Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 No ai 500 euro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
damiala



Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 10.02.12

MessaggioOggetto: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 5:31 pm

Promemoria primo messaggio :

Buonasera, vorrei, per una mia scelta ideologica, rifiutare i 500 euro bonus per la formazione. Qualcuno di voi saprebbe indicarmi la procedura corretta per rinviare al mittente la somma che ci viene data? Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:30 pm

royalstefano ha scritto:
damiala ha scritto:
In realtà, seguendo il sistema che tu mi indichi, i 500 euro io li prenderei comunque, ma negli anni a venire non me ne accrediterebbero altri
Non è così. Li prendi, non li spendi e  se li riprendono nel 2016.
No ha ragione lei; torneranno definitivamente al MIUR solo l'ultimo anno in cui verranno assegnati, anzi, l'anno successivo.

Comunque la soluzione di ignorarli è la strada più semplice; se poi si vogliono combattere i mulini a vento .......

Posso suggerire un'altra strada ? Acquistare libri da distribuire gratis a chi ne necessitasse.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:35 pm

damiala ha scritto:
I nostri nemici, come li chiami tu, stanno già dicendo che oltre a lavorare mezza giornata, con tre mesi di ferie l'anno, a Natale e a Pasqua, adesso questi privilegiati docenti si prendono pure 500 euro aggiuntivi!
A me questi 500 euro sembrano tanto un'elemosina per placare le nostre ire. Ma è una mia idea strettamente personale. Ognuno agisce secondo la propria coscienza
I nostri nemici continueranno a dirlo anche se tu rinuncerai a quei soldi, solo tu avrai perso 500 €.

Le ripicche sono sterili.

In Piemonte abbiamo un'espressione che sembra coniata proprio per questa occasione: "tagliarsi le balle per fare dispetto alla moglie".
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
damiala ha scritto:
In realtà, seguendo il sistema che tu mi indichi, i 500 euro io li prenderei comunque, ma negli anni a venire non me ne accrediterebbero altri
Non è così. Li prendi, non li spendi e  se li riprendono nel 2016.
No ha ragione lei; torneranno definitivamente al MIUR solo l'ultimo anno in cui verranno assegnati, anzi, l'anno successivo.

Comunque la soluzione di ignorarli è la strada più semplice; se poi si vogliono combattere i mulini a vento .......

Posso suggerire un'altra strada ? Acquistare libri da distribuire gratis a chi ne necessitasse.

Tipo un'edizione del Cuore di De Amicis rilegata in pelle umana da regalare a Faraone
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:42 pm

francescaverdi ha scritto:
Restituire i 500 euro allo Stato credo che non sia possibile, ma potreste fare una donazione alla vostra  scuola. O devolverli per qualche iniziativa compatibile con i vostri principi.
No, se non si rendicontano "nel modo giusto" poi quelle spese si finisce con sostenerle di tasca propria: al danno la beffa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:43 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
damiala ha scritto:
In realtà, seguendo il sistema che tu mi indichi, i 500 euro io li prenderei comunque, ma negli anni a venire non me ne accrediterebbero altri
Non è così. Li prendi, non li spendi e  se li riprendono nel 2016.
No ha ragione lei; torneranno definitivamente al MIUR solo l'ultimo anno in cui verranno assegnati, anzi, l'anno successivo.

Comunque la soluzione di ignorarli è la strada più semplice; se poi si vogliono combattere i mulini a vento .......

Posso suggerire un'altra strada ? Acquistare libri da distribuire gratis a chi ne necessitasse.

Tipo un'edizione del Cuore di De Amicis rilegata in pelle umana da regalare a Faraone
Solo se la pelle è della Giannini.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
damiala ha scritto:
In realtà, seguendo il sistema che tu mi indichi, i 500 euro io li prenderei comunque, ma negli anni a venire non me ne accrediterebbero altri
Non è così. Li prendi, non li spendi e  se li riprendono nel 2016.
No ha ragione lei; torneranno definitivamente al MIUR solo l'ultimo anno in cui verranno assegnati, anzi, l'anno successivo.

Comunque la soluzione di ignorarli è la strada più semplice; se poi si vogliono combattere i mulini a vento .......

Posso suggerire un'altra strada ? Acquistare libri da distribuire gratis a chi ne necessitasse.

Tipo un'edizione del Cuore di De Amicis rilegata in pelle umana da regalare a Faraone
Solo se la pelle è della Giannini.

Ok, facciamo che io la scuoio e tu la conci.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4259
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 9:56 pm

avidodinformazioni ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Restituire i 500 euro allo Stato credo che non sia possibile, ma potreste fare una donazione alla vostra  scuola. O devolverli per qualche iniziativa compatibile con i vostri principi.
No, se non si rendicontano "nel modo giusto" poi quelle spese si finisce con sostenerle di tasca propria: al danno la beffa.
Non ho capito, se non li rendiconti per niente non te li addebitano, se li rendiconti non "nel modo giusto", te li appioppano l'anno dopo sul groppone?
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 10:44 pm

francescaverdi ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)

Che vuol dire essere un infiltrato, in un forum? Non è un forum in cui l'accesso è libero e in cui ci possono essere opinioni diverse, come del resto ci sono nelle scuole?

Cetamente, ognuno dovrebbe essere libero di dire la sua opinione in un forum. Però ogni forum è dedicato ad un argomento specifico, perciò gli utenti che vi partecipano dovrebbero sempre sapere di cosa stanno parlando. Ad esempio, io non capisco nulla di videogiochi, ma nessuno mi impedirebbe di iscrivermi in un forum in cui si discute sulle performance di un videogame ben preciso. Pur avendolo visto su youtube, anche più volte, ma non avendoci mai giocato in prima persona, se provassi a dire la mia, verrei subito "beccata".

In particolare, siccome questo è un forum sull'argomento "scuola", in teoria i suoi utenti dovrebbero essere tutti coloro che la conoscono da vicino perché ci lavorano: gli insegnanti. Coloro che invece si rapportano ad essa dall'esterno (genitori, alunni, ex alunni, ecc...) non dovrebbero permettersi di giudicare un mestiere e delle dinamiche interne che non conoscono affatto. Per questo motivo li considero degli "infiltrati".

Ancora peggio quando si tratta di persone che si iscrivono al forum appositamente per effettuare operazioni di "trollaggio". E devo dire che ne sono passati parecchi da queste parti...





Tornare in alto Andare in basso
avvocatodeldiavolo



Messaggi : 887
Data d'iscrizione : 22.01.12

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mar Ott 06, 2015 11:30 pm

royalstefano ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Restituire i 500 euro allo Stato credo che non sia possibile, ma potreste fare una donazione alla vostra  scuola. O devolverli per qualche iniziativa compatibile con i vostri principi.
No, se non si rendicontano "nel modo giusto" poi quelle spese si finisce con sostenerle di tasca propria: al danno la beffa.
Non ho capito, se non li rendiconti per niente non te li addebitano, se li rendiconti non "nel modo giusto", te li appioppano l'anno dopo sul groppone?

Ma è così difficile?
Se NON li spendi, l'anno successivo non te ne danno altri. Se ne spendi ( o rendiconti in maniera valida) solo 100, quelli avrai l'anno successivo.
Se di questi 500 ne spendi 500 ma ciò che compri è valido solo per 100 allora avrai 100.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 12:45 am

Ogni anno (fino a quando non cambieranno idea) ci spettano 500 € da utilizzare per formazione.

Se faccio un corso da 800 € e lo rendiconto, ho speso i 500 dello stato e 300 di tasca mia; avendo correttamente speso 500. l'anno prossimo me ne danno altre 500 che potrò rispendere e così via.

Se compro un PC da 300 € e lo rendiconto, ho speso 300 dello stato; l'anno prossimo mi daranno solo 300 €, perchè me ne danno 500 ma 200 se li riprendono (non avendoli spesi l'anno prima.

Se compro panini da da dare agli affamati, azione meritoria ma non di formazione, e tento di rendicontarli, quella rendicontazione non sarà accettata e per lo stato non ho speso nulla (di formazione) quindi l'anno dopo non mi darà nulla; in pratica quei panini li ho comprati e dati in beneficenza di tasca mia.

Supponiamo che nel 2021/22 avremo gli ultimi 500 € e che poi li tolgano, se non li spenderemo nel 2022/23 se li riprenderanno.

Ogni anno ti anticipano 500 € ed hai un anno per spenderli correttamente e rendicontarli; quello che non spendi o non rendiconti ti verrà detratto dall'anno successivo, fino all'ultimo anno dove quel che non spendi dovrai restituirlo.

Tornare in alto Andare in basso
Online
royalstefano



Messaggi : 4259
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 9:41 am

avidodinformazioni ha scritto:
Ogni anno (fino a quando non cambieranno idea) ci spettano 500 € da utilizzare per formazione.

Se faccio un corso da 800 € e lo rendiconto, ho speso i 500 dello stato e 300 di tasca mia; avendo correttamente speso 500. l'anno prossimo me ne danno altre 500 che potrò rispendere e così via.

Se compro un PC da 300 € e lo rendiconto, ho speso 300 dello stato; l'anno prossimo mi daranno solo 300 €, perchè me ne danno 500 ma 200 se li riprendono (non avendoli spesi l'anno prima.

Se compro panini da da dare agli affamati, azione meritoria ma non di formazione, e tento di rendicontarli, quella rendicontazione non sarà accettata e per lo stato non ho speso nulla (di formazione) quindi l'anno dopo non mi darà nulla; in pratica quei panini li ho comprati e dati in beneficenza di tasca mia.

Supponiamo che nel 2021/22 avremo gli ultimi 500 € e che poi li tolgano, se non li spenderemo nel 2022/23 se li riprenderanno.

Ogni anno ti anticipano 500 € ed hai un anno per spenderli correttamente e rendicontarli; quello che non spendi o non rendiconti ti verrà detratto dall'anno successivo, fino all'ultimo anno dove quel che non spendi dovrai restituirlo.

Avevo scritto che quel che non spendo me lo detraggono l'anno dopo, considerando un "anno secco". Certamente se il bonus verrà erogato ogni anno se non spendo le 500 euro non mi "ricaricano più" l'anno successivo; non li restituisco ma non me ne danno altri.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 10:29 am

francescaverdi ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)

Che vuol dire essere un infiltrato, in un forum? Non è un forum in cui l'accesso è libero e in cui ci possono essere opinioni diverse, come del resto ci sono nelle scuole?

Francesca, lascia perdere... per alcuni l'atteggiamento improntato al pensiero unico e monolitico è un'esigenza insopprimibile, anche se si pone in contrasto con la realtà dei fatti, oltre ad essere assolutamente funzionale all'esclusione di coloro che se ne dissociano, con buona pace del rispetto delle opinioni altrui, tanto proclamato, ma assai poco praticato.
Tornare in alto Andare in basso
Cloretta



Messaggi : 346
Data d'iscrizione : 23.06.15

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 11:45 am

Io credo che uno dei peggiori risultati dell'essere sempre trattati da accattoni, sia quello di iniziare a sentirsi, nell'imo delle profondità metafisiche, degli accattoni; sviluppando, per conseguenza, quella che è tra le peggiori attitudini caratteriali di un morto di fame DOC: la superbia ideologica, arrogante e autolesiva, cui, per colmo del ridicolo, si attribuisce il titolo ampolloso di "dignità".
In termini semplici, faccio molta fatica a capire in che modo l'ottenere dallo Stato una somma non irrisoria per provvedere alla nostra formazione rappresenti un attentato alla nostra onorevolezza professionale.
Nessuno si è mai sognato di dire che tale emolumento debba essere considerato sostitutivo della progressione stipendiale sospesa. Nessuno si è mai sognato di pensare (salvo che i rappresentanti istituzionali siano perfino meno perspicaci di quanto i loro atti lasciano intendere) che questa elargizione metta la parola fine alle sacrosante rivendicazioni retributive dei docenti italiani. Semplicemente si è voluta concedere una somma che compensi, in parte, le spese che un insegnante sostiene nel corso dell'anno per la propria formazione.
Volendo poi vedere la questione sotto il profilo statistico/aritmetico, i 500 euro equivalgono mediamente ad un aumento in busta paga di quasi 50 euro mensili, che in tempi di vacche magre non è concesso a tutti e che sarebbe improvvido buttar via. Non mi sento neanche di definire questa somma una "mancetta", essendo altre categorie lavorative abituate a ricevere, dopo strenua contrattazione sindacale, mancette assai meno consistenti.
Se vogliamo dire che la discussione sulla retribuzione dei docenti non può esaurirsi in questo provvedimento, penso che diciamo una cosa scontata, su cui tutti concordiamo e di cui sono le stesse autorità istituzionali a essere perfettamente consapevoli. Ma il rifiutare l'emolumento concesso non ha nulla a che fare con questo discorso: ha a che fare con quella mancanza di senso della realtà che spinge certi poveretti a rifiutare l'uovo per nutrirsi della speranza nella gallina domani, offrendo al pubblico - attraverso la complessione macilenta, il pallore cadaverico degli affamati terminali e la protervia oligofrenica che sempre accompagna la dieta di cicoria, mentuzza & ortiche bollite - uno spettacolo, esso sì, poco dignitoso del nostro ruolo professionale; per tacere del malcerto equilibrio mentale ed umano di cui certi integralismi alfieriani offrono significazione.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 12:09 pm

Francesca4 ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)

Che vuol dire essere un infiltrato, in un forum? Non è un forum in cui l'accesso è libero e in cui ci possono essere opinioni diverse, come del resto ci sono nelle scuole?

Francesca, lascia perdere... per alcuni l'atteggiamento improntato al pensiero unico e monolitico è un'esigenza insopprimibile, anche se si pone in contrasto con la realtà dei fatti, oltre ad essere  assolutamente funzionale all'esclusione di coloro che se ne dissociano, con buona pace del rispetto delle opinioni altrui, tanto proclamato, ma assai poco praticato.

che poi sono i soliti 2/3 sfegatati ultrà, probabilmente mantenuti dal sindacato e che nessuno se li fila anche se fanno i bulli (per essere gentile) in questa sezione. A parte i proclami e la propaganda nessuno lascerà intatto il bonus se non glielo rimborsa almeno il loro sindacato per cui lavorano. Sul bonus di 500 euro io direi semplicemente: non dare perle ai porci.....come nostro signore insegna...


Ultima modifica di spillo16 il Mer Ott 07, 2015 12:13 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 12:12 pm

Cloretta ha scritto:
Io credo che uno dei peggiori risultati dell'essere sempre trattati da accattoni, sia quello di iniziare a sentirsi, nell'imo delle profondità metafisiche, degli accattoni; sviluppando, per conseguenza, quella che è tra le peggiori attitudini caratteriali di un morto di fame DOC: la superbia ideologica, arrogante e autolesiva, cui, per colmo del ridicolo, si attribuisce il titolo ampolloso di "dignità".
In termini semplici, faccio molta fatica a capire in che modo l'ottenere dallo Stato una somma non irrisoria per provvedere alla nostra formazione rappresenti un attentato alla nostra onorevolezza professionale.
Nessuno si è mai sognato di dire che tale emolumento debba essere considerato sostitutivo della progressione stipendiale sospesa. Nessuno si è mai sognato di pensare (salvo che i rappresentanti istituzionali siano perfino meno perspicaci di quanto i loro atti lasciano intendere) che questa elargizione metta la parola fine alle sacrosante rivendicazioni retributive dei docenti italiani. Semplicemente si è voluta concedere una somma che compensi, in parte, le spese che un insegnante sostiene nel corso dell'anno per la propria formazione.
Volendo poi vedere la questione sotto il profilo statistico/aritmetico, i 500 euro equivalgono mediamente ad un aumento in busta paga di quasi 50 euro mensili, che in tempi di vacche magre non è concesso a tutti e che sarebbe improvvido buttar via. Non mi sento neanche di definire questa somma una "mancetta", essendo altre categorie lavorative abituate a ricevere, dopo strenua contrattazione sindacale, mancette assai meno consistenti.
Se vogliamo dire che la discussione sulla retribuzione dei docenti non può esaurirsi in questo provvedimento, penso che diciamo una cosa scontata, su cui tutti concordiamo e di cui sono le stesse autorità istituzionali a essere perfettamente consapevoli. Ma il rifiutare l'emolumento concesso non ha nulla a che fare con questo discorso: ha a che fare con quella mancanza di senso della realtà che spinge certi poveretti a rifiutare l'uovo per nutrirsi della speranza nella gallina domani, offrendo al pubblico - attraverso la complessione macilenta, il pallore cadaverico degli affamati terminali e la protervia oligofrenica che sempre accompagna la dieta di cicoria, mentuzza & ortiche bollite - uno spettacolo, esso sì, poco dignitoso del nostro ruolo professionale; per tacere del malcerto equilibrio mentale ed umano di cui certi integralismi alfieriani offrono significazione.

Quoto ogni singola parola...sei fantastica Cloretta!
Tornare in alto Andare in basso
sparviero.



Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 12:22 pm

Francesca4 ha scritto:
Cloretta ha scritto:
Io credo che uno dei peggiori risultati dell'essere sempre trattati da accattoni, sia quello di iniziare a sentirsi, nell'imo delle profondità metafisiche, degli accattoni; sviluppando, per conseguenza, quella che è tra le peggiori attitudini caratteriali di un morto di fame DOC: la superbia ideologica, arrogante e autolesiva, cui, per colmo del ridicolo, si attribuisce il titolo ampolloso di "dignità".
In termini semplici, faccio molta fatica a capire in che modo l'ottenere dallo Stato una somma non irrisoria per provvedere alla nostra formazione rappresenti un attentato alla nostra onorevolezza professionale.
Nessuno si è mai sognato di dire che tale emolumento debba essere considerato sostitutivo della progressione stipendiale sospesa. Nessuno si è mai sognato di pensare (salvo che i rappresentanti istituzionali siano perfino meno perspicaci di quanto i loro atti lasciano intendere) che questa elargizione metta la parola fine alle sacrosante rivendicazioni retributive dei docenti italiani. Semplicemente si è voluta concedere una somma che compensi, in parte, le spese che un insegnante sostiene nel corso dell'anno per la propria formazione.
Volendo poi vedere la questione sotto il profilo statistico/aritmetico, i 500 euro equivalgono mediamente ad un aumento in busta paga di quasi 50 euro mensili, che in tempi di vacche magre non è concesso a tutti e che sarebbe improvvido buttar via. Non mi sento neanche di definire questa somma una "mancetta", essendo altre categorie lavorative abituate a ricevere, dopo strenua contrattazione sindacale, mancette assai meno consistenti.
Se vogliamo dire che la discussione sulla retribuzione dei docenti non può esaurirsi in questo provvedimento, penso che diciamo una cosa scontata, su cui tutti concordiamo e di cui sono le stesse autorità istituzionali a essere perfettamente consapevoli. Ma il rifiutare l'emolumento concesso non ha nulla a che fare con questo discorso: ha a che fare con quella mancanza di senso della realtà che spinge certi poveretti a rifiutare l'uovo per nutrirsi della speranza nella gallina domani, offrendo al pubblico - attraverso la complessione macilenta, il pallore cadaverico degli affamati terminali e la protervia oligofrenica che sempre accompagna la dieta di cicoria, mentuzza & ortiche bollite - uno spettacolo, esso sì, poco dignitoso del nostro ruolo professionale; per tacere del malcerto equilibrio mentale ed umano di cui certi integralismi alfieriani offrono significazione.

Quoto ogni singola parola...sei fantastica Cloretta!
straquoto tutto:eccezionale Cloretta!
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 4:03 pm

avidodinformazioni ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Restituire i 500 euro allo Stato credo che non sia possibile, ma potreste fare una donazione alla vostra  scuola. O devolverli per qualche iniziativa compatibile con i vostri principi.
No, se non si rendicontano "nel modo giusto" poi quelle spese si finisce con sostenerle di tasca propria: al danno la beffa.

Non capisco cosa vuoi dire ... se io non volessi i 500 euro, farei una donazione a qualcuno, che ne so, MSF o la Caritas o un ente di ricerca. O comprerei dei libri da regalare alla biblioteca della mia scuola. Le mie spese poi le sosterrei di tasca mia, certo.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 4:08 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)

Che vuol dire essere un infiltrato, in un forum? Non è un forum in cui l'accesso è libero e in cui ci possono essere opinioni diverse, come del resto ci sono nelle scuole?

Cetamente, ognuno dovrebbe essere libero di dire la sua opinione in un forum. Però ogni forum è dedicato ad un argomento specifico, perciò gli utenti che vi partecipano dovrebbero sempre sapere di cosa stanno parlando. Ad esempio, io non capisco nulla di videogiochi, ma nessuno mi impedirebbe di iscrivermi in un forum in cui si discute sulle performance di un videogame ben preciso. Pur avendolo visto su youtube, anche più volte, ma non avendoci mai giocato in prima persona, se provassi a dire la mia, verrei subito "beccata".

In particolare, siccome questo è un forum sull'argomento "scuola", in teoria i suoi utenti dovrebbero essere tutti coloro che la conoscono da vicino perché ci lavorano: gli insegnanti. Coloro che invece si rapportano ad essa dall'esterno (genitori, alunni, ex alunni, ecc...) non dovrebbero permettersi di giudicare un mestiere e delle dinamiche interne che non conoscono affatto. Per questo motivo li considero degli "infiltrati".

Ancora peggio quando si tratta di persone che si iscrivono al forum appositamente per effettuare operazioni di "trollaggio". E devo dire che ne sono passati parecchi da queste parti...


In realtà alcuni di voi accusano tutti quelli che non sono contrari alla riforma di NON essere insegnanti, di essere troll, di essere pagati dal PD e altre amenità del genere. Ma ti pare una cosa ragionevole? Vi state facendo dei film, seriamente ...
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 4:11 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Se compro panini da da dare agli affamati, azione meritoria ma non di formazione, e tento di rendicontarli, quella rendicontazione non sarà accettata e per lo stato non ho speso nulla (di formazione) quindi l'anno dopo non mi darà nulla; in pratica quei panini li ho comprati e dati in beneficenza di tasca mia.

Be', no, li hai comperati e dati in beneficenza con i 500 euro che NON volevi. L'anno successivo non te li daranno di nuovo, per cui avrai raggiunto il tuo obiettivo di NON avere in tasca quei soldi maledetti.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 4:18 pm

sparviero. ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Cloretta ha scritto:
Io credo che uno dei peggiori risultati dell'essere sempre trattati da accattoni, sia quello di iniziare a sentirsi, nell'imo delle profondità metafisiche, degli accattoni; sviluppando, per conseguenza, quella che è tra le peggiori attitudini caratteriali di un morto di fame DOC: la superbia ideologica, arrogante e autolesiva, cui, per colmo del ridicolo, si attribuisce il titolo ampolloso di "dignità".
In termini semplici, faccio molta fatica a capire in che modo l'ottenere dallo Stato una somma non irrisoria per provvedere alla nostra formazione rappresenti un attentato alla nostra onorevolezza professionale.
Nessuno si è mai sognato di dire che tale emolumento debba essere considerato sostitutivo della progressione stipendiale sospesa. Nessuno si è mai sognato di pensare (salvo che i rappresentanti istituzionali siano perfino meno perspicaci di quanto i loro atti lasciano intendere) che questa elargizione metta la parola fine alle sacrosante rivendicazioni retributive dei docenti italiani. Semplicemente si è voluta concedere una somma che compensi, in parte, le spese che un insegnante sostiene nel corso dell'anno per la propria formazione.
Volendo poi vedere la questione sotto il profilo statistico/aritmetico, i 500 euro equivalgono mediamente ad un aumento in busta paga di quasi 50 euro mensili, che in tempi di vacche magre non è concesso a tutti e che sarebbe improvvido buttar via. Non mi sento neanche di definire questa somma una "mancetta", essendo altre categorie lavorative abituate a ricevere, dopo strenua contrattazione sindacale, mancette assai meno consistenti.
Se vogliamo dire che la discussione sulla retribuzione dei docenti non può esaurirsi in questo provvedimento, penso che diciamo una cosa scontata, su cui tutti concordiamo e di cui sono le stesse autorità istituzionali a essere perfettamente consapevoli. Ma il rifiutare l'emolumento concesso non ha nulla a che fare con questo discorso: ha a che fare con quella mancanza di senso della realtà che spinge certi poveretti a rifiutare l'uovo per nutrirsi della speranza nella gallina domani, offrendo al pubblico - attraverso la complessione macilenta, il pallore cadaverico degli affamati terminali e la protervia oligofrenica che sempre accompagna la dieta di cicoria, mentuzza & ortiche bollite - uno spettacolo, esso sì, poco dignitoso del nostro ruolo professionale; per tacere del malcerto equilibrio mentale ed umano di cui certi integralismi alfieriani offrono significazione.

Quoto ogni singola parola...sei fantastica Cloretta!
straquoto tutto:eccezionale Cloretta!

Sono molto d'accordo.
Vorrei anche aggiungere che il vezzo di "ridursi" lo stipendio di due o trecento euro al mese, quando si scrive sui forum o sui giornali, per apparire più miserabili possibile (quando il nostro stipendio è modesto, ma è uguale a quello degli altri dipendenti pubblici di pare livello) appartiene alla stessa famiglia di comportamenti autolesionisti.
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 6:12 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Trampola ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Trampola ha scritto:
Ma voi vi guardate intorno? Perchè siete sempre così negativi? C'è gente che davvero fatica a pagare l'affitto e a fare la spesa. Mi chiedo in che mondo viviate, di certo non nel mio.

Certo, e poi a quelli che fanno fatica a fare la spesa, se si lamentano, vai a dirgli in che mondo vivete, perché c'è gente disoccupata che per poter mangiare deve frugare nell'immondizia. Poi anche a questi ultimi vai a dire in che mondo vivete, visto che in Africa non hanno nemmeno i cassonetti in cui poter rovistare.
Non dobbiamo mai lamentarci, qualsiasi porcata subiamo, perché c'è sempre chi sta peggio di noi. Grazie infinite per questa perla di saggezza, ne avevamo proprio bisogno.



Immaginavo una risposta simile. E' il modo più diffuso per sciacquarsi la coscienza.

Sciacquarsi la coscienza? Ah ah ah ah !!! Come se quella mancetta di 500 euro all'anno fossero davvero un regalo che non ci meritiamo? Come se la crisi economica e l'aumento della povertà degli italiani fossero colpa nostra?

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)



Come ti permetti di darmi dell'infiltrata? Solo perchè non la penso come te?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 7:32 pm

francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
Restituire i 500 euro allo Stato credo che non sia possibile, ma potreste fare una donazione alla vostra  scuola. O devolverli per qualche iniziativa compatibile con i vostri principi.
No, se non si rendicontano "nel modo giusto" poi quelle spese si finisce con sostenerle di tasca propria: al danno la beffa.

Non capisco cosa vuoi dire ... se io non volessi i 500 euro, farei una donazione a qualcuno, che ne so, MSF o la Caritas o un ente di ricerca. O comprerei dei libri da regalare alla biblioteca della mia scuola. Le mie spese poi le sosterrei di tasca mia, certo.
No, di tasca tua hai fatto la donazione.
Quando ti chiederanno di rendicontare la spesa tu non presenterei nulla o presenterai un documento che loro cestineranno, poi ti chiederanno i soldi indietro ed a quel punto la donazione sarà stata fatta di tasca tua.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 7:34 pm

francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Se compro panini da da dare agli affamati, azione meritoria ma non di formazione, e tento di rendicontarli, quella rendicontazione non sarà accettata e per lo stato non ho speso nulla (di formazione) quindi l'anno dopo non mi darà nulla; in pratica quei panini li ho comprati e dati in beneficenza di tasca mia.

Be', no, li hai comperati e dati in beneficenza con i 500 euro che NON volevi. L'anno successivo non te li daranno di nuovo, per cui avrai raggiunto il tuo obiettivo di NON avere in tasca quei soldi maledetti.
L'ultimo anno, fosse anche il 2050 o l'anno in cui andrai in pensione, senza una rendicontazione adeguata quei soldi non te li lasceranno, li rivorranno in contanti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 8:08 pm

avidodinformazioni ha scritto:
francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Se compro panini da da dare agli affamati, azione meritoria ma non di formazione, e tento di rendicontarli, quella rendicontazione non sarà accettata e per lo stato non ho speso nulla (di formazione) quindi l'anno dopo non mi darà nulla; in pratica quei panini li ho comprati e dati in beneficenza di tasca mia.

Be', no, li hai comperati e dati in beneficenza con i 500 euro che NON volevi. L'anno successivo non te li daranno di nuovo, per cui avrai raggiunto il tuo obiettivo di NON avere in tasca quei soldi maledetti.
L'ultimo anno, fosse anche il 2050 o l'anno in cui andrai in pensione, senza una rendicontazione adeguata quei soldi non te li lasceranno, li rivorranno in contanti.

Questo può anche essere, ma per ora non lo ha detto nessuno. E sinceramente mi pare improbabile ... se li volessero indietro te li richiederebbero subito.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: No ai 500 euro   Mer Ott 07, 2015 9:25 pm

Trampola ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Trampola ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Trampola ha scritto:
Ma voi vi guardate intorno? Perchè siete sempre così negativi? C'è gente che davvero fatica a pagare l'affitto e a fare la spesa. Mi chiedo in che mondo viviate, di certo non nel mio.

Certo, e poi a quelli che fanno fatica a fare la spesa, se si lamentano, vai a dirgli in che mondo vivete, perché c'è gente disoccupata che per poter mangiare deve frugare nell'immondizia. Poi anche a questi ultimi vai a dire in che mondo vivete, visto che in Africa non hanno nemmeno i cassonetti in cui poter rovistare.
Non dobbiamo mai lamentarci, qualsiasi porcata subiamo, perché c'è sempre chi sta peggio di noi. Grazie infinite per questa perla di saggezza, ne avevamo proprio bisogno.



Immaginavo una risposta simile. E' il modo più diffuso per sciacquarsi la coscienza.

Sciacquarsi la coscienza? Ah ah ah ah !!! Come se quella mancetta di 500 euro all'anno fossero davvero un regalo che non ci meritiamo? Come se la crisi economica e l'aumento della povertà degli italiani fossero colpa nostra?

Lo dico sempre che questo forum è pieno di infiltrati. Però vi fate scoprire troppo facilmente  :-)



Come ti permetti di darmi dell'infiltrata? Solo perchè non la penso come te?

No, qui non è questione di pensarla diversamente. Tu hai detto che gli insegnanti hanno bisogno di sciacqursi la coscienza per il bonus di 500 euro. Della categoria dei docenti si può dire qualsiasi cosa (che siamo pecore, che tiriamo l'acqua al nostro mulino, ecc... ecc...) ma di certo non che abbiamo la coscienza sporca! Tutti noi abbiamo titoli da vendere e facciamo il nostro dovere, anzi spesso facciamo anche molto di più rispetto a ciò che ci compete. Chi la pensa diversamente, e cioè che il misero stipendio che prendiamo non sia più che meritato, allora NON PUO' ESSERE UN INSEGNANTE. Di conseguenza, è estremamente evidente che tu non lo sei!
Tornare in alto Andare in basso
 
No ai 500 euro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Sequestrati 23 milioni di euro dello Ior. Indagato il presidente
» Lampedusa. Vendevano le figlie a 3 euro.
» Quegli 80 euro di Renzi
» I° colloquio
» la trasmissione di ieri su rai tre

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: