Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 D.d.p. ovvero differenza di potenziato...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
PJMS



Messaggi : 666
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Gio Gen 07, 2016 4:45 pm

Promemoria primo messaggio :

Finalmente sono un potenziato (potenziatore) pure io. Oggi ho preso servizio presso la mia scuola, un grosso I.I.S. con 200 e più aule, laboratori moderni ed attrezzati. Mi sono presentato in segreteria. Mi hanno dato le scartoffie di rito, non ho firmato ancora, tuttavia, alcun contratto. Su 4 ore ne ho passate 5 a scuola. La prima è corsa via appunto in segreteria. Già, non ero l'unico supplente del potenziatore nominato che ha poi differito al 01.07. Ne eravamo ben 3 a cui si aggiunge un altro nominato prima di Natale e ai due nominati "ufficiali" della fase C. Precedentemente altri 2 docenti pare siano arrivati con le "fasi" antecedenti della BS.

Scopro che tra le ultime nominations la mia cdc è stata l'unica effettivamente richiesta dall'istituto. Mi fa piacere, magari prossimamente potrò lavorare come "potenziatore" sulla mia materia. Sta di fatto che delle 4 ore assegnatemi oggi, ne ho passata una sola in sala prof. dove ho preso confidenza col registro elettronico, peraltro diverso da quello utilizzato appena un mese fa in un'altra scuola. La seconda ora, su suggerimento di un collega, l'ho spesa a parlare con il collega vicepreside che coordina proprio il mio ambito disciplinare. Mi ha detto cosa fanno in quel corso e come vorrebbero spendermi sottraendomi alla "didattica" ossia (lo so, pare un controsenso) alle supplenze per permettermi di lavorare sul laboratorio e quindi sul progetto. Le altre 2 ore infine (ed infatti...) le ho passate da "tappabuchi" sostituendo una collega di matematica ed una di chimica. Tutto sommato è stato pure divertente, visto che gli argomenti svolti in quei rispettivi programmi (di 1^ e 2^) li conoscevo. Prima di tornare a casa mi hanno dato pure l'orario di domani: 4 ore, di cui già so che due saranno di supplenza in una terza di ETN. mentre per le altre due, in segreteria mi hanno detto di presentarmi puntuale in orario domattina e di essere pronto per eventuali altre sostituzioni. E'la Buona Scuola, bellezza...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Ven Gen 08, 2016 2:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E comunque, pensare che chiunque possa improvvisarsi "ripetitore" o "potenziatore" di qualsiasi materia, per il solo fatto di essere stato a scuola come studente decenni prima, mi pare ridicolo, oltre che offensivo.

Mi sembra esattamente lo stesso genere di pretesa del genitore tuttologo che viene a contestare il voto del figlio con l'argomentazione del "non è possibile che meritasse 4, perché la sera prima quell'argomento gliel'ho risentito personalmente io, e sono sicuro che lo sapeva".

Concordo completamente. Quando facevo sostegno sui minimi (di quarta!!!) mi sono reso conto di questo fatto con inequivocabile chiarezza.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Ven Gen 08, 2016 3:40 pm

precario.acciaio ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
tellina ha scritto:
Però questo viene richiesto a chi fa sostegno...

La domanda è: funziona?
Rispondiamo onestamente a questa domanda e traiamone le dovute conseguenze,

Non funziona. Per gli obiettivi minimi non funziona nella maniera più assoluta. Il sostegno funziona e ha uno scopo per i differenziati, stante che l'obiettivo non è impadronirsi delle materie ma strutturare un percorso di inserimento nel lavoro protetto e tutte le materie possono essere modificate in parte o totalmente.
Concordo sul fatto che è difficilissimo seguire gli obiettivi minimi e almeno, ma non basta, si dovevano mantenere e rispettare le divisioni per aree. Non concordo sul fatto che l'obiettivo per un differenziato debba essere la strutturazione di un percorso di inserimento lavorativo, proprio per niente, il mio compito è prima di tutto didattico, anche l'alunno/a con disabilità grave ha diritto di apprendere, ha diritto all'"inutilià" e la bellezza di una poesia, ad esempio. Ogni anno intraprendo battaglie per non cedere alunni e alunne agli enti di formazione professionale, ma anche per evitare loro inutili progetti tipo il corso di ceramica o il cavallo (è impressionante come l'ippoterapia venga proposta a tappeto, a prescindere dalle disabilità, dalle preferenze o dalla volontà degli/delle alunni/e a prenderne parte)
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Ven Gen 08, 2016 4:01 pm

enricat ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
tellina ha scritto:
Però questo viene richiesto a chi fa sostegno...

La domanda è: funziona?
Rispondiamo onestamente a questa domanda e traiamone le dovute conseguenze,

Non funziona. Per gli obiettivi minimi non funziona nella maniera più assoluta. Il sostegno funziona e ha uno scopo per i differenziati, stante che l'obiettivo non è impadronirsi delle materie ma strutturare un percorso di inserimento nel lavoro protetto e tutte le materie possono essere modificate in parte o totalmente.
Concordo sul fatto che è difficilissimo seguire gli obiettivi minimi e almeno, ma non basta, si dovevano mantenere e rispettare le divisioni per aree. Non concordo sul fatto che l'obiettivo per un differenziato debba essere la strutturazione di un percorso di inserimento lavorativo, proprio per niente, il mio compito è prima di tutto didattico, anche l'alunno/a con disabilità grave ha diritto di apprendere, ha diritto all'"inutilià" e la bellezza di una poesia, ad esempio. Ogni anno intraprendo battaglie per non cedere alunni e alunne agli enti di formazione professionale, ma anche per evitare loro inutili progetti tipo il corso di ceramica o il cavallo (è impressionante come l'ippoterapia venga proposta a tappeto, a prescindere dalle disabilità, dalle preferenze o dalla volontà degli/delle alunni/e a prenderne parte)

Non possiamo purtroppo deciderlo noi, la legge 104 comunque indica che il differenziato ha questo obiettivo, sebbene ciò non escluda affatto fornire stimoli come poesie o letteratura... le due cose si completano a vicenda
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 12:52 am

avidodinformazioni ha scritto:
Sai cosa c'è di buono ? Lo stipendio di luglio ed agosto.

Non fare lo snob, non è roba da poco, c'è chi ammazzerebbe la mamma per quei due stipendi.
..se proprio vogliamo parlare di stipendio allora è importantissima anche la sede definitiva che sia vicino casa nella tua provicnia perchè se il tuo stipendio ti serve appunto per vivere poi se lo devi fare pure lontano e per l'italia ti ricarichi di ingiuste doppie e triple spese ma con un solo stipendio e quindi come fai? Bisogna essere giusti.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 10:06 am

bubbylil ha scritto:
Io trovo incredibile che alle medie e alle superiori lascino i potenziatori in sala prof a non fare nulla.

Incredibile e assolutamente controproducente, anche da un punto di vista strettamente sindacale. E' ovvio che i 55.000 posti in più dell'organico di potenziamento (che rappresentano possibilità di occupazione anche per i prossimi anni, per chi è ancora in GAE e per i neolaureati) saranno mantenuti (abbiamo qualche possibilità che siano mantenuti) solo se le scuole si dimostrano in grado di farci qualcosa di sensato.

Per non parlare del fatto che non riuscire a impiegare utilmente docenti laureati e abilitati, in un posto dove si insegna ai ragazzi e ci sono mille problemi e mille opportunità, non depone molto a favore della professionalità dei dirigenti e dei docenti di ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
PJMS



Messaggi : 666
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 1:14 pm

Giorno terzo. Novità fresca fresca di giornata. Mentre mi trovavo in treno per raggiungere la mia lontana landa... (ho il sabato libero) squilla il cell. E' la segreteria della scuola che con indubbia premura mi ha avvisato che lunedì, alla 2^ ora, ho già programmato una supplenza. Si va a far visita ai CAT... Che mi consigliate, leggo qualcosa di estimo, magari la voltura di casa, per non farmi trovare impreparato oppure con disinvoltura gli dico che insegno elettronica e gli spiego le caratteristiche del diodo laser per le livella elettronica? Bisogna essere creativi, no? ^_^
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 1:27 pm

Più che creativi mi pare che nella tua scuola non ci sia nessuna volontà di applicare l'attuale POF o, quantomeno, cercare di attivare attività in linea con esso. A meno che: 1) la scuola abbia ricevuto docenti assolutamente non richiesti e non sappia come utilizzarli in tutti gli indirizzi; 2) al DS faccia comodo avervi solo per le supplenze in modo da non dover organizzarle. In entrambi i casi siete completamente fuori della indicazioni del Miur che arriveranno a breve.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 1:28 pm

Parlagli della domotica
Tornare in alto Andare in basso
PJMS



Messaggi : 666
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 1:31 pm

La cosa strana invece è che il docente della mia cdc l'hanno esplicitamente richiesto. Manca il progetto, ma diamine assegnatemi le supplenze del mio corso, anche per far recupero. Ad oggi, come vedi niente. L'unica volta che ho visto elettronici è stata per sostituire italiano!
Tornare in alto Andare in basso
PJMS



Messaggi : 666
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 1:42 pm

Domotica? Buona idea. Grazie per lo spunto.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 8:49 pm

tellina ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
tellina ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
E comunque, pensare che chiunque possa improvvisarsi "ripetitore" o "potenziatore" di qualsiasi materia, per il solo fatto di essere stato a scuola come studente decenni prima, mi pare ridicolo, oltre che offensivo.

Mi sembra esattamente lo stesso genere di pretesa del genitore tuttologo che viene a contestare il voto del figlio con l'argomentazione del "non è possibile che meritasse 4, perché la sera prima quell'argomento gliel'ho risentito personalmente io, e sono sicuro che lo sapeva".
E qui...paniscus mi mette però in crisi...
Siccome io concordo con il suo ragionamento...
Pensando ai tantissimi (anche molto validi) colleghi di qualsiasi materia impegnati, con ottimi risultati in sostegno pur sprovvisti di qualsivoglia abilitazione (materia e sos)...come se ne esce?
Per fare sostegno "piutòst che niènt l'è mei piutòst"? Ma per insegnare italiano agli stranieri ci vuole assolutamente l1, l2, ls lnm ljhg ljugrd?!
Non son polemica è che son pensieri, cattivi, che mi vengono spesso quando mi ritrovo a leggere testi scritti da colleghi vari (anche in ruolo da anni e di provata esperienza)...o quando li sento parlare (e non solo in sala professori...).


Ma infatti l'insegnante di sostegno interviene sulla classe con quello di disciplina, non sul singolo alunno sui contenuti della disciplina! Non è un insegnante di recupero. E non fa una lezione di termodinamica con una laurea in scienze motorie, ma predispone di concerto e insieme con l'insegnante di termodinamica strategie per un apprendimento più efficace, sfruttando la compresenza.

Alla scuola primaria è tutto diverso (esiste il posto comune), e comunque perfettibile, ma non nel senso di ampliare l'area di influenza disciplinare della maestra (che dubito sentisse il bisogno che le venissero assegnate materie come arte o tecnologia) per renderla sempre più tuttologa

In pratica sostieni la pratica comune che vede il docente di materia che chiede al collega di sostegno di approfondire o spiegare tot cose (e intanto gli passa il materiale della lezione da fare ecc...).
Tutto giusto e spesso la dinamica è realmente questa...
Ma in moltissimi casi, sigh, nonostante il materiale, la lezione preparata, gli esercizi di supporto dedicati...il collega di sostegno, non sapendo nulla di quella materia...proprio gnaaaaaàfaaaaaà


Non è questo che intendevo.
L'insegnante di sostegno gnaaaaaàfaaaaaà perché può legittimamente non capire un emerito di termodinamica e pretendere che la studi è folle. I contenuti li gestisce l'insegnante della disciplina, anche quelli del PEI
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 8:52 pm

Per "predisporne" deve pur capirci qualche cosa...
E se gnaaaaaàfaaaaaà gnaaaaaàfaaaaaà!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 9:00 pm

tellina ha scritto:
Per "predisporne" deve pur capirci qualche cosa...
E se gnaaaaaàfaaaaaà gnaaaaaàfaaaaaà!


predisporre uno schema/mappa/quellochevuoi su una lezione e concertarne l'organizzazione in modo che possa essere fruita anche da un alunno con difficoltà (con una competenza sulle modalità di apprendimento del disabile che manca al collega di materia) non è come gestire i contenuti di una lezione e saper fare una spiegazione frontale su cose sconosciute.
I correttori di bozze sanno necessariamente qualcosa di quello che correggono? Curano la forma... Gli interpreti conoscono tutto di quello che traducono?
Con questo non voglio dire che quella dell'insegnante di servizio sia una funzione di servizio, ma che se ognuno fa il suo si può lavorare bene. Mi pare veramente che le critiche al sostegno siano ultimamente eccessive: non è che ci avviamo a buttare il bambino con l'acqua sporca?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Sab Gen 09, 2016 9:32 pm

No no...ma i tuoi ragionamenti li seguo per alcune materie ma non altre, appunto, mai studiate dal docente di sostegno...
E, tanto per chiarire, avendo fatto sostegno e lavorando all'occasione con colleghi di sostegno...son sempre in prima linea nella loro difesa (e nemmeno ne han bisogno... Più che altro ne canto le lodi. Tranne di quelli imboscati che son la minoranza...e qualcuno di buona volontà ma con evidenti limiti)
Tornare in alto Andare in basso
PJMS



Messaggi : 666
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Lun Gen 11, 2016 3:28 pm

Giorno Quarto. Oggi, finalmente, dopo aver speso due delle mie quattro ore del lunedì in supplenza (CAT e Meccanici), mi hanno stilato una bozza di orario che occuperà 17 delle mie 18h in coopresenza nei laboratori di elettronica, sistemi e TPS. L'unica ora rimasta, invece, sarà destinata a coprire eventuali assenze. Per la verità, se ci fosse qualche assenza anche durante le altre mie 17h, potrei essere chiamato a coprirle anche se, mi hanno precisato che probabilmente si sarebbero rivolti ad altro potenziatore, che magari non lavora ancora su progetti e/o non è stato esplicitamente richiesto dalla scuola. Vedremo. Per ora, posso dire che ho trovato colleghi "curricolari" del mio ambito disciplinare molto disponibili e collaborativi. Bene! :-)
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: D.d.p. ovvero differenza di potenziato...   Lun Gen 11, 2016 4:31 pm

ottimo.
mi sembra una buona distribuzione oraria...anche se le ore a disposizione dovessero aumentare valà...2, 3...un bel blocco fisso programmato e qualche briciola a disposizione come supplenze...in pratica anche i docenti in ruolo o in normale servizio mettono a disposizione qualche ora buca (un volta a pagamento...ora mediamente a recupero).
Tornare in alto Andare in basso
 
D.d.p. ovvero differenza di potenziato...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» differenza tra smalto gel e gel semipermanente???
» DIFFERENZA TRA LENTOGEST E PRONTOGEST
» Differenza fra Spermiogramma e Test di Capacitazione
» Che differenza c'e' tra la puregon pen e il gonal F pen?
» Che differenza tra l'Italia e l'estero....Celine Dion...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: