Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bullismo e ragazzi che si suicidano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Mar Gen 19, 2016 10:01 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho seguito con attenzione il caso della dodicenne di Pordenone che ha tentato il suicidio.

http://www.huffingtonpost.it/2016/01/18/ragazza-butta-finestra-bullismo_n_9007266.html

A parte il presunto stupore dei genitori ma veramente nella sua scuola nessuno si è accorto di nulla?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:00 pm

Veramente non sono io ad aver proposto il confronto, non te ne sei accorta?

Io ho solo replicato a un'idea di confronto proposta da qualcun altro, che mi sembra realmente agghiacciante.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:38 pm

Chi ha iniziato il confronto cercava di portarti a vedere che nemmeno per te il mondo virtuale è una sciocchezza.  Per te che sei adulta e intelligente, diceva.

Tu hai confrontato le tue reazioni con quelle di un adolescente.

Mi sembra abbastanza diversa la cosa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:42 pm

Ire, finiscila.

Non sei più SOLO patetica, cominci a essere anche offensiva e calunniosa.

Ripeto, FINISCILA.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:44 pm

questo è bullismo! Ci vuole un esperto!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:52 pm

grande ushikawa!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:59 pm

Tra le responsabilità precise e PIU' stringenti dell'adulto c'è appunto quella di insegnare e guidare gradualmente l'adolescente ad assumere atteggiamenti da adulto.

Per cui, se io penso sinceramente che "se ti prendono in giro anonimamente su un forum telematico che ho pochissimo impatto sulla tua vita reale, è una scemenza insignificante, e l'unica cosa ragionevole è fregarsene", vuol dire che lo penso davvero, e penso che possa attagliarsi ragionevolmente a tutti.

E quindi questo è esattamente quello che insegno ai miei figli, o a qualunque persona più giovane che venga a chiedermi consiglio o che rientri nella mia sfera di influenza educativa.

Non è che vado a dirgli "per me è una scemenza, ma so che invece per te è importantissimo, quindi tu FAI BENE a considerarlo importantissimo, e io mi sforzo di considerarlo importantissimo anch'io, per poter empatizzare con te".

Ma col cavolo.

Semmai gli dico: "lo so che a te in questo momento sembra importantissimo, ma secondo me SBAGLI DI BRUTTO a considerarlo tale, e quindi ti invito a ridimensionarlo pesantemente, e spero che tu impari prima possibile a considerarlo una scemenza come la considero io, dandoti personalmente l'esempio".

Non vedo cosa ci sia di male.

Il compito dell'adulto dovrebbe essere quello di assumere le stesse reazioni e le stesse logiche del bambino o dell'adolescente e di ragionare come se le condividesse indiscriminatamente anche lui?

Non mi risulta.

Il compito dell'adulto è anche quello di far balenare in testa al bambino o all'adolescente la possibilità che ci siano anche altri modi di vedere le cose, OLTRE a quell'unico che sembra assoluto a lui in quell'istante.

L.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 5:59 pm

ushikawa ha scritto:
questo è bullismo! Ci vuole un esperto!
Sbagliando s'impara; esperto è colui che ha già sbagliato moltissimo.

AAA, per progetto antibullismo cercasi persona che abbia dimostrato in più occasioni la propria incompetenza a riguardo.
La laurea in psicologia sarà elemento di preferenza.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 6:14 pm

A me pare che con accenti diversi qui stiamo dicendo tutti la stessa cosa.

Gli adolescenti danno un'importanza esagerata a ciò che avviene nel mondo virtuale. Bisogna insegnare loro a non farlo.

Gli adolescenti possono sviluppare comportamenti da bullo. Bisogna insegnare loro a non farlo.

La diversità, forse, sta nel chi ha, principalmente, questo compito. Per me, i genitori.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 6:25 pm

avidodinformazioni ha scritto:

nessuna in particolare, ma è troppo figa, meritava comunque una citazione.
https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRdxCu-AenxGEhzH4uRSi7hDK8wfTelfn7KB8kwpBa-8uxn1GTklQ

Per meriti simpatocratici propongo a furor di popolo Tellina!!1!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 6:43 pm

@ paniscus, vediamo se riesci:

sei sicura che ti piacerebbe che, rivolgendoti a qualcuno per confidagli un tuo problema che ti fa stare davvero tanto male, questi ti rispondesse:

ma figurati, stai male per quelle stupidaggini!  pensa ad altro e vedrai che passa tutto!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 6:55 pm

Citazione :
La diversità, forse, sta nel chi ha, principalmente, questo compito. Per me, i genitori.

E invece qua si sta sostenendo sempre più diffusamente che NON SI PUO' CHIEDERE ai genitori di accollarsi questo difficilissimo compito che è sicuramente fuori dalla loro portata (perché loro sono a loro volta dei poveri piccoli privati cittadini inermi, che non sono tenuti ad avere competenze specialistiche e che sono alla mercé delle inesorabili derive del destino sociale), mentre la responsabilità dovrebbe spettare tutta agli insegnanti "che invece hanno studiato" e "che sono pagati per educare i ragazzi".

Mentre i genitori, siccome non sono pagati, possono tranquillamente fregarsene...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 7:03 pm

Ire ha scritto:
@ paniscus, vediamo se riesci:

sei sicura che ti piacerebbe che, rivolgendoti a qualcuno per confidagli un tuo problema che ti fa stare davvero tanto male, questi ti rispondesse:

ma figurati, stai male per quelle stupidaggini!  pensa ad altro e vedrai che passa tutto!

Ma se venisse da te qualcuno che ti confida un suo problema che lo fa stare tanto male, e che poi viene a spiegarti che il suo problema terribile che lo fa stare tanto male consiste nel fatto che fra poco c'è la quadratura tra Saturno nel Capricorno e Marte nell'Ariete e che questo notoriamente porta malissimo ai nati sotto il segno della Bilancia come è lui medesimo, tu non gli diresti: "ma rilassati, che gli oroscopi sono tutte scemenze!!!!" ? Io francamente sì, gli direi proprio quello!
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 7:32 pm

Non credo che si possa liquidare la questione minimizzandola; i ragazzi vittima di cyberbullismo vengono messi alla berlina e umiliati e tale umiliazione è visibile da tutti; è chiaro che ciò porta a una sensazione di profonda solitudine e nei più deboli può portare al suicidio visto come unica uscita da una situazione soffocante che non si può raccontare a nessuno per non mettersi contro al gruppo classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 7:49 pm

Una delle ragioni dichiarate dai ragazzi quando si chiede loro il perchè non si confidino con i genitori (o con un adulto)  è proprio questa:

tanto non capiscono.

E allora tentano di risolvere da soli.

Qualcuno risolve togliendosi di mezzo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 7:54 pm

A parte che io ho visto colleghe piangere per delle frasi postate su faccialibro sul loro profilo (ora non so come avvenga perchè non ho mai usato faccialibro)...
io credo che un minore non debba (per legge non può?) iscriversi a nessun sito.

Per come sono gli adulti oggi, non possiamo essere di nessun aiuto ai minori, in quanto abbiamo perso la serietà, il rigore e i valori di una volta. Siamo noi stessi adolescenti cresciuti e non diamo quel senso di protezione e solidità che avevano gli adulti di una volta.

Forse sarò impopolare, ma questi cavoli di album fotografici dove ogni cretino/a mette in piazza le foto della propria vita privata, come fosse una raccolta di figurine panini, dove vedi la numero 84-85-86..., sinceramente mi sembra ridicolo, e credo che appariamo ridicoli anche nei confronti dei nostri ragazzi. Scendiamo al livello del gioco, loro ci vedono come dei coetanei con qualche anno in più e la frittata è fatta! Non c'è più quel giusto distacco fra le generazioni.

Di conseguenza, le situazioni in classe non sono più ben gestite.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 8:02 pm

TittiTitti76 ha scritto:
A parte che io ho visto colleghe piangere per delle frasi postate su faccialibro sul loro profilo (ora non so come avvenga perchè non ho mai usato faccialibro)...
io credo che un minore non debba (per legge non può?) iscriversi a nessun sito.

Per come sono gli adulti oggi, non possiamo essere di nessun aiuto ai minori, in quanto abbiamo perso la serietà, il rigore e i valori di una volta. Siamo noi stessi adolescenti cresciuti e non diamo quel senso di protezione e solidità che avevano gli adulti di una volta.

Forse sarò impopolare, ma questi cavoli di album fotografici dove ogni cretino/a mette in piazza le foto della propria vita privata, come fosse una raccolta di figurine panini, dove vedi la numero 84-85-86..., sinceramente mi sembra ridicolo, e credo che appariamo ridicoli anche nei confronti dei nostri ragazzi. Scendiamo al livello del gioco, loro ci vedono come dei coetanei con qualche anno in più e la frittata è fatta! Non c'è più quel giusto distacco fra le generazioni.

Di conseguenza, le situazioni in classe non sono più ben gestite.

Sono molto d'accordo; io infatti ho sempre aborrito la pratica di mettere foto in internet fin dai primi rudimentali blog.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 8:09 pm

Ire ha scritto:
Una delle ragioni dichiarate dai ragazzi quando si chiede loro il perchè non si confidino con i genitori (o con un adulto)  è proprio questa:

tanto non capiscono.

E allora tentano di risolvere da soli.

Qualcuno risolve togliendosi di mezzo

Ricordo a questo proposito di aver osservato alcune reazioni ben precise a comportamenti di bullismo:
1) Esplicita richiesta d'aiuto (in un caso con durezza e coraggio, nell'altro con una lettera).
2) Complicità (la vittima sosteneva con forza, quasi con aggressività, che si divertita anche lui).
3) Tentativo di ritiro dalla scuola.
4) Compensazione contro altre vittime.

Comunque in tutti questi casi la scuola è intervenuta efficacemente e sempre grazie alla mediazione del tutor/sostegno/educatore che hanno un punto di vista privilegiato.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 8:18 pm

Citazione :

E invece qua si sta sostenendo sempre più diffusamente che NON SI PUO' CHIEDERE ai genitori di accollarsi questo difficilissimo compito che è sicuramente fuori dalla loro portata (perché loro sono a loro volta dei poveri piccoli privati cittadini inermi, che non sono tenuti ad avere competenze specialistiche e che sono alla mercé delle inesorabili derive del destino sociale), mentre la responsabilità dovrebbe spettare tutta agli insegnanti "che invece hanno studiato" e "che sono pagati per educare i ragazzi".



In otto pagine di discussione non ho trovato una sola persona o una sola volta in cui qualcuno lo abbia sostenuto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Dom Gen 24, 2016 9:55 pm

TittiTitti76 ha scritto:
A parte che io ho visto colleghe piangere per delle frasi postate su faccialibro sul loro profilo (ora non so come avvenga perchè non ho mai usato faccialibro)...
io credo che un minore non debba (per legge non può?) iscriversi a nessun sito.
Il Web ha un codice di autoregolamentazione che sulla carta dovrebbe tutelare i minori nell'accesso ai servizi. Sia pure con varie differenze, questa regolamentazione vige in molti Paesi con una forte integrazione con la rete. Gli stessi USA, che possiamo forse identificare con la massima espressione del liberalismo estremo, hanno una normativa in proposito che vige da 15 anni, il Children’s Internet Protection Act.
Il problema di fondo è che qualsiasi forma di regolamentazione che si basa sul principio della tutela dei minori (principio indiscutibile, sia chiaro) si scontra con altri due principi (altrettanto indiscutibili) che sono alla base della tutela di altri diritti quasi universalmente riconosciuti su Internet:
- il diritto alla libertà di espressione
- il diritto all'anonimato come espressione del diritto alla privacy
Qualsiasi regolamentazione efficace volta alla tutela dei minori si scontra con la tutela degli altri diritti. Peraltro si scontra con un problema strutturale intrinseco alle prerogative di Internet: le normative nazionali possono essere applicate in ambiti territoriali, ma Internet non ha confini. E i tentativi di limitazione di Internet sono del tutto inutili (es. controllo dei DNS nazionali) o eccessivamente restrittivi (es. controllo diretto dei provider).
La tutela dei minori si realizza perciò con sistemi del tutto inutili. Ad esempio, l'accesso a molti servizi è teoricamente interdetto ai minori perché si chiede la verifica dell'età. Inutile perché qualsiasi sistema di verifica è del tutto privo di efficacia perché basato su un'anonima autocertificazione. D'altra parte, introdurre sistemi di verifica più efficaci sarebbe lesivo della privacy o dell'anonimato: vi immaginate se la registrazione su Facebook richiedesse una procedura di conferma basata su dati personali e avvalorata da autorità di controllo? Sarebbe la fine di Facebook. Questi sistemi si adottano per servizi telematici governativi, come quelli attivati dal MIUR o dall'Agenzia delle Entrate, o finanziari, come quelli attivati dagli istituti di credito, dove l'utente ha tutto l'interesse a blindare il legame tra la sua identità virtuale e quella reale. Nessun utente ha interesse ad essere rigorosamente identificato per accedere ad un sito porno o ad un sito warez. E per esteso non lo ha neppure per accedere ad un banalissimo social network. Anche se poi rende del tutto inutile i suoi maldestri tentativi di rendersi anonimo al gestore del servizio caricando la foto che si è fatto con un selfie quando è seduto al cesso. Schizofrenia dell'utente internet: guai se Zuckenberg conosce la nostra identità, ma nessuna remora a farci riconoscere dal vicino di casa immortalati sul cesso.
E così i dodicenni possono tranquillamente farsi il loro profilo sul social network, con tutto quel che ne consegue, farsi un account su un sito di gambling usando paypal, tranquillamente ricaricabile con la paghetta spesa al tabacchino, e via dicendo.

Una soluzione fattibile sarebbe imporre alle famiglie l'installazione di un proxy domestico con tanto di filtro degli accessi e policy di accesso ai contenuti e ai protocolli di rete. Ma questo va a scontrarsi con tanti altri problemi strutturali, come l'analfabetizzazione informatica dell'uomo comune e il rifiuto di pagare un servizio di assistenza tecnica offerto da chi è in grado di farlo. Perché è normale che accettiamo di pagare per conseguire una patente o per far circolare la nostra auto, ma guai all'idea di pagare per conseguire una patente per accedere ad internet o per sottoporre il proprio router e il proprio computer ad una revisione periodica (avviso: per chi non capisse ho fatto una proposta delirante a scopo puramente provocatorio).

Citazione :
Per come sono gli adulti oggi, non possiamo essere di nessun aiuto ai minori, in quanto abbiamo perso la serietà, il rigore e i valori di una volta. Siamo noi stessi adolescenti cresciuti e non diamo quel senso di protezione e solidità che avevano gli adulti di una volta.

Forse sarò impopolare, ma questi cavoli di album fotografici dove ogni cretino/a mette in piazza le foto della propria vita privata, come fosse una raccolta di figurine panini, dove vedi la numero 84-85-86..., sinceramente mi sembra ridicolo, e credo che appariamo ridicoli anche nei confronti dei nostri ragazzi. Scendiamo al livello del gioco, loro ci vedono come dei coetanei con qualche anno in più e la frittata è fatta! Non c'è più quel giusto distacco fra le generazioni.

Di conseguenza, le situazioni in classe non sono più ben gestite.

Fino a qualche anno fa gestivo una rete scolastica in cui l'accesso a internet da tutte le postazioni era mediato da una piattaforma integrata che avevo installato e configurato sull'unico computer realmente connesso a Internet e composta da un server proxy (Squid) e da un content-control software (Dansguardian). Una piattaforma largamente consigliata proprio per le scuole!
Erano anni tranquilli, per quanto fossero nativi digitali, i pargoli dovevano passare sul mio cadavere per cazzeggiare su internet. Ricordo una prova di forza tra me, seduto al pc a casa mentre controllavo in remoto il server e un'intera classe che in aula di informatica cercava di aggirare la blacklist di Dansguardian scovando nuovi indirizzi non aggiornati sul database. Alla fine, essendo in superiorità numerica riuscivano a sopravvivere per qualche minuto ai nuovi indirizzi inseriti, a quel punto ho digitato un comando che bloccava l'accesso al proxy da tutte le postazioni dell'aula di informatica. Per quel giorno hanno smesso di usare internet e il giorno dopo mi sono concesso la licenza di sbeffeggiare l'intera classe di nativi digitali.
Qualche anno dopo mi sono poi scontrato con un nuovo dirigente scolastico secondo il quale l'accesso a Internet non doveva essere filtrato perché non si riusciva, a detta delle proteste degli studenti, ad entrare in Internet (leggi porno, giochi on line, facebook, badoo, warez, ecc.). Ricordo gli improperi di alcuni colleghi quando hanno preso coscienza che stavo disattivando gli accessi di amministratore in tutte le postazioni e nel server e disattivando Dansguardian sul server.
Ricordo quello che mi aveva raccontato un collega, quel giorno, a proposito di un ragazzo che era rientrato in aula esclamando raggiante "Dessì ha sbloccato Facebook!".

Finita la pacchia, ma era l'ultimo anno che ho fatto in quella scuola. Non mi manca affatto la nuova policy imposta da quel preside, che poi è una policy adottata de facto dalla maggior parte delle scuole. Ma da allora non ho più voluto occuparmi di reti scolastiche, perché non ci sto ad essere succube della schizofrenia altrui.

La tecnologia per controllare il cyberbullismo esiste, nelle scuole si può anche applicare facilmente, ma si scontra con il presunto diritto degli studenti a cazzeggiare con i cellulari, con il wifi, con le postazioni libere, ecc. Certo, non risolverebbe il problema, ma inizierebbe quanto meno a porre dei limiti già nelle scuole. Ancora di più si scontra con il dovere di non interferire con l'esclusivo diritto di gestione parentale dei pargoli, gestione che mette inconsapevolmente in mano ai ragazzini strumenti di distruzione di masse dal potere incontrollabile.

E allora vai con gli improbabili progetti e progettini educativi, dal vago sapore di volo pindarico. Tutto è possibile, anche il miracolo, purché non si pestino i calli al consumismo digitale e alle famiglie.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 5:58 am

"E allora vai con gli improbabili progetti e progettini educativi, dal vago sapore di volo pindarico. Tutto è possibile, anche il miracolo, purché non si pestino i calli al consumismo digitale e alle famiglie."

Conclusione che condivido pienamente.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 9:59 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
E così i dodicenni possono tranquillamente farsi il loro profilo sul social network, con tutto quel che ne consegue, farsi un account su un sito di gambling usando paypal, tranquillamente ricaricabile con la paghetta spesa al tabacchino, e via dicendo.
http://www.orizzontescuola.it/news/studentesse-minori-si-prostituivano-nei-bagni-della-scuola-ricarica

Non solo la paghetta.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 4:22 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
tranquillamente ricaricabile con la paghetta spesa al tabacchino, e via dicendo.
http://www.orizzontescuola.it/news/studentesse-minori-si-prostituivano-nei-bagni-della-scuola-ricarica

Non solo la paghetta.

Guarda che questa enfasi giornalistica pruriginosa sul fatto che le ragazze si prostituiscano addirittura "per una ricarica del cellulare", come se fosse QUELLA la cosa più scandalosa di tutte rispetto alla notizia in sé, è una mistificazione bella e buona.

Questo dettaglio giornalistico viene sempre fuori come se ci fosse un giudizio aggiuntivo sopra, ossia che il prostituirsi "per la ricarica del cellulare" fosse di per sé più dissoluto e più immorale ancora, rispetto al prostituirsi in generale.

Quando invece non cambia nulla, quelle si prostituiscono per soldi, punto e basta. Che quei soldi li usino per pagarsi la ricarica del cellulare piuttosto che vestiti, scarpe o carburante del motorino, è del tutto irrilevante.

Il motivo per cui viene spesso fuori questo dettaglio è semplicemente che il fare una ricarica automatica sulla sim di qualcuno è il modo più semplice, più veloce e meno vistoso per fare un pagamento in nero, qualunque sia stata la motivazione del pagamento stesso. Lo si usa abitualmente anche per pagare, che so, delle piccole prestazioni di lavoro straordinario, oppure per restituire un prestito a qualcuno in maniera informale...
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 4:46 pm

Secondo me c'è parecchia differenza se ci si "s"vende per poco. NON fraintendere.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 4:51 pm

ci ho pensato, tittititti, ma a dire il vero non la vedo tutta sta differenza basata sull'importo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo e ragazzi che si suicidano   Lun Gen 25, 2016 5:47 pm

Eh lo so, sono punti di vista e l'argomento è sicuramente scabroso. Non è bello parlarne in certi termini, ma nascondere le cose vere e semplici, forse non serve a molto.

C'è differenza fra chi lo fa per gioco e chi per dare da mangiare ai figli?
c'è differenza fra chi si vende in strada e chi in casa?
c'è differenza fra chi fa solo certe cose e chi invece fa di tutto?

è difficile rispondere vero? eppure dentro di noi, ciascuno sa cosa pensa veramente in proposito...


Ultima modifica di TittiTitti76 il Lun Gen 25, 2016 5:52 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
 
Bullismo e ragazzi che si suicidano
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Bullismo!!
» Quando i manzi si suicidano
» Ce li scambiamo o no?
» Quasi amici, film
» La regola aurea

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: