Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Ven Ott 02, 2015 2:22 am

Promemoria primo messaggio :

Sono in classe facendo lezione di spagnolo quando entra il collega di musica e mi dice "scusa volevo solo accordare le chitarre" e va nell'angolo a prenderle, poi esce portandosi dietro uno studente senza dire nulla e lo tiene fuori per una ventina di minuti. Ora , voglio dire, ma che diamine fai? Dopo la lezione sono stato molto chiaro e diretto: "per favore, se ti serve uno studente per fare qualcosa durante la mia ora dimmelo prima, perchè altrimenti non so se lui è uscito di sua iniziativa o meno. Inoltre stavamo facendo il ripasso per la prima verifica dell'anno e lui ha perso quasi metà degli esercizi...se poi fa male la verifica lunedì e i suoi genitori si lamentano li manderò da te!".
Lui è rimasto allibito e si è scusato!
Magari ho esagerato ma io non mi permetto di prelevare studenti nelle classi durante le altre ore e pretendo che gli altri non lo facciano durante le mie! Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:24 pm

mac67 ha scritto:
tellina ha scritto:
Quando si parla di rispetto però... Si aggiunge sempre anche la postilla "il rispetto va meritato".
...

Il rispetto è dovuto. La stima va meritata.
Esatto mac67! E che siano i docenti per primi a non capirlo è gravissimo e spiega lo sfascio della scuola attuale
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:25 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Questione di rispetto? Francamente il nuovo collega è un imbecille, dubito che avesse intenzione di mancare di rispetto a qualcuno.
Mi riservo ovviamente di pizzicarlo nei prossimi giorni, quando riesco a capire chi cavolo è! Lì per lì mi è sembrato meglio non fare piazzata davanti ai ragazzi (che non vedevano l'ora di assistere a una baruffa tra prof)
Non vorrei sembrare più irriverente di quanto non sia veramente nei confronti di musica e musicisti, ma penso che il comportamento del collega fosse dovuto al fatto che i musicisti considerano la musica "l'ombellico del mondo" e non un semplice "bel cazzeggio" come secondo me dovrebbe essere.
Allora sono proprio rincretiniti. Non stanno insegnando al conservatorio, ma in una scuola media. Quindi la musica è una materia, come tale va trattata, non una missione, non uno stile di vita, non più importante delle altre materie
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:27 pm

[quote="lucetta10"]
avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Questione di rispetto? Francamente il nuovo collega è un imbecille, dubito che avesse intenzione di mancare di rispetto a qualcuno.
Mi riservo ovviamente di pizzicarlo nei prossimi giorni, quando riesco a capire chi cavolo è! Lì per lì mi è sembrato meglio non fare piazzata davanti ai ragazzi (che non vedevano l'ora di assistere a una baruffa tra prof)
Non vorrei sembrare più irriverente di quanto non sia veramente nei confronti di musica e musicisti, ma penso che il comportamento del collega fosse dovuto al fatto che i musicisti considerano la musica "l'ombellico del mondo" e non un semplice "bel cazzeggio" come secondo me dovrebbe essere.



a me sembrava anche lui ben consapevole che sia cazzeggio[/quote
Infatti quelli stavano cazzeggiando, si credevano al club mediterranée
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:28 pm

Scuola70 ha scritto:
La musica è un elegante cazzeggio, infatti una persona può anche non conoscerla per nulla e avere una cultura stratosferica in mille altre cose ed essere infinitamente migliore (anche moralmente) del più geniale dei musicisti.
E in effetti questo risponde a verità.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:34 pm

Annaangelaelvira ha scritto:
Caro avido, la tua sintesi della situazione attuale è davvero perfetta, oltre che esilarante, dovresti però sapere, ma non solo tu, che è scientificamente provato che imparare la musica da piccoli, assai prima delle medie però, contribuisce allo sviluppo dell'emisfero sinistro del cervello (delle sinapsi ovviamente) e delle capacità logico-matematiche. Alle medie dovrebbero arrivare già "imparati", almeno un po'
Sentite bene carissimi. Forse non avete capito con chi state parlando. Io ho imparato a suonare il pianoforte all'età di 5 anni e sono diplomato al conservatorio. Nondimeno ho scelto anche di laurearmi e insegnare la lingua spagnola. Quindi se permettete al collega maleducato che si ritiene Dio in terra darei una sanzione tipo un mese senza stipendio. Io vivo la musica in altri contesti...ma non prevarico mai nessuno. E non mi atteggio con arie da Jim Morrison dei poveri
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:39 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
....... però la musica non è l'unica disciplina che ha quegli effetti, non potendo studiare tutto bisogna selezionare.
Giusto offrire la possibilità di studiarla (come potenziamento facoltativo); ingiusto costringere a quel potenziamento ed impedire potenziamenti alternativi (coding, scacchi, lingua straniera ecc)



e questo che argomento sarebbe? lingue straniere se ne fanno due... scacchi? stai paragonando la musica agli scacchi? ci sarebbe la stessa possibilità di programmazione? musica e coding hanno lo stesso valore culturale?
Ma l'educazione del gusto proprio non ti pare proprio una necessità educativa?
Lucetta di lingue straniere se ne fanno due...inglese tre ore a settimana e la seconda lingua solo due...sicuramente bisogna potenziarle entrambe, perchè due ore di lezione sono assolutamente insufficienti a raggiungere dei risultati adeguati rispetto alle scuole degli altri paesi europei.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:45 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
....... però la musica non è l'unica disciplina che ha quegli effetti, non potendo studiare tutto bisogna selezionare.
Giusto offrire la possibilità di studiarla (come potenziamento facoltativo); ingiusto costringere a quel potenziamento ed impedire potenziamenti alternativi (coding, scacchi, lingua straniera ecc)



e questo che argomento sarebbe? lingue straniere se ne fanno due... scacchi? stai paragonando la musica agli scacchi? ci sarebbe la stessa possibilità di programmazione? musica e coding hanno lo stesso valore culturale?
Ma l'educazione del gusto proprio non ti pare proprio una necessità educativa?
L'educazione al gusto del docente ? No, neanche un po'.

Trilinguismo, coding e scacchi sono tre "discipline" di cui sulle pagine di OS ho letto "l'assoluta necessità di doverle insegnare".
Talvolta a sponsorizzarle era il ministro di turno.

Non mi sono inventato nulla.
Trilinguismo? Dovrebbero imparare bene l'italiano prima però. Nonostante le molte ore settimanali con il docente di lettere molti ragazzi non sanno nozioni basilari che invece tutti noi già conoscevamo alle scuole elementari. Questo è un dato di fatto. Sarà che ormai alle elementari si fa didattica laboratoriale invece che didattica frontale e così arrivano alle medie ragazzini che sanno tutto sul "riso" ma non sanno che Berlino è la capitale della Germania, Parigi della Francia, ecc ecc
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:49 pm

raganella ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
raganella ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
....... però la musica non è l'unica disciplina che ha quegli effetti, non potendo studiare tutto bisogna selezionare.
Giusto offrire la possibilità di studiarla (come potenziamento facoltativo); ingiusto costringere a quel potenziamento ed impedire potenziamenti alternativi (coding, scacchi, lingua straniera ecc)



e questo che argomento sarebbe? lingue straniere se ne fanno due... scacchi? stai paragonando la musica agli scacchi? ci sarebbe la stessa possibilità di programmazione? musica e coding hanno lo stesso valore culturale?
Ma l'educazione del gusto proprio non ti pare proprio una necessità educativa?


Stai scherzando vero? A avido chiedi della necessità di educare al gusto le nuove generazioni?
Se avessero educato al gusto Beethoven, lui avrebbe scritto il solito minuetto  ...... du coglioni !
Grazie a Dio Beethoven ha sviluppato autonomamente il suo gusto.

Idem Michelangelo, idem Monet.



E pensi che lo abbia sviluppato dal nulla o a partire da un'educazione in cui i minuetti fungevano da pane quotidiano?
Non tirare in ballo Beethoven come paragone però, é come pretendere che lo studente delle medie nell'ora di matematica sia assimilabile a Pierre de Fermat.
Beethoven studiava ore e ore al giorno!! Il gusto se l'è creato a partire da un'educazione classica e tradizionale! Cioè come tradizione comanda. Ed  è così che dovrebbe tornare a essere la scuola. O avremo solo gente con gusti discutibili che può giusto partecipare al grande fratello come massima espressione di gusto e cultura del paese
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:52 pm

avidodinformazioni ha scritto:
raganella ha scritto:
E pensi che lo abbia sviluppato dal nulla o a partire da un'educazione in cui i minuetti fungevano da pane quotidiano?
Non tirare in ballo Beethoven come paragone però, é come pretendere che lo studente delle medie nell'ora di matematica sia assimilabile a Pierre de Fermat.
Si è parlato espressamente di educazione al gusto; Beethoven ha conosciuto la musica precedente a lui; che l'abbia apprezzata è quanto, non è legato all'educazione ricevuta ma alla sua mente.

I miei hanno provato ad educarmi a gustare i peperoni ma hanno fallito miseramente.

Istruire alla musica mi piace, a livello facoltativo.
Ma è legato all'educazione ricevuta proprio il fatto che abbia conosciuto la musica precedente a lui perchè senza di essa non avrebbe potuto creare la propria. Che piaccia o no le novità si devono sempre estrapolare partendo dal classico. E non sto parlando solo della musica
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 1:57 pm

Marechiaro ha scritto:
samuelescuola ha scritto:
Sono in classe facendo lezione di spagnolo quando entra il collega di musica e mi dice "scusa volevo solo accordare le chitarre" e va nell'angolo a prenderle, poi esce portandosi dietro uno studente senza dire nulla e lo tiene fuori per una ventina di minuti. Ora , voglio dire, ma che diamine fai? Dopo la lezione sono stato molto chiaro e diretto: "per favore, se ti serve uno studente per fare qualcosa durante la mia ora dimmelo prima, perchè altrimenti non so se lui è uscito di sua iniziativa o meno. Inoltre stavamo facendo il ripasso per la prima verifica dell'anno e lui ha perso quasi metà degli esercizi...se poi fa male la verifica lunedì e i suoi genitori si lamentano li manderò da te!".
Lui è rimasto allibito e si è scusato!
Magari ho esagerato ma io non mi permetto di prelevare studenti nelle classi durante le altre ore e pretendo che gli altri non lo facciano durante le mie! Che ne pensate?

Spesso ho potuto constatare che i colleghi di musica sono un po' svaniti, in senso buono intendo. Ovvero non agiscono in malafede.
Tu ti sei comportato egregiamente, nulla da eccepire né da aggiungere :-)
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?   Gio Ott 22, 2015 3:39 pm

samuelescuola ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
raganella ha scritto:
E pensi che lo abbia sviluppato dal nulla o a partire da un'educazione in cui i minuetti fungevano da pane quotidiano?
Non tirare in ballo Beethoven come paragone però, é come pretendere che lo studente delle medie nell'ora di matematica sia assimilabile a Pierre de Fermat.
Si è parlato espressamente di educazione al gusto; Beethoven ha conosciuto la musica precedente a lui; che l'abbia apprezzata è quanto, non è legato all'educazione ricevuta ma alla sua mente.

I miei hanno provato ad educarmi a gustare i peperoni ma hanno fallito miseramente.

Istruire alla musica mi piace, a livello facoltativo.
Ma è legato all'educazione ricevuta proprio il fatto che abbia conosciuto la musica precedente a lui perchè senza di essa non avrebbe potuto creare la propria. Che piaccia o no le novità si devono sempre estrapolare partendo dal classico. E non sto parlando solo della musica
AAAAARGHHHH

Pardon.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ma perchè certi colleghi non rispettano gli altri?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» fare del bene e amare gli altri
» io però, mo c'ho paura perchè gli embrioni icsi non sono buoni come quelli
» Perchè i capi
» Topo perchè hai deciso di adottare?
» perchè io no di nicoletta sipos

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: