Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Dom Feb 07, 2016 10:51 pm

Promemoria primo messaggio :

Capita quando si tira avanti con il paraocchi asfaltando tutto e tutti. Magari salendo in cattedra a emulare i professorini facendo i disegnini alla lavagna.
In realtà sulla Scuola andrebbe scritto a caratteri cubitali "Tenere fuori dalla portata dei bambini".
Perché se fa sorridere l'ops che il bambino pronuncia, quando fa cadere il vasetto della marmellata nella commediola natalizia prodotta dalla Disney, lo stesso "ops" non fa affatto ridere se pronunciato dal pivello di turno che vuole emulare Gentile.

Sulla reale dimensione di quel "qualche" ridotto ai minimi termini mediatici si discute da mesi e mesi e si discuterà forse per anni. Ma il vasetto della marmellata si è ormai frantumato. Dubito che il cazzaro riesca a rimediare. Ammesso che voglia farlo.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mar Feb 09, 2016 9:12 pm

udl ha scritto:
Effettivamente, se sei abituato al mare sardo, il mare toscano è "così così". Conosco bene le isole del nord della Sardegna (dopo 30 anni di Toscana mi sono spostato lì), compreso Budelli prima che la "chiudessero", e l'unico mare paragonabile a quello in Europa l'ho visto solo a Formentera.
Però il fascino a mio avviso assoluto della Toscana dipende, anche e soprattutto, dalla straordinaria concentrazione di opere d'arte, dalla quantità di paesi medievali/rinascimentali e dai paesaggi che sono ancora quelli dei dipinti di Raffaello

In realtà non sono un appassionato del mare, per quanto ne apprezzi la bellezza. Soprattutto d'inverno :-D
Sono invece un maniaco dell'ambiente e del paesaggio. E il fascino del paesaggio collinare della Toscana è equiparabile al fascino delle coste della Sardegna.
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 5:06 am

udl ha scritto:
Grazie Catiuscia, un caloroso in bocca al lupo per il concorso, hai addirittura tre abilitazioni, sono quasi un record...

OT è un pò che volevo chiedertelo, "gr" per caso significa "Grosseto"? Fino a 15 anni fa sono sempre andato fin da piccolo in vacanza in provincia di Gr...  

grazie a te per l'attenzione e per quell' in bocca al lupo e non dico "crepi" perché Giovanna ci spiegò che non va detto...
"gr" non ha riferimento geografico....
né Grosseto né......Otranto.


"
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 6:12 am

avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
udl ha scritto:


OT è un pò che volevo chiedertelo.....  

LOL! si, GR è la sigla della provincia di Grosseto.
Orbetello?
Non è OT, nonostante sia OT

???
grazie per l'eventuale chiarimento.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 6:45 pm

catiusciagr ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
udl ha scritto:


OT è un pò che volevo chiedertelo.....  

LOL! si, GR è la sigla della provincia di Grosseto.
Orbetello?
Non è OT, nonostante sia OT

???
grazie per l'eventuale chiarimento.
La sigla della provincia di Orbetello non è "OT", non fosse altro perchè Orbetello non è provincia; fa parte di Grosseto.

Questo all'interno di un topic dal titolo "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio (ipse dixit)" non c'entra nulla, è off topic; è OT
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 6:48 pm

Grazie, ho capito!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 6:52 pm

catiusciagr ha scritto:
Grazie, ho capito!

Tanto per restare in provincia di Otranto (OT), avrei una curiosità da smaltire: catiusciagr sta a significare che ti chiami catiuscia e vieni dalla provincia di Grosseto?
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 7:02 pm

@ giancarlo.
è scritto più sopra; copioincollo:
<<"gr" non ha riferimento geografico....
né Grosseto né......Otranto.>>
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 7:36 pm

catiusciagr ha scritto:
@ giancarlo.
è scritto più sopra; copioincollo:
<<"gr" non ha riferimento geografico....
né Grosseto né......Otranto.>>

Detesto non essere capito quando trollo :-\

PS: a margine. è vero che la sigla della provincia di Grosseto è GR e non gr, ma in un forum dove il t9 e gli orrori ortografici imperversano, straziando senza pietà e senza vergogna la lingua italiana, fare i cacaspilli sulle maiuscole è veramente il colmo!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 7:39 pm

PS2: ma se Otranto non è capoluogo di provincia, in quale cacchio di provincia si trova Lecce, 'nnaggia alla Geografia?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 9:58 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
PS2: ma se Otranto non è capoluogo di provincia, in quale cacchio di provincia si trova Lecce, 'nnaggia alla Geografia?
Non essere provinciale !
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 10:06 pm

udl ha scritto:
All'inizio ho visto con simpatia Renzi, poi però mi ha deluso.

e già questo è inqualificabile...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 10:16 pm

Mi spiego meglio, su Renzi.

Ammetto che, essendo di Firenze, partivo avvantaggiata, però tre concetti base sono chiari:

- sapevo benissimo che fosse un democristiano;

- sapevo benissimo che fosse un arrivista estremo senza scrupoli;

- sapevo benissimo che fosse un coglione.

Però il fatto di essere io stessa di Firenze, mi ha dato al massimo un anno o due di vantaggio rispetto alla media del pubblico generale della cittadinanza italiana: al massimo un anno o due, NON cinque o dieci.

Per cui, il fatto che io tutte quelle cose le avessi capite cinque o sei anni fa, grazie alla mia posizione geografica avvantaggiata...

...NON TOGLIE che chiunque altro avrebbe potuto capirle comunque tre o quattro anni fa, ossia un paio d'anni dopo di me, ma comunque molto prima che arrivasse al governo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1845
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 11:13 pm

Di grazia, come avrei potuto capire certe cose 3-4 anni fa, non essendo un lettore quotidiano della "Nazione" e non vivendo sulle rive dell'Arno?
Se non ricordo male, all'epoca, i tuoi concittadini l'avevano eletto "sindaco più amato d'Italia", per cui le notizie su di lui che arrivavano nelle valli del profondo Nord non erano così negative...
Sono un umile insegnante, non ho le doti di preveggenza che probabilmente tu hai. :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 11:46 pm

14 dicembre 2013
Terzo intervento di "Ospite", all'epoca "gian"
http://www.orizzontescuolaforum.net/t72811-e-adesso-renzi-cosa-proporra-per-la-scuola

copio & incollo:
Ospite ha scritto:

Sinceramente non mi aspetto nulla di buono dalle idee di Renzi sulla scuola: al momento non le ha (o almeno non le palesa), ma in futuro le tirerà fuori, molto probabilmente, cavalcando l'onda più alta.

Le prospettive finanziarie non lasciano sperare nulla di buono, perché per affrontare seriamente il problema scuola, il sistema Italia deve foraggiare foraggiare foraggiare. E' più facile invece spremere il limone finché dà succo. Parliamoci chiaro: è dalle riforme avviate dai ministri Berlinguer e De Mauro che è in atto il processo orientato a trasformare la Scuola in un sistema di aziende improduttive a costo zero, con un concatenarsi di riforme e riformine, a cadenze di 2-3 anni, che hanno creato solo problemi e caos.

E' da oltre tre lustri che ciascun neo ministro promette la luna, innalzamento della qualità dell'insegnamento e delle capacità degli studenti che escono dalla Scuola, "valorizzazione" dei docenti, vivibilità dell'ambiente-scuola. Chi più chi meno ha fatto danni incalcolabili, fino al dramma della vigorosa spallata data dalla ministra Gelmini. Ora ci troviamo scuole che imbarcano acqua quando piove, con soffitti che crollano sulle teste, aule sovraffollate in barba a qualsiasi convenzione o norma sull'abitabilità degli ambienti, laboratori obsoleti, dirottamento di parte delle risorse finanziarie destinato a produrre un indotto esterno, con elevati costi per le scuole ed elevati benefici per alcune tipologie di imprese e professionisti, scissione del corpo docente in caste di serie A e B, con contratti vessatori e condizioni di lavoro prossime allo schiavismo, cancellazione di diritti dei lavoratori che fino a due decenni fa erano indiscutibili, fino a creare un esercito di poveri in guerra e un sistema che farebbe impallidire Malthus. Ho citato in modo sommario solo alcuni dei tristi risvolti di questa realtà drammatica.

Davvero pensiamo che Supermatteo riuscirà a tirare fuori il coniglio dal cilindro? Io ci credo poco. Anzi, è probabile che passerà alla storia anche come il rottamatore della Scuola, credo che ne abbia i numeri.

Non sono fiorentino, sapevo poco di Renzi, sapevo che era una delle "giovani" leve del PD che scalpitava per rottamare la cricca geriatrica del PD, sapevo che alla nomenklatura geriatrica del PD suscitava le stesse emozioni di un calcio nelle palle, sapevo che si era scaldato alla notizia del famoso tentativo di recupero degli scatti elargiti in occasione del tormentone del blocco si blocco no all'epoca del premier Henry Coletta.

Sì, non lo conoscevo come lo conosce Lisa, ma prometteva bene. Ai gonzi. Io i cazzari li riconosco a naso, certi odori sono inconfondibili, li conosco da quando, da piccolo, mi mettevano a sedere sul pitale.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Mer Feb 10, 2016 11:51 pm

udl ha scritto:
Se non ricordo male, all'epoca, i tuoi concittadini l'avevano eletto  "sindaco più amato d'Italia"

Sembra che all'epoca ci fu un'insolita invasione di fiorentini dagli occhi a mandorla provenienti da Prato
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 7:52 am

@Giancarlo
Chapeau!
Hai visto lungo, ma purtroppo Matteino "signori miei" ci ha riservato questo bel coniglio.
Puoi togliere il "credo"
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1845
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 9:38 am

Ribadisco che la mia iniziale simpatia, durata pochissimo, dipendeva anche e soprattutto dall'esasperazione di aver avuto un ventennio di follia, con Monti che aveva dato il colpo di grazia a quell'assurdo ventennio.

Non sapevo dell'invasione degli occhi a mandorla a Firenze, adesso ho capito quello che è successo domenica alle primarie a Milano, Renzi è un esperto in queste cose :-)
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 10:16 am

Beh non solo occhi a mandorla.
Ho diversi amici che facevano gl scrutatori ai seggi all'epoca delle primarie vinte da renzi come sindaco, in realtà loro parlavano di una marea di gente che arrivava, anche con le corriere, dai centri della Caritas. Per la maggioranza erano senza residenza a Firenze, nemmeno fittizia, quindi non avrebbero affatto potuto votare. Invadevano il seggio, ed era praticamente impossibile sfollarli senza farli votare, anche se in quanche seggio ci sono riusciti. Ma il partito non si sollevò a quell'obbrobrio, al contrario incassò elegantemente il colpo.
Fu abilissimo nel vincere le primarie, aveva calcolato nel dettaglio tutto. L'impressione comune dei militanti dell'epoca fu che aveva scalato e beffato il suo partito, perché dopotutto non era amatissimo. Ci fosse stato il ballottaggio a quelle primarie, o se solo il partito si fosse imposto di più ed avesse impedito ad almeno uno degli altri 3 candidati di presentarsi, la storia avrebbe preso senza dubbio un'altra piega per tutti, non solo per Firenze.
Quindi quell'impressione comune, che Renzi avesse gabbato il PD, alla lunga e col senno di poi si è sempre più trasformata in un fortissimo sospetto, che una buona parte del PD in realtà non abbia fatto un errore dietro l'altro casualmente, permettendo al bimbominchia di scalarlo, ma che fosse scientemente d'accordo con lui a farsi scalare. Se non altro perché il principale avversario dell'epoca, Pistelli, ora ha un bel posticino agli esteri, mentre la Lastri, consegliera regionale, ha ampiamente recuperato il debito fatto per la campagna delle primarie.
O forse è solo la loro naturale inclinazione a piegarsi a chi ha il potere, come ben dimostra il presidente Rossi, che prima era un forte rivale di matteino, ma da quando è gerarchicamente più in basso s'è circondato di renziani sfegatati anche in regione. Questo è un OT da FI, il mio punto di vista dall'interno del fenomeno Matteino.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1845
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 10:50 am

Vi ringrazio per queste informazioni, non le sapevo.
La situazione è più preoccupante del previsto, l'occupazione militare del potere da parte di Renzie è stata tale fin dall'inizio
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 2:22 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
PS2: ma se Otranto non è capoluogo di provincia, in quale cacchio di provincia si trova Lecce, 'nnaggia alla Geografia?

<<Davvero pensiamo che Supermatteo riuscirà a tirare fuori il coniglio dal cilindro? Io ci credo poco. Anzi, è probabile che passerà alla storia anche come il rottamatore della Scuola, credo che ne abbia i numeri>>.

Cosa sono le province?
la memoria qui non vince:
mi abbandona tutto il giorno
e non so che c'è all'intorno!

Non conosco che sia " lecce"
credo sia tra le cortecce
di una mela o di una pera...
forse è solo una chimera!

Devo prendere un libello
e imparare il ritornello
così che la mia grafia
vada bene in geografia.

Perciò stesso qui mi accodo
alla schiera che in un modo
o nell'altro offende tanto
questa lingua ch'è un incanto.

Mi cimento a fare rime
Così vado sulle rive
di Sardinia o di Toscana
per trovare (oh toccasana!)
il buon sindaco che arranca
se discute  della banca.

E pasticcia a più non posso
per ridurre fino all'osso
la beltà di questa scuola
ch'è ridotta ad una sòla.

Tu, Gianfranco, da profeta
già indicasti questa mèta...
son passati tanti mesi
e noi già ci siamo arresi...

Poi ci sono quei di prato
che lo danno per scontato
...ma...cos'è codesto "prato"?
quello verde? com'è nato?

ci sta uno sotto casa
e vedrò se nell'annata
vi ritrovo un po' di gente
che non vuol sapere niente
d’italiano e geografia...
ma sarà di compagnia
quando serve la manina
per la croce alla schedina...
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 6:29 pm

La legge è stata fatta ma alcune "sole" le prenderemo negli anni:
1)Bonus 500 euro-->"Per le finalità di cui al comma 121 è autorizzata la spesa di euro 381,137 milioni annui a decorrere dall’anno 2015". Per i prossimi anni nessuna certezza! Certo loro scrivono che "autorizzano" ma ogni anno dovranno trovare la copertura finanziaria!
2)Merito-->"Per la valorizzazione del merito del personale docente è istituito presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca un apposito fondo, con lo stanziamento di euro 200 milioni annui a decorrere dall’anno 2016,".Anche qui...quest'anno i soldi per il merito ce li hanno messi (ma sarebbe stato ridicolo fare la legge e non metterci i fondi) ma ai prossimi chiari di luna chi di voi pensa che il fondo verrà sempre rinnovato?
3)Chiamata diretta-->Ora "contratteranno" con le OO.SS e sinceramente so già il guazzabuglio che ne verrà fuori!
4)Sugli scatti di anzianità, sinceramente io non ho capito com'è finita (oltre al fatto che penso che ci sia ancora il blocco)...qualcuno potrebbe spiegarmelo?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 6:55 pm

eragon ha scritto:
La legge è stata fatta ma alcune "sole" le prenderemo negli anni:
1)Bonus 500 euro-->"Per le finalità di cui al comma 121 è autorizzata la spesa di euro 381,137 milioni annui a decorrere dall’anno 2015". Per i prossimi anni nessuna certezza! Certo loro scrivono che "autorizzano" ma ogni anno dovranno trovare la copertura finanziaria!
2)Merito-->"Per la valorizzazione del merito del personale docente è istituito presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca un apposito fondo, con lo stanziamento di euro 200 milioni annui a decorrere dall’anno 2016,".Anche qui...quest'anno i soldi per il merito ce li hanno messi (ma sarebbe stato ridicolo fare la legge e non metterci i fondi) ma ai prossimi chiari di luna chi di voi pensa che il fondo verrà sempre rinnovato?
3)Chiamata diretta-->Ora "contratteranno" con le OO.SS e sinceramente so già il guazzabuglio che ne verrà fuori!
4)Sugli scatti di anzianità, sinceramente io non ho capito com'è finita (oltre al fatto che penso che ci sia ancora il blocco)...qualcuno potrebbe spiegarmelo?

Punti 1 e 2. Trattandosi di interventi finanziari marginali possono sopravvivere o meno in ragione dell'interesse. È chiaro che la necessità di recuperare fondi dai risparmi possono entrare nel calderone dei piccoli tagli che ogni anno devono attuare per trovare coperture finanziarie nelle leggi di stabilità.
Punto 3. La "chiamata diretta" è forse un aspetto in cui non c'è un reale interesse, in quanto legato ad un'idea demagogica e alquanto ingenua dell'efficientismo. Peraltro sostenuta solo da quella parte dei dirigenti scolastici affetta da manie di protagonismo. Alla fine penso che prevarrà una burocratizzazione della procedura. In effetti, ai fini della realizzazione di economie di scala, allo Stato conviene più che altro il mantenimento del sistema degli ambiti territoriali, in quanto riduce molto i vincoli alla mobilità territoriale forzata. Che poi dagli ambiti si possa reclutare per discrezionalità o procedure oggettive e trasparenti gli interessi reali sono molto circoscritti.
Punto 4. Il tentativo di picconare la progressione stipendiale automatica ci sarà sempre, del resto è dagli anni novanta che è in atto questa tendenza. Prima con la riduzione degli scaglioni, poi con i tentativi falliti di sostituirlo con altri sistemi di progressione. D'altra parte non sono riusciti ancora a proporre un valido e condivisibile sistema di progressione (quello proposto inizialmente un anno fa era una vera e propria presa in giro). Per ora gli scatti restano, a parte il blocco una tantum del 2013, ma prima o poi salterà qualcuno che cercherà per l'ennesima volta l'arrembaggio a costo zero.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 6:58 pm

catiusciagr ha scritto:

Cosa sono le province?
...
quando serve la manina
per la croce alla schedina...

Ah ah
la satira poetica, peraltro con rime baciate, è un mio punto debolissimo, mai riuscirò a farla.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 7:04 pm

Ti ringrazio per le informazioni relative agli scatti.
Io sui fondi bonus e merito continuo ad essere scettico (mi sembra che i "fondi" per i mutui prima casa, per la solidarietà, ecc...) annunciati in pompa magna poi abbiano sempre fatto una brutta fine; sarà forse che ho una sorta di rifiuto a volere entrare in quel meccanismo perverso.
Sulla chiamata diretta al governo, come dici tu, interessa poco, ma in alcune realtà "locali" ti assicuro che i presidi saranno sottoposti a forti pressioni.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: "Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)   Gio Feb 11, 2016 7:57 pm

eragon ha scritto:
Ti ringrazio per le informazioni relative agli scatti.
Io sui fondi bonus e merito continuo ad essere scettico (mi sembra che i "fondi" per i mutui prima casa, per la solidarietà, ecc...) annunciati in pompa magna poi abbiano sempre fatto una brutta fine; sarà forse che ho una sorta di rifiuto a volere entrare in quel meccanismo perverso.
Infatti non hanno mai vita lunga.

Citazione :
Sulla chiamata diretta al governo, come dici tu, interessa poco, ma in alcune realtà "locali" ti assicuro che i presidi saranno sottoposti a forti pressioni.
Al di là di queste storture, in generale la discrezionalità è poco funzionale sia per le scuole sia per i DS. Alla fine i DS tenderanno a reclutare o scartare docenti che conoscono già in quanto fanno una valutazione a posteriori, ma il curriculum in sé è poco utile e nella maggior parte dei casi i DS si ritroveranno a dover scegliere tra una rosa di perfetti sconosciuti senza elementi concreti di valutazione.
A questo punto quale sarebbe il criterio determinante? L'anzianità di servizio. Alcuni DS sceglieranno docenti giovani perché diffidano della potenziale rigidità degli anziani, altri sceglieranno docenti anziani perché considerano l'esperienza un valore spendibile nella gestione delle classi. Ma si tratta sempre di valutazioni soggettive opinabili e fuorvianti, in un caso o nell'altro. Qualche altro elemento potrebbe essere preso in considerazione perché utile all'occorrenza: il possesso di altre abilitazioni, l'esperienza maturata nel sostegno o in funzioni di supporto alla dirigenza (collaboratori vicari, coordinatori di scuole associate, referenti per la sicurezza, ecc.).
Ma la mia idea è che alla fine la maggior parte dei DS vivrà questo compito come un'ulteriore inutile incombenza burocratica, di cui farebbero volentieri a meno scaricandola in una procedura d'ufficio da affidare alla segreteria. Soprattutto se si tiene conto del fatto che queste procedure si svolgeranno probabilmente nell'unico periodo utile in cui possono staccare completamente la linea e prendersi una vacanza: il mese di agosto.
Tornare in alto Andare in basso
 
"Sulla riforma abbiamo fatto qualche pasticcio" (ipse dixit)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dubbio amniocentesi...intanto abbiamo fatto la tn
» ieri abbiamo fatto i vaccini ma...
» 12+2 abbiamo fatto l'ultrascreen
» E con questo ho fatto l'en plain!
» Ho fatto la mia prima IUI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: