Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Mer Feb 03, 2016 8:19 am

Promemoria primo messaggio :

Un ennesimo caso di bullismo in una scuola elementare di Piacenza. l'articolo:

http://www.piacenza24.eu/Cronaca/70698-Bullismo+choc+alle+elementari.+La+vittima%3A+%27Meglio+morire+che+andare+a+scuola%27.html

Non voglio certo mettermi sul pulpito e fare una predica, anche perchè lo trovo ridicolo, ma è già da un po' di tempo che mi chiedo se davvero esiste ancora l'età dell'innocenza.
Me ne sono accorta alle mie prime supplenze, perchè se non sono i ragazzi a fare gruppo, magari sono le mamme, e ho visto colleghe esperte e navigate "temere" tutto ciò, e i possibili scenari che si sarebbero potuti prospettare da... tipo: un'insufficienza, una parola di biasimo e quant'altro. Il branco! Il minore deve essere tutelato, ci mancherebbe altro, ma siamo sicuri di aver preso la strada giusta e che non si stia eccedendo? L'adulto ha perso autorità, a scuola ma anche in famiglia; spesso chi ingenuamente tenta di fare qualcosa ed in buona fede, resta sopraffatto, mentre il furbo glissa e si trae d'impaccio. Forse per delle maestre è più facile ignorare il problema del singolo, piuttosto che affrontare un gruppetto così, tenendo presente che, dato i risultati, hanno alle spalle degli adulti ancora più "determinati" di loro...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:49 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Scusa lucetta, ma di cosa parli?

Posso spiegarti, tuttavia mi sembra strano che tu non abbia capito: intendo dire che non esiste nessuno che sia solo bullo o solo vittima, ma riveste contemporaneamente entrambi i ruoli e occorre quindi predisporre sempre un intervento globale

E tu riesci a concepire la possibilità che qualcuno non sia d'accordo su questo tuo dogma?

L.


ma come, non lo sapevi? immagino tu non abbia mai avuto esperienza... bla bla professionali... bla bla

Ti ricordi quel ragazzino down cui i simpatici compagni spegnevano le sigarette sulle braccia? Immagino avesse occhi feroci!

Ho realizzato dove l'avevo sentita!

Si gli altri siamo noi
fra gli Indios e gli Indù
ragazzi in farmacie che ormai non ce la fanno più,
famiglie di operai, i licenziati dai robot
e zingari dell'est in riserve di periferia
siamo tutti vittime e carnefici
tanto prima o poi gli altri siamo noi.


precario.acciaio altri non è che Umberto Tozzi!


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Feb 05, 2016 9:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:50 pm

Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:53 pm

precario.acciaio ha scritto:
Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?


Si, ne ho esperienza ma non devo certo fregiarmene per avere da te il titolo per intervenire. E tu? Solo risse?

Come ebbi già a dirti = ennesimo Io esisto?


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Feb 05, 2016 9:55 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:53 pm

lucetta10 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Scusa lucetta, ma di cosa parli?

Posso spiegarti, tuttavia mi sembra strano che tu non abbia capito: intendo dire che non esiste nessuno che sia solo bullo o solo vittima, ma riveste contemporaneamente entrambi i ruoli e occorre quindi predisporre sempre un intervento globale

E tu riesci a concepire la possibilità che qualcuno non sia d'accordo su questo tuo dogma?

L.


ma come, non lo sapevi? immagino tu non abbia mai avuto esperienza... bla bla professionali... bla bla

Ti ricordi quel ragazzino down cui i simpatici compagni spegnevano le sigarette sulle braccia? Immagino avesse occhi feroci!

Evvai, giriamo la frittata per far sembrare l'interlocutore l'insensibile cattivone. Il punto che era da capire era il seguente: un bullo a sua volta è sempre una vittima e quindi occorrono interventi olistici e globali e non settoriali, la denuncia da sola non serve A NULLA.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:54 pm

lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?


Si, ne ho esperienza ma non devo certo fregiarmene per avere da te il titolo per intervenire. E tu? Solo risse?

Di quale esperienza esattamente?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 9:56 pm

precario.acciaio ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?


Si, ne ho esperienza ma non devo certo fregiarmene per avere da te il titolo per intervenire. E tu? Solo risse?

Di quale esperienza esattamente?


Guarda che di là stanno dicendo che la Terra ha forma di pizza margherita: corri a dirgli che sono maleducati!
La cosa veramente infelice è che tu creda di essere ficcante...
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 10:17 pm

lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?


Si, ne ho esperienza ma non devo certo fregiarmene per avere da te il titolo per intervenire. E tu? Solo risse?

Di quale esperienza esattamente?


Guarda che di là stanno dicendo che la Terra ha forma di pizza margherita: corri a dirgli che sono maleducati!
La cosa veramente infelice è che tu creda di essere ficcante...

Ho già partecipato al topic che hai segnalato esortandoli a smettere di usare torpiloqui come invito te a leggere con più scrupolo prima di intervenire.


Ultima modifica di precario.acciaio il Sab Feb 06, 2016 5:54 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 10:30 pm

Citazione :
Senza sprecarci troppe parole, se avessi letto la discussione che io e altri portiamo avanti mentre tu eri impegnato nella vexata questio se la terra sia piatta o a forma di imbuto, ti faccio notare che quando due cattivoni se le danno (spesso con occhi feroci) si dice "rissa", nel bullismo uno mena e l'altro incassa. Dappertutto, salvo, ovviamente, nei professionali in cui hai speso la tua folgorante formazione professionale

Ma credo che adesso vada di moda l'interpretazione estensiva totale gloBBale secondo cui "ogni volta che c'è uno scontro personale spiacevole tra due giovani, allora si chiama bullismo", e quindi vanno immediatamente attivate tutte le strategie specifiche psico-socio-medico-pedagogiche per contrastare il bullismo, indipendentemente se la causa sia davvero quella o no.

Esattamente come va di moda l'interpretazione secondo cui ogni volta che uno studente ha risultati insufficienti deve per forza avere un disturbo di apprendimento o un disturbo di attenzione, e quindi vanno immediatamente attivate tutte le più frenetiche procedure di diagnosi e di medicalizzazione possibili...

...oppure come va di moda attribuire a qualsiasi singolo episodio deprecabile (deprecabile quanto si vuole, ma PERSONALE) un'identità profonda con chissà quali implicazioni razziste, sessiste o antidemocratiche in generale.

Del tipo:

- se Filippo Ricci, di anni 16, viene beccato nel corridoio della scuola a dare uno spintone rabbioso a Davide Coen, di anni 15, per non avergli passato i suggerimenti al compito di matematica, e casualmente viene fuori che Davide Coen aveva un nonno ebreo... allora l'azione di Filippo viene attribuita a un "inquietante rigurgito di pregiudizi antiebraici", e considerata meritevole di un progetto specifico contro l'antisemitismo rivolto a tutta la scuola, con tanto di partecipazione di esperti esterni, e di sottrazione a tutte la classi di normali ore curricolari di italiano, di scienze o di arte, per sostitiuirle col progetto edificante;

- se Martina Cecconi tenta di strappare i capelli Mahlet Giovannozzi, entrambe di 14 anni, perché la prima accusa la seconda di aver fatto gli occhi dolci al ragazzo che piaceva a lei, solo che la prima è stata generata biologicamente dai propri genitori legali, mentre la seconda è stata adottata dall'Etiopia... allora l'azione di Martina viene considerata un atto di razzismo contro la compagna, solo perché questa ha la pelle scura, e allora daje con i progetti contro il razzismo e per la sensibilizzazione alla cultura dell'adozione, come sopra;

- se Lorenzo Cozzi, di anni 16, insulta pesantemente su whatsapp Sara Giannini, di anni 17, per non essersi presentata all'interrogazione programmata di chimica, per cui l'insegnante, in assenza di volontari, ha beccato lui... allora l'azione di Lorenzo viene considerata un atto di maschilismo contro la compagna solo perché questa è femmina, e allora daje con i progetti contro il sessismo e contro la violenza di genere.

L.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 10:36 pm

precario.acciaio ha scritto:
Il punto che era da capire era il seguente: un bullo a sua volta è sempre una vittima e quindi occorrono interventi olistici e globali

Mettiamoci anche quelli omeopatici, bioenergetici e pranici, e poi passiamo direttamente alla torta di mele.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 10:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Il punto che era da capire era il seguente: un bullo a sua volta è sempre una vittima e quindi occorrono interventi olistici e globali

Mettiamoci anche quelli omeopatici, bioenergetici e pranici, e poi passiamo direttamente alla torta di mele.

Tieni cara la tua omoepatica e neutralizza due grosse fette di torte di mele; nulla ha così tanta capacità di sollevare une persona.

Passo e chiudo. Se c'è qualcosa non chiaro scrivere alla mail.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 10:54 pm

precario.acciaio ha scritto:


Tieni cara la tua omoepatica e neutralizza due grosse fette di torte di mele; nulla ha così tanta capacità di sollevare une persona.

Passo e chiudo. Se c'è qualcosa non chiaro scrivere alla mail.

Non c'è assolutamente NULLA di chiaro, visto che la frase evidenziata non ha alcun senso, né ortografico, né sintattico, né logico.

Per cui, non penso affatto che la chiarezza del messaggio migliorerebbe "scrivendo alla mail" (che oltretutto non è indicata da nessuna parte, e che non saprei dove cercare nemmeno se volessi).

Buonanotte.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 11:17 pm

lucetta10 ha scritto:
lasciamoli nella gabbia e facciamoli sbranare tra di loro... ne resterà solo uno!
Con un po' di fortuna anche solo mezzo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 11:23 pm

precario.acciaio ha scritto:
Bullo e vittima non esistono.

Infatti, ognuno è vittima e carnefice e nella classe (così come nell'intera natura) non è che una violenza reciproca che non trova nè scopo nè direzione; ricordo come nella mia classe peggiore il bullo più brutale e violento fosse a sua volta vittima di un altro che sotto certi aspetti era "meno bullo di lui" nel senso che quantomeno non era violento.
Il primo invece era una bomba a orologeria con gli occhi feroci, è stato l'unico alunno di cui ho pensato che potesse usare la violenza contro chiunque, anche con un adulto; la situazione è però molto migliorata dopo l'attivazione di un percorso scuola-servizi sociali-famiglia... indubbiamente la segnalazione da sola non sarebbe servita a nulla.
Penso anch'io che sia una posizione infelice.

Generalmente il bullo è grande e grosso mentre la vittima è mingherlina; generalmente il bullo è una persona "di iniziativa" mentre la vittima è uno "tranquillo".

Mi sembra difficile confonderli e difficilissimo che si scambino i ruoli.
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Ven Feb 05, 2016 11:34 pm

I bambini 'sono' innocenti: sono sinceri, perché non comprendono ancora la diplomazia=ipocrisia e agiscono conformemente agli obiettivi che si propongono e ai modelli che hanno come riferimento. Non avvertono la necessità di comportarsi in modo incoerente. Possono essere anche cattivi, per lo stesso motivo, schietti e diretti. Spesso feriscono l'altro perché hanno bisogno di autostima e per trovarla usano qualsiasi scorciatoia, come mortificare l'altro per affermare la loro personalità e il loro valore. Il guaio è che se nessuno gli fa osservare che non è giusto, continueranno da adulti.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 5:51 am

paniscus_2.0 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:


Tieni cara la tua omoepatica e neutralizza due grosse fette di torte di mele; nulla ha così tanta capacità di sollevare une persona.

Passo e chiudo. Se c'è qualcosa non chiaro scrivere alla mail.

Non c'è assolutamente NULLA di chiaro, visto che la frase evidenziata non ha alcun senso, né ortografico, né sintattico, né logico.

Per cui, non penso affatto che la chiarezza del messaggio migliorerebbe "scrivendo alla mail" (che oltretutto non è indicata da nessuna parte, e che non saprei dove cercare nemmeno se volessi).

Buonanotte.

Sarebbe lungo da spiegarti mi sa
Buonanotte a te
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 5:52 am

avidodinformazioni ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Bullo e vittima non esistono.

Infatti, ognuno è vittima e carnefice e nella classe (così come nell'intera natura) non è che una violenza reciproca che non trova nè scopo nè direzione; ricordo come nella mia classe peggiore il bullo più brutale e violento fosse a sua volta vittima di un altro che sotto certi aspetti era "meno bullo di lui" nel senso che quantomeno non era violento.
Il primo invece era una bomba a orologeria con gli occhi feroci, è stato l'unico alunno di cui ho pensato che potesse usare la violenza contro chiunque, anche con un adulto; la situazione è però molto migliorata dopo l'attivazione di un percorso scuola-servizi sociali-famiglia... indubbiamente la segnalazione da sola non sarebbe servita a nulla.
Penso anch'io che sia una posizione infelice.

Generalmente il bullo è grande e grosso mentre la vittima è mingherlina; generalmente il bullo è una persona "di iniziativa" mentre la vittima è uno "tranquillo".

Mi sembra difficile confonderli e difficilissimo che si scambino i ruoli.

Non si scambiano nulla. Una vittima può diventare bullo di un altro alunno, perquesto occorrono interventi olistici nel gruppo classe, in collaborazione con servizi sociali, psicologi ecc...
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 5:56 am

lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
Lucetta, mi spiace ma non riesco a tollerare chi parla senza esperienza diretta... cosa c'entra la puntualizzazione sulla rissa? Io trasecolo quando vedo un docente che invece che esprimere concetti fa interventi basati unicamente su un'oratoria inutile e tronfia, come gli eristi (come già ebbi a dirti).
Che senso ha dire "intervengo come credo"... ti senti forse censurata e lesa nella tua libertà? Ma per favore Lucetta...
Non hai risposto alla domanda: hai o non hai insegnato ai professionali? Ti sei o non ti sei occupata direttamente di progetti antibullismo?


Si, ne ho esperienza ma non devo certo fregiarmene per avere da te il titolo per intervenire. E tu? Solo risse?

Di quale esperienza esattamente?


Guarda che di là stanno dicendo che la Terra ha forma di pizza margherita: corri a dirgli che sono maleducati!
La cosa veramente infelice è che tu creda di essere ficcante...

P.s. Ma forse mi è sfuggito; a quale esperienza fai riferimento?
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 7:10 am

Nel bel mezzo dello spiacevole flame precario ha usato una espressione rivelatrice: "approccio olistico".

Bene, guardiamo pure al tutto come qualcosa di più della somma delle singole parti che compongono l'insieme. A quel punto tutto torna: bullo e vittima non esistono o sono la stessa cosa, la ruota gira, la vita è solo illusione, ognuno recita un ruolo prestabilito nella commedia della vita, siamo solo delle maschere, bene e male non esistono, i problemi sono ben altri, io mi curo con i fiori di Bach e compagnia cantata.

No, diciamo le cose come stanno. Bullo e vittima non sono la stessa cosa. Il vissuto problematico del bullo non giustifica il suo comportamento, tant'è che anche la vittima avrà avuto il suo vissuto problematico prima dell'incontro con il bullo. Se dopo aver litigato con mia moglie prendo a schiaffi gli alunni non ho alcuna giustificazione, neanche se ho un vissuto problematico. E molto spesso i bulli non hanno litigato proprio con nessuno e neanche hanno un vissuto problematico: sono semplicemente e fieramente stronzi. E qualcuno gli consente di esserlo. Lascio a quel qualcuno l'approccio rieducativo-perdonistico-cristiano.

La priorità non è il reinserimento sociale del bullo, la comprensione dei suoi problemi, la sua rieducazione; la priorità è la protezione della vittima e la prevenzione di ulteriori fenomeni di bullismo. E' per questo che la prima cosa da fare è mostrare che la scuola intesa come autorità sanziona il bullo, lo mette di fronte ai propri errori e lo isola. Ma non sempre accade.

Proprio ieri ho saputo che due miei ex-alunni particolarmente tracotanti ed aggressivi, che già si erano resi responsabili di aggressioni fisiche nei confronti di un alunno poco dotato fisicamente, dopo essersi beccati le ramanzine del caso, l'incontro con la psicologa della scuola, il faraonico progetto anti-bullismo, la nota e così via quest'anno hanno picchiato un altro mingherlino della mia ex-classe; eppure nessuno dei due vive negli slums, nessuno dei due ha la mamma mignotta, macché: uno dei due è anzi figlio di un brillante professionista che, alla notizia della possibile sospensione del pargolo, si è presentato con l'avvocato minacciando di adire le vie legali e chiedendo l'accesso agli atti. Tanto ha detto e tanto ha fatto il solerte genitore che la dirigente, spaventata, ha fortemente caldeggiato di soprassedere sulle intemperanze dei due bulli, che sono rimasti ai loro banchi come se nulla fosse accaduto; non è andata così alla loro vittima, che ha dovuto aspettare diversi giorni prima che la sua faccia ritornasse quella di prima del pestaggio.

Io credo che in questo caso la scuola abbia decisamente fatto del proprio meglio per capire il vissuto del bullo e per non emarginarlo, ma per rieducarlo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 10:41 am

Per chi abbia ancora voglia di parlarne

Mi interrogavo sul motivo per cui molti di voi continuino a dire cose non sbagliate in assoluto ma assolutamente sbagliate rispetto a quelli che sono gli studi, gli orientamenti e i risultati delle ricerche da parte delle agenzie internazionali  che cercano di capirci qualcosa)

http://www.e-abc.eu/it/
http://www.antibullying.net/



Ho ripensato alle parole di alcuni di voi e mi è venuto in mente che c'è un franitendimento sull'argomento di cui stiamo discutendo.

Io parlo di bullismo. (frequente. intenzionale, asimmetrico - tanto per identificarlo)

Voi parlate di altri tipi di prevaricazione che col bullismo hanno nulla a che fare se non l'apparenza esterna.

Che differenza c'è?

La differenza è nella cura.

facciamo finta che ci sia un mal di pancia:

se il mal di pancia viene dall'aver mangiato troppo  sarà sufficiente un giorno o due di digiuno per stare meglio

se il mal di pancia viene da una appendicite, bisognerà operare.

Io vi sto raccontando quelle che sono gli approcci al problema e le attenzioni necessarie individuate dagli esperti per contrastare il bullismo e che possono non essere particolarmente efficaci e che non sono particolarmente giuste per quello che voi chiamate bullismo e che comprende tipi di violenze che hanno diversa natura e, di conseguenza, diversa cura.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa



Messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 12:20 pm

Le ricerche internazionali valgono solo relativamente al contesto in cui vengono fatte... non chiamiamo in causa i famosi scienziati solo per avere conferma delle nostre tesi
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 12:31 pm

ushikawa ha scritto:
Nel bel mezzo dello spiacevole flame precario ha usato una espressione rivelatrice: "approccio olistico".

Bene, guardiamo pure al tutto come qualcosa di più della somma delle singole parti che compongono l'insieme. A quel punto tutto torna: bullo e vittima non esistono o sono la stessa cosa, la ruota gira, la vita è solo illusione, ognuno recita un ruolo prestabilito nella commedia della vita, siamo solo delle maschere, bene e male non esistono, i problemi sono ben altri, io mi curo con i fiori di Bach e compagnia cantata.

No, diciamo le cose come stanno. Bullo e vittima non sono la stessa cosa. Il vissuto problematico del bullo non giustifica il suo comportamento, tant'è che anche la vittima avrà avuto il suo vissuto problematico prima dell'incontro con il bullo. Se dopo aver litigato con mia moglie prendo a schiaffi gli alunni non ho alcuna giustificazione, neanche se ho un vissuto problematico. E molto spesso i bulli non hanno litigato proprio con nessuno e neanche hanno un vissuto problematico: sono semplicemente e fieramente stronzi. E qualcuno gli consente di esserlo. Lascio a quel qualcuno l'approccio rieducativo-perdonistico-cristiano.

La priorità non è il reinserimento sociale del bullo, la comprensione dei suoi problemi, la sua rieducazione; la priorità è la protezione della vittima e la prevenzione di ulteriori fenomeni di bullismo. E' per questo che la prima cosa da fare è mostrare che la scuola intesa come autorità sanziona il bullo, lo mette di fronte ai propri errori e lo isola. Ma non sempre accade.

Proprio ieri ho saputo che due miei ex-alunni particolarmente tracotanti ed aggressivi, che già si erano resi responsabili di aggressioni fisiche nei confronti di un alunno poco dotato fisicamente, dopo essersi beccati le ramanzine del caso, l'incontro con la psicologa della scuola, il faraonico progetto anti-bullismo, la nota e così via quest'anno hanno picchiato un altro mingherlino della mia ex-classe; eppure nessuno dei due vive negli slums, nessuno dei due ha la mamma mignotta, macché: uno dei due è anzi figlio di un brillante professionista che, alla notizia della possibile sospensione del pargolo, si è presentato con l'avvocato minacciando di adire le vie legali e chiedendo l'accesso agli atti. Tanto ha detto e tanto ha fatto il solerte genitore che la dirigente, spaventata, ha fortemente caldeggiato di soprassedere sulle intemperanze dei due bulli, che sono rimasti ai loro banchi come se nulla fosse accaduto; non è andata così alla loro vittima, che ha dovuto aspettare diversi giorni prima che la sua faccia ritornasse quella di prima del pestaggio.

Io credo che in questo caso la scuola abbia decisamente fatto del proprio meglio per capire il vissuto del bullo e per non emarginarlo, ma per rieducarlo.


Pare invece che il solo sospetto che una vittima possa in futuro assumere atteggiamenti da bullo sia sufficiente a farne un bullo in nuce. Quando in due se le danno chiamiamo questa cosa "bullismo".
E su questi illuminanti basi epistemologiche costruiamo "progetti sul bullismo" nei professionali, e ce ne vantiamo anche come esperienza da trasmettere!

Episodi come quello che racconti succedono ogni giorno. Anche da me venerdì un simpatico cretino ha malmenato un ragazzino che, prima aggredito verbalmente davanti a tutti, come si conviene nelle dinamiche del bullo, ha osato rispondere con un franco quanto opportuno "lo dici a tua madre"! Qui la vittima ha reagito, e senza ricorrere alla violenza, e ce le ha prese, dubito fortemente che ci sia in lui traccia di atteggiamenti da bullo. Ma ci si dice che "la vittima pura NON ESISTE", quindi immagino dovrò cercare in lui qualcosa che non va PER FORZA!
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 12:38 pm

A me pare che la logica sia sempre la stessa: la severità va evitata come la peste, tutto deve essere comprensione e coccole, nessuno deve essere meso di fronte alle proprie responsabilità, tanto meno il fanciullo: questo vale sia nell'ambito didattico che di quello della condotta.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 12:45 pm

Ire ha scritto:
Per chi abbia ancora voglia di parlarne

Mi interrogavo sul motivo per cui molti di voi continuino a dire cose non sbagliate in assoluto ma assolutamente sbagliate rispetto a quelli che sono gli studi, gli orientamenti e i risultati delle ricerche da parte delle agenzie internazionali  che cercano di capirci qualcosa)

http://www.e-abc.eu/it/
http://www.antibullying.net/



Ho ripensato alle parole di alcuni di voi e mi è venuto in mente che c'è un franitendimento sull'argomento di cui stiamo discutendo.

Io parlo di bullismo. (frequente. intenzionale, asimmetrico - tanto per identificarlo)

Voi parlate di altri tipi di prevaricazione che col bullismo hanno nulla a che fare se non l'apparenza esterna.

Che differenza c'è?

La differenza è nella cura.

facciamo finta che ci sia un mal di pancia:

se il mal di pancia viene dall'aver mangiato troppo  sarà sufficiente un giorno o due di digiuno per stare meglio

se il mal di pancia viene da una appendicite, bisognerà operare.

Io vi sto raccontando quelle che sono gli approcci al problema e le attenzioni necessarie individuate dagli esperti per contrastare il bullismo e che possono non essere particolarmente efficaci e che non sono particolarmente giuste per quello che voi chiamate bullismo e che comprende tipi di violenze che hanno diversa natura e, di conseguenza, diversa cura.


Guarda che qui nessuno (o quasi) ha parlato di bullismo come fenomeno NON ASIMMETRICO.
Se però anche gli studi pasticciano con i termini vittima e carnefice, capita anche che nelle scuole qualcuno interpreti che non esistono vittime e carnefici nel fenomeno del bullismo e cerchi di orientare il suo intervento alla RIEDUCAZIONE totale (olistica fa più fico) di tutti gli studenti, bulli e non bulli, i secondi solo perché potenziali tali.
Interventi del genere sono altamente criminogeni. Si dice a un ragazzino prevaricato, che magari è già stato indotto a pensarlo, che anche lui ha colpa e anche in lui è il germe della prevaricazione (perché è in natura).

Diverso è poi parlare di prevenzione e di cura. Finora si è parlato di cura. Quando il fenomeno si è già palesato: che fare? Ribadisco che trovo assolutamente salutare isolare il bullo, rendere chiaro il rifiuto della comunità di fronte a certi episodi, dare soddisfazione alla vittima, indotta dal bullo a ingigantire le sue debolezze.
Per la prevenzione è tutto un altro paio di maniche
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 12:46 pm

ushikawa ha scritto:
A me pare che la logica sia sempre la stessa: la severità va evitata come la peste, tutto deve essere comprensione e coccole, nessuno deve essere meso di fronte alle proprie responsabilità, tanto meno il fanciullo: questo vale sia nell'ambito didattico che di quello della condotta.


sono assolutamente d'accordo, aggiungo che nessuno ne deve rendere conto alla comunità scolastica di cui fa parte
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?   Sab Feb 06, 2016 2:04 pm

lucetta10 ha scritto:
Ire ha scritto:

Io vi sto raccontando quelle che sono gli approcci al problema e le attenzioni necessarie individuate dagli esperti per contrastare il bullismo e che possono non essere particolarmente efficaci e che non sono particolarmente giuste per quello che voi chiamate bullismo e che comprende tipi di violenze che hanno diversa natura e, di conseguenza, diversa cura.


Guarda che qui nessuno (o quasi) ha parlato di bullismo come fenomeno NON ASIMMETRICO.
Se però anche gli studi pasticciano con i termini vittima e carnefice, capita anche che nelle scuole qualcuno interpreti che non esistono vittime e carnefici nel fenomeno del bullismo e cerchi di orientare il suo intervento alla RIEDUCAZIONE totale (olistica fa più fico) di tutti gli studenti, bulli e non bulli, i secondi solo perché potenziali tali.

E comunque aggiungo che mi sembra un espediente molto comodo, quello di rimodellare ogni volta una definizione solo perché qualcuno fa notare che nel suo uso precedente ci si è contraddetti o si è affermata una cosa sbagliata.

Come a dire:

- "I gatti sono tutti tigrati";

- "Ma no, non è vero, io ti assicuro che ne ho uno grigio in tinta unita!"

- "Eh, ma allora vuol dire che quello non è un vero gatto!"
Tornare in alto Andare in basso
 
Di nuovo bullismo - Ma i bambini sono ancora così innocenti?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» sono un pò preoccupata; non so se faccio una cosa giusta!!
» sono di nuovo sola!!!!
» Enti autorizzati: Ai. Bi Associazione amici dei bambini
» Sono in fibrillazione!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: