Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ely74



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 28.08.12

MessaggioOggetto: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 9:05 am

Buongiorno!
Probabilmente è una mia ignoranza, la cosa sarà anche possibile (dico, escludere 1 o 1 e 2 dalla griglia di valutazione), ma io mi ricordavo che una qualche norma prevedeva l'intera scala, lasciando al buon cuore o al giodizio del docente il suo utilizzo integrale?
E' così? Mi sapete dire dove posso trovare il riferimento normativo?
Grazie mille.
Ely
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 10:24 am

Pensi che qualcuno faccia ricorso alla scuola perché il figlio non ha potuto avere 1 o 2?
Tornare in alto Andare in basso
Ely74



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 28.08.12

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 1:47 pm

Forse non mi sono spiegata. Non chiedevo se sia giusto o no, chiedevo se sia legale o no e chiedevo -se qualcuno sa aiutarmi ovviamente- se mipotete segnalare un riferimento normativo qualsiasi in un senso o nell'altro.
Grazie mille!
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 3:04 pm

Sì, i voti vanno dallo 0 a 10 e sarebbe conforme alla normativa che nel POF fossero specificati gli indicatori per tutti i voti, messi nero su bianco in maniera chiara, senza strani giri di parole.
Le scuole che inseriscono nel POF solo voti dal 4 al 10 stanno facendo un uso un po' troppo estensivo della propria autonomia.

In rete ci sono diversi esempi, più o meno buoni, tipo questo:
http://www.ictalamona.it/sites/default/files/page/2015/03_sistema_di_valutazione.pdf

Riferimento normativo:
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Primo_Ciclo/normativa/allegati/dpr122_2009.pdf
Tornare in alto Andare in basso
Ely74



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 28.08.12

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 4:29 pm

Non riesco a trovare il punto in cui parla della scala a cui attenersi...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 6:01 pm

ushikawa ha scritto:
Sì, i voti vanno dallo 0 a 10 ...

Da 1 a 10.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Ott 29, 2015 7:59 pm

Tanti anni fa mi sono messa a spulciare i Regi Decreti per vedere se la scala andasse da 1 a 10 o da 0 a 10. Ho scoperto che non basta il Regio Decreto del 1925, bisogna andare più indietro per avere la scala dei valori, ma adesso non ricordo più quali erano, ricordo solo che nei Regi Decreti che istituivano le scuole superiori, quello che istituiva i ragionieri parlava di voti da 0 a 10, mentre altri da 1 a 10.

In tutte le normative più recenti ho sempre trovato solo le diciture "uso dell'intera scala dei voti", senza spiegare quale essa sia, e "una prova considerata sufficiente deve avere una valutazione maggiore o uguale a 6".

Per la condotta la cosa è diversa. Fino ad alcuni anni fa la sufficienza in condotta era 8, con il 7 si poteva essere promossi solo attraverso un esame, con un voto inferiore si ripeteva l'anno, ma, se il voto era particolarmente basso, si poteva anche essere banditi dalla scuola o addirittura essere espulsi da tutte le scuole del Regno (un Regio Decreto tra il 1919 e il 1925).
Alcuni anni or sono è uscito un Decreto che ha modificato i voti di condotta, equiparando la sufficienza a quella di tutte le altre discipline, quindi al 6. Con voto inferiore al 6 si ripete l'anno, quindi non c'è più la promozione  tramite esame, nè  la possibilità di essere espulsi da tutte le scuole (del Regno)  della Repubblica.
Tornare in alto Andare in basso
giggi



Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 30.09.09

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Lun Nov 02, 2015 10:49 pm

Mi inserisco qui perchè non trovo più la discussione intitolata "valutazione" che prima era tra i topic importantizzati.
Vorrei sapere quanto le griglie di valutazione dei POF d'istituto sono vincolanti; può un docente -pur seguendo in generale la valutazione stabilita dal POF e da quella griglia - utilizzarne una propria in cui i descrittori dei voti sono più specifici e circostanziati rispetto a quella contenuta nel POF?
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Mar Nov 03, 2015 6:52 am

certo che sì, purché la griglia generale e quella più dettagliata non siano in contrasto. Se la griglia d'istituto per il 10 scrive "ottime capacità di..." io non posso inventarmi "straordinarie capacità di...". Se ho diverse submaterie posso farmi griglie differenziate per ciascuna di esse, pur nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal POF. Resta comunque evidente che, anche cercando di rispettare scrupolosamente la griglia d'istituto, quello che per me è 7 per te può essere 9, o viceversa.
Tornare in alto Andare in basso
giggi



Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 30.09.09

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Mar Nov 03, 2015 11:53 pm

insomma...non intendevo una "personalizzazione" che sfociasse nell'arbitrio eh.. Più precisamente non mi trovo bene con la griglia troppo generica proposta per la valutazione delle prove scritte, quando io nella griglia per la correzione dei temi descrivo più dettagliatamente cosa può essere ancora 6, ad esempio, e cosa invece rientra nel sette (suddividendo gli indicatori in forma, contenuto, lessico).
In sostanza, se per me l'errore ortografico ad esempio non può esserci più dal sette in poi, se la griglia d'istituto non specifica, ma scrive solo genericamente "pochi errori lievi", io sarei in contrasto adottando il "mio" criterio? e se sì, perchè non è possibile discostarsi dalle griglie presenti nel POF? Io non sono d'accordo con questo appiattimento o eccessiva burocratizzazione che ci assimila a impiegati da ufficio; la griglia del POF deve servire -secondo me - come guida perchè io non sbandi e incominci a valutare in modo arbitrario, soggettivo e grossolano; ma una volta stabiliti dei criteri o parametri in certo modo "oggettivi", poi quello schema dovrebbe poter essere personalizzato (senza che venga trasformato del tutto).
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Mer Nov 04, 2015 6:08 am

La libertà di insegnamento ti permette anche di contravvenire, motivatamente, alle indicazioni del POF. Per buon senso però ti consiglierei comunque di adottare dei criteri non così in contrasto.

Se il POF ti dice che per il 7 possono esserci "pochi errori lievi" di ortografia, tu non puoi mettere 6 a chi abbia commesso quei "pochi errori lievi" (ma poi di ortografia o di sintassi?). Potresti invece stabilire, ad esempio, che nella tua griglia personale vengano considerati "pochi errori lievi" un massimo di tre errori ortografici su termini non di uso quotidiano (non "quore", quindi, ma forse "dibbattito").

L'anno scorso, griglia di istituto alla mano, mettevo dei voti molto più bassi dei miei colleghi che adottavano la stessa griglia. Quest'anno, in una nuova scuola, ho provveduto a modificare la griglia del POF per la valutazione della mia disciplina secondo le mie necessità. Purtroppo ci si deve anche un po' adeguare al contesto generale della scuola pubblica italiana, nella quale gli standard prestazionali per gli studenti si sono via via abbassati.
Tornare in alto Andare in basso
giggi



Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 30.09.09

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Mer Nov 04, 2015 9:50 pm

Non mi avevi capito: al sette la griglia d'istituto riporta come descrittore "lievi errori" come indicazione generica per la forma, non specifica il tipo (ortografici, grammaticali, sintattici ecc); è fin troppo generica, io direi che ci sta tutto e niente, perciò non mi piace. Ma quello del sette era un esempio, è troppo generica in tutti i descrittori. Preferirei fosse più specifica non perchè voglio mettere voti più bassi, ma perchè mi interessa stabilire e definire con più precisione visto che mi piace far utilizzare la griglia anche per l'autovalutazione e perciò mi serve sia precisa nell'indicare cosa cosa rientra in un voto e cosa assolutamente no.
Però ho capito che la discussione era da fare in collegio docenti e non qua, perchè dalle tue risposte ne ho dedotto l'evidenza che siamo davvero vincolati come dei semplici burocrati... quando è avvenuto questo scivolamento da una professione ad un impiego burocratico? devo essermi persa qualcosa.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?   Gio Nov 05, 2015 5:46 am

Non ci siamo capiti di nuovo: se hai bisogno di specificare i criteri di valutazione contenuti nel POF, perché li ritieni troppo generici, sei liberissimo di farlo e di applicare la tua griglia più dettagliata, con mille descrittori, senza nessuna delibera del collegio docenti o della commissione valutazione; puoi farlo sia in maniera discreta che in maniera più aperta, ad esempio coinvolgendo gli alunni nella valutazione.

E' chiaro che la griglia di valutazione del POF non possa che essere generica, dovendo adattarsi a docenti diversi della stessa materia o a volte anche a materie diverse.

Quello che non puoi fare è stravolgere il significato dei voti previsti dal POF, cioè prevedere una griglia che sia palesemente in contrasto con il POF. Sei liberissimo di specificare cosa siano per te i "pochi lievi errori" per il 7, ma non sei libero di mettere 6 a chi faccia "pochi lievi errori".

Il rischio che corri assegnando voti in contrasto con il POF è che qualche alunno o qualche genitore ti venga giustamente a chiedere conto di una valutazione distante dal POF e quindi ritenuta arbitraria. Per esempio esistono istituti che, interpretando a modo loro l'autonomia, hanno abolito i voti 0, 1, 2 e 3; in questi istituti gli alunni protestano quando i professori assegnano loro uno di questi voti così ingrati (anche se la griglia si riferisce alle valutazioni di quadrimestre e finale).
Tornare in alto Andare in basso
 
Griglia di valutazione del POF: si può partire dal 2 o 3?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» sto per partire
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» Partire per l'Australia...
» Valutazione spermiogramma di mio marito
» La valutazione della riserva ovarica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: