Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Consiglio studente sostegno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Consiglio studente sostegno   Dom Ott 11, 2015 4:20 pm

Scrivo per chiedere a colleghi più esperti qualche consiglio su una situazione che mi trovo ad affrontare quest'anno.
Sono un'insegnante di lettere, 10 ore settimanali, in una seconda media frequentata da un ragazzino che ha il sostegno con una diagnosi piuttosto articolata: c'è di mezzo un certo ritardo (i colleghi che lo conoscono da un anno mi hanno parlato di una corrispondenza con un bambino di 4/5 anni), disprassia, problemi di vista, frequenti episodi di agitazione, continua necessità di avere su di sé l'attenzione del docente e della classe. Già dalle prime settimane mi sono resa conto, almeno questa è stata la mia impressione, che il collega di sostegno (18 ore tutte sul ragazzino, che per l restanti 12 è "coperto"dalla presenza dell'AEC), pur avendo "le carte a posto" (PEI, GLH fatti et..) si aspetta molo poco dal ragazzino, al quale sostanzialmente propone sempre di scrivere al pc, dietro dettatura, testi tratti da un libro di storie, sempre lo stesso, che abbiamo in classe. Dice che ha una "stanchezza cronica", che con lo sviluppo gli passerà e tutto il lavoro che lui sta facendo darà allora i suoi frutti. A sentir lui il ragazzino non sa leggere, ma a sentire altri colleghi invece sì (io ho provato con un breve testo e riesce a riconoscere l'inizio della parola, che poi completa in maniera sensata ma senza corrispondenza con ciò che è scritto, come se andasse a memoria). Sulla scrittura a mano in effetti le sue osservazioni trovano riscontro pieno (il ragazzino non tiene bene la penna in mano e anche i problemi di vista lo portano a tentativi fallimentari, lettere enormi, deformate, pressoché illeggibili). Sulla scrittura al pc ho notato che se al ragazzino vengono dettate le frasi gli errori sono tantissimi, mentre se si mette lui accanto il lavoro poi alla fine è perfetto (detta lettera per lettera? corregge alla fine? non saprei).
La madre del ragazzino mi ha fermata all'uscita da scuola fin dai primi giorni chiedendomi in pratica di aiutarla affinché almeno il figlio impari almeno a leggere (con il collega che aveva la classe l'anno scorso al posto mio ho capito esserci stato un filo diretto, non so quali progressi siano sati fatti rispetto alla partenza).
In generale, ogni volta che, per la ragioni più varie, si fa riferimento a questo insegnante di sostegno ho visto spesso gli occhi di colleghi, segretari, collaboratori alzarsi al cielo...per la serie "ce lo dobbiamo tenere".
Cerco di stringere: l'AEC si è detta disponibile a far lavorare il ragazzino su materiali dati da me, anche perché il collega nulla le lascia da fare (un giorno a me lui ha detto testualmente, in riferimento all'assistente: lei non è nessuno, deve solo accompagnarlo al bagno e sorvegliarlo). A voi chiedo: cosa fareste al mio posto? Io mi sento responsabile del ragazzino né più né meno degli altri, mi sembra ovvio, e credo sia mio dovere cercare di farlo lavorare anche quando non c'è il sostegno. Faccio una cosa scorretta nei confronti del collega a cercare materiali? Faccio un danno al ragazzino inserendo altre attività che magari, almeno all'inizio, andranno un po' a tentoni e che non posso seguire direttamente?
Da dove posso partire per reperire materiale utile? Avete testi che hanno dato buoni risultati? Sono più che disposta da acquistare del materiale, bonus o non bonus di Renzi, ma non ho mai insegnato come sostegno e sono molto disorientata.
Grazie in anticipo e scusate la prolissità.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Dom Ott 11, 2015 5:03 pm

Non fare l errore di trascurare gli altri compagni
.hai un mano iloro futuro!mai trascurarli
.distintamente cerca di fare il.possibile per il ragazzino,ma evidentemente il collega di sostegno sta vendendo lucciole per lanterne..un ritardo,in realtà è un mai


Inutile illudersi
Tornare in alto Andare in basso
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Dom Ott 11, 2015 5:21 pm

Ti ringrazio, anche se non sono sicura di aver capito il tuo consiglio, Felipeto; non ho nessuna intenzione di trascurare la classe, solo che vorrei poter mettere da parte del materiale da somministrare al ragazzo, con l'aiuto e la collaborazione dell'AEC, per raggiungere almeno l'obiettivo della lettura, perché credo che qualcosa in più si possa fare.
Solo che non so da dove cominciare! Metodi per insegnare a leggere? Quali testi somministrare? che metodo si usa? Il tutto con il dubbio di fare bene o male...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1880
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Dom Ott 11, 2015 5:39 pm

Non puoi fare molto, ma puoi fare qualcosa.
Fai presente all'insegnante di sostegno che ti aspetti di più sia da lui che dal ragazzo e concordate insieme strategie e attività, ricordando che è la legge che vi dice di doverlo fare insieme e non in contrapposizione. L'insegnante di sostegno non è affatto l'arbitro assoluto delle attività da proporre all'alunno.
Concordate quindi qualcosa, tenendo conto che i primi obiettivi sono socializzazione e comportamento, poi viene la didattica. Se legge dovrebbe anche saper scrivere, uno sforzo andrebbe fatto; altrimenti si usi il computer come sua modalità espressiva principale.
Non trascurare comunque il resto della classe, altrimenti ti troverai con 25 alunni che non hanno raggiunto gli obiettivi e non uno solo.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Dom Ott 11, 2015 10:12 pm

Mi puzza che se detti tu fa errori e non li fa se detta l INS sost...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 9:46 am

Ciao yunola, prendi con le molle quello che ti dico ma...

prova a digitare su google "feuerstein materiali e consigli" e vedi cosa esce.

Conosci il metodo?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 11:11 am

Un alunno della mia classe ha un ritardo mentale, è psicotico ecc..., l'ho visto solo una volta, come valutarlo?? Lui esce sempre prima che io arrivi perchè a me hanno dato le ultime ore tutti i giorni e lui ha il permesso di andare a casa dopo 3/4 ore. L' insegnante di sostegno mi ha detto che gli farà fare qualcosa su un quadernetto e apporrà sotto la sua firma, ma io come devo fare? Il compito in classe come farglielo svolgere??? Premetto che è venuto a scuola a patto che non gli si faccia fare nulla....
Non mi è mai capitata una situazione di questo tipo, ho sempre partecipato al percorso dei meno fortunati, ma stavolta non so che fare.....come contribuire...
Credo che l'orario scolastico avrebbe dovuto tener conto anche di questa situazione, ma non è così e pensare che le mie sono discipline basilari... ne ho parlato con chi di dovere, ma la cosa non ha sortito nulla.
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 12:11 pm

yunola ha scritto:
Scrivo per chiedere a colleghi più esperti qualche consiglio su una situazione che mi trovo ad affrontare quest'anno.
Sono un'insegnante di lettere, 10 ore settimanali, in una seconda media frequentata da un ragazzino che ha il sostegno con una diagnosi piuttosto articolata: c'è di mezzo un certo ritardo (i colleghi che lo conoscono da un anno mi hanno parlato di una corrispondenza con un bambino di 4/5 anni), disprassia, problemi di vista, frequenti episodi di agitazione, continua necessità di avere su di sé l'attenzione del docente e della classe. Già dalle prime settimane mi sono resa conto, almeno questa è stata la mia impressione, che il collega di sostegno (18 ore tutte sul ragazzino, che per l restanti 12 è "coperto"dalla presenza dell'AEC), pur avendo "le carte a posto" (PEI, GLH fatti et..) si aspetta molo poco dal ragazzino, al quale sostanzialmente propone sempre di scrivere al pc, dietro dettatura, testi tratti da un libro di storie, sempre lo stesso, che abbiamo in classe. Dice che ha una "stanchezza cronica", che con lo sviluppo gli passerà e tutto il lavoro che lui sta facendo darà allora i suoi frutti. A sentir lui il ragazzino non sa leggere, ma a sentire altri colleghi invece sì (io ho provato con un breve testo e riesce a riconoscere l'inizio della parola, che poi completa in maniera sensata ma senza corrispondenza con ciò che è scritto, come se andasse a memoria). Sulla scrittura a mano in effetti le sue osservazioni trovano riscontro pieno (il ragazzino non tiene bene la penna in mano e anche i problemi di vista lo portano a tentativi fallimentari, lettere enormi, deformate, pressoché illeggibili). Sulla scrittura al pc ho notato che se al ragazzino vengono dettate le frasi gli errori sono tantissimi, mentre se si mette lui accanto il lavoro poi alla fine è perfetto (detta lettera per lettera? corregge alla fine? non saprei).
La madre del ragazzino mi ha fermata all'uscita da scuola fin dai primi giorni chiedendomi in pratica di aiutarla affinché almeno il figlio impari almeno a leggere (con il collega che aveva la classe l'anno scorso al posto mio ho capito esserci stato un filo diretto, non so quali progressi siano sati fatti rispetto alla partenza).
In generale, ogni volta che, per la ragioni più varie, si fa riferimento a questo insegnante di sostegno ho visto spesso gli occhi di colleghi, segretari, collaboratori alzarsi al cielo...per la serie "ce lo dobbiamo tenere".
Cerco di stringere: l'AEC si è detta disponibile a far lavorare il ragazzino su materiali dati da me, anche perché il collega nulla le lascia da fare (un giorno a me lui ha detto testualmente, in riferimento all'assistente: lei non è nessuno, deve solo accompagnarlo al bagno e sorvegliarlo). A voi chiedo: cosa fareste al mio posto? Io mi sento responsabile del ragazzino né più né meno degli altri, mi sembra ovvio, e credo sia mio dovere cercare di farlo lavorare anche quando non c'è il sostegno. Faccio una cosa scorretta nei confronti del collega a cercare materiali? Faccio un danno al ragazzino inserendo altre attività che magari, almeno all'inizio, andranno un po' a tentoni e che non posso seguire direttamente?
Da dove posso partire per reperire materiale utile? Avete testi che hanno dato buoni risultati? Sono più che disposta da acquistare del materiale, bonus o non bonus di Renzi, ma non ho mai insegnato come sostegno e sono molto disorientata.
Grazie in anticipo e scusate la prolissità.
Punta sempre sulle criticità (chi ha bisogno), ne gioveranno tutti (non è vero che gli altri ne saranno penalizzati). Il docente di sostegno è responsabile quanto te di tutta la classe, prenditi un paio di ore (o di più se servono) per cercare di capire a che livello è il ragazzino lavorando con lui e fai gestire la classe al collega (con attività che gli hai già preparato tu, inventatene una). Diversifica le attività per tutta la classe in modo che anche lui sia coinvolto. Fagli domande, fallo sentire partecipe. Non importa che lui recepisca solo il 5% di quello che tu dici, l'importante è che si senta gratificato. Il collega di sostegno deve lavorare con te, non siete due isole. Se lui non è in grado di farlo, imponiti tu. Io ho sempre fatto sostegno, tu chiedi un metodo. Posso dirti che non ci sono metodi preconfezionati. Devi partire dalla conoscenza diretta del ragazzino e rispettare i suoi tempi (magari si appoggia alla memoria per completare la parola per compensare deficit che gli farebbero perdere tempo facendolo sentire diverso). Se serve contatta la collega dello scorso anno e confrontati con lei.
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 12:26 pm

Non avevo letto che chiedi se fai una cosa scorretta nei confronti del collega a cercare materiale... Una cosa deve essere chiara, l'insegnante di sostegno è un insegnante di tutta la classe, non deve essere relegato (e non deve relegarsi) al lavoro uno a uno con l'alunno. Quindi tu, che sei il docente curricolare, hai il dovere di cercare materiale per quell'alunno, perchè non sei il docente di tutta la classe meno l'alunno dva.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1880
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 2:40 pm

"non è vero che gli altri ne saranno penalizzati"
non è vero che non è vero
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 2:58 pm

Ma parliamo di cose concrete , ..psicopedagogia frottologica raus! Non saranno penalizzati con uno che disturba continuamente ed ha un livello da asilo mentre tu spieghi leopardi?
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 4:23 pm

ushikawa ha scritto:
"non è vero che gli altri ne saranno penalizzati"
non è vero che non è vero
Quale sarebbe la penalizzazione per gli altri nel fare lezione coinvolgendo anche l'alunno dva?
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 4:25 pm

Felipeto ha scritto:
Ma parliamo di cose concrete , ..psicopedagogia frottologica raus! Non saranno penalizzati con uno che disturba continuamente ed ha un livello da asilo mentre tu spieghi leopardi?
Già il fatto che tu definisca il ragazzino "uno che disturba continuamente ed ha un livello da asilo" ti assicuro che mi mette una tristezza infinita.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 10:05 pm

Yunola mi pare di aver capito che il bambino riconosca tutte le lettere dell'alfabeto. Se il tuo obiettivo (e quello dei genitori) è di farlo imparare almeno a leggere (mi pare giusto!!!) prova, con l'aiuto dell'assistente, a preparare dei cartellini con varie sillabe (scritte in un formato adeguato ai suoi problemi di vista). Prima fallo esercitare a leggere le sillabe molte volte... poi metti sul banco un numero limitato di cartellini e gli chiedi di trovare quelli che formano (per esempio) la parola RANA, o LANA o MANO, ecc. Poi prova a fargli scrivere le stesse parole al computer. Usa solo parole piane all'inizio. Poi puoi aumentare la difficoltà con parole trisillabe, e/o aumentando il numero dei cartellini tra cui scegliere.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Lun Ott 12, 2015 10:25 pm

Trappola,nella comprensione del testo "frequenti episodi di agitazione" e "continua necessità di avere su di se l attenzione della classe cosa vogliono dire? A me pare " disturbo continuo, ilarità generale,distruzione dell attenzione
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Mar Ott 13, 2015 1:16 pm

Felipeto ha scritto:
Trappola,nella comprensione del testo "frequenti episodi di agitazione" e "continua necessità di avere su di se l attenzione della classe cosa vogliono dire? A me pare " disturbo continuo, ilarità generale,distruzione dell attenzione

Sei bravo a fare diagnosi, complimenti.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Mar Ott 13, 2015 3:38 pm

Ho due occhi,due orecchie.
Tornare in alto Andare in basso
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Gio Ott 15, 2015 11:48 pm

Intanto grazie grazie grazie per le risposte e mi scuso per non essere stata presente su questo argomento fino a oggi, ma ho avuto tanti problemi a scuola e in famiglia.
Mi rendo conto che chiedere così in astratto consiglio su situazioni così complesse e uniche non sia il massimo, ma mi avete dato spunti su cui lavorare e anche punti di vista che io non avevo considerato. Perché sulla carta si sa che il docente di sostegno è di tutta la classe, ma poi, all'atto pratico, si tende all'isolamento e mi pare che in generale la compresenza, quando c'è, si risolva in un aiuto a tenere buona la classe più che a una condivisione della didattica. Sta più a me però propormi in un modo diverso credo che lo farò. Lunedì, siccome avevo programmato un compito per la classe, ho avuto un'ora da passare con il fanciullo e istintivamente, cercando di farlo andare per tappe, ho lavorato proprio sulle sillabe e, mentre lo facevo, mi è venuto in mente il fatto dei foglietti con le sillabe da combinare. Ora, con l'orario in mano, il problema che si pone è che delle 18 ore di sostegno a me ne hanno dato solo 2 (in classe faccio lettere tutto il pacchetto) e questo un po' è un problema, un po' no perché l'aec sembra capace è disponibile. Certo se vorrò ritagliarmi qualche spazio per me con lui dovrò puntare su quelle due ore e dare al ragazzino e all'aec esercizi su cui lavorare. Lui legge le lettere e, quando gli ho fatto combinare la consonante con la vocale si è dovuto concentrare un po' ma è riuscito a leggere la sillaba, credo che possa essere una strada percorribile. Vaglierò anche le altre piste, penso che avere in classe anche un ragazzo con difficoltà sia una risorsa, perchè la vita non è lineare e semplice, quindi perché in classe dovrebbe esserlo? Non è stato facile quando non c'è stato nè collega nè aec, ho fatto un decimo di ciò che avrei voluto, in compenso ho letto nei ragazzi la pazienza, la comprensione e, quando l'irrequietezza era diventata insormontabile, due compagne, senza che io dicessi sulla, si sono messe accanto a lui e l'hanno seguito al pc dettando delle frasi. È stato bello e mi ha rivelato molte cose su di loro che magari avrei messo mesi a capire.
Tornare in alto Andare in basso
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Ven Ott 16, 2015 11:50 am

yunola ha scritto:
Intanto grazie grazie grazie per le risposte e mi scuso per non essere stata presente su questo argomento fino a oggi, ma ho avuto tanti problemi a scuola e in famiglia.
Mi rendo conto che chiedere così in astratto consiglio su situazioni così complesse e uniche non sia il massimo, ma mi avete dato spunti su cui lavorare e anche punti di vista che io non avevo considerato. Perché sulla carta si sa che il docente di sostegno è di tutta la classe, ma poi, all'atto pratico, si tende all'isolamento e mi pare che in generale la compresenza, quando c'è, si risolva in un aiuto a tenere buona la classe più che a una condivisione della didattica. Sta più a me però propormi in un modo diverso credo che lo farò. Lunedì, siccome avevo programmato un compito per la classe, ho avuto un'ora da passare con il fanciullo e istintivamente, cercando di farlo andare per tappe, ho lavorato proprio sulle sillabe e, mentre lo facevo, mi è venuto in mente il fatto dei foglietti con le sillabe da combinare. Ora, con l'orario in mano, il problema che si pone è che delle 18 ore di sostegno a me ne hanno dato solo 2 (in classe faccio lettere tutto il pacchetto) e questo un po' è un problema, un po' no perché l'aec sembra capace è disponibile. Certo se vorrò ritagliarmi qualche spazio per me  con lui dovrò puntare su quelle due ore e dare al ragazzino e  all'aec esercizi su  cui lavorare. Lui legge le lettere e, quando gli ho fatto combinare la consonante con la vocale si è dovuto concentrare un po' ma è riuscito a leggere la sillaba, credo che possa essere una strada percorribile. Vaglierò anche le altre piste, penso che avere in classe anche un ragazzo con difficoltà sia una risorsa, perchè la vita non è lineare e semplice, quindi perché in classe dovrebbe esserlo? Non è stato facile quando non c'è stato nè collega nè aec, ho fatto un decimo di ciò che avrei voluto, in compenso ho letto nei ragazzi la pazienza, la comprensione e, quando l'irrequietezza era diventata insormontabile, due compagne, senza che io dicessi sulla, si sono messe accanto a lui e l'hanno seguito al pc dettando delle frasi. È stato bello e mi ha rivelato molte cose su di loro che magari avrei messo mesi a capire.
Quando ti ho detto che situazioni di apparente svantaggio possono rivelarsi, se ben gestite, delle risorse per tutta la classe intendevo proprio quello che hai scritto tu. Educare alla solidarietà, alla diversità come valore e non come deficit è ben più importante di qualsiasi nozionismo. Non farti intimidire dai maratoneti della programmazione.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1880
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Ven Ott 16, 2015 12:13 pm

il nozionismo... i maratoneti della programmazione... quante chiacchiere!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Consiglio studente sostegno   Ven Ott 16, 2015 10:55 pm

Sono contenta che il  mio suggerimento sull'uso dei cartellini delle sillabe ti sia stato utile! La risorsa "compagni" è utilissima... il primo che finisce il compito va ad aiutare chi è in difficoltà! Pretendi che l'insegnante di sostegno ti lasci dei lavori da far fare al bambino quando sei sola... tu devi andare avanti con il lavoro della classe!
yunola ha scritto:
Intanto grazie grazie grazie per le risposte e mi scuso per non essere stata presente su questo argomento fino a oggi, ma ho avuto tanti problemi a scuola e in famiglia.
Mi rendo conto che chiedere così in astratto consiglio su situazioni così complesse e uniche non sia il massimo, ma mi avete dato spunti su cui lavorare e anche punti di vista che io non avevo considerato. Perché sulla carta si sa che il docente di sostegno è di tutta la classe, ma poi, all'atto pratico, si tende all'isolamento e mi pare che in generale la compresenza, quando c'è, si risolva in un aiuto a tenere buona la classe più che a una condivisione della didattica. Sta più a me però propormi in un modo diverso credo che lo farò. Lunedì, siccome avevo programmato un compito per la classe, ho avuto un'ora da passare con il fanciullo e istintivamente, cercando di farlo andare per tappe, ho lavorato proprio sulle sillabe e, mentre lo facevo, mi è venuto in mente il fatto dei foglietti con le sillabe da combinare. Ora, con l'orario in mano, il problema che si pone è che delle 18 ore di sostegno a me ne hanno dato solo 2 (in classe faccio lettere tutto il pacchetto) e questo un po' è un problema, un po' no perché l'aec sembra capace è disponibile. Certo se vorrò ritagliarmi qualche spazio per me  con lui dovrò puntare su quelle due ore e dare al ragazzino e  all'aec esercizi su  cui lavorare. Lui legge le lettere e, quando gli ho fatto combinare la consonante con la vocale si è dovuto concentrare un po' ma è riuscito a leggere la sillaba, credo che possa essere una strada percorribile. Vaglierò anche le altre piste, penso che avere in classe anche un ragazzo con difficoltà sia una risorsa, perchè la vita non è lineare e semplice, quindi perché in classe dovrebbe esserlo? Non è stato facile quando non c'è stato nè collega nè aec, ho fatto un decimo di ciò che avrei voluto, in compenso ho letto nei ragazzi la pazienza, la comprensione e, quando l'irrequietezza era diventata insormontabile, due compagne, senza che io dicessi sulla, si sono messe accanto a lui e l'hanno seguito al pc dettando delle frasi. È stato bello e mi ha rivelato molte cose su di loro che magari avrei messo mesi a capire.
Tornare in alto Andare in basso
 
Consiglio studente sostegno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» consiglio gel base
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: