Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 per chi non ha fatto domanda di assunzione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
lisa.



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.07.15

MessaggioOggetto: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Ven Ott 23, 2015 5:22 pm

Promemoria primo messaggio :

....per evitare l' organico potenziato e tentare di entrare di ruolo secondo le modalità e mansioni consuete ...si riuscirá a mantenere detto organico potenziato evitando di snaturarlo ed evitando cosí contenziosi per chi non ha fatto domanda proprio perché interessato a mansione non di potenziamento ? L' organico potenziato sará davvero una risorsa in piú e non andrá a togliere supplenze annuali? Le uniche supplenze devono secondo normativa essere solo quelle fino a 10 gg o sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 12:09 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Valutativo ha scritto:
vi chiedo un chiarimento:
poichè si parlava di 42.000 0 48.000 domande valide rimaste, e poichè i posti sono 55000, circa 10.000 posti rimarrebbero vuoti dopo fase C.

potrebbero essere usati per riequilibrare il potenziamento con le tecniche e scientifiche ?

Non mi è mai piaciuto parlare di dati aggregati in una realtà composita ed eterogenea come quella italiana. Questi numeri possono essere usati strumentalmente per tante finalità: per giustificare un atto o per aspirare all'esaudimento di una speranza.
Quei 10 mila posti vuoti saranno usati per riequilibrare il potenziamento? Se il potenziamento ha davvero un senso la risposta potrebbe essere affermativa. Ma dal momento che il potenziamento è solo fumo negli occhi, è probabile che anche quei 10 mila posti, ammesso che esistano, saranno ostaggio di contrattazioni più o meno lobbistiche e strumentali nella definizione del bando del prossimo concorso.
concordo con Giancarlo, i numeri confermano oltre ogni dubbio che il piano straordinario è stato banalmente uno strumento politico, e niente mi fa pensare che sia possibile, in generale nel futuro e soprattutto per gli imminenti numeri del concorso, ad una sorta di "ravvedimento operoso". La scuola è passata da settore da mortificare e punire coi tagli ad ufficio di collocamento a fini propagandistici. Ciò che ha comunque sempre accomunato entrambe le visioni è l'irrazionalità e la sostanziale noncuranza delle reali esigenze del comparto.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 12:23 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:

La domanda è da 100 milioni di dollari. Questo governo ci ha ormai abituato alle sorprese (in realtà mica tanto sorprendenti).
IMHO l'inserimento della mobilità straordinaria nella 107 è stata un'operazione di strategia politica finalizzata a calmierare gli animi. La rimozione una tantum del vincolo triennale e l'estensione della mobilità 2016 anche all'organico di potenziamento era strumentale, sotto l'aspetto politico, ad agevolare l'iter del DDL. Esattamente come l'abbandono del disegno originario che prevedeva l'abolizione della progressione stipendiale automatica in base all'anzianità. Questi due escamotage hanno di fatto sedato, almeno in parte, la contrarietà da parte di un'ampia fascia degli insegnanti di ruolo e, di riflesso, tarpato un po' le ali ai sindacati. Paradossalmente l'opposizione più forte alla riforma proveniva proprio dal precariato, almeno quello che in gran parte si identifica con i precari di seconda e terza fascia, e, in seguito, con quelli minacciati dal rischio deportazione. La maggior parte degli insegnanti di ruolo sta iniziando solo ora a prendere coscienza degli effetti di questa riforma. E ad essere sinceri molti dormono ancora beatamente senza aver preso atto della polveriera in cui sono seduti.

Ritornando al piano di mobilità straordinaria, secondo me, quando al governo avranno preso atto che si scatenerà il caos (se non sono già coscienti) faranno dei passi indietro e metteranno dei paletti, quei paletti resi possibili dall'ambiguità diffusa del testo della 107. Questo governo ha tutto l'interesse ad assopire le polemiche sulla buona scuola e, al tempo stesso, mettere a frutto l'immagine positiva del piano straordinario di assunzioni. Si è visto infatti con la rimodulazione delle immissioni in fase C, che in gran parte non saranno interessate dal fenomeno "deportazione". Quindi, perché rovinare con la mobilità straordinaria i benefit propagandistici acquisiti finora? La deportazione, nel prossimo anno, dei neoimmessi farebbe più rumore mediatico del mancato rientro dei deportati volontari. Presumo quindi che saranno fissate delle quote ai trasferimenti interprovinciali per contenere il rumore. E i sindacati sono variabili pazze: sulla mobilità non hanno molti interessi da cui trarre profitto, in quanto si tratta di un contesto trasversale. Più che altro sono interessati a mantenere in auge alcune garanzie, in particolare quelle associate alle utilizzazioni e alle assegnazioni provvisorie. E probabilmente gli obiettivi dei sindacati si focalizzeranno preferibilmente sull'aspetto economico del rinnovo del CCNL. Quindi il governo avrà vita facile per adeguare il CCNI ai suoi obiettivi politici.
Non bisogna aspettare molto. In genere le linee generali della contrattazione sulla mobilità si definiscono sempre entro dicembre. Quindi nei prossimi 1-2 mesi le idee saranno più chiare.

Voglio darti atto del fatto che il tuo sia un post molto, ma molto, intelligente, anche se con condivido tutta la prima parte, ma ormai le nostre posizioni, assai distanti, le conoscono tutti benissimo.
Invece la seconda parte del post merita di essere quotata quasi in toto, ed in effetti rispetto alla fissazione di quote per i trasferimenti interprovinciali, ed al ruolo e gli obiettivi dei sindacati non posso che sposare appieno la tua tesi.
Quello che mi preoccupa invece, e mi ha sempre preoccupata fin dalle prime battute, è l'atteggiamento dei docenti di ruolo nei confronti dei neoimmessi, che nella foga di contestare, sia pur legittimamente, la riforma, possano finire per sviluppare comportamenti di rivalsa e di spregio nei confronti di questi ultimi.
E credimi, non lo dico per dire, perché la settimana scorsa ho dovuto chiarire con toni forti, ahimè, ad una mia carissima amica, valida e preparatissima insegnante elementare, che la riforma non prevedesse in alcuna parte il licenziamento dei docenti di ruolo, e lei invece sosteneva esattamente il contrario, pur avendola invitata a leggere il testo della legge davanti ai nostri rispettivi mariti, entrambi laureati in discipline giuridiche, e dirigenti della P.A.,i quali per evitare che la discussione degenerasse (anche loro sono amici fraterni), pur confermando che il licenziamento non fosse previsto nel testo di legge, non hanno escluso che in futuro con lo sviluppo di altre riforme si possa arrivare anche a questo.
Sono davvero amareggiata, perché se questa è stata la reazione di quella che considero tra le mie migliori amiche, non oso immaginare l'eventuale accoglienza che possa essermi riservata da perfetti sconosciuti.
E ti confesso che questo, dopo lo scioglimento della riserva relativa al se, dove e quando potessi essere assunta, sia per me, e per coloro che condivideranno il mio destino, motivo di grande preoccupazione.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 12:46 pm

beh personalmente non ho mai escluso l'ipotesi di francesca4. Mi spiego: l'op quest'anno è palesemente costruito per l'assorbimento degli istanti, il margine concesso all'autonomia delle scuole è stato irrisorio.
Ma presto si partirà col PTOF, a quel punto? Si continuerà a derogare alle richieste degli istituti?
Se invece si rispettassero le richieste delle scuole, ovvio che un notevole numero di docenti potrebbe risultare in esubero. Quindi? Questo dato unito alla volontà del Governo (che personalmente apprezzo moltissimo (la volontà, non il governo)) di allineare il comparto scuola agli altri comparti della PA potrebbe significare mobilità coatta e, dopo 24 mesi di ricerca vana, il licenziamento.
Questo scenario apocalittico si manifesterebbe dopo il 2018, quindi il Renzi I ne uscirebbe comunque pulito.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 3:01 pm

Francesca4 ha scritto:
Voglio darti atto del fatto che il tuo sia un post molto, ma molto, intelligente, anche se con condivido tutta la prima parte, ma ormai le nostre posizioni, assai distanti, le conoscono tutti benissimo.
Invece la seconda parte del post merita di essere quotata quasi in toto, ed in effetti rispetto alla fissazione di quote per i trasferimenti interprovinciali, ed al ruolo e gli obiettivi dei sindacati non posso che sposare appieno la tua tesi.

Puoi argomentare i punti che non condividi? Così, per curiosità...
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 3:10 pm

dubitoergosum ha scritto:
beh personalmente non ho mai escluso l'ipotesi di francesca4. Mi spiego: l'op quest'anno è palesemente costruito per l'assorbimento degli istanti, il margine concesso all'autonomia delle scuole è stato irrisorio.
Ma presto si partirà col PTOF, a quel punto? Si continuerà a derogare alle richieste degli istituti?
Se invece si rispettassero le richieste delle scuole, ovvio che un notevole numero di docenti potrebbe risultare in esubero. Quindi? Questo dato unito alla volontà del Governo (che personalmente apprezzo moltissimo (la volontà, non il governo)) di allineare il comparto scuola agli altri comparti della PA potrebbe significare mobilità coatta e, dopo 24 mesi di ricerca vana, il licenziamento.
Questo scenario apocalittico si manifesterebbe dopo il 2018, quindi il Renzi I ne uscirebbe comunque pulito.


Nello stesso lasso di tempo ci sarebbero, ogni anno, almeno 20.000 pensionamenti per cui, volendo, si potrebbe aggiustare il tiro senza troppi problemi anche se la conformazione delle GE e dei futuri concorsi ricalcherà come bisogni le cdc attuali e non la A059 o la A445 o la AD00 dove non ci saranno mai abbastanza docenti nemmeno per l'OD.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 4:09 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Voglio darti atto del fatto che il tuo sia un post molto, ma molto, intelligente, anche se con condivido tutta la prima parte, ma ormai le nostre posizioni, assai distanti, le conoscono tutti benissimo.
Invece la seconda parte del post merita di essere quotata quasi in toto, ed in effetti rispetto alla fissazione di quote per i trasferimenti interprovinciali, ed al ruolo e gli obiettivi dei sindacati non posso che sposare appieno la tua tesi.

Puoi argomentare i punti che non condividi? Così, per curiosità...

Non vorrei litigare con te...ma se mi ci tiri per il bavero, non posso che manifestare liberamente il mio pensiero.
Non credo che la riforma della scuola sia stata varata e sostenuta da una sorta d'intento punitivo nei confronti di chi nella scuola ci lavori, e penso anche a coloro che non svolgono la professione di docente.
Sono infatti fermamente convinta che per tentare  un cambio di mentalità non si potesse partire che da una rivoluzione culturale che muovesse proprio dalla scuola; questo non vuol dire che la riforma, così come è stata concepita, sia in grado di appagare tutte le esigenze degli studenti, ed in generale di coloro che sono dentro la scuola: ho condiviso molte delle sue criticità e mi auguro possano essere riformate.
Personalmente non sono ancora convinta che il piano assunzionale possa coinvolgere anche me, ma poco male, non posso che plaudire all'iniziativa di chi abbia finalmente voluto investire nella scuola, mettendoci soldi veri e prevedendo l'assunzione di circa 180.000 nuovi docenti, se contiamo anche quelli che saranno a regime dopo il concorso.
Infine non sono d'accordo sul fatto che la maggior parte dei docenti di ruolo dormano,in realtà quelli che conosco sono molto più svegli di quello che si pensi, ed hanno atteggiamenti diversi nei confronti della riforma, anche se, e lo devo proprio dire, pochi anzi pochissimi sono quelli davvero inclusivi, la maggior parte mi sembra più che altro tollerante, e poi ci sono loro, quelli che definisco lo zoccolo duro, e che mi auguro siano solo una sparuta minoranza, che pensano che questa riforma sia stata un regalo per coloro che verranno assunti contro una sostanziale perdita secca di diritti per chi è già dentro la scuola.
Penso che l'errore di fondo dal quale muovono sia quello di considerare la scuola una sorta di monade leibniziana che vive in un universo parallelo con regole fisse ed immutabili proprie, e non come realtà operativa che deve sforzarsi di essere molto più vicina al mondo reale del lavoro, fatto di incertezza, precarietà ed instabilità; e con questo non voglio dire che si debba giocare al ribasso in tema di diritti, ma negare che oggi il mondo della scuola possa ancora garantire la tranquillità e la stabilità di contratti a tempo indeterminato, con tutte le garanzie del pubblico impiego, mi sembra davvero voler esagerare e porsi automaticamente al di fuori di una realtà lavorativa che, soprattutto nel privato, non può far affidamento sulle stesse certezze e garanzie.
Ma non voglio con questo riversare l'intera responsabilità di quest'atteggiamento esclusivamente su coloro che vedono nell'assunzione dei neoimmessi il prezzo che la scuola avrebbe dovuto pagare per una sorta di presunto, ma indimostrato depauperamento delle garanzie di chi era già dentro il sistema, perché penso sia innegabile che i sindacati abbiano fatto la loro parte per convincerli del fatto che la riforma aprisse la strada ai licenziamenti di massa, e molti di loro ingenuamente ci hanno creduto.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 4:16 pm

Francesca4 ha scritto:
circa 180.000 nuovi docenti, se contiamo anche quelli che saranno a regime dopo il concorso..


Calcoli i ruoli in deficit?
1.000.000 di docenti assunti entro il 2100?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 5:57 pm

gugu ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
circa 180.000 nuovi docenti, se contiamo anche quelli che saranno a regime dopo il concorso..


Calcoli i ruoli in deficit?
1.000.000 di docenti assunti entro il 2100?

E va bene Gugu, te lo concedo: sei più bravo di me a dare i numeri !

Ti soddisfa il mio riconoscimento dal valore ambivalente?

No... temo che neanche questa volta possiamo concordare.

"C'est la vie", o, se preferisci," that's life"!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 7:53 pm

Francesca4 ha scritto:
Non vorrei ...
Vorrei che ti rendessi conto che tutto quello che hai scritto non appare affatto un'argomentazione in merito a quello che ho scritto io. Quindi provo a formulare delle domande in merito a ciò che ho scritto nel primo capoverso e che dici di non condividere .
1) Frase: l'inserimento della mobilità straordinaria nella 107 è stata un'operazione di strategia politica finalizzata a calmierare gli animi.
Domanda. Sei d'accordo o no sul fatto la mobilità straordinaria non era prevista nelle linee guida del progetto autunnale e nel testo originario del DDL ma è stata inserita negli emendamenti alla Camera in prima lettura? Secondo te, perché è stato proposto questo emendamento?

2) Frase: Esattamente come l'abbandono del disegno originario che prevedeva l'abolizione della progressione stipendiale automatica in base all'anzianità
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che uno dei punti cardine delle linee guida in autunno era l'abolizione della progressione stipendiale automatica, disegno che poi è stato del tutto abbandonato già a partire dalla bozza di DDL presentata alla camera in aprile? Secondo te, perché è stato abbandonato questo disegno originario?

3) Frase: Questi due escamotage hanno di fatto sedato, almeno in parte, la contrarietà da parte di un'ampia fascia degli insegnanti di ruolo e, di riflesso, tarpato un po' le ali ai sindacati
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che abolizione degli scatti e ostacolo alla mobilità di "rientro" (causato dal piano di assunzioni) erano i punti più controversi di questa riforma, fra gli insegnanti di ruolo, e che ai sindacati sono stati tolti due elementi di contestazione? Secondo te, perché questa inversione di rotta nonostante non ci fosse ancora una contestazione ufficiale da parte dei sindacati e nonostante il governo abbia in seguito mostrato una rigida posizione nei confronti dello sciopero di maggio e del "blocco" degli scrutini?

4) l'opposizione più forte alla riforma proveniva proprio dal precariato, almeno quello che in gran parte si identifica con i precari di seconda e terza fascia
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che per mesi le proteste più forti provenivano proprio da quei precari che sarebbero comunque stati esclusi dal piano delle assunzioni? Fino alla discesa in campo dei sindacati a maggio erano proprio loro a organizzare proteste e sit-in. Non erano certo i docenti di ruolo (accontentati nelle due principali rivendicazioni) e tanto meno i precari delle GAE. Secondo te, da dove proveniva la protesta?

5) e, in seguito, con quelli minacciati dal rischio deportazione
Domanda: sei d'accordo o non sul fatto che dopo che si sono delineate le procedure del piano straordinario di assunzioni molti precari delle GAE e idonei delle concorsuali hanno cambiato completamente idea su questa riforma? Ti cito due esempi emblematici in questo forum: gugu e crotone. Secondo te qual è stata la ragione di questo improvviso cambio di rotta da parte di chi ha sempre caldeggiato questa riforma?

6) La maggior parte degli insegnanti di ruolo sta iniziando solo ora a prendere coscienza degli effetti di questa riforma
Domanda: sei davvero sicura che la generalità degli insegnanti di ruolo fosse a conoscenza dei contenuti della riforma? io ne conosco molti, ho frequentato i collegi dei docenti della mia scuola, in primavera ho avuto modo di parlare con diversi contatti con docenti di ruolo di altre scuole, ho letto molti interventi di docenti di ruolo in questo forum che cascavano dal pero. Il mio campione non sarà rappresentativo ma credo sia molto più rappresentativo del tuo.

7) E ad essere sinceri molti dormono ancora beatamente senza aver preso atto della polveriera in cui sono seduti.
Domanda: cosa ti fa pensare che siano ora molto informati? Gli ultimi due collegi (in due scuole) a cui ho partecipato, in cui si parlava della famosa letterina a babbo natale (individuazione del potenziamento) ho avuto modo di constatare che una percentuale "bulgara" dei docenti non avesse la minima idea di quale era il merito e la procedura della "richiesta" delle scuole. A iniziare dai dirigenti scolastici: il primo non si era neppure letto la circolare del 23 settembre, il secondo ha interpretato male la circolare. In entrambi i collegi io sono stato l'unico a dire "guardate che non funzionerà così ecc.". Non entro nel merito di tutto il resto. Qualcuno non ha neppure capito come funzionerà la mobilità a partire dal prossimo anno ed è convinto che la sua titolarità di cattedra sia un dato ineluttabile.

Vorrei che trovassi - nella parte che segue e che tu hai scritto - le argomentazioni in merito ai punti 1-7 che ho elencato e che riprendono fedelmente il mio intervento originario, perché io non ne trovo.
Questo è ciò che hai scritto:
Francesca4 ha scritto:
Non credo che la riforma della scuola sia stata varata e sostenuta da una sorta d'intento punitivo nei confronti di chi nella scuola ci lavori, e penso anche a coloro che non svolgono la professione di docente.
Sono infatti fermamente convinta che per tentare  un cambio di mentalità non si potesse partire che da una rivoluzione culturale che muovesse proprio dalla scuola; questo non vuol dire che la riforma, così come è stata concepita, sia in grado di appagare tutte le esigenze degli studenti, ed in generale di coloro che sono dentro la scuola: ho condiviso molte delle sue criticità e mi auguro possano essere riformate.
Personalmente non sono ancora convinta che il piano assunzionale possa coinvolgere anche me, ma poco male, non posso che plaudire all'iniziativa di chi abbia finalmente voluto investire nella scuola, mettendoci soldi veri e prevedendo l'assunzione di circa 180.000 nuovi docenti, se contiamo anche quelli che saranno a regime dopo il concorso.
Infine non sono d'accordo sul fatto che la maggior parte dei docenti di ruolo dormano,in realtà quelli che conosco sono molto più svegli di quello che si pensi, ed hanno atteggiamenti diversi nei confronti della riforma, anche se, e lo devo proprio dire, pochi anzi pochissimi sono quelli davvero inclusivi, la maggior parte mi sembra più che altro tollerante, e poi ci sono loro, quelli che definisco lo zoccolo duro, e che mi auguro siano solo una sparuta minoranza, che pensano che questa riforma sia stata un regalo per coloro che verranno assunti contro una sostanziale perdita secca di diritti per chi è già dentro la scuola.
Penso che l'errore di fondo dal quale muovono sia quello di considerare la scuola una sorta di monade leibniziana che vive in un universo parallelo con regole fisse ed immutabili proprie, e non come realtà operativa che deve sforzarsi di essere molto più vicina al mondo reale del lavoro, fatto di incertezza, precarietà ed instabilità; e con questo non voglio dire che si debba giocare al ribasso in tema di diritti, ma negare che oggi il mondo della scuola possa ancora garantire la tranquillità e la stabilità di contratti a tempo indeterminato, con tutte le garanzie del pubblico impiego, mi sembra davvero voler esagerare e porsi automaticamente al di fuori di una realtà lavorativa che, soprattutto nel privato, non può far affidamento sulle stesse certezze e garanzie.
Ma non voglio con questo riversare l'intera responsabilità di quest'atteggiamento esclusivamente su coloro che vedono nell'assunzione dei neoimmessi il prezzo che la scuola avrebbe dovuto pagare per una sorta di presunto, ma indimostrato depauperamento delle garanzie di chi era già dentro il sistema, perché penso sia innegabile che i sindacati abbiano fatto la loro parte per convincerli del fatto che la riforma aprisse la strada ai licenziamenti di massa, e molti di loro ingenuamente ci hanno creduto.

Per concludere, non ti avevo chiesto cosa pensi della riforma, ti avevo chiesto perché non concordavi con ciò che avevo scritto ;-)
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Sab Ott 24, 2015 10:03 pm

Credo che per Francesca si prospetti un duro lavoro!

Colgo l'occasione per complimentarmi con Gian per le sue parodie a note canzoni...
In particolare "la canna di francecsa(verdi)".

Non sono in vena, altrimenti mi sarei cimentata anch'io in questo simpatico genere...
Grazie per le risate che mi hai fatto fare con "gira la canna..."
Tornare in alto Andare in basso
psicopompo



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 2:22 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
psicopompo ha scritto:
Analisi ineccepibile!  Ti pongo la seguente domanda secondo te il prossimo anno il vincolo del 50% alla mobilità provinciale sarà confermato o come dicono alcuni alla mobilità territoriale  verra dato il 100% in deroga all' attuale normativa. Nella 107 si parla di tutti i posti dell'organico dell'autonomia ma non si fa cenno al contratto sulla mobilità ( quindi alle percentuali), che è oggetto di contrattazione sindacale nella primavera prossima.

Perchè in questo secondo caso le classi 049, 047 a048 038 che in teoria dovevano essere molto potenziate e che invece hanno avuto molto poco avranno pure pochissime immissioni in ruolo visto che i posti liberati dai pensionamenti saranno utilizzati tutti per i rientri. ( Questo discorso ovviamente vale per il centro sud...). Sono mesi che si parla di potenziare l'area logico matematica la maggior parte delle scuole ha posto come prima richiesta l'area scientifica e poi gli usr hanno dato le briciole a queste CDC a tutto vantaggio del diritto.
La cosa  beffarda è che moltissimi dei 049 e 047  048  sono stati incastrati nella fase B sparati in giro per l'italia ad insegnare informatica!


La domanda è da 100 milioni di dollari. Questo governo ci ha ormai abituato alle sorprese (in realtà mica tanto sorprendenti).
IMHO l'inserimento della mobilità straordinaria nella 107 è stata un'operazione di strategia politica finalizzata a calmierare gli animi. La rimozione una tantum del vincolo triennale e l'estensione della mobilità 2016 anche all'organico di potenziamento era strumentale, sotto l'aspetto politico, ad agevolare l'iter del DDL. Esattamente come l'abbandono del disegno originario che prevedeva l'abolizione della progressione stipendiale automatica in base all'anzianità. Questi due escamotage hanno di fatto sedato, almeno in parte, la contrarietà da parte di un'ampia fascia degli insegnanti di ruolo e, di riflesso, tarpato un po' le ali ai sindacati. Paradossalmente l'opposizione più forte alla riforma proveniva proprio dal precariato, almeno quello che in gran parte si identifica con i precari di seconda e terza fascia, e, in seguito, con quelli minacciati dal rischio deportazione. La maggior parte degli insegnanti di ruolo sta iniziando solo ora a prendere coscienza degli effetti di questa riforma. E ad essere sinceri molti dormono ancora beatamente senza aver preso atto della polveriera in cui sono seduti.

Ritornando al piano di mobilità straordinaria, secondo me, quando al governo avranno preso atto che si scatenerà il caos (se non sono già coscienti) faranno dei passi indietro e metteranno dei paletti, quei paletti resi possibili dall'ambiguità diffusa del testo della 107. Questo governo ha tutto l'interesse ad assopire le polemiche sulla buona scuola e, al tempo stesso, mettere a frutto l'immagine positiva del piano straordinario di assunzioni. Si è visto infatti con la rimodulazione delle immissioni in fase C, che in gran parte non saranno interessate dal fenomeno "deportazione". Quindi, perché rovinare con la mobilità straordinaria i benefit propagandistici acquisiti finora? La deportazione, nel prossimo anno, dei neoimmessi farebbe più rumore mediatico del mancato rientro dei deportati volontari. Presumo quindi che saranno fissate delle quote ai trasferimenti interprovinciali per contenere il rumore. E i sindacati sono variabili pazze: sulla mobilità non hanno molti interessi da cui trarre profitto, in quanto si tratta di un contesto trasversale. Più che altro sono interessati a mantenere in auge alcune garanzie, in particolare quelle associate alle utilizzazioni e alle assegnazioni provvisorie. E probabilmente gli obiettivi dei sindacati si focalizzeranno preferibilmente sull'aspetto economico del rinnovo del CCNL. Quindi il governo avrà vita facile per adeguare il CCNI ai suoi obiettivi politici.
Non bisogna aspettare molto. In genere le linee generali della contrattazione sulla mobilità si definiscono sempre entro dicembre. Quindi nei prossimi 1-2 mesi le idee saranno più chiare.

Concordo e ti ringrazio per la risposta tuttavia volevo evidenziare a te , agli altri amici del forum  e i ai moderatori  quanto scritto da nell'articolo di Paolo Pizzo:

http://www.orizzontescuola.it/news/organico-potenziato-non-tutte-classi-concorso-conseguenze-mobilit-straordinaria-quali-garanzie

Si fa un'analisi condivisibile SOLO che non capisco perchè si insiste nel dire che la mobilità territoriale sarà sul 100% dei posti disponibili, la straordinarietà del piano sta nella deroga al vincolo dei tre anni, e quando si parla di TUTTI nella 107 ci si riferisce alla somma dei posti di OD e OP,
null'altro essendo la percetuale della mobilità terrritoriale di pertinenza della contrattazione sindacale.

Quindi  mi chiedo e vi chiedo:
perchè da parte di alcuni moderatori di OS si dà per scontato questo benedetto 100% , forse esistono conferme da ambiti sindacali o ministeriali che questo sarà stabilito?

Per noi residuali nelle GAE di area scientifica, alla luce degli scarsi numeri sul potenziamento, questo fatto è determinante! Significa mettere da parte ogni speranza di entrare in ruolo prima di due anni.....E dai primi dati emerge pure che non tutti gli a049, a048 a047 e a038 entreranno in ruolo in fase C. (Vi è un file su OS pubblicato da un collega in cui emergerebbe questa discrasia, tra domanda e offerta.)

Oltretutto devo osservare che noi renittenti alla mobilità siamo come in un cono d'ombra, anche se penso che alla fine i numeri non saranno poi così esigui, anzi tutt'altro che esigui direi!

Mi rendo conto che noi siamo le pecore nere dell'idillico qudretto governativo, ma il nostro destino  è collegato anche al destino dei TFA che si accingono a fare un concorso che di fatto sarebbe inutile per tutto il centro sud del paese.

Altro mistero evocato nell'articolo è questo PTOF  si evocano nuovi potenziamenti veramente richiesti dalle scuole? E da dove verrebbero? Forse il governo vuole mettere nuovi potenziamenti? Resta un fatto che l'area scentifica ha avuto le briciole e doveva fare la parte del leone in nome dei vari dati OCSE PISA  sulla necessita del potenziamento scientifico............
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 7:02 am

Secondo me, per far muovere questa massa di docenti,appunto perché la mobilità è senza vincoli,  e dare la possibilità a tutti i neossunti di avere sede definitiva, non si possono imporre quote

ti ricordo che l'attuale sede dei neoimmessi è provvisoria, per cui tutte le cattedre sono disponibili, il 100%

se ci sono cattedre non coperte è perché non ci sono aspiranti, ma tutto il resto è attualmente coperto, parlo del diritto naturalmente

tutto ciò che è coperto va a mobilità, questo da sempre

coperto dai neoassunti, ovviamente; poi ci sono i movimenti ad incrocio tra quelli già di ruolo, anche questo ovviamente
Tornare in alto Andare in basso
nadiadan



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 11.04.14

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 7:29 am

Ma scusa, i neoassunti in fase 0 e A avranno una sede specifica; mentre quelli già di ruolo andranno negli ambiti territoriali. Almeno, questo avevo capito e già a partire dalla mobilità di marzo-aprile 2016. Quindo, chi è già di ruolo e chiede trasferimento, "libera" dei posti in OD perchè finirà negli albi. Mentre chi è stato assunto quest'anno in fase 0 e A avrà la sede. Come incroceranno le due cose?
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 7:31 am

avranno tutti una sede specifica,

anche chi va negli albi ha diritto ad avere una scuola, o chiamato dal ds o mandato d'ufficio dall'usr

la mobilità devono chiederla tutti i neo immessi di quest'anno

riguardo alle diverse fasi, aspettiamo il contratto mobilità, che ha carattere tecnico, non cambia di certo la legge
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 8:35 am

La discrasia su matematica è generata dal fatto che ci si abilità a cascata quindo nessuno dovrebbe rimanere fuori
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 8:42 am

psicopompo ha scritto:


Altro mistero evocato nell'articolo è questo PTOF  si evocano nuovi potenziamenti veramente richiesti dalle scuole? E da dove verrebbero? Forse il governo vuole mettere nuovi potenziamenti? Resta un fatto che l'area scentifica ha avuto le briciole e doveva fare la parte del leone in nome dei vari dati OCSE PISA  sulla necessita del potenziamento scientifico............


Bisogna partire da un assunto numerico:

- in fase B 7.000 posti non sono stati dati
- in fase C le cifre sono da 42 a 46.000 domande valide; quindi al lordo di rinunce non verrebbero comunque dati dai 9.200 ai 13.200 posti di potenziamento
- prima della mobilità ci saranno almeno altri 20.000 posti lasciati dai pensionamenti

Un quadro di circa 40.000 posti vacanti e disponibili dovrebbe permettere di gestire mobilità e nuovi posti in modo abbastanza agevole.
Il bando del concorso (i posti in palio), comunque, chiarirà moltissime cose.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 9:08 am

Indubbiamente i posti disponibili per le immissioni 2016 saranno veramente tanti. È chiaro che un bando concorso con i numeri "svelati " dopo la mobilità straordinaria, dirotterebbe quasi tutti i posti vacanti in direzione centro nord, considerato che i flussi dei trasferimenti vanno nella direzione opposta.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 9:11 am

ma dimentichi che quelli che lavorano adesso al sud e sono neoimmessi, dovranno cedere il passo a quelli che arrivano da nord

questi ultimi li spingeranno in alto, andando a coprire le cattedre del nord, direi che anche al nord una  buona parte delle cattedre sarà occupata dalla mobilità

ci sarà una nuova ruota della fortuna, e stavolta non ci sarà organico di fatto a salvare
Tornare in alto Andare in basso
precious77



Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 39
Località : Brescia

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 9:34 am

I sindacati non hanno ali da tarpare...
In quanto ai colleghi di ruolo, dormivano anche durante le precedenti riforme (la maggior parte di loro, almeno), quando veniva fatto scempio di ore e posti (e conseguentemente della didattica) e non riesco ad essere solidale con loro. In parte tutto ciò è colpa del disinteresse (quando non connivenza) delle due categorie summenzionate, quindi non riesco ad essere solidale o comprensiva.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 9:41 am

chi non è coinvolto dalla mobilità non ha nulla da temere, il problema è dei neoimmessi

quelli di ruolo da tempo al nord hanno possibilità di scendere, perché hanno precedenza nella mobilità

quelli di ruolo al sud, neo immessi, nella mobilità ci perderanno, essendo secondi a muoversi

se i posti al sud saranno occupati, non avranno altra scelta se non salire: una sede devono averla ed esiste la mobilità d'ufficio, come nel caso delle 100 province, di nuovo
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 10:20 am

precious77 ha scritto:
I sindacati non hanno ali da tarpare...
In quanto ai colleghi di ruolo, dormivano anche durante le precedenti riforme (la maggior parte di loro, almeno), quando veniva fatto scempio di ore e posti (e conseguentemente della didattica) e non riesco ad essere solidale con loro. In parte tutto ciò è colpa del disinteresse (quando non connivenza) delle due categorie summenzionate, quindi non riesco ad essere solidale o comprensiva.

Non ho capito, stai forse rivolgendoti a me?
Lo chiedo perché nel tuo intervento prendi spunto da ciò che ho scritto, ma poi non si capisce a chi stia parlando.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 10:29 am

giulia boffa ha scritto:
chi non è coinvolto dalla mobilità non ha nulla da temere, il problema è dei neoimmessi

quelli di ruolo da tempo al nord hanno possibilità di scendere, perché hanno precedenza nella mobilità

quelli di ruolo al sud, neo immessi, nella mobilità ci perderanno, essendo secondi a muoversi

se i posti al sud saranno occupati, non avranno altra scelta se non salire: una sede devono averla ed esiste la mobilità d'ufficio, come nel caso delle 100 province, di nuovo
Giulia io mi riferivo in modo particolare ai 40.000 in ruolo nel 2016. Devono pur essere assunti da qualche parte e certamente, anche se i pensionamenti libereranno posti al sud, di questi 40.000 un numero vicino allo 0 sarà assunto nelle regioni meridionali. Nel 2017 se si tornerà alle quote tutelate per le immissioni in ruolo, la situazione forse sarà diversa.
Tornare in alto Andare in basso
GG82



Messaggi : 929
Data d'iscrizione : 08.08.13

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 10:48 am

Anche la mobilità professionale potrebbe avere qualche effetto perverso. Mi pare che abbiano creato pochissimi posti di potenziamento di A043 rispetto a A050/1.

Quando quelli di ruolo chiederanno il passaggio da A043 alle superiori sui nuovi posti, i neo-immessi dove finiscono? Una parte sfrutta i pensionamenti nella propria cdc. Ma se il saldo pensionamenti-trasferimenti da grado inferiore è negativo, verranno spinti fuori provincia a meno che chiedano la mobilità professionale verso le medie?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 11:01 am

Giancarlo Dessì ha scritto:

Vorrei che ti rendessi conto che tutto quello che hai scritto non appare affatto un'argomentazione in merito a quello che ho scritto io. Quindi provo a formulare delle domande in merito a ciò che ho scritto nel primo capoverso e che dici di non condividere .

Sì,sì,sì,sì,sì,sì,sì, avresti voluto che rispondessi così a tutti i tuoi interrogativi, ma non è possibile cavarsela con risposte così definitive senza argomentare, ed è per questo che ho aspettato di avere un po' di tempo in più per chiarire la mia posizione, posto che non ritenga di essere un'analfabeta e che normalmente comprendo le domande che mi vengono poste: sì, meraviglia delle meraviglie, ho anche una capacità media di discernimento, e mi riconosco quale difetto quello di prevenire le obiezioni altrui, portandomi avanti col lavoro; ed è per questo che a volte, legittimamente, mi si può contestare che non sia rimasta esattamente nei confini posti dalla domanda: si tratta di una deformazione professionale tendente ad anticipare le mosse dell'interlocutore.
Ma veniamo a noi.

Giancarlo Dessì ha scritto:

1) Frase: l'inserimento della mobilità straordinaria nella 107 è stata un'operazione di strategia politica finalizzata a calmierare gli animi.  
Domanda. Sei d'accordo o no sul fatto la mobilità straordinaria non era prevista nelle linee guida del progetto autunnale e nel testo originario del DDL ma è stata inserita negli emendamenti alla Camera in prima lettura? Secondo te, perché è stato proposto questo emendamento?

Il fatto che, in un primo momento, non fosse stata prevista penso sia un dato incontestabile, è sulla finalità della previsione che non concordo: perché non puoi pensare che in perfetta buonafede, preso atto del disagio che si sarebbe creato insistendo in quella posizione, si sia cercato di porvi rimedio assecondando le esigenze dei docenti soprattutto in vista degli abbondanti numeri del turn over pensionistico previsti nei prossimi anni e del fatto che, anche indipendentemente da quello, la scuola avrà comunque più docenti su cui poter contare con le recenti immissioni in ruolo?
E che perciò non sarebbe  costato nulla tentare di venire incontro alle loro esigenze del personale docente, dato che la riforma non è stata concepita contro di loro.

Giancarlo Dessì ha scritto:

2) Frase: Esattamente come l'abbandono del disegno originario che prevedeva l'abolizione della progressione stipendiale automatica in base all'anzianità
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che uno dei punti cardine delle linee guida in autunno era l'abolizione della progressione stipendiale automatica, disegno che poi è stato del tutto abbandonato già a partire dalla bozza di DDL presentata alla camera in aprile? Secondo te, perché è stato abbandonato questo disegno originario?

L'abbandono del disegno originario su questo punto è cosa buona e giusta, anche se personalmente avrei strutturato meglio la retribuzione aggiuntiva legata alla valutazione meritocratica, legandole un maggior impegno economico in termini quantitativi. Comunque devo riconoscere alla riforma il merito di aver finalmente cominciato a percorrere questa strada, infatti sono assolutamente contraria all'appiattimento retributivo non solo per i docenti, ma per tutto il mondo lavorativo, perché diversamente si potrebbero conseguire due risultati altrettanto deleteri: retribuire allo stesso modo chi si impegna rispetto a chi da quelle incombenze si defila, e conseguentemente demotivare chi intenda spendersi proficuamente nell'attività didattica.

Giancarlo Dessì ha scritto:

3) Frase: Questi due escamotage hanno di fatto sedato, almeno in parte, la contrarietà da parte di un'ampia fascia degli insegnanti di ruolo e, di riflesso, tarpato un po' le ali ai sindacati
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che abolizione degli scatti e ostacolo alla mobilità di "rientro" (causato dal piano di assunzioni) erano i punti più controversi di questa riforma, fra gli insegnanti di ruolo, e che ai sindacati sono stati tolti due elementi di contestazione? Secondo te, perché questa inversione di rotta nonostante non ci fosse ancora una contestazione ufficiale da parte dei sindacati e nonostante il governo abbia in seguito mostrato una rigida posizione nei confronti dello sciopero di maggio e del "blocco" degli scrutini?

Perché, e lo ripeto, la riforma non è stata concepita contro gli insegnanti, e man mano che affioravano le criticità se ne è preso atto, rivedendo le posizioni iniziali: il fatto di cambiare idea, non considerando le proposte come immodificabili, a me sembra, al contrario, un segnale di grande apertura.

Giancarlo Dessì ha scritto:

4) l'opposizione più forte alla riforma proveniva proprio dal precariato, almeno quello che in gran parte si identifica con i precari di seconda e terza fascia
Domanda: sei d'accordo o no sul fatto che per mesi le proteste più forti provenivano proprio da quei precari che sarebbero comunque stati esclusi dal piano delle assunzioni? Fino alla discesa in campo dei sindacati a maggio erano proprio loro a organizzare proteste e sit-in. Non erano certo i docenti di ruolo (accontentati nelle due principali rivendicazioni) e tanto meno i precari delle GAE. Secondo te, da dove proveniva la protesta?

Veniva, e giustamente, proprio da coloro per cui sarebbe valsa la pena di combattere: troppe volte ho infatti espresso il mio punto di vista su questo punto.

Giancarlo Dessì ha scritto:

5) e, in seguito, con quelli minacciati dal rischio deportazione
Domanda: sei d'accordo o non sul fatto che dopo che si sono delineate le procedure del piano straordinario di assunzioni molti precari delle GAE e idonei delle concorsuali hanno cambiato completamente idea su questa riforma? Ti cito due esempi emblematici in questo forum: gugu e crotone. Secondo te qual è stata la ragione di questo improvviso cambio di rotta da parte di chi ha sempre caldeggiato questa riforma?
Il fatto è che Gugu e Crotone avevano riposto la loro fiducia nella formulazione iniziale della riforma che prevedeva il trasferimento solo per coloro che erano collocati nella parte bassa delle graduatorie, e posso comprendere il loro disagio nel vedere la riforma modificata su questo punto, però, allo stesso tempo, non riesco a capire per quale motivo la croce del trasferimento avrebbe dovuto essere portata solo da coloro che non avevano avuto alcuna colpa, a causa delle c.d.c. d'appartenenza oberate, per il fatto di non aver potuto disporre di un punteggio da spendere, e questo tacendo del fatto che alcuni di loro non hanno neanche mai avuto l'occasione di poter sperimentare neanche un solo giorno, che fosse uno,il piacere d'insegnare, anche solo per poter verificare sul campo se si era in grado di poterlo fare.  

Giancarlo Dessì ha scritto:

6) La maggior parte degli insegnanti di ruolo sta iniziando solo ora a prendere coscienza degli effetti di questa riforma
Domanda: sei davvero sicura che la generalità degli insegnanti di ruolo fosse a conoscenza dei contenuti della riforma? io ne conosco molti, ho frequentato i collegi dei docenti della mia scuola, in primavera ho avuto modo di parlare con diversi contatti con docenti di ruolo di altre scuole, ho letto molti interventi di docenti di ruolo in questo forum che cascavano dal pero. Il mio campione non sarà rappresentativo ma credo sia molto più rappresentativo del tuo.

Può darsi che sia così, e probabilmente sconto il fatto di aver impostato con le mie amiche un rapporto di estrema lealtà e questo anche al prezzo di scontrarmi duramente con loro quando non la pensiamo allo stesso modo.

Giancarlo Dessì ha scritto:

7) E ad essere sinceri molti dormono ancora beatamente senza aver preso atto della polveriera in cui sono seduti.
Domanda: cosa ti fa pensare che siano ora molto informati? Gli ultimi due collegi (in due scuole) a cui ho partecipato, in cui si parlava della famosa letterina a babbo natale (individuazione del potenziamento) ho avuto modo di constatare che una percentuale "bulgara" dei docenti non avesse la minima idea di quale era il merito e la procedura della "richiesta" delle scuole. A iniziare dai dirigenti scolastici: il primo non si era neppure letto la circolare del 23 settembre, il secondo ha interpretato male la circolare. In entrambi i collegi io sono stato l'unico a dire "guardate che non funzionerà così ecc.". Non entro nel merito di tutto il resto. Qualcuno non ha neppure capito come funzionerà la mobilità a partire dal prossimo anno ed è convinto che la sua titolarità di cattedra sia un dato ineluttabile.

Ripeto, questa è la tua esperienza, e ritengo sia quella maggiormente credibile, non ho difficoltà a riconoscerlo, ma, detto sinceramente, quale pensi, in proiezione,possa essere il loro atteggiamento nei confronti dei neo immessi?

Giancarlo Dessì ha scritto:

Vorrei che trovassi - nella parte che segue e che tu hai scritto - le argomentazioni in merito ai punti 1-7 che ho elencato e che riprendono fedelmente il mio intervento originario, perché io non ne trovo.

Spero questa volta di essere stata esaustiva.


Giancarlo Dessì ha scritto:

Per concludere, non ti avevo chiesto cosa pensi della riforma, ti avevo chiesto perché non concordavi con ciò che avevo scritto ;-)
L'ho fatto!
Ora però, rispondi al mio ultimo interrogativo :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: per chi non ha fatto domanda di assunzione    Dom Ott 25, 2015 11:12 am

Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

Vorrei che ti rendessi conto che tutto quello che hai scritto non appare affatto un'argomentazione in merito a quello che ho scritto io. Quindi provo a formulare delle domande in merito a ciò che ho scritto nel primo capoverso e che dici di non condividere .

Sì,sì,sì,sì,sì,sì,sì, avresti voluto che rispondessi così a tutti i tuoi interrogativi
Questo lo credi tu

Citazione :
Citazione :

Vorrei che trovassi - nella parte che segue e che tu hai scritto - le argomentazioni in merito ai punti 1-7 che ho elencato e che riprendono fedelmente il mio intervento originario, perché io non ne trovo.

Spero questa volta di essere stata esaustiva.



Citazione :
Giancarlo Dessì ha scritto:

Per concludere, non ti avevo chiesto cosa pensi della riforma, ti avevo chiesto perché non concordavi con ciò che avevo scritto ;-)
L'ho fatto!
Ora però, rispondi al mio ultimo interrogativo :-)

Quale? questo?
Citazione :
Ripeto, questa è la tua esperienza, e ritengo sia quella maggiormente credibile, non ho difficoltà a riconoscerlo, ma, detto sinceramente, quale pensi, in proiezione,possa essere il loro atteggiamento nei confronti dei neo immessi?
Non lo so, rispondo del mio atteggiamento e non è mia abitudine rivalermi sui capri espiatori.

PS: comunque nella scuola ordinaria non c'è nonnismo, solo una competizione. Ciascuno cerca di trarre il miglior rapporto benefici-costi. Come in tutti gli ambienti di lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
 
per chi non ha fatto domanda di assunzione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Come imporre la domanda di assunzione?
» domanda per voi che avete fatto o state facendo ovodonazione.
» Domanda per chi ha fatto il taglio cesareo....
» Ho fatto la mia prima IUI
» Fatto vaccino rosolia!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: