Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 rapporti con genitori e classi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 5:11 pm

Salve a tutti.

vorrei condividere con qualche
collega esperto (realmente) di problematiche
tra docente, genitori e classi.
Insegno matematica al liceo classico
e mi trovo quasi una volta alla
settimana convocato in presidenza
per chiarimenti al DS circa le
lamentele di genitori di due classi
(che poi vengono estese genericamente anche
alle altre) per problemi che
riguardano: difficoltà dei ragazzi
nell'ottenere spiegazioni; lentezza
nella restituzione delle verifiche;
poca chiarezza durante le lezioni...

Faccio presente che in una classe
particolarmente vengo interrotto
ogni momento da più domande
e non è facile gestire la situazione...
Quanto alle valutazioni faccio presente
che non adotterò un atteggiamento
rigido..
Tuttavia nell'ultimo colloquio
vengo accomiatato con l' avvertimento
che se le lamentele non cesseranno
il DS prenderà dei provvedimenti
a mio carico. Vorrei quindi sapere le
seguenti cose:

1) quali provvedimenti potrà prendere
il DS?

2) Mi conviene chiedere il trasferimento
a febbraio-marzo per evitare casini?
Grazie a chi mi risponderà
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 5:59 pm

non sono una reale esperta e nemmeno una esperta finta (è un po' antipatico questo  andare su un forum a dire ad alcuni di tacere, ma sembra sia di moda . scusa la piccola rimostranza) quindi il mio parere non ti interesserà.

Lo dico ugualmente:

pensi di fermarti ed affrontare la situazione prima o poi o hai intenzione di fuggire tutte le volte che ci sarà un problema?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 6:33 pm

1 lettera di richiamo? Ma su quali basi?! Impugnabile e rischierebbe anche lui qualche rognetta se è tutto campato in aria (perdonami ma noi stiamo sentendo una sola campana...e io non son certo quella che difende la categoria a prescindere...).
2 risposta eroica: rimani e combatti per il tuo onore, per la tua professionalità, per il tuo futuro ecc...
Risposta concreta: se non temi troppo gli ambiti o albi...dove finirai...vattene.
Puoi sempre trovare un ds e un ambiente peggiore...ma almeno potrai dire di averci provato.
Tornare in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 6:38 pm

Grazie tellina. La prima risposta
è solo basata sull'emotività
e molto discutibile tralaltro.

Ben vengano altre precisazioni!

Tripod
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 6:46 pm

Rispondere esaustivamente senza conoscere direttamente ed in profondità i fatti non è possibile; farlo dopo avere ascoltato una campana sola è addirittura sconsigliabile, mi limiterò quindi a proporre alcuni spunti di riflessione.

1) Il liceo classico dovrebbe essere il luogo dove si concentrano gli alunni migliori; i peggiori solitamente si trovano altrove.

2) Al liceo classico matematica e fisica non sono certo le materie più apprezzate, ma solitamente sono comunque studiate con impegno, perchè quei ragazzi solitamente ci tengono a fare bella figura in ogni situazione.

3) La lentezza nella restituzione delle verifiche è un fatto oggettivo e misurabile; le verifiche non devono essere solo l'occasione per costruire il voto di fine anno ma per capire dove si è arrivati con l'apprendimento e cosa debba essere ritoccato (verifiche formative). Restituisci le verifiche entro 7 giorni ? Mandali tutti a cagare; Ci metti di più ? Muovi il culo che hanno ragione.

4) Le domande con cui interrompono me sono del tipo "posso andare in bagno ?" e confermo che essere interrotto in continuazione è fastidioso; le domande che rivolgono a te sono simili o sono pertinenti alla tua lezione ? In questo secondo caso sappi che stai suscitando da parte nostra la più efferata invidia.

Il DS può fare poche cose (purtroppo in alcuni casi, per fortuna in altri); certo può richiedere un'ispezione; solo se sei nell'anno di prova ha più margini, molti più margini.

5) Siamo tutti convinti di spiegare meravigliosamente, non tutti abbiamo ragione; ti servirebbe un parere superpartes; la cosa migliore sarebbe il parere di un docente di sostegno presente alle tue spiegazioni; altrimenti posso suggerirti di farti filmare (col tuo telefono) e poi rendere disponibile il video a persona competente di tua fiducia.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 6:56 pm

la campana è una sola, ma tant'è
il collega a me pare inesperto, come lo siamo stati tutti
le rimostranze a me paiono campate in aria, come sono nel 90% dei casi
il problema sono sicuramente i voti, troppo bassi, o il confronto con non si sa bene chi.
il consiglio è generico, e vale anche per me che lo do: nella sostanza vai dritto per la tua strada, nella forma tieniti buoni genitori e alunni con un doveroso e proficuo atteggiamento di disponibilità.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1651
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 7:09 pm

Avido, rispetto a certe domande insulse, fatte solo per dar aria ai denti, preferisco che mi chiedano di andare in bagno. Spesso queste domande cominciano con la parola "perché": perché la battaglia di Farsalo è stata combattuta nel 48 avanti cristo e non nel 48 dopo cristo? Perchè il Nilo scorre in Egitto? Sono domande idiote.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1651
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 7:20 pm

Il preside non puo prendere quasi nessun provvedimento, non di certo per voti bassi. Io farei di tutto per essere a posto dal punto di vista formale, restituendo le verifiche il prima possibile, avendo un congruo numero di valutazioni, soprattutto per gli studenti insufficienti, scrivendo tutto sul registro. Alcuni dirigenti abbaiano parecchio ma all'atto pratico, se non si è nell'anno di prova, non possono fare nulla. Al massimo, durante gli scrutini finali, potrà indurre il consiglio di classe ad alzare i tuoi voti.
Tornare in alto Andare in basso
oprofessoredilettere



Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 09.11.14

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 7:26 pm

io lavoro i nuova scuola media di una zona borghese e qui i genitori sono assillanti ma la preside e. nuova da due anni.Io ho gia' avuto un anno infernale sempre alla scuola media in una zona ricca e residenziale. qui avevo fatto vari errori che mi hanno reso la vita quasi impossibile. ora ho la titolarita' ma dopo 10 anno di scuola media voglio andare al liceo con la mobilita straordinaria. A me il potenziato andrebbe benissimo proprio per evitare cose del genere per latino, italiano e o greco.
alle medie i genitori sono iperprotettivi e io sono dal primo giorno ligio al dovere e severo abbastanza sulla discipleina, con verifiche a mitraglia. Forse ho esagerato come non feci in quell'altra scuola e i genitori si lamentano e la preside fa spallucce.
Per esempio ha voluto tutti i compiti in classe miei dall'iniziio dell'anno!

Nell'altra scuola cìera una preside con molta esperienza e pure io ero spesso convocato: posso dire di avere imparato molto, anche se fu un anno pesantissimo!!

Ecco la titolarità della cattedra vuol dire anche che il ds poco può fare, ame ha voluto far paura (?) parlando di eventuale incopatibilità ambientale cisto che genitori e stdenti si lamentano.

Non so, forse stanno montando il tutto. Posso dirti che a 51 (latino e italiano) e 52 (greco e latino). Dovre poter scregliere l'ordine di preferenza tra le tre classi di concorso.

Se non ottengo il passaggio (30% quota di mobilità professionale dicono...), rimango comunque in questa scuola dove ho la titolarità: non vado certo in una altra scuola media per essere succube del preside.

Farò poi domanda di utilizzo di sostegno alle medie grazie al fatto di avere il titolo e intanto, se non cambia la normativa, mantengo la titolarità in quella scuola. Conosco vari scuole dove mi sono trovato bene ma non c'era posto per la sede definitiva oppure ambivo a una utenza buona ma impegnativa.

So che mi darebbero casi facili...

vedremo.


In ogni caso ti consiglio di stare attento: se nel regolamento di istituto c'è una scadenza massima per la consegna delle verifiche devi assolutamente rispettarla.

La scuola è burocrazia. Per esempio, la stessa preside ha detto che visto che io sono l'oggetto di molte critiche, chiederà ai genitori di scrivere e protocolla.

A me andrebbe anche bene, dato che ho la coscienza a posto!!

Ma forse sono partito col piede sbagliato e sulla difensiva memore della precedente esperienza e con la testa alle superiori.

Chissà....

Fortunatamente l'anno di prova l'ho fatto in una scuola dove sono stato benissimo per due anni, ma il preside che era all'antica è andato in pensione....e aveva di me grandissima stima. rabbrividisco al solo pensiero di dover fare l'anno di prova in una situazione in cui mi trovo ora.

nella mia scuola tutti i colleghi sono superattivi e impegnati, io faccio solo quello che devo da contratto e non faccio commissioni.

Mentre sono estremamente disponibile per supplenze, accompagnare in uscite ecc....poi bisogna essere un po' elastici. All'inizio sono stato rigido, adesso coi i voti del primo quadrimestre cerco di avere massimo 5 insuff per classe dando il 6 ad dva e dsa e bes.

Sennò sarebbe uno scrutinio a sindacare sui voti di chi comunque deve essere promosso.

Comunque hanno ragione: se il ds ti scrive una lettera ufficiale e protocollata, dovrà soppesare le parole.

Io ricevetti una lettera di convocazione ufficiale dalla ds per partecipare a un incontro con i rappresentanti dei gentiori della classe della scuola media per parlare dell'andamento complessivo e fu un processo!!!

Effettivamente avevano ragione solo sul fatto che ero stato troppo buonista e amicone, le mie spiegazioni erano poco chiare (cioè ero in realtà poco nozionista e un po' troppo creativo), poche verifiche e mal programmate.

Da quello hanno contestato di tutto tranne il fatto che io so tenere la disciplina in classe.

Adesso ho iniziato con verifiche su ogni argomento e sono molto severo e ho seminato molte insufficienze.

Adesso ho aggiustato il tiro. Solo verifiche scritte, perché una mi aveva detto che io durante le interrogazioni orali facevo a qualcuno domande più facili o chiedevo soloc a certi un argomento a piacere.

Veramente la scuola media è una bella palestra di vita.....

fammi sapere come va!


In bocca al lupo.




Tornare in alto Andare in basso
oprofessoredilettere



Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 09.11.14

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 7:28 pm

chicca70 ha scritto:
Il preside non puo prendere quasi nessun provvedimento,  non di certo per voti bassi. Io farei di tutto per essere a posto dal punto di vista formale,  restituendo le verifiche il prima possibile, avendo un congruo numero di valutazioni, soprattutto per gli studenti insufficienti, scrivendo tutto sul registro. Alcuni dirigenti abbaiano parecchio ma all'atto pratico,  se non si è nell'anno di prova,  non possono fare nulla.  Al massimo,  durante gli scrutini finali, potrà indurre il consiglio di classe ad alzare i tuoi voti.


hai ragione. Ma possono renderti la vita impossibile. Se appena sei poco negligente in qualcosa potrebbero beccarti in castagna.

Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Sab Dic 05, 2015 8:26 pm

Cerca di spiegare chiaramente, rispondi alle domande con pazienza, porta le verifiche entro 2 settimane e se c'è un problema con qualche alunno o genitore in particolare, chiariscilo con gli interessati.
Insomma, fai del tuo meglio e fai sapere al preside che lo stai facendo. A meno che tu non sia un caso disperato di incapacità (e non mi sembra proprio) non ti succederà assolutamente nulla.
Se invece si è creata una situazione di contrasto o di incompatibilità con alcune famiglie, allora il preside piuttosto che colpevolizzarti deve aiutarti a risolvere, sia pur solo con un consiglio. Se non lo fa, e solo se sospetti che stia facendo un abuso contro di te, rivolgiti al rappresentante sindacale per farti difendere. Anche in quest'ultimo caso non rischi molto.
Tornare in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mar Dic 08, 2015 4:52 pm

Ciao a tutti.

grazie per i suggerimenti. Dal momento
che ho 15 anni di servizio e sono di ruolo
(ma nuovo del liceo di cui vi dicevo)
so il fatto mio in merito ad adempimenti,
burocrazia,...
LA mia impressione è quella di genitori
invadenti e sindacalisti che hanno chiesto
ripetuti colloqui al DS per chiarimenti
circa il mio operato.
Il DS a sua volta mi convoca quasi una
volta a settimana per conoscere ulteriori
sviluppi della faccenda (!).
Chiedo: non si prefigura una "persecutio"
Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mar Dic 08, 2015 8:16 pm

Alessioweb, non mi è chiaro cosa il DS ti contesti esattamente con questa rigorosa ciclicità; per la mia esperienza può contestarti solo fatti oggettivi e burocratici...
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mar Dic 08, 2015 8:18 pm

oprofessoredilettere ha scritto:
io lavoro i nuova scuola media di una zona borghese e qui i genitori sono assillanti ma la preside e. nuova da due anni.Io ho gia' avuto un anno infernale sempre alla scuola media in una zona ricca e residenziale. qui avevo fatto vari errori che mi hanno reso la vita quasi impossibile. ora ho la titolarita' ma dopo 10 anno di scuola media voglio andare al liceo con la mobilita straordinaria. A me il potenziato andrebbe benissimo proprio per evitare cose del genere per latino, italiano e o greco.
alle medie i genitori sono iperprotettivi e io sono dal primo giorno ligio al dovere e severo abbastanza sulla discipleina, con verifiche a mitraglia. Forse ho esagerato come non feci in quell'altra scuola e i genitori si lamentano e la preside fa spallucce.
Per esempio ha voluto tutti i compiti in classe miei dall'iniziio dell'anno!

Nell'altra scuola cìera una preside con molta esperienza e pure io ero spesso convocato: posso dire di avere imparato molto, anche se fu un anno pesantissimo!!

Ecco la titolarità della cattedra vuol dire anche che il ds poco può fare, ame ha voluto far paura (?) parlando di eventuale incopatibilità ambientale cisto che genitori e stdenti si lamentano.

Non so, forse stanno montando il tutto. Posso dirti che a 51 (latino e italiano) e 52 (greco e latino). Dovre poter scregliere l'ordine di preferenza tra le tre classi di concorso.

Se non ottengo il passaggio (30% quota di mobilità professionale dicono...), rimango comunque in questa scuola dove ho la titolarità: non vado certo in una altra scuola media per essere succube del preside.

Farò poi domanda di utilizzo di sostegno alle medie grazie al fatto di avere il titolo e intanto, se non cambia la normativa, mantengo la titolarità in quella scuola. Conosco vari scuole dove mi sono trovato bene ma non c'era posto per la sede definitiva  oppure ambivo a una utenza buona ma impegnativa.

So che mi darebbero casi facili...

vedremo.


In ogni caso ti consiglio di stare attento: se nel regolamento di istituto c'è una scadenza massima per la consegna delle verifiche devi assolutamente rispettarla.

La scuola è burocrazia. Per esempio, la stessa preside ha detto che visto che io sono l'oggetto di molte critiche, chiederà ai genitori di scrivere e protocolla.

A me andrebbe anche bene, dato che ho la coscienza a posto!!

Ma forse sono partito col piede sbagliato e sulla difensiva memore della precedente esperienza e con la testa alle superiori.

Chissà....

Fortunatamente l'anno di prova l'ho fatto in una scuola dove sono stato benissimo per due anni, ma il preside che era all'antica è andato in pensione....e aveva di me grandissima stima. rabbrividisco al solo pensiero di dover fare l'anno di prova in una situazione in cui mi trovo ora.

nella mia scuola tutti i colleghi sono superattivi e impegnati, io faccio solo quello che devo da contratto e non faccio commissioni.

Mentre sono estremamente disponibile per supplenze, accompagnare in uscite  ecc....poi bisogna essere un po' elastici. All'inizio sono stato rigido, adesso coi i voti del primo quadrimestre cerco di avere massimo 5 insuff per classe dando il 6 ad dva e dsa e bes.

Sennò sarebbe uno scrutinio a sindacare sui voti di chi comunque deve essere promosso.

Comunque hanno ragione: se il ds ti scrive una lettera ufficiale e protocollata, dovrà soppesare le parole.

Io ricevetti una lettera di convocazione ufficiale dalla ds per partecipare a un incontro con i rappresentanti dei gentiori della classe della scuola media per parlare dell'andamento complessivo e fu un processo!!!

Effettivamente avevano ragione solo sul fatto che ero stato troppo buonista e amicone, le mie spiegazioni erano poco chiare (cioè ero in realtà poco nozionista e un po' troppo creativo), poche verifiche e mal programmate.

Da quello hanno contestato di tutto tranne il fatto che io so tenere la disciplina in classe.

Adesso ho iniziato con verifiche su ogni argomento e sono molto severo e ho seminato molte insufficienze.

Adesso ho aggiustato il tiro. Solo verifiche scritte, perché una mi aveva detto che io durante le interrogazioni orali facevo a qualcuno domande più facili o chiedevo soloc a certi un argomento a piacere.

Veramente la scuola media è una bella palestra di vita.....

fammi sapere come va!


In bocca al lupo.





Oprofessore, la tua testimonianza è stata molto interessante... non ho però compreso di cosa si lamentassero i genitori, di solito i genitori non si lamentano MAI delle valutazioni alte...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mar Dic 08, 2015 10:14 pm

Cioè, fai capire... secondo te garantire il 6 d'ufficio a chiunque abbia disabilità, dsa e bes sarebbe indice di grande professionalità e correttezza?
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mar Dic 08, 2015 10:40 pm

Se insegni matematica al liceo classico, in genere quello di cui i genitori si lamentano sono i voti bassi. Tutte le altre sono scuse accampate solamente per farti richiamare dal DS e indurti ad alzare i voti. Se deciderai di alzarli, vedrai che non avrai più nessun tipo di problema. Purtroppo questa è la cruda realtà: in alcuni tipi di scuola i ragazzi "non ci arrivano" oppure odiano la matematica (in altri tipi di istituti molto più che al liceo classico, devo dire, ma non è impossibile che questo accada anche lì) e ai genitori non importa assolutamente nulla che la imparino ma soltanto che i figli siano promossi.

Non è vero che il DS non può prendere nessun tipo di provvedimento, può farlo eccome, anche inventandosi mancanze totalmente inesistenti. Quindi ti consiglio vivamente di scappare finchè sei in tempo!

Naturalmente mi sto riferendo a mie esperienze dirette e indirette; magari invece tu sei un insegnante incapace e il tuo DS è uno di quelli che abbaia ma non morde. Ma io non posso saperlo.


Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 8:05 am

oprofessoredilettere ha scritto:
Mentre sono estremamente disponibile per supplenze, accompagnare in uscite ecc....poi bisogna essere un po' elastici. All'inizio sono stato rigido, adesso coi i voti del primo quadrimestre cerco di avere massimo 5 insuff per classe dando il 6 ad dva e dsa e bes

E' davvero ambigua questa frase.

In che modo cerchi di avere massimo 5 insufficienze e perchè dai il 6 ai ragazzi con bes?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1651
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 8:23 am

Ire ha scritto:
oprofessoredilettere ha scritto:
Mentre sono estremamente disponibile per supplenze, accompagnare in uscite ecc....poi bisogna essere un po' elastici. All'inizio sono stato rigido, adesso coi i voti del primo quadrimestre cerco di avere massimo 5 insuff per classe dando il 6 ad dva e dsa e bes

E' davvero ambigua questa frase.

In che modo cerchi di avere massimo 5 insufficienze e perchè dai il 6 ai ragazzi con bes?


Non è una frase ambigua. Regala il 6 a chiunque abbia uno straccio di certificazione e dà l'insufficienza in pagella solo ai 5 studenti con la media peggiore.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 8:36 am

Tu la interpreti così? 

Io vorrei interpretarla invece come:

Mi impegno a fare in modo di proporre gli argomenti chiaramente, li spiego e li rispiego, sto vicino ai ragazzi e alla fine riescono tutti tranne uei  quattro o cinque che proprio non hanno alcuna voglia di studiare, che fanno continuamente gli asini e ai quali non interessa nulla di apprendere. Per quelli proprio non posso fare nulla e l'insufficienza è inevitabile.

Per quanto riguarda i Bes, se il problema è solo il disturbo, trovo insieme a loro il modo efficace di insegnamento e loro trovano insieme a me il modo efficace di apprendere,  mi seguono generalmente bene, generalmente studiano e hanno risultati sufficienti .

Mi piacerebbe tanto poterla leggere così.

Significando che se non studiano, se hanno bisogno di più tempo, se una volta applicate tutte le misure ancora devono approfondire questi ragazzi sono come gli altri, hanno le loro insufficienze e loro e il docente si rimboccano le maniche per recuperarle.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1651
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 8:56 am

Ire ha scritto:
Tu la interpreti così? 

Io vorrei interpretarla invece come:

Mi impegno a fare in modo di proporre gli argomenti chiaramente, li spiego e li rispiego, sto vicino ai ragazzi e alla fine riescono tutti tranne uei  quattro o cinque che proprio non hanno alcuna voglia di studiare, che fanno continuamente gli asini e ai quali non interessa nulla di apprendere. Per quelli proprio non posso fare nulla e l'insufficienza è inevitabile.
Significando che se non studiano, se hanno bisogno di più tempo, se una volta applicate tutte le misure ancora devono approfondire questi ragazzi sono come gli altri, hanno le loro insufficienze e loro e il docente si rimboccano le maniche per recuperarle.


Tutti spieghiamo e rispieghiamo, in ciò non c'è niente di eccezionale. Credimi, la mia interpretazione è quella giusta. Aspetto comunque la convalida o meno dell'interessato. .
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 1:36 pm

Lo so che tutti spiegate e rispiegate, chicca. 

diciamo che come minimo mi piacerebbe che il significato di quella frase del vostro collega fosse quello, che spiega e rispiega, fino a quando non trova il modo di farsi capire e che le cinque insufficienze che restano sono quelle dei ragazzi che capirebbero benissimo ma che non ne vogliono proprio sapere, o quelle dei ragazzi che fanno un po' fatica e hanno bisogno di tempo in più-
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa



Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 3:15 pm

Non sono d'accordo: se uno spiega e rispiega, e poi rispiega e spiega ancora ha condannato una intera classe a restare bloccata al livello dei "poverini", il che non può essere giusto, se non altro da un punto di vista dell'utilità generale. A meno che non si insinui il dubbio che la scuola non serva a molto altro oltre a custodire bambini e adolescenti, mentre gli strumenti utili a muoversi nella vita debbano rimanere quelli che a ciascuno sono consegnati dalla situazione di nascita. L'inclusione intesa come livellamento in basso porta a far prevalere i livelli di partenza di ciascun individuo: una concezione di inclusione classista e radicalmente incompatibile con la possibilità di una elevazione sociale.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 3:24 pm

Ush...io utilizzo il sistema di spiegazione dettagliata...la volta successiva riassuntino ripetuto (per tutti che male non fa) della spiegazione precedente e spiegazione dettagliata nuovo argomento.
Ogni lezione riporta, con vari livelli di schematizzazione, tutte le spiegazioni precedenti più il nuovo argomento.
Anche solo per sommi capi il riassunto, ripetuto, funziona...
Annoierà anche qualcuno...pazienza, molti alunni praticamente arrivano quasi a non studiare limitandosi ad ascoltare, bene, ogni lezione, ripetizioni comprese.
A quel punto se poi continuano ad avere brutti voti...la mia coscienza è salva, si vede che mentre io spiego fanno o pensano ad altro...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 3:30 pm

Ire ha scritto:
Tu la interpreti così? 

Io vorrei interpretarla invece come:

Mi impegno a fare in modo di proporre gli argomenti chiaramente, li spiego e li rispiego, sto vicino ai ragazzi e alla fine riescono tutti tranne uei  quattro o cinque che proprio non hanno alcuna voglia di studiare, che fanno continuamente gli asini e ai quali non interessa nulla di apprendere. Per quelli proprio non posso fare nulla e l'insufficienza è inevitabile.

Per quanto riguarda i Bes, se il problema è solo il disturbo, trovo insieme a loro il modo efficace di insegnamento e loro trovano insieme a me il modo efficace di apprendere,  mi seguono generalmente bene, generalmente studiano e hanno risultati sufficienti .

Mi piacerebbe tanto poterla leggere così.

Significando che se non studiano, se hanno bisogno di più tempo, se una volta applicate tutte le misure ancora devono approfondire questi ragazzi sono come gli altri, hanno le loro insufficienze e loro e il docente si rimboccano le maniche per recuperarle.
Se fosse solo una questione d'impegno, con un impegno superiore sarebbero tutti meritatamente sufficienti.

No, credo che l'interpretazione giusta sia l'altra: elemosina a quasi tutti, i 5 peggiori rimangono a bocca asciutta.

Sia chiaro, l'ingiustizia non riguarda i 5 peggiori che non meritano nulla e non hanno nulla.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: rapporti con genitori e classi   Mer Dic 09, 2015 3:30 pm

Tellina, questa è la prassi più corretta, a mio avviso.
Tornare in alto Andare in basso
 
rapporti con genitori e classi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ovodonazione, donazione si sperma, single: come dirlo al figlio...quando sara'?!?
» Rapporti tempistica
» vacanze per genitori single
» Mantenere i proprio genitori
» bruciore dopo i rapporti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: