pure a spese mie ; (

Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 5:15 pm

Il mio sogno è quello di fare un'esperienza di questo tipo: estrema, con una conclusione a breve termine (come dice luce 3 mesi durano poco) e con ogni probabilità estremamente arricchente.
Purtroppo l'ostacolo della lingua per me è insuperabile... comunque se ho capito bene lì c'è una pluriclasse che copre dai 3 ai 16 anni... ho preso un granchio linguistico?

Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?   Lun Set 28, 2015 6:46 pm

Invece a me non piacerebbe insegnare in quel luogo, mi sentirei come un pesce fuor d'acqua, mi ci vorrebbero mesi solo per comprendere il peculiare stile di vita, la cui conoscenza è essenziale ai fini dell'insegnamento, perché, in caso contrario, ci sarebbe il concreto pericolo di trasmettere modelli comportamentali e culturali  che potrebbero stravolgere  abitudini di vita che vanno invece rispettate nella loro apprezzabile diversità.
Se fosse invece una proposta di arricchimento culturale in forma di viaggio d'istruzione, per lo studio in chiave economica e giuridica di quella interessante realtà, allora potrei anche concordare, ma dovrei certamente attingere ai miei fondi personali, perché temo che il bonus dei 500 euro non possa bastare.
Tornare in alto Andare in basso
 
Notizie su l'Isla de Tristan de Acuna ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» notizie dall ospedale
» nitro-ragazze chi di voi ha notizie???
» Non visualizzo i miei post
» Notizie di Pimpa?
» Un saluto a tutte belle e brutte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: