Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Rappresentanti di case editrice.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:31 pm

E' la prima volta che mi capita da curricolare di ricevere in sala docenti la visita dei rappresentanti; una di essi mi ha consegnato un libro, altri due mi manderanno i file. Potrà sembrare cretino ma non ho capito cosa esattamente io debba fare e dove io debba consegnare i libri una volta visionati. L'adozione dei libri di testo non avviene a Maggio? Come mai questo assalto editoriale?

In generale come mi consigliate di comportarmi?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7517
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:35 pm

Se ti servono i libri...ringrazia.
Se sai che potrai/dovrai cambiar libri di testo...sollecitane la consegna per visionarli con comodo.
Se sei certo di non poter cambiar testo...ringrazia e rifiuta (io lo faccio anche per non illuderli).
Cosa fare di quelli avanzati? Boh..io spesso li uso per integrare il testo in uso durante la lezione...spesso li cannibalizzo per far lavori vari, ricerche, tesine per gli esami ecc...
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:40 pm

La scelta del libro di testo è una operazione la cui importanza è spesso sottovalutata.

Per valutare un libro di testo bisogna esaminarlo bene. Dopo qualche anno di insegnamento, si sa quali cose un libro deve contenere e come devono essere organizzate e spiegate; quelle sono le prime cose che uno va a guardare, ma poi bisogna spulciarlo per bene.

Se poi uno si trova in una scuola in cui l'adozione viene fatta a livello di dipartimento (unico testo per tutte le sezioni) bisogna anche prepararsi alla "battaglia" con i colleghi che vogliono adottare un libro differente, che poi subiresti. Quindi di ogni testo, anche di quelli che non vuoi adottare, devi conoscere pregi e difetti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:44 pm

tellina ha scritto:
Se ti servono i libri...ringrazia.
Se sai che potrai/dovrai cambiar libri di testo...sollecitane la consegna per visionarli con comodo.
Se sei certo di non poter cambiar testo...ringrazia e rifiuta (io lo faccio anche per non illuderli).
Cosa fare di quelli avanzati? Boh..io spesso li uso per integrare il testo in uso durante la lezione...spesso li cannibalizzo per far lavori vari, ricerche, tesine per gli esami ecc...

In realtà non mi servono e appunto per questo mi chiedo perchè stiano arrivando ora, a Gennaio e non molto più avanti; non capisco in che senso intenda Se sei certo di non poter cambiar testo...ringrazia e rifiuta (io lo faccio anche per non illuderli).
Le copie restano a me?
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:45 pm

mac67 ha scritto:
La scelta del libro di testo è una operazione la cui importanza è spesso sottovalutata.

Per valutare un libro di testo bisogna esaminarlo bene. Dopo qualche anno di insegnamento, si sa quali cose un libro deve contenere e come devono essere organizzate e spiegate; quelle sono le prime cose che uno va a guardare, ma poi bisogna spulciarlo per bene.

Se poi uno si trova in una scuola in cui l'adozione viene fatta a livello di dipartimento (unico testo per tutte le sezioni) bisogna anche prepararsi alla "battaglia" con i colleghi che vogliono adottare un libro differente, che poi subiresti. Quindi di ogni testo, anche di quelli che non vuoi adottare, devi conoscere pregi e difetti.

Io però devo purtroppo fare le seguenti considerazioni:
1) L'anno prossimo non insegnerò più la mia materia.
2) L'anno prossimo è probabile che io non sia più nella stessa scuola.

Che senso avrebbe impormi a livello di dipartimento?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:48 pm

precario.acciaio ha scritto:
tellina ha scritto:
Se ti servono i libri...ringrazia.
Se sai che potrai/dovrai cambiar libri di testo...sollecitane la consegna per visionarli con comodo.
Se sei certo di non poter cambiar testo...ringrazia e rifiuta (io lo faccio anche per non illuderli).
Cosa fare di quelli avanzati? Boh..io spesso li uso per integrare il testo in uso durante la lezione...spesso li cannibalizzo per far lavori vari, ricerche, tesine per gli esami ecc...

In realtà non mi servono e appunto per questo mi chiedo perchè stiano arrivando ora, a Gennaio e non molto più avanti; non capisco in che senso intenda Se sei certo di non poter cambiar testo...ringrazia e rifiuta (io lo faccio anche per non illuderli).
Le copie restano a me?

Per quel che mi risulta, andrebbero portate in segreteria per la restituzione. Mai visto fare, però.

Qualche rappresentante viene una volta l'anno a ritirare le copie dei testi non adottati.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 5:51 pm

precario.acciaio ha scritto:
mac67 ha scritto:
La scelta del libro di testo è una operazione la cui importanza è spesso sottovalutata.

Per valutare un libro di testo bisogna esaminarlo bene. Dopo qualche anno di insegnamento, si sa quali cose un libro deve contenere e come devono essere organizzate e spiegate; quelle sono le prime cose che uno va a guardare, ma poi bisogna spulciarlo per bene.

Se poi uno si trova in una scuola in cui l'adozione viene fatta a livello di dipartimento (unico testo per tutte le sezioni) bisogna anche prepararsi alla "battaglia" con i colleghi che vogliono adottare un libro differente, che poi subiresti. Quindi di ogni testo, anche di quelli che non vuoi adottare, devi conoscere pregi e difetti.

Io però devo purtroppo fare le seguenti considerazioni:
1) L'anno prossimo non insegnerò più la mia materia.
2) L'anno prossimo è probabile che io non sia più nella stessa scuola.

Che senso avrebbe impormi a livello di dipartimento?

Normativa vuole che tu dica quale testo proponi per la stessa classe (non gli stessi alunni, ma la stessa classe, poniamo la terza A) per l'anno prossimo. Etica professionale vuole che tu dia la tua indicazione ragionata su quale testo ritieni adatto in ogni caso.

Uno solo non può imporsi, casomai contribuisce e influenza con i suoi interventi. Valuta tu quanto tempo vuoi dedicare alla cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 6:41 pm

In ogni caso, quella dell'adozione di massa a livello di dipertimento è una prassi, ma non credo che possa diventare un obbligo singolarmente. Cioè, non mi risulta che il dipartimento (o il collegio) possa deliberare che l'adozione di gruppo debba diventare obbligatoria per tutti... se uno si impunta e vuole a tutti i costi fare una scelta individuale diversa da quella della maggioranza, il dipartimento non glielo può impedire.

Certo che vale la pena di piantare una grana solo se si è sicurissimi di riavere quelle stesse classi anche l'anno dopo e di usarlo personalmente, quel libro. Siccome questo non avviene quasi mai nemmeno per chi è di ruolo, alla fine non lo fa quasi nessuno...
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 6:55 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
In ogni caso, quella dell'adozione di massa a livello di dipertimento è una prassi, ma non credo che possa diventare un obbligo singolarmente. Cioè, non mi risulta che il dipartimento (o il collegio) possa deliberare che l'adozione di gruppo debba diventare obbligatoria per tutti... se uno si impunta e vuole a tutti i costi fare una scelta individuale diversa da quella della maggioranza, il dipartimento non glielo può impedire.

Certo che vale la pena di piantare una grana solo se si è sicurissimi di riavere quelle stesse classi anche l'anno dopo e di usarlo personalmente, quel libro. Siccome questo non avviene quasi mai nemmeno per chi è di ruolo, alla fine non lo fa quasi nessuno...

Dal momento che spetta al collegio l'adozione dei libri di testo, credo che il collegio abbia l'ultima parola sull'argomento.

Poi naturalmente le cose vanno come dici tu, quasi sempre.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7517
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 6:58 pm

A volte si è certi di non poter cambiar testo.
Nel mio caso ad esempio... Il testo è di nuova adozione, primo anno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 7:02 pm

tellina ha scritto:
A volte si è certi di non poter cambiar testo.
Nel mio caso ad esempio... Il testo è di nuova adozione, primo anno.

Non c'è più alcun vincolo, il testo si può cambiare anche dopo un anno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Gio Gen 21, 2016 7:10 pm

Grazie a tutti degli interventi, adesso la questione è più chiara
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Ven Gen 22, 2016 8:52 pm

Anch'io ho ricevuto alcuni raqppresentanti ansiosi di proporre i nuovi testi e mi hanno chiesto se ero interessata. Si tratta di copie omaggio, che terrò per me in ogni caso o che, se dovesero essere superflui, cercherò di far assegnare al dipartimento o alla biblioteca perché altri possano fruirne. Nel frattempo, li visionerò e vedrò se è il caso di proporli. Certo, se te li portano a fine anno, come fai a valutarli?
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Sab Gen 23, 2016 11:55 am

Meglio il rappresentante zelante di quello negligente. Io ho un esemplare del secondo tipo che inseguo da mesi senza riuscire ad ottenere il materiale relativo al testo in adozione.

Però mi è capitato spesso che i rappresentanti proponessero i nuovi volumi per farli conoscere ai docenti.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1778
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Sab Gen 23, 2016 4:17 pm

Un libro in più comunque male non fa...è gratis! E può sempre servire come spunto anche se non lo adotti... anche le case editrici lo sanno e si fanno comunque pubblicità inviandotelo. Magari lo adotterai fra tanti anni, dopo aver visto quanto ti è utile come testo di supporto
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Sab Gen 23, 2016 4:46 pm

E' piuttosto improbabile che qualcuno decida di adottarlo dopo diversi anni, visto che mediamnete ogni anno esce la ristampa nuova che rende obsoleta quella precedente. E intanto noi (non avendo a disposizione uffici, armadietti, mensole e cassettoni sul luogo di lavoro) dobbiamo sacrificare metri cubi di scaffali nelle stanze private di casa nostra, per qualcosa che non usiamo, e che forse ci servirà tra 5 anni ma forse anche no...
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Rappresentanti di case editrice.   Sab Gen 23, 2016 5:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E' piuttosto improbabile che qualcuno decida di adottarlo dopo diversi anni, visto che mediamnete ogni anno esce la ristampa nuova che rende obsoleta quella precedente. E intanto noi (non avendo a disposizione uffici, armadietti, mensole e cassettoni sul luogo di lavoro) dobbiamo sacrificare metri cubi di scaffali nelle stanze private di casa nostra, per qualcosa che non usiamo, e che forse ci servirà tra 5 anni ma forse anche no...

Infatti. Il settore commerciale impone agli autori una nuova edizione ogni TOT anni, e se è vero che nessun autore riscrive un libro di sana pianta, le variazioni sono in genere rilevanti.

Per esempio, i miei colleghi hanno deciso di cambiare il libro di fisica del primo biennio, perché l'edizione precedente della casa X piaceva a molti. Peccato che la nuova edizione adottata sia di gran lunga peggiore ...
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Rappresentanti di case editrice.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Rapporti annuali delle case d'asta: anno 2015
» smalti semipermanenti: gellak, shellac o gelish?
» Elezione rappresentante di classe

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: