Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 FISICA &ROTAIE (x avido &C)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mar Dic 08, 2015 11:51 pm

scusate ma ne approfitto dell'altro OT per inserire un mio spunto di discussione.
chiamo a testimoniare, come persona informata dei fatti, (Thyssen acciai??)avido con estensione a chi vuole intervenire.
partiamo da lontano..albori delle ferrovie, fine 800 inizi 900...ci si accorge che, a causa delle differenze di temperatura tra giorno e notte e tra una stagione e l altra, le rotaie dei treni si deformano, perdono parallelismo, causano incidenti e blocco della circolazione. (problema tra l altro gia affrontato per gli involucri metallici delle caldaie delle locomotive a vapore).soluzione: si lascia un giunto di qualche mm tra un pezzo di rotaia e l altro , causa del classico TUTUM TUTUM...
nel secondo dopoguerra, la ricostruzione, il boom economico, le ferrovie italiane puntano alla velocità. la tecnologia c e, frutto di passate esperienze di epoca fascista, ma è impensabile viaggiare a 160-180 km/h su binari con giunti di dilatazione ravvicinati..causerebbero eccessivo disturbo, rumore, sollecitazioni enormi alla cassa dei vagoni e alle rotaie stesse.
soluzione? a metà anni 60 circa la rete nazionale viene rinnovata con l uso della LUNGA ROTAIA SALDATA (e ditelo agli editori dei libri di fisica, fermi agli anni 40...). mediante opportune regolazioni degli elementi di unione tra rotaia e traversine, che garantiscono resistenze elevatissime, si riescono a compensare le tensioni termiche delle rotaie garantendo una continuità pressoché infinita, mediante semplici saldature alluminotecniche invece dei vecchi rumorosi e dannosi giunti dilatativi. le rotaie quindi sono ora molto più lunghe, ogni qualche centinaio di m alcuni spezzoni fuoriescono per assorbire le residue dilatazioni.l'italia, con la sua locomotiva E444, vanto in europa (si, una volta l italia produceva da se ed aveva una grande industria)raggiunge i 200 km/h sulla Direttissima bo-fi.
il sistema è adottato pressoché in tutto il mondo, dalla torrida grecia e spagna, agli stati uniti (pensate alle escursioni termiche enormi stagionali o giornaliere in colorado o zone desertiche della california) senza particolari problemi.
in italia , in 45 anni di LRS, gli inconvenienti o piccoli incidenti dovuti a deformazioni termiche che "piegano" le rotaie sono rarissimi e di scarsa importanza.
da un paio di anni , NOVITA'..-.qualcuno decide che l'intera rete ferroviaria italiana deve essere pitturata di bianco.
il gambo , interno ed esterno, di ogni rotaia, per migliaia e migliaia di km, viene dipinto, con migliaia di tonnellate di vernice specifica, mediante apposite macchine su vagone.
motivo? RIDURRE L'ASSORBIMENTO DI CALORE, L'AUMENTO DI T E IL PERICOLO DI DEFORMAZIONI DELLE ROTAIE.
ma perché?????? in tutto il mondo le rotaie sono marroni. compresi i paesi molto caldi come spagna, grecia, ecc ecc.
in italia tutto è filato liscio per 45 anni circa..come mai, ora, nel 2014 o 2013, nasce questo problema?
io sono del parere convinto che la pittura delle rotaie di bianco, un esclusiva italiana, sia un'enorme magna magna...un enorme affarone, un appalto milionario "all' italiana"..e BASTA!
sui forum di ferrovie i pareri sono discordanti. una pubblicazione di un ing, tedesco, trovata nei meandri della Rete, afferma che la pittura di bianco del gambo delle rotaie, tra l altro meno esposte al sole del fungo superiore, permette una riduzione di temperatura di pochissimi gradi, trascurabile ai fini di evitare o meno una deformazione della stessa.
la scorsa estate mi sono preso lo sfizio di toccare con mano una rotaia pitturata: E' CALDA! forse un paio di gradi in meno di quelle non pitturate color ferro, ma parliamo di inezie...
sono assolutamente d accordo con questo studio.
inoltre, mi chiedo, se davvero qualche grado di temperatura, oggi, in italia, potesse causare danni all'armamento ferroviario, come si spiega che numerosi di temperatura di differenza tra i binari al sole e quelli in galleria non hanno mai causato problemi? la prossima genialata sarà riscaldare le rotaie in galleria per mantenerle alla stessa t° di quelle esterne al sole?

chiedo un parere qualificato o correzioni da qualcuno che di acciaio se ne intende (immagino avido...)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 12:21 am

No, non me ne intendo, comunque è evidente che la vernice al lato non abbia molto senso (e sopra si consumerebbe al primo passaggio di treno).

Piuttosto perchè il taglio è trasversale ? Non sarebbe molto meglio farlo obliquo ? La ruota passerebbe con gradualità da una rotaia alla successiva.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 12:44 am

senza voler fare dietrologia da quattro soldi, la verniciatura del "gambo" mi pare una solenne corbelleria, tenuto anche conto della conducibilità termica dei metalli. Che senso ha la verniciatura di una sola parte della superficie, quando l'altra assorbe comunque e trasmette per conduzione!?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 12:54 am

eppure, come si vede ormai ovunque in italia, migliaia di km di rotaie da nord a sud sono state dipinte di bianco. sarà costato due euro...comprese ferrovie secondarie in crisi economica che tagliano sulle corse, con velocità autorizzate molto basse..ma l esigenza e i soldi per dipingere le rotaie, ci sono.....
sono bastate due risposte sintetiche per fugare residue incertezze. se è stato fatto, è perché qualcuno ci ha guadagnato, e non sono le rotaie.
non sono esperto di strutture ferroviarie, ma il giunto è ormai scomparso ovunque a causa dei problemi che dava al rotolamento delle ruote a velocità sostenuta. anche obliquo, è comunque una discontinuità. ritendo che una frazione di millimetro , con i pesi enormi per asse ferroviario , soprattutto delle locomotive, ferro contro ferro , sia sufficiente ad alta velocità ad indurre sollecitazioni dinamiche elevate con usure molto rapide di armamento e struttura del carrello. d'altronde sugli scambi le velocità sono tendenzialmente più basse per questo motivo.
Tornare in alto Andare in basso
precary80



Messaggi : 2011
Data d'iscrizione : 26.08.10

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 9:23 pm

Cmq la saldatura è alluminotermica, non alluminotecnica
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 9:56 pm

Ti ringrazio per la correzione del lapsus...se intervieni sei il benvenuto..
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 10:08 pm

Felipeto ha scritto:
scusate ma ne approfitto dell'altro OT per inserire un mio spunto di discussione.
chiamo a testimoniare, come persona informata dei fatti, (Thyssen acciai??)avido con estensione a chi vuole intervenire.
partiamo da lontano..albori delle ferrovie, fine 800 inizi 900...ci si accorge che, a causa delle differenze di temperatura tra giorno e notte e tra una stagione e l altra, le rotaie dei treni si deformano, perdono parallelismo, causano incidenti e blocco della circolazione. (problema tra l altro gia affrontato per gli involucri metallici delle caldaie delle locomotive a vapore).soluzione: si lascia un giunto di qualche mm tra un pezzo di rotaia e l altro , causa del classico TUTUM TUTUM...
nel secondo dopoguerra, la ricostruzione, il boom economico, le ferrovie italiane puntano alla velocità. la tecnologia c e, frutto di passate esperienze di epoca fascista, ma è impensabile viaggiare a 160-180 km/h su binari con giunti di dilatazione ravvicinati..causerebbero eccessivo disturbo, rumore, sollecitazioni enormi alla cassa dei vagoni e alle rotaie stesse.
soluzione? a metà anni 60 circa la rete nazionale viene rinnovata con l uso della LUNGA ROTAIA SALDATA (e ditelo agli editori dei libri di fisica, fermi agli anni 40...). mediante opportune regolazioni degli elementi di unione tra rotaia e traversine, che garantiscono resistenze elevatissime, si riescono a compensare le tensioni termiche delle rotaie garantendo una continuità pressoché infinita, mediante semplici saldature alluminotecniche invece dei vecchi rumorosi e dannosi giunti dilatativi. le rotaie quindi sono ora molto più lunghe, ogni qualche centinaio di m alcuni spezzoni fuoriescono per assorbire le residue dilatazioni.l'italia, con la sua locomotiva E444, vanto in europa (si, una volta l italia produceva da se ed aveva una grande industria)raggiunge i 200 km/h sulla Direttissima bo-fi.
il sistema è adottato pressoché in tutto il mondo, dalla torrida grecia e spagna, agli stati uniti (pensate alle escursioni termiche enormi stagionali o giornaliere in colorado o zone desertiche della california) senza particolari problemi.
in italia , in 45 anni di LRS, gli inconvenienti o piccoli incidenti dovuti a deformazioni termiche che "piegano" le rotaie sono rarissimi e di scarsa importanza.
da un paio di anni , NOVITA'..-.qualcuno decide che l'intera rete ferroviaria italiana deve essere pitturata di bianco.
il gambo , interno ed esterno, di ogni rotaia, per migliaia e migliaia di km, viene dipinto, con migliaia di tonnellate di vernice specifica, mediante apposite macchine su vagone.
motivo? RIDURRE L'ASSORBIMENTO DI CALORE, L'AUMENTO DI T E IL PERICOLO DI DEFORMAZIONI DELLE ROTAIE.
ma perché?????? in tutto il mondo le rotaie sono marroni. compresi i paesi molto caldi come spagna, grecia, ecc ecc.
in italia tutto è filato liscio per 45 anni circa..come mai, ora, nel 2014 o 2013, nasce questo problema?
io sono del parere convinto che la pittura delle rotaie di bianco, un esclusiva italiana, sia un'enorme magna magna...un enorme affarone, un appalto milionario "all' italiana"..e BASTA!
sui forum di ferrovie i pareri sono discordanti. una pubblicazione di un ing, tedesco, trovata nei meandri della Rete, afferma che la pittura di bianco del gambo delle rotaie, tra l altro meno esposte al sole del fungo superiore, permette una riduzione di temperatura di pochissimi gradi, trascurabile ai fini di evitare o meno una deformazione della stessa.
la scorsa estate mi sono preso lo sfizio di toccare con mano una rotaia pitturata: E' CALDA! forse un paio di gradi in meno di quelle non pitturate color ferro, ma parliamo di inezie...
sono assolutamente d accordo con questo studio.
inoltre, mi chiedo, se davvero qualche grado di temperatura, oggi, in italia, potesse causare danni all'armamento ferroviario, come si spiega che numerosi di temperatura di differenza tra i binari al sole e quelli in galleria non hanno mai causato problemi? la prossima genialata sarà riscaldare le rotaie in galleria per mantenerle alla stessa t° di quelle esterne al sole?

chiedo un parere qualificato o correzioni da qualcuno che di acciaio se ne intende (immagino avido...)

Interessante; non ho le competenze per esprimermi in merito, ma avevo notato questa "innovazione" ma non avevo idea che avesse una motivazione tecnica... mio malgrado sono un pendolare di lunghissimo corso.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: FISICA &ROTAIE (x avido &C)   Mer Dic 09, 2015 10:42 pm

La motivazione tecnica è un pretesto.per giustificare un'enorme spesa inutile.cmq benvenuto,ognuno con il suo contributo
Tornare in alto Andare in basso
 
FISICA &ROTAIE (x avido &C)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» fisica quantistica di lipton e braden
» attività fisica: perchè?
» Attività fisica quotidiana
» Giannini: Eliminata educazione fisica dal 2015
» Relatività

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: