Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 SUD penalizzato dalla riforma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 11:58 am

Al peggio non c'è mai fine!

Premetto che insegno in una scuola del Nord Italia.

Il mio preside ha candidamente affermato in collegio, come se fosse la cosa più naturale del mondo, che al MIUR si stanno studiando per il Sud forme di alternanza scuola-lavoro simulata, alternative all'alternanza vera!, dal momento che le esigue aziende presenti del mezzogiorno non potranno accogliere tanti studenti. Ricordo che la riforma prevede 400h obbligatorie di alternanza per tutti gli studenti dei tecnici e dei professionali e 100h per tutti gli studenti dei licei.
Già mi aspetto tra qualche anno i commenti sul divario nella preparazione degli studenti del sud rispetto a quelli del nord, e come sempre la colpa ricadrà sull'incapacità degli insegnanti meridionali.

Ecco qui un'altra perla di questo governo... dopo i trasferimenti forzosi e i finanziamenti dei privati che andranno naturalmente a vantaggio del Nord.

A quanto pare tutti i nostri politici, non solo i leghisti, del sud se ne fregano... inutile sprecare energie per il mezzogiorno, tanto "la camorra è nel dna dei napoletani"...

ma vaf.......lo!



Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:11 pm

A0quarantasette ha scritto:
Al peggio non c'è mai fine!

Premetto che insegno in una scuola del Nord Italia.

Il mio preside ha candidamente affermato in collegio, come se fosse la cosa più naturale del mondo, che al MIUR si stanno studiando per il Sud forme di alternanza scuola-lavoro simulata, alternative all'alternanza vera!, dal momento che le esigue aziende presenti del mezzogiorno non potranno accogliere tanti studenti. Ricordo che la riforma prevede 400h obbligatorie di alternanza per tutti gli studenti dei tecnici e dei professionali e 100h per tutti gli studenti dei licei.
Già mi aspetto tra qualche anno i commenti sul divario nella preparazione degli studenti del sud rispetto a quelli del nord, e come sempre la colpa ricadrà sull'incapacità degli insegnanti meridionali.

Ecco qui un'altra perla di questo governo... dopo i trasferimenti forzosi e i finanziamenti dei privati che andranno naturalmente a vantaggio del Nord.

A quanto pare tutti i nostri politici, non solo i leghisti, del sud se ne fregano... inutile sprecare energie per il mezzogiorno, tanto "la camorra è nel dna dei napoletani"...

ma vaf.......lo!
Alternative ?

Non fare la formazione lavoro al sud ? Nessuno rileverebbe "divario nella preparazione degli studenti" ?

Non fare alternanza neanche al nord ? Tutti appiattiti sul fare nulla ?

Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?

Avviare nuove imprese al sud ? Fai tu l'imprenditore ?

Il tuo DS "ha candidamente affermato in collegio, come se fosse la cosa più naturale del mondo" semplicemente perchè non è colpa sua e può permettersi di illustrare candidamente la realtà dei fatti senza nascondersi dietro ad un dito.

Concordo con te che l'impresa simulata non serve a nulla, è però la "soluzione" di ripiego al vivere in un posto di merda ...... la soluzione migliore è quella che hai scelto tu: emigrare.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:15 pm

A0quarantasette ha scritto:
Già mi aspetto tra qualche anno i commenti sul divario nella preparazione degli studenti del sud rispetto a quelli del nord, e come sempre la colpa ricadrà sull'incapacità degli insegnanti meridionali.
Solo uno stupido colpevolizza gli insegnanti meridionali per gli scarsi risultati degli studenti del sud; quei risultati derivano da numerosi fattori (contesto sociale e familiare, strutture, risorse, logistica) tra i quali non c'è l'abilità dei docenti meridionali, che spesso lavorano al nord.

Semmai la colpa dei docenti meridionali è dare voti MEDIAMENTE più alti a studenti MEDIAMENTE peggiori.
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:24 pm

avidodinformazioni ha scritto:



Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?


Perché no? Tu "Stato",  se esisti, metti mano al portafoglio e dai le stesse opportunità a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:32 pm

A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:



Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?


Perché no? Tu "Stato",  se esisti, metti mano al portafoglio e dai le stesse opportunità a tutti.
A047 è la cdc di matematica, immagino che tu sappia stimare i costi della tua proposta ed anche che tu sappia intuire chi li debba pagare.

Nei costi mettici anche la sorveglianza ai minori da effettuare per le 100 - 400 ore/anno, che tradotte in giorni sarebbero 2 - 8 settimane.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:38 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Concordo con te che l'impresa simulata non serve a nulla, è però la "soluzione" di ripiego al vivere in un posto di merda ...... la soluzione migliore è quella che hai scelto tu: emigrare.

Semmai la colpa dei docenti meridionali è dare voti MEDIAMENTE più alti a studenti MEDIAMENTE peggiori.

Mi dispiace Avido, ma queste due affermazioni sono davvero destituite di fondamento e assolutamente irrispettose e nei confronti dei meridionali, che dovrebbero, secondo te, emigrare in massa al nord, e nei confronti dell'intelligenza e delle capacità dei nostri studenti.
Ti ricordo sommessamente che anche dal punto di vista qualitativo, oltre che quantitativo,  le eccellenze del territorio e della cultura meridionale non hanno nulla da invidiare a nessuno!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:45 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Concordo con te che l'impresa simulata non serve a nulla, è però la "soluzione" di ripiego al vivere in un posto di merda ...... la soluzione migliore è quella che hai scelto tu: emigrare.

Semmai la colpa dei docenti meridionali è dare voti MEDIAMENTE più alti a studenti MEDIAMENTE peggiori.

Mi dispiace Avido, ma queste due affermazioni sono davvero destituite di fondamento e assolutamente irrispettose e nei confronti dei meridionali, che dovrebbero, secondo te, emigrare in massa al nord, e nei confronti dell'intelligenza e delle capacità dei nostri studenti.
Ti ricordo sommessamente che anche dal punto di vista qualitativo, oltre che quantitativo,  le eccellenze del territorio e della cultura meridionale non hanno nulla da invidiare a nessuno!
Sono irrispettose nei confronti del sud non nei confronti della gente del sud.

Dicesi "posto di merda" un posto dove si vive male; se in un posto non c'è lavoro in quel posto si vive male quindi quello (a mio parere) è un posto di merda.

Negli stessi post ho spiegato che i peggiori risultati medi (che spero non neghi) sono dovuti alle "condizioni al contorno" non certo all'intelligenza di docenti e studenti.
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 12:58 pm

avidodinformazioni ha scritto:
A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:



Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?


Perché no? Tu "Stato",  se esisti, metti mano al portafoglio e dai le stesse opportunità a tutti.
A047 è la cdc di matematica, immagino che tu sappia stimare i costi della tua proposta ed anche che tu sappia intuire chi li debba pagare.

Nei costi mettici anche la sorveglianza ai minori da effettuare per le 100 - 400 ore/anno, che tradotte in giorni sarebbero 2 - 8 settimane.

Se vogliono introdurre l'alternanza obbligatoria devono garantirne l'efficacia e soprattutto devono garantire pari opportunità a tutti gli studenti.

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 1:32 pm

A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:



Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?


Perché no? Tu "Stato",  se esisti, metti mano al portafoglio e dai le stesse opportunità a tutti.
A047 è la cdc di matematica, immagino che tu sappia stimare i costi della tua proposta ed anche che tu sappia intuire chi li debba pagare.

Nei costi mettici anche la sorveglianza ai minori da effettuare per le 100 - 400 ore/anno, che tradotte in giorni sarebbero 2 - 8 settimane.

Se vogliono introdurre l'alternanza obbligatoria devono garantirne l'efficacia e soprattutto devono garantire pari opportunità a tutti gli studenti.

Non potendo farlo allora rinunciamo per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 1:58 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Dicesi "posto di merda" un posto dove si vive male; se in un posto non c'è lavoro in quel posto si vive male quindi quello (a mio parere) è un posto di merda.

Negli stessi post ho spiegato che i peggiori risultati medi (che spero non neghi) sono dovuti alle "condizioni al contorno" non certo all'intelligenza di docenti e studenti.

Avido, sai benissimo che non è così: infatti se una persona continua a vivere in un postaccio, potendo scegliere di andarsene, è quantomeno inetta, concedimelo.

Credo invece che la soluzione sia restare e combattere, impegnarsi nel riscatto sociale ed essere propositivi, non certo piangersi addosso, né scegliere di lasciare la terra che si ama, a meno che non si abbiano alternative.

E poi la "colpa", se di colpa si può parlare, non è del territorio, semmai di una cattiva amministrazione dello stesso, ed anche del dilagante fenomeno malavitoso che però attinge in particolare, quanto a manovalanza, al disagio di quartieri abbandonati a se stessi, e certamente non coinvolge tutti gli strati della popolazione, quasi fosse"un dato costitutivo della città di Napoli", a meno che tu non voglia considerare anche me "una camorrista".
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 2:21 pm

Per una persona che non ha colpe dirette,
territorio + istituzioni + cultura locale + clima + infrastrutture = posto

Non è merito mio se a Torino si trova lavoro più facilmente che a Reggo Calabria; dal mio punto di vista Torino è un posto migliore di Reggio Calabria.
Il Calabrese non è servo della gleba della Calabria e verso quella terra non ha alcun dovere; se trova comodo andarsene e se ne va fa solo bene.
Tornare in alto Andare in basso
AnnaBlume



Messaggi : 393
Data d'iscrizione : 24.06.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 3:24 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Per una persona che non ha colpe dirette,
territorio + istituzioni + cultura locale + clima + infrastrutture = posto

Non è merito mio se a Torino si trova lavoro più facilmente che a Reggo Calabria; dal mio punto di vista Torino è un posto migliore di Reggio Calabria.
Il Calabrese non è servo della gleba della Calabria e verso quella terra non ha alcun dovere; se trova comodo andarsene e se ne va fa solo bene.

In parte sono d'accordo, anche personalmente (non sono in particolar modo legata ad alcun territorio). Mi viene in mente però che se tutti i calabresi e tutti i siciliani e tutti i napoletani e tutti i pugliesi andassero a Torino e Milano lavoro non ci sarebbe nemmeno là, in barba a migliori amministrazioni e miglior gestione della cosa pubblica etc etc. Così, a occhio.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 3:28 pm

AnnaBlume ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Per una persona che non ha colpe dirette,
territorio + istituzioni + cultura locale + clima + infrastrutture = posto

Non è merito mio se a Torino si trova lavoro più facilmente che a Reggo Calabria; dal mio punto di vista Torino è un posto migliore di Reggio Calabria.
Il Calabrese non è servo della gleba della Calabria e verso quella terra non ha alcun dovere; se trova comodo andarsene e se ne va fa solo bene.

In parte sono d'accordo, anche personalmente (non sono in particolar modo legata ad alcun territorio). Mi viene in mente però che se tutti i calabresi e tutti i siciliani e tutti i napoletani e tutti i pugliesi andassero a Torino e Milano lavoro non ci sarebbe nemmeno là, in barba a migliori amministrazioni e miglior gestione della cosa pubblica etc etc. Così, a occhio.
La cioccolata è buona se se ne mangia poca, altrimenti si fa indigestione.
Tornare in alto Andare in basso
AnnaBlume



Messaggi : 393
Data d'iscrizione : 24.06.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 3:33 pm

avidodinformazioni ha scritto:
AnnaBlume ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Per una persona che non ha colpe dirette,
territorio + istituzioni + cultura locale + clima + infrastrutture = posto

Non è merito mio se a Torino si trova lavoro più facilmente che a Reggo Calabria; dal mio punto di vista Torino è un posto migliore di Reggio Calabria.
Il Calabrese non è servo della gleba della Calabria e verso quella terra non ha alcun dovere; se trova comodo andarsene e se ne va fa solo bene.

In parte sono d'accordo, anche personalmente (non sono in particolar modo legata ad alcun territorio). Mi viene in mente però che se tutti i calabresi e tutti i siciliani e tutti i napoletani e tutti i pugliesi andassero a Torino e Milano lavoro non ci sarebbe nemmeno là, in barba a migliori amministrazioni e miglior gestione della cosa pubblica etc etc. Così, a occhio.
La cioccolata è buona se se ne mangia poca, altrimenti si fa indigestione.

ok, con questo che vuoi dire? Che dovrebbero andarsene -è il tuo consiglio, visto che non sono servi della gleba del loro territorio- ma solo un po' di loro? E quelli che rimangono potranno lamentarsi della cattiva gestione etc. oppure dovrebbero anche loro spostarsi? Ma per dove, se posto non c'è più? Non che io abbia una soluzione, ma questa una soluzione non è. Sono i numeri che la rendono impossibile. Vedi tu quanto sono contenti i precari della GAE quando sono scavalcati da docenti meridionali. Il lavoro per tutti non c'è, e lo dico con l'amaro in bocca.
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 3:38 pm

stiamo andando OT

il tema è dare pari opportunità di apprendere, in particolare mediante l'alternanza scuola-lavoro, a tutti gli studenti

Tornare in alto Andare in basso
AnnaBlume



Messaggi : 393
Data d'iscrizione : 24.06.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 4:05 pm

A0quarantasette ha scritto:
stiamo andando OT

il tema è dare pari opportunità di apprendere, in particolare mediante l'alternanza scuola-lavoro, a tutti gli studenti



ok, scusa. Per quanto riguarda i licei io credo che l'alternanza scuola lavoro sia un'emerita boiata che non ha alcun senso visto che il liceo prepara all'università e non al mondo del lavoro. Dovrebbero pensare un'alternanza scuola superiore/studi avanzati, al limite, per far dare loro uno sguardo a cosa li aspetterà. Cosa che si può fare allo stesso modo al sud e al nord; certo nelle città universitarie e non in province lontane. Questa è l'unica (poca) cosa che penso al riguardo; per quanto concerne i tecnici e i professionali lascio la parola a chi è ben più esperto di me.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 5:51 pm

L'alternanza scuola lavoro è cosa buona e giusta nel proprio ultimo ciclo scolastico; concordo che per i liceali andrebbe riservata all'università.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15812
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 5:54 pm

AnnaBlume ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
AnnaBlume ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Per una persona che non ha colpe dirette,
territorio + istituzioni + cultura locale + clima + infrastrutture = posto

Non è merito mio se a Torino si trova lavoro più facilmente che a Reggo Calabria; dal mio punto di vista Torino è un posto migliore di Reggio Calabria.
Il Calabrese non è servo della gleba della Calabria e verso quella terra non ha alcun dovere; se trova comodo andarsene e se ne va fa solo bene.

In parte sono d'accordo, anche personalmente (non sono in particolar modo legata ad alcun territorio). Mi viene in mente però che se tutti i calabresi e tutti i siciliani e tutti i napoletani e tutti i pugliesi andassero a Torino e Milano lavoro non ci sarebbe nemmeno là, in barba a migliori amministrazioni e miglior gestione della cosa pubblica etc etc. Così, a occhio.
La cioccolata è buona se se ne mangia poca, altrimenti si fa indigestione.

ok, con questo che vuoi dire? Che dovrebbero andarsene -è il tuo consiglio, visto che non sono servi della gleba del loro territorio- ma solo un po' di loro? E quelli che rimangono potranno lamentarsi della cattiva gestione etc. oppure dovrebbero anche loro spostarsi? Ma per dove, se posto non c'è più? Non che io abbia una soluzione, ma questa una soluzione non è. Sono i numeri che la rendono impossibile. Vedi tu quanto sono contenti i precari della GAE quando sono scavalcati da docenti meridionali. Il lavoro per tutti non c'è, e lo dico con l'amaro in bocca.
Intendo dire che è vero che un esodo di massa non sarebbe gestibile, come divorare un kg di cioccolata.

Per fortuna solo una piccola parte decide di emigrare, ed è una parte gestibile, come 100 g di cioccolata.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 6:16 pm

E' la prima volta che sento che la riforma di Renzi andrà a vantaggio del nord.
Anzi la stessa Puglisi ha detto candidamente che non hanno allargato le immissioni in ruolo per coloro che lavoravano nelle seconde fasce perchè avrebbero favorito "quelli che avevano lavorato al nord".

Questione alternanza lavoro-scuola. al di là dell'idea semplicistica di una scuola che deve formare a svolgere un mestiere ..siamo seri..il mezzogiorno è un'area depressa, tra le più vaste della zona euro...è chiaro che per svolgere certi tipi di lavoro è altamente consigliato emigrare..e neanche al nord, ma direttamente fuori dall'Italia..



L'esodo di massa non c'è per via dei trasferimenti dello stato centrale.
Ad uno statale converebbe star giù e non solo per questioni affettive..ma economiche.  A Milano giusto per essere semplicistici (ma non tanto distanti dalla realtà) un docente che prende 1300 euro è un poveraccio..con lo stesso stipendio un docente in un paesino meridionale sta più o meno nella media del pil procapite..basta vedere la cartina (anno 2008, ovviamente la situazione del 2015 è addirittura peggiorata e non di poco) che ho postato con la differenza di reddito e si capisce all'istante più di tanti discorsi la situazione italiana  relativa ai lavoratori della pubblica istruzione e perchè 5-6 regioni (guarda caso quelle arancioni) producono la maggior parte dei docenti di alcune classi di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 10:00 pm

A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
A0quarantasette ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:



Deportare gli studenti oltre che i docenti ? A casa tua o in albergo ?


Perché no? Tu "Stato",  se esisti, metti mano al portafoglio e dai le stesse opportunità a tutti.
A047 è la cdc di matematica, immagino che tu sappia stimare i costi della tua proposta ed anche che tu sappia intuire chi li debba pagare.

Nei costi mettici anche la sorveglianza ai minori da effettuare per le 100 - 400 ore/anno, che tradotte in giorni sarebbero 2 - 8 settimane.

Se vogliono introdurre l'alternanza obbligatoria devono garantirne l'efficacia e soprattutto devono garantire pari opportunità a tutti gli studenti.


C'è del giusto in quello che dice A047.

Ma questa dell'alternanza obbligatoria mi pare una vicenda che si stia dipanando secondo il solito, trito, canovaccio italico: prima tanto rumore, un bel titolone, poi si scarica la grana sulle "scuole autonome" che si grattano la testa su come venirne a capo e, infine, con l'eccezione di qualche istituto particolarmente volonteroso o all'avanguardia (ho in mente, ad esempio, un paio di ITIS che già ora sono strettamente connessi con le imprese del loro specifico territorio) si inventa un accrocchio per risolvere la questione a "tarallucci e vino".

Avete presente il CLIL? Stessa trama e stesso film, fatte le dovute proporzioni. Secondo la legge al quinto anno dei licei e dei tecnici una disciplina andrebbe insegnata totalmente in inglese da un docente con competenza linguistica C1 certificata, un inglese corretto e fluente ed una formazione metodologia adeguata in linguistica e glottodidattica per proporre, accanto ai contenuti specifici della propria disciplina, anche contenuti linguistici.

Nella pratica, concretamente, i docenti formati per il CLIL sono mosche bianche. Non sono rari i casi in cui qualche docente volonteroso, con una proficiency B1-B2, si arrabatta a proporre qualche argomento in lingua integrando il tutto, se va bene, con il sempre prodigo YouTube.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 10:04 pm

AnnaBlume ha scritto:


ok, scusa. Per quanto riguarda i licei io credo che l'alternanza scuola lavoro sia un'emerita boiata che non ha alcun senso visto che il liceo prepara all'università e non al mondo del lavoro. Dovrebbero pensare un'alternanza scuola superiore/studi avanzati, al limite, per far dare loro uno sguardo a cosa li aspetterà.

Mi pare un'idea geniale. Forse troppo per i nostri capi.

AnnaBlume ha scritto:

per quanto concerne i tecnici e i professionali lascio la parola a chi è ben più esperto di me.

All'ITIS l'alternanza è un valore aggiunto eccezionale, importantissimo.
All'IPSIA l'alternanza è ancora più importante. Oserei dire che un corso IPSIA senza alternanza sia davvero poca cosa.
Tornare in alto Andare in basso
AnnaBlume



Messaggi : 393
Data d'iscrizione : 24.06.15

MessaggioOggetto: Re: SUD penalizzato dalla riforma   Mar Set 29, 2015 11:33 pm

Lenar ha scritto:

All'ITIS l'alternanza è un valore aggiunto eccezionale, importantissimo.
All'IPSIA l'alternanza è ancora più importante. Oserei dire che un corso IPSIA senza alternanza sia davvero poca cosa.

non faccio fatica a crederlo! E' problematico per lo svolgimento dei programmi, ma ne capisco l'importanza.
Tornare in alto Andare in basso
 
SUD penalizzato dalla riforma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Reintegro ore tagliate dalla riforma Gelmini
» Radiato dalla Magistratura il giudice Luigi Tosti.
» passaggio dalla culla al lettino
» Rita Dalla Chiesa, Mediaset e la mafia
» Corso 200 ore riconosciuto dalla regione Lazio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: