Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 CORREZIONE VERIFICHE in classe..

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Dom Ott 25, 2015 5:54 pm

Promemoria primo messaggio :

Verifica di fisica in seconda:alla consegna in classe deglu elaborati corretti prendo atto che sono MOLTO puntigliosi e pistini...controllano calcolatrice alla mano che la somma dei punteggi sia effettivamente quella del voto,confrontano tra di loro,contestano eventuali minime discrepanze..perfetto è un loro diritto,la trasparenza è sacra...il problema è che la consegna mi ha occupato un intera ora..succede solo in questa classe,mediamente bravi ma polemiconi...Pensavo quindi la prossima volta di correggere direttamente in classe uno per uno in modo che possano in real time essere sicuri di errori e voto,tanto occuperei lo stesso un'ora. Formalmente la correzione deve essere rigorosamente fatta fuori dall orario di lezione oppure no?risulterei in qualche modo inadempiente? Sono gradite risposte inattaccabili dal punto di vista normativo...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
megumi



Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 12.05.11

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 9:23 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

E la spiegazione è tristissima, ma credo che sia purtroppo vera: siccome al liceo si pensa che i ragazzi siano di estrazione "più borghese" (il che non vuol dire benestante economicamente, ma vuol dire "provenienti da famiglie che hanno avuto un percorso simile a quello delle nostre", con genitori che hanno fatto studi simili ai nostri, e che li hanno educati con abitudini simili a quelle dei nostri figli) allora in una certa percentuale di colleghi dal carattere sentimentale, scatta un meccanismo perverso di IDENTIFICAZIONE, che li porta a vederli tutti come se fossero propri figli, o propri nipoti, o figli della propria migliore amica, con i quali "non si può" essere severi perché gli si vuole troppo bene. Cosa che invece nel professionale infame, o nel tecnico "difficile", succede molto meno.

Scusate il cinismo.


Posso essere ancora più cinica?
La spiegazione è che si ha paura delle contestazioni. Mi raccontavano proprio oggi di genitori di pargoli di liceo che hanno adito le vie legali per un 8 che a loro avviso doveva essere 9.
Ed io ricordo molto bene una preside che in liceo classico mi rimproverò, dopo lamentele delle famiglie, di non usare il 10 in una classe in cui non conoscevano nemmeno la seconda declinazione (e non parlo di ginnasio).

Quel che dice Paniscus è corretto, in un professionale viene molto più semplice attribuire il voto scarso se meritato.


Comunque io non riuscirei mai a correggere i compiti in classe. A parte che ho bisogno di dare una seconda rilettura veloce dopo qualche giorno dalla prima, ma poi, anche se i ragazzi sono impegnati a lavorare in classe autonomamente, rimango comunque concentrata su di loro per notare come lavorano, come si rapportano gli uni agli altri... Non so, mi sembra che la correzione sia un momento in cui debbo essere sola e tranquilla.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3517
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 9:28 pm

Per quello che vedo io Panuscus, in termini di esperienza professionale coma familiare, le percentuali di boccuature nei vari istituti sono anche strettamente correlate al parametro "Numero di alunni per classe". In un professionale una classe di 30 e più alunni non è un evento raro; una classe con questi numeri in un liceo scientifico tradizionale è un evento raro, così come in un Liceo classico. Quando si hanno 30 alunni la selezione viene più facile; ti liberi della zavorra aspirando a lavorare con una classe con numero di alunni tollerabile. Altro che amici e parenti!
La mia esperienza familiare, dicevo prima: mia figlia frequenta il 1 liceo classico ((IIII anno, non c'è più la denominazione ginnasio e liceo, ma per me rimarrà questa); in classe sono 17. In IV ginnasio erano 27: alcuni sono stati bocciati, altri hanno capito che non era cosa e si sono autoselezionati. Lei mi dice sempre, riferendosi al gruppetto di 4/5 della classe che era meglio che si dessero ad altri interessi: mamma, ma perchè non li bocciano?
La risposta quale sarebbe? Perchè se li bocciano diventate talmente pochi che nella migliore delle ipotesi rimanete classe, ma vi mettono a fare lezione nel ripostiglio delle scope, che ha spazio sufficiente per voi?
Anche questa è una cosa tristissima.
In alcuni casi, non è tanto questione di affetto e amicizia per gli altri, ma per il proprio posto di lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
ofeliaf



Messaggi : 587
Data d'iscrizione : 23.06.14

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 9:33 pm

Sinceramente credo che sia tu a decidere. Gli alunni di qualunque classe o istituto non possono contestare i criteri di valutazione. A meno che non ci sia un problema realmente grave ed evidente. Ma di sicuro no può essere la normalità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 9:50 pm

tellina ha scritto:
perchè faccio scala di valutazione.
assegnando tot punti a tot domande...correggo, conto i punti, controllo con il mio schemino e all'occasione aggiusto il tiro (bes vari ecc).

Cioè, tu per ogni domanda assegni un punteggio fisso, risposta corretta sì o no, e basta? Se facessi solo domande a crocette, farei così anch'io... ma mi pare che in una domanda aperta, discorsiva, in cui c'è da scrivere una risposta elaborata autonomamente, ci sia da valutare "in quale percentuale" è stato risposto correttamente ed esaurientemente. Come fai a calibrare immediatamente, lì per lì, se quella singola domanda (che magari vale fino a un massimo di due punti), merita 2, merita 1, o merita 0,8, o 1,4?

Io non ce la farei mai, oggettivamente... magari la traccia generale su cosa è stato fatto bene e cosa è stato fatto male, quella sì, ma il voto complessivo finale proprio no!

E non c'entra niente il "confronto con i compiti degli altri", parlo proprio della valutazione dell'elaborato singolo!
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:04 pm

Romado72 ha scritto:
Per quello che vedo io Panuscus, in termini di esperienza professionale coma familiare, le percentuali di boccuature nei vari istituti sono anche strettamente correlate al parametro "Numero di alunni per classe". In un professionale una classe di 30 e più alunni non è un evento raro; una classe con questi numeri in un  liceo scientifico tradizionale è un evento raro, così come in un Liceo classico.


Scusa un attimo, ma se il numero massimo e minimo di alunni per classe è fissato univocamente per tutte le scuole, perché mai dovrebbero esserci le classi iniziali più o meno numerose a seconda degli indirizzi di studio?

A me risulta che il ministero, o gli uffici regionali e provinciali, prendano brutalmente il numero di iscrizioni e lo dividano per una media standard che è la stessa per tutti.

Se in una scuola ci sono 190 nuovi iscritti al primo anno, vengono concesse 7 classi da 28 o 29 alunni, sia che si tratti di un liceo classico che di un professionale.

La scuola può anche provare a chiederne una in più (ossia, fare 8 classi prime da 23 o 24 alunni, invece che 7 classi prime da 28 o 29), ma non è mica detto che gliela concedano.

Tu invece dici che, se si tratta di un liceo gliele concedono, mentre in un professionale no?

E in base a quale normativa?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72



Messaggi : 3517
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:14 pm

Paniscus, non mettermi in bocca parole che non ho detto. Io volevo solo dire che il numero di alunni di una prima liceo in media è inferiore di quelle di un professionale: classi pulcino vs classi pollaio, o, se comprendi meglio, che il numero di iscritti in un liceo classico in media è più basso di quello di un professionale.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7518
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:19 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
tellina ha scritto:
perchè faccio scala di valutazione.
assegnando tot punti a tot domande...correggo, conto i punti, controllo con il mio schemino e all'occasione aggiusto il tiro (bes vari ecc).

Cioè, tu per ogni domanda assegni un punteggio fisso, risposta corretta sì o no, e basta? Se facessi solo domande a crocette, farei così anch'io... ma mi pare che in una domanda aperta, discorsiva, in cui c'è da scrivere una risposta elaborata autonomamente, ci sia da valutare "in quale percentuale" è stato risposto correttamente ed esaurientemente. Come fai a calibrare immediatamente, lì per lì, se quella singola domanda (che magari vale fino a un massimo di due punti), merita 2, merita 1, o merita 0,8, o 1,4?

Io non ce la farei mai, oggettivamente... magari la traccia generale su cosa è stato fatto bene e cosa è stato fatto male, quella sì, ma il voto complessivo finale proprio no!

E non c'entra niente il "confronto con i compiti degli altri", parlo proprio della valutazione dell'elaborato singolo!
NoooNoooo
Mi sa che non mi son spiegata mica tanto bene...
Riprovo!
Domanda: quando e dove espongono per la prima volta i pittori impressionisti?
Data-luogo, 2 punti. 
Alcune domande, ad esempio la descrizione di un'opera, posson prevedere 10 punti tra: committente, protagonista, ambientazione, richiami magari ad altri artisti o messaggi nascosti... Se azzeccan tutte le cose da dire ecco i 10 punti guadagnati.
Somma dei punti, a scaletta, assegno il voto 6 in genere alla metà più uno e via via a salire.
Correzione immediata. Risultato garantito.
Tornare in alto Andare in basso
Online
AndreaOdi



Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:24 pm

Io insegno matematica e fisica (al momento in uno scientifico) e, di norma, procedo così:

I voti vanno dal 2 al 10 (vincolata dal POF);
Ogni singolo esercizio (che sia la singola domanda di un problema complesso o una singola equazione) ha un punteggio.
Predispongo una griglia in un file excel in cui il singolo esercizio o domanda è scomposto in due o tre indicatori (o a volte anche solo uno oppure più di tre). Ognuna di queste voci ha un punteggio in modo che la somma corrisponda al punteggio totale della domanda.
Infine il voto deriva dalla somma di tutti questi sottopunteggi, in funzione del modo in cui sono stati affrontati (giusto/sbagliato)

Esempio: problema sul moto del proiettile:
Voce 1: dichiara la scelta del sistema di riferimento rispetto cui scomporre i vettori;
Voce 2: scompone correttamente la velocità iniziale lungo gli assi scelti;
Voce 3: scrive coerentemente le equazioni del moto lungo gli assi;
Voce 4: scrive coerentemente le equazioni per la velocità lungo gli assi;
Voce 5: trova l'altezza massima, rispondendo alla domanda
Etc etc...


Per quanto riguarda l'equazione logaritmica io avrei fatto una roba del genere...
1) Imposta le condizioni di esistenza (15% del totale);
2) Risolve correttamente e trova le condizioni di esistenza (25% del totale);
3) Imposta l'equazione risolvente (15% del totale);
4) Risolve l'equazione risolvente (25% del totale);
5) Determina correttamente l'intersezione tra le soluzioni trovate e le condizioni d'esistenza (20% del totale).

Dopodiché, in linea di massima, se nell'equazione suddetta uno studente svolge correttamente solo i punti 1 e 3, cioè imposta le cose e poi sbaglia tutti i conti, le disequazioni e le equazioni, tenderei a propendere per un 5 scarso.
Con la "griglia" indicata sopra, per quell'esercizio prenderebbe 2 (voto base) + il 30% di 8 = 4,4 cioè 4 e mezzo.
Se impostasse anche l'equazione risolvente (quindi applicasse le prop dei logaritmi fino a scrivere l'equazione di II grado) arriverebbe verso il 6 e mezzo.

Mi rendo conto che questo modo di procedere porta a voti mediamente un po' più alti (sicuramente più alti di quelli che davano a me alla fine degli anni '90).
Però ha dalla sua un'elevatissima praticità e bassissima possibilità di commettere errori. Ogni aspetto è quantificato oggettivamente. Ogni compito è corretto esattamente con gli stessi criteri.
Si guarda cosa ha fatto l'alunno e, conseguentemente, si attribuisce il punteggio oppure no.
Io poi stampo le griglie e le consegno agli studenti insieme ai compiti.
In questo modo è praticamente impossibile che avvengano contestazioni.

Combinazione vuole che mi sia capitata una contestazione proprio oggi...
Due diversi studenti avevano entrambi un totale di 4,32 sulla griglia Ad uno ho dato 4+ ed all'altro 4 1/2.
Lo studente del 4+ è venuto a lamentarsi.
La contestazione era quindi sensatissima ma anche del tutto irrilevante ai fini della valutazione finale: il compito era gravemente insufficiente e gravemente insufficiente è rimasto.
Peccato però che 4,32 sia più vicino a 4+ (che per noi equivale a 4,25) rispetto a 4,5
Risultato: anche l'altro si è beccato un 4+ (sono sicuro che la prossima volta ci penseranno due volte prima di contestare).


Un'ultima osservazione: quando uno studente contesta un voto per qualche decimo, potremmo fargli notare due cose.
Primo: ogni misura è sempre associata ad un errore (questo lo dovrebbero sapere, alle superiori).
Secondo: mezzo voto in più o in meno, su un totale di 5 o 6 voti per quadrimestre ha un impatto sul totale dell'ordine di un decimo di voto. Quindi, di fatto, non cambia nulla.
Sebbene l'adolescente tipico viva queste come un'ingiustizia ("a lui ha dato un quarto di voto in più!!! Non è giusto!!!"), è nostro dovere far loro notare questi aspetti (oltre, che, ovviamente, aggiustare il voto per ripristinare il diritto alla sacrosantissima e giustissima oggettività).
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:30 pm

Aggiunta: se la griglia è molto dettagliata, ogni indicatore può assumere il valore "giusto" oppure "sbagliato" (punteggio pieno o nullo).
Non è infrequente che poi ci siano anche le mezze misure (giusto al 50%).
Dipende un po', anche se cerco di evitarlo quando è possibile.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:38 pm

AndreaOdi ha scritto:
......Predispongo una griglia in un file excel in cui il singolo esercizio o domanda è scomposto in due o tre indicatori (o a volte anche solo uno oppure più di tre). Ognuna di queste voci ha un punteggio in modo che la somma corrisponda al punteggio totale della domanda.......
L'unica volta che ho fatto un lavorone simile ero al TFA e preparavo un elaborato da consegnare come prova d'esame; avevo somministrato alla mia classe abituale una verifica fatta con i "sacri crismi" e valutata nel modo da te indicato.

Il risultato fu che tutta la classe era insufficiente tranne i due che abitualmente studiavano ed imparavano, praticamente lo stesso risultato che avevo ottenuto le altre volte nelle altre verifiche più veloci da elaborare, correggere, valutare. Conclusi l'elaborato dicendo che tutto il lavoro in più aveva un'unica utilità: in caso di contenzioso il mio operato sarebbe stato inattaccabile; dal punto di vista docimologico era tutto tempo sprecato (detto con parole più dolci).

Presi 27/30
Tornare in alto Andare in basso
Online
AndreaOdi



Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 10:57 pm

Io però tendenzialmente faccio prima in questo modo!!!
L'ho adottato sistematicamente quest'anno perché è molto pratico e veloce.
La griglia si fa una volta sola (una per prova, ovviamente) e ci metto 10 minuti.
Su excel poi è tutto automatico. Copio-incollo la griglia tante volte quanti sono gli alunni e poi, verifica alla mano, man mano che correggo scrivo i valori sulla griglia.
Il foglio di calcolo poi produce automaticamente il risultato. Non devo scrivere niente sulla verifica nè su miei fogli dove fare i conti.
Su ogni compito guadagno come minimo un paio di minuti.
Per correggere una prova di algebra ci metto veramente 5 minuti.

All'altro modo, che usavo l'anno scorso, ci mettevo molto di più. Scrivevo a penna i punteggi dietro al foglio, poi facevo le somme...
mettici pure che sbaglio spesso i conti, che a volte mi accorgo di non aver corretto un pezzo di compito, di non aver visto una cosa ecc ecc... il risultato era un caos incredibile che mi prendeva un sacco di tempo in più.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 11:03 pm

Io produco verifiche con punteggio assegnato ad ogni quesito, raramente diverso da uno all'altro; la somma porta al 10 partendo dal 2 (se hanno scritto almeno il nome).

Quando l'esercizio è (quasi) tutto giusto assegno il punteggio pieno, indicato con una spunta a V; quando c'è qualcosa da salvare assegno metà punteggio, indicato con un onda; contare le V e le onde è rapido; la cosa che chiede tempo è interpretare i loro scarabocchi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
AndreaOdi



Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Ven Apr 15, 2016 11:26 pm

Mi sembra che più o meno sia la stessa cosa :-)
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1869
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Sab Apr 16, 2016 7:53 am

Io propongo verifiche a domande aperte, con 8, 9 o 10 quesiti; attribuisco voti decimali ad ogni singolo quesito, secondo criteri di valutazione generici, di istituto; faccio poi una media con un moltiplicatore e con dei punti di penalizzazione per le risposte non date.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Sab Apr 16, 2016 10:25 pm

Nelle mie classi, alla correzione alla lavagna non stanno attenti. Autocorrezione, manco a parlarne, non si rendono conto dei propri errori e contestano pure le mie correzioni.
Ho provato a mettere le soluzioni su Internet per gli esercizi giornalieri (non per le verifiche in classe), ma non si registrano sulla piattaforma neanche morti. Mnsomma, mi tocca sempre e comunque correggere uno per uno a casa e poi perdere un'ora per spiegare individualmente gli errori (potrebbero leggere il giudizio scritto sul compito, ma forse non sanno leggere). Per di più, alla consegna inizia un insopportabile scambio di informazioni in cui ciascuno visiona i voti dell'altro e fa paragoni privi di senso, per poi contestare su basi non proprio tecniche.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Sab Apr 16, 2016 11:50 pm

Ma se la situazione è davvero così, perchè continui a investire tante energie in quella che è a tutti gli effetti una perdita di tempo?

Correggere uno per uno tutti gli esercizi dati per casa, in una classe in cui non li fa quasi nessuno, e quasi nessuno è interessato a seguire in classe la correzione degli esercizi (che appunto non hanno fatto)?

Ma col cavolo!

Io arrivo in classe chiedendo SEMPRE, come prima cosa: "C'è qualcuno che ha bisogno di chiarimenti su esercizi che non sono riusciti?"

Se c'è qualcuno che si fa avanti e che chiede di riguardare qualche esercizio (perché effettivamente ha provato a farlo e non gli è riuscito), allora lo si rifà in classe per esteso. E guarda caso, quelli che si fanno avanti e chiedono chiarimenti, sono quattro gatti, e sempre gli stessi. E quei quattro gatti, quando l'esercizio viene rifatto in classe, lo seguono e lo trascrivono seriamente.

Ma se non si fa avanti nessuno, cavoli loro! Vuol dire che quei pochi che li hanno fatti e li hanno completati davvero, sono già soddisfatti così, mentre tutti quelli che non sanno neanche di cosa si parla perché non li hanno nemmeno sfogliati, si stroncheranno da soli alla prima occasione di verifica, scritta o orale che sia...
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Dom Apr 17, 2016 9:27 am

mariposita ha scritto:
Nelle mie classi, alla correzione alla lavagna non stanno attenti. Autocorrezione, manco a parlarne, non si rendono conto dei propri errori e contestano pure le mie correzioni.
Ho provato a mettere le soluzioni su Internet per gli esercizi giornalieri (non per le verifiche in classe), ma non si registrano sulla piattaforma neanche morti. Mnsomma, mi tocca sempre e comunque correggere uno per uno a casa e poi perdere un'ora per spiegare individualmente gli errori (potrebbero leggere il giudizio scritto sul compito, ma forse non sanno leggere). Per di più, alla consegna inizia un insopportabile scambio di informazioni in cui ciascuno visiona i voti dell'altro e fa paragoni privi di senso, per poi contestare su basi non proprio tecniche.

"Ti tocca" ... nulla. Di questo passo, finisci pure per imboccarli quando fanno merenda.

La correzione è una, di fronte all'intera classe. Chi ha interesse, segue. Chi ha domande da fare, le fa. Chi vuole cuocere nel suo brodo, cuocia pure. Non è correggendogliele uno per uno che otterrai qualcosa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: CORREZIONE VERIFICHE in classe..   Dom Apr 17, 2016 11:39 am

mariposita ha scritto:
Nelle mie classi, alla correzione alla lavagna non stanno attenti. Autocorrezione, manco a parlarne, non si rendono conto dei propri errori e contestano pure le mie correzioni.
Ho provato a mettere le soluzioni su Internet per gli esercizi giornalieri (non per le verifiche in classe), ma non si registrano sulla piattaforma neanche morti. Mnsomma, mi tocca sempre e comunque correggere uno per uno a casa e poi perdere un'ora per spiegare individualmente gli errori (potrebbero leggere il giudizio scritto sul compito, ma forse non sanno leggere). Per di più, alla consegna inizia un insopportabile scambio di informazioni in cui ciascuno visiona i voti dell'altro e fa paragoni privi di senso, per poi contestare su basi non proprio tecniche.
Lo scrissi su questo forum qualche tempo fa, ora lo ripeto.

Alcuni anni fa insegnavo elettronica in un professionale, avevo una classaccia con due soli ragazzi volenterosi; uno dei professori più stimati dell'istituto insegnava matematica come te e si faceva il mazzo come te; io no.

Arrivò il momento dell'esame di stato ed io fui presente come commissario interno (il docente di matematica no); i due ragazzi bravi sapevano la matematica e l'elettronica decentemente; gli altri non sapevano una cippa (ma a livello scandaloso) di elettronica e neanche di matematica.

Io però ero molto più riposato del mio collega.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
CORREZIONE VERIFICHE in classe..
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Verifiche scritte
» VERIFICHE dei conti correnti
» Embrioni classe b
» Classe A40
» Su facebook foto scattate in classe

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: