Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Licei terminali ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Licei terminali ?   Ven Ott 23, 2015 3:09 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/nelle-scuole-20-studenti-sono-pi-bravi-italiano-e-matematica-e-fanno-meno-assenze

"Nei nove licei del campione, una percentuale alta di studenti passa all'università: tra il 60 e il 90 per cento a fronte di dati provinciali che si attestano al 50 per cento. "

Mio figlio ha finito l'anno scorso il liceo scientifico per le scienze applicate; nella sua classe il 100 % degli studenti si è iscritto all'università.

La cosa mi sembra normale, il diploma di liceo è un'ottima chiave per aprire la porta dell'università ed è un pessimo pezzo di carta, per nulla buono per pulirsi .... le mani.

Cosa faranno il 10 - 40 % di liceali che secondo l'Indire non si iscrivono all'università ?

Non è che i didattofuffologi dell'Indire hanno preso un abbaglio ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Licei terminali ?   Dom Ott 25, 2015 11:15 am

avidodinformazioni ha scritto:
Felipeto ha scritto:
A parte il tatuatore, solo i .migliori, cosa intendi per "attinente al titolo di studio" dopo l istituto d arte?
qualcosa in cui si disegna: pubblicità, presentazioni, depliant, addobbi; sono la persona meno indicata ed indicare la giusta mansione.
Io sono una diplomata in istituto d'Arte (e insegno scienze) una prima idea che avevo avuto era quella di fare diagnostica artistica, ossia una specie di medico delle opere d'arte che cercava di capire i motivi di deperimento e suggeriva i metodi di recupero, purtroppo quando mi sono diplomata io percorsi "misti" non esistevano o ci si laureava in materie umanistiche o in quelle scientifiche, su consiglio di operatori del restauro ho optato per la seconda ipotesi lungo la strada ho deciso di insegnare (mestiere che mi ha sempre affascinato moltissimo anche se immaginavo avrei insegnato Arte o letteratura mai avrei detto che sarei finita ad insegnare scienze).
Il disegno tecnico l'ho sempre odiato cordialmente, e frequentare l'istituto d'arte mi ha fatto capire che non avevo l'estro per fare un mestiere creativo (ero diventata una buona esecutrice su "committenza" ma fantasia e stile personale zero).
Mia sorella diplomata allo scientifico si è laureata in lingue dell'estremo oriente e si occupa di cose che con gli studi liceali non c'entrano un tubo, eppure è abbastanza contenta del percorso fatto.
A volte frequentare una scuola che pure ti piace ti fa capire cosa è meglio per te e cosa no, per questo le scuole superiori è giusto che non siano eccessivamente settoriali così rimangono aperte un ventaglio di porte davanti a sé.
Rimane il fatto che pochi abbiamo la fortuna di fare un lavoro "scelto" la massima parte delle persone fa quello che è riuscita a trovare indipendentemente o meno dal "legame" con gli studi fatti (il che per alcuni aspetti è pure più sano: quanti di noi più che "fare" gli insegnanti "sono" insegnanti in tutti gli aspetti della loro esistenza salvo entrare in crisi quando alla pensione smettono di esserlo e non sanno dare un senso alla loro esistenza privata di questa etichetta?)
p.s. a titolo di curiosità tra i miei ex compagni di scuola abbiamo: una cassiera di supermercato, un paio di insegnanti di discipline artistiche, un insegnante di italiano alle medie, una segretaria (ATA), una commessa in profumeria, un fotografo, una disegnatrice di etichette, un istruttore di calcio per bambini, due restauratrici, due tatuatori, una che fa icone di tipo orientali, un paio di casalinghe degli altri non ho più notizie
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioOggetto: Re: Licei terminali ?   Dom Ott 25, 2015 11:38 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma il dato interessante non è "quanti si iscrivono", è "quanti sono ancora iscritti dopo un paio d'anni".

E soprattutto quanti alla laurea ci arrivano davvero. Col fatto che in Italia avevamo pochi laureati e che a diventare tanti ci si impiegava troppo tempo hann messo su un sistema che svilisce l'insegnamento, non abbrevia quasi mai la carriera universitaria e non migliora il risultato complessivo.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Licei terminali ?   Dom Ott 25, 2015 11:39 am

Quale rapporto esiste tra la richiesta(restauro, belle arti) e i miliardi di diplomati in queste scuole? Per inciso solo una minima parte ha reali doti artistiche... Lo ribadiscono se sei davvero un artista a fare il tatuatore si guadagna molto
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Licei terminali ?   Dom Ott 25, 2015 11:47 am

Mi sono diplomata al liceo più di 30 anni fa, nella mia classe quinta eravamo in 25, 4 non si sono iscritti all'università, quindi il 16%, e 5 non l'hanno completata, quindi il 20%.
Eravamo già allineati con le recenti statistiche del Miur.
Tornare in alto Andare in basso
 
Licei terminali ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Malati terminali
» UTILIZZAZIONI LICEI MUSICALI: "SCANDALOSE"!
» La stagione influenza i ritmi
» Medici atei più propensi ad accorciare le sofferenze dei malati terminali
» GRADUATORIE LICEI MUSICALI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: