Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Lun Gen 18, 2016 8:09 pm

Promemoria primo messaggio :

Durante gli scrutini vengono fuori alcuni casi problematici, in particolare, su uno studente in condizioni familiari gravi. Io avevo già formulato il voto senza particolari riguardi, avrei voluto saperlo prima...Comunque, ipotizzando, tra gli altri problemi, che non abbia nemmeno i libri, tuttavia nessuno avanza la proposta che sia la scuola a fornirli. Devo comprarglielo io il libro della mia materia, per esempio? Lo farei senza problemi, ma non voglio che il ragazzo si senta commiserato, tanto più che di questi problemi non parla, anzi, ha un attteggiamento piuttosto spavaldo.
Non è solo teorico il diritto allo studio, se poi non si aiutano i ragazzi più deboli dal punto di vista economico-sociale? Lo aiuto di più regalandogli un sei (che non riesce a raggiungere) o fornendogli gli strumenti per poter lavorare?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Mer Gen 20, 2016 2:14 pm

@paniscus, ci siamo capiti, sottoscrivo tutto!

@ire chiaro! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Gio Gen 21, 2016 7:56 pm

Io poi non capisco una cosa: perchè il consiglio di classe deve chiedere "il perchè" di un insufficienza al collega? Allora si dovrebbe chiedere anche il perchè della sufficienza, motivarla stare lì delle ore a dire la propria ecc...ecc...?
Io rimpiango i vecchi metodi spartani di una volta c'è poco da fare! Ognuno era re nella propria ora e nella propria materia e gli altri zitti.
Zitta io nei confronti degli altri prof., zitti loro nei miei confronti, e il preside non ci metteva assolutamente becco, altrimenti erano dolori.

Altro fatterello: una collega neo assunta e in anno di prova è regolarmente tartassata perchè ci sono due studenti che in classe non fanno assolutamente nulla; e la coordinatrice "spinge" affinchè sta povera donna porti avanti gli studenti fino alla fine dell'anno e li promuova in vista degli esami conclusivi.
I due ragazzi in questione non hanno libri (di nessuna materia), uno per povertà (ma anche per pigrizia), l'altro per semplice trascuratezza.

Ma perchè deve diventare un problema del docente? ok umanamente tutti siamo disposti ad aiutare, ma se andiamo avanti così, saremo responsabili anche del volo di un insetto durante l'ora.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Gio Gen 21, 2016 8:24 pm

TittiTitti76 ha scritto:
Altro fatterello: una collega neo assunta e in anno di prova è regolarmente tartassata perchè ci sono due studenti che in classe non fanno assolutamente nulla; e la coordinatrice "spinge" affinchè sta povera donna porti avanti gli studenti fino alla fine dell'anno e li promuova in vista degli esami conclusivi.
I due ragazzi in questione non hanno libri (di nessuna materia), uno per povertà (ma anche per pigrizia), l'altro per semplice trascuratezza.

Scusa, ma se questi ragazzi vanno male in tutte le materie, perché deve essere tartassata proprio questa collega in particolare? Solo perché è una neoassunta in anno di prova (e allora si configurerebbe un vero e proprio mobbing?) Oppure perché lei è l'unica che si ostina a tenere un comportamento rigoroso e coerente, mentre tutti gli altri si adattano a gonfiare i voti come se niente fosse?
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Gio Gen 21, 2016 8:38 pm

Brava ottima domanda! In pratica si, tutti gli altri docenti per 3 anni hanno portato avanti questi due ragazzi dando delle sufficienze non meritate. Lei che per la prima volta è in quella scuola, è stata subito "istruita" sulla cosa e la coordinatrice, in mia presenza, ha categoricamente ed esplicitamente affermato che...
Lei era tutta rammaricata, perchè sa benissimo che è una situazione quantomeno "particolare".
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Sab Gen 23, 2016 1:51 pm

Anche se un collega non dovrebbe chieder conto a un altro, è inevitabile che in consiglio una qualche giustificazione venga fornita in certi casi, come nel caso in cui il tipo in questione va male solo nella tua materia. Per evitare questo, nell'ultimo consiglio cui ho partecipato c'è stato un atteggiamento preventivo. Si è cominciato con lo snocciolare tutta la serie di problemi degli alunni, così quando proponevi l'insufficienza ti dovevi sentire in colpa e ricrederti per poter dar loro un'opportunità.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Sab Gen 23, 2016 1:59 pm

mariposita ha scritto:
Anche se un collega non dovrebbe chieder conto a un altro, è inevitabile che in consiglio una qualche giustificazione venga fornita in certi casi, come nel caso in cui il tipo in questione va male solo nella tua materia. Per evitare questo, nell'ultimo consiglio cui ho partecipato c'è stato un atteggiamento preventivo. Si è cominciato con lo snocciolare tutta la serie di problemi degli alunni, così quando proponevi l'insufficienza ti dovevi sentire in colpa e ricrederti per poter dar loro un'opportunità.
L'opportunità si chiama "secondo quadrimestre" e ce l'hanno tutti, a prescindere dal motivo dell'insufficienza.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Sab Gen 23, 2016 2:45 pm

Quoto Avido. A parte il fatto che è difficile ci sia una sola materia con un'insufficienza. In tali casi, è evidente che alcuni mentono.
I motivi per cui si fa così (elargire suff. immeritate) sono molteplici, e nessuno di questi è nobile. Li sappiamo tutti, inutile stare a dire...
sotto la mano non ci piove...
Tornare in alto Andare in basso
Vichy



Messaggi : 496
Data d'iscrizione : 27.01.13

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Dom Gen 24, 2016 10:44 pm

mariposita ha scritto:
Durante gli scrutini vengono fuori alcuni casi problematici, in particolare, su uno studente in condizioni familiari gravi. Io avevo già formulato il voto senza particolari riguardi, avrei voluto saperlo prima...Comunque, ipotizzando, tra gli altri problemi, che non abbia nemmeno i libri, tuttavia nessuno avanza la proposta che sia la scuola a fornirli. Devo comprarglielo io il libro della mia materia, per esempio? Lo farei senza problemi, ma non voglio che il ragazzo si senta commiserato, tanto più che di questi problemi non parla, anzi, ha un attteggiamento piuttosto spavaldo.  
Non è solo teorico il diritto allo studio, se poi non si aiutano i ragazzi più deboli dal punto di vista economico-sociale?  Lo aiuto di più regalandogli un sei (che non riesce a raggiungere) o fornendogli gli strumenti per poter lavorare?
Io lavoro in 2 scuole, in una delle 2 più del 50% non ha il libro della mia disciplina perché non arrivano a prenderlo con i buoni quindi facciamo le fotocopie a scuola; nell'altro istituto invece ci sono rari casi, ho chiamato il rappresentante perché ho scoperto che tengono delle copie per le persone in difficoltà economica. Puoi provare così...


Ultima modifica di Vichy il Dom Gen 24, 2016 10:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Dom Gen 24, 2016 10:54 pm

Vichy ha scritto:
in una delle 2 più del 50% non ha il libro della mia disciplina perché non arrivano a prenderle con i buoni quindi facciamo le fotocopie a scuola

O_o
Tornare in alto Andare in basso
Vichy



Messaggi : 496
Data d'iscrizione : 27.01.13

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Dom Gen 24, 2016 10:56 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Vichy ha scritto:
in una delle 2 più del 50% non ha il libro della mia disciplina perché non arrivano a prenderle con i buoni quindi facciamo le fotocopie a scuola

O_o

:-) e la risma la compro io perché la scuola non ha soldi!
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Lun Gen 25, 2016 9:19 pm

Vichy ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Vichy ha scritto:
in una delle 2 più del 50% non ha il libro della mia disciplina perché non arrivano a prenderle con i buoni quindi facciamo le fotocopie a scuola

O_o

:-) e la risma la compro io perché la scuola non ha soldi!

Su questo non avevo alcun dubbio.
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Lun Gen 25, 2016 9:23 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mariposita ha scritto:
Anche se un collega non dovrebbe chieder conto a un altro, è inevitabile che in consiglio una qualche giustificazione venga fornita in certi casi, come nel caso in cui il tipo in questione va male solo nella tua materia. Per evitare questo, nell'ultimo consiglio cui ho partecipato c'è stato un atteggiamento preventivo. Si è cominciato con lo snocciolare tutta la serie di problemi degli alunni, così quando proponevi l'insufficienza ti dovevi sentire in colpa e ricrederti per poter dar loro un'opportunità.
L'opportunità si chiama "secondo quadrimestre" e ce l'hanno tutti, a prescindere dal motivo dell'insufficienza.
Io lo so e vorrei tanto capire perché ad alcuni non interessa. Forse usano questi casi per tastare la loro capacità d'influenza e compiacere se stessi.

Comunque, per la cronaca, un libro è sbucato fuori, non so da dove, nelle ultime lezioni. Non ho voluto indagare più di tanto, comunque tengo d'occhio la situazione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?   Lun Gen 25, 2016 10:42 pm

mariposita ha scritto:
Vichy ha scritto:

:-) e la risma la compro io perché la scuola non ha soldi!

Su questo non avevo alcun dubbio.

Io corq*zz che la comprerei.

Ma non per i soldi in sé, proprio per motivi di principio.
Tornare in alto Andare in basso
 
Che faccio con uno studente povero, gli compro il libro io?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» ragazze non ce la faccio più scusate...ma ho bisogno di dirlo a qualcuno
» Come faccio a smettere di fumare?
» e da un po che non mi faccio sentire
» sono un pò preoccupata; non so se faccio una cosa giusta!!
» Il convento è povero, ma i frati sono ricchi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: