Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La matematica dà certezze?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: La matematica dà certezze?   Sab Feb 13, 2016 9:17 pm

Apro questo topic esistenziale, diverso dal solito.

Io studio materie che non forniscono nessuna certezza (Filosofia) e spesso mi sono trovato a invidiare la saldezza dei matematici; è davvero così? La matematica dà certezze e non porta a dubbi e domande continue?
Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Sab Feb 13, 2016 9:41 pm

Guarda..qualche giorno fa ho aperto un.post in cui ponevo la questione sul limite che separa la tutela Dell interesse del singolo e quello supremo della collettività. Particolarmente dalla legge sul blocco dei beni dei sequestrati..magari potresti intervenire... Mi rivolgevo proprio ai filosofi..
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Sab Feb 13, 2016 9:44 pm

La matematica sì, da certezze, ma è un trucco; per le altre scienze la risposta è "in assoluto no, ma forniscono forti rassicurazioni".

La matematica non descrive il mondo, è invece un insieme di "regole del gioco" costruite ad arte, sulle quali si esegue un gioco; è ovvio che se le regole te le dai tu allora domini il sapere e non sarai mai in errore.

Il successo della matematica che conosciamo è dovuto al fatto che le sue costruzioni sono ampiamente applicabili nelle scienze e nelle tecnologie; sarebbe però possibile (ed è stato fatto) costruire matematiche diverse su regole diverse ed ottenere costruzioni avulse dalla realtà fisica, eppure coerenti e quindi corrette.

Abbiamo addirittura avuto esempi di geometrie costruite su assiomi apparentemente insensati e comunque validissime dal punto di vista formale, del tutto inapplicabili alla fisica di quei tempi, salvo poi scoprire che le nuove scoperte scientifiche erano in accordo con quelle geometrie più che con quella euclidea.

A questo punto la tua domanda potrebbe evolvere in "la fisica e le scienze non matematiche danno certezze ?"

Come dicevo la risposta in assoluto è no ma quando una cosa ha una confidenza del 99.99 % non è peccato far finta che sia sicura, salvo aprirsi al dubbio davanti ad obiezioni ben argomentate.

A volte si va persino oltre, si fanno delle semplificazioni molto spinte pur nella consapevolezza che lo siano troppo e si perviene ad un risultato utile che viene accettato pur nella consapevolezza che sia sbagliato, solo perchè al momento non si ha nulla di meglio da proporre.
La gravitazione di Newton è fondata sul concetto di "azione a distanza"; di questo Newton ne era perfettamente consapevole e lo trovava inconcepibile, egli stesso disse che dietro alla sua analisi dovevano esserci problemi di fondo irrisolti, ma non seppe offrire di meglio e quella teoria fu utilizzata per secoli, aprendo la strada alle esplorazioni spaziali ed alla messa in orbita dei satelliti.
La teoria era quasi giusta dal punto di vista quantitativo (quindi era sbagliata dal punto di vista quantitativo) ed era una boiata dal punto di vista paradigmatico.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Sab Feb 13, 2016 10:45 pm

La matematica dà certezze? Sì.

Non porta a dubbi e domande? Certo. Non è completa la nostra conoscenza né la nostra capacità di inventare altra matematica.

Avere certezze e avere domande non sono due cose in contraddizione.
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Sab Feb 13, 2016 11:54 pm

Sì, dicono...
La mia certezza è che non l'ho mai digerita.
Eppure ho studiato e scelto di insegnare tedesco (lingua logica, fluida, la lingua della certezza e dei linguaggi tecnici), che è ritenuta fortemente collegata alla matematica (e al latino).
Al liceo eravamo in tanti pro tedesco e per nulla portati per le materie scientifiche. (Che comunque studiavamo, bene e con ottimi risultati derivanti solo dallo studio, senza sconti bes, bas, bus...).

Per ritornare alla tua domanda: credo dia certezze, ma chi dice che sia migliore o più facile di altre materie meno certe?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 8:24 am

Nelle scienze sperimentali la "certezza" è data dalla falsificabilità della teoria.
Ad es. in fisica se hai una teoria che descrive bene certi fenomeni è considerata "certa fino a prova contraria"... cioè si sa che ha resistito a tutte le prove finora ma se domani viene smentita da un nuovo esperimento occorrerà cambiarla o modificarla.
Quindi le teorie più "certe" sono proprio quelle che possono essere messe in dubbio, cioè sperimentali. Altri tipi di teorie, come quelle religiose, si basano invece su dogmi che non possono mai essere confutati o messi in discussione. Anche la matematica funziona così, con i suoi assiomi.
In questi casi si tratta solo di SCEGLIERE quali assiomi prendere come certezze assolute e accettarne le conseguenze. Contrariamente alla religione dove la scelta degli assiomi viene fatta da qualcun altro e bisogna accettarla "per fede" senza nessuna verifica sperimentale.
La matematica funziona bene perchè ha dei modelli che si adattano alle scienze sperimentali, quindi alla fine è utile come strumento per dedurre e calcolare, non per trovare la verità.
La matematica che si impara a scuola insegna solo un linguaggio, e un metodo per ragionare in maniera rigorosa. E' quel metodo che a volte "non si digerisce" perchè è molto astratto. Anche materie scolastiche come storia e filosofia vengono insegnate in maniera piuttosto "scientifica", prevalentemente come narrazione e descrizione della storia del pensiero, senza dire quale di quei tanti pensieri era giusto e quale sbagliato.
L'unica materia che dà certezze assolute, a scuola, è la religione. Per chi ha fede, naturalmente.
E questo è il motivo del successo della religione: dà certezze a chi ha bisogno di una verità a cui aggrapparsi, senza preoccuparsi di metterla mai in discussione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 9:18 am

Paolo Santaniello ha scritto:
L'unica materia che dà certezze assolute, a scuola, è la religione. Per chi ha fede, naturalmente.

Ah, perché nelle ore di religione fatte a scuola, si trasmettono le certezze della fede?

A me sembra che che non si faccia altro che chiacchierare del più e del meno, mettere su qualche confidenza maldestra su questioni personali e sui probbblemideigggiovani in generale, e vedere qualche film (quasi mai di argomento religioso, ma solo genericamente "edificante", ossia storie strappalacrime contro il razzismo, contro il bullismo, contro la droga, contro la guerra e contro la deforestazione).

Che cosa c'entrino le certezze della fede, lo devo ancora capire...
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 10:14 am

Il tedesco lingua delle certezze?balle.si dice keins o keines per esempio?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 10:53 am

intendevo dire: l'unica disciplina, fra quelle che passano anche per la scuola, che da' certezze assolute è la religione... per chi ha fede!
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 11:49 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
L'unica materia che dà certezze assolute, a scuola, è la religione. Per chi ha fede, naturalmente.

Ah, perché nelle ore di religione fatte a scuola, si trasmettono le certezze della fede?

A me sembra che che non si faccia altro che chiacchierare del più e del meno, mettere su qualche confidenza maldestra su questioni personali e sui probbblemideigggiovani in generale, e vedere qualche film (quasi mai di argomento religioso, ma solo genericamente "edificante", ossia storie strappalacrime contro il razzismo, contro il bullismo, contro la droga, contro la guerra e contro la deforestazione).

Che cosa c'entrino le certezze della fede, lo devo ancora capire...

La colpa di tutto ciò è di una visione politicamente corretta secondo cui se a scuola si facesse davvero religione (vale a dire che si analizzasse seriamente l'apparato dottrinale della religione cattolica) subito scatterebbe l'accusa di fare catechismo.
Aggiungo che, a prescindere dalle personali convinzioni di ciascuno, la teologia cattolica non è certo così banale e per trattarla bene occorrerebbe uno studio e un approccio serio.
Quanti studenti sarebbero disposti a farlo per una materia facoltativa il cui giudizio non fa media?
Quanti docenti di religione sarebbero disposti a correre il rischio che gli studenti scelgano di non avvalersi del loro insegnamento?
Il risultato è che si tira a campare chiacchierando del più e del meno e pescando a piene mani dai tormentoni del politicamente corretto.
Eppure non si può capire la storia e gran parte della letteratura e del pensiero filosofico occidentale se non si conosce la teologia cristiana e, in particolare, quella cattolica.
È mai possibile che quando l'insegnante di filosofia, di storia o di lettere tratta certi argomenti gli studenti cascano dal pero pur essendosi avvalsi dell'insegnamento della religione sin dalle elementari?
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 12:12 pm

comp_xt ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
L'unica materia che dà certezze assolute, a scuola, è la religione. Per chi ha fede, naturalmente.

Ah, perché nelle ore di religione fatte a scuola, si trasmettono le certezze della fede?

A me sembra che che non si faccia altro che chiacchierare del più e del meno, mettere su qualche confidenza maldestra su questioni personali e sui probbblemideigggiovani in generale, e vedere qualche film (quasi mai di argomento religioso, ma solo genericamente "edificante", ossia storie strappalacrime contro il razzismo, contro il bullismo, contro la droga, contro la guerra e contro la deforestazione).

Che cosa c'entrino le certezze della fede, lo devo ancora capire...

La colpa di tutto ciò è di una visione politicamente corretta secondo cui se a scuola si facesse davvero religione (vale a dire che si analizzasse seriamente l'apparato dottrinale della religione cattolica) subito scatterebbe l'accusa di fare catechismo.
Aggiungo che, a prescindere dalle personali convinzioni di ciascuno, la teologia cattolica non è certo così banale e per trattarla bene occorrerebbe uno studio e un approccio serio.
Quanti studenti sarebbero disposti a farlo per una materia facoltativa il cui giudizio non fa media?
Quanti docenti di religione sarebbero disposti a correre il rischio che gli studenti scelgano di non avvalersi del loro insegnamento?
Il risultato è che si tira a campare chiacchierando del più e del meno e pescando a piene mani dai tormentoni del politicamente corretto.
Eppure non si può capire la storia e gran parte della letteratura e del pensiero filosofico occidentale se non si conosce la teologia cristiana e, in particolare, quella cattolica.
È mai possibile che quando l'insegnante di filosofia, di storia o di lettere tratta certi argomenti gli studenti cascano dal pero pur essendosi avvalsi dell'insegnamento della religione sin dalle elementari?

Concordo. Concetti come la transustanziazione o perfino la trinità sono totalmente ignorati dagli studenti (anche da bravi) e bisogna riprenderli ex novo, pur avendo loro svolto 11 anni di religione cattolica.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 12:51 pm

precario.acciaio ha scritto:
concetti come la transustanziazione o perfino la trinità sono totalmente ignorati dagli studenti (anche da bravi) e bisogna riprenderli ex novo, pur avendo loro svolto 11 anni di religione cattolica.
Ne senti la necessità in una lezione di filosofia ? Cosa c'entrano quei due concetti con il pensiero filosofico, col funzionamento (vero o presunto) del mondo ?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 1:14 pm

Ok, ma allora che la smettessero di sostenere che l'insegnamento di religione cattolica a scuola è utile (e che magari è utile anche ai non cattolici) perché "permette di comprendere meglio le radici culturali della civiltà italiana" (o "della civiltà europea", secondo i casi).

Se l'ora di religione viene impiegata, nel migliore dei casi, a raccontare quanto sia stata meritevole una suora di origine albanese a organizzare opere caritatevoli in India, o un prete francese a salvare centinaia di bambini malati nel Congo, e nel caso peggiore viene impiegata (senza la minima fonte scientifica) a discutere sulle biotecnologie o sull'effetto serra ... DOVE STA l'appiglio alle radici culturali della civiltà italiana?

Quando poi gli studenti in questione non hanno idea di cosa sia la quaresima, di cosa sia l'avvento, e di quando sia vissuto e di che cosa abbia fatto il santo a cui è dedicata la basilica della propria città?

Bastrebbe ammettere una volta per tutte che il mantenimento dell'ora di religione è solo un'ingiustificata anomalia parassitaria che non serve assolutamente a niente, né ai credenti né ai non credenti!

L.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 1:38 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
concetti come la transustanziazione o perfino la trinità sono totalmente ignorati dagli studenti (anche da bravi) e bisogna riprenderli ex novo, pur avendo loro svolto 11 anni di religione cattolica.
Ne senti la necessità in una lezione di filosofia ? Cosa c'entrano quei due concetti con il pensiero filosofico, col funzionamento (vero o presunto) del mondo ?

Nel dettaglio ti risponderà precario.acciaio che, essendo laureato in filosofia, è molto più competente di me sulla questione.
Fra i tanti esempi possibili mi limiti a citarne uno solo: il prologo del Vangelo di Giovanni.
Mi sembra davvero difficile sostenere che non abbia nulla a che fare col pensiero filosofico.


In principio era il Verbo,
il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
Egli era in principio presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui,
e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che
esiste.
In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta.
Venne un uomo mandato da Dio
e il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per rendere testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Egli non era la luce,
ma doveva render testimonianza alla luce.
Veniva nel mondo
la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
Egli era nel mondo,
e il mondo fu fatto per mezzo di lui,
eppure il mondo non lo riconobbe.
Venne fra la sua gente,
ma i suoi non l'hanno accolto.
A quanti però l'hanno accolto,
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali non da sangue,
né da volere di carne,
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi vedemmo la sua gloria,
gloria come di unigenito dal Padre,
pieno di grazia e di verità.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:01 pm

comp_xt ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
precario.acciaio ha scritto:
concetti come la transustanziazione o perfino la trinità sono totalmente ignorati dagli studenti (anche da bravi) e bisogna riprenderli ex novo, pur avendo loro svolto 11 anni di religione cattolica.
Ne senti la necessità in una lezione di filosofia ? Cosa c'entrano quei due concetti con il pensiero filosofico, col funzionamento (vero o presunto) del mondo ?

Nel dettaglio ti risponderà precario.acciaio che, essendo laureato in filosofia, è molto più competente di me sulla questione.
Fra i tanti esempi possibili mi limiti a citarne uno solo: il prologo del Vangelo di Giovanni.[/i]
La mia ignoranza in ambito filosofico deve essere di proporzioni bibliche.
Ponetevi rimedio ! Cominciamo dalle basi: cos'è la filosofia e di cosa si occupa ?
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:08 pm

Felipeto ha scritto:
Il tedesco lingua delle certezze?balle.si dice keins o keines per esempio?

Cosa c'entra la declinazione con la precisione della lingua!?
Prendi ad esempio il verbo 'mettere'. In italiano è sempre 'mettere' mentre in tedesco c'è un verbo per dire 'mettere orizzontale', 'mettere verticale', 'mettere infilando'... ti sembra poco?
Proprio tu che sei ingegnere dovresti apprezzare questa precisione espressiva. Ad ogni modo non lo dico io che il tedesco è la lingua della tecnica.

Per quanto riguarda la matematica, ho semplicemente espresso la mia opinione educatamente. Non è forse questo lo spirito del forum?

P.S. Hai studiato tedesco per caso?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:12 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ok, ma allora che la smettessero di sostenere che l'insegnamento di religione cattolica a scuola è utile (e che magari è utile anche ai non cattolici) perché "permette di comprendere meglio le radici culturali della civiltà italiana" (o "della civiltà europea", secondo i casi).

Se l'ora di religione viene impiegata, nel migliore dei casi, a raccontare quanto sia stata meritevole una suora di origine albanese a organizzare opere caritatevoli in India, o un prete francese a salvare centinaia di bambini malati nel Congo, e nel caso peggiore viene impiegata (senza la minima fonte scientifica) a discutere sulle biotecnologie o sull'effetto serra ... DOVE STA l'appiglio alle radici culturali della civiltà italiana?

Quando poi gli studenti in questione non hanno idea di cosa sia la quaresima, di cosa sia l'avvento, e di quando sia vissuto e di che cosa abbia fatto il santo a cui è dedicata la basilica della propria città?

Bastrebbe ammettere una volta per tutte che il mantenimento dell'ora di religione è solo  un'ingiustificata anomalia parassitaria che non serve assolutamente a niente, né ai credenti né ai non credenti!

L.

Se i docenti di religione si mettessero davvero a insegnare i fondamenti della teologia cattolica assisteremmo alla levata di scudi di tutti coloro che in tutto ciò vedrebbero un tentativo di fare del proselitismo.
L'attuale situazione è il frutto di un evidente compromesso: la CEI ha ottenuto di poter scegliere i docenti, gli anti-cattolici hanno avuto rassicurazioni sul fatto che nell'ora di religione non si facesse teologia.
Il risultato è quella melma insipida, politicamente corretta e culturalmente inutile che hai ben descritto.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:12 pm

Hoffnung2 ha scritto:
In italiano è sempre 'mettere' mentre in tedesco c'è un verbo per dire 'mettere orizzontale', 'mettere verticale', 'mettere infilando'... ti sembra poco?
adagiare, erigere e penetrare ?
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:21 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
In italiano è sempre 'mettere' mentre in tedesco c'è un verbo per dire 'mettere orizzontale', 'mettere verticale', 'mettere infilando'... ti sembra poco?
adagiare, erigere e penetrare ?

Mi demolisci così la lingua di Goethe e di Bach?

L'italiano è prolisso e per dire un concetto che in tedesco richiede una parola serve un'intera perifrasi.

Stiamo andando O.T.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:24 pm

comp_xt ha scritto:
Il risultato è quella melma insipida, politicamente corretta e culturalmente inutile che hai ben descritto.

E quindi la mia domanda resta: CHE CE LA TENIAMO A FARE??????
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:31 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
 Il risultato è quella melma insipida, politicamente corretta e culturalmente inutile che hai ben descritto.

E quindi la mia domanda resta: CHE CE LA TENIAMO A FARE??????

Io credo che l'insegnamento della religione, se fatto in maniera seria, sarebbe assai utile.

Che l'ora di religione debba essere impiegata per discutere del più e del meno o per affrontare argomenti triti e ritriti pescati dal calderone del politicamente corretto non lo prescrive certo il medico.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:32 pm

Hoffnung2 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
In italiano è sempre 'mettere' mentre in tedesco c'è un verbo per dire 'mettere orizzontale', 'mettere verticale', 'mettere infilando'... ti sembra poco?
adagiare, erigere e penetrare ?

Mi demolisci così la lingua di Goethe e di Bach?

L'italiano è prolisso e per dire un concetto che in tedesco richiede una parola serve un'intera perifrasi.

Stiamo andando O.T.
Il tedesco prende le tre parole che servono in italiano, le incolla insieme e fa credere di avere una parola che esprime il concetto; stai parlando con "avidodinformazioni", che per decenza ha evitato di chiamarsi "mipiacelafigapiùdiognialtracosa"
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:42 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
In italiano è sempre 'mettere' mentre in tedesco c'è un verbo per dire 'mettere orizzontale', 'mettere verticale', 'mettere infilando'... ti sembra poco?
adagiare, erigere e penetrare ?

Mi demolisci così la lingua di Goethe e di Bach?

L'italiano è prolisso e per dire un concetto che in tedesco richiede una parola serve un'intera perifrasi.

Stiamo andando O.T.
Il tedesco prende le tre parole che servono in italiano, le incolla insieme e fa credere di avere una parola che esprime il concetto; stai parlando con "avidodinformazioni", che per decenza ha evitato di chiamarsi "mipiacelafigapiùdiognialtracosa"

Ci rinuncio...
Tornare in alto Andare in basso
Garamond



Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 29.10.15

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 2:51 pm

precario.acciaio ha scritto:
Io studio materie che non forniscono nessuna certezza (Filosofia) e spesso mi sono trovato a invidiare la saldezza dei matematici; è davvero così? La matematica dà certezze e non porta a dubbi e domande continue?
Cosa ne pensate?

La saldezza della matematica è illusoria sia nella teoria che nella pratica.

Nella teoria: Come dice avidodinformazioni, a livello teorico la matematica è un po' come un gioco. Una volta stabilite le regole, una data mossa o è valida o non lo è, e ogni giocatore quando muove è tenuto a indicare le regole del gioco che consentono la mossa. Ovvero, una volta stabiliti gli assiomi, una data proposizione è dimostrabile o non lo è, e ogni matematico quando asserisce che una proposizione è vera è tenuto a dare la dimostrazione di tale proposizione. Ovviamente, un gioco in cui tutte le mosse fossero valide non è un gioco interessante; purtroppo, Gödel ci ha mostrato che non sapremo mai se i giochi che vanno per la maggiore tra i matematici, ovvero le teorie degli insiemi come ZFC, siano giochi interessanti o no. In questo senso, c'è un'inevitabile incertezza di fondo.

Nella pratica: Di fatto, ci sono altre due grandi incertezze. In primo luogo, i matematici non seguono davvero le regole del gioco: le dimostrazioni che scrivono sono praticamente sempre informali, cioè argomentazioni a parole, per cui non è immediato verificarne la correttezza. Leggendo una dimostrazione informale si può essere convinti del risultato, come no. Questo porta inevitabilmente a dubbi e domande continue.
In secondo luogo, anche fidandosi che le dimostrazioni siano giuste, si presenta spesso il problema di interpretare i risultati. Anche se le regole che scegliamo ci sembrano naturali, infatti, è possibile che queste regole abbiano conseguenze per niente intuitive. Ad esempio, Banach e Tarski dimostrarono che le regole di ZFC permettono di prendere una sfera, tagliarla in un numero finito di pezzi, e riassemblarli senza deformarli in due sfere uguali a quella di partenza. I dubbi che il matematico si pone di fronte a un risultato come questo sono tanti: com'è possibile? abbiamo dimenticato una regola che dovrebbe impedire una cosa così assurda? o forse è giusto che una cosa così assurda sia possibile, ed è la mia intuizione ad aver bisogno di essere corretta?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La matematica dà certezze?   Dom Feb 14, 2016 3:57 pm

comp_xt ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
 Il risultato è quella melma insipida, politicamente corretta e culturalmente inutile che hai ben descritto.

E quindi la mia domanda resta: CHE CE LA TENIAMO A FARE??????

Io credo che l'insegnamento della religione, se fatto in maniera seria, sarebbe assai utile.

Mi faresti un esempio concreto di tale utilità?
Tornare in alto Andare in basso
 
La matematica dà certezze?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Matematica & humor
» La matematica e la realtà: solo illusioni?
» Ingegneria Matematica
» A048....è matematica ma per quali istituti?
» Giorgio de Chirico, pubblicato il secondo volume del Catalogo Generale; opere dal 1910 al 1975; grossi dubbi e poche certezze.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: