Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 salto di programma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Danilo83



Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 5:14 pm

Salve, inaspettatamente ho ottenuto una cattedra fine a fine anno . É la mia prima supplenza in assoluto in una scuola pubblica, avendo fatto solo un paio di progetti PON. In particolare, ho visto che i ragazzi nel corso di scienze umane del 4° anno sono molto indietro col programma di fisica (sono ai principi della dinamica). In pratica dovrebbero ancora finire il programma dello scorso anno. Non avendo esperienza, non so se, finito l'argomento che sto spiegando, è opportuno saltare al programma del 4° o continuare e finire quello del 3°, magari facendo solo degli accenni ( in realtà, il programma è praticamente fatto quasi solo di accenni). Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 5:46 pm

Danilo83 ha scritto:
Salve, inaspettatamente ho ottenuto una cattedra fine a fine anno . É la mia prima supplenza in assoluto in una scuola pubblica, avendo fatto solo un paio di progetti PON. In particolare, ho visto che i ragazzi nel corso di scienze umane del 4° anno sono molto indietro col programma di fisica (sono ai principi della dinamica). In pratica dovrebbero ancora finire il programma dello scorso anno. Non avendo esperienza, non so se, finito l'argomento che sto spiegando, è opportuno saltare al programma del 4° o continuare e finire quello del 3°, magari facendo solo degli accenni ( in realtà, il programma è praticamente fatto quasi solo di accenni). Grazie
Puoi anche saltare al programma del quarto anno, ma nella fisica molti contenuti sono propedeutici. A mio parere è ragionevole sviluppare prima quelli.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 6:28 pm

Ti conviene farti una specie di scaletta con i contenuti irrinunciabili di terza, ad esempio il lavoro e l'energia son propedeutici al programma di termodinamica. Anche nel programma di quarta puoi dare una bella sfoltita: suono, onde e luce solo a livello qualitativo e poi ti inoltri nella termologia/termodinamica. Con 2 ore alla settimana non puoi fare di più.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 6:50 pm

Ribadiscono un mio concetto:onde,suono,luce vanno affrontati SOLO SE in matematica hanno basi adeguate di trigonometria.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 7:08 pm

Allo scientifico io ad esempio salto in maniera abbastanza decisa tutta la parte di teoria microscopica del calore.
Per pressione e temperatura basta una mezz'ora a spiegare qualitativamente come si comporta la materia a livello microscopico dal punto di vista classico. Si spiega che sono manifestazioni macroscopiche di una moltitudine di fenomeni che avvengono a livello atomico/molecolare.
L'unico concetto che è un peccato non giustificare è quello di energia interna di un gas.
Ma anche in quel caso se ne può dare una giustificazione qualitativa e si introduce la formula.
Stesso discorso per le varie leggi di Boyle, Gay-Lussac.
In mezz'ora si fa tutto: basta scrivere subito l'equazione di stato... tutto il resto sono casi particolari interessanti dal punto di vista sperimentale e storico.
Purtroppo però sono impossibili da gestire alla luce del quadro orario, della mole di argomenti da trattare, del livello medio degli studenti, del loro interesse etc etc etc. Per cui si taglia tutto il tagliabile.
Del resto se dovessimo fare tutto quello che viene indicato dalle IN staremmo freschi.

Per la meccanica concordo con gli altri colleghi: molti argomenti sono propedeutici, alcuni irrinunciabili: vanno affrontati con un certo livello di approfondimento (ci pensano già i ragazzi a dimenticare tutto da un anno all'altro). La parte sull'energia viene fuori sia in termodinamica sia in elettrodinamica.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Sab Gen 02, 2016 7:19 pm

Benvenuto tra noi, e soprattutto, non credere che questa sia una iattura che capita solo al giovane supplente ultimo arrivato : - )

Io sono di ruolo da parecchi anni, e ho anche avuto la fortuna di girare pochissime scuole in tutti questi anni di lavoro... ma anche a me è capitato più volte di essere catapultata in una classe nuova in cui c'era da fare il programma di due anni in uno.

E non dico alle scienze umane, eh, ma anche al liceo scientifico, e in un caso clamoroso addirittura al liceo scientifico con il vecchio indirizzo PNI, con non so quante ore in più di potenziamento di materie scientifiche.

L'ultima volta, in una quarta di scienze applicate, mi è capitata appena due anni fa. Dopo una storia precedente disgraziatissima di accorpamenti, smistamenti e cambi continui di supplenti, erano arrivati in quarta senza sapere cosa fossero il lavoro e l'energia, cosa fosse la quantità di moto, come si disegnasse un diagramma delle forze, e cosa fosse un'esperienza di laboratorio.

Ti assicuro che ci si fa.

L'unica cosa importante è mettere in chiaro subito, fin dall'inizio, che non hai intenzione di assecondare le loro lamentele e che di trippa per felini ce n'è il meno possibile.

Appena ti guarderanno con gli occhioni da cartone animato (supplichevoli e furbeschi allo stesso tempo), piagnucolando "ma profeeeeee... non è mica colpa nostra, l'anno scorso non abbiamo fatto nienteeeee!", tu rispondigli molto educatamente ma anche molto fermamente: "bene, non c'è problema vorrà dire che quest'anno lavoreremo il doppio, io sono preparato a farlo e la cosa non mi spaventa per nulla!".

Prima fai un bel test di ingresso, possibilmente senza voto, su quello che ti risulta ufficialmente dai programmi precedenti e che loro stessi confermano di aver fatto... poi, tira dritto con un riepilogo sintetico (ma NON facilitato) degli argomenti veramente irrinunciabili degli anni scorsi, e infine affronta quelli nuovi, ostentando quotidianamente che li stai trattando come NORMALITA' assoluta, e non certo come accanimento punitivo verso di loro.

Io in quella famigerata quarta, nel primo quadrimestre riuscii a completare tutto il programma di meccanica e di energetica lasciato incompleto in terza, più la gravitazione e i cenni alla fisica dei fluidi, e nel secondo a fare integralmente la termodinamica (compresi i fondamenti di termologia che non avevano mai fatto prima). La fisica delle onde la trascurai un po', è vero, ma la ripresi all'inizio della quinta senza grosse perdite di tempo, e riuscimmo poi a fare tutto l'elettromagnetismo come previsto, e anche un po' di fisica contemporanea.

Considerando il livello medio di cialtroneria della classe in sé, devo dire che agli esami non sono andati male rispetto alle previsioni...

Anche se (a differenza di quello che è successo a me, che ero di ruolo) non puoi farti i conti spalmati su due anni... se almeno sei sicuro di rimanere lì fino alla fine dell'anno, a limitare i danni ce la puoi fare eccome.

In bocca al lupo, e se hai bisogno di suggerimenti fai un fischio qua : - )
Tornare in alto Andare in basso
Danilo83



Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Dom Gen 03, 2016 12:53 pm

Grazie a tutti, avevo bisogno di un pò di supporto, soprattutto morale. Mi sono catapultato in questo nuovo mondo all'improvviso, senza alcuna esperienza in materia di interrogazioni, prove scritte, e, sono sincero, anche un pò arruginito riguardo a materie e conoscenze che si richiedono ad un docente. Ma l'idea di rimettermi sui libri mi stimola, anche perchè non ho molte ore e avrò tempo molto libero. Dato che siete così disponibili, vorrei chiedervi quante prove scritte come minimo devono esserci in un quadrimestre. É possibile fare verifiche scritte che valgono come voto orale?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: salto di programma   Dom Gen 03, 2016 1:03 pm

Danilo83 ha scritto:
Grazie a tutti, avevo bisogno di un pò di supporto, soprattutto morale. Mi sono catapultato in questo nuovo mondo all'improvviso, senza alcuna esperienza in materia di interrogazioni, prove scritte, e, sono sincero, anche un pò arruginito riguardo a materie e conoscenze che si richiedono ad un docente. Ma l'idea di rimettermi sui libri mi stimola, anche perchè non ho molte ore e avrò tempo molto libero. Dato che siete così disponibili, vorrei chiedervi quante prove scritte come minimo devono esserci in un quadrimestre. É possibile fare verifiche scritte che valgono come voto orale?  

Per le verifiche, chiedi ai tuoi colleghi, ci sarà una programmazione di dipartimento in cui si stabiliscono numero e modalità delle verifiche.

Probabilmente avete voto unico (invece che scritto e orale) quindi la distinzione viene un po' a cadere. Io a volte propongo un gruppo di esercizi o quesiti (del tipo che chiederei all'orale) da svolgere in un'ora: se il voto è positivo, lo trascrivo all'orale, altrimenti possono integrare con una interrogazione. Di solito i miei alunni gradiscono questa modalità (anche se non la formalizzo nero su bianco nella programmazione).
Tornare in alto Andare in basso
 
salto di programma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» non è un film ma il programma di fazio e saviano è per me stupendo....
» Prima FIVET in programma..
» Programma di religione...
» programma italiano scuola media
» sto cambiando

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: