Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Sotto attacco del delirio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 3:15 pm

Appena letta

Citazione :
L'avvenuto caricamento dovrà poi essere annotato dal docente, apponendo la propria firma sull'apposito modulo disponibile c/o la vicepresidenza di via xxxx.
Al fine di stabilire l'avvenuta "consegna digitale" del documento, lunedì 16 novembre sarà effettuato un salvataggio straordinario di tutti i dati presenti nel registro elettronico.

Ottima cosa, ai fini della dematerializzazione degli atti, la trasmissione della programmazione didattica in forma digitale sulla piattaforma del registro elettronico. Risparmio di carta, toner e energia elettrica, sia per la scuola sia per il docente, minore emissione di biossido di carbonio nell'atmosfera. Il pianeta ringrazia e anche il sottoscritto, sempre restio a trasferire sulla carta igienica ciò che può essere comunque conservato in forma digitale.

C'è però una nota stonata in tutto questo: il fatto di dover apporre una firma su un documento cartaceo per comunicare di aver caricato sulla piattaforma il documento digitale. Va be', una firma non costa tanto, a parte il fatto che per apporre una cazzo di firma in un cazzo di modulo cartaceo del cazzo si deve far percorrere 60 km ad un veicolo che emette CO2 nell'aria e succhia gasolio a spese di chi lo deve usare per mettere quella cazzo di firma. Per andare nella sede di servizio devo già maginare 130 km, ci manca solo di dover prolungare l'itinerario per mettere una cazzo di firma che non serve a un cazzo.

Invierò al diligente scolastico che non vuole neppure prendersi la briga di verificare sulla piattaforma online se ho assolto all'adempimento una notifica a mezzo di posta elettronica certificata in cui dichiaro che in data xx/yy/zz ho caricato sul registro elettronico le mie programmazioni. Sono curioso di vedere se la foglia sarà mangiata o se qualche neurone è finito al macero per produrre nuova carta da stampare. Nel frattempo, il mio pianeta e le mie tasche mi saranno eternamente riconoscenti anche per queste piccole cose.

[chiedo scusa per l'abuso del francese, ma ci sono contesti in cui l'italiano non è in grado di esprimere adeguatamente uno stato d'animo]
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6118
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 3:26 pm

Scusa, giancarlo, ma se la scuola ha due sedi, non esiste qualche dipendente che ha l'orario spezzato su entrambe le sedi e che può essere incaricato volta per volta di portare plichi cartacei da un posto all'altro????? Nella mia scuola si fa così eccome, anche se non ci sono sicuramente 60 km tra l'una e l'altra, ma magari 10 o 15 km sì. Ci sono alcuni tecnici e/o impiegati amministrativi e alcuni custodi che hanno l'orario di servizio spezzato sulle due sedi, oltre al mitico collaboratore vicario della succursale che gestisce un mini-ufficio di vicepresidenza in loco ma che almeno una volta alla settimana si degna di calare alla sede centrale... e francamente, i plichi cartacei li portano loro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 3:54 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, giancarlo, ma se la scuola ha due sedi, non esiste qualche dipendente che ha l'orario spezzato su entrambe le sedi e che può essere incaricato volta per volta di portare plichi cartacei da un posto all'altro????? Nella mia scuola si fa così eccome, anche se non ci sono sicuramente 60 km tra l'una e l'altra, ma magari 10 o 15 km sì. Ci sono alcuni tecnici e/o impiegati amministrativi e alcuni custodi che hanno l'orario di servizio spezzato sulle due sedi, oltre al mitico collaboratore vicario della succursale che gestisce un mini-ufficio di vicepresidenza in loco ma che almeno una volta alla settimana si degna di calare alla sede centrale... e francamente, i plichi cartacei li portano loro.

Si, ci sono. Io lo faccio per l'altra scuola, figurati. Ovviamente approfittando di quelle occasioni in cui passo nella sede centrale per vari altri motivi.

Ma è il principio sancito nella circolare che mi urta. Basterebbe un foglio firme nella sede staccata e farlo pervenire all'occorrenza nella sede principale. Per quale motivo scrivere nella circolare che ti devi recare nella sede principale a mettere una firma quando non ce ne è bisogno?
Soprattutto quando ci sono tanti altri modi, più sostenibili, per certificare di aver adempiuto al tuo dovere.
Se non hanno il tempo e la voglia di verificare che io ho caricato dei file a sistema e archiviare un'attestazione cartacea, possono comunque stamparsi la mia notifica a mezzo PEC, che comunque ha un valore legale a tutti gli effetti. E una notifica via PEC è molto più sostenibile - per tutti - della combustione di 3-5 litri di gasolio.
Non trovi?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 4:20 pm

Immagino sia una circolare del tuo istituto.

Non c'è scritto "entro quando" dovresti apporre tale firma. Se così è, fallo quando ti trovi lì per un altro motivo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15764
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 5:44 pm

E fottersene, dire che ti sei dimenticato (giusto per non andare in contrasto aperto) e firmare il giorno dopo quando sarai lì ?

Dire che si è rotta la macchina che stai prestandoti quella di tuo fratello ma che non sarai lì prima delle 22 e chiedere di lasciare aperta la scuola fino a quell'ora e lui ti risponde "col cazzo ! Piuttosto venga a firmare domani !" ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sotto attacco del delirio   Sab Ott 31, 2015 6:09 pm

Forse non ci siamo capiti: considero la storia della firma un'emerita corbelleria, quindi non mi appello a nessuna scusa, adempio ai miei doveri con una notifica digitale. Da casa. E senza usare alcuna scusa.
Tornare in alto Andare in basso
 
Sotto attacco del delirio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PIANO D'ATTACCO-L'ACCIAIO SI STRIDE MA NON SI SPEZZA
» Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando è nata Benedetta
» Scimpanzè all’attacco!
» 1o pt --- nessun sintomo solo fitte sotto le ascelle !!!
» Prontogest sotto pelle

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: