Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 problemi didattici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 5:05 pm

Ciao a tutti.

Chiedo consiglio ai docenti delle superiori
(liceo) per far fronte
ai seguenti problemi didattici e con numerosi
risvolti pedagogici:

1) cosa fareste nel caso un alunno consegni
una verifica (di matematica ad esempio)
su dei fogli "strappati" alla bisogna da un
quaderno anzichè sul classico protocollo?
Richiesta di colloquio? Decurtazione del punteggio?
Altro?

2) Qualcuno ha utilizzato la tecnica flipped classroom
per le materie scientifiche (matematica e fisica)?
Con quale esito? Quante ore di lavoro in più sono
necessarie per la preparazione delle lezioni?

Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 5:12 pm

alessioweb ha scritto:
cosa fareste nel caso un alunno consegni
una verifica (di matematica ad esempio)
su dei fogli "strappati" alla bisogna da un
quaderno anzichè sul classico protocollo?
Richiesta di colloquio? Decurtazione del punteggio?
Altro?
Chi se ne frega se il foglio ha i buchini al centro.

Chiediti semmai cosa fare se ti consegna dei fogli sfusi (quelli da due facciate).

Puoi ammonirlo; puoi chiedergli di ricopiare tutto conformemente, errori e cancellature comprese, e consegnarti entrambe le copie per consentirti di verificare; puoi far finta di perdere un foglio e mettergli il voto solo sul contenuto del primo.

Dipende da te; io ammonisco.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 5:13 pm

1) Decurtazione di punteggio. Io ho una voce apposita nella valutazione (ordine)

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 5:16 pm

precario.acciaio ha scritto:
1) Decurtazione di punteggio. Io ho una voce apposita nella valutazione (ordine)

Se il foglio non appartiene ad un quinterno ? Cos'ha di disordinato ?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 5:55 pm

precario.acciaio ha scritto:
1) Decurtazione di punteggio. Io ho una voce apposita nella valutazione (ordine)


Infatti. Basta esplicitarlo al momento della consegna. Sto meditando di scriverlo come promemoria (insieme ad altre cose) su un foglio e lasciarne uno su ogni banco la prossima volta.

Le cose che mi fanno andare in bestia:

Fogli non firmati
Fogli non protocollo
Fogli disordinati
Calcoli in ordine sparso
Risoluzioni a matita
Grafia indecifrabile

E questo nei giorni di buona vena.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 6:16 pm

E' possibile spiegare cosa cambia se il foglio è un vero foglio protocollo piuttosto che un foglio di quadernone, purché il formato sia identico, e il foglio sia in buone condizioni?

Io sono capace di diventare una belva quando vedo risoluzioni a matita e fregi di bianchetto, quello sì. Ma della provenienza del foglio non me ne può fregare di meno...
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 6:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
1) Decurtazione di punteggio. Io ho una voce apposita nella valutazione (ordine)

Se il foglio non appartiene ad un quinterno ? Cos'ha di disordinato ?

Bisogna abituarsi a essere comformi alla maggioranza quando si consegna qualcosa a un pubblico ufficiale... tu consegni il 730 sulla carta di Winni Poo?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 6:45 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E' possibile spiegare cosa cambia se il foglio è un vero foglio protocollo piuttosto che un foglio di quadernone, purché il formato sia identico, e il foglio sia in buone condizioni?

Intendi 4 pagine? Quello non è un problema, ormai nessuno va più a comprare i fogli protocollo.

Se invece intendi fogli singoli a 2 pagine, il problema è come infilarci dentro il testo della consegna.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 7:25 pm

No, intendevo proprio un foglio completo, in formato doppio A4, uguale a quelli protocollo, solo che tirato fuori da un quadernone.

I singoli fogli volanti non li accetto nemmeno io, ma non perché ci si debba infilare dentro il testo, bensì proprio perché non stanno insieme tra di loro, svolazzano e si perdono.

Il testo della consegna, fra l'altro, non glielo faccio MAI consegnare... anzi, al contrario, pretendo che se lo portino a casa e che rifacciano a casa gli stessi esercizi della verifica, glielo do proprio come compito per casa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 7:46 pm

Le mie Verifiche si esauriscono solitamente su un foglio solo,fronte e retro.pretendo ordine nei calcoli,nella consequenzialità, una calligrafia decente..un protocollo non lo richiedo,una pagina rimarrebbe vuota,sprecare carta mi da molto fastidio. Se la verifica è corposa allora chiedo il protocollo per non avere poi fogli volanti senza nome.l alternativa è svolgere gli esercizi su foglio elettronico excel
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 8:50 pm

precario.acciaio ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
1) Decurtazione di punteggio. Io ho una voce apposita nella valutazione (ordine)

Se il foglio non appartiene ad un quinterno ? Cos'ha di disordinato ?

Bisogna abituarsi a essere comformi alla maggioranza quando si consegna qualcosa a un pubblico ufficiale... tu consegni il 730 sulla carta di Winni Poo?
Paragone tirato; confondi un modulo prestampato con un foglio bianco, che se non avesse quei quattro buchetti minimicro non riconosceresti.

Vuoi sapere se consegnerei un 730 con le orecchie ? Si.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 9:09 pm

Secondo me deve passare un messaggio: non importa che il foglio sia uguale tranne i buchetti, importa che tu faccia ciò che vuole il pubblico ufficiale senza discutere; questo principio applicato alla società intera darebbe salutari effetti: io quando un poliziotto parla non discuto e non faccio questioni, ugualmente gli alunni devono fare con noi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 9:37 pm

precario.acciaio ha scritto:
Secondo me deve passare un messaggio: non importa che il foglio sia uguale tranne i buchetti, importa che tu faccia ciò che vuole il pubblico ufficiale senza discutere; questo principio applicato alla società intera darebbe salutari effetti: io quando un poliziotto parla non discuto e non faccio questioni, ugualmente gli alunni devono fare con noi.
E' un bel messaggio; non vorrei che venisse confuso, non vorrei che passasse il messaggio che i docenti si attaccano alle minchiate.

Per far passare il messaggio che dici ci possiamo attaccare a tantissime altre cose più concrete.

Se loro ti dicessero "ha ragione professore, le regole vanno seguite senza se e senza ma, tuttavia lo stato è al servizio dei cittadini ed i cittadini non sono sudditi, quindi lo stato deve creare regole giuste prima di ogni cosa; lei perchè crea la regola del quinterno anzichè la regola del foglio da quaderno ? Quale utilità trae dal foglio privo di buchetti ?" tu che risponderesti ?
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 9:52 pm

Non nel caso specifico, ma in casi molto simili ho dato la seguente risposta: il criterio dell'utile o dell'inutile, o del bene e del male non hanno nessun interesse, ma la differenza è ciò che vuole l'istituzione.

E aggiungo: la differenza fra suddito e cittadino è minima, il secondo convalida un potere altrettanto assoluto di quello che infierisce sul primo tramite procedure complesse.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 10:06 pm

Uhm..
Precario....obbedire senza contestare mai, riconoscere il valore sommo ed assoluto dell autorità che impone ordini che non vanno mai messi in discussione...mi ricorda cose brutte..so che il senso di ciò che dici è diverso...ma è un modo di pensare che fa molto occhialini rotondi,fa molto Himmler..o pol pot .. Dai scherzo...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Gio Nov 12, 2015 10:32 pm

precario.acciaio ha scritto:
Non nel caso specifico, ma in casi molto simili ho dato la seguente risposta: il criterio dell'utile o dell'inutile, o del bene e del male non hanno nessun interesse, ma la differenza è ciò che vuole l'istituzione.

E aggiungo: la differenza fra suddito e cittadino è minima, il secondo convalida un potere altrettanto assoluto di quello che infierisce sul primo tramite procedure complesse.
Rischi di fargli confondere libertà ed anarchia, terroristi e partigiani, idealismo ed utopia, democrazia e demagogia.

Potrebbero rispondere: "pensavo che bene e male fossero importanti; se non lo sono e se conta solo volontà dell'istituzione o volontà mia, sappia che io sono interessato unicamente alla mia".
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Ven Nov 13, 2015 8:04 am

Citazione :
Secondo me deve passare un messaggio: non importa che il foglio sia uguale tranne i buchetti, importa che tu faccia ciò che vuole il pubblico ufficiale senza discutere; questo principio applicato alla società intera darebbe salutari effetti: io quando un poliziotto parla non discuto e non faccio questioni, ugualmente gli alunni devono fare con noi.


No, a me questo messaggio non piace affatto.

Quando un poliziotto parla non discuto?  Vero sì e no.

Posso non discutere se ritengo dica cose nella legalità, posso non discutere nel momento contingente ma prendo nota di quanto dice e se ritengo stia sbagliando, se ritengo stia ledendo i miei diritti, se ritengo sia abusando del potere conferitogli dal ruolo che ricopre parlo, parlo eccome con lui e sopra di lui.

Con rispetto della forma, con osservanza delle regole ma parlo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
alessioweb



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Sab Nov 14, 2015 4:42 pm

Ciao a tutti.

Volendo "sorvolare" sui fogli strappati
(quando vedrò i genitori proverò a ricordaglielo)
avrei bisogno di altri chiarimenti:

1) cosa direste per rifiutare garbatamente
attività extrascolastiche molto onerose
dal punto di vista del tempo e dell'impegno
del docente (corsi di recupero fine primo quadrimestre,
orientamento presso università,..) ma
retribuite in modo "ridicolo"?
Molto spesso vi è un effetto "onda" del pensiero
dominante del tipo: siccome gli altri colleghi
hanno detto si anche tu devi dire si,
altrimenti metti in difficoltà la scuola
che deve chiamare esterni

2) come "scodare" rapidamente ma
con stile i genitori che vengono ai colloqui
per parlare dei loro problemi personali,
ricordi della loro scuola (che ormai non
esiste più!) anziché del figlio?

3) come "dribblate" in classe le domande
strampalate ed infantili che interrompono
continuamente la lezione: "A che pagina
siamo?" dopo che l'ho detto 4 volte ecc.
Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Sab Nov 14, 2015 5:33 pm

alessioweb ha scritto:
3) come "dribblate" in classe le domande
strampalate ed infantili che interrompono
continuamente la lezione: "A che pagina
siamo?" dopo che l'ho detto 4 volte ecc.
Scrivilo alla lavagna; con gli handicappati bisogna essere pazienti.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Sab Nov 14, 2015 5:40 pm

alessioweb ha scritto:
Ciao a tutti.

Volendo "sorvolare" sui fogli strappati
(quando vedrò i genitori proverò a ricordaglielo)
avrei bisogno di altri chiarimenti:

1) cosa direste per rifiutare garbatamente
attività extrascolastiche molto onerose
dal punto di vista del tempo e dell'impegno
del docente (corsi di recupero fine primo quadrimestre,
orientamento presso università,..) ma
retribuite in modo "ridicolo"?
Molto spesso vi è un effetto "onda" del pensiero
dominante del tipo: siccome gli altri colleghi
hanno detto si anche tu devi dire si,
altrimenti metti in difficoltà la scuola
che deve chiamare esterni

2) come "scodare" rapidamente ma
con stile i genitori che vengono ai colloqui
per parlare dei loro problemi personali,
ricordi della loro scuola (che ormai non
esiste più!) anziché del figlio?

3) come "dribblate" in classe le domande
strampalate ed infantili che interrompono
continuamente la lezione: "A che pagina
siamo?" dopo che l'ho detto 4 volte ecc.
Grazie
Tripod

1) Su questo sono un maestro. Dico semplicemente che non ho le competenze per farlo.
2) Non li scodo, su questo ho una pazienza di Giobbe.
3) Caccio urli disumani contro a chi fa domande stupide e minaccio interrogazioni per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Dom Nov 15, 2015 4:44 pm

Grazie dei consigli. Ne farò tesoro.

Certo che a volte è dura poichè la
pazienza è una dote che si applica
meglio con i propri figli non con quelli
degli altri, specie se diversamente
educati.
Vi propongo altri quesiti che spero
siano spunti di riflessione per altri
colleghi e magari un invito a creare
un gruppo con gli stessi intendimenti
didattico-educativi:

1) come fate a scaricare nervosismo
e tensione tra un cambio dell'ora e
l'altro, specie se una classe vi ha fatto
un po' arrabbiare?

2) cosa fate per rimediare al fatto
che in una classe alcuni alunni
vi sono palesemente antipatici
(e probabilmente voi a loro)
per il modo che hanno di porsi,
di fare domande, di interagire...?
Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Dom Nov 15, 2015 4:51 pm

alessioweb ha scritto:

1) come fate a scaricare nervosismo
e tensione tra un cambio dell'ora e
l'altro, specie se una classe vi ha fatto
un po' arrabbiare?

Sono perfettamente in grado di incamerare 6 ore di incazzatura, poi torno a casa e sparo un po' di cazzate su orizzontescuolaforum

2) cosa fate per rimediare al fatto
che in una classe alcuni alunni
vi sono palesemente antipatici
(e probabilmente voi a loro)
per il modo che hanno di porsi,
di fare domande, di interagire...?

Mi siedo sulla riva del fiume ed aspetto che passi il cadavere del mio nemico; col 40 % di disoccupazione giovanile vuoi mica che siano proprio loro a trovare lavoro !
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Dom Nov 15, 2015 5:12 pm

alessioweb ha scritto:
Grazie dei consigli. Ne farò tesoro.

Certo che a volte è dura poichè la
pazienza è una dote che si applica
meglio con i propri figli non con quelli
degli altri, specie se diversamente
educati.
Vi propongo altri quesiti che spero
siano spunti di riflessione per altri
colleghi e magari un invito a creare
un gruppo con gli stessi intendimenti
didattico-educativi:

1) come fate a scaricare nervosismo
e tensione tra un cambio dell'ora e
l'altro, specie se una classe vi ha fatto
un po' arrabbiare?

2) cosa fate per rimediare al fatto
che in una classe alcuni alunni
vi sono palesemente antipatici
(e probabilmente voi a loro)
per il modo che hanno di porsi,
di fare domande, di interagire...?
Grazie
Tripod

1) Mi rilasso pensando alla lezione dopo, quando interrogherò chi ha fatto rumore.
2) Non ci si può fare nulla, solo pazientare, non si può piacere a tutti...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Dom Nov 15, 2015 6:19 pm

alessioweb ha scritto:


1) come fate a scaricare nervosismo
e tensione tra un cambio dell'ora e
l'altro, specie se una classe vi ha fatto
un po' arrabbiare?


Niente, in genere andare nell'altra classe è sufficiente. Una delle cose che non
ci insegnano nei corsi di formazione è che un docente deve fare l'impossibile per
non perdere la calma, sviluppando un atteggiamento zen tale da fare invidia
a un monaco tibetano.

alessioweb ha scritto:


2) cosa fate per rimediare al fatto
che in una classe alcuni alunni
vi sono palesemente antipatici
(e probabilmente voi a loro)
per il modo che hanno di porsi,
di fare domande, di interagire...?

Nei momenti peggiori mi ripeto la frase "anche lui/lei uscirà da qui prima o poi e sarà solo un ricordo"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici   Dom Nov 15, 2015 10:30 pm

mac67 ha scritto:
Nei momenti peggiori mi ripeto la frase "anche lui/lei uscirà da qui prima o poi e sarà solo un ricordo"
Ricordo ? E chi se li ricorda più !
Tornare in alto Andare in basso
 
problemi didattici
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Problemi con la mia amica
» problemi con la sorella
» Problemi con smalto semipermanente Layla
» Iniziano i primi problemi della gravidanza gemellare!!!!
» problemi con cerazette

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: