Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Mobbing e simili: racconta la tua esperienza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Gloriamu79



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 07.02.12

MessaggioOggetto: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Gio Ott 15, 2015 3:22 pm

Salve, ho aperto questo nuovo argomento affinchè possiamo raccontare anche i nostri disagi. Spero tanto possa avere seguito così possiamo almeno consigliarci.

Grazie mille

Gloria

Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Gio Ott 15, 2015 7:18 pm

Meglio non parlarne, chi è vittima di mobbing deve semmai difendersi in concreto, ma sentire altre storie di mobbing lo porta a deprimersi di più, non trovi?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Gio Ott 15, 2015 11:51 pm

Scuola70 ha scritto:
Meglio non parlarne, chi è vittima di mobbing deve semmai difendersi in concreto, ma sentire altre storie di mobbing lo porta a deprimersi di più, non trovi?
Certo, chi ne è vittima fa benissimo a non parlarne con nessuno, a tenersi tutto per sè e a difendersi DA SOLO CONTRO TRENTA magari, si si è proprio così che si affronta il problema.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Ven Ott 16, 2015 12:03 am

Il mobbing nel pubblico è cosa rara.

I docenti subiscono abusi ma non di tipo mobbing; ad esempio non è mobbing l'essere "costretti" a fare il coordinatore o portare i ragazzi in gita; non è mobbing costringerti a fare qualcosa facendoti credere che la normativa te lo impone, ed è questo il più frequente tipo di abusi che subiscono i docenti; poi non è mobbing tutto quello che proviene dagli studenti.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Ven Ott 16, 2015 6:51 am

Il mobbing a scuola fortunatamente è cosa rara perché c'è una prevalenza di relazioni orizzontali, da pari a pari, cosa che è sancita dalle leggi attuali (un po' meno dalle leggi attuande).

Il consiglio di classe che emargina un collega o le scaramucce in collegio docenti per chi assume o non assume una certa funzione strumentale sono situazioni spiacevoli, ma che non si possono configurare come mobbing; e per un caso del genere ce ne sono mille di proficuo lavoro di squadra tra colleghi.

Il mobbing si realizza invece quando ci sono chiari rapporti gerarchici di dominio e subordinazione e si attua attraverso il demansionamento, l'umiliazione pubblica, l'isolamento, la calunnia, la dislocazione continua del lavoratore ecc. Tutto ciò è più frequente nel settore privato, dove il potere di dominio del mobbizzatore è enormemente rafforzato dall'essere spesso accompagnato dal potere di licenziamento; il mobbing non viene di solito indirizzato contro chi lavora poco o male, ma contro chi chiede il rispetto di alcuni diritti sindacali e umani minimi, rischiando di alterare gli equilibri gerarchici interni. A volte invece il mobbing nel settore privato trae le basi da una mera antipatia personale, contro la quale non esistono sufficienti tutele a livello legislativo (anzi, le tutele sono in via di progressiva demolizione).

Il mobbing nella scuola pubblica rappresenta una patologia a mio avviso piuttosto ristretta e legata a doppio filo, al contrario del settore privato, alla estrema difficoltà di licenziare o rimansionare un dipendente, a causa di una serie di norme che garantiscono più il lavoratore che il buon andamento della pubblica amministrazione. L'insegnante disastroso che non sa minimamente stare in classe e spiegare (diciamo che ce n'è uno su mille) o il dipendente ATA che con il suo scarso impegno rallenti fortemente il lavoro amministrativo (diciamo che ce n'è uno su un milione) o ancora il dipendente che si assenti per malattia con frequenza sospetta sono paradossalmente soggetti a mobbing per il fatto di essere molto tutelati dalla normativa e dalla contrattazione. Poi vai a stabilire se il cazziatone pubblico rientra tra i casi di mobbing o si configura solo come un richiamo verbale allo svolgimento delle mansioni.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Ven Ott 16, 2015 11:05 am

ushikawa ha scritto:
Poi vai a stabilire se il cazziatone pubblico rientra tra i casi di mobbing o si configura solo come un richiamo verbale allo svolgimento delle mansioni.
Facile, se il DS è un buzzurro che fa così con tutti è configurabile come buzzurragine, se fa così solo con uno è mobbing.

Se è caso isolato è sbotto, se è ricorrente è mobbing.

Il mobbing richiede la precisa intenzione di umiliare, non basta e non serve che l'umiliazione si verifichi.
Tornare in alto Andare in basso
ehiprof



Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 07.03.11

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Gio Nov 17, 2016 9:03 pm

avidodinformazioni ha scritto:
non è mobbing tutto quello che proviene dagli studenti.
Mi risulta di si invece. Lo dice, anzi accenna, perfino l'INDIRE
http://www.indire.it/memorysafe/approfondimenti/mobbing-e-straining-esistono-a-scuola/
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Gio Nov 17, 2016 9:39 pm

ehiprof ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
non è mobbing tutto quello che proviene dagli studenti.
Mi risulta di si invece. Lo dice, anzi accenna, perfino l'INDIRE
http://www.indire.it/memorysafe/approfondimenti/mobbing-e-straining-esistono-a-scuola/
Se lo dice l'INDIRE ..... alzo le mani ..... un po' alla volta ...... inizio con il dito medio.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 669
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 11:50 am

ushikawa ha scritto:
Il mobbing a scuola fortunatamente è cosa rara perché c'è una prevalenza di relazioni orizzontali, da pari a pari, cosa che è sancita dalle leggi attuali (un po' meno dalle leggi attuande).

Il consiglio di classe che emargina un collega o le scaramucce in collegio docenti per chi assume o non assume una certa funzione strumentale sono situazioni spiacevoli, ma che non si possono configurare come mobbing; e per un caso del genere ce ne sono mille di proficuo lavoro di squadra tra colleghi.

Il mobbing si realizza invece quando ci sono chiari rapporti gerarchici di dominio e subordinazione e si attua attraverso il demansionamento, l'umiliazione pubblica, l'isolamento, la calunnia, la dislocazione continua del lavoratore ecc. Tutto ciò è più frequente nel settore privato, dove il potere di dominio del mobbizzatore è enormemente rafforzato dall'essere spesso accompagnato dal potere di licenziamento; il mobbing non viene di solito indirizzato contro chi lavora poco o male, ma contro chi chiede il rispetto di alcuni diritti sindacali e umani minimi, rischiando di alterare gli equilibri gerarchici interni. A volte invece il mobbing nel settore privato trae le basi da una mera antipatia personale, contro la quale non esistono sufficienti tutele a livello legislativo (anzi, le tutele sono in via di progressiva demolizione).

Il mobbing nella scuola pubblica rappresenta una patologia a mio avviso piuttosto ristretta e legata a doppio filo, al contrario del settore privato, alla estrema difficoltà di licenziare o rimansionare un dipendente, a causa di una serie di norme che garantiscono più il lavoratore che il buon andamento della pubblica amministrazione. L'insegnante disastroso che non sa minimamente stare in classe e spiegare (diciamo che ce n'è uno su mille) o il dipendente ATA che con il suo scarso impegno rallenti fortemente il lavoro amministrativo (diciamo che ce n'è uno su un milione) o ancora il dipendente che si assenti per malattia con frequenza sospetta sono paradossalmente soggetti a mobbing per il fatto di essere molto tutelati dalla normativa e dalla contrattazione. Poi vai a stabilire se il cazziatone pubblico rientra tra i casi di mobbing o si configura solo come un richiamo verbale allo svolgimento delle mansioni.


L' inferrnale Quinlan, un malvagissimo detective , incastra con false prove un tizio che ritiene colpevole di omicidio.Alla fine del film si scopre che il sospettato e'davvero colpevole, ma intanto il malvagissimo policeman ha pagato il fio per i suoi disinvolti metodi investigativi(viene ucciso da un suo collega).

Fuor di metafora, il dirigente ha mezzi piu' che sufficienti per intervenire contro un insegnante lavativo o/e incompetente, non scherziamo.
Se la frequenza con cui il docente si mette in malattia
e' sospetta, il capintesta puo' mandare la visita di controllo.Non credo che i medici di base siano poi cosi' entusiasti di certificare false malattie.Se consultando il registro elettronico il diesse si accorge che un certo prof ha fatto solo un quarto del programma, puo' chiedergli spiegazioni senza commettere nessun abuso.Stesso discorso per il prof di scienze che invece di insegnare scienze fa un corso di astrologia, ritenendo che cio' rientri nella liberta' di insegnamento garantita dalla costituzione.Il Potere senza la possibilità di abusarne non ha poi tutto questo fascino; un fascino che lo renderebbe addirittura preferibile, secondo l' antico adagio napoletano, al rapporto sessuale.

Per la giurisprudenza il " cazziatone" in pubblico del dirigente si configura sempre come un abuso .Tu , ds, non puoi inveire contro un insegnante in corridoio o in consiglio di classe , nemmeno se il suddetto prof ne combina di tutti i colori.

Tornare in alto Andare in basso
maryRO



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 2:57 pm

Io l'anno scorso ho subito mobbing da parte del DS, premetto che sono arrivata in questa scuola l'anno scorso, l'anno prima avevo la stessa DS ero in un altro plesso ma mai una parola contro di me. Arrivata nella sede centrale nel primo consiglio non mi fa quasi nemmeno aprire bocca(io sono coordinatrice) impreca contro di me e le mie colleghe,la classe è molto vivace, alunni con problemi di apprendimento e di comportamento, mi prendo la cazziata non meritata secondo me. Negli altri consigli stessa cosa: trovava sempre qualcosa per mettermi in difficoltà io che sono molto precisa e cerco di fare le cose per bene; in un consiglio di aprile non è richiesta la griglia dei voti e lei me la chiede io rispondo che non era richiesta e lei urla contro di me, non si presenta il rappresentante dei genitori(ne era rimasto uno perchè l'atro aveva trasferito la figlia in un'altra classe ) mi urla che avrei dovuto fare la surroga e se la prende con me; fino all'all'anno prima scrivevano i verbali al pc e li incollavano sul registro io che avevo fartto tutto il lavoro quasi mi strappa il verbale... e altre cose... ora c'è un'altra DS ma mi sta venendo l'ansia per i consigli ...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 3:15 pm

maryRO ha scritto:
Io l'anno scorso ho subito mobbing da parte del DS, premetto che sono arrivata in questa scuola l'anno scorso, l'anno prima avevo la stessa DS ero in un altro plesso ma mai una parola contro di me. Arrivata nella sede centrale nel primo consiglio non mi fa quasi nemmeno aprire bocca(io sono coordinatrice) impreca contro di me e le mie colleghe,la classe è molto vivace, alunni con problemi di apprendimento e di comportamento, mi prendo la cazziata non meritata secondo me. Negli altri consigli stessa cosa: trovava sempre qualcosa per mettermi in difficoltà io che sono molto precisa e cerco di fare le cose per bene; in un consiglio di aprile non è richiesta la griglia dei voti e lei me la chiede io rispondo che non era richiesta e lei urla contro di me, non si presenta il rappresentante dei genitori(ne era rimasto uno perchè l'atro aveva trasferito la figlia in un'altra classe ) mi urla che avrei dovuto fare la surroga e se la prende con me; fino all'all'anno prima scrivevano i verbali al pc e li incollavano sul registro io che avevo fartto tutto il lavoro quasi mi strappa il verbale... e altre cose... ora c'è un'altra DS ma mi sta venendo l'ansia per i consigli ...
Rassegnare le dimissioni da coordinatore ?

L'accettazione dell'incarico di coordinatore è un regalo al DS; a caval donato non si guarda in bocca, se il coordinatore ha l'abitudine di scaccolarsi nel consiglio di classe il DS o lo accetta così com'è o lo sostituisce (ringraziando), ma rompergli i coglioni assolutamente no.
Tornare in alto Andare in basso
maryRO



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 3:17 pm

Ci avevo pensato di rassegnare le dimissioni ma non volevo sembrare debole, ora però sto a pezzi
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 3:24 pm

maryRO ha scritto:
Ci avevo pensato di rassegnare le dimissioni ma non volevo sembrare debole, ora però sto a pezzi
Vedi un DS che urla e la sua controparte che risponde "Allorai sai che c'è ? La classe te la coordini tu che io ho di meglio da fare che farmi blaterare contro".

Considerando che il "lei" non è previsto dalla legge come atto di sottomissione, considerando che "blaterare" non è un insulto e considerando che assegnare lavori non è atto di sottomissione ma di imperio, chi leggerebbe quella reazione come una debolezza ?

Certo la prima volta eri impreparata, la seconda volta speravi che non si sarebbe ripetuta, ma la terza ?
Tornare in alto Andare in basso
maryRO



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 3:46 pm

Pure la quarta c'è stata... e non erano i miei primi consigli come coordinatrice...
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 669
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 9:39 pm

maryRO ha scritto:
Ci avevo pensato di rassegnare le dimissioni ma non volevo sembrare debole, ora però sto a pezzi

Invece gli sei sembrata debole, anzi debolissima, proprio perche' hai continuato a svolgere un incarico non obbligatorio in quelle condizioni.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Lun Nov 21, 2016 10:18 pm

Il mio (non a caso) ultimo anno di insegnamento alle medie è stato un inferno. Due anni prima, appena trasferita in quell'Istituto, mi era stata assegnata una prima molto indisciplinata, in cui erano stati concentrati cinque elementi che gli altri docenti della scuola non volevano fra i piedi. Dislocati ai quattro angoli dell'aula, ne avanzava sempre uno, il che provocava spesso episodi incresciosi, con conseguenti consigli straordinari. Di tutto ciò dovevamo occuparci una bravissima collega di matematica, giovane e precaria, ed io, che ero l'ultima arrivata nella scuola, mentre le colleghe "anziane" gestivano senza difficoltà le loro educatissime classi pre-selezionate. Per due anni ho lavorato moltissimo con questi ragazzi, stabilendo anche un ottimo rapporto umano con loro. I "refrattari" sono stati fermati ed alla fine la classe era più che gestibile: alunni abituati a seguire le lezioni ed a studiare con metodo, che avevano anche sviluppato un buon linguaggio nell'esposizione ed erano diventati abbastanza autonomi nel lavoro individuale. A questo punto, quando la classe ormai era una terza media, la DS me l'ha tolta per darla ad una collega "anziana" (con la scusa che mi precedeva in graduatoria interna) e mi ha appioppato 18 ore di approfondimento in 18 classi su due sedi, per un totale di circa 240 alunni. Al mio paese, questo si chiama demansionamento ed era pure un'operazione illegale, perché una siffatta cattedra non serviva ad un'immissione in ruolo.
Al sindacato mi hanno convinta a non fare ricorso (per sopravvivere), ma a chiedere subito trasferimento alle superiori per l'anno seguente. Intanto mi son dovuta sobbarcare un anno di attività "inutili", con l'aggravante di dover coesistere nella stessa classe con colleghe della stessa materia, che ovviamente mi guardavano dall'alto in basso e mal sopportavano le pur necessarie "interferenze".
Il dramma è scoppiato in una classe molto maleducata, gestita da collega supponente, che ha subito messo in chiaro con gli alunni che i voti li avrebbe decisi lei e che tutto quello che facevano in classe con me era superfluo. I ragazzi si sono comportati di conseguenza, rendendo le ore impossibili. Inutile richiedere provvedimenti disciplinari, perché il problema con la classe appariva solo mio (la mia funzione era stata delegittimata), anche se del comportamento si lamentavano pure altri insegnanti. Alla fine ho discusso in classe con un alunno (i cui genitori erano amici della DS) e lui mi ha calunniata, mettendomi in bocca frasi che chi mi conosce sa bene che non pronuncerei neanche sotto tortura. L'alterco fra me e l'alunno era avvenuto in pubblico, davanti a tutta la classe (io non ero mai rimasta da sola con lui); tuttavia il ragazzo ha girato la frittata, accusandomi di avergli parlato in privato e di aver offeso pesantemente i suoi genitori (??!!??). La DS ha creduto alla versione dell'alunno e mi ha negato anche il contraddittorio, dicendo che voleva mettere tutto a tacere "per il mio bene" (??!!??). In consiglio di scrutinio, sono stata aggredita e messa a tacere non appena ho osato dire che speravo che X si iscrivesse in un liceo prestigioso in cui le sue brillanti e misconosciute qualità avrebbero potuto rifulgere come meritavano (d'accordo, il tono era sarcastico, ma non avevo mica usato parole indecorose!). Tutti i colleghi hanno preso le difese del povero angioletto, perché io "nutrivo pregiudizi" nei suoi confronti e quindi (guarda un po') non ero obiettiva. Sono uscita psicologicamente a pezzi da quello scrutinio. Unica consolazione: avevo ottenuto l'agognato trasferimento (che, in effetti, mi ha cambiato la vita! ). L'alunno è stato "licenziato" con tutti gli onori (mancava solo il tappeto rosso). Io ho assistito, fra il pubblico, a tutti gli esami dei "miei" alunni: molti di loro mi hanno cercato su Facebook e ho il contatto anche di tanti riconoscenti genitori. Adesso insegno ai "figli di nessuno" e sono molto contenta del mio lavoro: mi sento finalmente utile ed appagata.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Mar Nov 22, 2016 4:33 am

azz che storia! E' una cosa che può succedere in ogni scuola se si instaurano dinamiche di tipo mafioso
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3586
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Mobbing e simili: racconta la tua esperienza   Mar Nov 22, 2016 12:30 pm

ushikawa ha scritto:
azz che storia! E' una cosa che può succedere in ogni scuola se si instaurano dinamiche di tipo mafioso
In questa storia escono fuori le caratteristiche di tanti insegnanti paraculi, supponenti, saccenti e falsi (purtroppo tanti). Come si fa ad essere educatori quando non si possiede l'educazione?!
E' grazie a questa categoria se tutti (anche i meritevoli) vengono pagati 1.300 euro la mese.
Tornare in alto Andare in basso
 
Mobbing e simili: racconta la tua esperienza
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» esperienza scolastica
» volantini o simili
» Esperienza parto in Mangiagalli
» mamme SINGLE raccontatevi la vostra esperienza
» Maca .... Mi raccontate la vostra esperienza!!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: