Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:08 am

Chiedo aiuto a geologi et similia

Il mio è un quesito che non ha nulla a che vedere con la didattica bensì su un contenuto specifico.

Deriva da una mia perplessità, anzi, a dire il vero da uno shock derivato da uno scambio di battute avvenuto poco fa su un social network. L'aspetto scioccante è che il mio interlocutore è un illustre geofisico e sismologo, che chiamiamo X. Riporto qui lo scambio di battute:
X: La Terra crea nuova crosta terrestre mentre in mezzo all'Atlantico la vecchia crosta si immerge per riciclarsi
Io: in mezzo all'Atlantico!? immagino sia un lapsus :-)
X: Nel fondo dell'Atlantico come sotto le Ande... si ha la subduzione...I vulcani creano...la subduzione ricicla...
Io: ma non nelle dorsali e mi risulta che l'unica subduzione atlantica sia nella cintura delle Antille
Io: https://t.co/R8uaIPkodX
X: Da una parte si crea e da una parte si su duce...nel web puoi trovare immagini chiarissime della tettonica a placche
Io: ancora perplesso: nell'Atlantico vedo subduzione solo sotto la placca dei Caraibi e la placca di Scotia: https://t.co/R8uaIPkodX
Io: https://t.co/xiMhGrq6l9

E qui finisce il dialogo (almeno per ora).
La sicurezza con cui ha insistito sulla mia iniziale perplessità mi fa venire l'atroce sospetto che io non abbia capito una mazza sulla tettonica a placche. Il che sarebbe ancora più scioccante (per me). Significherebbe che da qualche anno a questa parte sto trasmettendo immani corbellerie ai miei studenti!

L'unico riferimento che ho trovato sul Web che possa giustificare un equivoco da parte mia l'ho trovato qui: http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2013/06/24/news/l_oceano_atlantico_destinato_a_sparire_-1710999/
Ma si tratta di un principio di formazione di una futura zona di subduzione. Un po' forzato per affermare che ci sia subduzione in mezzo all'Atlantico.

Ma allora... dove sbaglio?  :-|
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:41 am

Si parla di tettonica e mi lasci fuori ?

Hai ragione tu.
La crosta terrestre si forma in alcune zone (lineiformi) del pianeta e scompare in altre; ti risulta che in alcune terre emerse ci siano zone di creazione di crosta terrestre ? Hot spot sì, ma linee ....... una, la Rift valley africana, che però è destinata a diventare un oceano.

I motivi per cui la crosta nasce nell'oceano e sprofonda nel continente sono semplici: nasce dove gli pare (dove emerge una bolla di magma sufficientemente caldo da spaccare la crosta terrestre) e lì si forma un oceano; sprofonda dove c'è qualcosa di sufficientemente pesante da farla sprofondare ovvero un continente.

Semmai la domanda è: se la dorsale oceanica sembra un'enorme figa perchè si parla di tettonica ?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 8:28 am

LOL solo a te poteva venire in mente una domanda del genere.
E comunque siamo lì: il fondo dell'Atlantico è composto da due sole placche separate da margini divergenti in corrispondenza della dorsale. Ed è lì che si forma crosta oceanica. Ed è proprio per l'assenza di zone di subduzione che l'Atlantico si espande allontanando il nuovo continente dal vecchio.
Come può un geofisico tra i più noti in Italia fare un errore così banale e insistere nel suo errore?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 10:01 am

Nella mia blasonata scuola (eduscopio la colloca ultima tra le statali di Torino nel suo ambito) c'è un professore di fisica che crede alla fusione fredda, al complotto delle multinazionali per affossarla e che i fondali oceanici sono affossati perchè qualche meteorite gli è caduto addosso (in realtà l'ho sentito parlare delle prime due e mi hanno riferito della terza).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 10:03 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
L'unico riferimento che ho trovato sul Web che possa giustificare un equivoco da parte mia l'ho trovato qui: http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2013/06/24/news/l_oceano_atlantico_destinato_a_sparire_-1710999/
Ma si tratta di un principio di formazione di una futura zona di subduzione. Un po' forzato per affermare che ci sia subduzione in mezzo all'Atlantico.

"La zona di subduzione appena scoperta si trova nell'Oceano Atlantico a circa 200 chilometri di distanza in direzione sud-ovest dalle coste portoghesi. È composta da sei segmenti differenti che, sommati, coprono una lunghezza di 300 chilometri."

200 km su base planetaria sono una nullità; evidentemente il "continente" finisce lì
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 10:17 am

Ora una domanda (seria) da un milione di dollari la faccio io.

Il pianeta Terra come tutti i pianeti rocciosi nasce da una nube interstellare di polveri, a sua volta figlia di stelle di precedenti generazioni che hanno disseminato nello spazio i propri elementi pesanti.

Questi elementi hanno cazzeggiato nello spazio per milioni o miliardi di anni in maniera caotica e poi hanno cominciato a collassare a causa della gravità.
Sebbene la nube nasca tridimensionale è inevitabile che si trasformi in discoidale (è una questione di conservazione del momento angolare e di statistica degli urti).

Quando si forma il disco in rotazione è inevitabile che i materiali si "stratifichino" in base alla densità e questo avviene su base macroscopica (tutto il disco vede i materiali pesanti concentrarsi al centro dove si formerà la stella ed i pianeti interni rocciosi) e su base locale (i vortici che formano i singoli pianeti creano concentrazioni di elementi pesanti al loro centro).

Durante la formazione del pianeta si ha quindi un caotico rimescolamento degli elementi diversi già nello spazio e poi anche nel pianeta dopo la sua costituzione, a seguito dei moti convettivi del magma, che a livello macroscopico non può stravolgere la conformazione classica dei materiali pesanti al centro (Ferro e Nickel) e leggeri in superficie (Silicio Alluminio), ma a livello microscopico dovrebbe produrre una marmellata indistinta di materiali.

La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Non ci dormo la notte (si fa per dire).
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 12:14 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Nella mia blasonata scuola (eduscopio la colloca ultima tra le statali di Torino nel suo ambito) c'è un professore di fisica che crede alla fusione fredda, al complotto delle multinazionali per affossarla e che i fondali oceanici sono affossati perchè qualche meteorite gli è caduto addosso (in realtà l'ho sentito parlare delle prime due e mi hanno riferito della terza).

Nella mia c'è un professore di SCIENZE (non so se sia laureato in biologia, in geologia o cos'altro, spero NON in chimica, ma la situazione sarebbe grave comunque) che ha strabuzzato gli occhi quando gli ho detto che non credevo nell'omeopatia. Cioè, non solo lui ci crede, ma pensava sinceramente che ci credessero tutti, e non si capacitava che potesse esistere qualcuno che non è d'accordo.

In compenso qualche anno fa ne ho incrociata un'altra, che non era una mia collega ma che era sicuramente laureata in scienze naturali, che invece inveiva contro l'omeopatia perché sosteneva che i rimedi omeopatici fossero uno strumento satanista, e che venissero prodotti con delle preparazioni rituali in cui si invocava il diavolo (e che fossero pericolosi per quello).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:25 pm

Pensa te che ai miei studenti dico sempre che la specie umana è l'esempio eclatante di come anche un processo perfetto come l'evoluzione possa prendere delle sonore cantonate ogni 4 miliardi di anni.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:35 pm

avidodinformazioni ha scritto:
La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Li chiamano "metalli nobili". È ovvio che approfittino della primo conflitto metamorfico a disposizione per sganciarsi dalla massa degli elementi plebei e fare delle comunità d'elite nelle loro isole felici. Eccheccavolo, che ci pensi il ferro a fare il vicariante dell'alluminio e del magnesio nei silicati
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:44 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Pensa te che ai miei studenti dico sempre che la specie umana è l'esempio eclatante di come anche un processo perfetto come l'evoluzione possa prendere delle sonore cantonate ogni 4 miliardi di anni.

E poi, la specie umana è l'esempio eclatante che Darwin c'aveva ragione e i creazionisti sono una manica di ciarlatani. Se Dio fosse stato almeno consultato non sarebbe mai comparsa una specie in grado di annichilire la vita oltre all'intero pianeta. E invece, no, quella incompetente di madre natura ha voluto strafare facendo tutto da sola ed ecco che ci troviamo tra i piedi renzi e faraone. Scherzi del DNA spazzatura :-\
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:46 pm

avidodinformazioni ha scritto:

La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Non ci dormo la notte (si fa per dire).

rispetto alla massa terrestre, i filoni sono fluttuazioni. Buon riposo!

Domanda da premio Nobel: qual è la causa del campo magnetico terrestre?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:49 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Non ci dormo la notte (si fa per dire).

rispetto alla massa terrestre, i filoni sono fluttuazioni. Buon riposo!

Domanda da premio Nobel: qual è la causa del campo magnetico terrestre?

Tutte quelle cacchio di bussole che circolano sulla superficie del pianeta, presumo...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 1:53 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Non ci dormo la notte (si fa per dire).

rispetto alla massa terrestre, i filoni sono fluttuazioni. Buon riposo!

Domanda da premio Nobel: qual è la causa del campo magnetico terrestre?

Tutte quelle cacchio di bussole che circolano sulla superficie del pianeta, presumo...
Tu scherzi ma c'è chi ha sostenuto che i ghiacciai si stanno sciogliendo perchè le persone li scaldano andando a misurarli.

I negazionisti dei danni del tabacco erano pagati dalle aziende del tabacco; i negazionisti dell'effetto serra ?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:02 pm

Beh, mi sembra che le aziende del petrolio e dei motori abbiano una potenza lobbistica e mediatica perfettamente confrontabile con quella delle aziende del tabacco.

E comunque, non me ne frega niente di sapere "chi li paga", mi interessa sapere se le loro affermazioni sono fondate o no. Se l'affermazione è falsa, non cambia niente se lo facciano per interesse o se lo facciano perché ci credono, è falsa lo stesso, anche se non li ha pagati nessuno...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:21 pm

avidodinformazioni ha scritto:
I negazionisti dei danni del tabacco erano pagati dalle aziende del tabacco; i negazionisti dell'effetto serra ?
È noto che il 99% dei petrolieri non fuma e conduce una vita virtuosa e che il 99% degli ambientalisti fa largo uso di tabacco e di cannabinoidi. Infatti sembra che le ultime ricerche, finanziate dalle lobby dei petrolieri abbiano dimostrato che la causa principale dell'effetto serra siano le emissioni di CO2 prodotte dalla combustione di sigarette e canne, mentre sembra che le spedizioni punitive di griinpis siano sponsorizzate da un po' di tempo a questa parte dalla Philip Morris.

Dobbiamo prendere coscienza del fatto che siamo solo pedine manovrate in una guerra tra potenti. L'importante è non perdere la bussola, altrimenti va a farsi fottere anche il campo geomagnetico. Ci manca solo che da un momento a un altro si apra una zona di subduzione in piena Sardegna e che il Campidano si trasformi in una fossa oceanica. Alla Sardegna hanno tolto tutto, che si tengano pure terremoti e vulcani e ci lascino almeno le sigarette.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:23 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

La domanda è: come è possibile che si formino i "filoni" minerari dove estrarre gli elementi che ci sono utili ? Come è possibile che il Rame, l'Oro ecc si trovino in filoni e solo in alcune zone del pianeta invece di trovarsi "omogeneizzati" in tutta la crosta terrestre ?

Non ci dormo la notte (si fa per dire).

rispetto alla massa terrestre, i filoni sono fluttuazioni. Buon riposo!

Domanda da premio Nobel: qual è la causa del campo magnetico terrestre?
Di due cose sono sicuro:

1) Ci sono cariche elettriche in movimento da qualche parte; quando dico cariche elettriche intendo dire che ce n'è di più di positive o di più di negative che si muovono nella stessa direzione o in alternativa che le positive vadano da un lato e le negative dall'altro. L'idea diffusa che il magma faccia moti convettivi, che il magma contenga cariche elettriche e che queste cariche facciano il campo magnetico non ha senso, parimenti non ha senso pensare che sia la rotazione terrestre a muovere queste cariche; si formerebbero due campi magnetici identici ed opposti ovvero nessun campo.

2) Il campo irradia energia (tanta) verso lo spazio esterno; deve essere sostenuto da un fenomeno energetico rilevante e persistente; ovviamente è il decadimento radioattivo che riscalda continuamente l'interno del pianeta.

In aggiunta ci sono due cose di cui non sono sicuro:

1) il campo magnetico in superficie è piuttosto disomogeneo

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/3/31/Total_Magnetic_Field_for_2000.jpg/465px-Total_Magnetic_Field_for_2000.jpg

e questo mi sembra incompatibile col fatto che abbia origini profonde; le correnti saranno più superficiali di quanto non si creda.

2) L'inversione ciclica del campo (che non passa per un azzeramento totale ma per una presenza di più coppie polari) lascia pensare che il fenomeno "motore" sia oscillante con cicli millenari.

La mia ipotesi ? Internamente al pianeta c'è una zona di transizione al di sotto della quale la velocità delle masse convettive è inferiore di quella delle masse superiori; come con le correnti d'aria sulla terra la massa superiore strappa cariche elettriche all'inferiore (non so se gli elettroni si concentrano sopra o sotto); si formano così due correnti (causa rotazione terrestre) separate, di elettroni e di ioni, che se avessero la stessa forma geometrica farebbero un campo nullo; la corrente superiore però gira in cerchio su un diametro maggiore e quindi produce un campo diverso da quello della corrente inferiore; la differenza è quella che notiamo.
Con l'accumularsi delle cariche il campo elettrico cresce fino a diventare insostenibile ed ad un certo punto le cariche migrano per rineutralizzarsi, a quel punto il campo magnetico mostra l'inversione.
Infine il ciclo si ripete.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:26 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
I negazionisti dei danni del tabacco erano pagati dalle aziende del tabacco; i negazionisti dell'effetto serra ?
È noto che il 99% dei petrolieri non fuma e conduce una vita virtuosa e che il 99% degli ambientalisti fa largo uso di tabacco e di cannabinoidi. Infatti sembra che le ultime ricerche, finanziate dalle lobby dei petrolieri abbiano dimostrato che la causa principale dell'effetto serra siano le emissioni di CO2 prodotte dalla combustione di sigarette e canne, mentre sembra che le spedizioni punitive di griinpis siano sponsorizzate da un po' di tempo a questa parte dalla Philip Morris.

Dobbiamo prendere coscienza del fatto che siamo solo pedine manovrate in una guerra tra potenti. L'importante è non perdere la bussola, altrimenti va a farsi fottere anche il campo geomagnetico. Ci manca solo che da un momento a un altro si apra una zona di subduzione in piena Sardegna e che il Campidano si trasformi in una fossa oceanica. Alla Sardegna hanno tolto tutto, che si tengano pure terremoti e vulcani e ci lascino almeno le sigarette.
Guarda che piselli verdi non si scrive così.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Guarda che piselli verdi non si scrive così.
non ci posso fare niente, invece della tastiera uso un decodificatore vocale. È comodo ma un po' taroccato perché scrive esattamente come parlo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 2:31 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Ci manca solo che da un momento a un altro si apra una zona di subduzione in piena Sardegna e che il Campidano si trasformi in una fossa oceanica. Alla Sardegna hanno tolto tutto, che si tengano pure terremoti e vulcani e ci lascino almeno le sigarette.
Pensa, la Sardegna come Atlantide; allora sì che sarebbe ..... mitica.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 3:43 pm

In che senso hanno tolto tutto?dello sfrenato turismo degli ultimi 30-40anni hanno beneficiato e si sono arricchiti moltissimi sardi.chi prima stentava a vivere con un agricoltura di sussistenza si è comprato 4gommoni che noleggia e sta benone.risolto il problema dell anonima sequestri a fine anni 90 le cose sono ulteriormente migliorate...che cosa VI hanno dunque tolto? E chi? Parli come se fossi un indios depredato dalle multinazionali...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 4:51 pm

Felipeto ha scritto:
In che senso hanno tolto tutto?dello sfrenato turismo degli ultimi 30-40anni hanno beneficiato e si sono arricchiti moltissimi sardi.chi prima stentava a vivere con un agricoltura di sussistenza si è comprato 4gommoni che noleggia e sta benone.risolto il problema dell anonima sequestri a fine anni 90 le cose sono ulteriormente migliorate...che cosa VI hanno dunque tolto? E chi? Parli come se fossi un indios depredato dalle multinazionali...

Bisognerebbe conoscere la storia della regione negli ultimi ottocento anni per entrare nel merito. Ma la mia era comunque una frase retorica finalizzata alla battuta.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 5:35 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Dobbiamo prendere coscienza del fatto che siamo solo pedine manovrate in una guerra tra potenti. L'importante è non perdere la bussola, altrimenti va a farsi fottere anche il campo geomagnetico.

Hai dimenticato i nodi di Hartmann: non vanno più di moda?

Una ventina d'anni fa mi feci delle campagne di divulgazione scettica goduriosissime, sull'argomento!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 5:56 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Dobbiamo prendere coscienza del fatto che siamo solo pedine manovrate in una guerra tra potenti. L'importante è non perdere la bussola, altrimenti va a farsi fottere anche il campo geomagnetico.

Hai dimenticato i nodi di Hartmann: non vanno più di moda?

Una ventina d'anni fa mi feci delle campagne di divulgazione scettica goduriosissime, sull'argomento!
Non li conoscevo e dopo averli googlati ho capito perchè.

Ho riflettuto su questa mia "ignoranza" e sulla celeberrima frase "so di non sapere": io so di non sapere molte cose giuste e so anche di non sapere molte cose sbagliate; imparare una cosa sbagliata aumenta o diminuisce la sapienza ? Se la sapienza può assumere valori negativi allora certamente la diminuisce, ma è così ?

E non sapendo a priori se una cosa è giusta o sbagliata, conviene impararla ? Mi spiego meglio: trovo un libro che non ho mai letto, sopra potrebbero esserci scritte cose giuste o cose sbagliate, conviene leggerlo ?

Le cose sbagliate valgono (all'opposto) quanto le cose giuste ? Se in quel libro ci sono 100 cose giuste e 50 sbagliate divento più o meno sapiente ? e se il rapporto si inverte ?

E se avessero ragione i nostri studenti a preferire quellochenonpuòesserenominato allo studio ?

Ho fatto bene a non studiare filosofia, c'è da farsi venire il mal di testa !
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 7:38 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Hai dimenticato i nodi di Hartmann: non vanno più di moda?

Che roba è, se magna?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: [OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)   Mar Dic 08, 2015 7:43 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Hai dimenticato i nodi di Hartmann: non vanno più di moda?

Che roba è, se magna?
Suppongo che ci sia un magna magna anche dietro ai nodi di Hartmann; qualche bioarchitetto potrebbe lucrarci sopra.
Tornare in alto Andare in basso
 
[OT] Tettonica a placche (per addetti ai lavori: Giovanna?)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Oggi inizia ufficialmente la mia guerra all'ureaplasma.
» Ragazze che lavoro fate?
» Il post transfer
» Lavoro minorile
» Bollicine in gola

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: