Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Compito in classe su facebook

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
hpo



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 4:09 pm

Salve a tutti, stamattina ho scoperto che un mio alunno ha postato su facebook una foto del compito in classe con voto, correzione e firma, ho segnalato il fatto e il ds ha affermato che gli alunni sono autorizzati a farlo perché si tratta di atti pubblici. Non insegno da molti anni ed è la prima volta che mi capita una cosa del genere (almeno che io sappia...), però l'anno scorso in un'altra scuola in cui insegnavo era stata invitata la polizia postale proprio a discutere di questi problemi e di come molto spesso i ragazzi commettano reati legati alla privacy senza neanche rendersene conto.

Come dovrei comportarmi io in un caso del genere? Il ds ha ragione e io ho preso un abbaglio completo o effettivamente comportamenti del genere non sono tollerabili se non vi è alcuna autorizzazione da parte mia alla condivisione sui social network di materiale del genere?

Vorrei precisare che il post non l'ho letto ma ho uno screenshot del compito pubblicato, non credo ci siano commenti negativi su di me perché si tratta di un risultato positivo, il ragazzo era contento del voto e voleva condividere il momento con gli amici. Però il problema è questo: se il ds ha torto (come penso) e risponde in questo modo alla mia segnalazione ho paura che in futuro i ragazzi non si facciano problemi ad abusare ulteriormente dell'uso del cellulare nonostante il mio parere contrario.


Attendo notizie, grazie in anticipo a tutti
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 5:11 pm

Perché continuate a vedere il demonio in facebook e smartphone.? Il compito è del ragazzo,ha fatto bene a condividerne il bel voto per sua gratificazione.la privacy è relativa ad un documento suo,non tuo.in che modo ha danneggiato la tua? Diffondendo la tua calligrafia? Perché ci accaniamo sui bravi invece di colpire i bulli,gli approfittatori,i pelandroni fanxazzisti?
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 5:33 pm

Collega Hpo, ma per gli alunni e i docenti non è vietato usare il telefonino (o smartphone) in classe? (Regolamento d'Istituto e circolare ministeriale). Perchè sicuramente con quello il ragazzo ha fatto la foto da postare su facebook.
Quindi il ragazzo è da sanzionare perchè non credo che abbia asportato il compito fuori dalla scuola (eventualmente altro motivo per punire) per fargli la foto.
E tu dove eri mentre il ragazzo usava lo smartphone?
Quindi non vi è solo un problema  di privacy, bensì di violazione di regolamenti e di circolare ministeriale da parte del ragazzo.
Inoltre tu se avevi visto e non hai sequestrato lo smartphne e/o non hai messo nota sul registro puoi essere accusato di "culpa in vigilando".


Ultima modifica di Giuliainvisita il Mer Feb 03, 2016 5:40 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 5:40 pm

Giuliainvisita ha scritto:
Collega Hpo, ma per gli alunni e i docenti non è vietato usare il telefonino (o smartphone) in classe? (Regolamento d'Istituto e circolare ministeriale). Perchè sicuramente con quello il ragazzo ha fatto la foto da postare su facebook.
Quindi il ragazzo è da sanzionare perchè non credo che abbia asportato il compito fuori dalla scuola (eventualmente altro motivo per punire) per fargli la foto.
E tu dove eri mentre il ragazzo usava lo smartphone?
Quindi non vi è solo un problema  di privacy, bensì di violazione di regolamenti e circolari ministeriali da parte del ragazzo.
Inoltre tu se avevi visto e non hai sequestrato lo smartphne e/o non hai messo nota sul registro puoi essere accusato di "culpa in vigilando".

Perché il ragazzo non avrebbe potuto fare la fotografia fuori dalla scuola? Non è un evento eccezionale la consegna a casa delle verifiche.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 5:42 pm

Fino a quando non ho letto la penultima riga di hpo mi chiedevo quale fosse il problema. I miei studenti non possono usare il cellulare per cose non inerenti la didattica, ma in laboratorio possono fotografare le varie fasi dell'esperimento, mi sono raccomandata di non fotografare le facce. Quando consegno un compito, se qualcuno lo chiede, gli dò il permesso di fotografarlo e di quella foto può fare quello che vuole, il compito è suo. Nessuno può fotografare il compito di un altro, per non scatenare fenomeni di ciberbullismo. Secondo me, l'unico problema è che non ha chiesto il permesso per scattare la foto.
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 5:43 pm

piperitapatty85 ha scritto:
Giuliainvisita ha scritto:
Collega Hpo, ma per gli alunni e i docenti non è vietato usare il telefonino (o smartphone) in classe? (Regolamento d'Istituto e circolare ministeriale). Perchè sicuramente con quello il ragazzo ha fatto la foto da postare su facebook.
Quindi il ragazzo è da sanzionare perchè non credo che abbia asportato il compito fuori dalla scuola (eventualmente altro motivo per punire) per fargli la foto.
E tu dove eri mentre il ragazzo usava lo smartphone?
Quindi non vi è solo un problema  di privacy, bensì di violazione di regolamenti e circolari ministeriali da parte del ragazzo.
Inoltre tu se avevi visto e non hai sequestrato lo smartphne e/o non hai messo nota sul registro puoi essere accusato di "culpa in vigilando".

Perché il ragazzo non avrebbe potuto fare la fotografia fuori dalla scuola? Non è un evento eccezionale la consegna a casa delle verifiche.

Di quale tipo di verifica stiamo parlando? Quella semplice o quella da conservare negli archivi? Il regolamento di istituto della scuola del collega cosa dice?
Il mio dice che i compiti in classe non si portano a casa, ma devono essere visionati a scuola anche dai genitori.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 6:04 pm

Giuliainvisita ha scritto:
Di quale tipo di verifica stiamo parlando? Quella semplice o quella da conservare negli archivi? Il regolamento di istituto della scuola del collega cosa dice?
Il mio dice che i compiti in classe non si portano a casa, ma devono essere visionati a scuola anche dai genitori.
I regolamenti d'istituto solitamente sono fermi alla fotocopiatrice e quando dicono che i genitori li visionano a scuola sostanzialmente dicono:

1) non lo porti fuori da scuola

2) la mia carta e la mia fotocopiatrice non la usi perchè costa.

Poi sono stati inventati gli smartphone che non richiedono di portare fuori nulla e non causano costi alla scuola.
Vietare di fotografare IL PROPRIO compito equivale a voler tenere segreto quel compito, cosa che non ha alcuna ragione di essere; il compito è veramente un atto pubblico.

Vero quel che scrivi sull'autorizzazione che non è stata data ad usare il cellulare, ma è peccato veniale, non mi ci incaponirei.

La privacy è gestita in primis dal diretto interessato, è roba sua più che nostra, più che dei genitori, più che della scuola; se va bene a lui deve andare bene a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 6:20 pm

Se il Ds autorizza il ragazzo a scattare una foto sul compito con lo smartphone, io non ho nulla in contrario. Personalmente non mi prendo responsabilità.
Ma farlo di nascosto o senza autorizzazione per me è una violazione.
Se è il genitore a chiedere di poterlo fare non ho nulla in contrario.
Tornare in alto Andare in basso
hpo



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 6:36 pm

In questo caso si è trattato di una fotografia in classe come scrive Giulia e certamente io non sono esente da colpe perché non mi sono accorto dell'uso dello smartphone da parte del ragazzo. Aggiungo un altro dettaglio che avevo omesso per evitare di dilungarmi: la foto in realtà comprendeva due compiti, il proprio e, un po' in secondo piano, quello di un altro compagno, sempre di esito positivo.

Comunque il problema mio è appunto quello sottolineato da melia e se fosse stato per uso esclusivamente personale (i.e. no social networks) non avrei avuto problemi a concedergli l'autorizzazione a fare una foto, a dire il vero io consegno a tutti in contemporanea il compito con il voto e un foglio a parte con tutte le soluzioni (e quest'ultimo possono portarlo a casa) e al ricevimento i compiti li porto sempre, non c'è nulla da nascondere sulla valutazione perché è più che oggettiva.

L'aspetto che proprio non mi va giù è quello della condivisione globale istantanea con gente per me estranea (lo so, è un problema nel 2016, ma se proprio detesto facebook che ci posso fare?), ammetto che non ci fosse nulla di brutto in questo caso, ma sto cercando di capire cosa dice esattamente la legge, se per pubblicare su facebook è necessaria la mia autorizzazione allora voglio che su facebook non vada nulla. Se il ds autorizza a fare la foto anche in classe per me nessun problema, a patto che non vada su fb se la legge prevede il mio consenso. Volevo chiarimenti appunto su questo.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 7:44 pm

Se è pubblico allora anche l'insegnante può pubblicare tutti i voti su facebook e farli vedere al mondo intero? O in quel caso poi magari si scopre che non è "pubblico" in "quel senso" ma magari c'è la "privacy"...???
PUBBLICO può voler dire molte cose. Può voler dire che non si può negare la visione ai genitori, o può voler dire che io ho diritto di visionare il compito come terza persona estranea. Sono due cose diverse.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1893
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 8:11 pm

Il compito con le correzioni è un atto di fiducia tra insegnante e alunno.
E' un dialogo privato, che deve rimanere preferibilmente tale.
Se scrivo all'alunno "dovresti impegnarti di più su questo aspetto" e se magari rafforzo il concetto con una battuta, non ho voglia che quel giudizio venga diffuso a mia insaputa.

Se devo dire parole d'amore alla mia fidanzata in un autobus affollato cerco altri termini o rinuncio; se devo scrivere una lettera privata sapendo che la leggeranno cento persone mi regolo, o rinuncio; se devo correggere un compito sapendo che le mie correzioni potrebbero essere diffuse qua e là mi limiterò a mettere il voto.

Anche ai tempi di internet esistono ancora cose come "pudore" e "privacy"; non perché ci sia qualcosa da nascondere, ma perché ancora esiste una sfera relazionale pubblica e una privata da persona a persona.

Ad esempio sui gruppi FB per insegnanti ho visto esposte al pubblico ludibrio foto scattate con lo smartphone di temi di elementari dove ci sono i giudizi delle maestre che, decontestualizzati, sembrano terribili maltrattamenti ai poveri bambini; leggere il privato reso pubblico ci dà l'illusione di capire meglio, ma si tratta solo di un illusione perché alla comprensione viene del tutto sottratto il contesto. E' un po' come quegli imbarazzanti incontri tra leader politici resi pubblici da dirette video su web e spacciati per esempi avanzatissimi di trasparenza e democrazia, nei quali o i leader non si sbottonano per nulla oppure, al contrario, vengono presentati come dei bruti a seconda della parte politica che ne effettua la lettura.

Guardarsi negli occhi, pensare una relazione uno a uno rimane un valore per me.

E' di ieri il caso di una sedicente insegnante tifosa del Napoli il cui post delirante postato su facebook, pieno di minacce contro gli juventini, è finito sulla scrivania di Cruciani a Radio24 che lo ha letto a milioni di persone e ha telefonato in diretta alla signora; lei ha a ragione protestato per l'intrusione, ma le sue proteste e il suo marcato accento napoletano la hanno messa ancora più in cattiva luce di fronte al pubblico, facendola cadere nella trappola, o gogna, che le aveva preparato, come fa di solito, Cruciani (e il discorso vale anche se fosse stato tutto combinato).
La gente pensa che postare su FB sia un atto innocente, sicuro e trasparente, quando invece i nostri pensieri possono finire nelle mani di chissà chi e venire strumentalizzati. In questo caso la signora ha scritto un pensiero abbastanza raccapricciante; ma ancora più raccapricciante è l'utilizzo che è stato fatto di un pensiero nato per una cerchia ristretta di persone conosciute dalla signora, finito tra le mani dello spregiudicato conduttore radiofonico ed esposto al pubblico ludibrio degli ascoltatori di Radio24 per screditare in un colpo insegnanti e napoletani. Andiamoci molto cauti su Facebook.


Ultima modifica di ushikawa il Mer Feb 03, 2016 8:36 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 8:33 pm

hpo ha scritto:
In questo caso si è trattato di una fotografia in classe come scrive Giulia e certamente io non sono esente da colpe perché non mi sono accorto dell'uso dello smartphone da parte del ragazzo. Aggiungo un altro dettaglio che avevo omesso per evitare di dilungarmi: la foto in realtà comprendeva due compiti, il proprio e, un po' in secondo piano, quello di un altro compagno, sempre di esito positivo.

Comunque il problema mio è appunto quello sottolineato da melia e se fosse stato per uso esclusivamente personale (i.e. no social networks) non avrei avuto problemi a concedergli l'autorizzazione a fare una foto, a dire il vero io consegno a tutti in contemporanea il compito con il voto e un foglio a parte con tutte le soluzioni (e quest'ultimo possono portarlo a casa) e al ricevimento i compiti li porto sempre, non c'è nulla da nascondere sulla valutazione perché è più che oggettiva.

L'aspetto che proprio non mi va giù è quello della condivisione globale istantanea con gente per me estranea (lo so, è un problema nel 2016, ma se proprio detesto facebook che ci posso fare?), ammetto che non ci fosse nulla di brutto in questo caso, ma sto cercando di capire cosa dice esattamente la legge, se per pubblicare su facebook è necessaria la mia autorizzazione allora voglio che su facebook non vada nulla. Se il ds autorizza a fare la foto anche in classe per me nessun problema, a patto che non vada su fb se la legge prevede il mio consenso. Volevo chiarimenti appunto su questo.
In quel compito cosa c'è di tuo ? Nulla, neanche la valutazione: la valutazione almeno in linea teorica è oggettiva, se hai messo 7 è perchè quel compito vale 7; tu non hai deciso il 7 ma hai riconosciuto il 7; il 7 è cosa sua non tua.

Perchè dovrebbe chiederti il permesso di mettere una cosa sua sul suo facebook ? Sono solo fatti suoi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 8:37 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Se è pubblico allora anche l'insegnante può pubblicare tutti i voti su facebook e farli vedere al mondo intero? O in quel caso poi magari si scopre che non è "pubblico" in "quel senso" ma magari c'è la "privacy"...???
PUBBLICO può voler dire molte cose. Può voler dire che non si può negare la visione ai genitori, o può voler dire che io ho diritto di visionare il compito come terza persona estranea. Sono due cose diverse.
Pubblico vuol dire solo una cosa: chiunque abbia interesse tutelabile ha diritto a prendere visione del documento.

Non ho detto chiunque ma chiunque abbia interesse tutelabile; genitori, alunno, "concorrenti" (c'è una sentenza a riguardo).
Il docente non ha interessi a riguardo.

Pubblico non significa pubblicabile (ricordate le denunce dei redditi su internet ?) perchè in quel caso tutti, anche coloro che non hanno interessi tutelabili ma solo curiosità pruriginose avrebbero accesso.
Tornare in alto Andare in basso
mariposita



Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 14.10.09

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 8:41 pm

Sono d'accordo con ushikawa.
Anche se il docente non si è accorto che l'alunno stesse scattando la foto, non poteva avere 100 occhi. Il problema è che dovremmo requisire i cellulari ogni volta che entriamo in classe. L'alunno è stato poco cortese a non chiedere il permesso di usare lo smartphone.
Ma, comunque, sul fatto che il compito sia un atto pubblico, vorrei osservare che il diritto di visionarlo viene riconosciuto a chi vi ha interesse. Non è che se viene la mamma di un altro alunno posso mostrarglielo per dimostrarle che la valutazione del compito di suo figlio è stata obiettiva!
Anche quando ho partecipato a selezioni, dovevo andare in presenza a visionare le prove e mi è stato negato più volte il diritto di ottenere un'immagine scannerizzata della prova via mail. Ammetto di non sapere se ne avevo diritto, ma mi sembra che la foto di un compito in classe non debba stare su un social.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 8:48 pm

ushikawa ha scritto:
Il compito con le correzioni è un atto di fiducia tra insegnante e alunno......
Potrebbe essere che l'insegnante non si limiti a fare quello che deve con gelido rigore e che quindi non abbia voglia di veder pubblicato il suo "di più"; ci sta, siamo umani, anch'io qualche volta ho scritto appunti che mi avrebbe dato fastidio leggere sui social.

Nei casi standard però la questione rimane (ritengo) nei termini che ho indicato: la privacy in questione è quella del ragazzo che può gestire lui prima di ogni altra persona in maniera indipendente; l'uso del cellulare senza autorizzazione è stato sbagliato ma non ne farei un casus belli, non andrei oltre il cazziatone.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Mer Feb 03, 2016 10:22 pm

ma se avesse fatto un accesso agli atti, come suo diritto, e avesse poi pubblicato la sua copia?

E' roba sua quella e non c'è alcuna violazione di privacy.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa



Messaggi : 1893
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 6:03 am

avidodinformazioni ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Il compito con le correzioni è un atto di fiducia tra insegnante e alunno......
Potrebbe essere che l'insegnante non si limiti a fare quello che deve con gelido rigore e che quindi non abbia voglia di veder pubblicato il suo "di più"; ci sta, siamo umani, anch'io qualche volta ho scritto appunti che mi avrebbe dato fastidio leggere sui social.

Nei casi standard però la questione rimane (ritengo) nei termini che ho indicato: la privacy in questione è quella del ragazzo che può gestire lui prima di ogni altra persona in maniera indipendente; l'uso del cellulare senza autorizzazione è stato sbagliato ma non ne farei un casus belli, non andrei oltre il cazziatone.

Il fatto che un documento sia pubblico non vuol dire che possa essere diffuso a chiunque con qualunque mezzo e senza alcun motivo; in tal caso una verifica potrebbe anche essere affissa ai muri e, nonostante ciò che pensino coloro che lo usano per informare l'umanità della bontà della propria cena, facebook è un muro di affissione visibile a tutto il mondo. C
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 9:22 am

Perchè non si può, ushikawa?

Perchè non posso pubblicare qualcosa che riguarda me in qualsiasi luogo io lo desideri?

(non sto parlando di opportunità di farlo, sto parlando di possibilità di farlo e di impedimenti di legge)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 9:32 am

Ire ha scritto:
ma se avesse fatto un accesso agli atti, come suo diritto, e avesse poi pubblicato la sua copia?

E' roba sua quella e non c'è alcuna violazione di privacy.

L'accesso agli atti non può essere uno sfizio, ma deve essere motivato.

La verifica l'ha fatta lui, ma non è solo roba sua, è un documento agli atti della scuola. La sua pubblicazione senza l'autorizzazione della scuola è come pubblicare su Internet una propria foto insieme ad altri, senza che gli altri lo sappiano. Gli attori della vicenda sono 2, non uno solo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 9:43 am

D'accordo mac.

sto parlando di una ipotesi:  mettiamo che avesse avuto motivo di farlo l'accesso agli atti e mettiamo che avesse ottenuto il documento

L'atto pubblico è pubblico perchè tutto il processo di definizione può essere visto e deve essere giustificato da chi e a chi abbia interessi in merit. La privacy da tutelare è quella del soggetto destinatario dell'atto.

Questo smonta anche la teoria di chi prima diceva (non ricordo se fossi tu) che allora tanto vale che l'amministrazione pubblichi tutto se è pubblico ciò che fa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 9:57 am

Ire ha scritto:
D'accordo mac.

sto parlando di una ipotesi:  mettiamo che avesse avuto motivo di farlo l'accesso agli atti e mettiamo che avesse ottenuto il documento

L'atto pubblico è pubblico perchè tutto il processo di definizione può essere visto e deve essere giustificato da chi e a chi abbia interessi in merit. La privacy da tutelare è quella del soggetto destinatario dell'atto.

Questo smonta anche la teoria di chi prima diceva (non ricordo se fossi tu) che allora tanto vale che l'amministrazione pubblichi tutto se è pubblico ciò che fa.

E' mio primo intervento qui, quindi non ero io.

Le parti in causa sono due: un cittadino e lo Stato. E la verifica, una volta valutata e discussa, è documento agli atti, di proprietà della scuola. Buon senso, prima ancora che legge, vuole che nessuna delle parti ne faccia qualcosa di pubblico all'insaputa dell'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 1:40 pm

Quindi, al preside che ti dice "lo può fare, è un atto pubblico" io vorrei tanto chiedere "allora anche io posso pubblicare sulla mia pagina facebook i compiti dei miei allievi?"
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6177
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Compito in classe su facebook   Gio Feb 04, 2016 1:49 pm

Ire ha scritto:
Perchè non si può, ushikawa?

Perchè non posso pubblicare qualcosa che riguarda me in qualsiasi luogo io lo desideri?

(non sto parlando di opportunità di farlo, sto parlando di possibilità di farlo e di impedimenti di legge)

Perché non è vero che riguarda solo te.

Altrimenti, con la stessa logica, dovremmo accettare qualsiasi divulgazione pubblica di qualsiasi foto, video, immagine privata, parere professionale o confidenza altrui, senza il permesso dell'interessato, solo perché questo inizialmente l'ha condivisa volontariamente con il primo destinatario della comunicazione. Eppure mi sembra che la prassi legale e sociale attuale condanni ferocemente tale atteggiamento. Quindi decidiamoci...
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Compito in classe su facebook
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» foto del compito messa su fb...
» Su facebook foto scattate in classe
» I piu bei link su Facebook
» perte di facebook....
» MammaSingle su Facebook

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: