Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 assenze ai compiti scritti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
MissP.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 05.10.15

MessaggioOggetto: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 1:02 pm

Buongiorno,
come vi comportate se un alunno si assenta ad un compito scritto? Glielo fate "recuperare" in un altro giorno (però così perderebbe magari una spiegazione), oppure lasciate che abbia un voto in meno? Non ho molta esperienza e mi piacerebbe avere qualche consiglio da chi ne ha più di me e sicuramente si è già trovato più di una volta in situazioni analoghe.
Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 1:18 pm

Se i voti sono pochi (2 o 3) è bene che recuperi; se l'assenza puzza di tagliata è benissimo che recuperi; in caso contrario nessuno ti obbliga ad inseguire gli assenti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
MissP.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 05.10.15

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 1:33 pm

Tra ritardi nelle nomine, autogestione, vacanze, assemblee, ecc. alla fine del quadrimestre avrò 2 voti allo scritto e 2 all'orale, quindi - a meno che non faccia fare il compito all'assente il primo giorno utile (anche se sto spiegando) - l'alunno si ritroverà con un solo voto allo scritto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6160
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 2:06 pm

Io lo faccio recuperare sempre, per principio, a tutti gli assenti, indipendentemente da quanti voti abbiano, indipendentemente dalla motivazione più o meno seria dell'assenza, e anche indipendentemente dal fatto che ci sia sospetto di fuga strategica o meno. Lo metto in chiaro subito fin dall'inizio, e non faccio mai eccezioni per nessuno (a meno che non ci siano situazioni gravissime con assenze forzate di settimane di seguito, parlo di assenze ordinarie). E in qualche caso mi permetto anche di darglielo un po' più difficile, visto che comunque hanno avuto più giorni per studiare, e hanno avuto la possibilità di vedere cosa era stato richiesto nel compito degli altri. Anche se l'assenza è giustificatissima, e anche se è dovuta a un impegno programmato che era stato comunicato prima, sanno che comunque il compito devono farlo lo stesso, perché io pretendo lo stesso numero di valutazioni scritte per tutti, e sugli stessi argomenti.

Se si comincia a fare troppe differenziazioni tra un caso e l'altro, e a scegliere volta per volta se farlo rifare o no a seconda delle situazioni individuali, poi si è molto più esposti a contestazioni ("perché io sì e quell'altro no?"), a furbatine fatte apposta, e a situazioni che sfuggono di mano.

E' vero che inizialmente a noi costa più fatica (ma dopo qualche anno ci ho preso la mano, ne preparo SEMPRE una versione in più a scopo preventivo, e loro lo sanno benissimo), e crea anche un po' di disagio in più alle lezioni ordinarie... però è anche vero che, con questo sistema, le assenze strategiche fatte apposta calano drasticamente.

Una volta capito che non ci guadagnano niente a non venire a farlo di proposito, rimane solo quella percentuale minima di assenze sporadiche inevitabili, tipo il problema di salute improvviso e autentico, o l'impegno esterno programmato da tempo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
MissP.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 05.10.15

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 2:18 pm

Grazie. Paniscus, ti è capitato di farlo recuperare durante delle spiegazioni? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
MissP.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 05.10.15

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 2:21 pm

Grazie. Paniscus, ti è capitato di farlo recuperare durante delle spiegazioni? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 3:19 pm

Il problema non è SE farlo recuperare... ma COME.
Far fare il compito in classe durante una lezione ordinaria per me è fuori dal mondo. Non ho la possibilità di sorvegliarlo come gli altri, e il disturbo reciproco crea più danno di qualsiasi altro si voglia recuperare...
di solito se è possibile faccio recuperare l'assente portandolo con me il giorno dopo in un'altra classe dove do comunque compito, e lo fa insieme a loro. Altrimenti glielo do come compito extra per casa, con una settimana di tempo, ma con valore solo orale perchè poi lo interrogo (altrimenti non potrebbe avere lo stesso valore degli altri, logicamente)
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 3:27 pm

E se il recupero non è possibile, è lecito abbassare la media agli scrutini, avendo l'alunno in questione una prova in meno degli altri?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 3:35 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Il problema non è SE farlo recuperare... ma COME.
Far fare il compito in classe durante una lezione ordinaria per me è fuori dal mondo. Non ho la possibilità di sorvegliarlo come gli altri, e il disturbo reciproco crea più danno di qualsiasi altro si voglia recuperare...
di solito se è possibile faccio recuperare l'assente portandolo con me il giorno dopo in un'altra classe dove do comunque compito, e lo fa insieme a loro. Altrimenti glielo do come compito extra per casa, con una settimana di tempo, ma con valore solo orale perchè poi lo interrogo (altrimenti non potrebbe avere lo stesso valore degli altri, logicamente)
Così non gli sottrai ore tue ma ore di qualcun'altro; non mi sembra molto elegante.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 3:38 pm

mariposita ha scritto:
E se il recupero non è possibile, è lecito abbassare la media agli scrutini, avendo l'alunno in questione una prova in meno degli altri?
no, non è lecito; lo si fa spesso ma solo se l'assenza strategica si è ripetuta in maniera fortemente sospetta.

Abbassare il voto è una punizione; che punizione merita uno che si è ammalato ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 4:00 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mariposita ha scritto:
E se il recupero non è possibile, è lecito abbassare la media agli scrutini, avendo l'alunno in questione una prova in meno degli altri?
no, non è lecito; lo si fa spesso ma solo se l'assenza strategica si è ripetuta in maniera fortemente sospetta.

Abbassare il voto è una punizione; che punizione merita uno che si è ammalato ?

Se davvero si è ammalato.
Lo chiedevo perché sono subentrata a un'altra insegnante e diversi alunni hanno un solo voto o addirittura nessuno. Purtroppo, gli scrutini iniziano immediatamente dopo le vacanze natalizie e difficilmente potrò far recuperare tutti. Anche se qualcuno si può ammalare, è un po' insolito che più alunni abbiano addirittura 0 voti anche all'orale.
(Fatalità, si tratta anche di alunni con votazioni al di sotto del 6).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 5:42 pm

mariposita ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
mariposita ha scritto:
E se il recupero non è possibile, è lecito abbassare la media agli scrutini, avendo l'alunno in questione una prova in meno degli altri?
no, non è lecito; lo si fa spesso ma solo se l'assenza strategica si è ripetuta in maniera fortemente sospetta.

Abbassare il voto è una punizione; che punizione merita uno che si è ammalato ?

Se davvero si è ammalato.
Lo chiedevo perché sono subentrata a un'altra insegnante e diversi alunni hanno un solo voto o addirittura nessuno. Purtroppo, gli scrutini iniziano immediatamente dopo le vacanze natalizie e difficilmente potrò far recuperare tutti. Anche se qualcuno si può ammalare, è un po' insolito che più alunni abbiano addirittura 0 voti anche all'orale.
(Fatalità, si tratta anche di alunni con votazioni al di sotto del 6).
Fagli questo discorso semplice semplice: "ragazzi il primo quadrimestre non conta un cazzo ! Io vi interrogherò su tutto, prima o poi. Se verrete al compito che farò prima dello scrutinio, visto che non studiate vi beccherete un 3 valevole per il primo quadrimestre, se invece taglierete il compito io vi beccherò successivamente; voi continuerete a non sapere un cazzo e prenderete comunque 3, ma sarà valevole per il secondo quadrimestre. Ci si vede tal giorno a tal ora. Buone vacanze.".

Se non parlano francese traduciglielo in italiano.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 5:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mariposita ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
mariposita ha scritto:
E se il recupero non è possibile, è lecito abbassare la media agli scrutini, avendo l'alunno in questione una prova in meno degli altri?
no, non è lecito; lo si fa spesso ma solo se l'assenza strategica si è ripetuta in maniera fortemente sospetta.

Abbassare il voto è una punizione; che punizione merita uno che si è ammalato ?

Se davvero si è ammalato.
Lo chiedevo perché sono subentrata a un'altra insegnante e diversi alunni hanno un solo voto o addirittura nessuno. Purtroppo, gli scrutini iniziano immediatamente dopo le vacanze natalizie e difficilmente potrò far recuperare tutti. Anche se qualcuno si può ammalare, è un po' insolito che più alunni abbiano addirittura 0 voti anche all'orale.
(Fatalità, si tratta anche di alunni con votazioni al di sotto del 6).
Fagli questo discorso semplice semplice: "ragazzi il primo quadrimestre non conta un cazzo ! Io vi interrogherò su tutto, prima o poi. Se verrete al compito che farò prima dello scrutinio, visto che non studiate vi beccherete un 3 valevole per il primo quadrimestre, se invece taglierete il compito io vi beccherò successivamente; voi continuerete a non sapere un cazzo e prenderete comunque 3, ma sarà valevole per il secondo quadrimestre. Ci si vede tal giorno a tal ora. Buone vacanze.".

Se non parlano francese traduciglielo in italiano.

Beh, ho fatto un discorso simile, in effetti, dicendo però loro che il compito lo farò per farli recuperare e che in caso contrario sarò costretta ad abbassare la media. Sono stata troppo tenera?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6160
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 7:39 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Il problema non è SE farlo recuperare... ma COME.
Far fare il compito in classe durante una lezione ordinaria per me è fuori dal mondo. Non ho la possibilità di sorvegliarlo come gli altri, e il disturbo reciproco crea più danno di qualsiasi altro si voglia recuperare...

Sulla sorveglianza, grossi problemi non ne vedo, a meno che a dover rifare il compito non siano in quattro o cinque tutti insieme.

Se è uno solo, o al massimo due, lo metto in un angolo isolato alla parete della cattedra (ovviamente lontano dalla lavagna che mi serve per fare altro), oppure ai primissimi banchi direttamente davanti a me, e controllo anche MEGLIO rispetto al compito normale. Tanto (come si è già avuto occasione di osservare giorni fa) negli esercizi quantitativi di matematica o anche di fisica, non c'è mica il pericolo che copino dal libro o dai bigliettini... l'unico modo che avrebbero per fare i furbi  sarebbe quello di copiare da qualcun altro o di farlo in collaborazione con qualcun altro, ma se sono soli da chi copiano?

Basta tenerlo vicino, isolato, direttamente a vista, chiedergli di appoggiare il cellulare sulla cattedra o su un altro banco vuoto, e soprattutto ingiungergli di togliere da sopra al banco tutto ciò che non c'entra niente col compito, dalle agende agli astucci ingombranti, alle sciarpe e foulard, ai libri e quaderni anche di altre materie. C'è poco altro dover sorvegliare, in quel modo...

Ripeto, io sono contrarissima a fargli saltare completamente il compito, o a farglielo recuperare con un'interrogazione orale, perché, nel caso che l'assenza fosse strategica, si rischia di fare esattamente il loro gioco, e di fargli passare il messaggio che quella è proprio una tattica che paga. Se il loro intento è proprio quello di provare a evitare il compito, o trovare il modo di sostituirlo con qualcos'altro... noi ci caschiamo come polli, facendogli un favore, e accontentandoli proprio in quello che volevano? Non mi pare il caso! Se invece l'assenza era casuale, e motivata realmente da un problema indipendente dalla loro volontà, e SENZA nessuna intenzione lucida di saltare il compito, sanno già in partenza che lo dovranno fare, e non lo prenderanno come un accanimento punitivo!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 8:34 pm

il problema è: mentre lui fa il compito, gli altri che fanno? Si sovrappone comunque una spiegazione (perchè anche le interrogazioni, gli esercizi, le verifiche, sono sempre lezione) e la cosa, almeno per come faccio didattica io, non funziona.
Non ce la faccio ad andare avanti col programma (cosa che di solito richiede l'attenzione di tutta la classe) mentre uno è costretto a stare concentrato sul suo compito...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6160
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 9:12 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
il problema è: mentre lui fa il compito, gli altri che fanno? Si sovrappone comunque una spiegazione (perchè anche le interrogazioni,  gli esercizi, le verifiche, sono sempre lezione) e la cosa, almeno per come faccio didattica io, non funziona.
Non ce la faccio ad andare avanti col programma (cosa che di solito richiede l'attenzione di tutta la classe) mentre uno è costretto a stare concentrato sul suo compito...

Siccome nella maggior parte delle classi è la NORMA asssoluta il fatto che ci sia sempre qualcuno che non segue la lezione, non credo proprio che uno in più o uno in meno faccia una grande differenza, specialmente se questo "uno" è comunque impegnato in una prova personale seria e attinente alla materia, e non a farsi i cavolacci propri. Altrimenti, con la stessa logica, tu non dovresti MAI spiegare cose nuove e andare avanti col programma, ogni volta che qualcuno è assente... il che vuol dire, di fatto, non fare mai lezione. Se un alunno può occasionalmente perdere una spiegazione perché è rimasto a casa (e avrà pure avuto i suoi buoni motivi)... può occasionalmente perdere una spiegazione anche perché è impegnato in un compito per il quale era rimasto a casa (e avrà pur avuto i suoi buoni motivi allora).

Francamente, non vedo la differenza.

Se qualcuno si assenta, sta a lui darsi da fare per recuperare le conseguenze dell'assenza, o no?

Oppure tu rispieghi individualmente ogni singola lezione persa, a chiunque sia stato assente per un giorno, e abbia perso la spiegazione?
Tornare in alto Andare in basso
Online
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Lun Dic 21, 2015 10:18 pm

Sono d'accordo con Paniscus. Le assenze ti fanno comunque rimanere indietro in qualche modo.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Mar Dic 22, 2015 2:57 pm

Sono d'accordo anche io con tutto ciò che ha detto Paniscus nei suoi posts e faccio come lei. Sempre.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: assenze ai compiti scritti   Mar Dic 22, 2015 3:07 pm

Sono d'accordo con Paniscus e faccio anche io tutto ciò che lei raccomanda.
(nel senso del recupero delle prove scritte)
Tornare in alto Andare in basso
 
assenze ai compiti scritti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Compiti di un moderatore
» Libri scolastici scritti da atei e scritti da cristiani.
» Statuto del Gran Ciambellano e del Ciambellano Anziano
» La Verità e il Divenire
» Cercasi consigli per iniziare a usare lo smalto semipermanente!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: