Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
A017 MissionImpossible



Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 17.08.15

MessaggioOggetto: 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?   Ven Ott 02, 2015 10:50 am

Link risposta Lalla su ruolo Presidi:
http://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2015/10/01/fase-c-assunzioni-non-doveva-essere-il-miur-a-nominare-dagli-albi/

stralcio:
comma 79 “A decorrere dall’anno scolastico 2016/2017, per la copertura dei posti dell’istituzione scolastica, il dirigente scolastico propone gli incarichi ai docenti di ruolo assegnati all’ambito territoriale di riferimento , prioritariamente sui posti comuni e di sostegno, vacanti e disponibili, al fine di garantire il regolare avvio delle lezioni, anche tenendo conto delle candidature presentate dai docenti medesimi ...ecc."


Se dopo la megamobilità che si avvierà da marzo 2016, si dovessero avere molti esuberi in tante CdC in tante scuole cosa succederà? Cosa rischia un docente che verrà immesso in ruolo oggi? Il DS dovrà OBBLIGATORIAMENTE proporre un incarico al docente di ruolo?
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?   Ven Ott 02, 2015 12:45 pm

i docenti non collocati verranno sistemati dall'Ufficio Scolastico.

il panorama apocalittico che prospetti (abbiamo capito che non sei un docente molto ottimista ) non si avvererà.
tra l'altro secondo me ragioni ancora senza aver compreso (come moltissimi di noi, su questo non posso darti torto) le potenzialità future dell'organico potenziato
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?   Ven Ott 02, 2015 12:50 pm

A017 MissionImpossible ha scritto:

Se dopo la megamobilità che si avvierà da marzo 2016, si dovessero avere molti esuberi in tante CdC in tante scuole cosa succederà? Cosa rischia un docente che verrà immesso in ruolo oggi? Il DS dovrà OBBLIGATORIAMENTE proporre un incarico al docente di ruolo?

Partecipare alla mobilità non implica che si ottenga il trasferimento. Non so come funzionerà la cosa dal momento che il CCNI deve essere ancora concordato e sottoscritto, in ogni modo è impossibile che si creino esuberi a seguito della "megamobilità": se ci sono posti disponibili la domanda viene accolta, altrimenti nisba.
Potranno invece esserci esuberi, ma a causa di fenomeni di contrazione, non certo a causa della mobilità. Cosa succederà? Chi è in esubero partecipa alla mobilità.

Cosa rischia un docente che verrà immesso in ruolo oggi? Quello che rischiano tutti con qualche rischio in più: essendo obbligato a partecipare alla mobilità in ambito nazionale dovrà fare i conti con chi farà domanda di mobilità per entrare nella sua provincia di immissione in ruolo e nella maggior parte dei casi, probabilmente, avrà un punteggio minore e parte perciò da una posizione di svantaggio. Questo, almeno, nelle province che hanno un'alta richiesta di ingresso. Per altre province il problema non si pone e il rischio di finire fuori provincia è virtualmente nullo.

In merito all'ultima domanda, il numero di posti negli ambiti è rapportato al numero di posti disponibili, perciò una volta ottenuta l'assegnazione in un ambito territoriale si ha la certezza di essere impiegati in quell'ambito. I presidi potranno anche non conferire gli incarichi, ma se non lo fanno loro lo farà l'USP d'ufficio.

Il titolo del thread è fuorviante. Non mi sembra il caso di fare inutili allarmismi: ci sono già fin troppe problematiche senza dover incutere anche il terrore di essere licenziati. Cosa del tutto campata per aria.
Tornare in alto Andare in basso
A017 MissionImpossible



Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 17.08.15

MessaggioOggetto: Re: 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?   Ven Ott 02, 2015 3:58 pm

Grazie Lalla.
Le preoccupazioni sono molte, è vero.
E' anche vero che tante persone si troveranno a decidere di spostarsi a centinaia di chilometri dalla propria famiglia, dai propri bambini piccoli,...nemmeno con la possibilità di riavvicinarsi ad essi almeno settimanalmente. Si tratterà di rinunciare anche a differenti occasioni professionali.
La scelta sarà molto importante: sarà un'occasione di svolta nella vita, da approfondire prima della scelta. Anche la domanda: lascio tutto, e se poi mi ritrovo con un pugno di mosche?!?...credo possa essere legittima.

Grazie Giancarlo Dessì del riscontro accreditato.
Il topic non voleva incutere terrore, i titoli sono così (provocatori?) dalla notte dei tempi, credo.
Esprimo solo il timore (mi sembra che in qualche tuo post recente anche tu hai usato l'espressione COLLOCAMENTO riferita al piano assunzionale, ecc.) che i potenziatori possano rappresentare l'anello occupazionale debole nella scuola; tradotto: in seguito a "fenomeni di contrazione" chi taglio, se non il potenziatore 2015?

Probabilmente eccessivo timore, ma meglio affrontare tanti dubbi prima; piuttosto che dopo.
Confronto sempre ottima opportunità
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: 2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?   Ven Ott 02, 2015 5:59 pm

Sì, in diverse occasioni ho usato l'espressione "collocamento". Questo non implica che la contrazione debba necessariamente portare ad un licenziamento dei neoimmessi.
La contrazione fino ad oggi non ha portato al licenziamento, bensì ad un'intensificazione della mobilità forzata e ad una riduzione degli ingressi. È lecito perciò aspettarsi che, almeno nei prossimi anni, porti a risultati analoghi. In cui sono tutti coinvolti, secondo i contesti locali, neoimmessi e vecchi immessi: l'espansione di una scuola non si ripercuote su chi è in organico in quella scuola, anzi, crea nuovi ingressi; la contrazione di una scuola si ripercuote invece su chi è in organico in quella scuola. Questo significa che, così come avviene oggi, c'è chi diventa sovrannumerario dopo 30 anni di servizio e di titolarità, mentre in altre scuole c'è chi resta in organico anche con un solo anno di titolarità.
Tornare in alto Andare in basso
 
2015/2016 tutti collocati, 2016/2017 tutti a casa?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Complesso del Vittoriano – Roma, dal 15 ottobre 2015 al 7 febbraio 2016, “IMPRESSIONISTI. Tête-à-tête”
» Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Buone vacanze a tutti, io parto...
» Non siamo tutti uguali

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: