Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 anticipatari scuola dell'infanzia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Francesca G



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.10.15

MessaggioOggetto: anticipatari scuola dell'infanzia   Gio Ott 22, 2015 2:09 pm

Promemoria primo messaggio :

Scusate l'intromissione in questo forum, ma ho bisogno di una delucidazione e spero che mi possiate essere utili.
Mia figlia nata il 28/01/2012 è stata ammessa l'anno scorso (aa 2014/2015) a frequentare il primo anno di scuola materna.
Avendo un gruppo di circa 9 bambini le maestre decisero di far utilizzare agli anticipatari un libro per i 2/3 anni mentre il resto della classe ha utilizzato un libro dei 3 anni.
Quest'anno mia figlia frequenta il 2° anno di asilo. Nella classe sono stati ammessi anche dei bambini del 1° anno. Le maestre hanno deciso di far utilizzare a mia figlia ed agli altri anticipatari al 2° anno i libri che faranno utilizzare ai nuovi entrati (quindi quello per i 3 anni) mentre per tutti gli altri bambini (ovvero quelli nati nel 2011) adotteranno libri per i 4 anni.
Davanti alla mia richiesta di spiegazione mi è stato detto che è così per legge. Ma io non riesco a trovare alcuna informazione in merito a questa legge che permette ai bambini che compiono 3 anni tra il 01/01 ed il 30/4 di essere ammessi a frequentare la scuola in anticipo per poi fargli ripetere l'anno successivo il primo anno di scuola.
Le maestre hanno anche ribadito che non è una questione dei competenze (che si valutano al termine del triennio della scuola dell'infanzia) ma solo di anno di nascita. Vale a dire che se mia figlia fosse nata il 31/12 avrebbe svolto il corso dei bambini dei 4 anni mentre essendo nata a gennaio, loro sono tenute a farle fare il corso dei 3 anni anche se è il secondo anno che va all'asilo. Non so se mia figli al termine del triennio andrà in anticipo alla scuola primaria ma non capisco perché non debbano darle gli strumenti adeguati fin da subito per poi nel caso decidere insieme di bloccarla all'ultimo anno di scuola materna.
Vi chiedo pertanto se esiste una normativa in tal senso o qualsiasi delucidazione in merito.
Grazie anticipatamente.
Francesca
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Francesca G



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.10.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 1:48 pm

Grazie Ire.
Racconto in breve la mia di esperienza da anticipatario in corsa. Sono di dicembre e già all'epoca ero la più piccola in classe e molto timida. Non ho mai brillato a scuola ma me la cavavo. Per motivi familiari mi sono dovuta trasferire all'estero dove il liceo dura 4 anni ma studiando d'estate e seguendo corsi serali è possibile prendere il diploma in 3. Così ho fatto! A 16 anni avevo il mio diploma in lingue. Tornata in Italia, grazie alla normativa, non potevo accedere all'università prima dei 18 anni perché il diploma non mi sarebbe stato riconosciuto (era un diploma US). Quindi me ne sono andata a fare un quinto anno in un liceo di scienze economiche dove ho potuto prendere un diploma che mi ha permesso a 17 anni di accedere all'università. Questo anno per me è stato fondamentale. Sono cambiata immensamente, mi ha dato autostima e mi ha fatto abbandonare la timidezza. Diciamo che per me è stato un po' come un anno sabatico di quelli che ti cambiano. Certo non fossi stata in anticipo non lo avrei potuto fare. Successivamente durante il periodo universitario problemi familiari mi hanno portato a perdere un anno, ma mi sono comunque laureata prima dei miei coetanei ed ho trovato lavoro subito (mia fortuna)...un anno di stipendio in più lo butti via di questi tempi?!?.
Mi sono sempre integrata e mi sono sempre stradivertita con i miei amici e di cavolate ne ho fatte!

Questo per dire anche ad avidodiinformazioni che ogni persona è diversa ed ogni esperienza è diversa.
C'è pure chi senza essere anticipatario è stato chiuso o non ha interagito con i compagni, secondo me dipende più dal carattere. IO ho dovuto fare uno sforzo enorme per cambiare (perché l'anno sabatico era all'estero e lontano da tutti i familiari) ma l'ho dovuto fare. Ringrazio ancora di aver avuto questa opportunità perché ha significato tutto per la mia vita.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca G



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.10.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 3:27 pm

Questo è per tutti quelli che ritengono che nella scuola dell'infanzia non ci sia un programma:

"Nella scuola dell'infanzia c'è un programma dettagliato da seguire anno per anno,a seconda dell'età del bambino. A parte l'insegnamento delle regole(come lavarsi le mani prima di mangiare,non disturbare il compagno ecc ecc)e il far acquisire al bambino alla fine del ciclo(che dura 3 anni)valori importanti quali la responsabilità,sentirsi autonomo,partecipare alle attività di gruppo,fargli comprendere il concetto di classe ecc ecc ........... Tipo x esempio x i 3 anni si comincia con i colori,quali sono,le varie combinazioni,il tutto corredato da una canzoncina o da una filastrocca che gli fa comprendere meglio il concetto. Poi si va avanti con le stagioni dell'anno sempre con l'ausilio di schede e canzoni. Dopodichè ancora la differenza tra liscio e ruvido,sottile e spesso ecc ecc x i 4 anni si comincia ad introdurre i cosiddetti "concetti topologici" (dentro/fuori; uguale/diverso;vicino/lontano ecc ecc li trovi cmq sulle guide). Per i 5 anni poi c'è un programma molto vasto: dalla ripetizione e ultimazione dei concetti topologici cominciati l'anno precedente, allo studio del corpo umano(non a livello di scuola superiore,ovvio) nel senso le braccia,le gambe: il bambino deve prendere confidenza con sè stesso,passando attraverso lo studio del corpo. E poi pregrafismo e precalcolo e lo studio degli insiemi(uguali e equipotenti)."...preso da un altro post sempre su questo sito.

Quindi...ritorno a bomba: visto che mia figlia ha già fatto il programma dei 3, perché deve ripeterlo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per preconcetto?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 3:46 pm

Nell'ottica dello schema che tu difendi e che tu brandisci come un vessillo, mi sembra che tu ti sia risposta da sola:

Citazione :
"Nella scuola dell'infanzia c'è un programma dettagliato da seguire anno per anno, a seconda dell'età del bambino. "

Il sito che tu citi (anzi, che citi solo come testo ma NON come fonte, quindi non possiamo sapere se sia un sito istituzionale che riporta delle effettive norme di legge, o un sito privato che riporta solo le opinioni personali di chi lo scrive), dice chiaramente che il programma deve essere calibrato a seconda dell'età del bambino, non di quanto tempo ha già passato in quella stessa scuola.

Siccome tu sembri essere favorevolissima ai programmi scaglionati per anno di età, e ci tieni moltissimo che si seguano i programmi specifici legati all'età, e siccome alla materna non è previsto alcun programma specifico per i bambini di DUE anni, ma per quelli di TRE invece sì...

...beh, se tua figlia ha effettivamente tre anni, di cosa ti lamenti se le fanno seguire il programma per i bambini di tre anni?

Giuro che non si capisce.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca G



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.10.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 3:54 pm

Se solo avessi letto bene avresti notato che ho scritto "preso da un altro post sempre su questo sito", quindi può essere istituzionale secondo te?? Tuttavia cerco di spiegarti: se la legge permette ad un bambino nato tra il 01/01 ed il 30/04 di frequentare la scuola in anticipo, presuppone che tali anticipatari seguiranno il programma dei bambini non anticipatari ergo programma dei 3 al primo anno, programma dei 4 al secondo, programma dei 5 al terzo. Giuro non è difficile da capire!!
Infatti l'anno scorso mia figlia ha fatto il programma dei 3!!! Quindi secondo te quest'anno quale dovrebbe fare?
Mia figlia compierà 4 anni durante l'ANNO ACCADEMICO così come copieranno 4 anni quelli nati il 31/12!!
Te la faccio più semplice: metti che lei fosse nata il 01 gennaio ed un suo compagno il 31/12...per un giorno le maestre vogliono far seguire alla mia il programma dei 3 anni (già fatto l'anno scorso) ed al suo compagno il programma dei 4 anni! CAPITO ora??
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 3:55 pm

Francesca G ha scritto:
Questo è per tutti quelli che ritengono che nella scuola dell'infanzia non ci sia un programma:

"Nella scuola dell'infanzia c'è un programma dettagliato da seguire anno per anno,a seconda dell'età del bambino. A parte l'insegnamento delle regole(come lavarsi le mani prima di mangiare,non disturbare il compagno ecc ecc)e il far acquisire al bambino alla fine del ciclo(che dura 3 anni)valori importanti quali la responsabilità,sentirsi autonomo,partecipare alle attività di gruppo,fargli comprendere il concetto di classe ecc ecc ........... Tipo x esempio x i 3 anni si comincia con i colori,quali sono,le varie combinazioni,il tutto corredato da una canzoncina o da una filastrocca che gli fa comprendere meglio il concetto. Poi si va avanti con le stagioni dell'anno sempre con l'ausilio di schede e canzoni. Dopodichè ancora la differenza tra liscio e ruvido,sottile e spesso ecc ecc x i 4 anni  si comincia ad introdurre i cosiddetti "concetti topologici" (dentro/fuori; uguale/diverso;vicino/lontano ecc ecc li trovi cmq sulle guide). Per i 5 anni poi c'è un programma molto vasto: dalla ripetizione e ultimazione dei concetti topologici cominciati l'anno precedente, allo studio del corpo umano(non a livello di scuola superiore,ovvio) nel senso le braccia,le gambe: il bambino deve prendere confidenza con sè stesso,passando attraverso lo studio del corpo. E poi pregrafismo e precalcolo e lo studio degli insiemi(uguali e equipotenti)."...preso da un altro post sempre su questo sito.

Quindi...ritorno a bomba: visto che mia figlia ha già fatto il programma dei 3, perché deve ripeterlo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per preconcetto?
Sono ragionevolmente convinto che se non mandi mai un bambino a scuola (quella vera) non imparerà mai a leggere e scrivere.

Sono ragionevolmente convinto che non mandando un bambino all'asilo (pardon, alla scuola materna) imparerà comunque cosa significa dentro e fuori, ruvido e liscio, canticchiare, colori e tutte le altre fesserie che i didattofuffologi prevedono per i pupetti.

Se vogliamo fare scatenare i didattofuffologi all'asilo nido gli insegnano a fare la cacca e poi dirlo; una competenza non da poco ! Se non li mandassimo al nido che tipo di adulti diventerebbero ?

Non confondiamo "l'ho imparato a scuola" con "l'ho imparato quando ero a scuola".


Ultima modifica di avidodinformazioni il Ven Ott 23, 2015 3:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Francesca G



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.10.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 3:55 pm

Se solo avessi letto bene avresti notato che ho scritto "preso da un altro post sempre su questo sito", quindi può essere istituzionale secondo te?? Tuttavia cerco di spiegarti: se la legge permette ad un bambino nato tra il 01/01 ed il 30/04 di frequentare la scuola in anticipo, presuppone che tali anticipatari seguiranno il programma dei bambini non anticipatari ergo programma dei 3 al primo anno, programma dei 4 al secondo, programma dei 5 al terzo. Giuro non è difficile da capire!!
Infatti l'anno scorso mia figlia ha fatto il programma dei 3!!! Quindi secondo te quest'anno quale dovrebbe fare?
Mia figlia compierà 4 anni durante l'ANNO ACCADEMICO così come copieranno 4 anni quelli nati il 31/12!!
Te la faccio più semplice: metti che lei fosse nata il 01 gennaio ed un suo compagno il 31/12...per un giorno le maestre vogliono far seguire alla mia il programma dei 3 anni (già fatto l'anno scorso) ed al suo compagno il programma dei 4 anni! CAPITO ora??
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8320
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 4:13 pm

Citazione :
(pardon, alla scuola materna)

avido, sei rimasto indietro: si dice scuola dell'infanzia! (e pensa che ti eri anche corretto) : - )

Grazie Francesca per avermi risposto.
Intanto la tua esperienza è un po' diversa da quella che sarà l'esperienza di tua figlia, tu hai fatto questi passaggi all'estero dove hai frequentato scuole organizzate diversamente dalle nostre.

Io parlo per le nostre scuole.

Leggendoti, devo dire, che trovo conferma alla mia contrarietà all'anticipo. Percepisco infatti una frenesia che è proprio quella che io contrasto (perchè sono una posapiano, sai, perchè credo che le cose (e le persone) abbiano un tempo naturale di maturazione e sviluppo e perchè non vedo la ragione di forzare la natura per ottenere prima quei risultati che sarebbero comunque ottenuti naturalmente).

In sostanza, l'unico vantaggio che hai evidenziato è un anno di stipendio in più - non mi permetto di esprimermi se non dicendo che la trovo una cosa positiva solo nel caso la persona interessata non abbia altre possibilità di sopravvivenza, nel caso sia indispensabile dare una mano alla famiglia per poter arrivare a mettere insieme il pranzo con la cena.

In tutti gli altri casi no, non mi sembra una cosa troppo positiva sacrificare la tranquillità e il lento maturare all'altare dello stipendio.

Sicuramente una questione di carattere, sai.

Condivido quello che dici sull'importanza della scuola dell'infanzia, sul fatto che lì si imparino tante cose, ma non trovo nessuna negatività nel rimandare il loro apprendimento di qualche mese così come non trovo nessun reale problema nel fatto che un bambino ripeta cose che ha già fatto.
L'apprendimento è ludico a quell'età e ripetere un gioco sui colori piuttosto che fare un nuovo gioco sulle stagioni non cambia assolutamente le cose per come la vedo io.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 4:20 pm

Francesca G ha scritto:

Mia figlia compierà 4 anni durante l'ANNO ACCADEMICO così come copieranno 4 anni quelli nati il 31/12!!

L'anno ACCADEMICO all'asilo. Questa giuro che mi mancava : - )
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 599
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 4:27 pm

Sia io che mia sorella siamo state "anticipatarie" figlie di una super anticipataria: mia madre andata a scuola a 4 anni compiendone 5 "solo" a novembre. A 21 anni era laureata e alla fine dello stesso anno aveva vinto il concorso e insegnava in ruolo (detto questo a casa teneva un "basso profilo", quello con le pose da intellettuale è sempre stato mio padre) e ha della scuola e dell'università un bellissimo ricordo, sia per lo studio in sé che per le amicizie e le esperienze fatte in quegli anni. Probabilmente per questo ha pensato di far "guadagnare" un anno sia a me che a mia sorella.
Nonostante alcuni problemi, che adesso posso interpretare come dislessia, sono sempre andata bene a scuola fino alla prima superiore, ma come ha detto paniscus, arrivata più o meno verso la prima/seconda media ho iniziato a sentirmi inadeguata con i compagni, non riuscivo a legare in nessun modo, il che poi ha portato (semplificando molto) a una bocciatura in prima superiore, i professori, la bocciatura un po' "forzata" la spiegarono così ai miei "pensiamo debba maturare", mia madre l'ha sempre creduta un'idiozia io invece tutto sommato penso avessero ragione.
Una volta "allineata" però sono andata come un treno, sia scolasticamente che come integrazione con i compagni e poi i colleghi universitari
Nel caso di mia sorella invece nessun problema, poi ha perso un paio di anni all'università ma non penso sia dipeso dall'essere arrivata con un anno di anticipo, anzi quell'anno le ha permesso di ammortizzare, almeno in parte, il tempo perso.
Concordo con Francesca, l'esperienza è personale e dipende da molte cose, di certo il "successo scolastico" e la precocità intellettiva non è secondo me il solo punto da tenere in conto per una scelta del genere.
Io da bambina ero sveglia, in alcuni aspetti perfino precoce eppure molto probabilmente sarebbe stato meglio aspettare.
Tornando al discorso iniziale, per il poco che conosco la scuola materna (mio figlio ci ha messo piede questo anno) non mi sembra che ci sia un "programma" da svolgere o dei testi da adottare obbligatoriamente. Nell'organizzazione delle classi (e di questo sono sicura perché mi sono sciroppata un sacco di open day) c'è molta libertà, c'è la scuola che divide per fasce d'età oppure fanno classi eterogenee in cui sono presenti sia i piccoli che i mezzani che i grandi.
Gli obiettivi, che ovviamente ci sono, ma vengono raggiunti attraverso molti modi diversi. Da mio figlio propongono diverse attività in cui di volta in volta possono/devono partecipare tutti (nella materna di mio figlio il momento iniziale in cui tutti fanno un appello per veder chi c'è e chi no, in cui fissano sul calendario che giorno della settimana è, che giorno dell'anno/mese/stagione è, che tempo meteorologico c'è etc.) oppure solo alcuni bambini divisi in gruppi omogenei per età o altri in cui si aggregano "spontaneamente".
Ogni scuola persegue gli obiettivi con organizzazioni tutte proprie, che segue proprio "filosofie pedagogiche" molto diverse, nella materna di mio figlio non c'è un libro di testo diverso per età per esempio. Quindi io mi chiedo, posto che la scuola materna scelta ha questa impostazione di attività rigidamente divise per fasce di età, perchè è stata scelta proprio tra tutte le scuole materne proprio questa? Esistono scuole con metodo Montessori, Steineriano, Agazziano (per nominare solo quelle che mi sono state presentate nei miei giri di questa primavera) forse sarebbe più facile scegliere la scuola che agisce nel modo che ci è più congeniale (visto che almeno alle materne c'è una scelta impressionante) piuttosto che sperare/chiedere che una specifica scuola agisca secondo quello che noi mamme riteniamo più giusto.
p.s. per Avidodiinformazioni... c'è un bel testo che recita: La massima parte di ciò che veramente mi serve sapere su come vivere, cosa fare e in che modo comportarmi l’ ho imparata all’asilo. La saggezza non si trova al vertice della montagna degli studi superiori, bensì nei castelli di sabbia del giardino dell’infanzia. etc. (cercalo in rete è molto bello)
E' vero cosa è "dentro" e cosa è "fuori" si impara senza asilo, ma a rapportarsi con il diverso, imparare ad essere uno tra tanti (e quindi il compromesso, la generosità, ma anche il difendere le proprie cose e la propria volontà), insomma le regole per un sereno vivere civile si iniziano a imparare all'asilo e mi sembra un bell'obiettivo impegnativo!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 4:40 pm

drifis_ ha scritto:
le regole per un sereno vivere civile si iniziano a imparare all'asilo e mi sembra un bell'obiettivo impegnativo!
Che è il motivo per cui ho mandato mio figlio all'asilo; la vita sociale insegna a gestire la vita sociale.

Il bimbo che sta con mamma o con i nonni è un bimbo che crescerà (al 90 %) viziato ed egocentrico.
Quello che sostengo è che la socialità si impara all'asilo, anche se non te la insegnano all'asilo; te la insegna la vita da asilo.

Le maestre d'asilo non sono maestre in senso stretto ma coordinatrici, sovrintendenti della crescita armoniosa; scusa se è poco !
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1876
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 5:01 pm

3, 4, 5 anni sono l'età del gioco, nella quale, già dotati di un buon linguaggio e di una minima autonomia, si impara soprattutto a rapportarsi con altri 15-20 individui tutti diversi da sé, ma tutti con gli stessi diritti. Le competenze principali che si acquisiscono sono soprattutto quelle sociali e un minimo di scolarizzazione, intesa come propensione ad interessarsi del mondo circostante (animali, piante, mestieri ecc.). I libri, addirittura differenziati per età, il lapsus sull'anno accademico, il desiderio di opporre la normativa a un parere rivelano, a mio avviso, una concezione fin troppo seriosa e competitiva della scuola dell'infanzia e della vita in genere.
C'è un'ampia letteratura di pareri pro o contro l'anticipo scolastico; l'unica cosa certa è che non si può prevedere con certezza che tale scelta risulti positiva per il bambino anticipatario, che comunque è sottoposto a uno stress supplementare rispetto agli altri. La "resa" dell'anticipo dipende da fattori difficilmente valutabili come il carattere del bambino, la sua capacità relazionale, la sua autonomia e la sua maturità, la sua "resilienza", i vari contesti classe nei quali verrà inserito, gli insegnanti. La precocità intellettiva non è certo un elemento sufficiente a motivare la scelta, dietro la quale a mio avviso a volte si nasconde una forma di narcisismo competitivo dei genitori.
Detto ciò credo che sia indispensabile che la scelta venga effettuata dai genitori insieme agli insegnanti, che dovranno concretizzare le condizioni affinché tale scelta sia proficua, e non contro gli insegnanti. Per quanto screditati gli insegnanti, a differenza dei genitori, sono gli unici a possedere le competenze necessarie per poter valutare la situazione, gli unici che vedono il bambino all'interno del contesto-classe, gli unici a poter guardare quel bambino con affetto ma in maniera spassionata, come tutti gli altri suoi compagni.
Innescare un braccio di ferro con gli insegnanti su una questione del genere a me sembra francamente assurdo; tra scuola e famiglia dovrebbe esserci fiducia e reciproco rispetto delle rispettive sfere di azione. Purtroppo la nostra è la società della sfiducia, dove vengono continuamente messe in dubbio le competenze specifiche: basti vedere le cure fai da te che imperversano sui social network. Se le maestre ritengono giusta la scelta di non anticipare ulteriormente la figlia di Francesca, è inutile che la madre si incaponisca a cercare l'appiglio legale per forzare loro la mano. E' un po' come se il paziente pretendesse di forzare il medico a seguire il cosiddetto "protocollo Stamina" per curarsi: se chi è competente sceglie, in scienza e coscienza, di non aderire al metodo di un ciarlatano, il paziente che non è competente non può costringerlo a farlo; al limite può rivolgersi a qualcuno che si faccia meno scrupoli. Allo stesso modo le maestre hanno espresso un consiglio sensato, cioè quello di iscrivere la bambina in una scuola dove siano disponibili ad assecondare le richieste della genitrice.
Anche io, da padre, mi sono trovato nelle condizioni di valutare l'ipotesi di un anticipo di un anno di mio figlio, che aveva imparato a leggere da solo prima dei cinque anni. Io e mia moglie ne abbiamo parlato con le maestre, che ci hanno sconsigliato di farlo, e ci siamo adeguati al loro parere. A conti fatti credo che la nostra fiducia nella bravissima maestra della materna, una con alle spalle decine di anni di bambini e di esperienza, sia stata la scelta migliore: nostro figlio, pur essendo precoce intellettivamente, non aveva quel surplus di autonomia rispetto alla sua età che sarebbe stato necessario per affrontare senza ulteriori svantaggi l'anticipo scolastico. Al contrario adesso frequenta con entusiasmo la seconda elementare, è ben inserito nel gruppo, ha ottimi risultati scolastici; e se fa un errore lo fa come tutti i bambini della sua età, nessuno gli ha messo fretta o lo ha caricato di responsabilità eccessive.
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 5:24 pm

Cinismo per cinismo.
La scuola dell'obbligo è gratuita o quasi.
La scuola dell'infanzia invece è quasi sempre a pagamento.
Siamo davvero sicuri che la scelta di fare la "primina" sia sempre dovuta alla precocità dello sviluppo del pargolo?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 5:25 pm

ushikawa ha scritto:

Anche io, da padre, mi sono trovato nelle condizioni di valutare l'ipotesi di un anticipo di un anno di mio figlio, che aveva imparato a leggere da solo prima dei cinque anni. Io e mia moglie ne abbiamo parlato con le maestre, che ci hanno sconsigliato di farlo, e ci siamo adeguati al loro parere. A conti fatti credo che la nostra fiducia nella bravissima maestra della materna, una con alle spalle decine di anni di bambini e di esperienza, sia stata la scelta migliore: nostro figlio, pur essendo precoce intellettivamente, non aveva quel surplus di autonomia rispetto alla sua età che sarebbe stato necessario per affrontare senza ulteriori svantaggi l'anticipo scolastico.

Mia figlia leggeva e scriveva da sola a QUATTRO anni, ma non ho mai preso in considerazione nemmeno per un istante la possibilità di mandarla alle elementari in anticipo, esattamente per i motivi esposti sopra, ossia che ero perfettamente consapevole che, alla sua presunta eccezionale precocità sul piano cognitivo, faceva da contraltare una evidentissima immaturità su quello relazionale, che le avrebbe fatto rischiare seri problemi di integrazione in un gruppo in cui quasi tutti avessero un anno di più.

Quando i nonni ci hanno provato, a buttare avanti l'idea del "se proprio non vuoi mandarla in prima a cinque anni, non si potrebbe almeno provare a sei anni a farle fare l'esamino e mandarla direttamente in seconda, come si faceva ai tempi tuoi... tanto che ci va a fare in prima, che sicuramente si annoia?", credo che sia stata una delle poche volte nella mia vita che mi sono presa la soddisfazione di guardare in faccia i miei genitori con il classico sguardo che non ammette repliche.

Una delle cose su cui mi è più rimasto il dente avvelenato, rispetto alle modalità di anticipo che si usavano in passato, era proprio la TOTALE indifferenza agli aspetti emotivi e relazionali, rispetto a quelli puramente scolastici. La bambina si dimostrava capace, a sei anni, di fare gli stessi compiti di quelli di sette? Ok, perfetto, voleva dire che "la diffferenza di età non esisteva", e che il divario fosse definitivamente colmato per sempre. Che poi cinque, sei o dieci anni dopo, per tutta l'adolescenza, si vergognasse terribilmente di essere "la più piccola della classe" e soffrisse di pesantissimi sensi di inadeguatezza e avesse l'autostima sotto i piedi, non fregava niente a nessuno, l'importante era solo che portasse a casa voti alti...

L.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 5:32 pm

Erodoto ha scritto:
Cinismo per cinismo.
La scuola dell'obbligo è gratuita o quasi.
La scuola dell'infanzia invece è quasi sempre a pagamento.
Siamo davvero sicuri che la scelta di fare la "primina" sia sempre dovuta alla precocità dello sviluppo del pargolo?

Quasi sempre a pagamento?
Ma su quale pianeta?

Dalle tue parti non ci sono scuole dell'infanzia statali o comunali, devono tutti andare alla privata?

I miei figli hanno sempre pagato solo il contributo per la mensa, che esiste identico sia alle materne che alle elementari, ma non ci è mai stato richiesto di pagare un centesimo in più per una presunta "retta" della scuola dell'infanzia.

Quella semmai è una delle classiche motivazioni di anticipo alla materna, perché oggettivamente l'asilo nido (sia comunale che privato) costa molto di più... oppure perché il posto al nido non si trova proprio, e quindi si tira avanti con la baby sitter privata fino a due anni.

E poi si cerca disperatamente di piazzare il bambino alla materna prima possibile, anche se ancora non parla, se ha ancora il pannolino, se tiene il ciuccio in bocca per l'80% del tempo della giornata, e se non sa tenere un bicchiere in mano perché gli hanno sempre dato da bere solo col biberon.

Ma appunto, se le motivazioni dell'anticipo alla materna sono queste, dove sta scritto che poi, dopo tre anni, debba per forza fare l'anticipo anche alle elementari "perché ormai si è già fatto tutto il programma accademico dei tre anni giusti di asilo"?

Che tristezza...
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Ven Ott 23, 2015 6:32 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Cinismo per cinismo.
La scuola dell'obbligo è gratuita o quasi.
La scuola dell'infanzia invece è quasi sempre a pagamento.
Siamo davvero sicuri che la scelta di fare la "primina" sia sempre dovuta alla precocità dello sviluppo del pargolo?

Quasi sempre a pagamento?
Ma su quale pianeta?

Dalle tue parti non ci sono scuole dell'infanzia statali o comunali, devono tutti andare alla privata?

No, dalle mie parti fortunatamente no.

Ricordo però un'indagine statistica di qualche anno fa che metteva in luce come, soprattutto nelle grandi città, trovare posto alle comunali potesse risultare difficile. Allora ti toccano le private e se vuoi risparmiare un anno di retta allora l'anticipo è un'opzione interessante.

Citazione :

...
Ma appunto, se le motivazioni dell'anticipo alla materna sono queste, dove sta scritto che poi, dopo tre anni, debba per forza fare l'anticipo anche alle elementari "perché ormai si è già fatto tutto il programma accademico dei tre anni giusti di asilo"? Che tristezza...

In effetti è una tristezza.
Tornare in alto Andare in basso
vivi78



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Sab Ott 24, 2015 9:06 pm

Insegno alla scuola dell'infanzia e ti posso dire che non esiste nessuna legge che prescriva l'uso di specifici sussidi. La legge prevede dei traguardi di competenza da raggiungere alla fine della scuola dell'infanzia. Gli insegnanti li declinano in obiettivi didattici specifici anche in relazione alla fascia d'età. In base a questi viene stesa la programmazione delle attività e vengono scelti strumenti e metodologie. Nessuna legge mi dice se e quali libri utilizzare, se devo fare fotocopie, quali materiali usare per le esperienze di manipolazione, quali giochi motori proporre e così via perché questo fa parte della libertà d'insegnamento che si basa sulla mia competenza di osservare la situazione della classe e dei singoli e operare delle scelte tenendo conto anche delle risorse a disposizione.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Sab Ott 24, 2015 9:24 pm

Oltretutto, se non fosse così, come si spiegherebbe che esistano liberamente sia le scuole dell'infanzia organizzate per gruppi di età rigidi, sia quelle a classi eterogenee in cui stanno insieme bambini di età diverse, e quando vanno alle elementari lo fanno a piccoli gruppi a scorrimento da un anno all'altro?

Se c'è la classe di età eterogenea, gli eventuali anticipatari che hanno fatto l'anticipo alla materna ma poi NON lo fanno alle elementari, nemmeno se ne accorgono di stare alla materna "un anno in più", semplicemente vanno alle elementari insieme al gruppo di coetanei quando hanno sei anni.

E' la suddivisione rigida in classi di età omogenea che induce la convinzione (sbagliata) che esista il programma di prima, il programma di seconda e il programma di terza, e che se uno ha fatto l'anticipo alla materna poi debba farlo per forza anche alle elementari "perché altrimenti come si fa a spiegargli che tutti i suoi compagni vanno in prima e che invece lui deve rimanere indietro a ripetere un anno?"... il che è appunto una bufala.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Dom Ott 25, 2015 3:53 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 9:49 am

Anche io ho iniziato la scuola a 5 anni e mi sono diplomata a 17. Mai nessun problema di rendimento scolastico ma il mio livello di socializzazione e di integrazione con le classi era ridottissimo, soprattutto nel periodo della scuola media e al ginnasio. Ai tempi la situazione mi ha fatto molto soffrire, quindi, benché mio figlio sapesse leggere e scrivere a 4 anni, ho scelto di non fargli anticipare l'ingresso alla primaria. Con il tempo me ne sono un po' pentita: per diversi anni il bambino si è annoiato molto nell'attività didattica e la socializzazione è comunque ridotta per motivi caratteriali.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 10:01 am

Chicca: esperienza personale uguale identica (a parte il fatto di non aver "iniziato la scuola a cinque anni", ma aver proprio saltato la prima a 6), e conseguenti decisioni di non anticipare i figli... con la differenza che mia figlia non si è annoiata per niente, anzi l'ultimo anno di materna le ha fatto veramente un gran bene in termini di socializzazione e maturazione emotiva, e la prima elementare è andata liscissima senza nessuna manifestazione di "noia". Se fosse stata fiondata a 5 anni in un gruppo in cui tutti avevano un anno di più, per lei sarebbe stato molto peggio.
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 3:13 pm

Nella scuola dell infanzia statale non esiste un programma fornito dal MIUR con i testi o gli obiettivi a cui attenersi in virtù di disposizioni legislative. Ci sono però le indicazioni nazionali del 2012emanate dal ministero, che sono appunto indicazioni generali sul curricolo di quest ordine di scuola. Le puoi scaricare da internet. Ogni scuola declina poi nel concreto queste indicazioni attraverso la propria progettazione annuale, che decidono le insegnanti a livello di tematiche e àttivita. Detto ciò per il resto a livello di legge vale l articolo della Costituzione che parla della libertà di insegnamento, per cui anche se vai a parlare con il DS, non otterrai nulla di scritto circa le tue richieste sul programma. Il ds può chiedere, a livello verbale, alle insegnanti di tua figlia di farle fare l altro programma, in via eccezionale e a livello di buon senso, ma stai sicura che non produrrà mai niente di scritto , tipo di ordini di servizio o simili . Proprio perché non c'è la legislazione di appoggio.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8320
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 4:10 pm

Mi chiedo sempre:

perchè trincerarsi dietro una fantomatica legge?

La gente, quando viene presa in giro, si arrabbia.

Non sarebbe stato meglio rispondere a Francesca dicendo che si era deciso così perchè........ più comodo per l'organizzazione, più facile per la bambina fare quello che fa il gruppo di coetanei piuttosto che essere spostata....

insomma, il motivo vero!

Un genitore, e lo chiedo a Francesca, accetterebbe una risposta di questo tipo o andrebbe avanti per la propria strada cercando di forzare qualcosa che oggettivamente non ha la facoltà di forzare, almeno nella scuola pubblica?


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
malida79



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 16.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 4:32 pm

[quote="avidodinformazioni"]
ushikawa ha scritto:
Ma in che paese succede tutto ciò? Libri alla scuola dell'infanzia??? Libri diversi per i bambini di tre e quelli di quattro anni? Mamme che si offendono perché alla figlia treenne hanno dato il libro per la sua età e non quello per i quattro? Valutazione delle competenze in età prescolare? Mi pare davvero il mondo alla rovescia.
Cosa pensavi ? Che alla scuola materna tenessero i bambini per fare andare a lavorare i genitori tranquilli ?

A dire il vero lo pensavo anch'io ma mi sbagliavo.

A dire il vero continuo a pensarlo ancora, ma continuo a sbagliarmi.

A dire la verità fino in fondo, continuerò a pensarlo fino alla morte e niente e nessuno riuscirà mai a farmi cambiare idea; sono irrecuperabile.[/quote
]e continuerai a sbagliarti caro avido...te lo dice un'insegnante di scuola dell'infanzia che si fa il mazzo così per poter svolgere seriamente il suo lavoro in una classe di 27 bambini di tre anni...ti sei chiesto perché si chiama scuola dell'infanzia e non più scuola materna? Proprio per sottolineare come si tratta di scuola a tutti gli effetti e non un parcheggio dove i bambini vengono lasciati a pascolare. Un'altra cosa ti scioccherà: Lo sai che adesso per insegnare in quest'ordine cj vuole addirittura la laurea?! Eh si, pensa un po'; )
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 4:40 pm

Ire ha scritto:
Mi chiedo sempre:

perchè trincerarsi dietro una fantomatica legge?

La gente, quando viene presa in giro, si arrabbia.

Non sarebbe stato meglio rispondere a Francesca dicendo che si era deciso così perchè........ più comodo per l'organizzazione, più facile per la bambina fare quello che fa il gruppo di coetanei piuttosto che essere spostata....

Ma magari è effettivamente andata propro così.

La madre va a conferire con tono aggressivo con le maestre sostenendo che loro DEVONO mettere la bambina nel gruppo dei più grandi, o che DEVONO darle il materiale didattico di quel gruppo.

Le maestre rispondono: "No, c'è un equivoco, non è vero che noi DOBBIAMO farlo, perché le scelte di programmazione didattica di questa scuola sono diverse".

La madre insiste a dire che lei lo pretende lo stesso, e allora le maestre le rispondono che c'è una legge che garantisce il diritto alla libertà di insegnamento del singolo docente, e il diritto all'autonomia di ogni singola scuola in materia di offerta formativa e di impostazione didattica(il che è vero).

Sarebbe proprio un'interpretazione implausibile?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8320
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 4:57 pm

No, non lo sarebbe.

Per scelta ho sempre detto la verità ai miei figli, nel bene e nel male, con le parole adeguate all'età, erano (sono) sempre a conoscenza di ciò che succede tranne.....

quando facevano i capricci, quando proprio erano irragionevoli e i loro capricci non avevano alcun motivo di essere presi in considerazione.

In quel caso sì, arrivavo ad ingannarli, dicendo quello che volevano sentire poi facendo quello che pensavo andasse fatto.

Al momento della resa dei conti, la risposta è sempre stata:

"vedete bambini, quando siete ragionevoli e riusciamo a discutere, troviamo la soluzione per accontentare tutti, quando invece fate i capricci e non c'è verso di parlare la mamma è costretta ad ingannarvi"

Piano piano hanno smesso di fare capricci.

Magari è successo questo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipatari scuola dell'infanzia   Dom Ott 25, 2015 5:33 pm

Guarda che se la tua risposta era ironica, io non ho detto che le maestre abbiano ingannato apposta la signora perché pensavano che meritasse di essere trattata come una bambina.

Ho ipotizzato che le abbiano risposto davvero con un riferimento a una legge, sì, ma a una legge VERA che effettivamente garantisce il diritto all'autonomia didattica delle scuole e alla libertà di insegnamento dei docenti, ossia in pratica il diritto di scegliere come strutturare l'offerta educativa, come scaglionare i programmi didattici e quali sussidi usare.

Mentre la mamma ha preso fischi per fiaschi e ha pensato che le maestre le avessero detto "Non possiamo dare alla bambina il secondo volume, perché c'è una legge che dice che noi siamo obbligate a darle il primo"... il che se gliel'avessero detto sul serio, sarebbe una balla, ma appunto ho fortissimi dubbi che le abbiano detto così.

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
anticipatari scuola dell'infanzia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» TELECAMERE A TUTELA DELL'EDUCAZIONE
» Un ricordo di quando eravamo piccole
» nuovi diritti della paternità e dell'infanzia
» episodi dell'infanzia
» Religione nella scuola materna

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: