Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Un sincero augurio a Cloe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Un sincero augurio a Cloe   Lun Nov 30, 2015 9:10 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/prof-si-presenta-classe-vestito-donna-oggi-chiamatemi-cloe

Che possa insegnare come la diversità non sia brutta come la si dipinge.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Mer Dic 02, 2015 9:12 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Mio figlio (4 anni) indicando Padre Pio esclamò: "Bin Laden !"

Mia figlia, quando aveva circa tre anni, la prima volta che vide una statua del crocifisso a grandezza quasi naturale, visto che era quasi nudo, con le braccia distese e con le punte dei piedi tirate, lo prese per un atleta in costume da bagno in procinto di fare un tuffo, e chiese candidamente: "Ma quel ragazzo ZOMPA?"

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Mer Dic 02, 2015 9:59 pm

Wow :). La discussione si fa avvincente...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Mer Dic 02, 2015 10:02 pm

Felipeto ha scritto:
Wow :). La discussione si fa avvincente...


Che peccato che tu ti sia ritirato una pagina fa! Mancherà a tutti la tua lucidità...
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Gio Dic 03, 2015 9:05 pm

Io prescinderei dalla discussione ha fatto bene/ha fatto male.

Perché, stando alle fonti, il/la collega avrebbe avuto questo exploit "solo ora che è passata di ruolo".

Allora, se la vicenda è attendibile, e se lo sono anche queste parole, questa storia non mi piace.

Perché ai ragazzi passa il messaggio che il coraggio, o la sfrontatezza, quello che volete voi, di essere come si è per davvero uno se lo fa venire solo quando ha le spalle parate.

E non mi sembra un messaggio apprezzabile, per nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Gio Dic 03, 2015 9:15 pm

laclefdesonges ha scritto:
Io prescinderei dalla discussione ha fatto bene/ha fatto male.

Perché, stando alle fonti, il/la collega avrebbe avuto questo exploit "solo ora che è passata di ruolo".

Allora, se la vicenda è attendibile, e se lo sono anche queste parole, questa storia non mi piace.

Perché ai ragazzi passa il messaggio che il coraggio, o la sfrontatezza, quello che volete voi, di essere come si è per davvero uno se lo fa venire solo quando ha le spalle parate.

E non mi sembra un messaggio apprezzabile, per nessuno.
Il messaggio non è apprezzabile perchè mette in luce quanto la società in cui viviamo sia lontana dalla democrazia perfetta, non perchè mette in luce che c'è gente non disposta a suicidarsi per il bene comune.

Sai perchè esiste la parola "eroe" ? Perchè esistono persone che sono eroi e persone che non lo sono e per distinguerli si è coniata quella parola; a riprova, non esiste una parola per distinguere la gente viva che respira dalla gente viva che non respira.

Essere eroi non è obbligatorio per legge ed è altamente educativo insegnare ai ragazzi che l'istinto di autoconservazione può passare anche per queste cose; non facendolo molti di loro morirebbero.

Tra l'altro non morirebbero da eroi ma da avventati: l'eroe muore nella consapevolezza del forte rischio, l'avventato muore nello stesso modo ma senza aspettarselo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Gio Dic 03, 2015 11:05 pm

Se ora vogliamo fare tutti gli splendidi "open minded" e dire che è normale che uno che hai sempre conosciuto come professore per molti mesi (o anni) improvvisamente viene a scuola vestito da donna, pretendendo di essere chiamato professoressa sia una cosa normale... allora facciamolo pure! Io credo che sia destabilizzante persino per i colleghi docenti, figuriamoci per gli alunni!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Gio Dic 03, 2015 11:19 pm

Guarda che il sospiro compunto da "signoramia, dove andremo a finire..." è stato già utilizzato un paio di pagine fa. Se proprio vuoi richiamare l'attenzione sui Sani Valori Tradizionali, almeno cambia strategia.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Gio Dic 03, 2015 11:45 pm

perla13 ha scritto:
Se ora vogliamo fare tutti gli splendidi "open minded" e dire che è normale che uno che hai sempre conosciuto come professore per molti mesi (o anni) improvvisamente viene a scuola vestito da donna, pretendendo di essere chiamato professoressa sia una cosa normale... allora facciamolo pure! Io credo che sia destabilizzante persino per i colleghi docenti, figuriamoci per gli alunni!  
Cosa normale ? No, assolutamente; è assai inconsueto.

Fatto inaccettabile ? No, assolutamente, è accettabilissimo.

Destabilizza ? Parolone grosso, diciamo che turba; si, turba; e allora ? La vita è piena di cose che turbano, ci si deve abituare.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 1:00 am

Moltissimi pediatri confermano che i bambini sono abitudinari, hanno bisogno di certezze ,di riferimenti,di sicurezze.probabilmente nella pre o adolescenza il discorso cambia.cmq ognuno a riguardo fa le PROPRIE considerazioni
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 7:38 am

E i pediatri che autorità avrebbero in materia?
Quello dei miei figli cura i raffreddori.
Consiglio di inventare una statistica sui neuropsichiatri
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 8:08 am

..anche gli psicologi per l infanzia.e comunque un pediatra ha anche una formazione di tipo psicologico-evolutivo
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8325
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 10:07 am

Citazione :
E i pediatri che autorità avrebbero in materia?
Quello dei miei figli cura i raffreddori.
Consiglio di inventare una statistica sui neuropsichiatri


Non c'è bisogno del pediatra o del neuropsichiatra per saperlo lucetta.  Basta avere figli. O avere a che fare con bambini piccoli.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 12:39 pm

Felipeto ha scritto:
Moltissimi pediatri confermano che i bambini sono abitudinari, hanno bisogno di certezze ,di riferimenti,di sicurezze.probabilmente nella pre o adolescenza il discorso cambia.cmq ognuno a riguardo fa le PROPRIE considerazioni
Quando ho visto per la prima volta la mia nipotina Anna (oggi 22enne) aveva 2 anni abbondanti; io avevo un barbone nero, mi sono avvicinato a lei per darle un bacino e lei si è messa a piangere disperata.

Gli ho causato uno shock terribile, durato almeno ........ 15 minuti, perchè dopo un po' ci siamo messi a giocare.

I bambini non sono fragili come li immaginiamo.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 1:24 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
E i pediatri che autorità avrebbero in materia?
Quello dei miei figli cura i raffreddori.
Consiglio di inventare una statistica sui neuropsichiatri


Non c'è bisogno del pediatra o del neuropsichiatra per saperlo lucetta.  Basta avere figli. O avere a che fare con bambini piccoli.


Mi pareva che si cercassero di imporsi nella discussione blaterando una autorità in materia. Un pediatra ha in materia molta meno preparazione di una maestra di scuola elementare, ma... vuoi mettere il prestigio!
Visto il valore della notizia e il dettaglio con cui viene riferito, comunque per me va benissimo anche:
"Moltissime mamme pluripare confermano che i bambini sono abitudinari, hanno bisogno di certezze ,di riferimenti,di sicurezze.probabilmente nella pre o adolescenza il discorso cambia.cmq ognuno a riguardo fa le PROPRIE considerazioni"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 3:14 pm

lucetta10 ha scritto:
Ire ha scritto:
Citazione :
E i pediatri che autorità avrebbero in materia?
Quello dei miei figli cura i raffreddori.
Consiglio di inventare una statistica sui neuropsichiatri


Non c'è bisogno del pediatra o del neuropsichiatra per saperlo lucetta.  Basta avere figli. O avere a che fare con bambini piccoli.


Mi pareva che si cercassero di imporsi nella discussione blaterando una autorità in materia. Un pediatra ha in materia molta meno preparazione di una maestra di scuola elementare, ma... vuoi mettere il prestigio!
Visto il valore della notizia e il dettaglio con cui viene riferito, comunque per me va benissimo anche:
"Moltissime mamme pluripare confermano che i bambini sono abitudinari, hanno bisogno di certezze ,di riferimenti,di sicurezze.probabilmente nella pre o adolescenza il discorso cambia.cmq ognuno a riguardo fa le PROPRIE considerazioni"
Mio figlio a 6 - 7 anni, venendo a sapere che una mamma aveva 3 figli esclamò "ma questa è una mamma coi fiocchi !"

Quindi le pluripare sono le infiocchettate.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 4:48 pm

Ma comunque, a parte gli scherzi, che c'entrano i pediatri?

Voi, quando avete dovuto affrontare, con i vostri figli, una questione educativa un po' impegnativa, o un argomento riguardante temi delicati di attualità, di società, di politica o di etica, o quando avete semplicemente dovuto rispondere a una domanda un po' spiazzante del bambino stesso... avete consultato il medico?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 5:09 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma comunque, a parte gli scherzi, che c'entrano i pediatri?

Voi, quando avete dovuto affrontare, con i vostri figli, una questione educativa un po' impegnativa, o un argomento riguardante temi delicati di attualità, di società, di politica o di etica, o quando avete semplicemente dovuto rispondere a una domanda un po' spiazzante del bambino stesso... avete consultato il medico?
3 anni: "ma dare i semini a mamma fa male ?" "no, anzi, è divertente".

Non si sbaglia mai a fare la cosa giusta e neanche a dirla (Mark Twain)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8325
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Ven Dic 04, 2015 6:11 pm




Citazione :
Ma comunque, a parte gli scherzi, che c'entrano i pediatri?

Voi, quando avete dovuto affrontare, con i vostri figli, una questione educativa un po' impegnativa, o un argomento riguardante temi delicati di attualità, di società, di politica o di etica, o quando avete semplicemente dovuto rispondere a una domanda un po' spiazzante del bambino stesso... avete consultato il medico?
Non proprio così però credo che in caso di dubbio a qualcuno ci si debba o possa rivolgere io sono malfidente e le cose le voglio capire da me,  ci sono altre persone che fanno percorsi più brevi e chiedono consigli.

Il pediatra non è proprio l'ultimo arrivato in campo di bambini.

Sono una plurimamma e non ho capito cosa abbiate detto a proposito.
Penso proprio che sia vero che una plurimamma può essere una mamma coi fiocchi se solo fa con un minimo di coscienza quello che il suo ruolo prevede per lei.

Non  so quanti fiocchi ho io ma immagino di averne qualcuno, almeno dal punto di vista dei miei figli.

Primo figlio all'età di due anni, più o meno l'età dei primi no.
Appuntamento periodico di controllo pediatrico nel pomeriggio

"pronto, dottoressa, questo pomeriggio non vengo, vado in  libreria (internet era ancora una risorsa per pochi) a cercare un libro sui due anni dei bambini perchè o capisco cosa gli succede o lo butto dalla finestra"

lei si mise a ridere e disse:

vada vada, ci vediamo settimana prossima

Un po' di studio sulle dianmiche evolutive di piccoli mi riconciliò con il mondo.

vabbeh, non c'entra nulla, ma mi è venuto in mente.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 2:04 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma comunque, a parte gli scherzi, che c'entrano i pediatri?

Voi, quando avete dovuto affrontare, con i vostri figli, una questione educativa un po' impegnativa, o un argomento riguardante temi delicati di attualità, di società, di politica o di etica, o quando avete semplicemente dovuto rispondere a una domanda un po' spiazzante del bambino stesso... avete consultato il medico?




Appunto, i pediatri non c'entrano niente.
C'entrano solo con il fatto che c'è una categoria di conversatori, evidentemente insicuro (e spesso a ragione) delle proprie posizioni, che ama citare fantasiose statistiche secondo le quali "moltissimi", presi da una categoria che si vorrebbe di esperti, affermano proprio ciò che sostengono loro.
Ora, a volte questi conversatori ne sanno talmente poco, che sbagliano perfino nell'indicare la categoria di presunti esperti che dovrebbero mettere a tacere ogni contestazione. Ne nascono robe del tipo "i frutti più ricchi di vitamine sono le arance, lo afferma il 99% dei ragionieri"
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 2:14 pm

Per fortuna intervengono anche vere mamme a riguardo che confermano che i pediatri sono qualificati anche in ambito evolutivo e psicologico..invece arrivano smentite da mamme di gatti,cani ecc,cioè zitelle con case piene di gatti o cani che non hanno praticamente mai visto bambini..
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8325
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 2:35 pm

così, una veloce ricerca mi ha portato alla scuola di specializzazione in pediatria dell'univr

obbiettivi formativi

Obiettivi formativi

Lo specialista in Pediatria deve aver maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali relative alla fisiologia della crescita, dello sviluppo psicologico, sociale ed intellettivo del soggetto in età evolutiva ed alla fisiopatologia e clinica ed alla terapia e prevenzione farmacologiche e nutrizionali delle malattie pediatriche. Sono specifici ambiti di competenza, oltre alla pediatria generale, l'adolescentologia, l'allergologia e l'immunologia pediatrica, la broncopneumologia pediatrica, la cardiologia pediatrica, l'endocrinologia e la diabetologia pediatrica, la gastroenterologia ed epatologia pediatrica, la nutrizione pediatrica, l'infettivologia pediatrica, le malattie metaboliche ereditarie del bambino, la nefrologia pediatrica, la neonatologia, la neurologia pediatrica, l'oncologia ed ematologia pediatrica, la pediatria preventiva e sociale, la pediatria di comunità, la pediatria d'urgenza e la reumatologia pediatrica.


quindi dire che un pediatra non è qualificato ad affermare che un bambino ha bisogno di situazioni che conosce e di abitudinarietà non mi sembra corretto
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 2:46 pm

Felipeto, visto che evidentemente pensi di sapere tutto della vita privata dei tuoi interlocutori, e in particolare di quali interlocutrici donne siano "zitelle" e quali no... comincia tu a dirci quanti figli hai e quale esperienza hai come genitore.

Io di figli ne ho due (il fatto che abbia anche i gatti non mi sembra affatto in contraddizione con l'avere figli, anzi i miei figli sono contentissimi di avere gatti in casa).

Di figli ne ho due, e li porto dal pediatra solo quando sono malati, oppure per fare un controllo generale una volta all'anno. Ovvero, il pediatra lo consulto solo per questioni che riguardano la salute, perché il suo mestiere è quello.

Non consulto certo il pediatra per chiedergli quali valori etici e sociali devo comunicare ai miei figli, o quali libri devono leggere, o quali persone devono frequentare. E soprattutto non mi verrebbe mai in mete di consultarlo per chiedergli il permesso di affrontare certi argomenti di discussione in famiglia, o per ricercare la sua approvazione su decisioni educative prese in famiglia che non hanno niente a che fare con la salute..

Se tu pensi davvero che le "vere mamme" siano solo quelle che non prendono mai nessuna iniziativa familiare da sole e che chiedono il permesso al pediatra per qualsiasi cosa, doppiamente vuol dire che tu di bambini e di genitorialità non capisci niente, tutto li.

E non dico che ci sia qualcosa di male, a non capirci niente:

TUTTI noi eravamo nella tua stessa condizione, prima di avere figli, te lo garantisco.

La differenza è che io, ad esempio, quando non avevo ancora avuto figli, lo sapevo benissimo, di non capirci niente, e non pretendevo certo di insegnare agli altri come si fa a fare il genitore.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 3:22 pm

Ire ha scritto:
quindi dire che un pediatra non è qualificato ad affermare che un bambino ha bisogno di situazioni che conosce e di abitudinarietà non mi sembra corretto

E comunque, tornando al topic originario:

a parte il fatto che non si stava parlando di BAMBINI, ma di adolescenti al di sopra dei 14 anni...

...una cosa è sostenere che "un bambino abbia bisogno di abitudinarietà" e che possa sentirsi a disagio di fronte a situazioni che non conosce", il che sarà anche verissimo; un'altra è pretendere di stabilire a priori, e in maniera valida per tutti, QUALI dovrebbero essere queste situazioni di abitudinarietà, e QUALI situazioni sono accettabili come "conosciute dai bambini" e quali invece no.

I miei figli sanno benissimo che esistano i gay o che esistano i transessuali, e sanno benissimo che sono persone come tutte le altre, e che non devono essere considerati esseri mostruosi, scandalosi o repellenti. Per cui, non penso che per loro, incontrarne uno dal vivo, eventualmente anche a scuola, possa essere tutto 'sto trauma che viene paventato qui.

Se si assume che un bambino possa essere gravemente turbato dalla "scoperta" che esistano i gay o che esistano i transessuali, perché risulta una cosa "contraria alle abitudini"... vuol dire che la sua famiglia gliel'aveva sempre tenuto nascosto, oppure che gliene aveva parlato solo in negativo. Ma questo non c'entra con l'abitudinarietà di carattere del bambino, c'entra semplicemente con le scelte individuali della famiglia, che non è detto che siano sempre le migliori universalmente e in ogni caso.

Con lo stesso identico criterio, un bambino potrebbe rimanere turbato allo stesso identico modo dalla vista di una persona deforme, mutilata, o esteticamente sfigurata, oppure di una persona di origini genetiche tanto diverse dalla maggioranza degli altri da risultare fisicamente "strana": e allora cosa si dovrebbe pretendere, di VIETARE a tutti quelli dal fisico "non conforme" di andare in giro liberamente, perché potrebbe turbare l'abitudinarietà di qualche ragazzino, i cui genitori hanno preferito tenergli nascosta l'esistenza di certe realtà?

Con lo stesso criterio, 50 anni fa si sarebbe potuto dire che una persona dalla pelle scura non doveva entrare in un'aula, né come insegnante né come alunno, perché la maggior parte dei ragazzini sarebbe stata sicuramente turbata in quanto non aveva mai visto da vicino un "negro", e la cosa sarebbe andata contro le loro certezze abituali.

Ma siamo seri...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8325
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 3:32 pm

concordo.

Contestavo solo l'affermazione di lucetta secondo la quale i pediatri non sono qualificati a esprimere pareri  su questioni psicologiche inerenti i bambini e gli adolescenti.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Un sincero augurio a Cloe   Sab Dic 05, 2015 3:36 pm

Ire ha scritto:
così, una veloce ricerca mi ha portato alla scuola di specializzazione in pediatria dell'univr

obbiettivi formativi

Obiettivi formativi


Lo specialista in Pediatria deve aver maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali relative alla fisiologia della crescita, dello sviluppo psicologico, sociale ed intellettivo del soggetto in età evolutiva ed alla fisiopatologia e clinica ed alla terapia e prevenzione farmacologiche e nutrizionali delle malattie pediatriche. Sono specifici ambiti di competenza, oltre alla pediatria generale, l'adolescentologia, l'allergologia e l'immunologia pediatrica, la broncopneumologia pediatrica, la cardiologia pediatrica, l'endocrinologia e la diabetologia pediatrica, la gastroenterologia ed epatologia pediatrica, la nutrizione pediatrica, l'infettivologia pediatrica, le malattie metaboliche ereditarie del bambino, la nefrologia pediatrica, la neonatologia, la neurologia pediatrica, l'oncologia ed ematologia pediatrica, la pediatria preventiva e sociale, la pediatria di comunità, la pediatria d'urgenza e la reumatologia pediatrica.


quindi dire che un pediatra non è qualificato ad affermare che un bambino ha bisogno di situazioni che conosce e di abitudinarietà non mi sembra corretto
Perchè leggendolo mi è saltato alla mente scientology ?
Tornare in alto Andare in basso
 
Un sincero augurio a Cloe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» un augurio specialmente
» Primo dentino.....:)
» volevo mandarvi un salutino e un augurio di buon weekend
» augurio del giorno...una salopette

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: