Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Potenziamento: sòla o risorsa?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 14 ... 23  Seguente
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 15, 2015 7:42 pm

Promemoria primo messaggio :

Il Potenziamento potrebbe essere la grande novità di questi ultimi 30 anni, dopo l'introduzione del sostegno; lo stato ha deciso di investire, come allora, in un numero consistente di personale e lo ha fatto, almeno in teoria, per potenziare la didattica, il che, almeno sulla carta, è lodevolissimo.
Per ora l'esito non è entusiasmante, almeno a quanto posso giudicare dai potenziati della mia scuola (che restano, ahiloro, in sala docenti per ore e ogni tanto vanno a fare una tediosa sostituzione)... è anche vero che qualunque istituzione ha bisogno di un periodo di rodaggio per inserire 40 mila nuovi dipendenti.

Cosa ne pensate dunque di questo potenziamento, qual è il vostro parere?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Dom Dic 20, 2015 10:54 pm

scusa Francesca, ma quando tu fai lezione nell'ora di cittadinanza, il docente titolare che fa?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Dom Dic 20, 2015 11:33 pm

carla75 ha scritto:
scusa Francesca, ma quando tu fai lezione nell'ora di cittadinanza, il docente titolare che fa?
Dipende dal docente, l'atteggiamento non è univoco.
C'è chi ascolta la lezione, perché non conoscendomi, pensa che possa rizelarmi, chi invece interviene e collabora fattivamente allo sviluppo della lezione, aiutandomi a calibrarne l'andamento e osservando la risposta degli studenti, c'è chi invece mi fornisce materiale utile ad impostare la lezione integrandola con argomenti suscettibili di essere sviluppati in progetti veri e propri,chi mi chiede di continuare con la sua lezione precedentemente concordata.
Non c'è univocità di comportamento, anche se alcune di loro manifestano apertamente il loro interesse per l'argomento considerando la collaborazione estremamente proficua, ed altre considerando la mia materia particolarmente complessa si adoperano per aiutarmi a renderla più appetibile ai ragazzi.
Si tratta di colleghe assolutamente rispettose, sulle quali il mio giudizio non può che essere decisamente positivo: loro amano il loro lavoro ed i loro ragazzi e si preoccupano seriamente della loro formazione.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25634
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 8:32 am

Francesca4 ha scritto:
carla75 ha scritto:
scusa Francesca, ma quando tu fai lezione nell'ora di cittadinanza, il docente titolare che fa?
Dipende dal docente, l'atteggiamento non è univoco.
C'è chi ascolta la lezione, perché non conoscendomi,  pensa che possa rizelarmi, chi invece interviene e collabora fattivamente allo sviluppo della lezione, aiutandomi a calibrarne l'andamento e osservando la risposta degli studenti, c'è chi invece mi fornisce materiale utile ad impostare la lezione  integrandola con argomenti suscettibili di essere sviluppati in progetti veri e propri,chi mi chiede di continuare con la sua lezione precedentemente concordata.
Non c'è univocità di comportamento, anche se alcune di loro manifestano apertamente il loro interesse per l'argomento considerando la collaborazione estremamente proficua, ed altre considerando la mia materia particolarmente complessa   si adoperano per aiutarmi a renderla più appetibile ai ragazzi.
Si tratta di colleghe assolutamente rispettose, sulle quali il mio giudizio non può che essere decisamente positivo: loro amano il loro lavoro ed i loro ragazzi e si preoccupano seriamente della loro formazione.

Vorrei insegnare in questa scuola, sembra un sogno fatto realtà. Sei la docente assunta in fase C più fortunata d'Italia, su questo non c'era alcun dubbio.
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3889
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 10:08 am

gugu ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:


L'adeguamento del nostro stipendio è anche cosa buona e giusta. Altro che 8 euro lordi al mese.


Torni al tuo vecchio cavallo di battaglia del "più stipendio per me" e chi se ne frega degli altri?
Guarda che non hai più il tuo amico di forum a supportarti, rischi solo di fare magre figure. Forse puoi cercare l'assist in Tellina, ma non so fino a che punto, lei ormai è ruolo fase A.
la diretta interessata mi perdonerà se rispondo per lei; non che cambi molto, comunque è entrata in fase zero
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25634
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 10:24 am

michetta ha scritto:
gugu ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:


L'adeguamento del nostro stipendio è anche cosa buona e giusta. Altro che 8 euro lordi al mese.


Torni al tuo vecchio cavallo di battaglia del "più stipendio per me" e chi se ne frega degli altri?
Guarda che non hai più il tuo amico di forum a supportarti, rischi solo di fare magre figure. Forse puoi cercare l'assist in Tellina, ma non so fino a che punto, lei ormai è ruolo fase A.
la diretta interessata mi perdonerà se rispondo per lei; non che cambi molto, comunque è entrata in fase zero


A me pare in fase A, tanto che aveva già presentato domanda per la BC.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7540
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 11:28 am

Confermo la fase zero.
Ma essendo da sempre pronta al peggio...effettivamente mi ero preparata anche la lista di preferenze per le fasi successive.
Tornare in alto Andare in basso
ilprof_



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 12:08 pm

La mia esperienza di docente di "potenziamento" finora è deprimente e in più percepisco il disappunto dei colleghi impegnati in lezioni, classi proprie, scrutini e la normale attività didattica.
Se a ciò aggiungiamo che i ragazzi hanno pensato bene di organizzare scioperi, autogestioni, occupazioni e amenità simili per arrivare riposati al Natale, devo ammettere mio malgrado di aver rubato lo stipendio in questo primo mese e la cosa non mi piace affatto.
Sono entrato in ruolo in fase C da GM 2012, con poca esperienza di insegnamento, ma vi assicuro con buona volontà e umiltà per imparare dai colleghi più esperti. Nella mia vita ho sempre lavorato, da dipendente o in proprio, anche per 50 ore a settimana, ma non ho mai provato una noia e senso di inutilità come in questo periodo.
Tornare in alto Andare in basso
GG82



Messaggi : 929
Data d'iscrizione : 08.08.13

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 1:09 pm

tellina ha scritto:
Confermo la fase zero.
Ma essendo da sempre pronta al peggio...effettivamente mi ero preparata anche la lista di preferenze per le fasi successive.

hanno dato potenziamento A028 a San Colombano! :-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 1:14 pm

ilprof_ ha scritto:
La mia esperienza di docente di "potenziamento" finora è deprimente e in più percepisco il disappunto dei colleghi impegnati in lezioni, classi proprie, scrutini e la normale attività didattica.
Se a ciò aggiungiamo che i ragazzi hanno pensato bene di organizzare scioperi, autogestioni, occupazioni e amenità simili per arrivare riposati al Natale, devo ammettere mio malgrado di aver rubato lo stipendio in questo primo mese e la cosa non mi piace affatto.
Sono entrato in ruolo in fase C da GM 2012, con poca esperienza di insegnamento, ma vi assicuro con buona volontà e umiltà per imparare dai colleghi più esperti. Nella mia vita ho sempre lavorato, da dipendente o in proprio, anche per 50 ore a settimana, ma non ho mai provato una noia e senso di inutilità come in questo periodo.
Non esageriamo, diciamo che te l'hanno regalato; la colpa non è tua.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7540
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 3:10 pm

GG82 ha scritto:
tellina ha scritto:
Confermo la fase zero.
Ma essendo da sempre pronta al peggio...effettivamente mi ero preparata anche la lista di preferenze per le fasi successive.

hanno dato potenziamento A028 a San Colombano! :-)
Nnooooo giura!?!? Il mio incubo peggiore! Mi fa troppo ridere sapere che ti è rimasto...nel cuore! Ahahaha


Ilprof...concordo con avido, per ora te li han regalati...puoi sempre fare in modo di guadagnarteli con onore e soddisfazione personale...da gennaio.
Organizzati alneno una parte delle ore come vero potenziamento, inventati un progetto tarato sulle tue competenze e sulle reali necessità degli alunni...
E, suggerimento personale, se vuoi sentirti più "accettato" dai colleghi (magari con nove classi, con impegni di cdc normali o straordinari ecc...) e se intanto vuoi fare esperienza...offri loro la tua disponibilità.
Soorattutto se sei tra i fortunati che magari passan qualche ora, non buca ma,retribuita, in sala prof...chiedi direttamente ai colleghi se serve una mano, una conpresenza...qualsiasi cosa.
Ti annoierai di meno, starai un po' sul campo...e ti farai amare, che non guasta mai...
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 11:05 pm

gugu ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
carla75 ha scritto:
scusa Francesca, ma quando tu fai lezione nell'ora di cittadinanza, il docente titolare che fa?
Dipende dal docente, l'atteggiamento non è univoco.
C'è chi ascolta la lezione, perché non conoscendomi,  pensa che possa rizelarmi, chi invece interviene e collabora fattivamente allo sviluppo della lezione, aiutandomi a calibrarne l'andamento e osservando la risposta degli studenti, c'è chi invece mi fornisce materiale utile ad impostare la lezione  integrandola con argomenti suscettibili di essere sviluppati in progetti veri e propri,chi mi chiede di continuare con la sua lezione precedentemente concordata.
Non c'è univocità di comportamento, anche se alcune di loro manifestano apertamente il loro interesse per l'argomento considerando la collaborazione estremamente proficua, ed altre considerando la mia materia particolarmente complessa   si adoperano per aiutarmi a renderla più appetibile ai ragazzi.
Si tratta di colleghe assolutamente rispettose, sulle quali il mio giudizio non può che essere decisamente positivo: loro amano il loro lavoro ed i loro ragazzi e si preoccupano seriamente della loro formazione.

Vorrei insegnare in questa scuola, sembra un sogno fatto realtà. Sei la docente assunta in fase C più fortunata d'Italia, su questo non c'era alcun dubbio.

Non capisco se mi stia prendendo in giro, ma voglio interpretare il tuo commento nel modo migliore, perciò ti ringrazio, e ti rispondo che sono davvero fortunata e ne sono pienamente consapevole.
Voglio però aggiungere che anch'io sono disponibile con tutti e senza alcuna riserva: proprio oggi ho inviato via mail ad una collega della A19, che lavora in un'altra scuola, la lezione che faccio con l'ausilio della LIM.
Mi aveva contattata tramite una collega che lavora sia nella mia che nella sua scuola, e naturalmente le ho fornito tutto il materiale che avevo a disposizione.
Spero di esserle stata utile.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 11:19 pm

lucetta10 ha scritto:



Proprio perché formazione e educazione non vanno distinte, posso chiedere con questa interpretazione che leggo del potenziamento che fine faranno apprendimenti, temi, competenze trasversali, quale dovrebbe essere appunto l'educazione alla legalità, che non è l'insegnamento della norma giuridica (alla scuola media non esiste solo cittadinanza e costituzione, ma, ad esempio, tecnologia che si occupa della legislazione sul lavoro)?
La mia idea è che, lungi dall'andare incontro a esigenze reali delle scuole, per "costruire" il potenziamento si stiano aggregando spazi di trasversalità per assegnarli a un unico docente: educazione alla legalità, igiene, promozione della cultura umanistica, rispetto dei diritti umani...
Poi, per carità, tutto si può fare, perfino assegnare un militare allo studio della storia delle campagne napoleoniche, che saranno enucleate con maggiore dovizia di particolari rispetto a quanto potrà fare il povero insegnante di storia con i suoi poveri mezzi; ma dopo decenni di palle su conoscenze competenze abilità tutte insieme, sentire ora che la competenza o la competenza possono godere di vita propria mi lascia perplessa

Non sono mai entrata nella valutazione delle scelte didattiche delle mie colleghe, e stai pur certa che mai lo farò.
Prendo atto che non tutti la pensiamo allo stesso modo, e vorrei ricordarti sommessamente che qualsiasi percorso didattico sulla legalità, naturalmente secondo me, non può che prendere le mosse dalla definizione del concetto di norma giuridica e di diritto, inteso come complesso di norme giuridiche che lo Stato impone di rispettare attraverso la previsione di un sistema sanzionatorio all'uopo predisposto.
Se poi, come collega della disciplina, intendessi muovermi altre critiche, sarò ben lieta di riceverle a patto, però, che siano costruttive e ben motivate.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Lun Dic 21, 2015 11:49 pm

Francesca4 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:



Proprio perché formazione e educazione non vanno distinte, posso chiedere con questa interpretazione che leggo del potenziamento che fine faranno apprendimenti, temi, competenze trasversali, quale dovrebbe essere appunto l'educazione alla legalità, che non è l'insegnamento della norma giuridica (alla scuola media non esiste solo cittadinanza e costituzione, ma, ad esempio, tecnologia che si occupa della legislazione sul lavoro)?
La mia idea è che, lungi dall'andare incontro a esigenze reali delle scuole, per "costruire" il potenziamento si stiano aggregando spazi di trasversalità per assegnarli a un unico docente: educazione alla legalità, igiene, promozione della cultura umanistica, rispetto dei diritti umani...
Poi, per carità, tutto si può fare, perfino assegnare un militare allo studio della storia delle campagne napoleoniche, che saranno enucleate con maggiore dovizia di particolari rispetto a quanto potrà fare il povero insegnante di storia con i suoi poveri mezzi; ma dopo decenni di palle su conoscenze competenze abilità tutte insieme, sentire ora che la competenza o la competenza possono godere di vita propria mi lascia perplessa

Non sono mai entrata nella valutazione delle scelte didattiche delle mie colleghe, e stai pur certa che mai lo farò.
Prendo atto che non tutti la pensiamo allo stesso modo, e vorrei ricordarti sommessamente che qualsiasi percorso didattico sulla legalità, naturalmente secondo me, non può che prendere le mosse dalla definizione del concetto di norma giuridica e di diritto, inteso come complesso di norme giuridiche che lo Stato impone di rispettare attraverso la previsione di un sistema sanzionatorio all'uopo predisposto.
Se poi, come collega della disciplina, intendessi muovermi altre critiche, sarò ben lieta di riceverle a patto, però, che siano costruttive e ben motivate.


Prendi sempre tutto troppo sul personale.
Non stavo muovendo nessunissima critica e non sono interessata a personalizzare la questione. Immagino che come insegnante di diritto non si può fare diversamente da come fai. Detto questo, quello su cui mi interessa ragionare è il fatto che l'educazione alla legalità è solo un esempio di tutte quelle "zone" di trasversalità che si sono aggregate per dare spazio al potenziamento.
E' altrettanto evidente che si debba conoscere il concetto di norma e bla bla, ma bisogna capire con quale dettaglio lo si debba fare alla scuola media e soprattutto se avulso da un percorso disciplinare o meno, come disciplina autonoma e non, appunto, come competenza trasversale, diffusa.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 12:34 am

lucetta10 ha scritto:

Prendi sempre tutto troppo sul personale.
Non stavo muovendo nessunissima critica e non sono interessata a personalizzare la questione. Immagino che come insegnante di diritto non si può fare diversamente da come fai. Detto questo, quello su cui mi interessa ragionare è il fatto che l'educazione alla legalità è solo un esempio di tutte quelle "zone" di trasversalità che si sono aggregate per dare spazio al potenziamento.
E' altrettanto evidente che si debba conoscere il concetto di norma e bla bla, ma bisogna capire con quale dettaglio lo si debba fare alla scuola media e soprattutto se avulso da un percorso disciplinare o meno, come disciplina autonoma e non, appunto, come competenza trasversale, diffusa.  

Cara Lucetta, quando mi presento ai ragazzi dico loro esattamente queste parole:" la mia disciplina, ossia il potenziamento dell'area della legalità, non vi è nuova poiché attraversa tutte le discipline che già i miei colleghi insegnano in questa scuola, perciò intendo proseguire sul percorso segnato da chi mi ha preceduto, dandogli soltanto un taglio più tecnico".
Penso che la spiegazione che offro loro possa soddisfare anche la tua richiesta.
Naturalmente partendo da alcuni concetti chiave entro nei progetti relativi alla Cittadinanza ed alla Costituzione che in parte le mie colleghe hanno già strutturato, in questo modo mi inserisco pienamente nel percorso didattico dei ragazzi e cerco nel frattempo di strutturare, sempre con la collaborazione di chi voglia parteciparvi, ulteriori percorsi didattici che possano confluire in nuovi progetti.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7540
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 1:36 pm

Ot grosso come una casa:
Francè mentre scrivo sorrido...
ciò premesso...
Ma solo io leggo tutti i thread di francè con la voce di greta garbo (credo nella versione doppiata da tina lattanzi)!??
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25634
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 1:59 pm

Io mi chiedo chi abbia inventato la SSIS e cose del genere, visto che Francesca4 dimostra chiaramente e sommessamente come un'abilitazione ottenuta col concorso 16 anni fa, il fatto di non aver mai messo piede in una scuola in vita sua, il fatto che sia in servizio da 20 giorni...la collochino su un piano didattico, organizzativo, inclusivo, collaborativo, cooperativo, giuridico, assertivo che neppure un docente con 40 anni di servizio potrebbe mai raggiungere.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 4:06 pm

Che vuoi farci... chi ha a che fare da anni con studenti/allievi ciuchi, svogliati, maleducati, chi invece mette piede in una scuola per la prima volta e scopre che è Mulinobiancopoli e lui/lei ne è il re/la regina.
Io, nel mio piccolo, sto benissimo e non mi lamento affatto della mia cittadinanza onoraria a Modestissfigopoli.
Eeeeeeeeh, ognuno ha quel che si merita.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 6:29 pm

Francesca4 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

Prendi sempre tutto troppo sul personale.
Non stavo muovendo nessunissima critica e non sono interessata a personalizzare la questione. Immagino che come insegnante di diritto non si può fare diversamente da come fai. Detto questo, quello su cui mi interessa ragionare è il fatto che l'educazione alla legalità è solo un esempio di tutte quelle "zone" di trasversalità che si sono aggregate per dare spazio al potenziamento.
E' altrettanto evidente che si debba conoscere il concetto di norma e bla bla, ma bisogna capire con quale dettaglio lo si debba fare alla scuola media e soprattutto se avulso da un percorso disciplinare o meno, come disciplina autonoma e non, appunto, come competenza trasversale, diffusa.  

Cara Lucetta, quando mi presento ai ragazzi dico loro esattamente queste parole:" la mia disciplina, ossia il potenziamento dell'area della legalità, non vi è nuova poiché attraversa tutte le discipline che già i miei colleghi insegnano in questa scuola, perciò intendo proseguire sul percorso segnato da chi mi ha preceduto, dandogli soltanto un taglio più tecnico".
Penso che la spiegazione che offro loro possa soddisfare anche la tua richiesta.
Naturalmente partendo da alcuni concetti chiave entro nei progetti relativi alla Cittadinanza ed alla Costituzione che in parte le mie colleghe hanno già strutturato, in questo modo mi inserisco pienamente nel percorso didattico dei ragazzi e cerco nel frattempo di strutturare, sempre con la collaborazione di chi voglia parteciparvi, ulteriori percorsi didattici che possano confluire in nuovi progetti.


Vabbè, lascia perdere. La mia richiesta era di non personalizzare.
Trasversalità e compresenza o interdisciplinarità non sono la stessa cosa.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 6:49 pm

Nel mio IC sono arrivate 4 maestre di primaria (nessuna con abilitazione sul sostegno nonostante la richiesta), a fronte di sole 13 classi di elementari.
Alla scuola media (tre plessi interi, sezioni fino alla lettera Q) solo due docenti, uno di strumento mai richiesto e uno di inglese richiesto e benvenuto.
Visto il divieto di passare dal grado inferiore al superiore, la mia scuola ha potenziato ben poco ed ha avuto un'assegnazione irragionevole di personale.
Il collega di strumento farà corsi magnifici, ne sono certa, ma si andrà a sovrapporre a quelli di musica e la sezione musicale non ha scoperture per lo strumento e l'URS non concede l'attivazione di nuove classi con indirizzo musicale. Senza considerare che tra questi colleghi di musica c'è chi completa altrove e forse, se c'era la possibilità, avrebbe dovuto poter usufruire prioritariamente della possibilità di completare (ma questa è un'altra questione) nella scuola di titolarità.
Rimarremo carenti nelle aree in cui lo eravamo, proprio come prima della fase C.
Alla primaria si creerà la fila per andare in bagno e praticamente si annulleranno gli effetti della riforma Gelmini, ma visto che siamo in contrazione per ragioni che temo non si risolveranno la vedo dura per i prossimi anni!
Se mettiamo su una bilancia sole e risorse, il bilancio pende decisamente dalla parte della sola. Se pure diventerà una risorsa (e me lo auguro) è perché si lavorerà con creatività a inventarsi qualcosa da mettere a frutto, ma con la consapevolezza che ai problemi nessuno ha guardato
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 7:21 pm

Faccio il mio punto della situazione raccontando tutti i fatti a cui ho assistito.
I potenziati della mia scuola sono 3 (A19, A 37, A61), tutti sono impegnati nelle sostituzioni... si annoiano tremendamente e alcune iniziative decisamente inopportune di una delle tre è stata vista veramente poco bene dai colleghi della stessa materia.
Non so quanto realisticamente si vocifera che l'obiettivo sarà quello di spezzare alcune classi numerose, ma ovvie ragioni pratiche il tutto è molto inverosimile e soprattutto molto mal visto dai docenti titolari (perchè mai spezzare una classe in due per dare qualcosa da fare a un collega?)
Per ora è una sòla, ma, almeno visto dall'esterno, mi sembra meglio del sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 7:22 pm

Francesca4 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

Prendi sempre tutto troppo sul personale.
Non stavo muovendo nessunissima critica e non sono interessata a personalizzare la questione. Immagino che come insegnante di diritto non si può fare diversamente da come fai. Detto questo, quello su cui mi interessa ragionare è il fatto che l'educazione alla legalità è solo un esempio di tutte quelle "zone" di trasversalità che si sono aggregate per dare spazio al potenziamento.
E' altrettanto evidente che si debba conoscere il concetto di norma e bla bla, ma bisogna capire con quale dettaglio lo si debba fare alla scuola media e soprattutto se avulso da un percorso disciplinare o meno, come disciplina autonoma e non, appunto, come competenza trasversale, diffusa.  

Cara Lucetta, quando mi presento ai ragazzi dico loro esattamente queste parole:" la mia disciplina, ossia il potenziamento dell'area della legalità, non vi è nuova poiché attraversa tutte le discipline che già i miei colleghi insegnano in questa scuola, perciò intendo proseguire sul percorso segnato da chi mi ha preceduto, dandogli soltanto un taglio più tecnico".
Penso che la spiegazione che offro loro possa soddisfare anche la tua richiesta.
Naturalmente partendo da alcuni concetti chiave entro nei progetti relativi alla Cittadinanza ed alla Costituzione che in parte le mie colleghe hanno già strutturato, in questo modo mi inserisco pienamente nel percorso didattico dei ragazzi e cerco nel frattempo di strutturare, sempre con la collaborazione di chi voglia parteciparvi, ulteriori percorsi didattici che possano confluire in nuovi progetti.

Voglio essere molto diretto: i tuoi colleghi hanno accettato di perdere delle ore della loro programmazione? Io non lo accetterei mai e poi mai, perchè le ore già così sono pochissime. Quante ore hai preso per ciascuna sezione a settimana?
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3889
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 7:33 pm

precario.acciaio ha scritto:
Faccio il mio punto della situazione raccontando tutti i fatti a cui ho assistito.
I potenziati della mia scuola sono 3 (A19, A 37, A61), tutti sono impegnati nelle sostituzioni... si annoiano tremendamente e alcune iniziative decisamente inopportune di una delle tre è stata vista veramente poco bene dai colleghi della stessa materia.
Non so quanto realisticamente si vocifera che l'obiettivo sarà quello di spezzare alcune classi numerose, ma ovvie ragioni pratiche  il tutto è molto inverosimile e soprattutto molto mal visto dai docenti titolari (perchè mai spezzare una classe in due per dare qualcosa da fare a un collega?)
Per ora è una sòla, ma, almeno visto dall'esterno, mi sembra meglio del sostegno.

ancora con 'sto sostegno! Per te peggio del sostegno non c'è niente, tu l'hai fatto per anni io solo da tre mesi e mezzo, devi avere avuto esperienze sconvolgenti. Se è davvero così, allora non meravigliatevi se dopo il vincolo quinquennale si desidera tornare su materia (questa non è rivolta direttamente a te)
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 7:39 pm

precario.acciaio ha scritto:

Voglio essere molto diretto: i tuoi colleghi hanno accettato di perdere delle ore della loro programmazione? Io non lo accetterei mai e poi mai, perchè le ore già così sono pochissime. Quante ore hai preso per ciascuna sezione a settimana?


Questo è sicuramente un altro punto. O le ore degli alunni a scuola aumentano oppure si dovrà sottrarre tempo alle ore curricolari per "potenziare" (irrazionale già solo a dirsi).
Non sono convinta che una volta ratificato dal PTOF sia possibile sottrarsi al potenziamento e che sia data la possibilità a qualcuno di "accettare"
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3889
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 8:00 pm

lucetta sono concorde con la tua ipotesi. Parlo del grado che conosco: medie. Cosa si potrà togliere all'orario curricolare? Credo niente. Italiano e matematica, no davvero? Inglese? Figuriamoci, già le famiglie vorrebbero 5 ore alla settimana. Seconda lingua comunitaria o educazione artistica? Beh, 1 sola ora alla settimana è improponibile. Prepariamoci all'apertura pomeridiana
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: sòla o risorsa?   Mar Dic 22, 2015 9:00 pm

michetta ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Faccio il mio punto della situazione raccontando tutti i fatti a cui ho assistito.
I potenziati della mia scuola sono 3 (A19, A 37, A61), tutti sono impegnati nelle sostituzioni... si annoiano tremendamente e alcune iniziative decisamente inopportune di una delle tre è stata vista veramente poco bene dai colleghi della stessa materia.
Non so quanto realisticamente si vocifera che l'obiettivo sarà quello di spezzare alcune classi numerose, ma ovvie ragioni pratiche  il tutto è molto inverosimile e soprattutto molto mal visto dai docenti titolari (perchè mai spezzare una classe in due per dare qualcosa da fare a un collega?)
Per ora è una sòla, ma, almeno visto dall'esterno, mi sembra meglio del sostegno.

ancora con 'sto sostegno! Per te peggio del sostegno non c'è niente, tu l'hai fatto per anni io solo da tre mesi e mezzo, devi avere avuto esperienze sconvolgenti. Se è davvero così, allora non meravigliatevi se dopo il vincolo quinquennale si desidera tornare su materia (questa non è rivolta direttamente a te)

E' chiaro che appena si può si torna su materia... il sostegno è un enorme potenziale utilizzato male come ho già detto più volte. Comunque con questo potenziamento in teoria potrebbe essere rimesso tutto in discussione in quanto (almeno in teoria) tutto potrebbe diventare più fluido, ma per ora è ancora fantascienza.
Tornare in alto Andare in basso
 
Potenziamento: sòla o risorsa?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 23Andare alla pagina : Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 14 ... 23  Seguente
 Argomenti simili
-
» URGENTE!: SEDE FITTIZIA E CONTRATTO DA INSERIRE NEL SIDI
» Un consiglio spassionato sulla mia situazione.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: