Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 E chi ne paga il prezzo ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 10:57 am

http://www.orizzontescuola.it/news/organico-fatto-nellorganico-dellautonomia-quali-conseguenze-mobilit-e-assunzioni-2016

A questo mondo non esistono pasti gratis; è vero quel che c'è scritto nell'articolo, in particolare è vero quasi per tutti che "avrebbe delle conseguenze (positive) che porterebbero a una rivoluzione nel modo di intendere gli organici "; ma deve essere chiaro che se i posti rimangono sempre gli stessi e se c'è qualcuno che trae vantaggio è inevitabile che qualcuno rimanga fregato.

I precari del sud che ora lavorano su organico di fatto si vedranno portar via le cattedre da chi si trova in ruolo al nord e vuole rientrare (tanti) e da chi verrà immesso in ruolo al sud (pochi).
Si libereranno (quasi) altrettanti posti al nord, ma chi è attualmente in GaE/GI al sud non potrà accedervi.

Quindi positivo si, ma non per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
perly



Messaggi : 1518
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 6:21 pm

Avrebbero dovuto fare le immissioni non sul potenziamento (cattedre fantasma), ma sul fatto. E la mobilità (soprattutto i trasferimenti) mi auguro che siano sul nuovo organico dell'autonomia (od, of e potenziamento)
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 6:33 pm

ma così facendo le centinaia di persone in gae da una vita e attualmente impegnate in altro lavoro...non sarebbero mai uscite dalle gae (e lo scopo era anche eliminare le gae).
e così facendo le centinaia di persone che magari lavorano anche da anni su spezzoni o su sostegno, senza abilitazione...non sarebbero mai uscite dalle gae.
e ancora...così facendo...non avrebbero certo regalato ruoli a pioggia comprando in pratica i futuri elettori.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sparviero.



Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 7:45 pm

A me non ha regalato niente nessuno. Dopo più di 20anni di precariato mi è stato dato quello che mi spettava di diritto ma che nessuno mi dava. Senza questo piano straordinario sarei marcito nelle ge per altri 20 anni. Ripeto : Quelli del nord potevano permettersi di non presentare domanda, ma per quelli del sud questo era l'ultimo treno.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 7:52 pm

sparviero. ha scritto:
A me non ha regalato niente nessuno. Dopo più di 20anni di precariato mi è stato dato quello che mi spettava di diritto ma che nessuno mi dava. Senza questo piano straordinario sarei marcito nelle ge per altri 20 anni. Ripeto : Quelli del nord potevano permettersi di non presentare domanda, ma per quelli del sud questo era l'ultimo treno.
20 anni di cattedre annuali ad orario pieno ?
Tornare in alto Andare in basso
sparviero.



Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 8:00 pm

No, venti anni di supplenze brevi dei quali gli ultimi 10 con più di 200 giorni all'anno di servizio cumulati sempre con supplenze brevi in giro per tutte le scuole della mia provincia.
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 496
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 8:10 pm

''Si libereranno (quasi) altrettanti posti al nord, ma chi è attualmente in GaE/GI al sud non potrà accedervi.''


In che senso, scusa? Per fare un esempio, io che sono in GAE e I fascia GI a Como sulla primaria per il sostegno senza specializzazione (ma voglio prenderla) e che ora lavoro senza problemi, non lavorerò più? 


E quei posti a chi andranno? A chi vince il concorso?


Grazie


PS: Scusate, ma con la girandola di cambiamenti normativi in corsa, per me è bene aver chiaro fin da subito ciò che si prospetta all'orizzonte...
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4267
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 8:20 pm

sparviero. ha scritto:
No, venti anni di supplenze brevi dei quali gli ultimi 10 con più di 200 giorni all'anno di servizio cumulati sempre con supplenze brevi in giro per tutte le scuole della mia provincia.
Sono felice per te, però anche al sud non tutte le CDC sono uguali e fare domanda per molti non era sicuramente l'ultimo treno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25641
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Sab Nov 28, 2015 8:42 pm

bubbylil ha scritto:
''Si libereranno (quasi) altrettanti posti al nord, ma chi è attualmente in GaE/GI al sud non potrà accedervi.''


In che senso, scusa? Per fare un esempio, io che sono in GAE e I fascia GI a Como sulla primaria per il sostegno senza specializzazione (ma voglio prenderla) e che ora lavoro senza problemi, non lavorerò più? 


E quei posti a chi andranno? A chi vince il concorso?


Grazie


PS: Scusate, ma con la girandola di cambiamenti normativi in corsa, per me è bene aver chiaro fin da subito ciò che si prospetta all'orizzonte...


Non hai letto bene il messaggio.

Se i posti si liberano al nord, ne gioirà chi è iscritti in GE al Nord.
Chi è in GE al sud avrà meno posti.
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 496
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Dom Nov 29, 2015 12:01 am

Grazie Gugu, mi vieni sempre in soccorso nei momenti di sconforto.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Dom Nov 29, 2015 12:01 pm

sparviero. ha scritto:
No, venti anni di supplenze brevi dei quali gli ultimi 10 con più di 200 giorni all'anno di servizio cumulati sempre con supplenze brevi in giro per tutte le scuole della mia provincia.
Quindi penso che negli ultimi 10 anni ti sia meritato una cattedra a tempo indeterminato piena ma itinerante.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 10:17 am

Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25641
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 10:46 am

Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 10:54 am

gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.
Magari: la Fornero mi ha fregato mentre ero sulla porta ed ora andrò in pensione nel 2020, forse!
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25641
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 11:28 am

Procopio ha scritto:
gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.
Magari: la Fornero mi ha fregato mentre ero sulla porta ed ora andrò in pensione nel 2020, forse!

Ma la dotazione DOA (attuale-simil-OP) non è durata dal 1982 al 1995? Cosa c'entra con il 1984 e la riforma della A033 che, se non sbaglio, è nata con la revisione del 1977?
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 11:46 am

gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.
Magari: la Fornero mi ha fregato mentre ero sulla porta ed ora andrò in pensione nel 2020, forse!

Ma la dotazione DOA (attuale-simil-OP) non è durata dal 1982 al 1995? Cosa c'entra con il 1984 e la riforma della A033 che, se non sbaglio, è nata con la revisione del 1977?
Sono entrato nella dotazione organica provinciale perché diventato soprannumerario nella A033 in seguito al dimezzamento delle cattedre; a questo punto, con colleghi poco inclini a cedere ore della loro cattedra di Educazione Tecnica per paura di ricevere uno stipendio o addirittura una pensione minore, ho avuto una cattedra di 18 ore di supplenza settimanali sino a quando non sono stato utilizzato nella A047 e poi, superato il corso abilitante, sono transitato con un passaggio di cattedra e di ruolo in quest'ultima classe di concorso, prima in un professionale (ahimè) ed ora in un liceo linguistico (ahimè).
Questa la mia storia, in estrema sintesi.
Aggiungo solo che avrei dovuto andare in pensione nel settembre 2014 e mi trovo ancora a dovere lavorare sino al settembre 2020 (a patto che tutto rimanga com'è ora) con un salto in avanti di SEI anni!
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 12:07 pm

Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!
Correggimi se sbaglio, era il tempo in cui la classe si divideva in due, maschi e femmine, in cui ai maschi si insegnavano cose da maschi ed alle femmine cose da femmine ?

Sono ben contento che quel periodo si sia concluso, anche si è pagato il prezzo di un dimezzamento di cattedre.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 12:24 pm

No, avido, la divisione non era in base al sesso. Mi sembra strano che non te lo ricordi, visto che hai qualche anno più di me e io me lo ricordo bene. Eravamo maschi e femmine insieme: forse l'idea era che servisse un piccolo gruppo per fare una didattica laboratoriale (a volte il passato ritorna), che poi non ricordo di aver mai fatto.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 12:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!
Correggimi se sbaglio, era il tempo in cui la classe si divideva in due, maschi e femmine, in cui ai maschi si insegnavano cose da maschi ed alle femmine cose da femmine ?

Sono ben contento che quel periodo si sia concluso, anche si è pagato il prezzo di un dimezzamento di cattedre.
No, non è proprio così: la classe veniva divisa in due gruppi ma ciò che si insegnava non era caratterizzato o distinto per sesso ed i gruppi-classe erano misti al loro interno. Ad esempio si affrontavano problematiche come l'energia e le fonti energetiche, o si parlava di urbanistica e di edifici con gli impianti tecnologici connessi.
Certo qualcuno poco qualificato e preparato preferiva insegnare alle ragazze le cose da ragazze ed ai ragazzi le cose da ragazzi, ma stiamo parlando di docenti con un titolo di studio di scuola media superiore ed in alcuni casi manco quello (io sono invece laureato perché nel 1984, quando fu bandito il concorso a cattedra, si riteneva, non a torto, che un laureato avesse le competenze necessarie)!
Ha ragione Dec.
Tornare in alto Andare in basso
Online
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 1:35 pm

gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.

:-D

Io in effetti mi rallegro sempre, quando leggo Procopio. Leggere la sequela di disgrazie, sventure e catastrofi mi fa pensare "be', le cose magari non andranno bene come dice Renzi, ma di sicuro non andranno nemmeno così male come dice Procopio!"
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 1:51 pm

francescaverdi ha scritto:
gugu ha scritto:
Procopio ha scritto:
Vano error vi lusinga: date retta a me, che sono passato attraverso la cattedra di Educazione Tecnica nella scuola media come vincitore di concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, quando i docenti erano due e la classe veniva divisa in due gruppi autonomi.
Quando si sono accorti che i soldi non bastavano e che i gruppi di educazioni tecnica con due docenti costavano troppo sono diventato "ope legis" soprannumerario e da allora, già di ruolo e non supplente, è cominciata la mia avventura.
Faranno così anche con i docenti assunti in fase C, dopo le elezioni prossime venture!


Avevo inteso tu fossi già in pensione e venissi sul forum solo per rallegrare la vita ai docenti in servizio.

:-D

Io in effetti mi rallegro sempre, quando leggo Procopio. Leggere la  sequela di disgrazie, sventure e catastrofi mi fa pensare "be', le cose magari non andranno bene come dice Renzi, ma di sicuro non andranno nemmeno così male come dice Procopio!"
Aspetta e vedrai, col Jobs Act applicato ai dipendenti pubblici
http://it.blastingnews.com/lavoro/2015/12/statali-senza-tutela-licenziabili-anche-i-71-mila-docenti-assunti-con-la-buona-scuola-00683585.html
e la libertà di insegnamento dell'art.33 ridotta a carta straccia!
"Mala tempora currunt et peiora parantur" (se ricordo ancora qualcosa di latino)!
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 2:41 pm

Dec ha scritto:
No, avido, la divisione non era in base al sesso. Mi sembra strano che non te lo ricordi, visto che hai qualche anno più di me e io me lo ricordo bene. Eravamo maschi e femmine insieme: forse l'idea era che servisse un piccolo gruppo per fare una didattica laboratoriale (a volte il passato ritorna), che poi non ricordo di aver mai fatto.
Forse proprio perchè ho qualche anno in più non me lo ricordo bene; ho finito le medie nell'80, 35 anni fa e mi pareva di ricordare che fosse come ho scritto.

Sono contento di non ricordarlo; i vecchi ricordano le cose vecchie e non quelle nuove, evidentemente sono ancora giovane.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 2:49 pm

avidodinformazioni ha scritto:
i vecchi ricordano le cose vecchie e non quelle nuove, evidentemente sono ancora giovane.

Se hai finito le medie nell'ottanta direi di si, sei sicuramente giovane :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6188
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 2:55 pm

Io ho pochi anni meno di te e ho finito le medie nell' 83, e anch'io ho un vago ricordo che gli insegnanti di educazione tecnica fossero due (non ricordo con precisione se fossero sempre due in TUTTE le lezioni, o solo in una parte dell'orario, comunque erano due), ma NON che dividessero maschi e femmine e che facessero fare a maschi e femmine lavori diversi. Seguivamo tutti lo stesso programma, sia quello teorico che quello di laboratorio.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Posidonia



Messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: Re: E chi ne paga il prezzo ?   Lun Dic 07, 2015 3:28 pm

si colleghi, lo ricordo anch'io che gli insegnanti di educazione tecnica fossero due e io ho finito le medie nell'86! a quei tempi mi ricordo che la classe non era divisa ma svolgevano due cose diverse: con uno facevamo disegno tecnico e con l'altro studiavamo le fonti energetiche, l'elettricità e così via!
Tornare in alto Andare in basso
 
E chi ne paga il prezzo ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» ovitrelle si paga?
» Chi paga gli abiti di damigelle e paggetti?
» ho trovato questa fresa jd700 e il prezzo mi sembra ottimo!!!
» CERCO Gel Colorati ottima Qualita' Prezzo
» voglio fare rifornimento gel, esiste qualcosa a basso prezzo?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: