Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 nuova sezione alternanza scuola lavoro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Nov 10, 2015 6:21 pm

Promemoria primo messaggio :

Lalla......e a quanti possono decidere, che ne dite di una sezione apposita per l'alternanza scuola lavoro?
Chi ci sta lavorando sa bene di cosa stiamo parlando. Una novità notevole e totalizzante per quanto riguarda la necessità di rivedere tutta la prassi didattica.
Io, che sono responsabile di a.s.l in un super liceo con 1800 iscritti, sto letteralmente impazzendo, dedicando ed essa almeno 3 h al giorno.
L'impressione è che le aziende non ne sappiano nulla, che non vogliano farla e che la considerino solo una scocciatura. E hanno ragione visto che non sono loro previsti sgravi fiscali o altro. Per loro, anzi, è una perdita.
Su 15 classi ne ho sistemate 10, con enormi sforzi, e attingendo a mie personali risorse (aziende amici, aziende clienti....).
Il problema poi sono i singoli consigli di classe, che fanno assoluto ostruzionismo e non si rendono conto che l'a.s.l non è scontata ma bisogna sudarsela, agganciando aziende e convincendole che nell'aprirci le porte fanno una cosa giusta e di utilità sociale.
Voi responsabili di a.s.l come state vivendo questa esperienza?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 7:27 pm

Umanizzare e infarcire di sentimenti umani i gatti,ovvero topi con gambe più lunghe,che ti pagano solo se hanno fame, lo trovo ridicolo.sui cani sono d accordo..i gatti li associò alla stregoneria
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 7:33 pm

Felipeto ha scritto:
Umanizzare e infarcire di sentimenti umani i gatti,ovvero topi con gambe più lunghe,che ti pagano solo se hanno fame, lo trovo ridicolo.sui cani sono d accordo..i gatti li associò alla stregoneria
Come si può confondere una micia con una topa !
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 7:59 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
Cmq la diocesi di Bergamo si è già fatta avanti dicendosi disponibile a riconoscere come periodi di alternanza i giorni passati a fare l'animatore del GREST...
Secondo te pedofili si nasce o si diventa ? E se si diventa a quale età succede ?


Sinceramente non so. Tuttavia credo che, se si estendesse la definizione di pedofilo ad un ragazzo sedicenne che concupisce una compagna quattordicenne finiremmo col dover trasformare tutti gli ITIS della repubblica in succursali di San Vittore.



Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 8:07 pm

Felipeto ha scritto:
Umanizzare e infarcire di sentimenti umani i gatti,ovvero topi con gambe più lunghe,che ti pagano solo se hanno fame, lo trovo ridicolo.sui cani sono d accordo..i gatti li associò alla stregoneria


Ah, bellissimo: attribuire sentimenti umani ai gatti non va bene, mentre ai cani invece sì.

A me questo diffuso pregiudizio pare MOLTO più offensivo verso i cani che verso i gatti, eppure la gente sembra convinta del contrario...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 9:04 pm

La discussione inizia a farsi stucchevole :-)
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 22, 2015 9:17 pm

..forse la micia ha il pelo lungo e la topa molto corto???
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 12:07 am

Lenar ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
Cmq la diocesi di Bergamo si è già fatta avanti dicendosi disponibile a riconoscere come periodi di alternanza i giorni passati a fare l'animatore del GREST...
Secondo te pedofili si nasce o si diventa ? E se si diventa a quale età succede ?


Sinceramente non so. Tuttavia credo che, se si estendesse la definizione di pedofilo ad un ragazzo sedicenne che concupisce una compagna quattordicenne finiremmo col dover trasformare tutti gli ITIS della repubblica in succursali di San Vittore.


anni
Pensavo ad un sedicenne che concupisce una bimba di 8 anni; il sedicenne è normale che concupisca anche le 13enni.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 2:29 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lenar ha scritto:
Cmq la diocesi di Bergamo si è già fatta avanti dicendosi disponibile a riconoscere come periodi di alternanza i giorni passati a fare l'animatore del GREST...
Secondo te pedofili si nasce o si diventa ? E se si diventa a quale età succede ?


Sinceramente non so. Tuttavia credo che, se si estendesse la definizione di pedofilo ad un ragazzo sedicenne che concupisce una compagna quattordicenne finiremmo col dover trasformare tutti gli ITIS della repubblica in succursali di San Vittore.


anni
Pensavo ad un sedicenne che concupisce una bimba di 8 anni; il sedicenne è normale che concupisca anche le 13enni.

Temo che la norma non vada tanto per il sottile, individuando un'unica, grande categoria nella quale vengono inseriti tanto i concupitori di bimbe quanto i frequentatori di Ruby Rubacuori.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 3:04 pm

Lenar ha scritto:

Citazione :

Pensavo ad un sedicenne che concupisce una bimba di 8 anni; il sedicenne è normale che concupisca anche le 13enni.

Temo che la norma non vada tanto per il sottile, individuando un'unica, grande categoria nella quale vengono inseriti tanto i concupitori di bimbe quanto i frequentatori di Ruby Rubacuori.

Questa è assolutamente falsa.

L'età del consenso è a 14 anni, abbassato a 13 se anche il partner è un ragazzino che non abbia più di 3 anni di differenza, e alzato a 16 se invece il partner è un adulto che abbia una responsabilità educativa diretta sul minore (cioè se è un suo insegnante, allenatore sportivo, educatore o affidatario di vario genere). In tutti gli altri casi, la norma non è affatto automatica, e l'unica grande categoria non esiste proprio.

I frequentatori di Ruby Rubacuori sono stati messi sotto accusa perché le minorenni le ingaggiavano a pagamento, NON perché fossero minorenni in sé.

E infatti sono stati processati per reati connessi alla prostituzione, NON CERTO per pedofilia (che fra l'altro è un reato che non esiste in sé nell'ordinamento italiano), né tantomeno per violenza sessuale (perché nessuno si è mai sognato di sostenere che le ragazze non fossero consenzienti).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 5:28 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Lenar ha scritto:

Citazione :

Pensavo ad un sedicenne che concupisce una bimba di 8 anni; il sedicenne è normale che concupisca anche le 13enni.

Temo che la norma non vada tanto per il sottile, individuando un'unica, grande categoria nella quale vengono inseriti tanto i concupitori di bimbe quanto i frequentatori di Ruby Rubacuori.

Questa è assolutamente falsa.

L'età del consenso è a 14 anni, abbassato a 13 se anche il partner è un ragazzino che non abbia più di 3 anni di differenza, e alzato a 16 se invece il partner è un adulto che abbia una responsabilità educativa diretta sul minore (cioè se è un suo insegnante, allenatore sportivo, educatore o affidatario di vario genere). In tutti gli altri casi, la norma non è affatto automatica, e l'unica grande categoria non esiste proprio.

I frequentatori di Ruby Rubacuori sono stati messi sotto accusa perché le minorenni le ingaggiavano a pagamento, NON perché fossero minorenni in sé.

E infatti sono stati processati per reati connessi alla prostituzione, NON CERTO per pedofilia (che fra l'altro è un reato che non esiste in sé nell'ordinamento italiano), né tantomeno per violenza sessuale (perché nessuno si è mai sognato di sostenere che le ragazze non fossero consenzienti).

Non metto in dubbio la tua perizia legale. Tuttavia non vorrei essere nei panni di un ragazzotto chiamato a giustificare davanti ad un giudice le proprie azioni nel settore in questione.

Nel concreto c'è stato più di un caso di ragazzotti che hanno avuto guai giudiziari perché detenevano, sul proprio cellulare, foto "discutibili" delle proprie fidanzatine. Così come ci sono stati casi di ragazzotte accusate di diffusione di materiale illegale per aver Whatsappato le suddette foto alle proprie controparti maschili.

Segnalo, per altro, che, alla radio, un avvocato riconducibile ad un'associazione impegnata nel campo dei diritti dei minori, qualche settimana fa, evidenziava come la legislazione italiana che tu enunci sia ormai, nella sostanza, superata da alcuni accordi sopranazionali che, di fatto, negano che una ragazza minorenne sia in grado di acconsentire a chicchessia. Di fatto, a detta dell'avvocato di cui sopra, in quello specifico settore, le minorenni vanno trattate come bambine. Tendenzialmente mi suona più facile aderire al punto di vista dell'avvocato... anche perché, come mi è capitato di suggerire ad alcuni studenti, la legge comunque non prende in esame la reazione che, sulla questione, potrebbero avere i parenti della fanciulla.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 6:13 pm

Nella legge la forma è la sostanza; le leggi degli altri non valgono nulla, fino a quando non sono recepite dallo (il nostro) Stato.

Tra minori si può trombare; e ci mancherebbe !
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mer Dic 23, 2015 6:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Nella legge la forma è la sostanza; le leggi degli altri non valgono nulla, fino a quando non sono recepite dallo (il nostro) Stato.

Tra minori si può trombare; e ci mancherebbe !

Il problema è che lo stato quelle direttive le ha recepite... e vanno a sovrapporsi con la normativa previgente. Come si armonizzino la normativa previgente e quella successiva non è dato sapere. Così a occhio dipende un po' dal ghiribizzo del giudice...

Cmq il buon senso suggerisce che, come tu giustamente affermi, vale la massima giurispridenziale "Tra minori si può trombare". Tuttavia, personalmente, raccomando la massima prudenza e, sopratutto, di evitare di trasformare l'evento (ed altri inerenti lo stesso tema) in qualcosa di "social" come spesso i pargoli amano fare.

Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Ven Dic 25, 2015 5:43 pm

Ho seguito l'alternanza scuola-lavoro in un alberghiero, ma chiaramente le difficoltà e le criticità messe in luce da Dessì e da Idro non c'erano, essendo quel tipo di scuola già "naturalmente" collegato con le aziende ed essendo tutto un automatismo corroborato da anni di buone pratiche.
Sta partendo anche nel mio liceo, ma molte cose mi lasciano perplesso e propongo quindi alcuni quesiti:
1) Qualora le scuole non dovessero riuscire a strutturare il percorso di a.s.l.,gli studenti verrebbero danneggiati?
2) E' previsto che il docente che se ne occupa venga esentato dalla docenza almeno in parte, specialmente se nella stessa scuola c'è un potenziato?
3) Può essere aggirato il problema del numero delle ore facendo lavorare i ragazzi a scuola, in segreteria ad esempio?

P.s. Questo è uno dei casi (assieme al DS e dirigente di plesso) in cui lo stipendio dovrebbe essere significativamente superiore rispetto allo stipendio base; seguire 150 studenti in a.s.l richiederebbe ben più di 1350 euro al mese
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Ven Dic 25, 2015 6:32 pm

Sul discorso del sesso tra minori,tra minore e maggiorenne ,sull età del consenso ecc c e un post di qualche mese fa.la normativa è chiara,è importante avere le idee chiare su un argomento estremamente confuso come questo.nessuna parola è più abusata come pedofilia..a no forse ancora peggio "razzismo"
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Ven Dic 25, 2015 7:03 pm

precario.acciaio ha scritto:
Ho seguito l'alternanza scuola-lavoro in un alberghiero, ma chiaramente le difficoltà e le criticità messe in luce da Dessì e da Idro non c'erano, essendo quel tipo di scuola già "naturalmente" collegato con le aziende ed essendo tutto un automatismo corroborato da anni di buone pratiche.
Sta partendo anche nel mio liceo, ma molte cose mi lasciano perplesso e propongo quindi alcuni quesiti:
1) Qualora le scuole non dovessero riuscire a strutturare il percorso di a.s.l.,gli studenti verrebbero danneggiati?
2) E' previsto che il docente che se ne occupa  venga esentato dalla docenza almeno in parte, specialmente se nella stessa scuola c'è un potenziato?
3) Può essere aggirato il problema del numero delle ore facendo lavorare i ragazzi a scuola, in segreteria ad esempio?

P.s. Questo è uno dei casi (assieme al DS e dirigente di plesso) in cui lo stipendio dovrebbe essere significativamente superiore rispetto allo stipendio base; seguire 150 studenti in a.s.l richiederebbe ben più di 1350 euro al mese


Allora, ti dico quanto ho capito io, ma non chiedermi riferimenti precisi perché ora non saprei procurarteli, a parte la solita legge 107.

1) Se i ragazzi non fanno, nel triennio, le 200 ore di ASL, teoricamente, non potrebbero diplomarsi.

2) Non è esplicitamente scritto da nessuna parte ma, IMHO, alla fine il responsabile dell' ASL di molte scuole verrà esentato dalla docenza. Gestire l'ASL è una grana complessa che non può essere svolta in parallelo ad una normale attività di insegnamento. Negli ITIS e negli IPSIA spesso il responsabile dell'ASL è un ITP proprio perché queste figure hanno meno carichi lavorativi nel pomeriggio e, di conseguenza, possono farsi carico di queste cose. Nei licei non vedo alternativa all'esonero del responsabile dell'ASL.

3) Credo di no. Però la scuola si può convenzionare con comuni, enti, musei, biblioteche e quant'altro e spedire i ragazzi, magari, a tenere aperta una biblioteca per un giorno in più alla settimana o a fare non so cosa in qualche museo (il guardiano? bho...). Quanto è certo è che qualcosa bisognerà inventarsi per far fronte alla bisogna.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Ven Dic 25, 2015 7:25 pm

precario.acciaio ha scritto:
Ho seguito l'alternanza scuola-lavoro in un alberghiero, ma chiaramente le difficoltà e le criticità messe in luce da Dessì e da Idro non c'erano, essendo quel tipo di scuola già "naturalmente" collegato con le aziende ed essendo tutto un automatismo corroborato da anni di buone pratiche.
L'alternanza scuola-lavoro negli alberghieri esiste da quando esistono le scuole alberghiere. È un caso completamente diverso essendoci in tutto il territorio un'ampia diffusione di imprese in grado di accogliere studenti in percorso ASL. Anche perché questi studenti sono richiesti da alberghi e ristoranti. In genere i comis di sala e di cucina vengono reclutati proprio tra gli studenti delle alberghiere.

Citazione :
1) Qualora le scuole non dovessero riuscire a strutturare il percorso di a.s.l.,gli studenti verrebbero danneggiati?
No, perché l'ASL nei percorsi liceali è privo di qualsiasi senso, checché ne dicano i soloni

Citazione :
2) E' previsto che il docente che se ne occupa  venga esentato dalla docenza almeno in parte, specialmente se nella stessa scuola c'è un potenziato?
Cosa intendi per "docente che se ne occupa"? parli del referente? del tutor? A parte questo, con il potenziamento si può ricorrere ad esoneri quando l'impegno è notevole, purché si riesca comunque a coprire l'orario curricolare con un docente del potenziamento della stessa classe di concorso. Rientra tra le prerogative del DS quella di attribuire incarichi e funzioni nell'ambito dell'organico dell'autonomia.

Citazione :
3) Può essere aggirato il problema del numero delle ore facendo lavorare i ragazzi a scuola, in segreteria ad esempio?
Concettualmente sì, ma credo che il MIUR metterebbe comunque dei paletti. Sarebbe l'uovo di Colombo.
In ogni caso ci sono delle criticità associate all'inquadramento funzionale: nelle scuole non ci sono abbastanza addetti per fargli seguire studenti in ASL, non puoi certo far entrare 10 studenti in una segreteria! Peraltro ci sono dei problemi per quanto concerne la normativa sulla privacy.
Più logico sarebbe il movimento di studenti tra istituti diversi da impiegare in percorsi di ASL in strutture come le biblioteche scolastiche o i laboratori di informatica, purché in queste strutture ci siano figure in grado di seguire questi studenti.

P.s. Questo è uno dei casi (assieme al DS e dirigente di plesso) in cui lo stipendio dovrebbe essere significativamente superiore rispetto allo stipendio base; seguire 150 studenti in a.s.l richiederebbe ben più di 1350 euro al mese[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
mlercole



Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 29.12.15

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 29, 2015 3:14 pm

Vorrei conoscere l'entità del finanziamento pro quota studente che verrà assegnato ad ogni scuola (liceo o meno) . Ho sentito dire che a Gennaio 2016 dovrebbe esserci un acconto, ma della cifra spettante a studente ho letto informazioni contraddittorie...e sono confusa
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: nuova sezione alternanza scuola lavoro   Mar Dic 29, 2015 4:49 pm

mlercole ha scritto:
Vorrei conoscere l'entità del finanziamento pro quota studente che verrà assegnato ad ogni scuola (liceo o meno) . Ho sentito dire che a Gennaio 2016 dovrebbe esserci un acconto, ma della cifra spettante a studente ho letto informazioni contraddittorie...e sono confusa
Lavori al Lux.....g ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
nuova sezione alternanza scuola lavoro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Novità dal forum Nasce la nuova sezione Brill Bird
» Le vostre, nostre Storie nella nuova sezione creata da Bibbi
» E' nata la nuova sezione "Nail Art e tecniche creative"
» consiglio per assentarsi al lavoro
» Docenza e secondo lavoro

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: