Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Chiusa per messa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:08 am

http://www.orizzontescuola.it/news/chiusa-messa-ma-lezione-sar-recuperata-cosa-ne-pensi

Sinceramente, a me non sembra uno scandalo. Sel farebbe bene a spendersi in altre battaglie per la scuola: a me risulta che, ultimamente, abbia al suo attivo grandi sconfitte, avendo prmesso un mostro come la Buona Scuola, di cui è complice al pari di altri. Non riesco a capire il perché di una levata di scudi così roboante quando si parla di qualcosa che identifica le nostre tradizioni. Ce la prendiamo perfino con il Crocifisso, come se i problemi della scuola italiana fossero quelli. Non si invochi la laicità della scuola, visto che continuano a esistere docenti di religione (peraltro cooptati, non assunti dai tradizionali canali).  Non si spiega nell'articolo come mai si sia deciso di celebrare una messa: ricordo di uno studente, di un docente? Chiusura di un progetto in collaborazione con organizzazioni cattoliche? Nel primo caso, non mi pare ci sia bisogno di commenti; certo, si potrebbe dire che ci sono le Chiese, ma la funzione a scuola ha certamente un carattere più privato; nel secondo, il progetto è stato approvato Collegio docenti prima e dal cdc poi. Non penso sia stata calata dall'alto, un motivo ci sarà stato. Mi sembra veramente una critica pretestuosa. Tra i tanti progetti di dubbio gusto che la scuola propone, guidati da docenti che preferiscono perdere tempo in attività dall'impatto pressocché nullo piuttosto che fare lezione, meglio una santa messa. Amen.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6188
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 9:21 am

Ma che argomentazioni patetiche.

Se la cosa ti sembra tanto normale, vuol dire che tu non hai la più pallida idea di quali debbano essere i principi fondanti della scuola pubblica, e quindi dimostreresti molta più onestà e coerenza andando a insegnare in una scuola di preti o di suore (che tanto ce n'è in abbondanza anche di quelle, e non mi sembrano affatto perseguitate o minacciate).

L.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 12:57 pm

Perché non un bel battesimo di gruppo, stile prime comunità cristiane?
Invece di tanti progetti inutili! Magari lo facciamo passare per un'iniziativa interculturale finalizzata all'integrazione?
L'unica cosa interessante è che a te "non sembri uno scandalo".
La spiegazione è semplice: abbiamo smarrito il senso della vergogna, abbiamo valicato il confine che ci permetteva di riconoscere laicità e confessionalismo, nella scuola e nella società, abbiamo derubricato a "robetta" i temi etici, tutto va bene così, gli scudi meglio levarli contro il registro elettronico.
Sentivo Scalfari l'altra sera che confessava la sua infatuazione per papa Francesco e confessava (lapsus...), ma coram populo, di aver devoluto l'8 X 1000 alla chiesa cattolica: ma sì... tutto va bene!
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 1:41 pm

Non è uno scandalo. E' proprio una follia.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 1:43 pm

Kkimba ha scritto:
a me risulta che, ultimamente, abbia al suo attivo grandi sconfitte, avendo prmesso un mostro come la Buona Scuola, di cui è complice al pari di altri
Parli di SEL? A me risulta che abbia fatto opposizione.
Inutile come da copione, ma sempre opposizione è. In quale modo avrebbe perciò permesso un mostro come la Buona Scuola!?

Citazione :
Non riesco a capire il perché di una levata di scudi così roboante quando si parla di qualcosa che identifica le nostre tradizioni. Ce la prendiamo perfino con il Crocifisso, come se i problemi della scuola italiana fossero quelli. Non si invochi la laicità della scuola, visto che continuano a esistere docenti di religione (peraltro cooptati, non assunti dai tradizionali canali).  Non si spiega nell'articolo come mai si sia deciso di celebrare una messa: ricordo di uno studente, di un docente? Chiusura di un progetto in collaborazione con organizzazioni cattoliche? Nel primo caso, non mi pare ci sia bisogno di commenti; certo, si potrebbe dire che ci sono le Chiese, ma la funzione a scuola ha certamente un carattere più privato; nel secondo, il progetto è stato approvato Collegio docenti prima e dal cdc poi. Non penso sia stata calata dall'alto, un motivo ci sarà stato. Mi sembra veramente una critica pretestuosa.

Tra i tanti progetti di dubbio gusto che la scuola propone, guidati da docenti che preferiscono perdere tempo in attività dall'impatto pressocché nullo piuttosto che fare lezione, meglio una santa messa. Amen.
Mi chiedo con quale competenza liquidi in modo generico "i tanti progetti di dubbio gusto che la scuola propone, guidati da docenti che preferiscono perdere tempo" al punto da ritenere superiore una "santa messa".
Ti rendi conto che stai insultando l'intero mondo della scuola? A questo punto sbattiamo fuori tutti gli insegnanti e mettiamoci dentro preti e suore a cantare messa.
Ma per favore...
Verrà mai un bel giorno in cui i bigotti saranno sbattuti fuori a calci in culo dalla scuola italiana?[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
Into the Wild



Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 23.07.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 2:11 pm

Sì, verrà quel giorno, lo stesso in cui sbatteranno fuori a calci in culo i saccenti pronti a etichettare tutto e tutti dall'alto del loro sapere...
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 3:05 pm

ma è evidente che dietro Kkimba si cela a) un burlone; b) uno che ha pensato "vediamo un po' che succede se scrivo sta minkiata"; c) a+b

Tornare in alto Andare in basso
paika



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 06.08.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 3:19 pm

Kkimba ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/news/chiusa-messa-ma-lezione-sar-recuperata-cosa-ne-pensi

Non si spiega nell'articolo come mai si sia deciso di celebrare una messa: ricordo di uno studente, di un docente? Chiusura di un progetto in collaborazione con organizzazioni cattoliche? Nel primo caso, non mi pare ci sia bisogno di commenti; certo, si potrebbe dire che ci sono le Chiese, ma la funzione a scuola ha certamente un carattere più privato

Perdonami, ma la scuola è un luogo pubblico, perché dovrebbe essere utilizzata a fini privati? Non è forse illecito l'uso privato di cosa pubblica? E' vero che anche la ritualità cristiana ha carattere pubblico, ma affermare che sia possibile e lecito celebrare una funzione religiosa in un luogo pubblico istituzionale mi pare eccessivo.
Che gli studenti fossero liberi di aderire o meno all'iniziativa e che l'ora di lezione verrà recuperata a me paiono dettagli privi di importanza, di fronte al paradosso di un rito celebrato in una scuola.


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 3:43 pm

Siete talmente accecati dalle vostra presa di posizione che non avete nemmeno letto il mio post. E questo dovrebbe essere un forum di insegnanti con capacità di analisi. Nessuno nega la laicità dello stato e della scuola e nessuno auspica, men che meno chi risponde al nickname Kkimba, uno stato confessionale. Ripeto che i motivi x cui è stata autorizzata una messa possono essere stati tanti e nessuno di voi ha ribattuto nel merito. Una messa in suffragio di un compagno di classe o di un collega morto, celebrata a scuola, avrebbe certamente un carattere più intimo. Ma questo a chi si scaglia accecato dal pregiudizio non va giù. Laicità significa anche tolleranza; e non mi pare che in questo spazio del forum si sia replicato pacatamente alla mia tesi. Poi sono la prima (e anche questo nessuno l'ha colto) a dire che non dovrebbero esserci insegnanti di religione visto il metodo con cui sono reclutati e la laicità dei programmi. Quanto a Sel e alla sua opposizione di facciata, come quella della minoranza PD, non penso ci sia nulla da aggiungere. Un'ora di messa non mi pare uno scempio, anzi. E mi piacerebbe che la discussione fosse pacata e non un'aggressione verso chi non la pensa come i più. Io non ho offeso nessuno, men che meno il mondo della scuola. Ognuno ha la sua esperienza e, x quello che ho potuto verificare, moltissimi progetti di dubbio valore hanno penalizzato fortemente i programmi. Questo è un dato; bene x chi non l'ha rilevato. Chi scatta ha forse la coda di paglia.
Chiudo precisando che non è mia intenzione provocare: non mi interessa certo vedere le reazioni degli utenti del forum, ma usare il forum x discutere. Sinceramente ho altro da fare nella vita che sprecare le occasioni di confronto. Ho risposto all'invito della redazione che, in calce all'articolo, chiedeva un nostro parere; ho insomma voluto aprire un dibattito. Tutto qui.
Tornare in alto Andare in basso
paika



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 06.08.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 4:44 pm

A me pare di averti risposto nel merito e in maniera assai pacata. Infatti vorrei capire perché, dal tuo punto di vista, sarebbe più intimo celebrare una funzione religiosa in un luogo pubblico, che certo non è stato concepito a tale scopo, piuttosto che nel raccoglimento di una chiesa. Se non erro nell'articolo si parla dell'auditorium della scuola, che non mi sembra il posto ideale per il raccoglimento spirituale.
Anche a me non piace la polemica gratuita, ci mancherebbe, ma neppure mi piace che le mie obiezioni legittime ed educate vengano bollate come fossero sterile polemica. Inoltre, se si solleva una questione del genere, è inevitabile che le ricadute siano tante e di varia natura.
Ribadisco, comunque, che non ti scrivo col coltello tra i denti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:07 pm

paika ha scritto:
A me pare di averti risposto nel merito e in maniera assai pacata. Infatti vorrei capire perché, dal tuo punto di vista, sarebbe più intimo celebrare una funzione religiosa in un luogo pubblico, che certo non è stato concepito a tale scopo, piuttosto che nel raccoglimento di una chiesa. Se non erro nell'articolo si parla dell'auditorium della scuola, che non mi sembra il posto ideale per il raccoglimento spirituale.
Anche a me non piace la polemica gratuita, ci mancherebbe, ma neppure mi piace che le mie obiezioni legittime ed educate vengano bollate come fossero sterile polemica. Inoltre, se si solleva una questione del genere, è inevitabile che le ricadute siano tante e di varia natura.
Ribadisco, comunque, che non ti scrivo col coltello tra i denti.

Infatti l'osservazione non era rivolta a te. La funzione in auditorium mi sembra un modo più familiare per onorare un docente o uno studente dell'istituto, soprattutto se il luogo è particolarmente legato all'attività svolta (significativo ad esempio rievocare un docente di musica che si è speso nell'organizzare concerti nell'auditorium della scuola proprio nel luogo che l'ha visto attivo; mi sembrerebbe un bel gesto).
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6188
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:18 pm

Kkimba ha scritto:
La funzione in auditorium mi sembra un modo più familiare per onorare un docente o uno studente dell'istituto, soprattutto se il luogo è particolarmente legato all'attività svolta (significativo ad esempio rievocare un docente di musica che si è speso nell'organizzare concerti nell'auditorium della scuola proprio nel luogo che l'ha visto attivo; mi sembrerebbe un bel gesto).

Se l'iniziativa dovesse servire per ricordare un docente di musica che si è speso per organizzare concerti, lo si ricorda appunto con un concerto, non vedo perché con una messa.

Nessuno vieta di organizzare ANCHE la messa, ma in una chiesa, e fuori dall'orario scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:26 pm

Kkimba ha scritto:
Siete talmente accecati dalle vostra presa di posizione che non avete nemmeno letto il mio post. E questo dovrebbe essere un forum di insegnanti con capacità di analisi. Nessuno nega la laicità dello stato e della scuola e nessuno auspica, men che meno chi risponde al nickname Kkimba, uno stato confessionale. Ripeto che i motivi x cui è stata autorizzata una messa possono essere stati tanti e nessuno di voi ha ribattuto nel merito. Una messa in suffragio di un compagno di classe o di un collega morto, celebrata a scuola, avrebbe certamente un carattere più intimo. Ma questo a chi si scaglia accecato dal pregiudizio non va giù. Laicità significa anche tolleranza; e non mi pare che in questo spazio del forum si sia replicato pacatamente alla mia tesi. Poi sono la prima (e anche questo nessuno l'ha colto) a dire che non dovrebbero esserci insegnanti di religione visto il metodo con cui sono reclutati e la laicità dei programmi. Quanto a Sel e alla sua opposizione di facciata, come quella della minoranza PD, non penso ci sia nulla da aggiungere. Un'ora di messa non mi pare uno scempio, anzi. E mi piacerebbe che la discussione fosse pacata e non un'aggressione verso chi non la pensa come i più. Io non ho offeso nessuno, men che meno il mondo della scuola. Ognuno ha la sua esperienza e, x quello che ho potuto verificare, moltissimi progetti di dubbio valore hanno penalizzato fortemente i programmi. Questo è un dato; bene x chi non l'ha rilevato. Chi scatta ha forse la coda di paglia.
Chiudo precisando che non è mia intenzione provocare: non mi interessa certo vedere le reazioni degli utenti del forum, ma usare il forum x discutere. Sinceramente ho altro da fare nella vita che sprecare le occasioni di confronto. Ho risposto all'invito della redazione che, in calce all'articolo, chiedeva un nostro parere; ho insomma voluto aprire un dibattito. Tutto qui.

Sono assolutamente d'accordo con te, non mi pare così scandaloso celebrare una messa in una scuola e trovo assurda un'interrogazione parlamentare. E' molto probabile che la funzione sia stata indetta in suffragio di un alunno, non certo per benedire l'inizio dell'anno scolastico. Per quanto a voi possa sembrare assurdo non è così raro e la funzione per altro aveva carattere di volontarietà. In carcere dove insegno da qualche anno è successo e nessuno si è scandalizzato. La messa è stata svolta in orario scolastico per ricordare un detenuto che frequentava la scuola e che è morto. Anche il carcere è laico, così laico e tollerante che ogni detenuto è libero di professare le fede a cui decide di aderire. Ho alunni mussulmani, cristiani, ho alunni buddisti, ho testimoni di geova e un alunno avventista del settimo giorno. Ognuno professa la sua fede senza rompere le palle agli altri. Per chi ha fede una funziona religiosa può essere svolta ovunque, persino (oh scandaloooo) nell'auditorium di una scuola, per chi non ha fede un luogo vale l'altro e non è tenuto a partecipare ad alcuna funzione. Anche a me sembra molto pretestuoso lo scandalo gridato dal Sel per ciò che è successo, senza nulla da eccepire sulla laicità della scuola, mi sembra che ci siano problemi ben più grandi che gridare allo scandalo per una messa celebrata in orario scolastico.

Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:41 pm

boston ha scritto:

Anche il carcere è laico, così laico e tollerante che ogni detenuto è libero di professare le fede a cui decide di aderire. Ho alunni mussulmani, cristiani, ho alunni buddisti, ho testimoni di geova e un alunno avventista del settimo giorno. Ognuno professa la sua fede senza rompere le palle agli altri. Per chi ha fede una funziona religiosa può essere svolta ovunque, persino (oh scandaloooo) nell'auditorium di una scuola, per chi non ha fede un luogo vale l'altro e non è tenuto a partecipare ad alcuna funzione. Anche a me sembra molto pretestuoso lo scandalo gridato dal Sel per ciò che è successo, senza nulla da eccepire sulla laicità della scuola, mi sembra che ci siano problemi ben più grandi che gridare allo scandalo per una messa celebrata in orario scolastico.



Ma no! Veramente? Quale potrebbe essere l'alternativa? Obbligo di apostasia come pena accessoria alla carcerazione? Ci stupiamo di questo? Addirittura una banalità del genere è considerata "tolleranza"? Ricordami invece una cosa: esiste il cappellano del carcere e anche l'imam?

La chiave sta nel tuo "senza rompere le palle agli altri": la fede è un fatto PRIVATO e per definizione dovrebbe rimanere fuori dai luoghi PUBBLICI.

Non vedo come una funzione celebrata durate l'orario scolastico possa avere carattere "intimo"... A me pare invece evidente che nessuno farebbe una interrogazione parlamentare per il suffragio in onore di un alunno morto! Suvvia!
Tornare in alto Andare in basso
paika



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 06.08.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:45 pm

Kkimba ha scritto:
paika ha scritto:
A me pare di averti risposto nel merito e in maniera assai pacata. Infatti vorrei capire perché, dal tuo punto di vista, sarebbe più intimo celebrare una funzione religiosa in un luogo pubblico, che certo non è stato concepito a tale scopo, piuttosto che nel raccoglimento di una chiesa. Se non erro nell'articolo si parla dell'auditorium della scuola, che non mi sembra il posto ideale per il raccoglimento spirituale.
Anche a me non piace la polemica gratuita, ci mancherebbe, ma neppure mi piace che le mie obiezioni legittime ed educate vengano bollate come fossero sterile polemica. Inoltre, se si solleva una questione del genere, è inevitabile che le ricadute siano tante e di varia natura.
Ribadisco, comunque, che non ti scrivo col coltello tra i denti.

Infatti l'osservazione non era rivolta a te. La funzione in auditorium mi sembra un modo più familiare per onorare un docente o uno studente dell'istituto, soprattutto se il luogo è particolarmente legato all'attività svolta (significativo ad esempio rievocare un docente di musica che si è speso nell'organizzare concerti nell'auditorium della scuola proprio nel luogo che l'ha visto attivo; mi sembrerebbe un bel gesto).

Ti ringrazio per aver chiarito. La pensiamo diversamente, ma proprio per questo trovo il confronto assai utile.
Per mio conto, ritengo che aprire gli spazi scolastici a situazioni di questo tipo non sia una decisione felice, e soprattutto che sia controproducente farlo durante la mattinata di lezione. Che poi le intenzioni possano essere le migliori del mondo, non voglio metterlo in dubbio, ma comunque rimane - in me, chiaramente - la sensazione di una contaminatio indebita tra sfere che dovrebbero rimanere separate. A scuola si può commemorare un collega o un alunno senza necessariamente celebrare una messa in suo ricordo; nessuno vieta a chi lo desidera di organizzare una funzione religiosa in altra sede e in altro momento al medesimo scopo.
Che la vicenda di Bari si presti poi a interventi più o meni felici dei nostri rappresentanti politici è cosa che preferisco non commentare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 5:53 pm

lucetta10 ha scritto:
boston ha scritto:

Anche il carcere è laico, così laico e tollerante che ogni detenuto è libero di professare le fede a cui decide di aderire. Ho alunni mussulmani, cristiani, ho alunni buddisti, ho testimoni di geova e un alunno avventista del settimo giorno. Ognuno professa la sua fede senza rompere le palle agli altri. Per chi ha fede una funziona religiosa può essere svolta ovunque, persino (oh scandaloooo) nell'auditorium di una scuola, per chi non ha fede un luogo vale l'altro e non è tenuto a partecipare ad alcuna funzione. Anche a me sembra molto pretestuoso lo scandalo gridato dal Sel per ciò che è successo, senza nulla da eccepire sulla laicità della scuola, mi sembra che ci siano problemi ben più grandi che gridare allo scandalo per una messa celebrata in orario scolastico.

Ma no! Veramente? Quale potrebbe essere l'alternativa? Obbligo di apostasia come pena accessoria alla carcerazione? Ci stupiamo di questo? Addirittura una banalità del genere è considerata "tolleranza"?  

Scusami, ma è un'obiezione fin troppo facile e riduttiva. Il discorso di boston voleva avere un altro significato, ossia che in un luogo laico e multietnico come il carcere c'è spazio anche per questo, per una messa cattolica ad adesione volontaria (come volontaria presumo sia stata l'adesione a scuola).
Tornare in alto Andare in basso
paika



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 06.08.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:03 pm

Senza alcuna polemica, mi chiedo: per un docente in orario di servizio, che non voglia partecipare alla funzione, ma che sia chiaramente tenuto alla vigilanza sui propri alunni decisi a presenziare alla messa (tutti, in parte, solo un paio), che tipo di situazione si verrebbe a creare? In quel caso, come si salvaguarderebbe la volontarietà dell'adesione con gli obblighi della professione?
Forse può sembrare un'obiezione oziosa, ma è tra le tante che sorgono in me, mentre rifletto sulla problematica sollevata dalla collega.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:08 pm

Kkimba ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
boston ha scritto:

Anche il carcere è laico, così laico e tollerante che ogni detenuto è libero di professare le fede a cui decide di aderire. Ho alunni mussulmani, cristiani, ho alunni buddisti, ho testimoni di geova e un alunno avventista del settimo giorno. Ognuno professa la sua fede senza rompere le palle agli altri. Per chi ha fede una funziona religiosa può essere svolta ovunque, persino (oh scandaloooo) nell'auditorium di una scuola, per chi non ha fede un luogo vale l'altro e non è tenuto a partecipare ad alcuna funzione. Anche a me sembra molto pretestuoso lo scandalo gridato dal Sel per ciò che è successo, senza nulla da eccepire sulla laicità della scuola, mi sembra che ci siano problemi ben più grandi che gridare allo scandalo per una messa celebrata in orario scolastico.

Ma no! Veramente? Quale potrebbe essere l'alternativa? Obbligo di apostasia come pena accessoria alla carcerazione? Ci stupiamo di questo? Addirittura una banalità del genere è considerata "tolleranza"?  

Scusami, ma è un'obiezione fin troppo facile e riduttiva. Il discorso di boston voleva avere un altro significato, ossia che in un luogo laico e multietnico come il carcere c'è spazio anche per questo, per una messa cattolica ad adesione volontaria (come volontaria presumo sia stata l'adesione a scuola).


Certo se la scuola non avesse chiuso! Dubito che abbiano aperto le gabbie per i non cattolici durante la messa... o magari sì
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:11 pm

paika ha scritto:
Senza alcuna polemica, mi chiedo: per un docente in orario di servizio, che non voglia partecipare alla funzione, ma che sia chiaramente tenuto alla vigilanza sui propri alunni decisi a presenziare alla messa (tutti, in parte, solo un paio), che tipo di situazione si verrebbe a creare? In quel caso, come si salvaguarderebbe la volontarietà dell'adesione con gli obblighi della professione?
Forse può sembrare un'obiezione oziosa, ma è tra le tante che sorgono in me, mentre rifletto sulla problematica sollevata dalla collega.

Questo sì è un problema. Forse l'unico serio. Comunque, a dimostrazione della mia buona fede, posto l'articolo di Repubblica in cui è spiegato il motivo per cui si è celebrata la Messa

http://bari.repubblica.it/cronaca/2015/10/01/news/bari_la_preside_del_liceo_salvemini_sospende_le_lezioni_e_fa_celebrare_la_messa_nell_auditorium-124025843/

Si tratta dell'inaugurazione dell'anno scolastico. Sono sincera: se fossi stata nella Preside non l'avrei fatto. Ma avevo chiarito che non conoscevo i motivi (e infatti supponevo rievocazioni strettamente private alla scuola). Tuttavia, ribadisco, mi sembra tutto un po' esasperato: se si legge l'articolo, si capisce che in quella scuola ci sono state tensioni e questa della messa è stato come versare benzina sul fuoco.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:23 pm

Kkimba ha scritto:
paika ha scritto:
Senza alcuna polemica, mi chiedo: per un docente in orario di servizio, che non voglia partecipare alla funzione, ma che sia chiaramente tenuto alla vigilanza sui propri alunni decisi a presenziare alla messa (tutti, in parte, solo un paio), che tipo di situazione si verrebbe a creare? In quel caso, come si salvaguarderebbe la volontarietà dell'adesione con gli obblighi della professione?
Forse può sembrare un'obiezione oziosa, ma è tra le tante che sorgono in me, mentre rifletto sulla problematica sollevata dalla collega.

Questo sì è un problema. Forse l'unico serio. Comunque, a dimostrazione della mia buona fede, posto l'articolo di Repubblica in cui è spiegato il motivo per cui si è celebrata la Messa

http://bari.repubblica.it/cronaca/2015/10/01/news/bari_la_preside_del_liceo_salvemini_sospende_le_lezioni_e_fa_celebrare_la_messa_nell_auditorium-124025843/

Si tratta dell'inaugurazione dell'anno scolastico. Sono sincera: se fossi stata nella Preside non l'avrei fatto. Ma avevo chiarito che non conoscevo i motivi (e infatti supponevo rievocazioni strettamente private alla scuola). Tuttavia, ribadisco, mi sembra tutto un po' esasperato: se si legge l'articolo, si capisce che in quella scuola ci sono state tensioni e questa della messa è stato come versare benzina sul fuoco.



Quindi si risolve tutto in un problema di vigilanza? Hai offerto al dibattito questo grande tema? Immagino che in molti si sentiranno stimolati a discuterne
Tornare in alto Andare in basso
paika



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 06.08.15

MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:40 pm

Non è un mera questione di vigilanza, ma di libero pensiero che rischia di essere mortificato da una situazione - per me, ripeto - paradossale, tuttavia non credo affatto che KKimba volesse banalizzare il tutto, anzi; ha anche sottolineato che le reali motivazioni della Ds non le sono parse convincenti.
Personalmente, sarei contrariata se un Ds mi chiedesse di presenziare ad una messa durante il mio orario di servizio, certo non per la cosa in sé, ma perché vorrei poter decidere in piena autonomia e in ben altro contesto se, come, quando, dove e anche per chi pregare; perché non vorrei dover scendere a patti con la mia coscienza pur di non mancare al mio dovere professionale; perché vorrei essere pagata, fosse anche per un'ora, venti minuti o quindici secondi, per nessun altro motivo se non lo svolgimento del mio lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 6:49 pm

paika ha scritto:
Non è un mera questione di vigilanza, ma di libero pensiero che rischia di essere mortificato da una situazione - per me, ripeto - paradossale, tuttavia non credo affatto che KKimba volesse banalizzare il tutto, anzi; ha anche sottolineato che le reali motivazioni della Ds non le sono parse convincenti.
Personalmente, sarei contrariata se un Ds mi chiedesse di presenziare ad una messa durante il mio orario di servizio, certo non per la cosa in sé, ma perché vorrei poter decidere in piena autonomia e in ben altro contesto se, come, quando, dove e anche per chi pregare; perché non vorrei dover scendere a patti con la mia coscienza pur di non mancare al mio dovere professionale; perché vorrei essere pagata, fosse anche per un'ora, venti minuti o quindici secondi, per nessun altro motivo se non lo svolgimento del mio lavoro.

Concordo in pieno.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 8:23 pm

Un'iniziativa di questo genere non può essere decisa unilateralmente dal Dirigente scolastico, deve essere approvata dal collegio dei docenti. E in sede di collegio dei docenti si esprime la propria indisponibilità a presenziare.

Peraltro è inconcepibile che si chieda ad un docente di fare vigilanza per un'iniziativa che non condivide perché rientra nel suo orario di servizio e poi si pretende anche di recuperare l'ora di lezione persa. Ritengo ci siano gli estremi di un abuso in tutto questo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 8:26 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Un'iniziativa di questo genere non può essere decisa unilateralmente dal Dirigente scolastico, deve essere approvata dal collegio dei docenti. E in sede di collegio dei docenti si esprime la propria indisponibilità a presenziare.

Peraltro è inconcepibile che si chieda ad un docente di fare vigilanza per un'iniziativa che non condivide perché rientra nel suo orario di servizio e poi si pretende anche di recuperare l'ora di lezione persa. Ritengo ci siano gli estremi di un abuso in tutto questo.

Nell'articolo la preside dice di aver ottenuto l'approvazione del collegio. Che poi sia supina acquiescenza è un altro discorso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chiusa per messa   Ven Ott 02, 2015 8:40 pm

Kkimba ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Un'iniziativa di questo genere non può essere decisa unilateralmente dal Dirigente scolastico, deve essere approvata dal collegio dei docenti. E in sede di collegio dei docenti si esprime la propria indisponibilità a presenziare.

Peraltro è inconcepibile che si chieda ad un docente di fare vigilanza per un'iniziativa che non condivide perché rientra nel suo orario di servizio e poi si pretende anche di recuperare l'ora di lezione persa. Ritengo ci siano gli estremi di un abuso in tutto questo.

Nell'articolo la preside dice di aver ottenuto l'approvazione del collegio. Che poi sia supina acquiescenza è un altro discorso.

Questo è un altro paio di maniche. Tuttavia mi chiedo in che posizione possa trovarsi un docente che ha votato contro perché non condivide l'iniziativa. A quel punto dovrebbero farsi carico della vigilanza i docenti che hanno votato a favore.
Tornare in alto Andare in basso
 
Chiusa per messa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Paola: libretto messa e letture
» tuba chiusa
» Celebra messa ma non è un prete
» iui e tuba chiusa
» Messa a disposizione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: