Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Help strategie per alunno impossibile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
ushikawa



Messaggi : 1876
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Help strategie per alunno impossibile   Lun Feb 15, 2016 3:46 pm

Promemoria primo messaggio :

Non lavora né a casa né in classe
Disturba tutta l'ora compagni e professore
Dice parolacce e bestemmia in continuazione
Non ricorda le cose e sembra essere in uno stato di perenne alterazione (forse usa sostanze e si parla di un alunno delle medie)
E' stato sospeso tre volte ed ha una pagella priva di sufficienze.
Si rifiuta di svolgere qualunque attività, anche pensata appositamente per lui.
Si rifiuta di comunicare con i professori e di prendere qualunque impegno.
Non vorrebbe venire a scuola, non vorrebbe che gli si continuassero "a rompere le palle" con lo studio, l'impegno e bla bla bla.
Ha una situazione familiare (molto) complicata.

Questo quadro si protrae ormai da un anno e mezzo, dopo un periodo altrettanto lungo svolto quasi normalmente, ed è in continuo peggioramento: l'alunno alterna tratti depressivi a tratti maniacali, senza che combini nulla in nessuno dei due momenti.

Lo psicologo della scuola non ha cavato un ragno dal buco, tranne l'essere venuto a sapere particolari familiari poco rassicuranti. I servizi sociali sono stati allertati più proforma che per altro. Ogni colloquio con lo psicologo o con altri docenti è stato inutile. Le strategie alternative non funzionano. A causa di una certa lentezza sia nella manifestazione dei sintomi che nella disponibilità di informazioni sul suo vissuto, non è stato ancora redatto un PDP, cosa alla quale si rimedierà entro qualche giorno.

Chiedo a tutti se hanno una qualche idea sul cosa fare: indipendentemente dall'ammissione all'esame o dalla bocciatura è impossibile proseguire in questa maniera, tanto per lui quanto per il corpo docente.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Mer Feb 24, 2016 4:54 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Non ho mai visto un ebreo complottare contro lo stato, non uccidono divinità da almeno 2000 anni (e forse non l'hanno mai fatto) e non li so riconoscere a vista, quindi non hanno un'inferiorità evidente.

Perché, invece i rom complottano contro lo stato o uccidono divinità?

E soprattutto, i rom li sai riconoscere a vista?

Intendo le normali persone di etnia rom, quando NON chiedono l'elemosina o NON sono vestite di stracci?

Volgio dire, io ad esempio conosco personalmente due onestissime e instancabili badanti rumene (una è stata la badante di mia nonna, e l'altra è la madre di una bambina che va a scuola con mio figlio), e so per certo che una è di origini zingare e l'altra no, perché me l'hanno detto loro e mi hanno raccontato storie di vita vera molto plausibili. Lavorano, mantengono i figli, non rubano, non chiedono l'elemosina, e si vestono in maniera del tutto ordinaria.

Tu ci metteresti la mano sul fuoco, che sapresti riconoscere a vista quale delle due è rom e quale no?

Fra l'altro, ti ricordo che fino a qualche decennio fa era anche diffusa la convinzione che anche gli ebrei si riconoscessero a vista, perché portatori di tratti somatici particolari diversi dagli altri... mentre oggi è derubricata come stupidaggine e pregiudizio. I tratti somatici dei rom sono davvero così evidenti da poter dire che "non sia la stessa cosa"?

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Mer Feb 24, 2016 5:13 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Non ho mai visto un ebreo complottare contro lo stato, non uccidono divinità da almeno 2000 anni (e forse non l'hanno mai fatto) e non li so riconoscere a vista, quindi non hanno un'inferiorità evidente.

Perché, invece i rom complottano contro lo stato o uccidono divinità? No, agli ebrei vengono addebitate ALCUNE cose sempre false, ai rom ALTRE cose non sempre false.

E soprattutto, i rom li sai riconoscere a vista? Non sempre, a volte sì

Intendo le normali persone di etnia rom, quando NON chiedono l'elemosina o NON sono vestite di stracci? Qui è il punto, chi non chiede l'elemosina (non c'è niente di male), chi non la fa chiedere ai propri bambini, chi non la chiede mostrandoti il suo bambino, chi non veste di stracci, chi non ruba al supermercato, chi non ruba in casa, chi non borseggia, chi non ruba auto, chi non cresce la propria famiglia in baracche di merda, non è rom più di quanto io sia calabrese.
Si lo so è rom, come del resto io sono calabrese, ma io più che calabrese sono italiano e lui (quello che non fa quelle cose) più che rom è italiano ....... come me.

Quando ti riferisci ad un gruppo non sempre lo fai nell'accezione ufficiale, che in questo caso è linguistica; a volte, spesso, lo fai sulla base di significati comunemente accettati e quindi forse più veri dei significati per addetti ai lavori.

In altro post mi hai corretto sul termine "scimmia": siamo tutti scimmie !

Si, se siamo etologi allora siamo tutti scimmie; se siamo popolo allora le scimmie sono tutti i quadrumani eccetto l'uomo; hanno ragione gli etologi, lo so, ma il popolo non ha torto, sono due accezioni diverse.

Cosa intenda il popolo per "rom" lo sappiamo: ex zingaro (ex nomade) che espleta le sue attività "economiche" sempre nello stesso posto (per la gioia di chi abita lì).
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 6:03 pm

"Io propongo tanti - ma tanti! - colloqui a quattr'occhi e parecchie ore di disponibilità volontaria. Deve arrivargli il messaggio subliminale che a voi importa di lui (ma deve essere vero, altrimenti non ingannerete nessuno). Ci vuole molta pazienza, ma non esistono ragazzi "cattivi""

Ma questa cosa sarebbe?

Una battuta ? Una provocazione?
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 7:30 pm

balanzoneXXI ha scritto:
"Io propongo tanti - ma tanti! - colloqui a quattr'occhi e parecchie ore di disponibilità volontaria. Deve arrivargli il messaggio subliminale che a voi importa di lui (ma deve essere vero, altrimenti non ingannerete nessuno). Ci vuole molta pazienza, ma non esistono ragazzi "cattivi""

Ma questa  cosa sarebbe?

Una battuta ? Una provocazione?

No, è una strategia. Se un ragazzo "difficile" ti stima, ti rispetta. Il punto è che stima e rispetto vanno conquistati, soprattutto da parte di ragazzi che non sanno che cosa siano queste cose, perché in famiglia non glielo ha insegnato nessuno.

N. B. Non ho detto che io ci riesca sempre, però ci provo. A volte è veramente faticoso.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 8:55 pm

Cioè, tu stai dicendo che è normale dare la disponibilità a offrire parecchie ore di volontariato non pagato e non riconosciuto da nessuno, per stabilire con un alunno un rapporto PRIVATO al di fuori della vita di classe, e per provare disperatamente ad accattivarsi la sua simpatia personale?

E quindi (anche tenendo da parte la cruda questione del pagamento dello straordinario, che non si può nemmeno nominare perché le vere anime missionarie sono al di sopra di tali meschininità venali), spiegaci meglio come, quando, e sotto quali normative dovrebbero essere organizzate quelle parecchie ma parecchie ore di disponibilità volontaria e quei tanti ma tanti colloqui individuali.

Bisognerebbe portare il ragazzino fuori dall'aula durante le normali attività curricolari per convincerlo a fare delle lunghe chiacchierate in privato, e quindi SOTTRAENDOGLI una buona parte delle ore di lezione a cui ha diritto, e di cui ha parecchio bisogno? Cioè, già questo disgraziatello fa un sacco di assenze e perde una grossa percentuale di lezioni... e in più, quando c'è, lo si porta fuori dall'aula e gli si fa fare tutt'altro rispetto alla lezione prevista? E a quale titolo, visto che (ha quanto ho capito) non ha nessuna certificazione di disabilità e nessuna programmazione differenziata?

Oppre bisognerebbe trattenere il ragazzino per un'ora o due in più al di fuori dell'orario scolastico, e "curarlo" con una terapia massiccia di colloqui privati, mentre tutti gli altri sono già usciti da scuola? E con quale provvedimento formale lo si giustificherebbe? Con quale forma di autorizzazione della famiglia? Sotto quale copertura legale e assicurativa?

Ma roba da chiodi proprio...
Tornare in alto Andare in basso
Online
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 9:43 pm

Scusate, ma voi che cosa fate durante la ricreazione? Io parlo con i ragazzi. Così la mattina, prima di entrare a scuola, mi trattengo in cortile con loro. "Costruire il rapporto", come dice la mia saggia collega di matematica, viene prima della didattica. I nostri alunni, se non si fidano di noi, non ci ascoltano. Capisco che, per chi non vive certe realtà, alcune cose possono sembrare fuori dal mondo. Nella mia scuola gli alunni sono praticamente tutti BES, vengono da un contesto allucinante e, quando si conoscono le loro famiglie, ci si rende conto che i ragazzi, che sembrerebbero animaletti maleducati, sono mille volte meglio dei loro genitori (e magari un po' è anche merito delle ore che trascorrono a scuola). Stamattina un collaboratore scolastico ad un ragazzo che non stava bene ha detto che voleva solo "farsi coccolare dalla professoressa", che sarei stata io. Ma, se non li coccoliamo noi, questi ragazzi, chi lo fa?

Certo, io sarei per il tempo pieno alla maniera di don Milani, data la particolare situazione; so che non si può fare, perché non paga nessuno. Ho alunni che a diciotto anni vivono da soli, guadagnandosi da vivere, e parlano a stento l'italiano. Con questi ragazzi è più proficuo lavorare per piccoli gruppi. E' inutile tenere venti ragazzi in aula mentre si interroga, perché non riescono a stare attenti se non sono coinvolti personalmente; per questo, con i colleghi, a volte lavoriamo per classi aperte.

Adesso, per esempio, una delle classi sta facendo uno stage di tre settimane. Questo vuol dire che ciascun prof ha delle ore libere, che in realtà fanno parte del suo orario di servizio e vengono impiegate per aiutare nello studio chi ha più bisogno.

Si tratta comunque di un lavoro d'equipe; non c'è l'insegnante che "prova disperatamente ad accattivarsi la simpatia personale" dell'alunno, magari a scapito dei colleghi. Chi può, dà una mano ai ragazzi. Un ruolo fondamentale in tutto questo ha l'insegnante di sostegno, che ha il "vantaggio" di non dover valutare e perciò fa da raccordo tra docenti e studenti.

Di fatto, tutto questo è molto faticoso, ma funziona più della didattica tradizionale. I nostri sono ragazzi che, se non frequentassero da noi, sarebbero sbandati per strada, respinti da tutte le altre scuole, ripetutamente sospesi e bocciati. A volte ne perdiamo qualcuno. I problemi sono enormi, non è tutto rose e fiori. Ci aiuta il fatto che siamo una piccola succursale di quattro classi e quindi noi insegnanti conosciamo tutti gli alunni, uno per uno.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 10:22 pm

Ok, messaggio chiaro: quello che state facendo voi *sarebbe* di per sé un lavoro utile e rispettabilissimo, ma appunto non è affatto SCUOLA o ISTRUZIONE, è assistenza sociale.

E quindi, non si vede perché mai dovrebbero occuparsene gli insegnanti invece degli operatori sociali, che sono formati apposta, assunti apposta e pagati apposta, quando invece gli insegnanti sarebbero assunti per fare tutt'altro.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 10:34 pm

ludmilla72 ha scritto:
Scusate, ma voi che cosa fate durante la ricreazione? Io parlo con i ragazzi.

EEEEEEEHHHHHH?

E i ragazzi durante la ricreazione parlano con te?

Io durante la ricreazione, se posso, al 70% faccio quel minimo di sorveglianza generale che è richiesta per obbligo, e al 30% mi faccio i fatti miei.

Se anche volessi "parlare con i ragazzi", non ci riuscirei, perché sarebbero loro, legittimamente, a non avere nessuna voglia di parlare con me (a meno di non avere bisogno di qualche chiarimento tecnico molto specifico, ma non certo per parlare dei cavoli privati propri).

Ne hanno già le scatole talmente piene di avere gli insegnanti tra i piedi per tutte le normali ore curricolari obbligatorie... che mi sembrerebbe veramente grottesco se venissero a cercare le confidenze o le coccole degli insegnanti medesimi anche in quei pochi minuti al giorno di rilassamento libero.

Quanto al "trattenersi in cortile con loro la mattina prima di entrare a scuola", è ancora più surreale.
Arrivi mezz'ora prima apposta?
E anche i ragazzi, arrivano mezz'ora prima?
Mai vista una cosa del genere...

Sul mio pianeta, se anche l'insegnante arriva qualche minuto prima, e se anche c'è già un piccolo assembramento di ragazzi arrivati in anticipo in attesa della campanella... questi non fanno altro che ignorare la presenza dell'insegnante, e al massimo, qualche volta, farsi da parte per farlo attraversare più velocemente possibile, sperando che non li noti e che non attacchi discorso con loro, in maniera da continuare a chiacchierare dei fatti propri o a spippolare sui telefonini, senza rotture di scatole.

E mi sembra anche molto ma molto NORMALE.

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Ven Feb 26, 2016 10:41 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 10:36 pm

E' chiaro che non sono tagliato per quel tipo di scuole; speriamo che l'anno prossimo riesca ad andare in un liceo blasonato; lì non dovrei fare danni.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 10:55 pm

Veramente sì, i ragazzi parlano con noi. C'è quello che mi racconta che è stato nel weekend a cercare funghi con il padre; quello che mi aggiorna sulle sue esperienze di motocross (io non capisco niente di motori, ma sono la loro passione ed è bellissimo sentirli parlare di qualcosa che li interessa), quello che mi racconta pure che non aveva l'assicurazione del motorino e che non si è fermato al posto di blocco della polizia... Poi c'è quello che si rivolge al professore di Meccanica perché lo aiuti a trovare un lavoro in officina; quello che con le mance da cameriere ha aiutato i genitori a pagare l'affitto... Giuro che sono tutte storie vere! I ragazzi che si sono diplomati l'anno scorso sono tornati quasi tutti a scuola a raccontarci delle loro esperienze lavorative.

Poi io sono pagata per insegnare italiano e storia ed è esattamente quello che faccio... ma, se in questo contesto riesco ad essere un po' autorevole, è perché cerco di educare prima che di insegnare. Non penso che sia una cosa eccezionale, credo che faccia parte dei nostri doveri.

Ci sono stati alcuni supplenti che sono scappati a gambe levate. Chi resta lo fa perché ama insegnare così e pensa che in un altro contesto non sarebbe possibile. Tu, d'altronde, Paniscus, me lo stai confermando.

Caro Avido, io invece temo di non essere proprio tagliata per i licei blasonati. Tendo a litigare con i genitori con la puzza sotto al naso... :-)
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 11:09 pm

Dimenticavo: sì, in verità arrivo una ventina di minuti prima e ho quasi sempre la prima ora. Lo faccio perché abito dall'altra parte di Roma e temo il traffico e gli incidenti sul raccordo.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Ven Feb 26, 2016 11:53 pm

Mai parlato nella ricreazione con i ragazzi.appena li saluto se loro salutano
.io li vedo come piccoli stronzetti pronti alla scusa ed alla calunnia.
io americano.loro vietcong.mi danno soddisfazione quando apprendono, quando sono curiosi quando riescono in qualcosa di complesso
Il resto zero
Della loro vita annoiata senza sogni,fatta di foto, mi piace,unghie,ciuffi,hip Hop fotte una sega.
Non li invidio nella loro annoiata gioventù di ignorantoni,posso aver.nostalgia della mia non della loro.parlare con loro nell intervallo è grottesco. Pare un sequel Dell attimo fuggente.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1876
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Sab Feb 27, 2016 6:17 am

Sia l'approccio di Ludmilla che quello di Felipeto mi sembrano eccessivi, pur se in direzioni opposte, mentre la situazione descritta da Ludmilla mi sembra particolare per quella scuola e quel contesto e quindi non generalizzabile.

Concordo con Paniscus sul fatto che un certo atteggiamento sconfina nel lavoro di assistente sociale, per il quale non sono né formato né portato, come credo non lo sia la maggioranza dei colleghi.

Se gli alunni, come capita, mi cercano per una chiacchiera io preferisco stare al gioco cortesemente, ma senza indulgere in eccessive confidenze: può infatti capitare che la simpatia dimostrata all'alunno sia da lui interpretata come una licenza di non studiare, anziché come una motivazione allo studio. Della serie "quello sì che è un professore tranquillo": cioè un professore compagnone e poco esigente.

Ma ritornando all'alunno di cui al topic, docenti ben più portati al dialogo di me hanno provato a parlargli e a scalfire la sua corazza, senza ottenere alcun risultato. Il dialogo non può partire se alla base non c'è il riconoscimento di uno status differente tra docente e discente, per il quale il primo può chiedere al secondo di fare o non fare determinate cose.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Sab Feb 27, 2016 10:05 am

per ricapitolare, ushikawa, dopo dodici giorni da quando hai raccontato questa situazione siete ancora lì con questo ragazzo che crea problemi e non è stato fatto nulla per cercare di migliorare le cose?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa



Messaggi : 1876
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Sab Feb 27, 2016 10:35 am

e no, non si è fatto nulla...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help strategie per alunno impossibile   Sab Feb 27, 2016 10:39 am

ti va se cerchiamo di capire il perchè?

Mi viene in mente:

ancora non si è capito cosa fare
non si sa chi lo debba fare
si è capito che dovrebbero intervenire i servizi ma non ci sono sul territorio
quel proforma cui accennavi significa che i servizi sono stati avvisati ma non fanno nulla
non si sa bene chi dovrebbe prendere in mano la situazione e sollecitare i servizi

cosa succede, ushikawa?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Help strategie per alunno impossibile
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Argomenti simili
-
» Le 10 Strategie di Manipolazione Mediatica
» Alunno copia versione, ma me ne accorgo solo al momento della correzione
» Alunno introverso
» L'allievo supera sempre il maestro
» Presentazione dei Professori e degli alunni.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: