Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ho commesso un'ingenua imprudenza.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Gio Gen 14, 2016 11:49 pm

Buonasera.
Oggi, durante le ultime interrogazioni, una mia alunna, piuttosto tranquilla ed educata e anche con voti discreti, mi ha detto che stava male, fisicamente, per un problema che ogni tanto si fa sentire. Non ha specificato di che si trattasse, ma non ho avuto motivi per dubitarne, visto che l'ora stava per suonare e non doveva essere interrogata. Così, ho lasciato che uscisse dall'aula per telefonare alla madre perché la venisse a prendere.
Dato che non stava bene, le ho impulsivamente detto che avrebbe giustificato domani l'uscita anticipata, annotandolo sul registro di classe.
Ora mi chiedo se sono passibile di ammonimenti da parte del preside. Anche i genitori potrebbero lamentarsi se riflettessero sul fatto che l'ho fatta uscire senza giustificazione e senza accertarmi di 'consegnarla' alla madre che, comunque, non conosco.
Forse sono stata presa alla sprovvista e tra interrogazioni e chiacchiere della classe non ho realizzato che stavo facendo una stupidaggine...
Come mi dovevo comportare, in questo caso? Pretendere che la madre venisse a prenderla direttamente in classe, firmando? Si tratta di un'alunna di 2 liceo.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 12:58 am

La ragazzina è uscita da scuola da sola?? Ringrazia che tutto è andato bene ,hai rischiato. Impara per la prossima volta...
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 1:04 am

Felipeto ha scritto:
La ragazzina è uscita da scuola da sola?? Ringrazia che tutto è andato bene ,hai rischiato. Impara per la prossima volta...

Beh, no...non credo. Anche perché all'ingresso ci sono le collaboratrici. A me è sembrato che stesse male davvero ma, voglio dire, avrei dovuto aspettare la madre in classe e chiederle, magari, un documento per accertarmi che fosse lei?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 1:19 am

Nella mia scuola attuale un bidello viene a prendere il ragazzo in classe e lo consegna al genitore; il docente si preoccupa solo di affidarlo al bidello; se tu hai consentito alla ragazza di uscire dalla classe per avvertire i genitori non mi sembra una tragedia, se gli hai consentito di andare via da scuola .......

Non tutte le scuole hanno tutte le uscite presidiate, i ragazzi possono uscire da soli senza che nessuno se ne accorga; il fatto che stesse male è un'aggravante; un ragazzo che sta bene bada a se stesso meglio di uno che sta male.

Questa volta sarà andato tutto liscio, dormi tranquilla, la prossima fai tesoro dell'esperienza.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 8:44 am

io non vedo nemmeno la tragedia...
Se ho capito bene:
La ragazzina è uscita dalla classe, presumo, per poter usare il cellulare e chiamare la madre...
Poi si è recata, sola ma ci sta, all'uscita dell'edificio, presidiato dai bidelli...
Lì è stata prelevata dalla madre? La consegna del pacco è compito dei bidelli all'entrata.
Il tuo errore, se proprio vogliam cercarne uno, è la richiesta della giustifica il giorno successivo.
Se prelevati dai genitori, almeno alle medie, si segna solo uscita anticipata sul registro...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 9:12 am

Ma che fine ha fatto sta ragazzina?

Non è successo nulla e per questa volta va bene così ma.........

(adesso arrivo con le tinte fosche e arriverà avido a dirmi che insomma.......  sono sempre la solita!!  )

Se una ragazzina di solito tranquilla, per la quale quindi non hai motivo di pensare che menta, dice che sta poco bene, significa che sta poco bene davvero ed è abbastanza da incoscienti lasciarla sola.  E se sviene? E se ha bisogno di qualcosa e non è in grado di procurarsela?

Quello che avresti dovuto fare dovrebbe essere specificato nelle regole del tuo istituto, sicuramente non avresti dovuto essere tu ad aspettare la madre, a verificiare i documenti e via dicendo perchè non è tuo compito ma della organizzazione in cui lavori

(per esempio, in una scuola dei miei figli si andava in segreteria a firmare la giustificazione per il prelievo e la segreteria avvisava i bidelli che recuperavano i ragazzi, in una altra scuola invece  del controllo dei documenti e delle firme si occupava direttamente il bidello all'ingresso)

A mio parere avresti dovuto affidare la ragazzina ad un bidello che la assistesse fino all'arrivo dei genitori.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 9:36 am

Ire...ho sei ore di fila in classe e senza compresenze.
L'altro giorno alla quarta...dovevo proprio correre in bagno dopo che, per un'ora, avevo lasciato la porta aperta sperando di veder passare un bidello (avevo mandato un alunno nella loro stanzina al piano ma era vuota!).
Casualmente è passata una collega e ho risolto mollandole la classe.
La ragazzina che sta malino ma abbastanza da poter chiamare a casa autonomamente...può arrivare da sola all'uscita dove troverà, lì sempre davvero, almeno un bidello col quale aspettare la madre.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 9:56 am

tellinaaaaaaaaaaaaa........

So che dirai (forse non tu ma so chi lo dirà) ma è possibile che ti succeda sempre di tutto, ire?

però te lo devo dire ugualmente quello che successe a me (mio figlio) due anni fa, quando lui di anni ne aveva già 18.

Mi chiamò da scuola in un giorno in cui aveva una verifica importante  chiedendomi di andarlo a prendere perchè stava male.... evabbeh, non ce la fai ad aspettare?  mettiti lì buono buono che passa, questa mattina ho da fare, se poi non ti passa vengo. 

No mamma vieni per favore.


Ok

Arrivo a scuola, presento i documenti e arriva il figliolo sostenuto dalla bidella pallida pallida perchè l'aveva trovato fuori dalla classe (dove era andato per chiamarmi) appoggiato alla parete quasi non in grado di parlare da quanto stava male.  Arrivato in quel modo fino a dove ero io ha pensato bene di svenire.

Non ho detto nulla, se non "ehi ehi, che ti succede?"  si è ripreso, l'ho portato a casa e l'ho curato e finita lì.


Stava malino molto ma al professore ha detto:  "non mi sento bene, posso uscire? "

Sono andata a parlare con il professore qualche giorno dopo perchè volevo accertarmi che fosse chiaro che non era stata una fuga dalla verifica e lui, dopo avermi confermato che sapeva ciò che era successo e che di conseguenza non pensava affatto fosse una fuga, ha detto
"mi spiace signora, l'ho lasciato uscire perchè  l'ho visto pallidino ma non pensavo stesse così male"

Succede tellina.  So come è in alcune scuole la situazione dei bidelli (anche se devo dire che come hai notato tu io vivo in una isola felice, da un certo punto di vista) ma credo che sia troppo rischioso lasciare i ragazzini (a dire la verità lasciare chiunque, ma i ragazzini che vi sono affidati ancora di più) che si sentono male.  Se non ci sono i bidelli permettete loro di fare la telefonata dalla classe e fateli attendere in classe l'arrivo dei genitori. Almeno li avete sotto controllo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 10:39 am

Poi c'è il caso dell'alunno che non sta male (o peggio, sta male) e simula, esce dall'aula dicendo che chiama i genitori e che aspetta nell'atrio ed invece esce dalla porta secondaria non presidiata senza avvisare nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 10:53 am

beh, anche quello è un po' rischioso per il docente, no?

Purtroppo.

Se il mio figliolo facesse una cosa del genere credo che chiamerei il docente, sicuramente anzi lo chiamerei......

ma per aiutarmi a reimpastare il ragazzino.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 2:22 pm

No no ire...
Dopo ben due esperienze negative con conseguente vomitate ovunque...
Se il piccino sta male...esce dalla classe.
Con un bidello se c'è...
Se davvero par barcollare...mando un compagno in caccia di un bidello ma appunto lì i tempi si allungano e i rischi non svaniscon comunque...
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 2:29 pm

Avete ragione, sarei dovuta andar io stessa a chiamare il bidello. Ho chiesto alla ragazza se voleva essere accompagnata e mi ha detto che non era necessario, dopodiché è tornata in classe a prendere le sue cose e a dire che andava ad aspettare la madre. La ragazza anche oggi è stata assente, sono andata apposta in classe per verificare, le compagne mi dicono che sta male...ho pensato magari di chiamare la madre per chiedere informazioni e chiarire, giusto per capire se sanno dell'uscita anticipata della figlia, ma credo di sì, a questo punto.
Purtroppo, io ero un po' disorientata. Anzitutto, perché ho classi di 30 persone che non voglio lasciare scoperte e poi perché stavo interrogando, ma soprattutto non mi sembrava una situazione di emergenza. Nelle mie classi sono capaci di qualunque cosa, comprese le continue frottole che inventano per non sottoporsi alle prove. Non credo sia stata una frottola, ma la prossima volta chiamerò la madre personalmente, lasciando da parte le impressioni personali.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 3:46 pm

Ma assolutamente no!
No no e ancora no!
Cerchiamo di capirci e facciam chiarezza per chi legge: la cosa peggiore e realmente sbagliata da fare...sarebbe stata proprio abbandonare un gruppo di minori senza sorveglianza.
Quello non lo fare mai!
Avresti potuto metter fuori dall'aula il capino e solo quello sperando di incrociare un bidello (spesso evento più raro del veder passare un pinguino a ferragosto in piazza del duomo a milano).
Avresti potuto mandare un compagno a cercare un bidello (sperando poi di non veder proprio quel ragazzino spiaccicato a terra dopo scivolata sulle scale, allungando comunque i tempi...).
Ti sei comportata nel modo corretto checché se ne dica.
Ricordati sempre che un genitore (ire come esempio in questo caso) rimane comunque uno e solo uno...ma tu hai trenta famiglie che ti hanno affidato dei minori e da fuori, quegli stessi genitori che si angosciano per ogni minima caxxata che rriguada il loro pargolo...non si metton mai nei panni di chi, dentro la scuola, di pargoli cui badare ne ha altri ventinove...con relative famiglie...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 4:55 pm

Secondo me non dovresti chiamare a casa della ragazza per sapere se sono a conoscenza dell'uscita anticipata (dallo per scontato e buona notte, per questa volta)  ma potresti chiamare a casa per sapere come sta visto che l'altro giorno è uscita prima perchè non stava bene e non è rientrata ancora a scuola.

Un atto di gentilezza che ti metterebbe tranquilla.

Per quanto riguarda la "frecciatina" di tellina,  giusta frecciatina anche se non andrebbe fatta nei miei confronti visto che io conosco bene la situazione, è vero che ne avete 30 ma è anche vero che abbandonare un minore che sta male può portarvi tanti guai.
E' anche vero che un ragazzino che sta male ha probabilmente bisogno di qualcuno vicino senza se e senza ma.

La situazione dei bidelli è quella che è e non dovrebbe essere, penso che potresti informarti a scuola, senza dire ciò che è successo per non avere problemi ma parlando di una ipotetica situazione in cui ....   così da avere conoscenza dell'orientamento del dirigente in merito a questo problema.

Mettendomi nei panni di qualcuno che deve guardare tanti ragazzi e ne ha uno che sta male, non potendo abbandonare i primi e non volendo/potendo abbandonare il secondo ripeto che terrei tutti lì e aspetterei che arrivasse chi deve prendersi carico del malato.  Cosa vuoi che sia un po' di schifosissimo vomito?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 5:21 pm

Da me chi viene a prelevare un alunno lascia le generalità e gli estremi di un documento. Senza questo, non si esce.

E mi stupisce che altrove non si faccia così.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 5:36 pm

a parte che non chiama a casa l'alunno ma un bidello o qualcuno dalla segreteria.
l'alunno rimane in classe finché un bidello, cui il genitore all'uscita si è accreditato, non chiama il malato in classe e lo accompagna dal genitore all'uscita
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:26 pm

Da me è un po' diverso. Se un alunno sta male viene accompagnato dal bidello del corridoio in infermeria e il personale del centralino (un altro bidello) chiama a casa. Quando arriva il genitore firma la giustificazione dell'uscita anticipata e o lo studente, se non sta tanto male, o il bidello mi porta la giustificazione da firmare e raccoglie zaino e quant'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:30 pm

adesso tellina ti spara (virtualmente si intende)

cioè nella tua scuola avete ancora l'infermeria?   Grande!!!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:32 pm

Vero anche quello che dice lucetta...
Ma appunto da noi se i genitori han solo il numero di cellulare bisogna fare una mezza trafila per far chiamare dalla sede centrale... Insomma non mi scandalizzo granché per la chiamata diretta da parte del figlio (soprattutto in una seconda superiore).
Quanto al tener l'alunno in classe...appunto...dipende.
La frase di ire "cosa vuoi che sia un po' di schifosissimo vomito?"... La dice lunga sulla non frequenza quotidiana con trenta bambini/ragazzini...
Tu fanne vomitare uno, in classe, magari direttamente addosso al compagno...poi, se sopravvivi, torni qui e ci racconti cosa è successo...

Melia@...infermeria!?!?!
Da noi comunque se viene il genitore...nessuna giustificazione scritta è richiesta.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:39 pm

È un angolino, ci sono un lettino, i termometri, le borse dell'acqua calda, e un frigorifero con il ghiaccio e i medicinali di alcuni studenti con malattie certificate (diabetici, allergici, ...).

L'infermeria vera, con tanto di defibrillatore, è in palestra, ma la palestra è lontana dal corpo centrale della scuola, quindi ci accontentiamo del nostro angolino.
Tornare in alto Andare in basso
perly



Messaggi : 1518
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:52 pm

@melia ha scritto:
Da me è un po' diverso. Se un alunno sta male viene accompagnato dal bidello del corridoio in infermeria e il personale del centralino (un altro bidello) chiama a casa. Quando arriva il genitore firma la giustificazione dell'uscita anticipata e o lo studente, se non sta tanto male, o il bidello mi porta la giustificazione da firmare e raccoglie zaino e quant'altro.

Anche da noi così salvo che non abbiamo infermeria e l'alunno stesso chiama casa dal tel della scuola davanti ai bidelli
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 6:59 pm

Defibrillatore!?!?! Wow
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 7:47 pm

tellina ha scritto:
Defibrillatore!?!?! Wow
Siamo obbligati in quanto siamo abbiamo il liceo sportivo. Tutto il personale della palestra, più qualcuno che ne ha fatto richiesta, ha seguito il corso per utilizzarlo e hanno anche una specie di patentino.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 8:23 pm

tellina ha scritto:
Vero anche quello che dice lucetta...
Ma appunto da noi se i genitori han solo il numero di cellulare bisogna fare una mezza trafila per far chiamare dalla sede centrale... Insomma non mi scandalizzo granché per la chiamata diretta da parte del figlio (soprattutto in una seconda superiore).
Quanto al tener l'alunno in classe...appunto...dipende.
La frase di ire "cosa vuoi che sia un po' di schifosissimo vomito?"... La dice lunga sulla non frequenza quotidiana con trenta bambini/ragazzini...
Tu fanne vomitare uno, in classe, magari direttamente addosso al compagno...poi, se sopravvivi, torni qui e ci racconti cosa è successo...

Melia@...infermeria!?!?!
Da noi comunque se viene il genitore...nessuna giustificazione scritta è richiesta.
Cosa vuoi che succeda,  al più vomitano tutti per simpatia e c'è un po' di odoraccio!

Niente che non possa essere eliminato con un paio di giorni di disinfezione
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Ho commesso un'ingenua imprudenza.   Ven Gen 15, 2016 8:25 pm

La mia idea sul defibrillatore ormai diffuso in molti luoghi pubblici.NON SERVE.per fortuna i casi di arresto cardiaco tra giovanissimi sono estrema mente rari. Ma essendo vitale la rapidità di intervento,sarebbe meglio avere bidelli addestrati alla rcp manuale,rapidissima ,in attesa del 118.io mi immagino il tempo per capire che un ragazzo non è soli svenuto ma è in arresto e nn respira.andare a prendere il dfa.aprire lo sportelli,accenderlo e lasciare che faccia tutto lui.si perdono diversi mi uti.una rcp manuale è molto più rapida e garantisce l la ossigenazione cerebrale un attesa del 118. È un mio parere da ex soccorritore del 118,ma non sono un medico.il motivo per cui si sono diffusi? Beeeeh...gli stessi per cui si danno i corsi sulla sicurezza...ecc ecc...
Tornare in alto Andare in basso
 
Ho commesso un'ingenua imprudenza.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: